Articolo
19 feb 2021

ROMA | Metro C, due giorni di chiusura per i lavori del nodo di scambio con la metro B

di mobilita

Sabato 20 e domenica 21 febbraio la linea C della metropolitana sarà chiusa per l'intera giornata. Lo stop è necessario per fare posto ai lavori di completamento della tratta Colosseo-San Giovanni e del nodo di scambio con la metro B a Colosseo. Saranno in strada bus sostituitivi sull'intero percorso. Ancora chiuse, per sostituzione integrale scale mobili e ascensori, le stazioni Castro Pretorio e Policlinico, mentre la stazione Repubblica sarà riaperta alle ore 5,30 del 22 febbraio.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 gen 2021

ROMA | Inviati progetti al MIT per circa 1,3 miliardi di euro

di mobilita

Il progetto definitivo della stazione Venezia della metro C, le nuove linee tranviarie Vittorio-Venezia, Termini-Vaticano-Aurelio (TVA), il deposito tram Casilina Est, e la fornitura di 58 tram e 21 treni per le metro A, B e C. Queste le istanze progettuali che Roma Capitale ha presentato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per ottenere finanziamenti per circa 1,3 miliardi di euro. “Roma Capitale ha chiesto risorse importanti per realizzare opere necessarie per la mobilità della nostra città. Facciamo un altro passo avanti per attuare progetti strategici, fondamentali per uno sviluppo in chiave sostenibile della nostra rete di trasporto pubblico. Dando priorità alle ‘opere su ferro’, abbiamo avviato un cambio di rotta che i cittadini aspettavano da decenni per dotare la città di infrastrutture funzionali e moderne, come la tranvia tra piazza Vittorio e piazza Venezia dove sorgerà anche la futura stazione-museo della metro C”, dichiara la Sindaca di Roma, Virginia Raggi.   “Con la presentazione di questo nuovo pacchetto di opere portiamo avanti la nostra visione di mobilità in base a quanto previsto nel Piano urbano della mobilità sostenibile. Un piano che coniuga la necessità di ampliare la rete infrastrutturale del trasporto pubblico con l’innovazione tecnologica e la sostenibilità ambientale, andando incontro alle esigenze e alle richieste dei cittadini. Sulla stazione Venezia della Linea C abbiamo confermato gli indirizzi contenuti nello studio preliminare di tutta la tratta Venezia-Clodio, trasmesso al MIT lo scorso anno. Vogliamo una linea metropolitana vera, con frequenze da metropolitana automatica”, dichiara l’assessore alla Città in Movimento, Pietro Calabrese.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 lug 2020

ROMA | Ripartono le TBM in direzione piazza Venezia per le nuove gallerie della linea C della metropolitana

di mobilita

Le “talpe” ricominciano a scavare le nuove gallerie della linea C della metropolitana di Roma, da Fori Imperiali in direzione piazza Venezia. Grazie all’approvazione dell’ultima variazione di bilancio, Roma Capitale ha destinato circa 10 milioni di euro per la costruzione dei tunnel della metro C e le Tbm (Tunnel boring machine) hanno potuto riprendere il loro cammino. L’impegno a proseguire con la realizzazione della terza linea metropolitana è stato ribadito anche oggi, durante la visita al cantiere della metro C, dalla sindaca Virginia Raggi. All’evento erano presenti l’assessore alla Città in Movimento Pietro Calabrese, il presidente della commissione Mobilità Enrico Stefàno, il legale rappresentante di Roma Metropolitane Andrea Mazzotto, il presidente di Metro C ScpA Franco Cristini e l’amministratore delegato di Metro C ScpA Fabrizio Di Paola. Ci vorranno circa 2 mesi per scavare gli ultimi 200 metri ed arrivare in piazza Venezia dove verrà realizzata la nuova stazione della metropolitana C. Al termine degli scavi la TBM farà "marcia indietro"  e successivamente verrà estratta nel pozzo di estrazione della stazione  Amba Aradam. Gli scudi verranno invece lasciati momentaneamente nel sottosuolo di piazza Venezia e verranno estratti nella fase di scavo della nuova stazione. “Le ‘talpe’ ripartono verso piazza Venezia. È stato un percorso complesso, che ha avuto come scopo principale la tutela dell’interesse pubblico per realizzare un'infrastruttura strategica. Attraverso l’iter intrapreso abbiamo dimostrato che esiste un modo diverso per realizzare le grandi opere, grazie a un’attenta conoscenza del territorio e alla definizione di progetti chiari, sostenuti da solide basi e studi autorevoli. Ora l’obiettivo è pensare al futuro della linea e consegnare al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti un progetto per l’intera tratta fino a Clodio”, dichiara la sindaca Virginia Raggi. “Abbiamo mantenuto la promessa. Stiamo portando avanti un'opera che la Capitale attende da decenni, grazie alla ferma volontà politica di questa amministrazione. Siamo andati avanti con un iter preciso per realizzare la terza linea metro di Roma. In base ai nostri progetti, la stazione di Venezia diverrà uno snodo importante sia per il prolungamento della linea C verso il quadrante nord-ovest di Roma, sia per il collegamento con la futura linea D”, prosegue l’assessore alla Città in Movimento, Pietro Calabrese. ‘’Le infrastrutture di trasporto su ferro come le metropolitane sono fondamentali per rilanciare le città e renderle efficienti ed attrattive. Con il riavvio delle 'talpe' prosegue il cantiere della Metro C con l'obiettivo di completare l'opera in tempi certi’’, conclude il presidente della commissione Mobilità, Enrico Stefàno. Il nuovo progetto della stazione verrà presentato al Ministero dei Trasporti entro ottobre per accedere ai finanziamenti mancanti. TI POTREBBE INTERESSARE: ROMA METRO C | Ecco come sarà la futura stazione Venezia

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 lug 2020

ROMA | Metro C, avanzano i cantieri per la tratta Colosseo-San Giovanni, ultima corsa anticipata

di mobilita

Proseguono i lavori di completamento della tratta Colosseo-San Giovanni della linea C della metropolitana e del nodo di scambio di Colosseo con la metro B. Per fare spazio ai cantieri, dal 13 luglio al 7 dicembre, la circolazione della linea C della metropolitana terminerà in anticipo. Da Pantano l'ultima corsa metro sarà alle 20.30; da San Giovanni, l'ultima corsa sarà alle 21.00. Poi la linea chiuderà e i treni saranno sostituiti da due linee di bus navetta: linea bus MC: San Giovanni-Lodi-Pigneto-via Casilina-Parco di Centocelle-via Casilina-Pantano. La linea bus MC transita nei pressi di tutte le stazioni metro C ad eccezione di Malatesta, Teano, Gardenie, Mirti linea MC3: San Giovanni-Parco di Centocelle. La linea MC3 transita nei pressi delle stazioni Lodi, Pigneto, Malatesta, Teano, Gardenie e Mirti La linea MC effettuerà prima e ultima partenza da San Giovanni alle 20.45 e alle 23.30 (le notti tra il venerdì e il sabato e tra il sabato e la domenica all’1,30). Prima e ultima partenza da Pantano alle ore 20.15 e alle ore 23.30 (le notti tra il venerdì e il sabato e tra il sabato e la domenica alle ore 1.30). La linea MC3 effettuerà prima e ultima partenza da San Giovanni alle 20.45 e alle 23.30 (le notti tra il venerdì e il sabato e tra il sabato e la domenica alle ore 1.30). Prima e ultima partenza da Parco di Centocelle alle 20.45 e alle 24.00 (le notti tra il venerdì e il sabato e tra il sabato e la domenica alle ore 2.00). Dalle ore 23.20 (le notti tra il venerdì e il sabato e tra il sabato e la domenica dalle ore 1.18) tutte le corse in partenza da San Giovanni, una volta arrivate a Parco di Centocelle proseguiranno per via Casilina sino a Pantano.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 giu 2020

ROMA | Metro C chiusa fino a domenica per lavori di manutenzione

di mobilita

Dalle 21 di sabato 20 e per tutta la giornata di domenica 21 giugno, la linea C della metropolitana sarà chiusa per lavori di manutenzione che si aggiungono a quelli già in corso relativi al prolungamento San Giovanni-Colosseo. I treni, quindi saranno sostituiti dalle linee di bus: - MC: San Giovanni-Lodi-Pigneto-via Casilina-Parco di Centocelle-Pantano - MC3: San Giovanni-Lodi-Pigneto-Malatesta-Teano-Gardenie-Mirti-Parco di Centocelle.

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
04 giu 2020

ROMA METRO C | Le TBM possono ripartire per Piazza Venezia

di mobilita

Ieri sera la giunta di Roma Capitale ha finalmente approvato la delibera che di fatto dà il via libera alle TBM  della linea C di ripartire verso Piazza Venezia. Già il 12 marzo scorso la tratta aveva ricevuto il parere favore del CIPE per continuare lo scavo delle TBM fino a piazza Venezia. Attualmente il finanziamento di 9 milioni, erogato dal MIT, copre solo lo scavo. Occore dunque reperire un altro finanziamento per realizzare la stazione archeologica Venezia. Consegnati invece il 10 gennaio 2020 le aree interessate dalle indagini geognostiche e dai campi prova di consolidamento dei terreni, attività necessarie per il completamento del Progetto Definitivo della stazione Venezia. Sono in corso le attività di rilievo e indagine (testimoniali di stato su monumenti e indagini strutturali, campagna sondaggi archeologici, geognostici, campi prova condizionamento terreni). Sono stati installati i silos contenenti l'azoto per i campi prova del congelamento ed avviate le attività funzionali all'attivazione dello stesso; è in fase di ultimazione la campagna di carotaggi archeologici e geognostici e l’installazione delle strumentazioni di monitoraggio. La futura stazione-museo di piazza Venezia della metro C avrà spazi espositivi lungo un tunnel sotterraneo che collegherà Palazzo Venezia all’Altare della Patria con i reperti ritrovati durante gli scavi, un “sistema museale” simile a quello già realizzato nella stazione di San Giovanni. Gli spazi espositivi saranno realizzati a livello -1 mentre l’atrio con i tornelli saranno a livello più basso. La stazione avrà due uscite: una a piazza Madonna del Loreto, (che incorporerà i resti dell’auditorium di Adriano) e l’altra all’angolo tra piazza Venezia e via del Plebiscito. In ipotesi c’è anche una terza uscita su piazza San Marco interconnessa con la futura Linea D.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 apr 2020

ROMA | Il report della commissione mobilità su metro C e D

di mobilita

Stamattina in Commissione mobilità, svolta in video conferenza, si è fatto il punto della situazione su metro della linea C e D. Ecco nel dettaglio gli aggiornamenti: Metro D: il Dipartimento trasporti ha fatto richiesta di inserimento dei fondi in bilancio per ristorare il proponente e chiudere così il precedente procedimento amministrativo, fondamentale per andare avanti con l'opera, per ottenere il progetto e richiedere i relativi fondi al Ministero. Metro C: la delibera per la variante di fine tratta (fino a piazza Venezia) è in Ragioneria, mentre il Ministero delle Infrastrutture ha ridefinito il perimetro della tratta T3 per la fase di avanzamento delle gallerie. "La prosecuzione della metro C non è a rischio e le ‘talpe’ che scaveranno fino a piazza Venezia non rimarranno ferme", ha affermato Enrico Stefàno. Per la stazione Amba Aradam è stata prevista una variante progettuale per realizzare un museo all'interno della stazione, dopo la scoperta di una caserma romana: sarà diversa da quella già realizzata a San Giovanni, in quanto i reperti riemersi durante gli scavi saranno in zona separata e si potrà entrare nella stazione anche solo per ammirare l’imponente spettacolo museale. TI POTREBBERO INTERESSARE: ROMA METRO D | Buone notizie per la nuova linea metro? ROMA | Arriva il parere favorevole della Commissione Mobilità per la linea metro D ROMA | A breve la delibera per avviare l’iter per la realizzazione della metro D ROMA METRO C | Ecco come sarà la Stazione Amba Aradam ROMA METRO C | Ecco come sarà la futura stazione Venezia ROMA METRO C | A che punto siamo? Nuovo aggiornamento dai cantieri

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
23 feb 2020

ROMA METRO C | Ecco come sarà la Stazione Amba Aradam

di mobilita

La stazione Amba Aradam della linea C di Roma, la cui apertura è prevista per il 2024, prende forma. Sarà una stazione museo ma, a differenza della stazione San Giovanni, binari e museo saranno ben separati. Il progetto, elaborato dall’Arch. Paolo Desideri (Studio ABDR), prevede una stazione lunga 120 metri e si sviluppata su cinque livelli interrati per una profondità di 30 metri. Sono previsti tre accessi superficiali, posizionati in punti di effettiva concentrazione dell’utenza locale, ma anche di possibile attrazione nel tessuto urbano circostante: il primo, su Via dei Laterani, atto a servire i flussi di utenza verso l’ospedale, l’INPS e la Basilica di San Giovanni, ed è costituito da una scala fissa e due scale mobili; il secondo, sempre su Via dei Laterani ma sul marciapiede opposto al primo accesso, ed è costituito da una sola scala fissa; il terzo, a servizio delle vaste aree residenziali poste a sud-est della stazione, è ubicato su via Farsalo ed è costituito da una scala fissa e una scala mobile. Tre gruppi di tornelli, due per l’entrata ed uno per l’uscita, immetteranno nell’area controllata da cui si accede ai livelli sottostanti fino ai treni in banchina mediante due gruppi-scale unidirezionali, ciascuno formato da una scala fissa e da due scale mobili. Dopo i tornelli è prevista una passerella che permetterà di camminare sospesi sopra ai resti della caserma romana e ci sarà anche una teca in vetro in cui saranno collocati gli oggetti trovati durante gli scavi. Lo schema tipologico funzionale della Stazione è a banchina centrale, avente dimensioni di 110 m di lunghezza, per una larghezza di 4,0 m. Il museo ospiterà invece i resti di una caserma-castra databile alla prima metà del II sec. d.C., probabilmente risalente all’epoca dell’imperatore Adriano, un lungo corridoio centrale in cui si aprono 39 ambienti di cui 25 quadrangolari, alcuni dei quali conservano i pavimenti in mosaico a disegno geometrico con tessere bianco-nero e, alle pareti, intonaci semplicemente affrescati.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 feb 2020

ROMA METRO C | Ecco come sarà la futura stazione Venezia

di mobilita

Ieri in commissione mobilità si è parlato della nuova stazione Venezia della linea C. Prosegue l'iter della delibera Cipe n.76/19, necessaria al prolungamento delle gallerie a piazza Venezia e proseguono le attività di rilievo e indagine (testimoniali di stato su monumenti, campagna sondaggi archeologici, geognostici, campi prova condizionamento terreni. La futura stazione-museo di piazza Venezia della metro C avrà spazi espositivi lungo un tunnel sotterraneo che collegherà Palazzo Venezia all'Altare della Patria con i reperti ritrovati durante gli scavi, un “sistema museale” simile a quello già realizzato nella stazione di San Giovanni. Gli spazi espositivi saranno realizzati a livello -1 mentre l'atrio con i tornelli saranno a livello più basso.  La stazione avrà due uscite: una a piazza Madonna del Loreto, (che incorporerà i resti dell'auditorium di Adriano) e l'altra all'angolo tra piazza Venezia e via del Plebiscito. In ipotesi c’è anche una terza uscita su piazza San Marco interconnessa con la futura Linea D. Enrico Stefàno ha confermato che il progetto definitivo per i finanziamenti al Ministero verrà presentato entro giugno 2020. TI POTREBBERO INTERESSARE: ROMA | Arriva il parere favorevole della Commissione Mobilità per la linea metro D ROMA METRO D | Buone notizie per la nuova linea metro?  

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
21 gen 2020

ROMA METRO C | A che punto siamo? Nuovo aggiornamento dai cantieri

di mobilita

Roma Metropolitane ha fornito un ulteriore aggiornamento dei cantieri della terza linea metropolitana della città. Il 10 gennaio 2020 è avvenuta la consegna delle aree interessate dalle indagini geognostiche e dai campi prova di consolidamento dei terreni, attività necessarie per il completamento del Progetto Definitivo della stazione Venezia. Sono in corso le attività di rilievo e indagine (testimoniali di stato su monumenti, campagna sondaggi archeologici, geognostici, campi prova condizionamento terreni).  La stazione di piazza Venezia sarà un’altra “stazione museo” della linea C,  nel cuore di Roma, dopo quella di san Giovanni. STAZIONE FORI IMPERIALI In corso lo scavo tra solaio 1° livello tecnico e solaio corrispondenze, nella porzione denominata "Pozzo Nord" (Lato Clivo di Acilio) e lo scavo tra il solaio atrio e il solaio 1° livello tecnico del corpo stazione. Inoltre si sta procedendo allo scavo in modalità archeologica del Pozzo Colosseo di collegamento con la Linea B, con rimozione controllata delle strutture rinvenute e la delocalizzazione dei reperti prescritta dal P.A.C. (Parco Archeologico Colosseo). In corso anche la realizzazione delle opere a rustico del cunicolo per il collegamento pedonale tra la stazione Fori Imperiali e la Stazione Colosseo Linea B, la realizzazione del solaio 1° livello tecnico del corpo stazione e la realizzazione delle fodere perimetrali in cemento armato. A breve partiranno i lavori per la realizzazione delle opere al rustico del Pozzo Colosseo di collegamento con la Linea B e la realizzazione del solaio corrispondenze nella porzione denominata "Pozzo Nord" (lato Clivo di Acilio). STAZIONE ESISTENTE COLOSSEO LINEA B REALIZZAZIONE INTERCONNESSIONE LINEA B/LINEA C E' stato completato il montaggio della struttura di segregazione in carpenteria metallica (contenimento della calotta nel tratto in cui verrà realizzato il futuro sovrappasso pedonale). Contemporaneamente si stanno realizzano i Micropali di fondazione della futura struttura di scavalco (sopvrappasso pedonale). A breve partirà il taglio della porzione di calotta della galleria di stazione interessata dalla struttura di scavalco. CANTIERE STAZIONE POZZO 3.2 CELIMONTANA Sono state già realizzate le strutture interne del Pozzo dal piano 5 (-45 mt da piano campagna) al piano 1° Tecnico, la Prefabbricazione delle saette, delle travi, delle predalles e delle rampe per la realizzazione del solaio del piano 0. Attualmente si sta lavorando alla realizzazione delle fodere in cemento armato tra il piano 1° tecnico e la copertura e alla rrealizzazione del solaio del piano copertura mediante l'utilizzo di elementi prefabbricati. A breve partiranno i lavori per lo spostamento travi del carroponte e opere propedeutiche allo scavo da quota -45 mt per il raggiungimento della quota di fondo pozzo (-55 mt da piano campagna). SCAVO MECCANIZZATO CON TBM - DA STAZIONE AMBA ARADAM/IPPONIO Entrambe le TBM hanno completato lo scavo delle gallerie tra il Pozzo 3.3 e la stazione Fori Imperiali: binario dispari - 21/10/2019; binario pari 12/12/2019 e si è in attesa delle autorizzazioni necessarie alla prosecuzione dello scavo delle gallerie fino a Piazza Venezia. ATTIVITÀ POZZO 3.3 Sono state già completate le fodere perimetrali a fondo pozzo ed è stata completata la realizzazione dell'ultima porzione del solettone di fondo. Attualmente si stanno montando gli impianti civili, le opere di finitura dei piani tecnici destinati ai locali impiantistici e tecnologici e la realizzazione del solettone di regolamento per la posa dell'armamento ferroviario. A breve partiranno i lavori per il montaggio degli impianti civili di linea, i lavori per la posa in opera dell'armamento ferroviario e i lavori di chiusura delle asole del solaio di copertura. GALLERIE IN TRADIZIONALE DA POZZO 3.3 SANNIO A STAZIONE SAN GIOVANNI Completata la galleria in allargo del tratto TBM lato Amba Aradam e lo scavo della galleria naturale binario pari lato San Giovanni; realizzata l'apertura del varco della galleria pari tra la tratta T4 lavorazioni di scavo della galleria naturale binario dispari lato lavorazioni per la realizzazione del rivestimento definitivo della galleria. (in esercizio) e la tratta T3 (in costruzione). Attualmente si sta lavorando per l'esecuzione dei piani di regolamento delle gallerie naturali e posa delle banchinette metalliche di linea e per l'inizio della posa dell'armamento ferroviario lato binario pari. A breve partiranno i lavori per la posa dell'armamento dei binario dispari e il montaggio e posa degli impianti civili di linea.  

Leggi tutto    Commenti 0