Articolo
02 mag 2018

Italo debutta sulla Torino-Milano-Venezia

di mobilita

Da ieri, 1° maggio, Italo ha fatto il suo ingresso sulla trasversale del Nord Est: Torino – Milano – Venezia. L’ingresso di Italo su questa tratta rappresenta una grande opportunità di crescita per il mercato Alta Velocità, essendo la direttrice Torino – Milano – Venezia una delle tratte a più grande potenzialità nel panorama italiano. Lungo l’intera linea i treni Italo effettuano le fermate intermedie nelle città di: Brescia, Desenzano, Peschiera, Verona, Vicenza, Padova e Mestre. Fra queste spiccano Vicenza, Desenzano e Peschiera in quanto “new entry” nel network della società. Italo da ieri è partito con 10 servizi giornalieri lungo questa linea, avendo già in programma di potenziare le corse quotidiane che diventeranno 14 a partire dal 1° luglio. Tutto questo grazie ai recenti investimenti della società, che ha acquistato 17 nuovi treni prodotti da Alstom, gli Italo EVO. Questi treni, i più moderni d’Europa, di cui 10 sono già in flotta ed altri 2 entreranno in servizio entro l’estate (gli ultimi 5 arriveranno nel 2019), hanno permesso a Italo di pianificare nuovi collegamenti e maggiori frequenze fra le città servite.L’approdo di Italo sulla Trasversale va a soddisfare le esigenze delle diverse tipologie di viaggiatori: dal business man che in massimo comfort viaggia fra Milano e Venezia in meno di 2 ore e mezza, al viaggiatore leisure che può andare a visitare le diverse bellezze offerte dalle città lungo la tratta. Si può spaziare dai musei torinesi alla movida di Milano, dalla natura incantevole del Lago di Garda a Vicenza (patrimonio dell’UNESCO), fino ad arrivare alle teatro romano di Brescia ed ai monumenti rinomati in tutto il mondo di Padova, Verona e Venezia! Per festeggiare insieme ai suoi viaggiatori questo nuovo traguardo raggiunto, Italo ha lanciato una promozione dedicata con biglietti a soli 9,90€ validi per l’intera tratta: a prescindere dalla città di partenza e dalla destinazione finale, il prezzo rimane quello!

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 apr 2018

6 anni passati ad alta velocità. Buon compleanno Italo

di mobilita

Il 28 aprile del 2012 Italo partiva per il suo primo viaggio lungo la tratta Napoli – Milano.  Iniziava così una splendida avventura fatta di numerosi traguardi raggiunti che si sono subito trasformati in nuovi obiettivi da superare. Grazie alla lungimiranza degli investitori, alla qualità dei servizi offerti, al comfort del treno, alla cortesia e professionalità dei propri dipendenti, Italo è passato dai 6 milioni di passeggeri del 2014 ai 13 milioni del 2017 con la volontà di crescere ancora partendo proprio dal network. Oggi infatti Italo collega 19 stazioni di 14 città e dal 1° Maggio 2018 implementerà ulteriormente il proprio network garantendo nuovi collegamenti lungo la trasversale Torino-Milano-Venezia. Per rendere possibile tutto questo Italo ha acquistato da Alstom 17 nuovi treni EVO, di cui 10 già in servizio dal 1° Maggio, e ha selezionato oltre 150 nuove persone per garantire l’eccellenza che da sempre contraddistingue il servizio offerto. Inoltre con l’integrazione del proprio network grazie all’intermodalità rotaia-gomma di Italobus, ha unito maggiormente il Paese, collegando per mezzo di pullman di ultima generazione numerose  località non ancora raggiunte dall’AV. Italo durante questi sei anni non ha mai tralasciato l’interesse per la salvaguardia  dell’ambiente, dei beni culturali nostrani e la tutela dei diritti di genere, sostenendo con orgoglio importanti iniziative sociali e culturali, e promuovendo campagne di sensibilizzazione contro gli sprechi energetici, volte a tutelare il nostro pianeta. Tutti i traguardi raggiunti da Italo non sono passati inosservati all’estero, diverse società straniere hanno infatti guardato con interesse alla sua nascita ed al suo sviluppo, in quanto primo operatore completamente privato ad entrare nel mercato ferroviario dell’Alta Velocità in grado di offrire a prezzi competitivi un servizio di alta qualità. Una storia di successo che ha fatto parlare di sé in giro per il mondo, attirando l’interesse del fondo GIP (Global Infrastructure Partners), fondo americano interamente dedicato alle infrastrutture con tre direttrici principali: trasporti, energia e rifiuti, che, a febbraio di quest’anno,  ha avanzato un’offerta per l’acquisizione del 100% di Italo, accettata dai soci e perfezionata nella giornata di ieri. Il risultato raggiunto è stato reso possibile grazie all’impegno di tutto il team di Italo, ma non solo: la sua forza restano infatti i viaggiatori che ogni giorno lo scelgono e per questo è stato loro chiesto di fare gli auguri al treno più moderno d’Europa.In tanti hanno partecipato con entusiasmo all’iniziativa condividendo la propria esperienza attraverso i canali social ufficiali di Italo che non avrebbe potuto festeggiare in modo migliore il suo sesto compleanno!

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 mar 2018

Con Italo viaggi gratis a Cosenza

di mobilita

Italo ha deciso di facilitare il viaggio dei propri passeggeri offrendo un nuovo servizio congiunto che rafforzi il concetto da sempre portato avanti di una mobilità sostenibile dando vita ad una partnership con AMACO, l’azienda di trasporti cosentina. L’alleanza tra Italo e AMACO nasce non solo dalla volontà di agevolare ulteriormente tutti i viaggiatori Italo, ma anche dall'esigenza di incentivare quanto più possibile l'uso dei mezzi pubblici a beneficio dell'ambiente, del traffico e della mobilità eco-sostenibile. Italo, infatti, il treno green, costruito per il 98% con materiali riciclabili e con una tecnologia all’avanguardia che riduce fortemente le emissioni di CO2 nell’atmosfera, è da sempre attento alle problematiche ambientali. L’iniziativa rientra nelle Politiche ambientaliste portate avanti in questi ultimi anni dall’Esecutivo guidato dal sindaco Mario Occhiuto, che evidenzia: “Cosenza si caratterizza sempre più come città a misura delle persone e dei pedoni. Attraverso la spinta motivazionale a non utilizzare l’automobile, non facciamo altro che promuovere azioni indirizzate a tutelare la salute di tutti. Ringrazio pertanto sia Italo che Amaco perché la sinergia nell’offerta dei servizi è fondamentale al raggiungimento del nostro obiettivo, ovvero quello di una migliore qualità della vita”. Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore alla Mobilità sostenibile Michelangelo Spataro: “Prosegue la proficua collaborazione instaurata un anno fa dal Comune di Cosenza con Italobus. Oggi l’intesa si allarga ad Amaco. Si tratta infatti di una collaborazione che garantisce ai passeggeri di usufruire in maniera ampia, nell’arco del viaggio, dei servizi di trasporto fin dentro alla città. Pensiamo dunque ad agevolare quanto più possibile il trasporto su gomma e garantire snellezza negli spostamenti, incentivandoli ulteriormente in maniera gratuita nell’arco di un’ora e un quarto dall’arrivo o dalla partenza in e dalla città”. Grazie a questo nuovo accordo tutti i viaggiatori a partire dal 12/3/2018 in possesso di un biglietto Italobus da o per Cosenza,entro i 75 minuti successivi all’orario programmato di arrivo o precedenti a quello di partenza, potranno quindi viaggiare gratuitamente nell’area urbana di Cosenza, sui bus di AMACO. Per poterne usufruire basterà esibire ai conducenti dei mezzi di trasporto AMACO e/o al personale addetto ai controlli il biglietto elettronico e/o cartaceo di Italo, unitamente ad un valido documento di identità. Per permettere a tutti i viaggiatori di raggiungere Cosenza e visitare la città, Italo mette a disposizione due servizi Italobus giornalieri che collegano la città alle diverse destinazioni del network, ma già dalla prossima primavera i collegamenti raddoppieranno. La città di Cosenza ha infatti risposto molto positivamente all’iniziativa di Italobus partita da meno di un anno e per questo motivo Italo sta lavorando per raddoppiare l’offerta. Chi vorrà recarsi a Cosenza, potrà salire a bordo degli Italobus dalla stazione di Salerno passando attraverso le fermate di Sala Consilina, Lauria e Frascineto (Castrovillari) fino ad arrivare all’autostazione in via delle Medaglie D'oro (corsia n. 11) dove i bus AMACO hanno un’altissima frequenza.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 feb 2018

Maltempo, arrivano i rimborsi per Trenitalia e Italo, ecco come fare

di mobilita

Nel nodo di Roma e sulle linee che afferiscono nella Capitale, la circolazione ferroviaria risulta ancora rallentata, a causa degli effetti prodotti dalle precipitazioni nevose della mattinata.  I clienti di Trenitalia che nel corso della mattina hanno rinunciato al loro viaggio sui treni della lunga percorrenza, coinvolti nei rallentamenti causati dal maltempo, hanno ricevuto e hanno diritto al rimborso integrale del biglietto. Anche a chi ha comunque viaggiato ed è giunto a destinazione con un ritardo superiore alle tre ore, Trenitalia riconoscerà il rimborso integrale, anziché l’indennità del 50% prevista dalle normative europee. Anche Italo è stata costretta a cancellare numerosi treni a causa delle avverse condizioni atmosferiche. Le eventuali richieste di rimborso potranno essere effettuate anche nella giornata di domani contattando lo 060708. Per chi dovesse giungere con ritardi superiori ai 60', l'erogazione degli indennizzi avverrà in maniera automatica (senza quindi richiesta da parte del viaggiatore) entro l'11 marzo. Per ritardi superiori ai 120' è invece previsto l'indennizzo eccezionale del 100%, invece del normale indennizzo del 50% previsto dalla normativa vigente. Anche in caso di rinuncia al viaggio sarà riconosciuto il rimborso del 100%.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 feb 2018

Domani treni AV in arrivo e partenza da Roma fermeranno a Tiburtina

di mobilita

A causa del persistere dell’emergenza meteo, per la giornata di domani, martedì 27 febbraio, tutti i treni alta velocità in arrivo e partenza da Roma fermeranno nella stazione Roma Tiburtina. In linea con il livello di emergenza previsto dai Piani neve e gelo, sarà garantito l’80% dei treni alta velocità e il 50% dei treni del trasporto regionale nel Lazio. Nel dettaglio: LEONARDO EXPRESS:  saranno effettuati tutti i collegamenti FL1 (Orte – Monterotondo –Roma –Fiumicino) un treno ogni mezz’ora da e per Monterotondo/ Fiumicino. Con rinforzi nelle fasce pendolari FL2 (Roma –Tivoli –Sulmona) garantiti i collegamenti da e per Roma Tiburtina/Tivoli/Lunghezza; sospesi Roma/Sulmona/Avezzano; FL3 (Roma –Viterbo) un treno ogni mezz’ora da Ostiense - Cesano; sospesi i Viterbo - Roma FL4 (Roma –Albano/Velletri/Frascati) tutti i treni partono da Ciampino con una frequenza di un treno ogni ora per Albano, untreno ogni ora per Frascati e 1 treno ogni mezz’ora , nelle fasce di punta per Velletri; FL5 (Roma –Civitavecchia – Grosseto Pisa) un treno ogni mezz’ora nelle fasce pendolari e uno ogni ora negli altri orari; sospesi i collegamenti Roma- Ladispoli FL6 (Roma – Frosinone e Roma –Cassino ) un treno ogni mezz’ora  sospesi i collegamenti Roma Colleferro FL7 (Roma  –Formia –Napoli) garantiti collegamenti Formia-Roma e Napoli Roma, un treno ogni mezz’ora nelle fasce pendolari e un treno ogni ora nel resto della giornata ;sospesi Roma -LATINA FL8 (Roma –Nettuno) un treno ogni mezz’ora con capolinea a Campoleone I regionali veloci provenienti dall’Umbria e le Marche saranno tutti garanti. Sospesi i collegamenti diretti Rieti –Roma Rete Ferroviaria Italiana invita i viaggiatori a informarsi prima di mettersi in viaggio e a consultare la situazione del traffico ferroviario sul sito web rfi.it.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 feb 2018

Italo passa in mano agli americani

di mobilita

Nuovo Trasporto Viaggiatori S.p.A. (“Italo” o la “Società”) rende noto che i soci di seguito indicati hanno deciso di accettare l’offerta presentata da Global Infrastructure Partners III funds (“GIP”) - investitore internazionale specializzato in infrastrutture che gestisce circa USD 40 miliardi per i propri investitori - per l’acquisto dell’intero capitale sociale di Italo (l’”Offerta”). Ha quindi convocato per domani mattina un Consiglio di Amministrazione per prendere atto di quanto sopra e, quindi, procedere al ritiro della domanda di autorizzazione alla pubblicazione del prospetto depositata presso Consob e di ammissione a quotazione delle azioni della Società depositata presso Borsa Italiana. L’Offerta: è stata indirizzata ai seguenti soci: Intesa Sanpaolo S.p.A., MDP Holding Due S.r.l., FA.DEL. S.r.l., Allegro S.à r.l. per conto di Generali Financial Holding FCP-FIS - Sub-fund 2, PII1 S.à r.l., MDP Holding Uno S.r.l., MDP Holding Quattro S.r.l., MDP Holding Tre S.r.l., MAIS S.p.A., Nuova Fourb S.r.l., Essecieffe S.r.l. (quale socio Partind S.r.l. e Partind Due S.r.l.), dott. Flavio Cattaneo e avv. Luca Cordero di Montezemolo (congiuntamente gli “Azionisti”); riguarda il 100% del capitale sociale ad una valorizzazione (equity value) di Euro 1,940 miliardi. Inoltre è previsto che gli attuali azionisti di ITALO incassino il dividendo di Euro 30 milioni deliberato dall’assemblea della Società in data 19 gennaio 2018 e che la Società sostenga spese relative all’interrotto processo di quotazione fino ad un massimo di Euro 10 milioni, portando quindi il controvalore complessivo dell’operazione a Euro 1,980 miliardi; prevede che la sottoscrizione del contratto di compravendita allegato alla medesima, la cui esecuzione (closing) è condizionata all’ottenimento dell’autorizzazione antitrust prevista per legge, avvenga entro l’11 febbraio p.v.; conferma l’opzione dei destinatari dell’Offerta di reinvestire fino ad un massimo del 25% dei proventi derivanti dalla vendita alle stesse condizioni di acquisto da parte di GIP. A tale opzione possono aderire uno o più destinatari dell’Offerta, fermo restando il limite massimo del 25%.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 gen 2018

Italo, sciopero confermato per lunedi 29 gennaio

di mobilita

Alla conclusione delle assemblee dei lavoratori di Ntv, che hanno avuto una partecipazione molto ampia dei lavoratori, è stato confermato lo sciopero di lunedì 29, dalle 10 alle 18”.  Alla base della protesta, secondo le organizzazioni sindacali,  il mancato rinnovo del contratto aziendale, scaduto da tempo, e il mancato riconoscimento del premio previsto dallo stesso contratto e dovuto ai lavoratori per via degli ottimi risultati conseguiti dall’azienda. “Siamo perplessi – aggiungono le diverse sigle – per la mancata convocazione sulle ragioni dello sciopero da parte di Ntv, che dimostra la massima indifferenza rispetto ai diritti, ai bisogni e alle esigenze di tutto il personale, che con professionalità e sacrifici ha consentito la ripresa economica dell’azienda. Se Ntv continuerà a ignorare le legittime richieste dei lavoratori, la protesta non potrà che continuare, nel rispetto della legge 146/90 sugli scioperi nei servizi pubblici essenziali”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 gen 2018

Torino – Milano – Venezia: Italo collega il Nordest

di mobilita

Dal 1° maggio Italo porterà i suoi viaggiatori sulla linea Torino – Milano – Venezia che collegherà il Nord Est in poco più di 3 ore. Per festeggiare insieme ai suoi viaggiatori l’apertura delle vendite, Italo ha lanciato una promozione dedicata con biglietti a soli 9,90€ su alcune di queste tratte. Le tre Regioni interessate sviluppano quasi il 40 per cento del PIL nazionale e la domanda ferroviaria espressa in passeggeri chilometri  sulla direttrice Torino-Milano-Venezia è di circa 2 miliardi, una delle tratte a più grande potenzialità nel panorama italiano (Stima TRA consulting). Approdando su questa linea Italo implementerà il proprio network garantendo nuovi collegamenti: lungo la trasversale Torino – Milano – Venezia ci saranno infatti anche le fermate intermedie di Brescia, Desenzano (servizio attivo a partire da Giugno 2018), Peschiera del Garda, Verona, Vicenza, Padova e Mestre, portando i suoi viaggiatori nel cuore delle città servite. In questo modo città già servite da Italo saranno collegate fra di loro, ad esempio Milano con Venezia, una tratta frequentata costantemente sia dalla clientela business che da quella leisure. In meno di 2 ore e mezza si può viaggiare in massimo confort fra queste due città agevolando gli spostamenti dei numerosi i viaggiatori che si muovono per affari fra il capoluogo lombardo e quello veneto; altrettanto numerosi sono i turisti che si immergono prima nella capitale della moda e poi raggiungono Venezia per visitare una città unica nel suo genere. Così facendo Italo collegherà la dorsale Napoli – Torino alla trasversale Torino – Venezia: ad esempio chi parte da Verona oltre a raggiungere città come Firenze o Roma ora potrà anche andare a Venezia o Milano. Il network Italo, che lungo tutta Italia intercetta il 71% della popolazione, è così in grado di unire i diversi nodi ferroviari, unendo il Paese, offrendo ai viaggiatori nuove possibilità di spostamento ed aprendo nuovi interessanti scenari di mercato. L’arrivo di Italo su questa rotta rafforza inoltre i collegamenti già esistenti: come quelli fra Milano e Torino. Dagli attuali 18 viaggi giornalieri si arriverà a 26 servizi al giorno, garantendo una copertura oraria pressoché completa in tutte le fasce della giornata. In più ci saranno delle new entry come Desenzano, Peschiera del Garda e Vicenza. Oltre a facilitare gli spostamenti degli abitanti locali e di chi viaggia per lavoro, Italo mette a disposizione i propri treni anche ai turisti che frequentano queste località, consentendo di visitare il Duomo e il Castello di Desenzano, gli scavi romani e il laghetto del Frassino (inserito dall’UE fra i Siti di Importanza Comunitaria, SIC) a Peschiera, e la Cattedrale di Santa Maria Annunciata o la Basilica dei Santi Fortunato e Felice a Vicenza (patrimonio dell’UNESCO grazie a quanto ereditato dal lavoro dell’artista Andrea Palladio). I servizi, a partire dal 1° maggio, saranno 6 al giorno, numero che crescerà progressivamente nei mesi successivi per arrivare ai 14 collegamenti quotidiani dal 1° luglio 2018. Italo in questo modo risponde alle esigenze di un territorio con una forte domanda di mobilità, offrendo una nuova e comoda soluzione di viaggio che può ben integrarsi alle esigenze degli utenti che oggi spesso devono utilizzare il proprio mezzo per spostarsi fra un punto e l’altro dell’area del Nord Est. Basti pensare che partendo da Milano Centrale sarà possibile raggiungere Brescia in soli 37 minuti, Verona in un’ora e 14 minuti e Venezia Santa Lucia in 2 ore e 25 minuti. “L’apertura delle nuove tratte sulla trasversale del nord-est è una notizia che ci riempie di orgoglio perché con un treno eccezionale, modernissimo, tecnologico e made in Italy , il nostro Italo EVO, serviamo, con una strategia di forte sviluppo, una parte d’Italia in grande crescita non solo per il settore business ma anche per quello del turismo, collegandola alla dorsale Napoli-Torino su cui già corre Italo” afferma il Presidente di Italo, Luca Cordero di Montezemolo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 dic 2017

Nuovo servizio ancillary per i clienti Italo

di mobilita

Italo ha deciso di facilitare il viaggio dei propri passeggeri offrendo un nuovo servizio congiunto che rafforzi il concetto da sempre portato avanti di una mobilità sostenibile e contemporaneamente arricchisca anche il programma fedeltà Italo Più. Per questo i viaggiatori Italo potranno usufruire dei vantaggi offerti da appTaxi la nuova applicazione che consente di richiedere una corsa taxi e pagarla con la propria carta di credito in massima semplicità. Un nuovo servizio di mobilità urbana in taxi da e verso le stazioni servite da Italo che va ad aggiungersi a quelli già presenti per migliorare l’intera esperienza di viaggio che non si esaurisce nel solo percorso a bordo del treno. Non solo verrà quindi agevolata la mobilità urbana nelle città raggiunte da Italo e servite dall’applicazione, ma per tutti gli iscritti al programma fedeltà Italo Più sarà anche l’occasione per accumulare ulteriori punti. Dopo aver scaricato l’applicazione, infatti, sarà sufficiente attivare la funzionalità dal menù fidelity ed inserire il proprio codice cliente Italo Più prima di prenotare la corsa per iniziare ad accumulare punti. Per ogni euro speso su qualsiasi corsa tramite pagamento con l’app, con carta di credito registrata, sarà quindi accreditato 1 punto sulla carta Italo Più a partire dal mese successivo. Ovunque ci si trovi basterà tirare fuori il proprio smartphone, aprire l’applicazione, attivare il gps e far partire la richiesta, che sarà ricevuta dalla centrale operativa più vicina. Disponibile per iOS e Android, appTaxi conta ad oggi circa 5.000 tassisti associati in oltre 20 città italiane (del network NtvRoma, Milano, Firenze, Bologna, Torino, Padova, Mestre, Verona, Rovigo e Venezia dove è l’unica applicazione che permette di prenotare anche i particolarissimi taxi d’acqua). Ma i numeri delle installazioni e dei partner aderenti continuano a crescere di giorno in giorno anche grazie alla particolarità di questa applicazione tutta italiana che garantisce un’assistenza telefonica diretta con la centrale in caso di necessità, servendosi di cooperative come Samarcanda a Roma, Taxi Blu a Milano, Socota a Firenze, Cotabo a Bologna e Consorzio Veneto. Inoltre è possibile specificare l’orario della corsa, il numero di posti, il tipo di vettura, eventuali animali a bordo e la funzionalità di geolocalizzazione, del cliente e del taxi, ne permetterà di semplificarne l’incontro richiedendo un servizio prioritario per ottimizzare i tempi di attesa una volta giunti in stazione. Ma le sorprese riservate ai viaggiatori Italo non finiscono qui! Infatti ogni viaggiatore che entro il 28 febbraio 2018 registrerà tramite appTaxi la propria carta Italo Più, riceverà un bonus di ben 50 punti e ulteriori 50 punti verranno accreditati dopo la prima corsa effettuata. Una volta scesi dal treno con un semplice click potrete richiedere la vostra corsa e contemporaneamente accumulare punti per il vostro prossimo viaggio premio su Italo!

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 nov 2017

BOLZANO | Dal 10 dicembre i nuovi orari per bus e treni con alcune novità

di mobilita

Anche quest'anno, in concomitanza con l'applicazione degli orari invernali del trasporto pubblico, in Alto Adige saranno introdotte una serie di novità sia per i collegamenti con bus che per quelli con il treno. "Si tratta della testimonianza degli sforzi che facciamo per venire incontro alle esigenze degli utenti", afferma l'assessore provinciale alla mobilità Florian Mussner, il quale aggiunge che "l'obiettivo è rendere sempre più appetibile l'offerta collegando alla rete del trasporto pubblico anche le località periferiche e le zone rurali. Vogliamo convincere sempre più persone a utilizzare i mezzi pubblici preferendoli all'auto privata". Treni: novità per Frecce e Italo Le corse del treno Frecciargento con arrivo a Bolzano alle ore 11.14 e in partenza da Bolzano alle ore 13.16, in futuro transiteranno tutti i giorni, invece che come finora solo nei finesettimana. Di  venerdì, sabato e domenica, nei mesi invernali fino al 31 marzo, una "Freccia" fermerà anche a Ora: si tratta del convoglio che parte da Roma alle 6.45, raggiungerà Ora alle 11.01 e arriva a Bolzano alle 11.14. Da Ora la partenza alla volta di Roma sarà alle ore 17.24. A partire dall'agosto 2018 sarà inoltre garantito un collegamento ulteriore Bolzano-Roma con il treno ad altissima velocità Italo con partenza da Bolzano ogni giorno alle ore 6.41. L'arrivo del treno da Roma è invece previsto nel capoluogo altoatesino alle 18. Metrobus, cadenza ogni 15 minuti Un'importante novità per i collegamenti con bus è l'introduzione della cadenza ogni 15 minuti per l'Oltradige Express Caldaro-Appiano-Bolzano, ovvero il Metrobus, durante l'arco dell'intera giornata, da lunedì a venerdì. Di domenica e nei giorni festivi vi sarà una cadenza oraria e la mattina il servizio verrà anticipato. Restando in Oltradige, la linea 132 osserverà una cadenza ogni mezz'ora nei giorni lavorativi anche per il collegamento con S.Antonio/Caldaro, mentre la funicolare della Mendola, dal 10 dicembre, sarà caratterizzata da corse ogni 20 minuti. Bolzano e Merano Dopo l'introduzione a Bolzano della linea 18, dal 10 dicembre circolerà la nuova linea 15 della Sasa con bus elettrici. Si tratta di una linea circolare che avrà cadenza ogni mezz'ora per le zone del centro città non ancora servite. La linea 12 osserverà un nuovo tracciato: via Perathoner - ponte Talvera-via Diaz-via Guncina-Castel Roncolo e viceversa. Nuovo percorso anche per la linea 1 che transiterà da stazione ferroviaria-ponte Talvera-via Cadorna-via Fago-piazza Gries garantendo così il collegamento con il quartiere di Gries. Accanto a modifiche di transito di alcuni bus in Val Sarentino e a Castelrotto, vi è una novità per i bus sostitutivi della funivia del Renon durante le operazioni di manutenzione: dal prossimo anno vi sarà una nuova corsa serale alle 20.32 tra Bolzano e l'altopiano del Renon. Due gli adeguamenti per i bus cittadini a Merano: una corsa aggiuntiva per la linea 2 Sinigo–Merano alle 7.22 e un'estensione della linea 13 Maria Assunta–Trautmannsdorff fino a Merano 2000. Bressanone,  Val d'Isarco e Gardena A Bressanone viene potenziata la linea 321, che viaggerà anche in estate con cadenza ogni mezz'ora tra la città vescovile e la stazione dell'impianto di risalita per la Plose. Per la linea 346 Barbiano–Ponte Gardena–Chiusa vengono introdotte corse anche di domenica e nei giorni festivi, mentre il sabato le corse saranno ridotte. Viaggeranno anche nei mesi invernali e quindi tutto l'anno le linee 355 Ortisei-Bulla/S.Giacomo e il Citybus di Ortisei. Tra la val Gardena e Ponte Gardena la linea 350 in futuro transiterà ogni ora anche di domenica e nei festivi con cadenza oraria, una corsa aggiuntiva sarà garantita alla linea 311 Vipiteno-Prati-Vizze.

Leggi tutto    Commenti 0