Articolo
15 mar 2018

Alitalia si riprende l’attività cargo dopo il divorzio da Etihad

di Roberto Lentini

Alitalia, dopo il divorzio da Etihad, si riprende le proprie divise con i colori Alitalia ma soprattutto si riprende tutta l’attività cargo con gli operativi, prettamente basati sugli scali di Fiumicino e Malpensa. Una grande soddisfazione per la compagnia di bandiera che adesso si presenta più forte al tavolo delle trattative che entreranno nel vivo entro fine marzo con tre soggetti che hanno presentato le uniche offerte ritenute valide. Si tratta di due compagnie aeree, Lufthansa ed EasyJet, e un fondo americano, il Cerberus.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 mar 2018

AEROPORTO BERGAMO | Nuovo volo Milano Bergamo-Sal operato da Blue Panorama Airlines

di mobilita

Blue Panorama Airlines lancia dal 16 maggio 2018 il collegamento diretto tra Milano Bergamo Orio al Serio e l’aeroporto Amilcar Cabra di Sal, Capo Verde, in collaborazione con CaboVerdeTime. Il volo sarà operativo tutte le settimane: dal 16 maggio al 12 settembre 2018 ogni mercoledì, mentre dal 22 settembre 2018 verrà effettuato ogni sabato. Sulla tratta verrà impiegato un Boeing 737-800 Next Generation, con una capienza di 189 posti. “Con questo nuovo collegamento e con la prossima introduzione del quinto Boeing 737-800 Next Generation Blue Panorama Airlines prosegue l’ampliamento del network per destinazioni leisure ed incrementa i propri servizi dall’aeroporto di Milano Bergamo, una delle nostre basi operative”, ha dichiarato Remo Della Porta di Blue Panorama Airlines. “Gli orari del volo consentiranno di raggiungere comodamente l’aeroporto di Milano Bergamo, utilizzando tutti i possibili collegamenti messi a disposizione dallo stesso, ampliando di fatto la catchment area”. “Siamo molto contenti di collaborare con un vettore italiano come Blue Panorama in partenza da uno scalo di primaria importanza per noi quale quello di Milano Bergamo. Le ultime due stagioni hanno fatto registrare risultati molto positivi e l’estate 2018 ci vedrà offrire al mercato anche alcune interessanti novità come l’hotel 4 stelle Sobrado, di proprietà del nostro gruppo e ubicato a Sal, vicino al centro di Santa Maria, pensato per un pubblico che desidera vivere l’isola a 360° e non solo dal punto di vista della sua offerta balneare. Anche grazie alla partnership con Blue Panorama contiamo di migliorare le ottime performance segnate fino a ora, sviluppando ulteriormente l’offerta di Capo Verde adatta alle esigenze del mercato di casa nostra”, commenta Michele Rongoni, direttore commerciale CaboVerdeTime. “Siamo felici di estendere la collaborazione con Blue Panorama Airlines al collegamento con Capo Verde, una delle destinazioni tradizionalmente servite dall’Aeroporto di Milano Bergamo e a cui afferisce un bacino di utenza assai ampio – dichiara Giacomo Cattaneo, direttore aviation di SACBO – La continuità garantita dalla compagnia aerea, che subentra su questa rotta, consente nel contempo al t.o. CaboVerdeTime di consolidare la propria presenza sullo scalo bergamasco”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 mar 2018

#lamusicastacambiando: Pop e Rock a Verona

di mobilita

Il roadshow #lamusicastacambiando fa tappa a Verona, in piazza Bra dal 16 al 20 marzo. Le due riproduzioni scala 1:1 dei nuovi treni regionali Pop e Rock saranno visitabili dalle 10.00 alle 19.30. Ad accompagnare l'appuntamento veronese il dj set di RTL 102.5, che ogni giorno animerà il Villaggio Trenitalia dalle 16.30 alle 19.00. Domenica 18 marzo è prevista la partecipazione della speaker Francesca Cheyenne. Mercoldì 21 marzo si svolgerà un evento istituzionale a cui parteciperanno i vertici del Gruppo FS Italiane. POP E ROCK IN VENETO Grazie al nuovo contratto di servizio tra Regione e Trenitalia saranno 78 i nuovi treni Pop e Rock destinati al Veneto. I primi convogli circoleranno già dai primi mesi del 2020.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 mar 2018

GENOVA | Primi passi nell’integrazione del trasporto pubblico metropolitano

di mobilita

La recente fusione per incorporazione di ATP SpA in AMT, con la conseguente acquisizione da parte di AMT del 51,54% di ATP srl, comincia a dare i primi frutti in termini di miglioramento del servizio offerto alla cittadinanza. E’ stato siglato oggi un accordo tra AMT e ATP Esercizio che prevede per i clienti AMT la possibilità di viaggiare con i titoli di viaggio AMT, da e per piazza della Vittoria, sulle tratte delle linee del gruppo M di ATP che si trovano all’interno del Comune di Genova, nello specifico: linea M da piazza della Vittoria a Vivai Carbone e viceversa, linea M da piazza della Vittoria a ponte Cavassolo e viceversa, linea M da piazza della Vittoria a località Creto e viceversa. “Esprimo grande apprezzamento per la soluzione trovata che risponde ad un’esigenza del territorio manifestata da tempo - dichiara Stefano Balleari Vice Sindaco e assessore alla Mobilità del Comune di Genova - e alla quale non si era ancora riusciti a dare una risposta”. Sottolinea Marco Beltrami, Amministratore unico dell’azienda genovese: “Come AMT siamo veramente contenti di essere riusciti a dare un primo tangibile miglioramento del servizio offerto ai cittadini, valorizzando le sinergie possibili tra le due aziende di trasporto pubblico del bacino metropolitano”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 mar 2018

FlixBus, da aprile parte il primo autobus per lunga percorrenza completamente elettrico

di mobilita

FlixBus, leader europeo degli autobus a lunga percorrenza, è il primo al mondo fra gli operatori della sua categoria a sperimentare la mobilità elettrica. I Flix-E-Bus, i primi autobus completamente elettrici impiegati da FlixBus, saranno infatti su strada da aprile in Francia, sulla linea che collega Parigi ad Amiens. Dall'estate 2018, FlixBus prevede di estendere il test anche alla Germania, aggiungendo un ulteriore Flix-E-Bus tra le regioni dell'Assia e del Baden-Württemberg. André Schwämmlein, fondatore e CEO di FlixBus ha dichiarato: "Nostro obiettivo è contribuire a costruire la mobilità del futuro, e siamo convinti che gli E-Bus rappresentino un valido investimento sul lungo periodo, tanto per la nostra azienda quanto per i nostri clienti e l'ambiente. È un progetto a cui teniamo particolarmente e in cui crediamo fortemente, in quanto riteniamo possa rappresentare un importante punto di svolta per l'intero settore della mobilità a lunga percorrenza". Mobilità sostenibile alla portata di tutti L'autobus a lunga percorrenza rappresenta uno dei mezzi più green attualmente a disposizione: è stato infatti dimostrato che chi sceglie di utilizzare l'autobus invece dell'auto riduce il proprio impatto ambientale di circa l'80%. "La tendenza attuale è quella di allontanarsi dall'auto privata a favore di forme di mobilità collettiva più rispettose dell'ambiente come l'autobus. Siamo lieti di contribuire a promuovere questo cambiamento, offrendo un servizio facilmente accessibile a tutte le tasche e che in Europa rappresenta una delle opzioni più ecocompatibili in assoluto" ha concluso André Schwämmlein.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 mar 2018

TRASPORTO AEREO | Aumentano i passeggeri in Italia, il sorpasso delle low cost

di mobilita

Sono 174.628.241 i passeggeri che sono transitati negli aeroporti nazionali nel 2017, con un aumento del 6,2% rispetto al 2016; l’aeroporto principale si conferma quello di Roma Fiumicino con quasi 41 milioni e gestisce oltre il 23% del totale del traffico, seguito da Milano Malpensa e Bergamo Il Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Riccardo Nencini, ha evidenziato: “L’Italia riparte. Il forte aumento del traffico aereo che registriamo nell’ultimo anno è la dimostrazione del buon lavoro fatto per rendere più forti e competitive le nostre infrastrutture. Un risultato che va oltre le più rosee aspettative. Siamo in linea con gli altri Paesi europei. Non era scontato. I nostri scali offrono una qualità e un servizio evidentemente apprezzati dai passeggeri. La sfida futura e già messa in campo – ha concluso – è quella di connettere e integrare le nostre reti infrastrutturali”. “Nel 2017, come avvenuto negli anni precedenti – ha commentato il Direttore Generale dell’ENAC, Alessio Quaranta – si consolidano ulteriormente i dati di crescita del trasporto aereo in Italia, con un aumento del 6,2% sul 2016, in linea con gli altri Paesi dell’Unione Europea. La maggior richiesta di movimento deve andare di pari passo con le necessità dei passeggeri, che sono il motore del sistema, e quindi con la qualità dei servizi offerti sia dalle compagnie aeree, sia dagli aeroporti. È una sfida che deve essere perseguita e vinta affinché il trasporto aereo nazionale continui a rappresentare un volano per la nostra economia e a competere a livelli elevati nel panorama internazionale”. Nella pubblicazione dell’ENAC sono stati analizzati 41 aeroporti commerciali. Questa la graduatoria dei primi 10 aeroporti per numero di passeggeri. In aumento anche il numero dei movimenti aerei commerciali (decollo o atterraggio di un aeromobile su un aeroporto) del 2,4% rispetto al 2016, per un totale di 1.364.564 movimenti.  Più rilevante, invece, l’aumento del trasporto cargo (merce + posta) con un totale di 1.090.923 tonnellate, il 9,2% in più del 2016. Per il trasporto cargo, Milano Malpensa si conferma l’aeroporto maggiormente utilizzato, con un’incidenza del 54,1% sul totale e con un aumento del 7,5%, seguito dagli scali di Roma Fiumicino e di Bergamo. Per il traffico di Aviazione Generale (che comprende sostanzialmente le attività degli Aeroclub, delle scuole di volo, dei piccoli aerei privati e i servizi di lavoro aereo pubblicitari, aerofotografici, di rilevazione, spargimento di sostanze a altro), tra i dati pervenuti all’ENAC, il primo aeroporto per numero di movimenti risulta Roma Urbe, con 26.298 movimenti, mentre al secondo posto troviamo Milano Linate (21.263 movimenti) e al terzo Torino Aeritalia (21.123 movimenti). Tra le varie tavole riepilogative vi è anche quella con la ripartizione mensile del traffico passeggeri dalla quale emerge che, come lo scorso anno, il mese che ha registrato il maggior numero di passeggeri è stato luglio, mentre febbraio è stato il mese con il minor traffico. Nella sezione dedicata alla graduatoria dei passeggeri commerciali nei collegamenti nazionali e internazionali, vengono considerate le tratte con più di 50.000 passeggeri. A seguire le classifiche dei primi cinque collegamenti nazionali, dei collegamenti con i Paesi dell’Unione Europea e di quelli con i Paesi extra U.E.: Tratte nazionali Catania - Roma Fiumicino 1.016.262 2. Roma Fiumicino - Catania 991.516 Roma Fiumicino - Palermo 799.435 Palermo - Roma Fiumicino 796.016 Milano Linate - Roma Fiumicino 597.754 Tratte con i Paesi dell’Unione Europea Roma Fiumicino - Barcellona 1.222.627 Roma Fiumicino - Amsterdam Schiphol 1.108.389 Roma Fiumicino - Madrid Barajas 1.090.636 Roma Fiumicino - Parigi C. De Gaulle 1.088.042 Roma Fiumicino - Londra Heathrow 974.938 Tratte con Paesi extra Unione Europea Roma Fiumicino - New York JFK International 688.442 Milano Malpensa - New York JFK International 686.891 Milano Malpensa - Dubai 660.807 Roma Fiumicino - Tel Aviv Yafo Ben Gurion 637.820 Roma Fiumicino - Dubai 622.806 Un’altra tabella con elementi di interesse è quella che riporta la graduatoria dei primi 100 vettori operanti in Italia in base al numero totale dei passeggeri (nazionali e internazionali). Per il 2017 la graduatoria totale di collegamenti nazionali e internazionali vede al primo posto la compagnia irlandese Ryanair, con Alitalia al secondo posto che si conferma comunque primo vettore per i collegamenti nazionali. La pubblicazione riporta anche un confronto tra i dati del 2016 e quelli del 2017, rilevando la variazione tra i periodi considerati. Ai fini di una corretta graduatoria, si precisa che i passeggeri nazionali sono stati conteggiati solo in partenza. La classifica (nazionale + internazionale) vede nelle prime 10 posizioni: Nella ripartizione del traffico suddiviso tra nazionale e internazionale la tabella prende in esame i primi 20 vettori. Di questi si riporta la graduatoria dei primi 10 vettori che vede: Traffico nazionale Traffico internazionale La pubblicazione contiene anche una tavola  che riporta per ogni singolo aeroporto il vettore principale per numero di passeggeri trasportati. La sezione dedicata al traffico low cost comprende la ripartizione generale del mercato tra vettori low cost e vettori full fare (tradizionali), la suddivisione tra traffico nazionale e internazionale, la classifica per singoli aeroporti con l’indicazione del relativo numero di passeggeri, la graduatoria dei primi 50 collegamenti operati da compagnie low cost in base al numero di utenti trasportati. È riportata anche una tabella con la serie storica che analizza, a partire dal 2004 e fino al 2017, l’andamento del mercato sia dei vettori tradizionali, sia di quelli low cost ed inoltre riporta un grafico che illustra per ciascun anno la ripartizione del traffico per le due tipologie di vettori. In particolare, si evidenzia la ripartizione della quota di mercato di traffico aereo complessivo, la somma di quello nazionale e internazionale, tra vettori tradizionali e low cost da cui si evince una crescita costante del segmento low cost: Vettori low cost                                     50,9% 88.820.337              passeggeri (+9,27% sul 2016) Vettori tradizionali                              49,1% 85.807.904               passeggeri (+3,28% sul 2016) La graduatoria delle prime tre posizioni di tratte nazionali operate con vettori low cost in base al numero dei passeggeri trasportati è così composta: Roma Fiumicino - Catania Ryanair Roma Fiumicino - Palermo Ryanair Milano Malpensa - Catania Easyjet Per le tratte internazionali operate da low cost ai primi tre posti vi sono: Roma Ciampino - London Stansted Ryanair Milano Malpensa - London Gatwick Easyjet Milano Malpensa - Parigi C. De Gaulle Easyjet Come di consueto, l’ultima parte della pubblicazione è dedicata alle serie storiche, ovvero ai dati di ogni singolo aeroporto aperto ai voli commerciali a partire dal 2001. Per ogni scalo, inoltre, si riportano le info sul vettore principale, la società di gestione e il tipo di concessione aeroportuale in vigore. Si riepiloga, pertanto, la struttura della pubblicazione Dati di Traffico 2017, che è suddivisa in cinque sezioni: Traffico aeroportuale, Traffico di origine-destinazione, Traffico low cost, Traffico vettori, Aeroporti commerciali - Serie Storiche 2001-2017. A seguire l’indice dei principali argomenti contenuti nel volume. Traffico aeroportuale: Graduatorie movimenti, passeggeri, cargo Traffico commerciale Traffico aerotaxi e aviazione generale Traffico complessivo Andamento mensile del traffico 2017 (movimenti, passeggeri e cargo) Traffico di origine-destinazione: Traffico internazionale da/per l’Italia Graduatoria collegamenti nazionali Graduatoria collegamenti Paesi dell’Unione Europea Graduatoria collegamenti Paesi Extra Unione Europea Suddivisione del traffico per aeroporto – Paesi dell’Unione Europea Suddivisione del traffico per aeroporto – Altri Paesi Traffico low cost Ripartizione del mercato tra compagnie tradizionali e low cost con relative quote di mercato Ripartizione del mercato per singolo aeroporto Graduatoria collegamenti operati da vettori low cost Traffico vettori Graduatoria dei primi 100 vettori operanti in Italia in base al numero totale dei passeggeri trasportati nel 2017 Confronto traffico vettori 2017 su 2016 Graduatoria dei primi 20 vettori operanti in Italia per tipo di traffico Vettore principale nei maggiori aeroporti Aeroporti commerciali – Serie storiche 2001 - 2017 Serie storiche: analisi dei dati di traffico dei singoli aeroporti dal 2001 al 2017, con i relativi grafici.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 mar 2018

Con Italo viaggi gratis a Cosenza

di mobilita

Italo ha deciso di facilitare il viaggio dei propri passeggeri offrendo un nuovo servizio congiunto che rafforzi il concetto da sempre portato avanti di una mobilità sostenibile dando vita ad una partnership con AMACO, l’azienda di trasporti cosentina. L’alleanza tra Italo e AMACO nasce non solo dalla volontà di agevolare ulteriormente tutti i viaggiatori Italo, ma anche dall'esigenza di incentivare quanto più possibile l'uso dei mezzi pubblici a beneficio dell'ambiente, del traffico e della mobilità eco-sostenibile. Italo, infatti, il treno green, costruito per il 98% con materiali riciclabili e con una tecnologia all’avanguardia che riduce fortemente le emissioni di CO2 nell’atmosfera, è da sempre attento alle problematiche ambientali. L’iniziativa rientra nelle Politiche ambientaliste portate avanti in questi ultimi anni dall’Esecutivo guidato dal sindaco Mario Occhiuto, che evidenzia: “Cosenza si caratterizza sempre più come città a misura delle persone e dei pedoni. Attraverso la spinta motivazionale a non utilizzare l’automobile, non facciamo altro che promuovere azioni indirizzate a tutelare la salute di tutti. Ringrazio pertanto sia Italo che Amaco perché la sinergia nell’offerta dei servizi è fondamentale al raggiungimento del nostro obiettivo, ovvero quello di una migliore qualità della vita”. Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore alla Mobilità sostenibile Michelangelo Spataro: “Prosegue la proficua collaborazione instaurata un anno fa dal Comune di Cosenza con Italobus. Oggi l’intesa si allarga ad Amaco. Si tratta infatti di una collaborazione che garantisce ai passeggeri di usufruire in maniera ampia, nell’arco del viaggio, dei servizi di trasporto fin dentro alla città. Pensiamo dunque ad agevolare quanto più possibile il trasporto su gomma e garantire snellezza negli spostamenti, incentivandoli ulteriormente in maniera gratuita nell’arco di un’ora e un quarto dall’arrivo o dalla partenza in e dalla città”. Grazie a questo nuovo accordo tutti i viaggiatori a partire dal 12/3/2018 in possesso di un biglietto Italobus da o per Cosenza,entro i 75 minuti successivi all’orario programmato di arrivo o precedenti a quello di partenza, potranno quindi viaggiare gratuitamente nell’area urbana di Cosenza, sui bus di AMACO. Per poterne usufruire basterà esibire ai conducenti dei mezzi di trasporto AMACO e/o al personale addetto ai controlli il biglietto elettronico e/o cartaceo di Italo, unitamente ad un valido documento di identità. Per permettere a tutti i viaggiatori di raggiungere Cosenza e visitare la città, Italo mette a disposizione due servizi Italobus giornalieri che collegano la città alle diverse destinazioni del network, ma già dalla prossima primavera i collegamenti raddoppieranno. La città di Cosenza ha infatti risposto molto positivamente all’iniziativa di Italobus partita da meno di un anno e per questo motivo Italo sta lavorando per raddoppiare l’offerta. Chi vorrà recarsi a Cosenza, potrà salire a bordo degli Italobus dalla stazione di Salerno passando attraverso le fermate di Sala Consilina, Lauria e Frascineto (Castrovillari) fino ad arrivare all’autostazione in via delle Medaglie D'oro (corsia n. 11) dove i bus AMACO hanno un’altissima frequenza.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 mar 2018

Alstom completa la più potente locomotiva interamente elettrica “Make-In-India”

di mobilita

Alstom ha annunciato il completamento della sua prima locomotiva completamente elettrica dal suo impianto a Madhepura nello Stato di Bihar. In linea con l'obiettivo del governo e delle ferrovie indiane verso un'elettrificazione del 100% e verso una mobilità sostenibile, queste nuove locomotive non solo ridurranno i costi operativi per le ferrovie ma ridurranno significativamente anche le emissioni di gas serra. Questa prima locomotiva fa parte di un ordine di 3,5 miliardi di euro comprendente 800 locomotive elettriche a doppia sezione, ordinate nel 2015, che contribuisce al programma di partenariato pubblico-privato del Ministero delle ferrovie per modernizzare l'infrastruttura ferroviaria del paese. Questo accordo rimane, fino a oggi, il più grande investimento diretto estero nel settore ferroviario. Questo è uno dei contratti più grandi nella storia di Alstom. "Le nostre operazioni in India sono fondamentali per la nostra attività a livello globale e continuiamo a impegnarci a soddisfare le esigenze infrastrutturali dell'India, migliorando la qualità dei servizi per i cittadini e investendo nell'economia nazionale ", ha dichiarato Henri-Poupart Lafarge, Presidente e CEO di Alstom. Questo progetto rappresenta un brillante esempio dell'impegno di Alstom per" Make in India ". Oltre a creare migliaia di posti di lavoro,  abbiamo creato una forte catena di distribuzione localizzata per questo progetto, con il 90% dei componenti acquistati localmente. ” Grazie ai suoi 12.000 cavalli di potenza, ogni locomotiva a doppia sezione, ha una capacità di trasporto di 6.000 tonnellate e una velocità di 120 km / h, consentendo spostamenti più veloci e più sicuri rispetto ai treni merci attuali, riducendo i tempi per i passeggeri e merci. Dotati di tecnologia di propulsione basata su IGBT, queste locomotive saranno conformi agli standard indiani del trasporto merci e avranno la capacità di sopportare condizioni climatiche indiane. Le locomotive sono state sviluppate con il supporto di 6 siti Alstom in Francia: Belfort per le 6 prime carrozzerie, Ornans per i motori, Tarbes per la trazione, Le Creusot per i carrelli, Villeurbanne per i sistemi di monitoraggio dei treni e Saint-Ouen per il design. Alstom ha inoltre annunciato tre nuovi contratti per circa € 75 milioni: contratto di fornitura di energia dalla Mumbai Metro Rail Corporation Ltd (MMRCL), contratto per nuovi treni per Chennai Metro Rail Corporation; contratto di fornitura di energia da Jaipur Metro Rail Corporation.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 mar 2018

TRIESTE | Alitalia riduce i voli da Trieste Airport, dura reazione della presidente del FVG Serracchiani

di mobilita

Alitalia avrebbe l'intenzione, con l'introduzione dell'orario estivo, di cancellare il volo per Roma delle 8.00 da Trieste Airport, di anticipare alle 6.30 quello delle 7.00 e di rivedere anche gli orari dei voli di rientro. Per la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani "quello prospettato non può essere considerato un semplice cambio di orari ma un'autentica rivoluzione che avrebbe conseguenze pesanti, come si prospetta dalle prime reazioni degli utenti. E dunque - ha sottolinato - va evitata, ritornando sulle scelte fatte". "Chi deve raggiungere Roma per lavoro,  viaggiando in giornata,- continua Serracchiani - sarebbe pesantemente danneggiato, dovendo anticipare la partenza e posticipare il rientro o rendendo necessario un pernottamento. Di fatto Alitalia opera a Ronchi quasi in regime di monopolio e purtroppo di sicuro nemmeno il treno può rappresentare un'alternativa, specie se si viaggia in giornata, a causa della lunga percorrenza e della lentezza della tratta fino a Mestre. Auspico quindi un ripensamento, tanto più opportuno ora, a una settimana dall'inaugurazione del completamento dei lavori del polo intermodale, che abbiamo fortemente voluto per rilanciare l'aeroporto regionale. Un disegno strategico che con questi cambi di orari rischia di essere vanificato, anche alla luce dello sforzo fatto, insieme a Trenitalia, per prevedere una programmazione dei treni che tenga conto delle partenze e degli arrivi dei voli e quindi di consentire adeguate coincidenze".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 mar 2018

REGIONE PUGLIA | In funzione il sistema SCMT nella tratta BARI – RUVO di Ferrotramviaria

di mobilita

Ferrotramviaria comunica che la tratta ferroviaria Bitonto - Ruvo di Puglia (via Sovereto e Terlizzi), totalmente attrezzata con i sistemi di sicurezza indicati dall’ANSF, dal 26 febbraio, ha la marcia dei treni al massimo livello di sicurezza richiesto dalle norme. La linea di Ferrotramviaria è la prima ferrovia regionale a doppio binario attrezzata nelle tratte operative con il Sistema di Controllo Marcia Treno (SCMT) attivato. L’attuale regime di marcia, tornato alla normalità, consente una maggiore puntualità negli arrivi e nelle partenze dei treni e un notevole miglioramento della qualità generale del servizio riscontrabile dai passeggeri. La velocità media commerciale non potrà avere incrementi significativi fino alla rimozione delle cause che obbligano ad ottemperare a delle mitigazioni in merito. Ferrotramviaria, in quanto soggetto attuatore ed esecutore per conto della Regione Puglia delle opere di ammodernamento dell’infrastruttura regionale, nonostante le oggettive lungaggini burocratiche che si ripercuotono sui tempi di realizzazione delle opere stesse, continuerà ad adoperarsi, come ha sempre fatto, per portare a termine detti interventi nel rispetto degli accordi presi.    

Leggi tutto    Commenti 0