Articolo
18 gen 2020

AUTOSTRADA A19 | Da marzo chiuso per 700 giorni lo svincolo di Enna

di mobilita

A causa di lavori, non più differibili, lo svincolo di Enna, sull’autostrada A19 (Palermo-Catania), verrà chiuso per circa 700 giorni. Il costo previsto dei lavori, a cura di Anas, è di 15 milioni di euro. L'inizio dei lavori è previsto per la fine del prossimo mese di marzo con notevoli impatti sulla viabilità. Si sta già approntando una dettagliata pianificazione delle arterie stradali da individuare quali alternative prima dell’inizio dei lavori, in vista di eventuali interventi da realizzare sulle stesse per garantire la sicurezza, tenuto conto dell’intenso flusso di traffico da cui saranno interessate a breve. Non verranno trascurati, inoltre, i riflessi sulla viabilità alternativa conseguenti alla già programmata partenza del Giro d’Italia nel prossimo mese di maggio da questa Provincia, l’intensificazione del flusso di mezzi pesanti provenienti da altre province della Regione che conferiscono i rifiuti presso la discarica di Cozzo Vuturo, nonché eventuali possibili disagi derivanti da condizioni meteorologiche avverse. Inoltre, è stata sottolineata l’esigenza di assicurare percorsi dedicati ai mezzi di soccorso in caso di situazioni di emergenza, nonché di avviare un continuo monitoraggio con costanti interventi sulle strade alternative che saranno individuate, al fine di arginare la possibilità di eventuali incidenti.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 gen 2020

REGIONE CAMPANIA | Via libera per 6 nuovi treni per EAV

di mobilita

Dopo il colloquio di ieri con il ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli, lo stesso ministro oggi ha comunicato al Presidente De Luca che entro la fine del mese di gennaio saranno rilasciate le attese autorizzazioni da parte della nuova Agenzia ministeriale, per lo sblocco di 6 treni dell’EAV. In tempi brevi quindi i nuovi mezzi saranno in circolazione sulla rete EAV. Lo sblocco consentirà di dare un contributo al miglioramento del servizio di trasporto pubblico sulla rete urbana e metropolitana.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 gen 2020

REGIONE PUGLIA | Sbloccate risorse del Patto per la Puglia per nuovi treni e bus

di mobilita

Approvato nella giunta regionale della Puglia lo stanziamento di 116.560.000,00 euro, derivanti da risorse CIPE e da economie generatesi dal “Patto per la Puglia”, per l’attuazione del Programma per il rinnovo del materiale rotabile da adibire a trasporto pubblico interurbano su gomma e ferro. Lo scorso novembre è pervenuta dal Ministero dei Trasporti la bozza del disciplinare di convenzione, che una volta sottoscritta renderà disponibili le risorse per l’acquisto del nuovo materiale rotabile, il quale poi sarà disponibile nei tempi tecnici necessari per le forniture. Con 72,765 milioni (a cui si deve aggiungere il cofinanziamento privato del 40%) potrà essere finanziato l’acquisto di 539 autobus di ultima generazione, che andranno a sostituire mezzi obsoleti, in particolare Euro 2 ed Euro 3. Con 43,795 milioni di euro verranno acquistati quattro treni (con opzione di un quinto); il finanziamento è al 100% a carico della Regione, che sarà proprietaria dei convogli concessi in comodato d’uso gratuito a Trenitalia. I treni, di tipologia Rock a due piani con quattro casse e 465 posti a sedere, verranno utilizzati sulle linee e negli orari frequentati dai pendolari, così da migliorarne le condizioni di viaggio. La scelta di stanziare ulteriori risorse per assicurare la messa in circolazione di mezzi moderni, sicuri e poco inquinanti è in linea con l’impegno assunto di promuovere un servizio TPL moderno, efficiente, sicuro, confortevole e sostenibile, nel rispetto dell’ambiente e in coerenza con le strategie di decarbonizzazione.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 gen 2020

IVECO consegna ad ANAS i primi mezzi di una fornitura di 42 veicoli attrezzati per la rimozione della neve

di Fabio Nicolosi

IVECO ha consegnato ieri pomeriggio un primo lotto di 21 veicoli ad ANAS, il gestore della rete stradale e autostradale italiana, presso la sede dell’azienda Giletta di Revello (CN), leader nella realizzazione di macchine e attrezzature sgombraneve, spazzatrici, spargisale, che ha curato l’allestimento dei mezzi. La cerimonia si è svolta alla presenza di Roberto Mastrangelo, Responsabile Gestione Rete per ANAS, Mihai Daderlat, Business Director per il Mercato Italia IVECO, Alessandro Oitana, Medium & Heavy Business Line Manager IVECO e Davide Testa, Key Account Direct Sales IVECO, e di Guido Giletta, titolare dell’omonima azienda di allestimento. I veicoli oggetto della consegna sono Stralis X-Way, modello AD190X36 ON+, e fanno parte di una più ampia fornitura di 42 mezzi di gamma pesante destinati ai lavori di sgombero di strade e autostrade nell’ambito della gestione dell’attività invernali su tutto il territorio nazionale e che vanno a implementare una flotta di circa 700 unità, per la grande maggioranza a marchio IVECO. Lo Stralis X-Way è il veicolo ideale per le applicazioni su strada che richiedono mobilità fino all’ultimo miglio e attraverso modularità e flessibilità esprime la propria attitudine, adattandosi a molteplici destinazioni d’uso. É un mezzo che porta all’estremo il proprio approccio orientato alla missione, risultato della ricerca condotta da IVECO su più fronti: dalla migliore tecnologia a livello di consumi - che rivela il carattere sostenibile del veicolo con vantaggi anche in termini di Costo Totale d’Esercizio (TCO) - e di sicurezza tipica dei modelli on-road, alla robustezza del telaio che identifica i veicoli off- road. Nella versione On+, che caratterizza i veicoli oggetto della gara indetta da ANAS, l’equipaggiamento prevede, oltre a un’architettura del telaio a sezione costante particolarmente solida e versatile, una maggiore altezza da terra e un paraurti più strutturato, caratteristiche ideali per affrontare il manto stradale impegnativo e le aspre condizioni invernali ai quali verrà sottoposto, completate con un allestimento spargisale e lama spazzaneve di colore arancio. A gestire con professionalità e competenza gli adattamenti e la personalizzazione degli X-Way, l’allestitore Giletta, protagonista indispensabile per il completamento della fornitura al fianco di IVECO. Il risultato della gara conferma il rapporto di proficua collaborazione instaurato nel corso degli anni tra IVECO e ANAS, due eccellenze italiane accomunate dalla ricerca della qualità nella fornitura, rispettivamente, di prodotti e servizi al cliente finale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 gen 2020

Ocean Alliance conferma Genova, soppresse le toccate al porto di Venezia

di mobilita

L’alleanza armatoriale containerizzata Ocean Alliance ha presentato la nuova configurazione della propria rete di servizi di linea programmata per il 2020 che conferma gli scali ai porti italiani di Genova, La Spezia e Trieste già inclusi nella pianificazione 2019, mentre prevede la soppressione delle toccate al porto di Venezia , sinora compreso nella rotazione del servizio AEM6 Cina e il sud-est asiatico con l’Adriatico Nella nuova programmazione non figura quale scalo diretto nell’ambito del network dell’alleanza che è formata dalle compagnie di navigazione CMA CGM, COSCO Shipping Lines, Evergreen Line e Orient Overseas ContainerLine (OOCL). Il porto di Genova continuerà ad essere scalato dai due servizi marittimi AEM1 e AEM2 che collegano l’Asia con il Mediterraneo e dal servizio transatlantico MENA che connette gli scali portuali del Mediterraneo occidentale con quelli della costa orientale degli USA. Nella rete di servizi Day 4 saranno impiegate circa 320 portacontainer per una capacità di stiva complessiva pari a 3,76 milioni di teu, rispetto a circa 330 navi per una capacità di 3,8 milioni di teu nella precedente programmazione Day 3

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 gen 2020

NAPOLI | Stop ai treni della linea 2 per lavori

di mobilita

Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) realizzerà, nel prossimo fine settimana, interventi preparatori per demolizione e rinnovo della seconda passerella pedonale nella fermata Napoli Piazza Amedeo della Linea 2 metropolitana. I lavori, che saranno completati per fasi, consentiranno ai viaggiatori di utilizzare moderni sovrappassi per raggiungere più agevolmente i binari o l'uscita lungo percorsi non solo più gradevoli sotto l'aspetto visivo, ma anche più funzionali. Dopo gli interventi di rinnovo che hanno interessato anche l'impianto di illuminazione, ora dotato di lampade a LED ad alto rendimento e risparmio energetico, e gli spazi destinati alla prossima installazione di ascensori, oggi è stata aperta la passerella lato Mergellina che si presenta già con le nuove caratteristiche architettoniche. Sabato 11 e domenica 12 gennaio, dunque, non circoleranno treni fra Napoli Campi Flegrei e Napoli San Giovanni Barra che, nei giorni indicati, sarà capolinea per i collegamenti con Salerno, Castellammare di Stabia e Torre Annunziata Centrale. Un servizio di bus navetta sarà attivo tra San Giovanni Barra e Napoli Centrale. La stazione di Campi Flegrei sarà capolinea per i collegamenti con Pozzuoli, mentre alcuni treni da e per Caserta avranno origine o fine corsa a Napoli Centrale. Informazioni dettagliate sono disponibili nelle stazioni e su tutti i canali di vendita Trenitalia, aggiornati con le variazioni all'offerta commerciale

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 gen 2020

Caro-navi, sospesa la protesta dei tir nei porti siciliani

di mobilita

Sospesa la protesta dei tir nei porti siciliani. È il risultato della riunione straordinaria della Consulta regionale dell'autotrasporto organizzata del governo Musumeci e presieduta dall'assessore alle Infrastrutture Marco Falcone. All'incontro erano presenti le principali sigle del settore autotrasporto e i rappresentati delle Autorità di sistema portuale della Sicilia. "Dopo un confronto durato due ore - dichiara Falcone - gli autotrasportatori hanno convenuto sulla richiesta del governo Musumeci di sospendere ogni forma di protesta. Al contempo la Consulta regionale ha deliberato all'unanimità di chiedere al governo nazionale, nella riunione che dovrà tenersi la prossima settimana come comunicato dal viceministro Giancarlo Cancelleri, un ristoro per i disagi che gli autotrasportatori devono patire a causa della chiusura dell'A19 Palermo-Catania e dei relativi transiti alternativi fortemente penalizzanti, ristori sul modello di quanto avvenuto per la Regione Liguria".P Per quanto riguarda invece il rincaro dei trasporti marittimi, la Consulta chiede a Roma di adottare soluzioni idonee al fine di attutire e ridurre gli aumenti a carico degli autotrasportatori. Una di queste potrebbe essere l'estensione agli armatori, per i prossimi tre anni, del Mare bonus. "Infine - conclude Falcone - alla riunione della settimana prossima al ministero delle Infrastrutture, il governo Musumeci sarà presente con una delegazione della Consulta regionale per l'autotrasporto".  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 gen 2020

La US Federal Aviation Administration vieta tutti i voli commerciali nello spazio aereo iraniano ed iracheno

di mobilita

La US Federal Aviation Administration ha vietato a tutti i voli commerciali di entrare nello spazio aereo iraniano ed iracheno dopo il lancio di missili contro le basi militari Usa in Iraq. Ci potrebbe essere il "rischio" - sottolineano in una nota - di "possibili errori di calcolo e di identificazione" in caso di lancio di missili.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 gen 2020

Le compagnie aeree più sicure nel 2020 secondo AirlineRatings

di mobilita

AirlineRatings.com, un sito Web specializzato per la sicurezza delle compagnie aeree e la classificazione dei prodotti, ha annunciato la Top Twenty Safest Airlines 2020 tra le 405 diverse compagnie aeree che monitora. I primi 20 sono gli who of who delle compagnie aeree e, in ordine numerico, sono: Qantas, Air New Zealand, EVA Air, Etihad, Qatar Airways, Singapore Airlines, Emirates, Alaska Airlines, Cathay Pacific Airways, Virgin Australia, Hawaiian Airlines, Virgin Atlantic Airlines, TAP Portugal, SAS, Royal Jordanian, Swiss, Finnair, Lufthansa, Aer Lingus KLM. Sono stati presi in considerazione diversi fattori tra cui le valutazioni di agenzie governative, i dati sugli incidenti gravi, lo stato finanziario, gli investimenti sulla "safety" e la disponibilità di nuovi velivoli nella flotta. Tra le compagnie aeree low cost tra i primi dieci, sempre secondo AirlineRatings, troviamo in ordine alfabetico: Air Arabia, Flybe, Frontier, HK Express, IndiGo, Jetblue, Volaris, Vueling, Westjet e Wizz. Queste compagnie hanno superato tutti i severi audit di sicurezza operativa dell'Associazione internazionale dei trasporti aerei (IOSA) e dispongono di eccellenti documenti di sicurezza. IOSA è un sistema di valutazione riconosciuto e accettato a livello internazionale progettato per valutare i sistemi operativi di gestione e controllo di una compagnia aerea. Esamina oltre 1000 parametri di audit e le compagnie aeree vengono rivalutate ogni due anni. AirlineRatings è stato lanciato nel giugno 2013 e valuta il prodotto di sicurezza e in volo di 409 compagnie aeree utilizzando il suo esclusivo sistema di valutazione a sette stelle. È stato utilizzato da milioni di passeggeri provenienti da 195 paesi ed è diventato lo standard del settore per la sicurezza e la classificazione dei prodotti. Il team editoriale  è uno dei più esperti al mondo con quasi 50 premi internazionali e nazionali. Hanno anche creato o co-scritto più di 28 libri di settore.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 gen 2020

Fincantieri Marinette riceve il contratto per costruire 4 unità per l’Arabia Saudita

di mobilita

La US Navy ha assegnato al consorzio guidato da Lockheed Martin, del quale fa parte Fincantieri Marinette Marine (FMM), un ordine plurimiliardario per la costruzione di quattro unità Multi-Mission Surface Combatants (MMSC) destinate al regno dell’Arabia Saudita, nell’ambito del programma Foreign Military Sales del Paese. Fincantieri sarà il costruttore delle navi presso il suo stabilimento di Marinette, nel Wisconsin, recentemente visitato dal Vice Presidente degli Stati Uniti Mike Pence. Il contratto ha un valore di circa 1,3 miliardi di dollari per Fincantieri Marinette Marine. Le unità Multi-Mission Surface Combatants si distingueranno per essere altamente manovrabili, grazie alla flessibilità derivata dal monoscafo delle Littoral Combat Ship (LCS), classe Freedom, realizzate dallo stesso consorzio per la US Navy (finora sono state consegnate 9 unità e altre 7 sono già in diversi stadi di costruzione), con un’autonomia incrementata a 5.000 miglia nautiche e una velocità superiore a 30 nodi, che le renderanno capaci di operazioni di pattugliamento sia costiero che in mare aperto, in grado di affrontare tutte le moderne minacce alla sicurezza marittima ed economica. Giuseppe Bono, Amministratore delegato di Fincantieri, ha commentato: “Alcuni ordini, come questo, oltre ad avere una notevole rilevanza economica, si connotano anche per importanti aspetti industriali. Un tale risultato, infatti, corona uno straordinario lavoro che ci ha portato a consolidare una reputazione di assoluta eccellenza anche nel mercato statunitense, notoriamente molto complesso, ed è un attestato delle capacità strategiche, tecnologiche e gestionali che Fincantieri è in grado di esprimere sempre al più alto livello e in qualsiasi contesto”. Lockheed Martin e FMM, insieme allo studio di architettura navale Gibbs & Cox e oltre 800 fornitori in 42 stati, stanno già cooperando nel programma LCS per la US Navy, uno dei più ambiziosi programmi di navi di superficie al mondo. Fincantieri Marine Group (FMG) controlla FMM e altri due siti sempre nella regione dei Grandi Laghi, Fincantieri Bay Shipbuilding e Fincantieri Ace Marine. Dal 2008 la società ha investito più di 180 milioni di dollari per modernizzare i tre cantieri in Wisconsin, assumendo e formando da allora più di 1.000 persone, con una forza lavoro complessiva nei tre siti di circa 2.500 persone oltre a un indotto di più di 350 ditte di contractors. Con sede a Bethesda, nel Maryland, Lockheed Martin opera a livello globale nel settore aerospaziale e della sicurezza, impiegando circa 105.000 persone, ed è impegnata nella ricerca, progettazione, sviluppo, produzione, integrazione e supporto di sistemi, prodotti e servizi di tecnologia avanzata.

Leggi tutto    Commenti 0