Articolo
02 lug 2020

SICILIA | Viadotto Imera: concluso ieri sera il varo dell’impalcato

di Fabio Nicolosi

Ieri sera è stato portato a termine il varo in quota dell’impalcato del nuovo viadotto Imera, sull’autostrada A19 “Palermo-Catania”. Quello varato ieri è stato infatti l’ultimo dei sette conci. Le sette sezioni, di lunghezza variabile tra i 28 e i 52 metri e di massa compresa tra le 120 e le 260 tonnellate, costituiranno le tre campate per lo sviluppo complessivo di 270 metri. La campata centrale di luce 130 metri consentirà di scavalcare la parte centrale del corpo di frana. L’impegno di Anas proseguirà, allo scopo di ultimare l’opera nel più breve tempo possibile, con il successivo step, ovvero l’installazione delle predalles, lastre piane utilizzate per la realizzazione delle solette dell’impalcato.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 giu 2020

Tayaran Jet collega la Sicilia con Bologna: 3 nuove rotte

di Mobilita Catania

Partiranno dal 20 luglio i collegamenti da Catania Palermo e Comiso da parte di Tayaran Jet. Stamani, negli uffici di SAC, società che gestisce l'aeroporto di Catania, la compagnia bulgara di proprietà italiana ha presentato le nuove rotte che collegheranno i tre aeroporti siciliani con il capoluogo emiliano con frequenze settimanali dalla città etnea, cinque giorni la settimana dal capoluogo siciliano e due volte la settimana dallo scalo ibleo. Da Catania, inoltre, sarà possibile volare anche a Roma e Sofia. “Voli in ogni angolo della Sicilia” è infatti il claim che la compagnia ha scelto per promuovere le nuove destinazioni, sottolineando la centralità dell’Isola nel proprio progetto di sviluppo. Un lavoro portato avanti con impegno anche dalle società di gestione dei tre scali, che hanno operato con l’obiettivo di aumentare l’offerta non solo per la mobilità dei siciliani, ma anche per i tanti turisti che continuano a scegliere la Sicilia. “Come aeroporto, ci siamo impegnati ad aumentare i vettori e le destinazioni per l’Isola– ha affermato Sandro Gambuzza, presidente SAC. Un lavoro che continua costantemente, anche perché siamo coscienti di quanto, in questo territorio, vi sia fame di voli e a prezzo accessibili a tutti”. “La destinazione Bologna è molto richiesta – hanno aggiunto il presidente e l’amministratore delegato di Soaco, che gestisce l’aeroporto di Comiso, Giuseppe Mistretta e Rosario Dibennardo – e siamo convinti che, dopo aver ripreso ieri i voli per Milano Malpensa insieme all’avvio delle altre tratte, Bologna sia un ottimo segnale di ripartenza per il nostro scalo”. L’unicità del momento, che ha visto partecipare le società di gestione dei tre principali scali siciliani, è stato l’amministratore delegato di Gesap, Giovanni Scalia. “L'apertura di una nuova rotta da e per la Sicilia è sempre una notizia positiva – ha detto - Tayaran Jet è la seconda compagnia che, in meno di un mese, riparte mettendo la Sicilia al centro dei progetti di sviluppo e business”. In collegamento Skype, anche il presidente della società di gestione dell’aeroporto di Bologna, Enrico Postacchini. “Una rotta utilissima per viaggi per business, sanitari e di studio – ha evidenziato: c’è una popolazione siciliana che vive a Bologna e una parte di bolognesi che hanno scelto di vivere in Sicilia che adesso sono più connessi”. Una consapevolezza, questa, che ha spinto i soci di Tayaran Jet a investire negli scali siciliani. “Da oggi sarà possibile prenotare i voli – ha sottolineato il vicepresidente della compagnia bulgara di proprietà italiana, Massimo La Pira. Abbiamo creato Tayaran Jet tre anni fa, e negli anni ci siamo strutturati e stiamo facendo molti investimenti. Si parla sempre di ripartenza e noi cerchiamo di dare un segnale reale, radicandoci nel territorio e promuovendolo”. Un aspetto su cui ha puntato anche il country manager per l’Italia, Gianfranco Cincotta. “Vogliamo connettere la Sicilia con il continente e con l’Est Europa – ha ribadito –e per questo siamo qui, pronti a scommetterci”. “Ringraziamo Tayaran per l’investimento effettuato e per le scelte fatte – ha detto in conclusione Nico Torrisi, amministratore delegato di SAC. La conferenza congiunta di oggi è motivo di grande piacere e un importante segnale di compattezza. Mi auguro che questo sia solo il principio”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 giu 2020

A19 Palermo – Catania | In fase di avvio le operazioni di varo del nuovo impalcato del viadotto imera

di Fabio Nicolosi

Nell’ambito dei lavori di ricostruzione del nuovo viadotto Imera, sull’autostrada A19 “Palermo-Catania”, sono ormai in fase di avvio le operazioni di varo in quota del nuovo impalcato in acciaio. Per consentire il prosieguo delle attività necessarie alla definitiva riapertura è necessario ripristinare gli elementi del viadotto che in fase di realizzazione della bretella avevano subìto importanti modifiche e, pertanto, risulta essenziale interdire al traffico la bretella in by-pass al viadotto, realizzata per dare continuità alla circolazione autostradale in direzione Catania. In questa fase di cantierizzazione, la bretella risulta non più utilizzabile dall'utenza, sia per la necessità di eseguire le operazioni di ripristino degli elementi del viadotto, sia perché interferente con le operazioni di varo. Dalla giornata di oggi e fino al prossimo 31 luglio l’intero traffico sarà deviato, tra il km 56,900 al km 59,400, sulla carreggiata in direzione Palermo, in regime di doppio senso di circolazione.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
08 giu 2020

GENOVA | Riparte l’aeroporto con tante destinazioni nazionali ma anche collegamenti con l’estero

di mobilita

Si torna a volare dall’Aeroporto di Genova. Nelle prossime settimane numerosi collegamenti si aggiungeranno a quello per Roma operato da Alitalia, rimasto operativo per tutta la durata del lockdown. Tante destinazioni nazionali, ma anche collegamenti con l’estero. Al Colombo tornano anche i jet privati. Germania, Austria, Svizzera e Francia: sono questi i principali paesi di provenienza dei voli privati che nei giorni scorsi sono atterrati all’Aeroporto di Genova. Circa 25 gli arrivi di aerei e altrettante le partenze che si sono registrati tra mercoledì 3 giugno, giorno della riapertura delle frontiere europee, e domenica 7. “È un segnale positivo che dimostra l’attrattività della Liguria per un turismo di fascia alta e che evidenzia come la nostra regione abbia tutte le carte in regole per ripartire dopo l’emergenza”, commenta il Presidente dell’Aeroporto di Genova, Paolo Odone. Nel corso del 2019 il “Cristoforo Colombo” aveva registrato 5.515 movimenti di aerei privati, per un totale di 6.031 passeggeri, in aumento del 6% rispetto al 2018. “Sono numeri molto contenuti rispetto al 1.530.105 passeggeri di voli di linea registrati nello stesso periodo, ma significativi perché rappresentano la clientela delle strutture ricettive e del commercio di lusso, con un impatto estremamente importante per l’economia del territorio. I clienti di questo livello sono anche importanti testimonial per il turismo nella nostra regione. Lo scorso anno abbiamo accolto tra gli altri Steven Spielberg, ormai un habitué del nostro aeroporto, che era arrivato dagli Stati Uniti insieme a Bruce Springsteen. Speriamo di poterli rivedere anche quest’estate”, aggiunge Odone. Nei giorni scorsi sono già arrivate prenotazioni di parcheggi per gli aerei sino al mese di agosto. Ora si aspetta la graduale riapertura delle frontiere anche da parte di paesi lontani, come Stati Uniti, Russia ed Emirati Arabi, che tradizionalmente generano flussi significativi di voli privati da e per l’Aeroporto di Genova. Un’attività sulla quale il Cristoforo Colombo ha investito costantemente per migliorare la qualità dei servizi offerti e che è resa possibile anche dalla presenza sullo scalo genovese di importanti operatori di aviazione generale. Riguardo i voli di linea, è prevista per giovedì 18 giugno la ripartenza dei collegamenti, in aggiunta a quello per Roma di Alitalia. Si prenderà il via con il volo per Palermo, seguito da Catania, Napoli, Olbia, Cagliari, Alghero, Brindisi, Lamezia Terme, Pantelleria e Lampedusa, tutti operati da Volotea, oltre a Tirana (Blu express), Amsterdam (KLM), Bari e Londra Stansted (Ryanair). Tutti i voli sono già in vendita nelle agenzie di viaggio e sui siti delle compagnie aeree. Qui l’elenco aggiornato, con la data della ripartenza e le frequenze settimanali. Roma, Alitalia, già operativo, un volo al giorno. Palermo, Volotea, dal 18 giugno, 3 volte alla settimana e poi un volo al giorno dal primo luglio. Catania, Volotea, dal 19 giugno, 4 volte alla settimana e poi 7 su 7 dal 1° luglio. Napoli, Volotea, dal 19 giugno, 3 volte alla settimana e poi 6 su 7 dal 1° luglio. Olbia, Volotea, dal 21 giugno, 1 volta alla settimana e poi 7 su 7 dal 3 luglio. Bari, Ryanair, dal 26 giugno, due volte alla settimana. Tirana, Blu express, dal 26 giugno, 2 volte alla settimana, 3 volte alla settimana da fine luglio. Londra Stansted, Ryanair, dal 2 luglio, 2 giorni alla settimana, 4 su 7 da agosto. Cagliari, Volotea, dal 4 luglio, 4 volte alla settimana. Alghero, Volotea, dal 4 luglio 2 volte alla settimana. Brindisi, Volotea, dal 4 luglio, 2 volte alla settimana. Lamezia Terme, Volotea, dal 3 luglio, 2 volte alla settimana. Pantelleria, Volotea, dal 4 luglio, una volta alla settimana. Lampedusa, Volotea, dal 4 luglio, una volta alla settimana. Amsterdam, KLM, dal 4 luglio, 3 volte alla settimana.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 mag 2020

Lufthansa ed Eurowings offriranno, da giugno, le rotte da Napoli, Catania e Olbia

di mobilita

A partire dall’inizio di giugno, Lufthansa ed Eurowings offriranno nuovamente le rotte da Napoli, Catania e Olbia – potenziando al contempo i collegamenti per Milano Malpensa – per Francoforte, Dusseldorf e Stoccarda. Queste destinazioni si aggiungono al programma già in essere: da Milano Malpensa (operato due volte al giorno da Air Dolomiti) e da Roma Fiumicino a Francoforte. L’offerta di voli dall’Italia passerà così dalle attuali 21 a 33 partenze settimanali. Questi nuovi collegamenti fanno parte del programma complessivo che a fine giugno prevede 150 destinazioni in più rispetto all’attuale programma limitato ai voli di rimpatrio, che terminerà quindi il 31 maggio. I collegamenti del Gruppo Lufthansa per l’Italia per il periodo dal 1° al 14 giugno 2020, in dettaglio: to Frankfurt (Lufthansa) Milan Malpensa (14/week)* Rome FCO (7) to Duesseldorf (Eurowings) new Naples (2) new Catania (2) new Olbia (2) new  Milan Malpensa (4) to Stuttgart (Eurowings) new Catania (1) new  Olbia (1) * operato da Air Dolomit Questi collegamenti possono essere prenotati da oggi sui siti web delle compagnie aeree lufthansa.com e eurowings.com. Le compagnie aeree del gruppo Lufthansa (Lufthansa, SWISS, Eurowings) ampliano in modo sostanziale il loro programma nel mese di giugno, offrendo numerose destinazioni leisure e un maggior numero di collegamenti intercontinentali. Con più di 106 destinazioni in Germania e in Europa e oltre 20 destinazioni inter-continentali, l’offerta di voli entro la fine di giugno si amplierà notevolmente per tutti i viaggiatori. Entro la fine di giugno le compagnie aeree del Gruppo Lufthansa prevedono infatti di offrire circa 1.800 viaggi di andata e ritorno settimanali verso più di 130 destinazioni in tutto il mondo. “Con la timetable dei voli di giugno vogliamo dare un importante contributo al rilancio dell’infrastruttura aeronautica. Si tratta di una parte essenziale della potenza economica non solo tedesca, ma europea. La gente vuole e può viaggiare di nuovo, sia in vacanza che per motivi di lavoro. L’obiettivo nei prossimi mesi sarà quello di continuare ad ampliare la nostra offerta passo dopo passo, collegando l’Europa al suo interno e con il mondo”, afferma Harry Hohmeister, membro del comitato ese-cutivo della German Lufthansa AG. Gli ulteriori voli Lufthansa ripristinati nella prima metà di giugno in Germania e in Europa provengono da Francoforte: Hannover, Maiorca, Sofia, Praga, Manchester, Billund, Nizza, Budapest, Riga, Dublino, Cracovia, Bucarest e Kiev. Da Monaco di Baviera sono Münster/Osnabrück, Sylt, Rostock, Vienna, Zurigo, Bruxelles e Palma de Mallorca. Nella prima metà di giugno, il programma di volo comprende anche 19 destinazioni a lungo raggio, quattordici in più rispetto a maggio. In totale, Lufthansa, SWISS ed Eurowings offriranno quindi fino a metà giugno più di 70 frequenze settimanali all’estero, quasi il quadruplo rispetto a maggio. Un’ulteriore ripresa dei voli a lungo raggio di Lufthansa è prevista per la seconda metà di giugno. La ripresa dei voli a lungo raggio di Lufthansa da Francoforte è prevista per la seconda metà di giugno (soggetta a possibili restrizioni di viaggio): Toronto, Città del Messico, Abuja, Port Harcourt, Tel Aviv, Riyadh, Bahrain, Johan-nesburg, Dubai e Mumbai. Le destinazioni Newark/New York, Chicago, San Paolo, Tokyo e Bangkok continueranno ad essere offerte. I voli di ritorno a lungo raggio di Lufthansa da Monaco di Baviera in dettaglio (soggette a possibili restrizioni di viaggio): Chicago, Los Angeles, Tel Aviv. Gli orari dei voli delle compagnie aeree del Gruppo Lufthansa sono strettamente coordinati tra loro, consentendo così ancora una volta un collegamento affidabile ed efficiente con le destinazioni europee e intercontinentali. Austrian Airlines ha deciso di prolungare la sospensione dei voli di linea per un’ulteriore settimana, dal 31 maggio al 7 giugno. Si sta valutando la possibilità di ri-prendere il servizio nel mese di giugno. SWISS prevede di riprendere il servizio per diverse destinazioni nella regione del Mediterraneo e di aggiungere al programma anche altri importanti centri europei come Parigi, Bruxelles e Mosca. Anche nelle operazioni di lungo raggio, SWISS offrirà nuovamente ai suoi passeg-geri, a giugno, nuovi servizi diretti intercontinentali, oltre ai tre servizi settimanali per New York / Newark (USA). Il vettore svizzero prevede di offrire voli da Zurigo a New York JFK, Chicago, Singapore, Bangkok, Tokyo, Mumbai, Hong Kong e Johannesburg. Eurowings aveva già annunciato la scorsa settimana che avrebbe ampliato il suo programma di base negli aeroporti di Düsseldorf, Colonia/Bonn, Amburgo e Stoc-carda, aggiungendo gradualmente altre 15 destinazioni in Europa a partire da maggio. Con Spagna, Grecia, Portogallo e Croazia, l’attenzione si concentra sulle destinazioni nella regione del Mediterraneo. Per la prima volta, l’isola di Maiorca sarà nuovamente offerta da diversi gateway Eurowings tedeschi Brussels Airlines prevede di riprendere le operazioni di volo con un’offerta di rete ridotta a partire dal 15 giugno. Nel pianificare il proprio viaggio, i clienti dovrebbero considerare le attuali norme di ingresso e di quarantena delle rispettive destinazioni. Durante l’intero viaggio possono essere imposte delle restrizioni a causa di norme igieniche e di sicurezza più severe, ad esempio a causa di tempi di attesa più lunghi ai punti di controllo di sicurezza dell’aeroporto. Anche i servizi di ristorazione a bordo rimarranno limitati fino a nuovo avviso. Inoltre, ai passeggeri continuerà ad essere richiesto di indossare una mascherina a copertura di naso e bocca a bordo per tutta la durata del viaggio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 apr 2020

SICILIA | Qualità dell’aria in miglioramento durante l’emergenza Covid-19

di Claudio Abramo

L'ARPA Sicilia ha diramato i dati sui rilevamenti della qualità dell'aria nelle Regione dopo l'attuazione delle misure di contenimento del Coronavirus. Le rilevazioni, raccolte dalla rete di sensori sparsi sull'Isola, sono contenute all'interno di una relazione stilata dai tecnici dell'ARPA e si riferiscono al periodo compreso tra gennaio e marzo 2020. Da febbraio le misure messe in campo per contrastare la pandemia hanno prodotto, come dichiarato dall'Agenzia, "una evidente riduzione delle concentrazioni degli inquinanti legati direttamente al traffico, ovvero ossidi di azoto (NOx) e benzene, soprattutto negli agglomerati urbani". Per quanto riguarda i singoli inquinanti, i dati mostrano una forte riduzione sia negli agglomerati urbani sia all'interno delle Zone Industriali. Le stazioni di rilevamento su Palermo e Catania hanno registrato una riduzione superiore al 60% nella concentrazione oraria rilevata. Sempre nelle due principali città le emissioni di benzene (NOx) hanno subito una riduzione pari al 65%, mentre nella stazione di Priolo si è avuta una riduzione dello stesso elemento di circa il 60%. La presenza nell'area di particolato sia PM10 che PM2.5, che in media dipende al 10% dal traffico stradale, ha subito una riduzione compresa tra il 10% e il 20% nell’agglomerato di Catania e nella stazione Priolo dell’area industriale. Mentre nel siracusano e a Porto Empedocle la riduzione è stata superiore al 20% per il PM10.Non sono state rilevate, invece, particolari riduzioni di Ozono. Che c'è stata una forte riduzione del traffico veicolare è visibile anche dai dati dell'ANAS, riportati anche nella relazione dell'ARPA Sicilia, che mostrano come i flussi di traffico tra febbraio e marzo si siano più che dimezzati. In basso la relazione completa dell'ARPA Sicilia. Analisi preliminare sulla Qualità dell’aria nella Regione Sicilia durante l'emergenza epidemiologica da COVID-19

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 mar 2020

Autostrada del Mare “Ravenna – Brindisi – Catania” pienamente operativa

di mobilita

Al terminal dei traghetti “T&C”, capolinea della tratta delle Autostrade del Mare “Ravenna – Brindisi – Catania”, ad oggi non si rilevano segnali negativi prodotti dalla “crisi Covid-19”. Lo comunica l’Autorità di sistema portuale. “Da diversi giorni il traghetto parte con il carico completo verso Brindisi e Catania con circa 250 semirimorchi, lasciandone a terra ben 110/120 ogni giorno per mancanza di spazio a bordo. Il terminal traghetti, pur lavorando a pieno regime, opera nel pieno rispetto di tutti i provvedimenti adottati dal Governo e con l’obiettivo primario di tutelare la salute pubblica. In tutto il porto di Ravenna sono state poste in essere misure idonee a garantire la massima sicurezza delle operazioni portuali e del traffico merci. In questo momento difficile il Porto di Ravenna, come tutti i porti italiani, sta facendo ogni sforzo per mantenere la propria operatività e per fare fronte ai bisogni dettati dall’emergenza sanitaria, a servizio della collettività. Anche all’Autorità Portuale di Ravenna si stanno applicando i protocolli di sicurezza anticontagio e si stanno implementando forme di smart working riducendo la presenza fisica negli uffici per garantire il maggior livello di sicurezza e tutela dei  lavoratori e degli operatori”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 feb 2020

Viadotto Himera pronto entro Maggio 2020?

di Fabio Nicolosi

Riportiamo una nota di ANAS secondo cui i lavori del viadotto Himera si concluderanno a Maggio 2020. Vorremmo solo fare notare che fino a qualche giorno fa la consegna dell'opera era prevista entro Aprile 2020 e la scadenza é stata nuovamente posticipata. Nel titolo del comunicato si parla di consegna in primavera. ESIGIAMO UNA DATA CHE DOVRÀ ESSERE RISPETTATA! Siamo stufi di date che vengono buttate lí e che vengono puntualmente rimandate. Eppure già a Gennaio 2020 avevamo fatto notare che la data ipotizzata dall'assessore regionale Falcone non sarebbe potuta essere rispettata. E ANAS se ne accorge oggi? In riferimento a dichiarazioni o notizie diffuse nelle ultime ore sulle differenze tra l’iter per la ricostruzione del viadotto sul Polcevera a Genova e il viadotto Imera in Sicilia, Anas intende ribadire che il cantiere in Liguria ha potuto beneficiare di deroghe alle normali procedure, mentre quello sull’autostrada A19 “Palermo-Catania” ha invece seguito le procedure ordinarie, secondo il quadro di riferimento normativo vigente. Per quanto riguarda il viadotto Imera occorre sottolineare che il concreto avvio dei lavori da parte dell’impresa aggiudicataria della gara d’appalto è avvenuto a maggio 2018 e la nuova opera sarà percorribile al massimo dopo due anni, ovvero entro aprile-maggio prossimi. La ricostruzione, quindi, non è ferma: i lavori procedono come da cronoprogramma, sebbene questo abbia subìto uno slittamento di qualche mese, in parte a causa delle avversità meteorologiche dell’inverno 2018-2019, che hanno rallentato la realizzazione delle opere di fondazione, ma soprattutto al ritardato avvio del varo dell’impalcato metallico, causato da sopravvenute difficoltà finanziarie del fornitore della carpenteria metallica per le travi, che ha presentato istanza di concordato. Si evidenzia, infine, che in seguito alla frana che danneggiò irrimediabilmente la carreggiata in direzione Catania del viadotto siciliano, mediante procedure commissariali Anas realizzò il bypass provvisorio in soli sette mesi dall’evento.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 gen 2020

FOTO | Viadotto Himera: i lavori dovranno concludersi entro Aprile 2020

di Fabio Nicolosi

Nella giornata di venerdì 10 Gennaio, l'assessore regionale alle infrastrutture Marco Falcone, si é recato per una visita veloce al cantiere dell'autostrada Palermo - Catania dove é in corso la realizzazione del nuovo impalcato del viadotto Himera. Interrotta dal 2015, l'autostrada oggi vede i lavori ancora in corso e purtroppo non si hanno notizie certe sulla fine dei lavori. Dopo il crollo del viadotto era stato annunciato che il ponte sarebbe stato ricostruito in 16 mesi. Di mesi ne sono passati 57, quasi 5 anni. Il ritardo sulla consegna dei lavori e quindi del nuovo viadotto si allunga giorno dopo giorno. L'opera doveva essere consegnata, secondo il cronoprogramma stilato da Anas, lo scorso settembre. Poi la nuova data di consegna, dichiarata proprio dall'assessore Falcone, 30 aprile 2020. Da quello che possiamo notare dalle foto di lavoro da svolgere ce n'è ancora molto e difficilmente la data potrà essere rispettata. Si parlava di fine dicembre, inizio di gennaio per il sollevamento del nuovo impalcato metallico, ma siamo già a meta Gennaio e l'impalcato é ancora a terra. Il nuovo viadotto sarà realizzato in acciaio, con tre campate di grande luce per uno sviluppo complessivo di 270 metri. La campata centrale da 130 metri consentirà di scavalcare la porzione del corpo di frana, mentre le due pile e le relative fondazioni, posizionate ai margini della frana, sono state dimensionate per resistere al complesso quadro geomorfologico esistente sui versanti.

Leggi tutto    Commenti 0