Articolo
19 lug 2021

Milano Linate | Blu Air introduce 3 nuove rotte

di mobilita

Blue Air espande il proprio network da Milano Linate, introducendo 3 nuove rotte chiave per Catania, Barcellona e Parigi Charles de Gaulle a partire dal 16 agosto 2021. I voli sono già disponibili per la prenotazione e i prezzi dei biglietti partono da 9,99 Euro (Catania)/ 14,99 euro (Barcellona e Parigi), solo andata – tasse ed un cambio gratuito inclusi. Dopo il successo dello sviluppo delle sue operazioni da Milano Linate, Blue Air ha anche incrementato il servizio tra Bucarest-Milano Linate portandolo a due voli al giorno, operando servizi mattutini e serali tra le due città. “Abbiamo un marchio ben consolidato in Italia e siamo continuamente alla ricerca di opportunità in mercati poco serviti e molto richiesti e tutte le nostre nuove rotte si adattano perfettamente alla nostra clientela esistente in Italia. Con l’allentamento delle restrizioni ed il recente picco della domanda, siamo felici di poter aggiornare le nostre operazioni da/per Milano Linate già con il nostro attuale orario estivo, introducendo servizi giornalieri per Catania e un servizio diretto unico per Barcellona e Parigi, offrendo così ai nostri clienti a Milano opzioni di viaggio ancora migliori a prezzi convenienti”, ha detto Krassimir Tanev, Chief Commercial Officer di Blue Air. “SEA Aeroporti di Milano è lieta di accogliere a Linate le tre nuove rotte di Blue Air che vanno ad ampliare il portfolio delle destinazioni offerte. L’atterraggio di questi nuovi voli a Linate, una rotta nazionale e due rotte internazionali di cui, Barcellona, non è attualmente servita da Linate, rappresenta un importante miglioramento della connettività del City Airport e crea ulteriori opportunità di mercato a vantaggio di tutti i passeggeri, operatori economici e comunità residenti a Milano e in Lombardia. La futura inaugurazione della fermata “Linate Aeroporto” della nuova linea M4 rappresenta un’ulteriore opportunità per il nostro City Airport, sempre più collegato al cuore della città e al resto d’Europa”, afferma Andrea Tucci, VP Aviation Business Development SEA.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 ago 2020

Trenitalia nel mercato AV in Spagna con 23 nuovi Frecciarossa 1000

di Fabio Nicolosi

Saranno Hitachi Rail e Bombardier Transportation Italy a realizzare per Trenitalia i 23 nuovi Frecciarossa 1000 per i servizi alta velocità in Spagna per un valore economico di circa 800 milioni di euro. I nuovi treni sono parte di un più ampio piano per rinnovare e ampliare la flotta di Trenitalia che - in qualità di socio del consorzio ILSA, composto anche dalla compagnia aerea Air Nostrum - ha vinto la gara promossa dal gestore dell’infrastruttura spagnola (ADIF) per l’assegnazione delle tracce per i collegamenti alta velocità in Spagna. I 23 Frecciarossa 1000 offriranno una nuova esperienza di viaggio sulle rotte Madrid - Barcellona, Madrid - Valencia/Alicante e Madrid - Malaga/Siviglia con un numero di collegamenti giornalieri fino a 84 corse complessive. I treni, realizzati negli stabilimenti italiani delle due società, garantiranno un forte indotto economico e occupazionale per il settore industriale del Paese. Dopo essere stati costruiti in Italia, a partire dal 2022 i treni saranno trasferiti in Spagna per iniziare le prove di omologazione e ottenere tutte le certificazioni per essere utilizzati anche fra le principali città iberiche. I nuovi Frecciarossa 1000, progettati e costruiti per velocità commerciale massima di 360 km/h, avranno le stesse caratteristiche tecniche e prestazionali dei convogli che già circolano, da giugno 2015, sui binari italiani. I treni sono conformi a tutte le Specifiche Tecniche di Interoperabilità (STI) a livello internazionale. Inoltre, il Frecciarossa 1000 è il primo treno alta velocità ad aver ottenuto la certificazione di impatto ambientale (EPD) ed è costruito con materiali riciclabili e riutilizzabili per quasi il 100%, oltre ad avere ridotti consumi idrici ed elettrici. L'ingresso nel mercato spagnolo rientra fra i progetti di internazionalizzazione del Gruppo FS Italiane che negli ultimi anni ha posizionato le principali società operative ai primi posti per livelli qualitativi ed efficienza anche all’estero e soprattutto in Europa. Fermo l’impegno prioritario sul mercato nazionale e al servizio dei pendolari, anche con i nuovi treni Pop e Rock già in esercizio in alcune regioni, per Trenitalia il nuovo mercato dell’alta velocità ferroviaria si estende all’Europa a seguito della liberalizzazione. Trenitalia è presente con società controllate in Gran Bretagna con Trenitalia c2c e Avanti West Coast che gestisce i servizi da Londra a Glasgow/Edimburgo; in Germania con Netinera; in Francia con Thello e in Grecia con TrainOSE.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 mag 2020

Spagna, Barcellona riduce le corsie per le automobili per dare più spazio a pedoni e ciclisti

di Andrea Tartaglia

La Spagna, paese europeo attento alla mobilità sostenibile, ha deciso di affrontare la fase 2 mettendo al centro il tema degli spostamenti e dei trasporti, con la chiara intenzione di incentivare la mobilità sostenibile e, anzi, far sì che nuovi interventi e accorgimenti possano essere definitivi e migliorativi della situazione precedente anche a emergenza conclusa. Un grande segnale di accortezza e lungimiranza da parte delle grandi città iberiche che sono decise a ridurre e disincentivare sempre più l’uso del mezzo privato a motore nelle aree urbane, incentivando trasporto pubblico, spostamenti a piedi e in bici o con altri mezzi ecosostenibili. Un esempio di come trasformare la crisi in opportunità per rendere le città più vivibili e meno inquinate. La sindaca di Barcellona, Ada Colau, ha presentato il piano di “nuova mobilità” del capoluogo catalano dopo il periodo di isolamento, con innovazioni definite urgenti e immediate per poter “adeguare” la città al ritorno della grande mobilità. Barcellona si prepara cercando di incentivare gli spostamenti a piedi, in bicicletta e con il trasporto pubblico. Colau ha precisato che si tratta di uno scenario necessario per non tornare all’inquinamento anteriore ma riuscendo a mantenere una mobilità sostenibile e sicura allo stesso tempo. Con un fondo di 4,4 milioni di euro, il piano prevede la creazione di 21 km di piste ciclabili, 17 interventi nelle corsie degli autobus per migliorare il loro servizio e 12 km di marciapiedi. Secondo quanto spiegato dal Comune, l’obiettivo principale è garantire la sicurezza e la salute pubblica della cittadinanza durante i suoi spostamenti. L’isolamento non ha permesso al Comune di definire l’inizio dei lavori, ma è stato inteso che il cambio nel sistema di mobilità arriverà per rimanere. Prima della pandemia, gli spostamenti a Barcellona erano per il 26% in mezzi privati e 37,3% in mezzo pubblico, adesso l’obiettivo è arrivare al 40,8% di spostamenti sui mezzi pubblici e al 35,3% di spostamenti a piedi, riducendo l’uso dei mezzi privati al 19,9% e lasciando il rimanente 4% alle biciclette. Due delle arterie più trafficate, la Gran Via e la Diagonale, saranno interessate da questo piano, poiché si chiuderanno le loro corsie laterali per destinarle esclusivamente ai pedoni. Nella Gran Via, inoltre, una corsia sarà riservata agli autobus e solo le corsie centrali rimarranno a disposizione delle automobili. Il piano, in ogni caso, coinvolgerà molte altre strade, tra cui la via Laietana dove i marciapiedi saranno ampliati su entrambi i lati per portarli a un’ampiezza di 4,15 metri. In generale, in molte strade rimarrà una sola corsia carrabile e con limite di 30 km/h, lasciando almeno 4 metri di marciapiedi. Per la giunta catalana, è necessario che la salute abbia il suo spazio nell’agenda urbana e che la città si prepari per non passar da una crisi sanitaria a un’altra di tipo ambientale. Per incoraggiare l’uso del mezzo pubblico, inoltre, si tornerà a far pagare la sosta dei mezzi privati. Un piano analogo è stato approntato anche a Valencia, ma in generale è tutta la Spagna, soprattutto nelle città più grandi, che si sta dedicando a un nuovo concetto di mobilità, affinché la paura del contagio non si converta in un pericoloso aumento dell’utilizzo della macchina. Intanto, Madrid ha registrato uno storico livello minimo di diossido di azoto nell’aria.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 mar 2020

Coronavirus, ultimi due collegamenti passeggeri per nave Grimaldi Lines da Barcellona

di mobilita

Saranno le due ultime navi passeggeri a viaggiare tra Barcellona e Civitavecchia. Da venerdì 27 marzo il collegamento infatti sarà sospeso e dedicato al solo traffico merci. Ad organizzare le operazioni di rientro dei cittadini italiani nel porto di Civitavecchia, il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Rientrati in Italia, i passeggeri dovranno allontanarsi dal porto con mezzi privati o con eventuali navette dedicate messe a disposizione dalla Capitaneria e dall’Autorità di Sistema Portuale di Civitavecchia. I passeggeri entreranno in quarantena appena sbarcati e inoltre, così come disposto dai decreti ministeriali, avranno l’obbligo di comunicare tempestivamente il proprio ingresso e sottoporsi alla sorveglianza sanitaria e all’isolamento fiduciario per 14 giorni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 gen 2020

Vueling lancia il nuovo volo Milano Bergamo-Barcellona per la stagione estiva 2020

di mobilita

L’offerta di Vueling per la stagione estiva 2020 si inaugura con il collegamento diretto Milano Bergamo-Barcellona El Prat che, dopo i voli speciali operati durante le festività natalizie, diventa ora un’offerta stabile a partire dal prossimo 29 marzo. La richiesta crescente di collegamenti tra queste due città ha imposto a Vueling di rendere costante l’offerta di questo collegamento che sarà operativo ogni giorno e metterà a disposizione 75.600 posti nel corso della stagione. Le prenotazioni sono già disponibili sul sito www.vueling.it e permetteranno a tutti i passeggeri italiani di acquistare con largo anticipo le loro prossime vacanze pasquali. “Siamo contenti di poter confermare l’operatività di questa rotta che con i voli speciali si era confermata come molto interessante per i passeggeri italiani. In Vueling lavoriamo per offrire ai nostri clienti un servizio sempre più ricco e completo e una customer experience di massima qualità e questa scelta va certamente in questa direzione”, ha commentato Silvana Napolitano, Vueling Country Manager in Italia. “Accogliamo con soddisfazione l’ingresso di Vueling nella operatività giornaliera da e per l’Aeroporto di Milano Bergamo, sostenuto dall’apprezzamento ricevuto dai passeggeri del terzo scalo italiano che hanno già utilizzato i voli offerti dalla compagnia aerea in periodi precedenti”, dichiara Giacomo Cattaneo, Direttore Aviation SACBO. “Il collegamento offerto da Vueling con Barcellona sarà apprezzato anche per la connettività con numerose destinazioni non raggiunte direttamente dal nostro scalo”. Il collegamento, inoltre, permetterà ai viaggiatori di utilizzare in modo vantaggioso le molteplici connessioni verso destinazioni iberiche non servite direttamente dallo scalo di partenza. Le destinazioni raggiungibili in connessione con voli Vueling dall’Aeroporto El Prat sono, tra le altre, Algeri, Oviedo-Asturias, Bilbao, Granada, La Coruña, Minorca, Nizza, Parigi Charles De Gaulle.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 gen 2020

Colau propone di eliminare la tratta aerea Barcellona-Madrid e di sostituirla con i treni ad alta velocità

di mobilita

Ada Colau, sindaco di Barcellona, ha proposto di eliminare la tratta aerea Barcellona-Madrid e di sostituirla con i treni ad alta velocità per ridurre le emissioni di gas serra. La tratta aerea emette infatti circa  60/80 chili di CO2 per passeggero mentre un viaggio in treno emette circa 5-7 chili di CO2. Attualmente la tratta ferroviaria dell'alta velocità  tra le due città è il fiore all’occhiello della Renfe e impiega circa 2 ore e mezza contro 1 h e 15 m dell'aereo (senza contare i tempi per il check-in e i controlli di sicurezza). La proposta di Colau arriva con la liberalizzazione del mercato europeo, nei collegamenti ferroviari, a partire da quest’anno. E il consorzio ILSA, composto da Trenitalia e Air Nostrum, è stato selezionato da ADIF, il Gestore dell’infrastruttura ferroviaria spagnola, come primo operatore privato ad accedere nel mercato iberico offrendo 32 collegamenti giornalieri sulla rotta Madrid – Barcellona (16 in ciascuna direzione).

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
27 mag 2019

Presentata a Barcellona la nave Grimaldi da zero emissioni in porto

di mobilita

La prima nave del Mediterraneo con zero emissioni in porto viene presentata oggi 27 maggio dal Gruppo Grimaldi a Barcellona. Il cruise ferry Roma, operativo sulla linea Civitavecchia-Porto Torres-Barcellona, è stato sottoposto a lavori di allungamento e restyling dal cantiere Fincantieri di Palermo. Grazie all'inserimento di un troncone di 29 metri, adesso l'unità misura 254 metri e ha una stazza lorda di circa 63.000 tonnellate, dati che la rendono tra i traghetti più grandi mondo per il trasporto di merci e passeggeri. La portata infatti sale ora a 3.500 passeggeri e, per quanto riguarda i veicoli, il ponte auto ha una capacità di 271 automobili, mentre oltre 3.700 metri lineari sono destinati a circa 210 mezzi pesanti. L'obiettivo di Grimaldi di raggiungere zero emissioni in porto è stato ottenuto con un impianto di mega batterie a litio della capacità di oltre 5 MWh per alimentare la nave durante le soste senza la necessità di mettere in funzione i diesel-generatori. Per la riduzione dell'impatto ambientale e il risparmio energetico, sono stati inoltre installati quattro scrubber per la depurazione dei gas di scarico al fine di abbattere le emissioni di zolfo fino allo 0,1% in massa e di ridurre il particolato dell'80 per cento.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 apr 2019

Vueling inaugura la stagione estiva con la rotta Bergamo-Barcellona

di mobilita

Inizialmente proposta solo come rotta speciale per le vacanze pasquali, la rotta Vueling sarà di nuovo operativa dal 24 luglio al 27 ottobre 2019. Da oggi trascorrere un week end primaverile oppure le vacanze estive nel capoluogo catalano diventa ancora più facile e comodo grazie al collegamento della compagnia che ritorna a Bergamo per festeggiare nel migliore dei modi l’inizio della bella stagione. “Con il rilancio di questa rotta dall’aeroporto Milano Bergamo, si arricchisce ulteriormente la già ampia offerta estiva per il mercato italiano”, ha commentato Susanna Sciacovelli, Direttore Generale per l’Italia di Vueling. “L’esperienza positiva di questa tratta speciale operata nel periodo pasquale ci ha confermato quanto la nostra offerta possa essere interessante anche per tutta la stagione estiva per i viaggiatori che desiderano scoprire le bellezze di una città straordinaria come Barcellona”. L’obiettivo di Vueling è infatti quello di contribuire in modo concreto alla crescita del turismo italiano e porsi nei confronti dei passeggeri dall’Italia come principale compagnia low cost. “Siamo lieti di accogliere Vueling nel novero delle compagnie aeree che operano regolarmente sull’Aeroporto di Milano Bergamo durante la stagione estiva 2019”, dichiara Giacomo Cattaneo, direttore aviation di SACBO. “Le operazioni stagionali svolte da Vueling hanno incontrato l’apprezzamento dei passeggeri che, siamo certi, vorranno approfittare delle opportunità offerte di volare non solo a Barcellona ma anche sulle rotte domestiche spagnole oltre che su quelle internazionali che la compagnia aerea gestisce con una serie di comode coincidenze verso destinazioni ancora non collegate direttamente con Milano Bergamo”. La rotta sarà attiva nei seguenti mesi: Luglio con 4 frequenze settimanali (lunedì, mercoledì, venerdì e domenica); Agosto con 4 frequenze settimanali (lunedì, mercoledì, venerdì e domenica); Settembre con 3 frequenze settimanali (lunedì, venerdì e domenica); Ottobre con 3 frequenze settimanali (lunedì, venerdì e domenica). Per ulteriori informazioni consultare il sito www.vueling.com. I biglietti per queste destinazioni e molte altre sono disponibili su tutti i canali di vendita della compagnia aerea (www.vueling.com, smartphone, app Vueling e agenzie di viaggio).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 feb 2019

Vueling lancia 28 voli speciali di collegamento tra Bergamo e Barcellona

di mobilita

Vueling mette a disposizione dei passeggeri in partenza da Bergamo i biglietti dei 28 voli speciali attivati in occasione delle vacanze di Pasqua e delle festività del 25 aprile e 1°maggio, operati dall’aeroporto Orio al Serio verso Barcellona El Prat. Grazie a questi voli, Vueling metterà a disposizione più di 5.000 posti disponibili per raggiungere la capitale catalana da Bergamo nel periodo compreso tra il 12 aprile ed il 5 maggio   I voli speciali in partenza da Bergamo Orio al Serio vanno ad aggiungersi alla regolare operatività di Vueling da Milano Malpensa che per la prossima estate opererà con fino a 6 collegamenti diretti giornalieri e un’offerta di più di 440.000 posti disponibili (il 23% in più rispetto alla scorsa estate). Le destinazioni raggiungibili con Vueling sono Alicante, con 2 frequenze settimanali, Amsterdam, con 7 frequenze settimanali, Barcellona, con fino a 39 frequenze settimanali, Bilbao, con fino a 3 frequenze settimanali, Ibiza, con fino a 12 frequenze settimanali, Parigi Orly, con 20 frequenze settimanali. Grazie ai collegamenti con l’hub di Barcellona, i passeggeri in partenza da Bergamo e da Milano potranno sfruttare l’esclusivo servizio Vueling-to-Vueling dei voli in connessione, che permette di fare un unico check-in all’aeroporto di partenza e di ritirare direttamente i bagagli all’arrivo. Grazie a questo servizio, i passeggeri in partenza dall’Italia potranno comodamente raggiungere più di 120 destinazioni servite dalla compagnia in tutta Europa, Africa e Medio Oriente.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 apr 2018

Cobrex apre nuovi voli da Perugia

di mobilita

SASE SpA – società di gestione dell’aeroporto internazionale dell’Umbria – Perugia “San Francesco d’Assisi”  presenta Cobrex Trans, la nuova Compagnia Aerea che si appresta ad aprire la propria base operativa presso lo scalo umbro e che a partire da metà giugno servirà alcune destinazioni quali Bucarest, Trapani e Cagliari, con l’aggiunta durante i mesi estivi delle rotte da/per Barcellona e Brindisi. Cobrex, compagnia aerea rumena con sede in Suceava, è stata fondata nel 1994 come compagnia di elicotteri, di cui aveva una numerosa flotta. La compagnia dispone di COA di proprietà, è titolare di tutte le licenze europee necessarie per volare in Italia e ha oggi una flotta composta da due Boeing 737-300. Cobrex ha scelto l’aeroporto dell’Umbria come propria base in Italia e posizionerà al “San Francesco d’Assisi” uno dei suoi Boeing 737-300, con configurazione da 148 posti, con il quale inizierà ad operare i seguenti collegamenti: Dal 14 giugno BUCAREST, 2 frequenze settimanali, voli ogni martedì e venerdì TRAPANI, 2 frequenze settimanali, voli ogni mercoledì e sabato CAGLIARI, da 2 frequenze, voli ogni martedì e venerdì, a 4 frequenze settimanali nei mesi di picco, con voli aggiuntivi ogni mercoledì e sabato A partire da luglio BARCELLONA, 2 frequenze settimanali, voli ogni martedì e venerdì BRINDISI, 2 frequenze settimanali, voli ogni mercoledì e sabato Cobrex effettua servizio di catering a bordo, inclusi pasti caldi, ed opera con tutto il personale parlante anche italiano. Le tariffe avranno tre differenti livelli di costo, in base alla lunghezza della rotta. I biglietti saranno presto in vendita nel sito webwww.cobrextrans.com attraverso la piattaforma “worldticket”, presso le migliori agenzie di viaggio e presso la biglietteria dell’aeroporto. Petru Stefan Runcan, Route Developer della compagnia, ha dichiarato:  “Cobrex crede fortemente nel bacino d’utenza umbro per la sua vocazione turistica, religiosa ed industriale, oltre che per la presenza nella regione di poli di eccellenza della gastronomia; per questo uno dei Boeing 737 verrà basato a Perugia a disposizione di tutti gli operatori turistici ed industriali che dovessero averne bisogno. Questa è una grande opportunità per le aziende del territorio che avranno la possibilità di noleggiarlo evitando costose spese di trasferimento a vuoto da altri aeroporti”. Ernesto Cesaretti, Presidente SASE, ha commentato:  “Accogliamo con grande piacere l’apertura della base Cobrex a Perugia, grazie alla quale saranno ripristinate già a partire da questa stagione estiva quelle rotte, domestiche ed internazionali, che negli ultimi anni hanno fatto registrare un traffico costante e consolidato. La presenza di un aeromobile basato presso il nostro aeroporto permetterà inoltre possibili ulteriori sviluppi di traffico: ci auguriamo quindi che questo passo rappresenti l’inizio di una nuova importante e duratura collaborazione per l’aeroporto dell’Umbria e per tutto il territorio”.

Leggi tutto    Commenti 0