Articolo
19 dic 2017

Anas: il CdA approva 4 progetti per oltre 447 mln di euro

di mobilita

Il Consiglio di Amministrazione di Anas, presieduto da Gianni Vittorio Armani, ha dato il via libera a quattro progetti per la realizzazione di nuove opere infrastrutturali in Lombardia, Toscana, Campania e Sardegna per un investimento complessivo di oltre 447 milioni di euro. “Prosegue il grande impegno di Anas – ha affermato il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani – per potenziare e completare alcuni dei più importanti assi strategici del Paese a seguito dell’approvazione del Contratto di Programma. Gli interventi approvati dal Cda hanno l’obiettivo di favorire la velocità degli spostamenti quotidiani dei cittadini, riducendo il tempo di viaggio e migliorando i collegamenti territoriali con le tecnologie più avanzate, fondamentali per il miglioramento della qualità, della sicurezza e del comfort di guida”. In particolare, sono stati approvati: in Lombardia, il progetto esecutivo della Variante di Casalpusterlengo in provincia di Lodi, sulla strada statale 9 “Via Emilia” nonché la conseguente eliminazione del passaggio a livello sulla strada statale 234 “Codognese”, per un importo complessivo di oltre 138 milioni di euro L’intervento prevede la realizzazione della variante alla SS 9 “Via Emilia” a sud- ovest dell’abitato di Casalpusterlengo ed una bretella di raccordo tra la variante stessa e l’attuale sede della Statale 9. In Toscana, il progetto esecutivo delle opere del lotto 4 dell’itinerario Internazionale E78 “Grosseto-Fano” per un investimento complessivo di 106 milioni di euro. Il lotto 4 riguarda un tratto di 2,8 km che congiunge il tratto in corso di ultimazione (maxi lotto) con il tratto già ammodernato a Civitella Marittima. Il progetto prevede l'allargamento a 4 corsie mediante la costruzione di una nuova carreggiata in affiancamento all’esistente e comprende 8 viadotti, di cui 5 da realizzare e 3 esistenti da ammodernare, per una lunghezza complessiva di 1,8 km, oltre a due gallerie, di cui una da realizzare e una da adeguare, per complessivi 550 metri. In Campania, nel beneventano, il progetto esecutivo dei lavori di completamento del primo lotto sulla strada statale 212 “della Val Fortore” per un investimento complessivo di oltre 66 milioni di euro. Il lotto 1 riguarda la variante di un tratto dallo svincolo di San Marco dei Cavoti a San Bartolomeo in Galdo, in variante all’abitato di San Marco dei Cavoti. La variante si riallaccerà alla ex strada statale 369 “Appulo Fortorina”, in direzione dei territori dell’alto Fortore, e sarà lunga circa 2,4 km con due corsie (una per senso di marcia) da 3,75m e banchine laterali da 1,75 metri, per una larghezza complessiva di 10,50 metri. Infine in Sardegna, il progetto definitivo per la realizzazione del tratto tra Olmedo e Alghero della strada statale 291 “della Nurra” e del collegamento con l’Aeroporto di Alghero-Fertilia, in provincia di Sassari, per un costo complessivo di oltre 137 milioni di euro. L’intervento, che consiste nel completamento dell’Itinerario Sassari-Alghero, prevede la prosecuzione del tracciato a 4 corsie con la costruzione del 1° lotto, compreso tra Olmedo e Alghero, e la relativa realizzazione 4° lotto di collegamento tra il bivio di Olmedo e l’Aeroporto Alghero-Fertilia.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 dic 2017

Nuovo servizio ancillary per i clienti Italo

di mobilita

Italo ha deciso di facilitare il viaggio dei propri passeggeri offrendo un nuovo servizio congiunto che rafforzi il concetto da sempre portato avanti di una mobilità sostenibile e contemporaneamente arricchisca anche il programma fedeltà Italo Più. Per questo i viaggiatori Italo potranno usufruire dei vantaggi offerti da appTaxi la nuova applicazione che consente di richiedere una corsa taxi e pagarla con la propria carta di credito in massima semplicità. Un nuovo servizio di mobilità urbana in taxi da e verso le stazioni servite da Italo che va ad aggiungersi a quelli già presenti per migliorare l’intera esperienza di viaggio che non si esaurisce nel solo percorso a bordo del treno. Non solo verrà quindi agevolata la mobilità urbana nelle città raggiunte da Italo e servite dall’applicazione, ma per tutti gli iscritti al programma fedeltà Italo Più sarà anche l’occasione per accumulare ulteriori punti. Dopo aver scaricato l’applicazione, infatti, sarà sufficiente attivare la funzionalità dal menù fidelity ed inserire il proprio codice cliente Italo Più prima di prenotare la corsa per iniziare ad accumulare punti. Per ogni euro speso su qualsiasi corsa tramite pagamento con l’app, con carta di credito registrata, sarà quindi accreditato 1 punto sulla carta Italo Più a partire dal mese successivo. Ovunque ci si trovi basterà tirare fuori il proprio smartphone, aprire l’applicazione, attivare il gps e far partire la richiesta, che sarà ricevuta dalla centrale operativa più vicina. Disponibile per iOS e Android, appTaxi conta ad oggi circa 5.000 tassisti associati in oltre 20 città italiane (del network NtvRoma, Milano, Firenze, Bologna, Torino, Padova, Mestre, Verona, Rovigo e Venezia dove è l’unica applicazione che permette di prenotare anche i particolarissimi taxi d’acqua). Ma i numeri delle installazioni e dei partner aderenti continuano a crescere di giorno in giorno anche grazie alla particolarità di questa applicazione tutta italiana che garantisce un’assistenza telefonica diretta con la centrale in caso di necessità, servendosi di cooperative come Samarcanda a Roma, Taxi Blu a Milano, Socota a Firenze, Cotabo a Bologna e Consorzio Veneto. Inoltre è possibile specificare l’orario della corsa, il numero di posti, il tipo di vettura, eventuali animali a bordo e la funzionalità di geolocalizzazione, del cliente e del taxi, ne permetterà di semplificarne l’incontro richiedendo un servizio prioritario per ottimizzare i tempi di attesa una volta giunti in stazione. Ma le sorprese riservate ai viaggiatori Italo non finiscono qui! Infatti ogni viaggiatore che entro il 28 febbraio 2018 registrerà tramite appTaxi la propria carta Italo Più, riceverà un bonus di ben 50 punti e ulteriori 50 punti verranno accreditati dopo la prima corsa effettuata. Una volta scesi dal treno con un semplice click potrete richiedere la vostra corsa e contemporaneamente accumulare punti per il vostro prossimo viaggio premio su Italo!

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 dic 2017

Aeroporto di Genova | Inaugurata la stazione di ricarica veloce Fast Recharge

di mobilita

È stata inaugurata questa mattina la stazione di ricarica veloce Fast Recharge del progetto EVA+ installata da Enel presso il Parcheggio Quick PARKING dell’Aeroporto di Genova. L’infrastruttura è tra le 180 colonnine che saranno posizionate sulle strade a lunga percorrenza nell’ambito del progetto EVA+ - Electric Vehicles Arteries. “Oggi a Genova abbiamo segnato un ulteriore passo avanti verso la realizzazione di un’infrastruttura di ricarica moderna e capillare per il Paese – ha commentato Francesco Venturini, Direttore della Divisione Globale Enel X – Proseguiamo quindi con il nostro programma che renderà la mobilità elettrica in Italia sempre più accessibile e fruibile anche sulle lunghe percorrenze. Le colonnine installate nell’ambito del progetto EVA+, tra cui questa che inauguriamo oggi con Aeroporto di Genova, permettono infatti di ricaricare l’auto elettrica anche nelle aree extraurbane e in tempi rapidi, in modo da consentire l’utilizzo del veicolo elettrico non solo in città ma anche per tratte più lunghe come quella Genova-Milano”.  Il Cristoforo Colombo è estremamente sensibile ai temi della mobilità sostenibile e della riduzione dell’impatto ambientale nei trasporti. Per questo motivo ha recentemente aderito al programma internazionale Airport Carbon Accreditation, finalizzato alla riduzione dell’impatto ambientale degli scali aeroportuali. Grazie alla nostra posizione strategica e ai collegamenti con la viabilità urbana e l’autostrada A10, questo innovativo impianto di ricarica non servirà solo gli utenti dell’aeroporto, ma anche i proprietari di auto elettriche residenti a Genova o in transito nel territorio ligure.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 dic 2017

REGIONE LIGURIA | Accordo di programma sulla piattaforma multifunzionale Maersk

di mobilita

Sottoscritto questa mattina l'Accordo di programma tra Regione Liguria, Autorità di sistema portuale Mar Ligure Occidentale, Provincia di Savona, Comune di Vado Ligure e Autostrada dei Fiori sulla realizzazione della piattaforma multifunzionale Maersk di Vado Ligure. Nel documento sono stati stabiliti tempi certi, coperture finanziarie e un cronoprogramma delle opere accessorie per la piattaforma che vede circa 350 milioni di investimenti pubblici con interventi importanti a livello infrastrutturale, viabilistico, mitigazione di impatto ambientale, sul waterfront, sulla messa in sicurezza dei rii e dell'erosione costiera. Tra gli impegni sottoscritti nell'Accordo, la realizzazione del casello di Bossarino e l'adeguamento per la messa in sicurezza della strada a scorrimento veloce Vado-Quiliano-Savona con un investimento di circa 40 milioni da parte di Autostrada dei Fiori e 74 milioni di euro di investimenti dell'Autorità di sistema portuale per interventi viabilistici (collegamento in sovrappasso della piattaforma con aree retro portuali e nuova viabilità, acquisizione immobili Gheia), mitigazione ambientale (condotte ricircolo acque, spostamento oleodotti dall'alveo del torrente Segno, messa in sicurezza del torrente stesso e del rio sant'Elena). “Sono importanti aggiornamenti – ha spiegato oggi l'assessore regionale allo Sviluppo economico e ai Porti Edoardo Rixi– sotto il coordinamento degli enti locali, con investimenti pubblico-privati e un impegno da parte di Autostrada dei Fiori. Con sei mesi di confronto, abbiamo risolto criticità che perduravano da anni. La realizzazione della piattaforma, inoltre, ricade in un'area di crisi complessa riconosciuta dal Mise e su cui auspichiamo che il governo provveda a breve nello sblocco dei finanziamenti”.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 dic 2017

Potenziamento dei sistemi tecnologici nella stazione di Sarno

di mobilita

Rete Ferroviaria Italiana ha realizzato, tra sabato 16 e domenica 17 dicembre,  un intervento di potenziamento dei sistemi tecnologici sulla linea Benevento – Cancello. Nella stazione di Sarno è stato attivato un nuovo e moderno apparato ACEI (Apparato Centrale Elettrico a Itinerari) per l’upgrade tecnologico del Sistema di Comando e Controllo (SCC) che ora consente la gestione e controllo del traffico ferroviario sull’intera tratta Cancello - Sarno dal Posto Centrale di Napoli. Con l’SCC tutti gli enti e gli apparati delle stazioni (scambi, segnali, passaggi a livello) sono manovrati da un’unica “cabina di regia”, riducendo i tempi tecnici per il transito e gli incroci dei treni nelle stazioni. L’intervento rappresenta un’ulteriore fase del più ampio programma di investimenti per le nuove tecnologie nel Nodo di Napoli, finalizzato allo sviluppo del network del Trasporto Pubblico Locale e al miglioramento degli standard di qualità del servizio. Investimento economico circa 6 milioni di euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 dic 2017

Arrivato a destinazione il primo treno merci Italia-Cina

di Roberto Lentini

E' arrivato a Chengdu, in Cina, dopo 19 giorni il primo treno merci di linea diretto tra Italia e Cina. Il convoglio, composto da 17 vagoni e 34 container da 13 metri, ha affrontato un viaggio lungo 10.800 chilometri attraversando Austria, Repubblica Ceca, Polonia, Bielorussia, Russia e Kazakistan. Ad attendere il treno c'erano circa 200 persone tra cui i rappresentanti del municipio, del distretto di Qinbai, dell'Amministrazione ferroviaria internazionale di Chengdu e del Consolato generale italiano di Chongqin, oltre a giornalisti da tutta la Cina A Dicembre verrà inaugurato il collegamento in senso inverso, dalla Cina all’Italia e da gennaio la “nuova via della seta” entrerà a regime con due coppie di treni settimanali. La nuova rotta è stata aperta grazie a un progetto tra Polo logistico di Mortara e Changjiu Logistics, colosso cinese del settore trasporti. Ti potrebbe interessare: E’ partito il primo treno merci di linea diretto tra Italia e Cina

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 dic 2017

REGIONE VENETO | Finanziati progetti collegati al bike-sharing

di mobilita

Su proposta dell’assessore all’ambiente, Gianpaolo Bottacin, la Giunta regionale del Veneto ha finanziato con 457 mila euro complessivi una serie di progetti collegati al bike-sharing. Il bando prevede il cofinanziamento, mediante la corresponsione di contributi in conto capitale, di investimenti volti alla riduzione delle emissioni climalteranti attraverso la realizzazione di progetti di bike sharing associati a sistemi di alimentazione mediante energie rinnovabili, comprendendo anche sistemi informatici, hardware e software, e di rete per il monitoraggio e la gestione in remoto delle bici. “Risale a un paio di anni fa l’approvazione della graduatoria delle istanze ammesse a contributo presentate dai Comuni partecipanti a un bando del 2014 per progetti di bike sharing – spiega l’assessore –, ma per mancanza di risorse non è stato possibile procedere con l’erogazione dei finanziamenti. Ritenendo necessario dedicare grande attenzione a tutte le iniziative che possano assicurare il risanamento dell’aria, ho deciso di utilizzare parte delle economie di questo 2017 per dare almeno parziale copertura a quella graduatoria, impegnando circa mezzo milione di euro”. “Proseguendo quindi in un percorso che ci ha visti protagonisti quest’anno di molteplici azioni – conclude Bottacin –, tra cui il bando per la rottamazione di autoveicoli inquinanti da sostituire con mezzi a basso impatto ambientale e quello per la cartellonistica elettronica di informazione finalizzata a contrastare l’inquinamento da PM10, continuiamo a impegnare rilevanti risorse per migliorare la qualità dell’aria e lo faremo anche nel 2018, inducendo il governo nazionale a mettere a disposizione altrettanti finanziamenti,  come stabilito nell’accordo firmato a Bologna lo scorso giugno, insieme alle altre Regioni del Bacino Padano, con il Ministero dell’Ambiente”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 dic 2017

PERUGIA | Presentato il nuovo abbonamento integrato Umbria.Go

di mobilita

E' stato presentato oggi a Perugia dalla presidente della Regione Catiuscia Marini, dall’amministratore delegato di Busitalia Stefano Rossi e dal direttore della Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia Maria Annunziata Giaconia, Umbria.Go il nuovo abbonamento integrato rivolto a chi si sposta con regolarità nel territorio regionale utilizzando i diversi vettori del trasporto pubblico locale PL come treni, i bus urbani e extraurbani, il Minimetrò di Perugia, le motonavi del Lago Trasimeno e la funicolare di Orvieto. Il nuovo sistema segue, a circa due mesi di distanza, il lancio del biglietto Umbria.GO, dedicato soprattutto ai circa 2,5 milioni di turisti che ogni anno scelgono l’Umbria come meta dei loro viaggi. Tre le tipologie di abbonamento previste – Umbria.GO 30, 90, 365 - in relazione ai giorni di validità dell’abbonamento (1, 3 e 12 mesi solari consecutivi). In questa fase di lancio gli abbonamenti sono proposti ad un prezzo promozionale, rispettivamente di 120, 325 e 1080 euro. Il titolo è personale e non cedibile e deve essere convalidato al primo utilizzo. L’abbonamento Umbria.Go sarà in vendita da gennaio nelle biglietterie Busitalia e Trenitalia dell’Umbria, che da oggi si arricchiscono del nuovo punto vendita di Busitalia nell’atrio della stazione di Perugia Fontivegge. Sempre questa mattina infine, nell’atrio della stazione di Perugia Fontivegge, è stata inaugurata una nuova biglietteria Busitalia, nell’atrio della stazione di Perugia Fontivegge. “Siamo contenti che l’Umbria continui ad essere un laboratorio per l’intero territorio nazionale in questo settore – ha sottolineato la presidente Marini -. La giornata di oggi fa parte integrante di una strategia di trasporto locale che abbiamo scelto di attuare, viste le caratteristiche della nostra Regione, e che sempre più è diretta all’integrazione dei vari sistemi, bus, treni, navi e minimetrò che consenta ai cittadini di poter usufruire di un servizio che copra totalmente le necessità di spostamento di ciascuno, lasciando in garage la propria automobile. Lo facciamo insieme alla più grande azienda di traporto italiana ed una delle migliori al livello europeo, quale è il Gruppo Ferrovie dello Stato. In questo modo diamo anche stabilità e certezze alle scelte potendo contare su infrastrutture, mezzi di trasporto ed orari compatibili che fanno diventare la nostra Regione una sorta di città diffusa che al proprio interno offre collegamenti agevoli e adatti e permette anche di ottenere risultati per una migliore qualità della vita”. La presidente Marini ha ringraziato “per la preziosa collaborazione, la Presidenza del Consiglio dei ministri ed i ministeri dei Trasporti e della Coesione Territoriale. Abbiamo realizzato una sinergia importante che ci ha permesso di usufruire di importanti interventi finanziari ed anche di trovare soluzioni innovative che molto presto saranno applicate anche in altre regioni italiane”. La presidente Marini ha infine annunciato una conferenza stampa per mercoledì prossimo, insieme all’amministratore delegato di Trenitalia Orazio Iacono, “che sarà dedicata al tema del Frecciarossa in Umbria”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 dic 2017

Ferrovia della Venosta, da gennaio chiusura fra Merano e Tel

di mobilita

I lavori di elettrificazione della linea ferroviaria della Val Venosta comporteranno la chiusura del tratto compreso fra Merano e Tel: lo stop alla circolazione partirà martedì 2 gennaio e terminerà domenica 18 marzo, sul resto della linea i treni viaggeranno regolarmente, i collegamenti nell'area interessata dalla chiusura saranno garantiti da un servizio di autobus sostitutivi. Gli interventi riguardano l'allungamento del marciapiede alla stazione di Marlengo, l'adeguamento della galleria di Marlengo e la costruzione di un sottopasso a Lagundo. Durante il periodo della chiusura parziale, tra le stazioni di Merano e Tel in entrambe le direzioni, sarà organizzato un servizio di autobus sostitutivi che servirà anche le stazioni di Lagundo (fermata in via Weingartner) e la fermata di via delle Corse a Merano. A causa dei maggiori tempi di percorrenza previsti non potranno essere garantite le coincidenze con i treni in partenza per Bolzano, da segnalare che le fermate di Lagundo (via Weingartner) e Merano (via delle Corse) saranno utilizzabili solo per la discesa in direzione Merano, e solo per la salita in direzione Tel. Nei giorni feriali (sabato escluso) viaggerà inoltre un bus con partenza alle 5.42 dalla stazione di Tel che arriverà direttamente fino alla stazione degli autobus di Bolzano (ore 7.36), mentre un ulteriore bus viaggerà nei giorni di scuola con partenza alle 7.18 dalla stazione di Tel fino a Merano, dove arriverà alle 7.36 alla fermata della scuola Luis Zuegg. Anche tra la stazione di Marlengo e quella di Merano, in entrambe le direzioni, sarà organizzato un servizio di autobus sostitutivi, che farà tappa alla stazione di Lagundo (via Weingartner). Tutte le informazioni relative agli orari sono a disposizione su www.mobilitaaltoadige.info, presso le stazioni ferroviarie della linea della Val Venosta, presso le fermate degli autobus del servizio sostitutivo e al numero 840000471.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 dic 2017

Eurowings lancia l’offerta ChristmasWings

di mobilita

L’offerta ChristmasWings di Eurowings ha preso il volo: Eurowings offre ai propri passeggeri il primo regalo di Natale. Ogni giorno nella settimana prima di Natale – da oggi fino al 24 dicembre 2017 – su un volo a corto raggio la compagnia sorprenderà i propri passeggeri con voli gratuiti, e l’intero aereo potrà vincere ogni volta. Il giorno della vigilia di Natale per quasi 300 passeggeri ci sarà un regalo speciale. I vincitori possono prenotare il volo per una qualsiasi destinazione a scelta tra le rotte operate da Eurowings dal 24.12.2017 al 31.12.2018 e riscattarli in modo del tutto flessibile fra il 01.01.2018 e il 30.06.2019. Sul volo “ChristmasWings” i passeggeri saranno accolti con musiche e decorazioni che creeranno un’atmosfera natalizia. Un tipico menu festivo a bordo e un calice di vin brulè completeranno l’atmosfera. Eurowings augura un sereno Natale a tutti i suoi passeggeri!

Leggi tutto    Commenti 0