Articolo
08 apr 2020

DB Cargo porta la pasta napoletana a Norimberga con il Pasta Express

di mobilita

Nel mezzo della crisi Covid-19, le mutevoli esigenze dei consumatori rappresentano una sfida per il settore della vendita al dettaglio di generi alimentari e, per estensione, per le società di logistica. Fino ad ora, gli scaffali vuoti dei supermercati erano stati uno spettacolo estremamente raro in Germania. Arrivano così in aiuto DB Cargo e DB Schenker, trasportando pasta extra dall'Italia per ferrovia. La pasta italiana è un alimento popolare anche in tempi normali, ma la sua lunga conservabilità significa che la domanda è ora più elevata che mai. Alcuni di noi potrebbero pensare che lo stoccaggio sia irrazionale e, sebbene la vista degli scaffali vuoti del supermercato possa essere triste, invia anche un messaggio sbagliato. Questo perché in realtà la pasta non è scarsa. "Pasta Express" ne è la prova. Di recente sono arrivati ​​a Norimberga dalla provincia di Napoli 300 pallet con circa 400.000 confezioni di spaghetti, penne e fusilli per l'assortimento di pasta ALDI Cucina, uno dei suoi marchi. DB Schenker trasporta i pallet da Norimberga a dieci delle filiali regionali di ALDI, che a loro volta riforniscono oltre 650 filiali del supermercato. Dopo l'arrivo nei singoli negozi, la pasta è disponibile per gli acquirenti per l'acquisto il giorno successivo. "Prima non era necessario l'acquisto di scorte da parte dei consumatori e non è necessario nemmeno ora", afferma Andreas Kremer, Direttore della gestione della catena di approvvigionamento presso ALDI SÜD.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 apr 2020

Alitalia utilizzerà gli Airbus A330 nelle tratte da Palermo e Catania per Roma Fiumicino

di mobilita

L'assessore alle Infrastrutture e ai Trasporti della Regione Siciliana Marco Falcone ha annunciato che, per permettere di mantenere la distanza di sicurezza tra i passeggeri, Alitalia utilizzerà gli Airbus A330 da circa trecento posti nelle uniche tratte attualmente operative, tra Palermo e Catania per Roma Fiumicino garantendo così le opportune distanze fra chi si trova a bordo. "Dopo alcune sollecitazioni anche di provenienza parlamentare, abbiamo chiesto e ottenuto da Alitalia dei nuovi e più grandi aeromobili per le tratte Palermo-Roma e Catania-Roma, al fine di garantire le distanze di sicurezza e la tutela della salute dei passeggeri. Ringraziamo la compagnia per aver accolto le istanze già avanzate nei giorni scorsi dal presidente Nello Musumeci", ha affermato Marco Falcone. FOTO DI COPERTINA: Mario Ferioli  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 apr 2020

AEROPORTO ROMA FIUMICINO | Un ulteriore piano di riduzione dell’operatività dei terminal passeggeri

di mobilita

Aeroporti di Roma informa di aver predisposto un ulteriore piano di riduzione dell’operatività dei terminal passeggeri di Fiumicino.  A partire da martedì 7 aprile, le operazioni di imbarco di tutti i voli in partenza saranno effettuate solamente dal molo B. Le operazioni di check-in, i controlli di sicurezza e la riconsegna bagagli continueranno ad essere effettuate esclusivamente al Terminal 3. La decisione, che segue la chiusura del Terminal 1 del 17 marzo e un forte ridimensionamento delle aree d’imbarco il 27 marzo, si è resa necessaria a causa di ulteriori molteplici cancellazioni di voli da e per l’Italia annunciate da molte compagnie aeree. Nelle ultime settimane il traffico aereo è crollato a livello globale e sul principale scalo italiano oggi la riduzione è di oltre il 95% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I terminal passeggeri dello scalo di Fiumicino riprenderanno ad operare regolarmente non appena sarà superata l’attuale fase di emergenza.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 apr 2020

Boeing estende la chiusura degli stabilimenti nello Stato di Washington

di Claudio Abramo

Il costruttore aeronautico statunitense ha esteso la chiusura delle sue strutture produttive nella regione di Puget Sound, che comprende l'area di Seattle e il lago Moses, "fino a nuovo avviso". Boeing aveva chiuso gli impianti lo scoro 23 marzo dopo che diversi dipendenti erano risultati positivi al Covid-19. Uno degli addetti è poi deceduto per le complicazioni legate al Coronavirus. Stan Deal, presidente e amministratore delegato di Boeing Commercial Airplanes, ha affermato: "La salute e la sicurezza dei nostri dipendenti, delle loro famiglie e delle nostre comunità sono le nostre priorità" "ci prenderemo questo tempo per continuare ad ascoltare la nostra incredibile squadra e valutare le scelte direzionali applicabili, la diffusione del coronavirus all'interno della comunità e l'affidabilità dei nostri fornitori in modo da garantire che siamo pronti per un ritorno sicuro e ordinato alle operazioni." I dipendenti che possono lavorare da casa continueranno a farlo mentre gli addetti alle operazioni essenziali, svolgeranno le loro mansioni su più turni. La società ha dichiarato che continuerà ad attuare misure avanzate di sicurezza come un maggior distanziamento fisico e una pulizia più frequente ed approfondita degli spazi di lavoro e delle aree comuni. Al momento delle chiusure iniziali a marzo, il personale che non poteva lavorare da casa ha ricevuto 10 giorni di ferie pagate. Dopo più di due settimane di chiusura, non è stato chiarito se tali lavoratori continueranno a ricevere la retribuzione durante l'ulteriore sospensione delle operazioni.    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 mar 2020

Personale di Trenitalia e RFI dona 2.500 Euro all’ospedale di Belcolle

di Claudio Abramo

Gesto di solidarietà da parte degli addetti di Trenitalia e RFI. "In questo periodo di difficoltà, il personale Trenitalia e RFI, nella fattispecie i macchinisti, capitreno e dirigenti movimento dei depositi locomotive di Viterbo e Orte hanno indetto una campagna di raccolta fondi, raggiungendo la cifra di 2.500 euro, devoluta in beneficenza, oggi, al reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Belcolle, al fine di contribuire a fronteggiare la battaglia contro il Covid-19. Anche noi ferrovieri combattiamo ogni giorno in prima linea per garantire il trasporto in sicurezza dei viaggiatori, e come una grande famiglia ci siamo stretti e mobilitati per aiutare nella lotta contro questo “mostro invisibile”". Fonte: Tuscia Web

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 mar 2020

ReinvenTIAMO Roma, Reinventing Cities: prorogata scadenza termine manifestazione di interesse

di mobilita

Prorogata la scadenza del termine per la manifestazione di interesse del bando internazionale C40 Reinventing Cities. Il termine ultimo per la presentazione delle proposte riguardanti i cinque siti coinvolti (ex Mira Lanza, ex Filanda, aree dismesse della Stazione Tuscolana, ex mercato di Torre Spaccata, ex istituto Vertunni) è stato prorogato al 5 giugno 2020. “Il gruppo di lavoro, gli uffici e l'Assessorato proseguono attivamente e costantemente anche in questa fase così delicata un attento lavoro di analisi e di supporto per continuare a fornire informazioni e chiarimenti sui diversi siti in gara, in sinergia con il Comune di Milano e le altre città del mondo che partecipano alla competizione. Una gara internazionale sulla rigenerazione urbana che punta a promuovere progetti di rigenerazione a impatto zero e con i più alti standard di sostenibilità ambientale e sociale”, dichiara l'assessore all'Urbanistica Luca Montuori. “Il momento difficile che stiamo vivendo ci chiamerà a reagire anche attraverso soluzioni innovative che ripensino il modo di vivere e progettare la città. L'Amministrazione lo sta già facendo. Sono certa che gli spazi urbani saranno inclusi nel cambiamento che coralmente adesso viene auspicato nella nostra città come nel resto del mondo, coinvolgendo i loro processi e progetti di rigenerazione e valorizzazione”, sottolinea l'assessora al Patrimonio e alle Politiche abitative Valentina Vivarelli. "Continuiamo a lavorare –  dichiara Umberto Lebruto Amministratore Delegato di FS Sistemi Urbani (Gruppo FS Italiane) – per garantire lo svolgimento del concorso internazionale C40 Reinventing Cities, che vede coinvolta le aree dismesse di Roma Tuscolana di proprietà del Gruppo FS Italiane. La riqualificazione di  questo ambito urbano contribuirà alla costruzione di un nuovo modello di città resiliente e sostenibile, restituendo ai cittadini la fruibilità di aree caratterizzate da un elevato grado di accessibilità alle infrastrutture di trasporto“. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sul concorso sono disponibili all'indirizzo https://www.c40reinventingcities.org/ . TI POTREBBE INTERESSARE: “ReinvenTIAMO Roma”: un piano per la rigenerazione della città

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 mar 2020

Ferrovie Sicilia: si valuta lo stop dei treni da e verso l’isola

di Claudio Abramo

Il Ministero dei trasporti starebbe valutando il totale isolamento ferroviario della Regione Siciliana. Una misura drastica per contenere il contagio da Covid-19, chiesta anche da alcuni amministratori locali. Nonostante nulla sia stato deciso, da ieri i treni in arrivo inc Calabria e diretti in Sicilia vengono bloccati prima dell'imbarco. Questo è per lo meno quanto accaduto all'Intercity 723 proveniente da Roma che è stato limitato a Villa San Giovanni e non ha traghettato per la Sicilia e come conseguenza anche il corrispondete Intercity 728 di oggi è partito da Villa San Giovanni. Michele Barresi di Uiltrasporti ha affermato che: “Avevamo detto come Uiltrasporti che quel treno nonostante le disposizioni rappresentava una bomba sanitaria per le troppe fermate intermedie che rendevano impossibile adeguati controlli se il ministero agirà come sembra cancellando anche temporaneamente il servizio avremo ristretto i fronti da controllare in questa emergenza e tutelato i lavoratori ancora troppo esposti“ In questi giorni anche il Sindaco di Messina, Cateno De Luca, ha partecipato ai controlli sanitari disposti presso le banchine della Stazione centrale di Messina.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 mar 2020

Coronavirus, da domani si fermano gli impianti di rifornimento carburanti

di mobilita

Da domani gli impianti di rifornimento carburanti cominceranno a chiudere, a cominciare dalla rete autostradale, compresi raccordi e tangenziali; e, via via, tutti gli altri anche lungo la viabilità ordinaria. La decisione è arrivata da Faib (Confesercenti), Fegica (Cisl), Figisc/Anisa (Confcommercio), per l'impossibilità a garantire il necessario livello di sicurezza sanitaria, né la sostenibilità economica del servizio. "Verrà comunque garantito il pubblico servizio essenziale di distribuzione di energia e carburanti per il trasporto di beni e persone", fanno sapere in una nota.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 mar 2020

Alitalia: la newco partirà con 25-30 aerei e i lavoratori nel CdA

di Claudio Abramo

É quanto emerso da un primo confronto, in video-call, tra i lavoratori e il Ministero dello Sviluppo Economico. I tempi per la nazionalizzazione saranno brevi ma il pericolo resta la poca liquidità. La nuova Alitalia, secondo quanto si apprende da "La Repubblica", partirà con la stessa flotta di aerei che al momento stanno volando per via e nonostante l'emergenza Covid-19, ovvero 25-30 apparecchi. Nessun piano di sviluppo è stato messo sul tavolo, durante la videoconferenza, ma è stato riferito che ci vorrà qualche mese per costituire la newco la quale dovrebbe avere dei rappresentanti dei lavoratori nel board. I tempi ristretti sono anche legati alla poca liquidità presente nelle casse aziendali. Filt e Cgil al termine del confronto con il ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, hanno spiegato: "Poiché la liquidità in cassa sta terminando ci è stata comunicata l'idea di arrivare in tempi brevi, poco più di un mese, alla costituzione di una nuova Alitalia a partecipazione statale"  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 mar 2020

Città e sterrato: le auto più versatili per ogni occasione

di ospite

Quello di crossover e SUV è un comparto in forte ascesa, tra le preferenze degli automobilisti italiani. I primi più piccoli ed economici, i secondi più grandi e lussuosi, entrambi con ottime doti di versatilità che li rendono perfetti sia per la guida in città che fuori strada. Vediamo quali sono i modelli preferiti dagli italiani. Il crossover potrebbe essere visto come un SUV dalla spiccata vocazione cittadina, date le dimensioni più contenute, ma sempre un gradino al di sopra delle normali berline o station wagon. Un mezzo che rappresenta il ponte tra l'auto di tutti i giorni e il più lussuoso SUV, che permette di non rinunciare a qualche gita fuori porta sia in campagna che al mare, o in montagna. Il SUV dal canto suo sembrerebbe seguire più da vicino una vocazione da fuoristrada, date le dimensioni imponenti e l'elevata altezza da terra, ma con livelli di comfort che solo le più lussuose ammiraglie sanno regalare. E senza far rinunciare gli occupanti a sicurezza e abitabilità che nessuna station wagon o berlina di fascia alta può garantire. Entrambi, tuttavia, condividono un'impostazione filosoficamente improntata al concetto di versatilità ad ogni costo. Sì, perché in qualsiasi fascia di prezzo l'automobilista si addentri, sia i SUV che i Crossover sono un buon compromesso tra l'auto di tutti i giorni e il mezzo ideale per evadere dalla routine quotidiana delle grandi città. Il fatto innegabile è che ormai tutte le Case automobilistiche propongono modelli appartenenti a queste categorie equipaggiati di tutto punto sia come contenuti tecnologici che per quanto riguarda sicurezza, comfort e piacere di guida. Anche l'aspetto estetico è ormai curato nei minimi dettagli, a partire dagli interni confortevoli e ben rifiniti, fino a linee esterne gradevoli e sportiveggianti, che non fanno rimpiangere di certo i vecchi SUV di prima generazione, più simili (allo sguardo) a un furgone che non a una berlina. Vediamo quindi quali sono i modelli preferiti dagli automobilisti italiani, con i quali poter andare al lavoro tutti i giorni, e concedersi di tanto in tanto qualche km con le ruote fuori dal solito asfalto cittadino. Le auto con maggior vocazione fuoristradistica Sul mercato sono disponibili molti SUV a trazione integrale, adatti a ghiaia e sterrato senza doversi preoccupare di rotture e cedimenti, o di condizionare negativamente l'efficienza nella guida su asfalto. Tra questi spicca la Jeep Renegade, che rappresenta un ottimo compromesso tra doti dinamiche su strada e versatilità in fuoristrada. L'americana di Torino può vantare trazione integrale inseribile, cambio automatico a 9 marce, e una efficace gestione elettronica che permette all'auto di adattarsi alle diverse condizioni del fondo. Le 5 impostazioni del computer di bordo ottimizzano l'uso rispettivamente su neve, sabbia, roccia, fango, con la modalità auto che riconosce le condizioni di grip e regola trazione e comportamento del cambio autonomamente. Molto apprezzata anche la Dacia Duster, sul mercato ormai dal 2010 e dal prezzo molto competitivo. Discretamente ricca nella dotazione di serie, in rapporto al prezzo e ai competitor, la rumena è una valida alternativa a modelli più costosi. Negli ultimi restyling sono migliorate le finiture interne, e di serie ora troviamo navigatore satellitare e controllo ESP. Meccanicamente la Duster può vantare sospensioni con elevati angoli di attacco per entrare e uscire da dossi e buche senza toccare col sottoscocca, e una gamma di motorizzazioni tra cui spicca il GPL. Tra città e sterrato In questa categoria, quella dei Crossover, al vertice delle preferenze degli italiani spicca la Fiat 500 Cross. La (ex) piccola torinese presenta un assetto rialzato rispetto alla vettura dalla quale deriva, protezioni nel sottoscocca, e dimensioni maggiorate sia in altezza che in lunghezza. Il diesel 1.6 common rail offre prestazioni interessanti e bassi consumi, e permette di affrontare senza troppo sforzo anche salite impegnative su fondo sterrato ma non troppo accidentato. Buona sia per la città che in fuoristrada Il compromesso per eccellenza, secondo i consumatori, sembrerebbe essere la nuova Volkswagen Tiguan. Gli interni offrono buona abitabilità agli occupanti, mentre il piano di carico è regolabile in altezza per facilitare le operazioni di carico e scarico, ed è asportabile, per un volume massimo di ben 639 litri nel baule posteriore. L'abitacolo è stato arricchito nelle finiture e sull'infotainment. Per quanto riguarda le doti tecniche, il nuovo pianale ha permesso di contenere il peso della vettura, che ora è di ben 50 Kg inferiore rispetto al modello precedente, sebbene l'auto sia cresciuta in dimensioni: +6 cm in lunghezza, +3 cm in larghezza e con un passo superiore di 7.7 cm. Solo l'altezza è diminuita rispetto alla vecchia Tiguan, ma questo ha permesso di abbassare il baricentro ed ottenere migliori doti dinamiche di guida sia in strada che off road. La trasmissione integrale 4Motion è gestita dal guidatore attraverso un comando posto in prossimità della leva del cambio, permettendo di variare la risposta in trazione molto velocemente, adattando il comportamento dell'auto alle condizioni del fondo e al proprio stile di guida. Il costo è in linea le concorrenti dirette, ma il contenuto tecnologico è cresciuto e col nuovo modello in circolazione non è difficile trovare una Tiguan usata a prezzi vantaggiosi.

Leggi tutto    Commenti 0