Articolo
27 ott 2018

AEROPORTO OLBIA | Al via la stagione winter con un nuovo collegamento internazionale

di mobilita

Da domenica 28 ottobre partirà la stagione winter che quest’anno si arricchisce di un nuovo collegamento internazionale: Berlino Schoenefeld, operato da easyjet il mercoledì e domenica. Si consolidano per tutta la stagione invernale i collegamenti attivati lo scorso anno con Londra Gatwick, Barcellona El Prat e Amsterdam Schipol, operati rispettivamente da easyJet, Vueling e Transavia con frequenza bisettimanale. Il network dei collegamenti domestici invernali verrà invece arricchito da Air Italy che, collegherà Olbia con Milano Malpensa tre volte la settimana. Oltre alle destinazioni in continuità territoriale, Milano Linate e Roma Fiumicino, Air Italy opererà anche il Bologna con cadenza bisettimanale. Milano Malpensa sarà raggiungibile anche grazie al consolidato collegamento di easyJet. Durante le festività natalizie Volotea offrirà collegamenti per Napoli, Torino e Verona. L’Aeroporto Olbia Costa Smeralda si appresta ad archiviare la stagione Summer 2018 con un nuovo record di traffico: da gennaio ad oggi sono transitati oltre 2.800.000 passeggeri totali, circa 182.000 in più (7%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il segmento internazionale, che con oltre 1.480.000 passeggeri rappresenta il 53% del traffico, anche quest’anno fa da traino alla crescita evidenziando un significativo incremento del + 12% (+158.000 passeggeri rispetto al 2017). Comunque positivo anche il dato relativo al traffico domestico che registra una crescita del + 2%, circa 20.000 unità in più rispetto al 2017. Silvio Pippobello, Amministratore Delegato Geasar: “Il 2018 ha mostrato segnali positivi, soprattutto per quanto riguarda l'espansione della stagione del nostro aeroporto e della destinazione nel complesso. Grazie all’estensione dell'operativo di numerose rotte internazionali, gli incrementi del traffico più importanti sono stati registrati nei mesi invernali e primaverili. Il riempimento dei voli ad ottobre è superiore alla media del periodo e per il mese di novembre è previsto un flusso di passeggeri in crescita. L’aumento dell’intensità del traffico, oltretutto composto da aeromobili di dimensioni sempre maggiori, ha comportato e comporta un impegno straordinario dell’organizzazione e delle strutture aeroportuali, per le quali è previsto un adeguamento dimensionale e funzionale nell’immediato futuro.” Positivo anche il risultato dell’Aviazione Generale che registra una crescita dei movimenti del 4% rispetto all’anno precedente, unitamente ad un incremento del tonnellaggio complessivo degli aeromobili del +7%. Anche nel segmento dei voli privati i mesi primaverili ed autunnali hanno visto un importante crescita del traffico, confermando il trend di allungamento della stagione registrato in tutto il comparto turistico nel 2018.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 ott 2018

VENEZIA | Nuova pista ciclabile di via Altinia

di mobilita

Un altro importante tassello nei lavori di realizzazione della nuova pista ciclabile di via Altinia, che metterà in sicurezza i ciclisti in transito da Favaro a Dese. Alla presenza degli assessori comunali alla Mobilità, Renato Boraso, e ai Lavori pubblici, Francesca Zaccariotto, è stata infatti posata la nuova passerella ciclopedonale di scavalco del canale scolmatore Dosa, un manufatto in legno lamellare lungo 14 metri e largo 3. La pista ciclabile, che sarà completata entro novembre, partirà dal parcheggio scambiatore all'ingresso Nord di Favaro per arrivare, lungo via Altinia, sino all'asilo parrocchiale di Dese, sarà lunga poco più di 2 km, con una larghezza variabile tra i 2,5 e i 3 metri. Il costo dell'opera, affidata alla ditta Ecis, è di 1.580.000 euro, ripartito tra Comune di Venezia (800.000), Città Metropolitana (600.000) e Regione Veneto.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 ott 2018

MILANO | Inaugurato oggi il parco Biblioteca degli alberi

di mobilita

Il parco, disegnato dallo studio Inside Outside|Petra Blaisse di Amsterdam, è stato realizzato da COIMA che, a giugno 2015, è subentrata al Comune di Milano nell’attuazione dei lavori come intervento da realizzare a scomputo del grande progetto urbanistico di Porta Nuova.  All’inaugurazione erano presenti il Sindaco di Milano Giuseppe Sala, l’assessore all’Urbanistica, Verde e Agricoltura Pierfrancesco Maran, il Fondatore e CEO di COIMA Manfredi Catella e la progettista Petra Blaisse. "Con il completamento della Biblioteca degli alberi - dichiara il Sindaco di Milano Giuseppe Sala - la vecchia area delle Varesine lascia definitivamente spazio a Porta Nuova divenuto, grazie ad un progetto ambizioso e vincente, un modello di trasformazione urbanistica a livello internazionale. Qui il centro direzionale si è ingrandito con avveniristici grattacieli che hanno ridisegnato il volto e lo skyline della città. Qui sono state realizzate nuove residenze e il parco, che oggi inauguriamo, è prova di una Milano che diventa sempre più verde. A Porta Nuova è stato fatto tutto all’insegna del bello, coinvolgendo architetti, paesaggisti e designer, italiani e stranieri, di livello mondiale. La Biblioteca degli alberi, con la sua varietà, sorprenderà i milanesi e li accompagnerà in una esperienza del verde davvero straordinaria, come nelle più belle città del mondo. Succede a Milano e di questo siamo molto orgogliosi". "Apre oggi un parco pubblico molto atteso non solo dai residenti di Porta Nuova, che vedono completare l'intervento urbanistico sul quartiere, ma dai tantissimi milanesi che frequentano e amano questa parte nuova di città - dichiara l'assessore all'Urbanistica, Verde e Agricoltura Pierfrancesco Maran -. È un parco innovativo, con caratteristiche riconducibili alle aree verdi progettate nel nord Europa per quanto riguarda la varietà e ricchezza della vegetazione. Biblioteca degli alberi rappresenterà una novità anche dal punto di vista della gestione, per cui il Comune ha indetto un bando pubblico con l'obiettivo di garantire elevati livello di manutenzione e sicurezza a costo zero per la collettività. È un nuovo modello di collaborazione pubblico-privato che contiamo di replicare ancora nei prossimi anni, che vedranno la nascita di almeno 20 nuovi parchi in città".  Manfredi Catella ha commentato: “Biblioteca degli alberi rappresenta il completamento della rigenerazione di uno dei più ampi scali ferroviari trasformati dal dopoguerra ad oggi. Ci sono voluti molti anni dall’avvio - nel 2005 - e il lavoro di decine di migliaia di persone ed aziende, in un impegno comune pubblico e privato. Il parco racchiude in sé valori che devono essere propri dei progetti urbani: sviluppi che portino valore al territorio ricucendone frammenti, che siano espressione della vocazione italiana del saper fare città attraverso architetture di eccellenza, luoghi di socialità e di scambio quotidiani”. Biblioteca degli alberi presenta caratteristiche che lo differenziano dagli altri parchi cittadini. L’assenza di recinzioni consente una continuità degli spazi pedonali fra la sede della Regione Lombardia, Piazza della Repubblica e Piazza XXV Aprile e crea in questo modo l’area pedonale più grande di Milano con i suoi 170.000 mq e 5 km di piste ciclabili. Il parco presenta una grande varietà di essenze delicate distribuite in giardini dal design contemporaneo: una biblioteca botanica urbana con uno straordinario patrimonio vegetale composto da 500 alberi, oltre 135.000 piante di 100 specie diverse e 22 foreste circolari, disegni creati non solo dalla vegetazione ma anche dai sentieri arricchiti da frasi botaniche e poetiche che attraversano il parco, creando una scacchiera di stanze verdi. Il risultato è una distesa di campi irregolari, campi fioriti, prati, piccole piazze e foreste circolari, un labirinto e aree attrezzate con arredi progettati su misura. Un parco caratterizzato da elevata complessità progettuale, per l’innovazione dei materiali e per la flessibilità che caratterizza l’uso degli spazi, pensati per favorire e accogliere molteplici attività. I due elementi, combinati, rendono Biblioteca degli alberi un caso sperimentale, e un modello innovativo di parco di ultima generazione. Il primo lotto del parco era stato inaugurato a marzo 2017: un’area verde di 7.500 metri quadrati in via de Castillia intorno alla Fondazione Riccardo Catella e all’Incubatore per l’Arte, con 3 tipologie di alberature, 44 alberi, due campi da bocce, giochi d’acqua e un parco giochi accessibile anche a bambini con disabilità. Il progetto ha previsto in quest’area anche orti didattici (circa 260 mq), che ospitano sempre un programma di laboratori di orticoltura urbana aperti alla cittadinanza gestiti dalla Fondazione Riccardo Catella. Durante le fasi di cantiere, nell’ambito del programma Porta Nuova Smart Community, l’iniziativa MiColtivo nel Parco ha coinvolto oltre 2.700 cittadini nella semina collettiva dei prati, piantumazione delle aiuole fiorite e degli alberi e nel programma culturale do concerti, laboratori negli orti e laboratori creativi. Il Comune di Milano pochi giorni fa ha aperto un bando per individuare un soggetto privato che si occupi della gestione, manutenzione e sicurezza del parco. In questo modo sarà garantito un elevato standard manutentivo, specifico e adeguato al suo concept, le cui spese gestionali sarebbero superiori al costo medio di gestione delle aree verdi cittadine. Al bando, che sarà aperto fino al 19 novembre, ha partecipato Fondazione Riccardo Catella – diretta da Kelly Russell Catella - insieme a COIMA SGR. Biblioteca degli alberi, il polmone verde di Porta Nuova, è da oggi un nuovo spazio pubblico per la città: elemento centrale in tutto lo sviluppo dell’area, anello di congiunzione fra gli spazi pubblici del progetto – come Piazza Gae Aulenti, ormai vera e propria agorà per cittadini e turisti - le infrastrutture, le architetture verticali e orizzontali dei quartieri circostanti. Con la realizzazione del parco è così sostanzialmente ultimata Porta Nuova. E il verde continua a crescere in città. Tra meno di un mese, sabato 24 novembre, verrà inaugurata una nuova porzione di 70mila mq del parco di Cascina Merlata, che si somma agli 82mila mq già realizzati nel 2015. Proprio a ridosso della nuova area verde verrà realizzato anche un grande plesso scolastico pubblico con scuola d’infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Ti potrebbero interessare: MILANO | Sabato 27 apre ufficialmente la Biblioteca degli Alberi MILANO | Biblioteca degli Alberi, un parco pubblico senza recinzioni a gestione privata

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 ott 2018

AEROPORTO MALPENSA | Prolungati i voli invernali verso Toronto e Reykjavik

di mobilita

  Per gli amanti della neve, dei paesaggi del Nord e dei caldi maglioni di lana c’è una buona notizia: saranno prolungati durante tutta la stagione invernale i voli verso le destinazioni Toronto (Canada) e Reykjavik (Islanda). Air Canada, infatti, continuerà a volare da Malpensa a Toronto tre volte alla settimana (il martedì, il venerdì e la domenica) dal 28 ottobre, con una sospensione temporanea tra gennaio e febbraio 2019. Mentre la compagnia aerea islandese WOW air continuerà a collegare Milano a Reykjavik con tre voli settimanali, il mercoledì, il venerdì e la domenica.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 ott 2018

Roma Capitale e Gruppo FS Italiane insieme per sviluppo del sistema metro-ferroviario

di mobilita

“Cura del ferro” e rigenerazione urbana delle aree ferroviarie dismesse della Capitale. Con questi obiettivi Roma Capitale (Assessorato alla Città in Movimento e Assessorato all'Urbanistica) e il Gruppo FS italiane – attraverso le società Rete Ferroviaria Italiana (RFI) e FS Sistemi Urbani (FSSU) -hanno istituito la cabina di regia per l’attuazione del verbale d’intesa siglato a luglio scorso al fine di sviluppare il sistema metro-ferroviario della città e riqualificare aree ferroviarie dismesse. Gli interventi programmati vanno dal completamento dell’Anello ferroviario Nord al nodo di scambio del Pigneto, dal nuovo piano urbanistico della stazione Tiburtina alla riqualificazione delle aree vicine alle stazioni di Tuscolana, Trastevere, Quattro Venti e Ostiense. La Cabina di regia ha disposto l'istituzione di tavoli tecnici operativi che seguiranno gli interventi e gli investimenti in programma e saranno formati da rappresentanti di Roma Capitale e del Gruppo FS Italiane formalmente incaricati dagli enti di appartenenza. La Cabina di regia redigerà inoltre report trimestrali sullo stato di avanzamento delle attività. Secondo la Sindaca di Roma Virginia Raggi coniugare sviluppo urbano e sistema di trasporto su ferro è l’obiettivo della Cabina di regia per rendere Roma una Capitale sempre più competitiva a livello europeo. Un’unica strategia per l’attuazione di interventi strutturati e complessi e che impegni tutti gli attori al rispetto di una precisa tabella di marcia su opere e infrastrutture indispensabili per la città. Il Presidente di FS Sistemi Urbani Carlo De Vito ha spiegato che l’avvio dei tavoli tecnici tra Roma Capitale e Gruppo FS Italiane rappresenta un passo decisivo per i processi di rigenerazione urbana da realizzare sui principali nodi di interscambio modale della Città, affiancando il potenziamento del trasporto pubblico alla riqualificazione degli ex-scali ferroviari. L’Amministratore Delegato di Rete Ferroviaria Italiana, Maurizio Gentile, ha invece sottolineato che la sinergia con Roma Capitale permette di ribadire la strategicità degli interventi in programma sul nodo di Roma. Rete Ferroviaria Italiana è impegnata su più fronti per dare nuovo impulso al trasporto collettivo su ferro, a tutto vantaggio delle persone che ogni giorno si spostano per lavoro e studio. Per l’Assessora alla Città in Movimento, Linda Meleo è in atto una strategia a lungo termine che migliorerà e potenzierà i collegamenti della Capitale, realizzando opere fortemente volute dai cittadini e da chi ogni giorno raggiunge Roma dai Comuni vicini. Gli interventi previsti vanno dal nodo di scambio del Pigneto al completamento dell’Anello ferroviario Nord, fino al piano di assetto della Stazione Tiburtina. Per l'assessore all'Urbanistica Luca Montuori la definizione delle strategie a lungo termine per la crescita della città passano necessariamente dal coniugare lo sviluppo urbano con il sistema di trasporto su ferro. Secondo Montuori oggi Roma ha una visione che la pone all'interno di un sistema sempre più importante per immaginare futuri possibili, collaborazioni, politiche comuni, sviluppando polarità urbane a partire dalla rete del ferro con stazioni e nodi intorno a cui organizzare lo spazio pubblico locale, una visione che guarda anche alle trasformazioni in corso a livello di modalità di vivere lo spazio della città tra nuove relazioni tra abitare e lavorare. Per l'assessore capitolino all'Urbanistica questa intesa permette di rigenerare parti di città con la possibilità di riflettere su funzioni da insediare, spazi per i cittadini e attirare investimenti importanti. Una visione che diviene parte di un dibattito comune anche attraverso concorsi di architettura che ci permettano di acquisire i migliori progetti per la nostra città.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 ott 2018

NAPOLI METRO LINEA 1 | In funzione le nuove emettitrici automatiche

di mobilita

Sono entrate in funzione alle stazioni Garibaldi, Municipio, Toledo e Museo di Linea 1, le prime quattro emettitrici automatiche di nuova generazione per l’acquisto del titolo di viaggio ANM.  Sono comode e di facile utilizzo: dotate di schermo touch screen con menù multilingue, consentono l’acquisto di due tipologie di biglietto, di corsa singola ANM (valido per unica corsa) e giornaliero ANM (valido per l’interagiornata su tutti i mezzi su ferro e gomma della rete urbana ANM).  La nuova macchinetta “self service” accetta monete e banconote ed eroga il resto in monete fino a un massimo di 5 euro, ma è predisposta anche per il pagamento futuro con carte bancomat e carte di credito.  Per limitare i fenomeni di vandalizzazione e scasso, le macchine sono dotate di avanzati sistemi anti-effrazione e sensori di allarme anti-intrusione.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 ott 2018

BOLOGNA | Ritorna la linea 76 “Certosa” per il cimitero

di mobilita

Da sabato 27 ottobre a domenica 4 novembre, in concomitanza con il periodo tradizionalmente dedicato alla Commemorazione dei Defunti, sarà istituita la linea 76 “Certosa” per incrementare i collegamenti di bus tra il centro di Bologna e il principale cimitero cittadino. La linea 76 "Certosa" collegherà il centro, dalla fermata di Piazza San Francesco, con il cimitero sul percorso Piazza Malpighi, Lame, Riva Reno, San Felice, Saffi, Emilia Ponente, Marzabotto e, infine, viale Gandhi, dove effettuerà le fermate Chiesa Certosa nelle due direzioni. In direzione del centro città la linea transiterà sulle vie Timavo, Pasubio, Vittorio Veneto, Saffi, San Felice, per ripartire dal capolinea di Piazza San Francesco. Il servizio sarà attivo tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 18 circa (ultima corsa dalla Certosa alle 18.20) con corse ogni 20 minuti. Sulla linea 76 sono validi i normali titoli di viaggio in vigore nell'area urbana di Bologna.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 ott 2018

Ryanair annuncia la programmazione invernale 2018/19 da Milano Bergamo

di mobilita

Ryanair ha annunciato un record di prenotazioni per la programmazione invernale 2018/2019 dall’aeroporto di Milano Bergamo che include 6 nuove rotte verso fantastiche destinazioni come Amman, Brno, Crotone, Faro, Palma e Tangeri, tutte operative dalla fine di ottobre. Con un’offerta di 74 rotte invernali in totale, Ryanair trasporterà 10,5 milioni di passeggeri p.a. dall’aeroporto di Milano Bergamo. La programmazione invernale 2018/2019 di Ryanair da Milano Bergamo offrirà: 6 nuove rotte: Amman (3 voli a settimana), Brno (2 voli a settimana), Crotone (4 voli a settimana), Faro (2 voli a settimana), Palma (2 voli a settimana) e Tangeri (2 voli a settimana) 74 rotte in totale 10,5 milioni di clienti p.a. 900* posti di lavoro “in loco” A Milano Bergamo, John F. Alborante, Sales & Marketing Manager per l’Italia di Ryanair, ha affermato: “Siamo lieti di celebrare l’inizio della programmazione invernale 2018/2019 da Milano Bergamo, che ha già registrato un record di prenotazioni, con 6 nuove rotte verso fantastiche destinazioni come Amman, Brno, Crotone, Faro, Palma e Tangeri, tutte operative dalla fine di ottobre, per un totale di 74 rotte che permetteranno di trasportare 10,5 milioni di passeggeri. I clienti e visitatori italiani inoltre possono prenotare da oggi anche le proprie vacanze per la stagione estiva 2019, già in vendita sul sito ryanair.com, con tariffe ancora più basse. Non c’è momento migliore per prenotare un volo Ryanair. Per celebrare l’inizio della programmazione invernale 2018/2019 da Milano Bergamo, abbiamo messo in vendita posti sul nostro network europeo a partire da soli €9,99, per viaggiare entro gennaio 2019 e prenotabili fino alla mezzanotte di domenica (28 ottobre). Poiché i posti a questi fantastici prezzi bassi andranno a ruba velocemente, invitiamo i clienti ad accedere subito al sito www.ryanair.com per evitare di perderli.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 ott 2018

MILANO | Ritorna la PittaRosso Pink Parade per la Fondazione Umberto Veronesi

di mobilita

Domenica si terrà la PittaRosso Pink Parade, l’ormai tradizionale corsa rosa organizzata per raccogliere fondi a sostegno di Fondazione Umberto Veronesi per la ricerca scientifica contro i tumori femminili. Quest’anno, prima della partenza, tutti i partecipanti verranno coinvolti nel tentativo di realizzare il nastro rosa umano più grande del mondo e conquistare così il Guinness World Records. Tutti i partecipanti dovranno già indossare la t-shirt e pettorale ufficiali dell’evento. Magliette e pettorali dovranno essere ritirati al Villaggio PPP in Piazza del Cannone, che sarà aperto sabato 27/10 dalle 11.00 alle 18.00 e domenica 28/10 dalle 7.30. In Piazza Duomo non ci sarà la possibilità di ritirare né t-shirt né pettorale. All’arrivo in Piazza Duomo riceverai in omaggio una bandana rosa che dovrai indossare sul capo per partecipare al fiocco rosa, secondo le linee guida del GUINNESS WORLD RECORDS™. Ci sarà un percorso obbligato da seguire che farà confluire tutti i partecipanti all’interno dell’enorme sagoma tracciata a terra e che darà forma ad un nastro rosa umano di massimo 10.000 persone. In circa 2 ore il nastro prenderà forma e nell’attesa ci sarà da divertirsi a ritmo della musica e dell’intrattenimento di R101. La camminata 5Km non competitiva organizzata da PittaRosso a sostegno di Pink is Good. La quota di iscrizione è di 12€. Per tutti i bambini fino a 12 anni (nati dopo il 2006) l'iscrizione invece è gratuita. Tutti i fondi raccolti con le iscrizioni e le donazioni saranno interamente devoluti a Fondazione Umberto Veronesi a sostegno della ricerca scientifica contro i tumori femminili.Puoi iscriverti in tutti i negozi PittaRosso fino a sabato 27 ottobre, ed online fino a venerdì 26 ottobre alle ore 16.00 su questo sito: clicca qui.La partenza della camminata è fissata alle 10.30 del 28 ottobre a Milano in Piazza Duomo.  Puoi iscriverti anche alla challenge non competitiva cronometrata di 10 Km, organizzata da PittaRosso a sostegno di Pink is Good.  La quota di iscrizione alla corsa è di 16 € ed è possibile iscriversi solamente online: clicca qui.L'evento è aperto a tutti i runner maggiorenni: si terrà a Milano il 28 ottobre con partenza alle ore 10.30 in Piazza Duomo, in un percorso tutto cittadino che porterà i partecipanti attraverso alcuni degli scorci più suggestivi della città.L'iscrizione alla corsa è disponibile solo online fino a venerdì 26 ottobre alle ore 16.00 sulla piattaforma MySDAM/ENDU.Per recuperare il tuo voucher clicca qui.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 ott 2018

BOLOGNA | Restauro della Torre dell’Orologio di Palazzo d’Accursio

di mobilita

Sono iniziati, con il montaggio del ponteggio, i lavori di restauro e di consolidamento degli elementi esterni della Torre dell'Orologio di Palazzo d'Accursio che si concluderanno entro il 22 dicembre 2018. Per questo motivo, da domenica 28 ottobre, in corrispondenza del cambio da ora legale a ora solare, l'orologio di Piazza Maggiore resterà silenzioso, in attesa di tornare a rintoccare in occasione delle festività natalizie. Gli interventi si concentreranno in particolare sugli elementi litici decorativi e di rivestimento e sulle mensole in laterizio della torre e del suo parapetto superiore, comprese le cornici in arenarie, senza dimenticare gli elementi cementizi della cella campanaria. Particolare attenzione e cura verrà dedicata anche all'orologio stesso e a tutti gli elementi che lo compongono, dal quadrante alle sfere metalliche. I lavori sulla torre si inseriscono nel quadro dell'ampio progetto di cura di Palazzo d'Accursio che negli scorsi mesi ha riportato all'originario splendore il celebre balcone degli sposi e le due aquile marmoree, una delle quali attribuita a Michelangelo, e che comprende anche gli interventi tuttora in corso per il ripristino dei coperti e di alcune sale delle Collezioni Comunali d'Arte.

Leggi tutto    Commenti 0