La nuova Diga Foranea di Genova: un’impresa ingegneristica

Spread the love

La Nuova Diga Foranea di Genova rappresenta un’impresa ingegneristica senza precedenti a livello globale, sia per le sue dimensioni che per la sua realizzazione “offshore”, ovvero completamente in mare aperto, senza interrompere le attività portuali.

Funzioni di una Diga Foranea

Una diga foranea svolge funzioni cruciali per un porto. Serve come barriera protettiva contro le onde del mare, creando un ambiente sicuro e calmo per le operazioni portuali. Inoltre, può fornire spazi aggiuntivi per il transito e la manovra delle navi.

Caratteristiche della nuova Diga Foranea di Genova

La Nuova Diga Foranea si distingue per la sua complessità ingegneristica. Sarà posizionata su fondali marini con profondità variabili fino a 50 metri, una delle profondità più elevate mai sperimentate per una diga foranea, e avrà uno sviluppo complessivo di 6,2 km. Questa infrastruttura si caratterizza per le tecnologie all’avanguardia utilizzate per la sua realizzazione e per la sua sostenibilità, garantita da sistemi che mirano a massimizzare l’economia circolare, tra cui il recupero, il riutilizzo e la trasformazione degli inerti.

Foto prelevata da https://www.italianostragenova.org/

Impatto economico e occupazionale

Con la realizzazione della Nuova Diga Foranea di Genova, gli spazi di transito e manovra per le navi all’interno del porto verranno ampliati, potenziando così la capacità di accoglienza del porto e trasformandolo in un’infrastruttura in grado di aumentare la competitività del sistema ligure e dell’Italia nel suo complesso. Questo progetto avrà un grande impatto economico sulla città, sul suo porto commerciale e sull’intera Italia, generando sviluppo già dalla fase di costruzione. Infatti, per la sua realizzazione, saranno impiegate più di 1.000 persone, tra diretti e terzi.

Il Consorzio Pergenova Breakwater

Il progetto per la costruzione della Nuova Diga Foranea di Genova è stato assegnato al Consorzio Pergenova Breakwater, costituito da We Build, Fincantieri, Fincosit, Sidra.

Aggiornamenti sul progetto

Il taglio del nastro è avvenuto lo scorso Maggio 2023.

Al 1 dicembre 2023, le attività nel cantiere della nuova Diga Foranea di Genova proseguono registrava la posa sul fondale di oltre 600 mila tonnellate di ghiaia. Nell’area “Campo Prova 1”, sono state ultimate le 862 colonne di ghiaia e venivano avviate le attività di installazione della strumentazione di monitoraggio geotecnico.

Al 6 febbraio 2024, è stato raggiunto il traguardo della posa di oltre 1 milione di tonnellate di ghiaia sul fondale al largo del capoluogo ligure, toccando il 40% delle attività di posa. Dall’avvio del cantiere a questa data, risultano realizzate oltre 1.320 colonne sommerse di ghiaia, tutelando allo stesso tempo l’ecosistema marino. In parallelo, proseguono le attività di bonifica bellica subacquea, completate per quasi il 70% e concentrate sulla sesta e ultima area da bonificare.

La Nuova Diga Foranea di Genova rappresenta un esempio di come l’ingegneria avanzata possa contribuire a migliorare le infrastrutture esistenti, aumentando la competitività e creando opportunità economiche. Alla pari di ricevere gratis VPN per proteggersi sul web, la nuova diga foranea garantirà standard di sicurezza elevati all’intero bacino portuale e lo proietta verso una nuova fase di ampliamento e sviluppo.

Post correlati

One Thought to “La nuova Diga Foranea di Genova: un’impresa ingegneristica”

  1. Irexia

    Durante i servizi giornalistici che raccontano le cose scoperte durante le indagini su Toti, si sente parlare del progetto di una diga e dei costi, che potrebbero lievitare… Si tratta di questa, diga?

Lascia un commento