Articolo
29 set 2020

Ryanair ha annunciato l’aggiunta di 17 voli settimanali su 5 nuove rotte domestiche

di mobilita

Ryanair ha annunciato l’aggiunta di 17 voli settimanali su 5 nuove rotte domestiche a seguito della domanda record da parte dei consumatori italiani. Attraverso questi voli aggiuntivi, Ryanair sosterrà ulteriormente l’economia regionale, il turismo locale e renderà più facile per gli italiani far visita ai loro amici e parenti in un momento in cui la maggior parte delle compagnie aeree sta riducendo il proprio operativo. I dettagli completi dei nuovi voli sono riportati nella seguente tabella: I clienti italiani di Ryanair possono ora prenotare una vacanza nel Belpaese fino a ottobre 2021, volando con le tariffe più basse e con una nuova serie di misure sanitarie che Ryanair ha implementato per tutelare i propri clienti e l'equipaggio. Per festeggiare, Ryanair ha lanciato una speciale promozione con tariffe disponibili a partire da soli €9.99, per viaggi dal 25 ottobre 2020. I voli devono essere prenotati entro la mezzanotte di giovedì 1 ottobre sul sito Ryanair.com. Jason Mc Guinnes, Direttore commerciale di Ryanair, ha dichiarato: “Siamo lieti di annunciare 5 nuove rotte domestiche in Italia a partire dal 25 ottobre 2020. L'Italia è uno dei maggiori mercati di Ryanair e vogliamo continuare a sostenere la ripresa economica, la connettività regionale e il turismo in tutto il Paese. I clienti italiani di Ryanair possono ora prenotare una vacanza fino a ottobre 2021 su 5 nuove rotte domestiche, volando con le tariffe più basse e con una nuova serie di misure sanitarie che Ryanair ha implementato per tutelare i suoi clienti e l'equipaggio. Per festeggiare, stiamo lanciando una speciale promozione con tariffe disponibili a partire da soli €9.99 per viaggiare dal 25 ottobre. I voli devono essere prenotati entro la mezzanotte di giovedì 1 ottobre. Poiché queste tariffe incredibilmente basse andranno a ruba rapidamente, consigliamo ai clienti di collegarsi al sito  www.ryanair.com per non perdere questa occasione”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 set 2020

AEROPORTO COMISO | Alitalia garantirà la continuità territoriale verso Milano e Roma

di mobilita

Sarà Alitalia la compagnia aerea che garantirà, a partire dal 1 novembre, i voli di continuità territoriale da Comiso, verso Milano Linate e Roma Fiumicino. Dopo la scadenza del bando, lo scorso agosto, oggi Enac ha celebrato a Roma la gara per l’esercizio dei servizi aerei di linea in conformità degli oneri di servizio pubblico, aggiudicandola alla compagnia di bandiera per il ribasso più alto. Come previsto, dal 1 novembre e per i successivi tre anni saranno garantiti due voli giornalieri sulla tratta Comiso-Roma Fiumicino e un volo giornaliero sulla tratta Comiso-Milano Linate, a tariffe calmierate per i residenti in Sicilia. Com’è noto il bando, in una prima fase rinviato a causa del lockdown, era stato ripubblicato da Enac lo scorso giugno in seguito al relativo provvedimento del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Adesso si è giunti alla fase finale, nel rispetto dei tempi previsti. “Un grande risultato che conferma l’attenzione della nostra Compagnia per la Sicilia, da sempre territorio strategico per il network di Alitalia. Regione mai abbandonata, neppure nei mesi di restrizione alla mobilità”, ha dichiarato Giancarlo Zeni, Direttore Generale Alitalia: “La Compagnia continua a investire sull’isola per rispondere in modo adeguato alle esigenze di cittadini e imprenditori della comunità ragusana con comode frequenze su Roma Fiumicino e Milano Linate. Riteniamo essenziale, anche in un periodo di minori voli come quello attuale, avvicinare il territorio al resto d’Italia e all’Europa, offrendo la possibilità di raggiungere tutte le nostre destinazioni nazionali e internazionali attraverso l’hub di Roma Fiumicino”  “Si concretizza uno degli obiettivi principali del nostro management”, commentano il Presidente e l’Amministratore delegato della Società di Gestione dell’Aeroporto di Comiso Giuseppe Mistretta e Rosario Dibennardo: “Si tratta di un’opportunità di portata storica per il nostro aeroporto e per tutto il territorio. E la notorietà del marchio Alitalia, certamente costituirà un grosso attrattore. Riteniamo che Comiso possa diventare un punto di riferimento per la mobilità dei passeggeri della Sicilia orientale e di quella centrale. Sappiamo quanto fosse alta l’aspettativa di tutti nei confronti di questa gara e sappiamo quanto si rivelerà strategica a breve, medio e lungo termine: lo dimostra il fatto stesso che proprio la compagnia di bandiera abbia voluto partecipare, vincendo, per assicurare una presenza stabile e duratura. Da Comiso garantiremo a tutti i residenti in Sicilia la possibilità di viaggiare ogni giorno verso Roma e Milano, per ogni tipo di esigenza personale e professionale, e un’efficace sistema intermodale di collegamento verso l’estero grazie al collegamento coi principali hub internazionali. Una straordinaria opportunità per il territorio, per i suoi cittadini e per il suo sistema economico”. “Sono molto felice dell’esito del bando – dichiara anche il sindaco di Comiso Maria Rita Schembari -, tanto del fatto che si giunga all’aggiudicazione quanto del fatto che il servizio verrà assicurato da Alitalia, certamente garanzia di serietà, competenza e solidità adeguata a garantire un traffico che ci aspettiamo diventerà sostenuto. Oltre al diritto che finalmente si garantisce ai residenti in Sicilia, sono fiduciosa per la boccata d’ossigeno che questo rappresenterà per il nostro aeroporto”. 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 set 2020

ROMA | La metro A diventa digitale con “In-Tunnel Advertising”

di mobilita

Da oggi, tutti i passeggeri che prenderanno la Metro A nella tratta tra Repubblica e Barberini potranno godere di un nuovo media di comunicazione digitale che consente la visualizzazione di contenuti animati trasmessi all’interno dei tunnel. L’ In-Tunnel Advertising è un media innovativo che intrattiene e coinvolge passeggeri e pendolari. Brevettato dall’azienda canadese adtrackmedia e realizzato per la prima volta in Italia nella metropolitana di Roma da Tunnel Motion, che ha l’esclusiva per il mercato italiano, questo nuovo canale digitale consiste nell’installazione di un sistema sequenziale di LED che permette di visualizzare video incorniciati dai finestrini del treno. Questa soluzione viene percepita come un unico schermo di oltre 140 metri di larghezza e crea l’illusione di vedere, durante l’attraversamento del tunnel, un’immagine in movimento. Questo sistema di pubblicità In tunnel è attualmente presente solo in alcune metro nel mondo come Hong Kong, Seoul, San Paolo, Singapore e Mexico City. In Europa è ad oggi presente a Madrid, Barcellona e Zurigo Quella di Roma sarà quindi la prima metropolitana italiana e una delle prime europee ad adottare questo media innovativo. Da oggi e per i prossimi giorni i passeggeri che viaggeranno in Metro A, nella tratta tra Repubblica e Barberini, potranno godere le bellezze di Roma attraverso i video In tunnel che, per l’occasione, sono stati curati da Roma Capitale. Infatti Tunnel Motion ha voluto celebrare l’arrivo a Roma dedicando una settimana di palinsesto alla grande bellezza della Capitale. Dal 5 ottobre partirà invece la normale programmazione pubblicitaria. Dopo questa prima fase di sperimentazione, sono previste altre due installazioni, che saranno realizzate entro il 2021 e i cui posizionamenti sono oggi già in fase di studio. "L’arrivo di queste tecnologia a Roma significa molto per la nostra azienda. Non è soltanto un motivo d’orgoglio, visto che siamo la prima azienda in Italia ad adottarla e tra i primi in Europa. E’ soprattutto un motivo di ottimismo per il nostro futuro, perché indica con chiarezza una tendenza che stiamo osservando da diverso tempo: Roma è attrattiva per il mercato pubblicitario e anche noi come Atac ne stiamo traendo benefici. Anche se il mondo intero sta vivendo un momento difficile – la crisi economica è evidente in ogni settore – abbiamo una concreta prospettiva che i nostri introiti pubblicitari abbiano una crescita importante rispetto agli anni precedenti. Un risultato a cui sicuramente ha contribuito la circostanza che siamo un’azienda che sta investendo e si sta rinnovando. Atac è ripartita. E i risultati si iniziano a vedere". ha dichiarato Giovanni Mottura, AU di Atac. "È una grande soddisfazione per Tunnel Motion lanciare in Italia questo innovativo media digitale e sono particolarmente orgoglioso che grazie alla partnership con Atac la prima installazione sia nella Capitale. I tunnel delle metropolitane rappresentano una grande opportunità di investimento e sono uno dei pochi spazi non ancora sviluppati del mondo Out-of-Home. Abbiamo un piano di sviluppo che punta alla diffusione di questo nuovo media all’interno del Paese". ha dichiarato Luca Cariotti presidente di Tunnel Motion

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 set 2020

Blue Air annuncia il ritorno di due collegamenti importanti tra l’Italia e la Romania

di mobilita

La compagnia area Blue Air annuncia il ritorno di due collegamenti importanti tra l’Italia e la Romania: Bologna e Roma verranno collegate con Bucarest. A chi vuole scoprire le tradizioni natalizie della Romania, Blue Air propone voli speciali organizzati nel periodo delle festività invernali, dal 20 dicembre 2020 al 10 gennaio 2021. Su www.flyblueair.com i voli sono già disponibili a tariffe competitive. Inoltre, dalla stagione IATA estiva 2021 e cioè dal 28 marzo 2021, i due collegamenti torneranno in modo permanente nel programma di volo della compagnia: Roma Fiumicino – Bucarest con frequenza giornaliera, Bologna – Bucarest operativo 6 volte a settimana. Blue Air si prende cura dei propri passeggeri, il loro viaggio si svolgerà in tutta sicurezza, poiché la compagnia ha adottato tutte le misure di sicurezza igienico-sanitarie a bordo e durante le operazioni di imbarco e sbarco.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 set 2020

MILANO | Firmato l’accordo con Stadler per la fornitura di 80 tram “Tramlink”

di Fabio Nicolosi

Stadler e Azienda Transporti Milanesi S.p.A. (ATM) hanno siglato un accordo quadro per la fornitura fino a 80 tram TRAMLINK per la città di Milano. Il volume degli ordini dell'accordo quadro ammonta a 172,6 milioni di euro. In un primo richiamo, ATM ha ordinato 30 veicoli. Questa è la prima volta che Stadler consegna tram in Italia. A seguito della conferma della validità dell'aggiudicazione del contratto annunciata nel luglio 2019, Stadler e Azienda Transporti Milanesi S.p.A. (ATM) hanno firmato l'accordo quadro per la produzione e la consegna fino a 80 tram TRAMLINK. L'accordo quadro ha una durata di sei anni e un volume di ordini di 172,6 milioni di euro. Allo stesso tempo, ATM ha effettuato un ordine iniziale di 30 veicoli. Gli 80 tram bidirezionali TRAMLINK saranno utilizzati sia per i servizi urbani che per quelli interurbani. L'obiettivo è sostituire gradualmente il vecchio materiale rotabile e ampliare l'offerta di trasporto. L'eccellente dinamica, l'elevata sicurezza e il comfort migliorano l'esperienza di viaggio per i passeggeri. Il TRAMLINK è costituito da tre carrozzerie duplex in acciaio inossidabile, che sono altamente resistenti alla corrosione e riducono il peso mantenendo la robustezza della struttura. Con una lunghezza di circa 25 metri, il veicolo si inserisce perfettamente nella circolazione stradale del capoluogo lombardo. Inoltre, i tre innovativi carrelli migliorano la scorrevolezza dei tram nelle curve a raggio molto stretto tipiche di Milano. Ciò riduce notevolmente il rumore, con i conseguenti benefici per i passeggeri e per i residenti. Il pianale ribassato e le tre porte per lato consentono un rapido flusso di passeggeri, come confermato da studi condotti dal Politecnico di Milano. Ciò è particolarmente vantaggioso per le persone a mobilità ridotta che, grazie all'ampio corridoio interno, potranno spostarsi lungo il tram senza difficoltà. Particolare attenzione è riservata alla sicurezza di passeggeri, conducenti e pedoni. Il TRAMLINK è dotato di un dispositivo anticollisione che può intervenire quando rileva una potenziale situazione di collisione con pedoni, auto o altri ostacoli. All'interno del veicolo la sicurezza è garantita da telecamere che eliminano i punti ciechi. Inoltre, la cabina di guida dal design ergonomico aumenta anche la visibilità del conducente. Íñigo Parra, CEO di Stadler Valencia, ha dichiarato: "Siamo molto orgogliosi che una città cosmopolita come Milano, fortemente impegnata nella mobilità verde e sostenibile, abbia scelto il nostro tram innovativo. TRAMLINK incorpora la lunga esperienza di Stadler nei veicoli per il trasporto passeggeri. I sono convinto che i nostri veicoli sapranno affrontare con successo le sfide del trasporto urbano di Milano, comprese le Olimpiadi invernali del 2026 ”. ATM nasce nel 1931 ed è una società di proprietà del Comune di Milano. Gestisce i servizi di trasporto pubblico (metro, tram, autobus e filobus) nel capoluogo lombardo e nei 95 comuni limitrofi, servendo un'area di oltre 2,5 milioni di abitanti. Il servizio tramviario di Milano conta attualmente 20 linee urbane che servono una rete di 180 chilometri.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 set 2020

BOLOGNA | Ritornano le domeniche ecologiche e il biglietto urbano diventa giornaliero

di mobilita

Con l'autunno tornano le misure per la tutela e il risanamento della qualità dell’aria. Dal 1° ottobre 2020 al 10 gennaio 2021 il Comune di Bologna, nell'ambito del PAIR "Piano Area Integrato Regionale 2020", mette in campo una serie di provvedimenti contro l’inquinamento atmosferico. Limitazioni alla circolazione  Dal 1° ottobre al 10 gennaio 2021, dalle 8.30 alle 18.30, dal lunedì al venerdì e nelle domeniche ecologiche non possono circolare i veicoli a motore: benzina Pre-Euro e Euro 1 diesel categorie M1, M2, M3, N1, N2, N3 Pre-Euro e Euro 1-2-3 ciclomotori, motocicli e minicar Pre-Euro Possono sempre circolare: gli autoveicoli con almeno 3 persone a bordo (car-pooling) se omologati a quatto o più posti gli autoveicoli con almeno 2 persone a bordo (car-pooling) se omologati a 2/3 posti veicoli elettrici o ibridi con motore elettrico veicoli alimentati a metano o GPL veicoli a servizio del trasporto pubblico veicoli di emergenza e soccorso elencati nell'ordinanza. Le limitazioni alla circolazione non comprendono alcune delle principali vie di collegamento con l’area metropolitana, come ad esempio la tangenziale e il raccordo tangenziale/Borgo Panigale, le vie che dagli svincoli della tangenziale e dell’autostrada portano ai parcheggi scambiatori della città, all'ingresso "Kiss and Ride” della Stazione Alta Velocità, all'Aeroporto Marconi, e altri elencati nel dettaglio nell'ordinanza. Il provvedimento non si attua nelle giornate festive dell'8 e 25 dicembre 2020, 1 gennaio e 6 gennaio 2021. Domeniche ecologiche Gli stessi provvedimenti di limitazione della circolazione in vigore dal lunedì al venerdì sono previsti anche per le sette domeniche ecologiche in programma a Bologna e nei Comuni dell'agglomerato urbano (a Imola sarà domenica ecologica solo la prima di ogni mese da ottobre a marzo, la seconda nel mese di gennaio): 4 e 18 ottobre 2020 1 e 15 novembre 2020  6 e 20 dicembre 2020 10 gennaio 2021 In queste domeniche possono sempre circolare: gli autoveicoli con almeno 3 persone a bordo (car-pooling) se omologati a quatto o più posti gli autoveicoli con almeno 2 persone a bordo (car-pooling) se omologati a 2/3 posti i veicoli elettrici o ibridi dotati di motore elettrico i veicoli alimentati a metano o GPL i veicoli a servizio del trasporto pubblico i veicoli di emergenza e soccorso indicati nell'ordinanza Un biglietto del bus vale tutto il giorno Per le domeniche ecologiche il biglietto urbano del bus ha valenza giornaliera: con una sola convalida del biglietto urbano a tempo o del citypass, effettuata a qualsiasi ora, con un biglietto acquistato all’emettitrice automatica a bordo o con l’app Roger, si può viaggiare sui mezzi Tper nell’area urbana di Bologna per tutta la giornata, fino al termine del servizio. La misura è proposta dal Comune di Bologna, grazie al finanziamento europeo del progetto Life Prepair e ricorrendo a propri fondi, di concerto con SRM e Tper. Tariffe scontate sui taxi Nelle domeniche ecologiche anche i taxi sono eco: a tutti gli utenti è riconosciuto uno sconto del 10%, nelle domeniche e negli orari in cui è in vigore l’ordinanza (dalle 8.30 alle 18.30).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 set 2020

ROMA | Chiudono 2 stazioni della Metro B per sostituzione scale mobili

di mobilita

Proseguono i lavori per la sostituzione di 48 impianti, fra scale mobili, ascensori e tappeti mobili distribuiti in dieci stazioni della linea B della metropolitana. Si tratta di impianti arrivati a fine vita tecnica, avendo raggiunto il limite trentennale di utilizzo, e che quindi devono essere integralmente sostituiti con impianti di nuova costruzione. Ciò consentirà di avere impianti di ultima generazione nelle stazioni della metro B interessate dagli interventi, con evidente giovamento per il servizio e per i viaggiatori. I lavori sono già stati avviati dall’impresa incaricata nelle stazioni Bologna, Tiburtina, Monti Tiburtini, Quintiliani e S.Maria del Soccorso. Adesso il cantiere verrà aperto nella stazione Castro Pretorio, e successivamente a Policlinico, che date le differenti strutture degli impianti, secondo la normativa vigente sugli esodi in sicurezza, necessitano di chiusura di alcuni mesi per consentire smontaggio, rimontaggio e collaudi di ogni elemento. Castro Pretorio verrà chiusa al pubblico dal prossimo lunedì 5 ottobre. Policlinico verrà chiusa a partire dal prossimo 29 novembre. I tecnici stanno ultimando le ricognizioni per stimare la data di conclusione dei lavori, che verrà comunicata nei prossimi giorni, e per studiare soluzioni di mobilità alternativa, anche prevedendo l’utilizzo di servizi sostitutivi. I lavori proseguiranno anche su altre stazioni, ma non sarà necessario arrivare a nuove chiusure. Nei prossimi giorni Atac, in collaborazione con l’Agenzia Roma Servizi per la Mobilità e con Roma Capitale, svilupperà un articolato piano di comunicazione per informare in dettaglio l’utenza e minimizzare i disagi dei viaggiatori.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 set 2020

MILANO | Piazze aperte, tre nuovi interventi tattici e pedonalizzazioni vicino alle scuole

di mobilita

Nuovi interventi di urbanistica tattica per migliorare la qualità degli spazi, la vivibilità e la sicurezza nei quartieri,  in particolare in aree di forte interesse residenziale e nelle aree prospicienti le scuole, luoghi segnalati da cittadini e Municipi perché di interesse collettivo. Fra gli interventi più recenti e in fase di avvio vi sono quelli di piazza Sicilia, di viale Molise e di via Toce per i quali la Giunta ha deciso la delimitazione di nuove aree pedonali sperimentali e domani partiranno i lavori di realizzazione. “Una città sempre più vivibile, con strade sicure, nuove aree di interesse collettivo nei quartieri soprattutto in presenza di edifici come le scuole - dichiarano gli assessori alla Mobilità Marco Granelli e all'Urbanistica Pierfrancesco Maran -, questi i criteri che adottiamo per ricamare in tutta la città le "Piazze Aperte", luoghi dove pedoni e mobilità leggera si connettono strettamente alla vita di quartiere. Il progetto sta funzionando e lo dimostra la risposta e la grande collaborazione proprio delle scuole che ci chiedono di intervenire per rallentare la velocità dei veicoli o addirittura creare nuove aree pedonali". Le aree con traffico regolamentato e pedonali davanti alle scuole sono i primi esempi di "Zone scolastiche", una delle novità introdotte dalla riforma del codice stradale approvato dal Parlamento e che l'amministrazione sta attuando, un modo per migliorare la sicurezza stradale e la qualità ambientale davanti alle scuole. Piazza Sicilia  Parte l'intervento davanti all’ingresso della scuola in piazza Sicilia dove verrà creata una nuova area pedonale di circa mille metri quadri che sarà poi attrezzata con tavoli da ping pong e da pic-nic, panchine, rastrelliere per biciclette e alberi in vaso.  In via Sacco sarà allargato il marciapiede dal lato della scuola lungo tutto l’edificio. L’incrocio tra via Sacco e via Seprio verrà messo in sicurezza, sarà accorciata la lunghezza degli attraversamenti pedonali per renderli più facili e sarà incrementato lo spazio pedonale a disposizione dei genitori in corrispondenza dell’ingresso della scuola. L’intero intervento non ridurrà i posti auto, anzi la sosta verrà riordinata per proteggere le alberature e dissuadere la possibilità di lasciare l’auto in modo irregolare. Connessa a queste opere la realizzazione di un itinerario ciclabile in via Sardegna realizzato tramite due corsie ciclabili a una direzione connesso all'itinerario Bisceglie-Castello. Il progetto di piazza Sicilia verrà realizzato in collaborazione con l'associazione dei Genitori di Novaro Ferrucci, l'Associazione dei Genitori Monteverdi, l'Associazione Sportiva spazio Desequilibrio, l'Associazione Teatro Quattro, l'Associazione Walter Vinci onlus, Residenti in zona, Veolia, Muba, Music Think Tank e Istituto Comprensivo Umberto Eco. Viale Molise L’intervento di viale Molise interessa la parte di controviale adiacente all’Istituto Comprensivo ‘Tommaso Grossi’ e via Monte Velino (tra viale Molise e via Maspero). Verrà creata una nuova area pedonale di circa 600 mq, a disposizione dei bambini all’ingresso e all’uscita della scuola. Lo spazio sarà attrezzato con alberi in vaso, panchine, rastrelliere e tavoli da ping pong. Su via Monte Velino verrà creata una corsia ciclabile protetta in direzione opposta al senso di marcia veicolare. Il progetto verrà realizzato in collaborazione con Cooperativa Sociale Comunità Progetto, Istituto Comprensivo Tommaso Grossi, Fondazione Snam, Associazione Ingrossiamoci, Associazione Luisa Berardi. Via Toce Sempre domani partono i lavori per la colorazione della pavimentazione di via Toce, a completamento dell'intervento che ha già visto la pedonizzazione del tratto tra via Cusio e il parchetto intitolato a Bruno Munari e la posa di panchine, tavoli da pic nic e tavoli da ping pong. All'intervento si aggiungerà a breve l'itinerario ciclabile progettato in via Alserio con pista ciclabile in contromano protetta da sosta. Attraverso il progetto promosso dal Comune, Comitato Isola e Repubblica del Desing in collaborazione con Ghigos, IDES Bit Factory e Comieco, verrà realizzato un dipinto urbano sul tema del valore del gioco come strumento didattico e di aggregazione. L’asfalto diverrà un libro illustrato, i lampioni isole da gioco ed il cielo una filastrocca. Un fitto programma di workshop coordinato da Comitato Isola e Repubblica del Design accompagnerà l’intervento permettendo ai bambini di diventare parte integrante del racconto. L'inaugurazione è prevista per il 4 ottobre. Intanto oggi il colore è arrivato in altre due "piazze aperte" della città: nell'ambito del palinsesto "VerdeMilano", vengono inaugurate Largo Balestra e piazza Ferrara, dove, dopo l'arrivo nei giorni scorsi di panchine, fioriere, tavoli da ping pong è arrivata la vernice grazie ai “Patti di collaborazione” promossi dall'assessore alla Partecipazione Lorenzo Lipparini.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 set 2020

MILANO | Con il Recovery Fund arrivano i progetti sul prolungamento delle linee metropolitane

di mobilita

Valgono quasi 4 miliardi 500 milioni di euro i 34 progetti che la Città metropolitana di Milano ha consegnato ad Anci, la quale, come da accordo presso con le città metropolitane, li presenterà al Governo per l’accesso ai fondi europei del Recovery Fund. La parte più rilevante, oltre due miliardi e cinquecento milioni, riguarda le infrastrutture per la mobilità, e questo perché in territorio ad alta mobilità come quello milanese si deve, da una parte favorire la mobilità dall’altra guidare una transizione verso la sostenibilità ambientale, che tradotto vuol dire potenziamento del trasporto pubblico e della mobilità dolce. Ecco allora i progetti sul prolungamento delle linee metropolitane a Paullo (M3), a Trezzo sull’Adda (M2), a Segrate (M4); la riqualificazione delle fermate delle linee RFI di Opera e di Poasco; il potenziamento delle piste ciclabili. Altri interventi riguardano la riqualificazione della viabilità metropolitana con tutta una serie di interventi per quasi 140 milioni sulle strade.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 set 2020

BOLOGNA | Marconi Express, apertura più vicina dopo il via libera da Ministero e Comune

di mobilita

Marconi Express spa ha ricevuto dal Comune di Bologna l’autorizzazione all’apertura del servizio al pubblico. L’atto segue il nulla osta all’esercizio che il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e l’Ustif (Ufficio speciale trasporti a impianti fissi) avevano trasmesso precedentemente a Palazzo d’Accursio. Nei prossimi giorni è previsto un confronto tra l’azienda e il Comune di Bologna per definire una roadmap verso l’avvio del collegamento veloce tra la stazione centrale e l’aeroporto Marconi. Tra l’altro, si condivideranno le decisioni prese per la prevenzione della diffusione del coronavirus, che tengono conto delle più recenti novità introdotte nella regolamentazione nazionale del trasporto pubblico. Tali ultime variazioni implicano anche alcune modifiche al software di controllo del sistema che devono essere provate e certificate per l'avvio del people mover. Sono previsti anche alcuni ulteriori giorni di esercizio simulato e alcune manutenzioni ordinarie prima della partenza effettiva. Marconi Express Spa continuerà a tenere aggiornati gli interessati attraverso il proprio sito web

Leggi tutto    Commenti 0