Articolo
22 nov 2019

GENOVA | A partire dal 2020 il collegamento giornaliero Genova-Zurigo con SBB

di mobilita

A partire dal 2020 partirà il collegamento giornaliero Genova-Zurigo operato dalle Ferrovie Federali Svizzere SBB con il nuovo treno Giruno. Si tratta di  un elettrotreno ad alta velocità prodotto dalla svizzera Stadler a composizione bloccata di 11 casse  ed è omologato per circolare sulle reti nazionali svizzere, tedesche, italiane e austriache. L'ambiente interno è pressurizzato e suddiviso in prima e seconda classe (117 posti, tre sedili per fila in 1ª classe; 288 posti, quattro sedili per fila in 2ª classe), per un totale di 405 posti a sedere. Il collegamento “fisico” tra le due città sarà simbolicamente anticipato in modo virtuale sabato 23 novembre con una diretta streaming tra la città di Genova e Zurigo durante la Giornata Internazionale dei Treni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 nov 2019

Malpensa : aumentano i voli, e i parcheggi?

di ospite

Negli ultimi tempi, l'aeroporto di Milano Malpensa si è ritrovato a gestire una grande sfida in termini di capacità organizzativa, logistica e tecnica : ha dovuto assorbire il traffico dell'aeroporto di Milano Linate chiuso per lavori di rifaciamento della pista di atteraggio e di rullaggio e il restyling dell'aerostazione durante 3 mesi (da Luglio ad Ottobre) con grandissimo successo. Se la gestione del flusso dei passeggeri, del traffico aereo, dell'organizzazione dei voli è stata una totale vittoria in termini di qualità di servizio, di sicurezza, di performance e di puntualità per la SEA,la società che gestisce gli aeroporti di Milano Malpensa e Linate(che, ricordiamolo ha riaperto ormai), com'è la situazione nei parcheggi? I parcheggi aeroportuali, soprattutto quelli di snodi grandi e importanti come Malpensa, sono sempre stati un punto dolente per i viaggiatori che arrivano allo scalo in auto e devono lasciare la vettura per qualche giorno mentre sono in viaggio. Dato il traffico importante generato dalla chiusura di Linate, trovare un parcheggio a Malpensa è diventato ancora più difficile soprattutto se si cerca un posto auto con magari delle caratteristiche specifiche (vicinanza, posto per disabili etc...). Di conseguenza, trovare un parcheggio a Malpensa , specialmente nei momenti di boom (come le prossime vacanze natalizie), può essere complicato quanto trovarlo nei pressi di una spiaggia della Riviera a luglio o ad agosto. Per di più, i costi sono alti visto l'altissima richiesta, e possono arrivare fino a superare il centinaio di euro per qualche giorno di sosta. Insomma, pianificare un viaggio da Malpensa in queste condizioni non è la cosa più facile da fare no? Specialmente quando si viaggia in famiglia con dei bambini piccoli o per lavoro, con i minuti contati. Tra gestione del tempo, dei bagagli, dei documenti, parcheggio, check-in, etc, viaggiare può diventare una prospettiva piuttosto stressante. Ma state tranquilli, ad ogni problema c'è una soluzione. E in questo caso si chiama ParkVia, una piattaforma online di gestione e prenotazione di parcheggi che permette di scegliere in anticipo un posto auto in aeroporto, confrontare i vari prezzi proposti, leggere le recensioni sul servizio lasciate dagli utenti e in fine prenotare scegliendo il parcheggio che ci interessa. Si può scegliere un posto in base a varie opzioni, come: Parcheggio coperto o scoperto Distanza dal terminal Posti per disabili (occorre segnalarlo nelle richieste speciali del modulo di prenotazione). Per il pagamento, si fa su internet in totale sicurezza grazie al protocollo di crittografia SSL -128 bits, lo stesso usato dalle banche. Sono accettati i pagamenti con carta di credito, Paypal e Postepay. Una volta effettuato il pagamento, si riceve una notifica tramite sms o e-mail.  È tornata la voglia di partire, vero?

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 nov 2019

ROMA | La metro C fino a piazza Venezia, arriva l’Ok del ministero

di mobilita

"Le 'talpe' non si fermeranno ai Fori Imperiali ma arriveranno fino a Piazza Venezia. Si tratta di una vittoria per tutti i cittadini, resa possibile grazie alla collaborazione avviata con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. La metro C è un'opera fondamentale nella strategia complessiva che mira a rendere sempre più efficiente e sostenibile il trasporto pubblico nella Capitale d'Italia", É quanto è emerso dall'incontro odierno tra Virginia Raggi e il Ministro dei Trasporti Paola De Micheli. Individuate le coperture finanziare per il proseguimento della linea C della metropolitana di Roma fino a Piazza Venezia. Il ministro dei Trasporti, Paola De Micheli, ha formalizzato la disponibilità per intervenire sul prolungamento delle gallerie, già oggetto di un progetto presentato da Roma Capitale. La volontà del Campidoglio è proseguire la tratta superando Piazza Venezia per arrivare oltre piazzale Clodio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 nov 2019

AEROPORTO FIUMICINO | Kenya Airways cresce costantemente sulla rotta Roma – Nairobi – Roma

di mobilita

Kenya Airways PLC cresce costantemente sulla rotta Roma – Nairobi – Roma, trasportando oltre 25.000 passeggeri nei primi 5 mesi di operatività. Questo risultato è stato possibile grazie alla partnership strategica con il vettore nazionale Alitalia, partner dell’alleanza SkyTeam. La reintroduzione della rotta, che è coincisa con il rilancio dei voli diretti tra Nairobi e Malindi, ha consentito di attrarre dall’Europa sia i viaggiatori per turismo, che quelli per affari. L’Italia rappresenta uno dei maggiori mercati di provenienza per il Kenya nel segmento dei viaggi d’affari e leisure, con oltre 65.000 passeggeri che hanno visitato il paese tra gennaio e dicembre 2018. Il lancio della rotta per Roma è stato preceduto dall’avvio della linea Nairobi-Malindi, che è la principale destinazione dei turisti italiani e la sede della comunità italiana più grande del Kenya. L’interesse e l’appeal per il turismo balneare da parte del mercato italiano ed europeo è cresciuto notevolmente negli ultimi 3 anni. Durante il lancio ufficiale della rotta a Roma, il CEO e Managing Director del Gruppo KQ, Sebastian Mikosz ha detto: “Kenya Airways e Alitalia puntano a promuovere l’incremento dei viaggi su questa rotta nei prossimi anni. In questo momento, il mercato dei viaggi tra Italia e Africa dell’Est, Africa Centrale, Africa Meridionale conta approssimativamente 810.000 passeggeri, con una crescita del 2,6% anno per anno. Miriamo a raggiungere una quota di mercato più vasta considerando la nostra ampia rete di coincidenze verso altre destinazioni africane”. Roma è la 5a destinazione europea di Kenya Airways dopo Londra, Parigi, Amsterdam e Ginevra. “Siamo molto soddisfatti di questo nuovo collegamento di Kenya Airways che dallo scorso giugno collega Roma con Nairobi “, ha dichiarato Fausto Palombelli, Chief Commercial Officer di Aeroporti di Roma. “L’apertura di questa rotta sottolinea l’importanza del Continente Africano, un mercato che nei primi 10 mesi dell’anno in corso ha superato 1,1 milioni di passeggeri trasportati con una crescita dell’11% rispetto allo stesso periodo del 2018. Kenya Airways ha contribuito a tale sviluppo non solo in termini quantitativi ma anche per qualità del prodotto offerto, grazie all’impiego di aeromobili di ultima generazione come il Boeing 787 utilizzato per operare il volo su Roma “. Il Kenya è situato strategicamente come hub dell’Africa dell’Est, offrendo un’economia in crescita, destinazioni turistiche famose e servizi ICT all’avanguardia. Le relazioni bilaterali tra Italia e Kenya continuano a crescere, al pari delle partnership chiave che saranno fondamentali per consentire a Kenya Airways ed Alitalia di accedere con successo ai due mercati. Kenya Airways e Alitalia hanno un codeshare attivo da marzo 2019 e un accordo di pro rata da dicembre 2012. L’accordo di codeshare con il partner italiano ha consentito alla compagnia di bandiera del Kenya di offrire ai passeggeri collegamenti da 16 aeroporti Italiani via Roma Fiumicino. Il mese scorso, Kenya Airways ha siglato un accordo con la società di biglietteria ferroviaria AccesRail, per fornire ai passeggeri una maggiore connettività dall’aeroporto di Fiumicino verso diverse destinazioni in tutta Europa, tra le quali 27 stazioni ferroviarie nazionali.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 nov 2019

NAPOLI | Presentati i progetti di riqualificazione delle stazioni Eav di Porta Nolana e Garibaldi

di mobilita

Presentati i progetti di ammodernamento e riqualificazione delle stazioni Eav di Porta Nolana e piazza Garibaldi e di ammodernamento della biglietteria Eav di piazza Garibaldi con ingresso da corso Lucci. I lavori avranno una durata di un anno e mezzo circa. "Chi arriva a Napoli avrà finalmente davanti agli occhi l'immagine di una città europea come Londra, Berlino o Parigi", ha detto il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso della conferenza stampa. Il restyling rientra nel programma Smart Station che con una dotazione di 28 milioni di euro prevede l'ammodernamento di 52 stazioni dell'Eav. L'investimento per i lavori Porta Nolana è di 4,4 milioni, per piazza Garibaldi di 2,5 milioni.  In merito alle due stazioni De Luca ha annunciato "grandi interventi architettonici di valore internazionale". La stazione di Porta Nolana sarà riconfigurata come nuovo terminale dei flussi di trasporto e l'intervento architettonico seguirà il "restauro del moderno", cioé conserverà l'originaria configurazione dell'opera progettata negli anni Settanta. Prevista una illuminazione innovativa, la rimozione delle barriere architettoniche e impianti di telesorveglianza per garantire una maggiore sicurezza. Ceramiche multicolor sulle pareti della stazione di piazza Garibaldi in cui transitano i treni dell'ex Circumvesuviana. Architettura moderna per le banchine e il varco di via Galileo Ferraris, per le banchine nuove luci e nuove panchine. Attenzione rivolta anche alle biglietterie di Garibaldi con nuovi front e back office, nuova segnaletica e un servizio shell per il bar.  "Questo progetto rientra nel lavoro immane che ha fatto la Circumvesuviana in questi anni - ha spiegato De Luca - Abbiamo completato 15 stazioni ferroviarie dell'Eav e aperto 14 cantieri. Abbiamo problemi sulle percorrenze ferroviarie, ma solo perché treni di 30 o 35 anni fa non hanno ricevuto nessuna manutenzione. Entro un anno e mezzo avremo rinnovato tutto il parco mezzi su ferro e su ruota. Siamo partiti dall'anno zero ma oggi l'Eav è un'azienda tra le più efficienti d'Italia". 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 nov 2019

BARI | Parte la sperimentazione di micromobilità elettrica

di mobilita

Parte anche a Bari la sperimentazione di micromobilità elettrica. Già definita la mappa che regolamenta le aree dove, tra qualche settimana, potranno circolare liberamente monopattini elettrici, segway e monowheel. Si tratta di aree già pedonali, piste ciclabili e zone 30 dove le automobili devono circolare con una velocità inferiore ai 30 km orari. Una perimetrazione molto importante anche per i ciclisti. A breve partirà l'installazione dei cartelli stradali che segnaleranno le strade e i percorsi indicati dando il via alla sperimentazione a cui il Comune di Bari ha aderito. "Abbiamo scelto di collegare i parcheggi di scambio dove si può lasciare l'auto e muoversi in città con i mezzi elettrici, gli uffici pubblici e i quartieri che si prestano maggiormente all'utilizzo di questa tipologia di mezzi. Avere una così estesa zona 30 nel centro cittadino inoltre disincentiva l'attraversamento in auto e favorisce quella cosiddetta mobilità dolce, pedoni e ciclisti, che potranno circolare in maniera più libera. L'obiettivo di questa iniziativa è permettere ai nuovi mezzi elettrici che già vediamo circolare in città, di poterlo fare in sicurezza e nel rispetto delle regole e di tutti gli altri utenti della strada, pedoni, ciclisti e automobilisti. Va bene il rispetto per l'ambiente ma se ci aggiungiamo anche un po' di buon senso e il rispetto del codice della strada è ancora meglio".ha affermato il sindaco Antonio Decaro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 nov 2019

NOVARA | Inizia il cantiere per prolungare la tangenziale

di mobilita

Può finalmente iniziare il cantiere per il prolungamento e collegamento della tangenziale di Novara, in quanto l’Anas ha consegnato i lavori, della durata triennale, al raggruppamento temporaneo di imprese Consorzio Stabile Edilmaco - Giugliano Costruzioni Metalliche per un valore di 90 milioni di euro. A darne l’annuncio sono stati il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, e il sindaco di Novara, Alessandro Canelli. “A pochi giorni dall’approvazione del disegno di legge con cui la Regione si fa carico delle garanzie richieste dal Governo per la Città della Salute, sblocchiamo un’altra opera strategica per Novara e tutto il Piemonte - commenta Cirio - Le strade sono un elemento imprescindibile non solo per lo sviluppo economico, ma anche per la sicurezza quotidiana di ogni cittadino”. La conferma è arrivata dall’amministratore delegato di Anas, Massimo Simonini, che Cirio ha voluto incontrare insieme all’assessore ai Trasporti, Marco Gabusi, per parlare delle infrastrutture prioritarie per il territorio. Il sindaco Canelli ha ringraziato il presidente Cirio “per l’attenzione che sta mostrando per il territorio piemontese e per Novara: sta sostenendo la nostra amministrazione in percorsi importanti per sbloccare opere necessarie rimaste ferme per anni come il nuovo ospedale e la tangenziale”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 nov 2019

ROMA | Al via gara da 66 milioni per la manutenzione straordinaria treni linee metro A e B

di mobilita

Può partire la gara per le manutenzioni straordinarie della flotta treni delle linee metro A e B per un importo complessivo di 66 milioni di euro. È quanto prevede una delibera approvata dalla Giunta capitolina. Il dipartimento Mobilità e Trasporti di Roma Capitale procederà alla stipula del disciplinare d’incarico ad Atac. Nell'ambito del contratto di servizio, l’azienda di trasporto pubblico rivestirà il ruolo di stazione appaltante per l’espletamento della procedura a evidenza pubblica. Questi interventi fanno parte della Convenzione sottoscritta tra Roma Capitale e il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che prevede un finanziamento totale di 425 milioni di euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 nov 2019

REGIONE PUGLIA | Il Frecciarossa 1000 continuerà ad arrivare nella stazione di Taranto

di mobilita

"Regione Puglia e Trenitalia stanno individuando, di concerto, le modalità attraverso le quali si potrà consentire l’arrivo del Frecciarossa a Taranto". Lo ha affermato il presidente della Regione Puglia Michele Emilano nella sua pagina Facebook. "Infatti trattandosi di servizio a mercato, non è consentito finanziarlo con le risorse del Trasporto Pubblico Locale, al quale sono destinate, in via esclusiva, le risorse del Fondo Nazionale per il TPL. Ai Tarantini verrà quindi garantito il collegamento diretto con Milano e, in aggiunta, verranno potenziati i collegamenti con la stazione di Bari, grazie al raddoppio della tratta Bitetto-Sant’Andrea, infrastruttura che sarà completata entro il prossimo dicembre, per poi essere definitivamente connessa a Bari Centrale, e quindi operativa, entro il 2020". ha continuato Michele Emilano. Queste le posizioni di Trenitalia in merito alla soppressione del treno: “Le Frecce di Trenitalia sono treni a mercato, svolti a totale rischio di impresa e senza contributi pubblici, con costi che sono a totale carico dell’azienda che deve garantire la sostenibilità economica dei collegamenti in base ai soli ricavi dei biglietti venduti. Le valutazioni su fermate e collegamenti sono svolte in base a indagini di mercato che ne verificano di volta in volta la fattibilità economica, fattore, questo, imprescindibile di cui l’azienda, doverosamente e responsabilmente, deve tenere conto”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 nov 2019

Arriva il collegamento ferroviario diretto Bolzano-Milano

di mobilita

Dal 15 dicembre Bolzano avrà nuovamente un collegamento ferroviario diretto con Milano a cadenza giornaliera, compresi i fine settimana. Il vicepresidente e assessore alla mobilità altoatesino, Daniel Alfreider, si dice molto soddisfatto per l'istituzione del collegamento da parte di Trenitalia in collaborazione con la Provincia di Bolzano. Il viaggio Bolzano - Milano avrà una durata di 3 ore e 3 minuti. "Ci abbiamo lavorato per diverso tempo e ora mi sento di ringraziare tutto il team di Trenitalia per il lavoro, l'analisi di mercato e l'ottima collaborazione portata avanti in questi mesi", sottolinea Alfreider. Secondo l'assessore il collegamento diretto è un passo fondamentale per alleggerire il traffico sulla A22, per la raggiungibilità dell'Alto Adige senza macchina e per una nuova partnership con Milano e la Lombardia, prima regione d'Italia per importanza economica.

Leggi tutto    Commenti 0