Articolo
16 giu 2021

TORINO | Ryanair apre la sedicesima base italiana

di mobilita

Ryanair, la compagnia aerea numero 1 in Europa, ha aperto oggi (16 giugno) la sua 16a base italiana a Torino con due aerei basati - un investimento di $ 200 milioni - e 32 rotte che collegano Torino, sia a livello nazionale che internazionale, a 13 paesi in Europa, Nord Africa e Medio Oriente. La nuova base Ryanair di Torino includerà: Due aerei basati (investimento di $ 200 milioni), 60 posti di lavoro diretti 18 nuove rotte (16 internazionali / due nazionali) nella stagione Winter* 32 rotte in totale (23 internazionali / nove nazionali)* Collegamenti con destinazioni perfette per le vacanze invernali come Lanzarote, Malta, Maiorca e Marrakech, per city break come Copenaghen, Budapest, Londra, Parigi, nonché collegamenti nazionali per Palermo, Napoli e Bari Oltre 123 voli in partenza a settimana Per festeggiare l’annuncio della nuova base, i passeggeri possono prenotare volando con le tariffe più basse e con la possibilità di usufruire dell’offerta “Zero Supplemento Cambio Volo” nel caso in cui i loro piani dovessero subire modifiche. Per festeggiare l'apertura della sua nuova base torinese, Ryanair ha lanciato una promozione con tariffe disponibili a partire da soli € 19,99, per viaggi fino a Marzo 2022, da prenotare entro la mezzanotte di venerdi (18 giugno) solo sul sito Ryanair.com. L’Amministratore Delegato di Ryanair, Eddie Wilson, ha dichiarato: “Siamo lieti di aprire la nostra sedicesima base italiana che rappresenta un investimento di 200 milioni di dollari all'aeroporto di Torino, con oltre 30 destinazioni tra cui scegliere questo inverno, inclusi 18 nuovi collegamenti. Abbiamo stabilito un’ottima partnership con questo aeroporto sin dal nostro primo volo in assoluto da Londra Stansted a Torino nel 1999 e siamo molto lieti di continuare a crescere nella regione dopo 22 anni di successi. Mentre i programmi di implementazione delle vaccinazioni continueranno nei prossimi mesi, vogliamo continuare a sostenere la ripresa economica e la connettività regionale e internazionale in tutto il Paese e posizionare Torino come una delle principali destinazioni invernali, sia per un’affascinante vacanza in città sia come porta d'accesso ad alcune delle migliori località sciistiche italiane. Per l’occasione, abbiamo lanciato un’offerta speciale con tariffe a partire da soli € 19.99 per viaggi fino a marzo 2022, disponibili fino alla mezzanotte di venerdì 18 giugno. Con la consapevolezza che le restrizioni legate al Covid cambiano regolarmente, i clienti Ryanair possono ora prenotare la loro meritata pausa estiva con la certezza che se i loro piani dovessero cambiare, possono spostare le date di viaggio due volte senza pagare il supplemento di cambio volo fino alla fine di dicembre 2021, e pagando solo l’eventuale differenza di prezzo tra il volo originale ed il nuovo volo. Per una vacanza tanto meritata basta un clic. Poiché queste incredibili offerte andranno a ruba rapidamente, invitiamo i clienti a collegarsi al sito www.ryanair.com per non perdere l’occasione”. Andrea Andorno, Amministratore Delegato di Torino Airport, ha dichiarato: “Dopo mesi difficili oggi è davvero una giornata speciale per l’aeroporto di Torino e tutto il Piemonte. È una grande soddisfazione annunciare l’apertura della base Ryanair dal prossimo 1 novembre 2021.Un passaggio fondamentale della nostra collaborazione con la compagnia irlandese che storicamente è sempre stata proficua sia per l’aeroporto che per il territorio. Con questi primi due aeromobili basati lo scalo potrà ampliare da subito e in maniera significativa la propria offerta di collegamenti generando così il network da/per Torino con il più alto numero di sempre di destinazioni servite. Si tratta di un’opportunità strategica fortemente voluta per poter superare quanto prima la crisi contingente legata alla pandemia e guardare ad un futuro sempre più internazionale per Torino e il Piemonte. Proprio per questo ci aspettiamo che i piemontesi riscoprano la bellezza di viaggiare utilizzando l’Aeroporto di Torino, potendo sfruttare i numerosi voli diretti per capitali europee e tante altre nuove destinazioni come Lanzarote, Tel Aviv e Siviglia. Al tempo stesso auspichiamo che tutto il territorio sappia concentrare risorse ed azioni per aumentare l’attrattività del patrimonio turistico della città e dell’intera regione”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 giu 2021

L’Aeroporto di Pisa alla riconquista del primato regionale nel 2021

di mobilita

Ripartono i voli aerei, riparte la voglia di girare il mondo. Da qualche giorno l'Unione Europea ha finalmente diramato le caratteristiche del Certificato COVID Digitale, strumento ufficiale che regolamenterà gli spostamenti dei passeggeri all'interno dei paesi dell'Unione. Tale certificato si è reso necessario per superare le differenze di regolamentazione dei singoli stati membri in tema di circolazione delle persone e per facilitare la vita dei passeggeri in transito nelle città europee. Le condizioni indispensabili per ottenerlo riguardano ovviamente l'attestazione di uno di questi tre scenari: persona vaccinata contro la patologia da Covid-19 persona che ha ottenuto un risultato negativo al test persona guarita dalla patologia Complice l'accelerazione della campagna vaccinale, questo segnale di ripartenza sta fornendo un forte input al graduale ritorno alla normalità dei trasporti di lungo raggio. Uno degli aeroporti italiani che sta registrando un ritrovato fermento è l'Aeroporto di Pisa, che in un singolo giorno feriale di Giugno 2021 ha registrato partenze per Bruxelles, Parigi, Cagliari, Catania, Ibiza, Palermo, Tirana, Gdansk, Eindhoven, Londra, Alghero, Trapani, Atene, Lisbona, Catania, Isola d'Elba, Valencia, Amsterdam, Berlino, Brindisi, Comiso, Bari e Cracovia. Sebbene l'Aeroporto Internazionale di Pisa "Galileo Galilei" non rientri nella top 10 degli scali con più passeggeri (anno 2019), esso ricopre uno valore strategico territoriale dell'intera regione Toscana e si è attestato all'undicesimo posto degli aeroporti italiani per traffico passeggeri nel 2018.   Il grafico mostra la progressiva espansione dello scalo toscano negli ultimi vent'anni (al netto del crollo da pandemia), e questo ha determinato lo sviluppo di un indotto di servizi sempre crescente. Sempre più passeggeri hanno ricercato sul web la query Parcheggio Pisa Aeroporto nell'ultimo biennio, a conferma di come lo scalo pisano sia divenuto baricentrico rispetto ad un areale che va oltre i semplici confini regionali. Con l'avvento dei servizi di parking e stop&go, anche gli abitanti dei centri urbani meno collegati dal trasporto pubblico possono disporre di una sponda logistica in sito per partire in totale comfort lasciando la propria vettura nelle apposite aree di sosta. Grazie alla diffusione di sistemi tecnologici sempre più efficienti, organizzare il proprio arrivo in aeroporto attraverso il mezzo privato è divenuto semplice e progressivamente più conveniente, data la concorrenza di numerose aziende che erogano il medesimo servizio. L'aeroporto "Galileo Galilei" mira a ristabilire un traffico passeggeri consono alle sue potenzialità già entro la fine del 2021, che gli restituirebbe il ruolo di principale scalo toscano. I dati del biennio 2018-2019 infatti mostrano come Firenze sia riuscita a movimentare poco più della metà dei passeggeri dell'aeroporto pisano nell'ultimo anno pre pandemia.    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 giu 2021

ÖBB inaugura un nuovo treno diretto da Vienna a Trieste via Graz e Lubiana

di mobilita

Le ÖBB hanno dato inizio l'11 giugno con l'EC 151/134 ad un nuovo treno diretto da Vienna a Trieste via Graz e Lubiana. Con questo collegamento, i passeggeri possono ora viaggiare da Vienna e Graz direttamente alla costa adriatica ogni giorno senza dover cambiare e lasciarsi ispirare dallo splendido paesaggio durante il viaggio. Ritorna un gradito collegamento diretto dell'epoca imperiale: l'Eurocity corre sulla stessa rotta dell'ex "k.u.k. privilegierte Südbahn". I rappresentanti di ÖBB, SŽ e Regione autonoma Friuli Venezia Giulia hanno colto l'occasione per la prima del treno e ne hanno celebrato il ritorno. "Noi di ÖBB lavoriamo costantemente per garantire che i nostri passeggeri possano viaggiare in tutta Europa in modo confortevole e rispettoso del clima, sia nei servizi ferroviari diurni che notturni, con pochi o nessun cambio. Sono lieto che dopo 164 anni dal primo treno possiamo ora far rivivere questo collegamento diretto tanto atteso da Vienna a Trieste via Lubiana. Stiamo quindi collegando tre grandi città europee che stanno aspettando i nostri passeggeri con una gamma diversificata di offerte culturali" afferma il CEO di ÖBB, Andreas Matthä. Darja Kocjan, Direttrice del traffico viaggiatori SŽ: "Con il primo viaggio in treno di oggi sulla tratta Vienna - Lubiana - Trieste abbiamo fatto il primo passo verso il rilancio dei flussi di traffico, importante non solo per le tre amministrazioni ferroviarie limitrofe, ma anche per le altre aree geografiche. Con l'accordo per la realizzazione del nuovo collegamento ferroviario, abbiamo ulteriormente rafforzato la già proficua collaborazione con le ÖBB e la Regione Friuli Venezia Giulia, offrendo ai passeggeri un servizio di trasporto sicuro, amichevole e completo dalla propria città alla destinazione prescelta. Con la sua natura incontaminata, le innumerevoli bellezze, il mare e le montagne, la Slovenia è fatta per essere scoperta in treno. Dopotutto, vogliamo rendere consapevoli i passeggeri che hanno deciso di viaggiare in treno che stanno dando un importante contributo alla tutela dell'ambiente e allo sviluppo sostenibile". "La lotta al Covid ha lasciato ferite nella nostra società, danneggiato le nostre economie e limitato a lungo la nostra libertà. Oggi non è solo l'inaugurazione di un collegamento ferroviario, ma è anche un segnale concreto di ritorno alla normalità: ora Trieste, Vienna e Lubiana sono più vicine grazie ad un collegamento ferroviario ed è stato inoltre riscoperto il tracciato della Ferrovia Meridionale, attiva dal 1857. Possiamo guardare al futuro con rinnovato ottimismo: l'iniziativa ÖBB rivitalizza la partnership tra Friuli Venezia Giulia, Austria e Slovenia. Il nuovo collegamento ferroviario rafforzerà le nostre relazioni commerciali e riporterà i nostri territori al centro dell'Europa con un percorso di sviluppo della mobilità sostenibile. Il Friuli Venezia Giulia è una meta ideale per le sue numerose attrattive turistiche, storiche, architettoniche, enogastronomiche e culturali" afferma Graziano Pizzimenti, Assessore alle Infrastrutture della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia. Gli Eurocity 151/134 ed Eurocity 135/150 operano giornalmente tra Wien Hbf e Trieste Centrale e sono gestiti in collaborazione con Slovenske Železnice e Rail Cargo Carrier Italy. EC 151/134 Wien Hbf - Trieste Centrale Circola tutti i giorni dall'11 giugno 2021 Viaggia come EC 151 fino a Lubiana e prosegue come EC 134 per Trieste Centrale Durata: 8 ore e 54 minuti EC 135/150 Trieste Centrale - Wien Hbf Circola tutti i giorni dal 12 giugno 2021 Viaggia come EC 135 fino a Lubiana e prosegue come EC 150 per Wien Hbf Durata: 8 ore e 59 minuti I biglietti da Vienna sono disponibili a partire da 29,90 euro e da Graz a partire da 19,90 euro per persona e direzione. Possono essere prenotati online su ÖBB Ticketshop tickets.oebb.at, nell'app ÖBB, nei centri viaggi ÖBB e presso il servizio clienti ÖBB al numero +43 5 17 17.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 giu 2021

Fincantieri e MSC avviano la costruzione di “Explora” prima di quattro navi del brand di Lusso di MSC Cruises

di mobilita

Si è svolto ieri il taglio della lamiera di “Explora I”, la prima di quattro navi da crociera di lusso di nuova concezione che Fincantieri sta costruendo per “Explora Journeys”, nuovo brand di lusso di MSC Cruises. L’ordine per questa classe di navi, annunciato nel 2018, ha un valore complessivo di oltre 2 miliardi di euro. “Explora I” sarà costruita a Monfalcone con consegna prevista nel 2023. Il taglio della lamiera ha avuto luogo a San Giorgio di Nogaro (Udine) presso il Centro Servizi Navali, specializzato in servizi logistici e lavorazioni per il parco lamiere. La nave verrà costruita nel cantiere di Monfalcone. Alla cerimonia hanno partecipato, tra gli altri, Pierfrancesco Vago, Executive Chairman di MSC Cruises, Michael Ungerer, CEO di Explora Journeys, e Fabio Gallia, Direttore Generale di Fincantieri. Questo importante momento segna inoltre il lancio di “Explora Journeys”, il nuovo marchio di lusso creato per i viaggiatori più esigenti. Le quattro navi entreranno in servizio tra il 2023 e il 2026 e offriranno viaggi alla scoperta di destinazioni sia classiche che esotiche. Le unità avranno una stazza lorda di circa 64.000 tonnellate e saranno dotate delle più recenti tecnologie disponibili. Con 461 suite, saranno caratterizzate da un design altamente innovativo, anche sotto il profilo del comfort e del relax dei passeggeri. Con queste quattro unità, la partnership tra Fincantieri ed MSC Cruises ha raggiunto, ad oggi, otto navi: “MSC Seaside” e “MSC Seaview”, consegnate nel 2017 e nel 2018, e le 2 navi classe Seaside Evo: la prima, “MSC Seashore”, verrà consegnata a fine luglio, mentre la sua gemella entrerà in servizio l’anno prossimo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 giu 2021

Wizz Air lancia tre nuove rotte nazionali e una internazionale a partire dall’inizio di luglio

di mobilita

Dopo l’annuncio della nuova base a Roma Fiumicino e il contestuale lancio di 32 rotte, Wizz Air lancia tre nuove rotte nazionali e una internazionale a partire dall’inizio di luglio per la stagione estiva ed invernale 2021. Olbia – Vienna, Roma Fiumicino – Lampedusa, Milano Malpensa – Lampedusa e Roma Ciampino – Olbia sono le quattro grandi novità che la compagnia aerea in più rapida crescita in Europa ha deciso di annunciare oggi a testimonianza del continuo impegno nel sviluppare il suo network e nel rendere i viaggi accessibili, a prezzi convenienti, per un numero sempre crescente di passeggeri italiani. Le nuove rotte sono in vendita su wizzair.com o  sulla app della compagnia a partire da 19,99 euro*. Inoltre le prime 3 rotte saranno operate da Airbus A321 Neo all’avanguardia che offrono un’efficienza dei consumi imbattibile, producendo il 43% in meno di rumore e il 50% in meno di emissioni di NOX, rendendoli davvero la scelta più ecologica nel settore dell’aviazione oggi. Wizz Air ha iniziato a volare in Italia nel 2004 e da allora ha trasportato oltre 40 milioni di passeggeri da e verso l’Italia sulle sue oltre 200 rotte. Grazie alla consolidata esperienza nel fornire servizi di alta qualità a basso costo ,Wizz Air ha aperto in un solo anno in Italia 5 basi (Milano Malpensa, Catania, Palermo, Roma Fiumicino e Bari)  a testimonianza dell’impegno della compagnia aerea nei confronti del Paese. Wizz Air ha lanciato di recente il suo Wizz Air Discount Club in Italia; l’abbonamento di 12 mesi offre ai viaggiatori uno sconto garantito dal prezzo del biglietto di tutti i voli nazionali italiani Wizz Air superiori a 14,99 €, oltre a uno sconto di 2 € per WIZZ Priority (soggetto a disponibilità). L’abbonamento al Domestic Wizz Air Discount Club parte da soli 19,99 € all’anno. Wizz Air ha introdotto una nuova era di viaggi sanificati attraverso la sua rete, con misure igieniche migliorate per garantire la salute e la sicurezza dei passeggeri e dell’equipaggio. Fare clic qui per visualizzare il nuovo video su salute e sicurezza di Wizz Air. Aggiungendo WIZZ Flex a una prenotazione, i passeggeri possono essere certi che, se le circostanze dovessero cambiare, o semplicemente desiderassero viaggiare in una data diversa o verso una destinazione diversa, potranno riprenotare su qualsiasi volo WIZZ di loro scelta. Fornire questo ulteriore livello extra di protezione per le prenotazioni dei passeggeri rappresenta una garanzia durante questi tempi incerti. Wizz Air recluta continuamente membri dell’equipaggio che parlino la lingua italiana nelle sue basi italiane di recente costituzione, dove la compagnia aerea offre più di 100 posti di lavoro. Coloro che sono interessati possono fare domanda sul sito dedicato. George Michalopoulos, Chief Commercial Officer di Wizz Air Group, ha dichiarato: “Sono lieto di annunciare 4 nuove rotte che arricchiranno il network italiano di Wizz Air permettendo ai passeggeri di viaggiare durante la stagione estiva ed invernale 2021 verso nuove mete. Con la riapertura dell’Italia siamo felici di poter contribuire stimolando il turismo sostenendo la crescita economica. Siamo felicii di creare nuove opportunità di viaggio entusiasmanti e convenienti verso destinazioni nazionali internazionali.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 giu 2021

Consegnata la Eco Catania, la quinta delle dodici navi ro-ro ibride di Grimaldi

di mobilita

Un nuovo gigante green navigherà presto nel Mediterraneo con la livrea verde del Gruppo Grimaldi. È stata consegnata oggi in Cina la Eco Catania, la quinta delle dodici navi ro-ro ibride della innovativa classe Grimaldi Green 5th Generation (GG5G) commissionate al cantiere Jinling di Nanjing. Come recentemente certificato dal RINA, se comparate a generazioni precedenti di navi ro-ro, le unità di questa classe hanno indici di efficienza energetica anche di sette volte migliori. Per le loro eccezionali performance ambientali, le navi GG5G sono le unità ro-ro per il trasporto di corto raggio più ecofriendly al mondo, oltre che le più grandi. Proprio come le quattro unità gemelle già in servizio, la Eco Catania, che batte bandiera italiana, è lunga 238 metri e larga 34 metri, ha una stazza lorda di 67.311 tonnellate ed una velocità di crociera di 20,8 nodi. La capacità di carico dei suoi sette ponti, di cui due mobili, è doppia rispetto a quella della precedente classe di navi ro-ro impiegate dal Gruppo Grimaldi per il trasporto di merci di corto raggio: la nave può infatti trasportare 7.800 metri lineari di merci rotabili, pari a circa 500 trailer e 180 automobili. La rampa di accesso a poppa permette di caricare unità con un peso fino a 150 tonnellate. Grazie all’adozione di numerose soluzioni tecnologiche altamente innovative, a parità di velocità la Eco Catania consuma la stessa quantità di carburante rispetto alle navi ro-ro della precedente generazione ed è dunque in grado di dimezzare le emissioni di CO2 per unità trasportata. Emissioni che vengono addirittura azzerate quando la nave è ferma in porto: durante la sosta in banchina, la Eco Catania utilizza infatti l’energia elettrica immagazzinata da mega batterie al litio con una potenza totale di 5 MWh che si ricaricano durante la navigazione grazie agli shaft generator e a 350 m2 di pannelli solari. In più, la nave è dotata di motori di ultima generazione controllati elettronicamente e di un impianto di depurazione dei gas di scarico per l’abbattimento delle emissioni di zolfo e particolato. “La Eco Catania è solo la più recente delle numerose prove tangibili del nostro impegno per accelerare la transizione ecologica nel settore dei trasporti”, ha affermato Emanuele Grimaldi, Amministratore Delegato della compagnia partenopea. “La Sicilia merita e necessita di servizi di trasporto affidabili ed efficienti; per questo abbiamo dedicato ad uno dei suoi principali porti la nostra quinta unità della classe GG5G, che sarà presto impiegata proprio tra l’isola, il Continente e Malta”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 giu 2021

Alitalia ed MSC Crociere rinnovano il loro accordo globale che le vedrà scendere in campo insieme anche in questa stagione estiva

di mobilita

Alitalia ed MSC Crociere rinnovano il loro accordo globale che le vedrà scendere in campo insieme anche in questa stagione estiva 2021. A partire dal prossimo 3 luglio, e fino a metà settembre, infatti, sarà possibile raggiungere il porto di imbarco di Kiel con un volo speciale diretto Roma – Amburgo. Ogni sabato, quindi, gli ospiti di MSC Crociere potranno comodamente raggiungere il porto di imbarco in Nord Europa grazie al sistema di coincidenze che permetterà agli ospiti collegamenti anche partendo dagli aeroporti serviti da Alitalia via Roma Fiumicino. La partnership fra le due compagnie, già in piedi dal 2019, garantisce ai clienti di Alitalia e MSC Crociere un’esperienza di viaggio al massimo del comfort con servizi di qualità all’insegna dell’eccellenza italiana. “L’accordo con Alitalia è una testimonianza ulteriore dell’impegno di MSC Crociere per una ripartenza del turismo in piena sicurezza. Già da agosto 2020 MSC Grandiosa è la stata prima nave da crociera al mondo a riprendere a navigare dopo il lockdown, grazie a un protocollo di salute e sicurezza che oggi è diventato un modello di riferimento” ha affermato Leonardo Massa, Managing Director MSC Crociere. “Questo sodalizio ci permette di offrire un nuovo prodotto per gli agenti di viaggio e i nostri crocieristi che intendono trascorrere le proprie vacanze in Nord Europa a bordo di MSC Seaview, una della navi più all’avanguardia di tutta la flotta”. “Siamo molto orgogliosi di aver rinnovato questa importante partnership con MSC Crociere, che ci vedrà lavorare insieme in questo momento fondamentale per il rilancio del settore“, ha dichiarato Nicola Bonacchi Vice President Sales Leisure di Alitalia. “L’intesa siglata con MSC Crociere testimonia come, grazie ad un lavoro di squadra, due società come le nostre possano fare sistema ed avere obiettivi comuni per la ripresa del turismo per e dal nostro Paese. Alitalia fin dalle prime fasi dell’emergenza si è organizzata per continuare a volare e farlo in totale sicurezza, lavorando al fianco delle istituzioni e mettendo a disposizione del Paese la propria flotta – ha aggiunto il manager”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 giu 2021

La manutenzione dei treni viaggia verso l’efficientamento energetico

di mobilita

Fotovoltaico, smart building, iniziative per l’efficientamento energetico, interventi di building automation dei grandi impianti di manutenzione dei treni consentiranno al Gruppo FS di tagliare i costi elettrici proiettandosi ancor più verso la carbon neutrality. I centri di manutenzione, ordinaria e straordinaria, dei convogli di Trenitalia sono capannoni lunghi quanto una pista di atletica ospitanti treni regionali e a lunga percorrenza. A metà tra la meccanica e la meccatronica, tuttavia, la manutenzione resta una delle attività, dopo la trazione, che consuma maggiore quantità di energia tra quelle di FS Italiane. Puntare sulla sostenibilità vuol dire non solo risparmiare l’energia della trazione con approvvigionamenti di energia verde e risparmiarla con sofisticati sistemi presenti sull’infrastruttura, o con l’uso di supercondensatori, ma anche fare diagnosi energetiche e invertire il trend proprio nelle attività a più alto impatto ambientale. Per preservare l’ambiente, utilizzando energia da fonti rinnovabili e sistemi di economica circolare, per riutilizzare ciò che si produce, non consumando le fonti primarie e in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030, il Gruppo FS ha scelto di arrivare alla carbon neutrality entro il 2050. L’IMC SCALO SAN LORENZO In tutte le 56 officine Trenitalia sono presenti tecnologie per l’efficientamento energetico, i pannelli fotovoltaici la realtà più diffusa, ma l’impianto di manutenzione corrente (IMC) dei treni Alta Velocità dello Scalo San Lorenzo di Roma è tra quelli più all’avanguardia perché qui sono state realizzate due tipologie di interventi green: produzione di energia da fonti rinnovabili e efficientamento energetico. Si consuma meno secondo i dettami dell’economia circolare risparmiando - grazie a tecnologie e investimenti mirati - sul consumo dell’illuminazione e sul riscaldamento, con  sistemi di trattamento a ciclo chiuso dell’acqua e di gestione rifiuti, al punto tale che l’impianto ha raggiunto un’autosufficienza pari al 39% dell’energia elettrica consumata, in attesa di batterie con una capacità di accumulo fino al 60% dell’energia autoprodotta e non consumata da fonti rinnovabili. La palazzina adibita a spogliatoi, uffici e magazzini, è dotata di un tetto ricoperto da 72 pannelli solari capaci di soddisfare il fabbisogno di energia per riscaldamento e acqua calda per uso sanitario negli spogliatoi e locali di servizio e, nei mesi estivi, di abbattere il consumo di gas relativo ai locali. Più che un’officina, come siamo abituati a pensarla, si tratta di un’industria dove ogni giorno 200 operai di Trenitalia, e altrettante maestranze di ditte esterne, svolgono attività manutentive pregiate perché legate alla sicurezza della circolazione di treni che viaggiano fino a 300km/h. L’INVESTIMENTO SUL FOTOVOLTAICO Potendo contare su una superficie di 7mila metri quadrati del tetto dei capannoni, senza quindi deturpare l’ambiente, è stato possibile istallare un impianto per 1108 kilowatt (potenza di picco), progettato per produrre annualmente 1,5 gigawattora (1,5 milioni di kilowattora), ovvero il fabbisogno medio annuo di circa 550 utenze domestiche (il consumo medio annuo di una famiglia di 2-3 persone è pari a circa 2700 kilowattora). Nei momenti della giornata in cui l’energia prodotta risulta in eccedenza rispetto ai consumi dell’officina, ne è prevista la restituzione alla rete del gestore. Da ricordare anche che tale produzione annua di energia pulita permette di evitare l’emissione di circa 800 tonnellate di anidride carbonica (0,53 kg di CO2 evitati ogni kilowattora prodotto). RIDUZIONE DEI CONSUMI Sistemi per la riduzione dei consumi elettrici dovuti all’installazione a tappeto di lampade LED a basso consumo e sistemi di corretta gestione luci (“building automation”) quali temporizzatori, crepuscolari, regolatori automatici di intensità luminosa, hanno permesso un abbattimento dei consumi per illuminazione del 53% tra il 2017 ed il 2019. Tutti elettrici i carrelli e i mezzi di trasporto dell’officina, che si ricaricano presso due colonnine istallate nell’area parcheggio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 giu 2021

Treni regionali a metà prezzo nella Giornata Mondiale dell’Ambiente

di mobilita

Biglietti regionali scontati al 50% in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente del 5 giugno. Nella giornata di sabato, abitualmente dedicata ai viaggi per il tempo libero e il turismo breve, il Gruppo FS offre la possibilità di spostarsi in treno pagando la metà del biglietto ordinario, per tutte le destinazioni e  su tutti i treni regionali, regionali veloci e metropolitani di Trenitalia e Trenitalia Tper. Il biglietto deve essere acquistato su trenitalia.com o la APP di Trenitalia e non dovrà essere convalidato prima di salire a bordo treno. La promo si aggiunge a quella già disponibile “Viaggia con me” che dà una speciale opportunità ai titolari di un abbonamento regionale che, in questo modo, possono spostarsi ovunque, anche con collegamenti diversi da quelli riportati nell’abbonamento, viaggiando in due al prezzo di un solo biglietto. La promozione non è valida sui treni di altre imprese ferroviarie (Trenord, FSE), sui servizi speciali Cinque Terre express e Leonardo express, sui collegamenti intermodali (es. Pisamover, Link, PortLink, Airlink), sulle ferrovie concesse e sulle tratte interne alle Province di Bolzano e Trento. Per la promozione non è ammesso né il cambio data né il rimborso. La Giornata Mondiale dell'Ambiente è stata proclamata dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1972. Il tema della Giornata di quest’anno sarà il “Ripristino degli Ecosistemi”, con l’obiettivo di prevenire, fermare e invertire i danni inflitti agli ecosistemi del pianeta, cercando dunque di passare dallo sfruttamento della natura alla sua guarigione. La Giornata del 5 giugno lancerà ufficialmente il Decennio delle Nazioni Unite per il Ripristino dell’Ecosistema, introdotto con la missione globale di far rivivere miliardi di ettari, dalle foreste ai terreni agricoli, dalla cima delle montagne alle profondità del mare. FLOTTA FS E SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE L’iniziativa Trenitalia  che prevede lo sconto del 50% sui treni regionali si aggiunge alle tante altre che il Gruppo FS mette in campo per  la sostenibilità ambientale e per favorire lo shift modale,  cioè per trasferire sempre più persone dal trasporto su gomma a quello su ferro, come prevedono gli Obiettivi aziendali, in linea con quelli dell’Agenda Onu 2030: nel corso del 2020 oltre un miliardo di euro di investimenti delle società del Gruppo FS che si occupano di trasporti è stato destinato al rinnovo della flotta, interessando sia il trasporto su ferro, passeggeri e merci, sia quello su gomma. Nel 2020 sono stati consegnati 88 nuovi treni Rock e Pop, treni regionali di nuova generazione riciclabili fino al 97%, con consumi energetici inferiori del 30% rispetto ai treni precedente e, soprattutto, con più posti bici e con ricarica elettrica: fino a 18 posti bici per i Rock e fino a 12 per i Pop. Oltre 100 ne verranno consegnati nel corso del 2021. Per chi volesse approfondire, il programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEP) lancia una guida pratica della Giornata Mondiale dell’Ambiente ,21 pagine che offrono spunti di riflessione, percorsi e consigli per agire subito a favore del pianeta.    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 giu 2021

Aeroporto VERONA| Il CDA Catullo approva l’aggiudicazione dell’ampliamento del terminal passeggeri

di mobilita

Con grande soddisfazione, il Consiglio di Amministrazione di Catullo S.p.A., riunitosi nella mattinata odierna, ha approvato l’aggiudicazione al Raggruppamento Temporaneo di Imprese costituito da Itinera S.p.A., Leonardo S.p.A. e Euroimpianti S.p.A. dell’appalto relativo all’ampliamento del terminal passeggeri (Progetto Romeo) dell’aeroporto di Verona e ha dato nel contempo avvio a tutti i lavori propedeutici alla realizzazione dell’opera che partiranno nel prossimo mese di luglio. L’importo complessivo dei lavori è pari a 68 milioni di euro. Un passaggio fondamentale per lo sviluppo dello scalo, reso possibile dall’aumento di capitale approvato all’unanimità dall’Assemblea dei Soci dello scorso 28 maggio, necessario per la realizzazione di un’opera importante, anche in vista delle Olimpiadi Invernali 2026. Il Progetto Romeo costituisce il principale intervento sul terminal del Catullo previsto dal Piano di Sviluppo dell’aeroporto e riguarda la riqualifica e l’ampliamento del terminal partenze, la cui superficie passerà dagli attuali 24.840 mq a 36.370 mq., a cui si aggiungerà la ristrutturazione di oltre 10.000 mq di aree già esistenti. La nuova infrastruttura sarà realizzata in un’ottica di sostenibilità ambientale, alta manutenibilità e risparmio energetico, e sarà contraddistinta da un'immagine complessivamente rinnovata del terminal sia per gli aspetti architettonici, che per quelli relativi agli spazi commerciali che amplieranno la loro offerta. Tra i principali interventi sono previsti: la riqualifica architettonica della hall check-in, dove i banchi accettazione passeranno dagli attuali 40 a 46 comprensivi di postazioni self check-in e self baggage drop; la realizzazione di nuove sale d'imbarco al primo piano con nuovi torrini di imbarco; i gate d’imbarco passeranno dagli attuali 13 a 19; la realizzazione di un nuovo sistema BHS (baggage handling system); la realizzazione di nuovi controlli di sicurezza al primo piano. La conclusione dei lavori è prevista entro il 2024. Il Consiglio odierno ha inoltre espresso il proprio ringraziamento e la soddisfazione per il complesso lavoro svolto da Presidente e Amministratore Delegato, da tutto il team di lavoro, e dal socio industriale oltre che da tutti i soci pubblici che lavorando insieme hanno permesso di raggiungere questo importante risultato, storico per la Catullo e che avrà ricadute significative su tutto il territorio di riferimento dello scalo.

Leggi tutto    Commenti 0