Articolo
29 set 2020

Ryanair ha annunciato l’aggiunta di 17 voli settimanali su 5 nuove rotte domestiche

di mobilita

Ryanair ha annunciato l’aggiunta di 17 voli settimanali su 5 nuove rotte domestiche a seguito della domanda record da parte dei consumatori italiani. Attraverso questi voli aggiuntivi, Ryanair sosterrà ulteriormente l’economia regionale, il turismo locale e renderà più facile per gli italiani far visita ai loro amici e parenti in un momento in cui la maggior parte delle compagnie aeree sta riducendo il proprio operativo. I dettagli completi dei nuovi voli sono riportati nella seguente tabella: I clienti italiani di Ryanair possono ora prenotare una vacanza nel Belpaese fino a ottobre 2021, volando con le tariffe più basse e con una nuova serie di misure sanitarie che Ryanair ha implementato per tutelare i propri clienti e l'equipaggio. Per festeggiare, Ryanair ha lanciato una speciale promozione con tariffe disponibili a partire da soli €9.99, per viaggi dal 25 ottobre 2020. I voli devono essere prenotati entro la mezzanotte di giovedì 1 ottobre sul sito Ryanair.com. Jason Mc Guinnes, Direttore commerciale di Ryanair, ha dichiarato: “Siamo lieti di annunciare 5 nuove rotte domestiche in Italia a partire dal 25 ottobre 2020. L'Italia è uno dei maggiori mercati di Ryanair e vogliamo continuare a sostenere la ripresa economica, la connettività regionale e il turismo in tutto il Paese. I clienti italiani di Ryanair possono ora prenotare una vacanza fino a ottobre 2021 su 5 nuove rotte domestiche, volando con le tariffe più basse e con una nuova serie di misure sanitarie che Ryanair ha implementato per tutelare i suoi clienti e l'equipaggio. Per festeggiare, stiamo lanciando una speciale promozione con tariffe disponibili a partire da soli €9.99 per viaggiare dal 25 ottobre. I voli devono essere prenotati entro la mezzanotte di giovedì 1 ottobre. Poiché queste tariffe incredibilmente basse andranno a ruba rapidamente, consigliamo ai clienti di collegarsi al sito  www.ryanair.com per non perdere questa occasione”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 ago 2020

Aeroporto Cagliari, attivi i termoscanner per i viaggiatori in arrivo e in partenza

di mobilita

Anche l'aeroporto di Cagliari, tra i primi in Italia, si è dotato di termoscanner per il controllo della temperatura dei passeggeri e fin dall’inizio dello stato di emergenza sanitaria. Si interviene esclusivamente se la temperatura supera i 37,5°. I termoscanner sono attivi anche per tutti i passeggeri in partenza, con modalità diversa ma altrettanto efficace.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 giu 2020

Wizz Air annuncia otto nuove rotte da Bucarest

di mobilita

La compagnia aerea Wizz Air  ha annunciato otto nuove rotte da Bucarest per Cagliari (Sardegna / Italia), Copenhagen, Danimarca), Bergen (Norvegia), Amburgo, Germania), Karlsruhe / Baden-Baden (Germania), Memmingen (Germania), Santorini (Grecia) e Mykonos (Grecia). Cagliari è l'undicesima destinazione offerta dalla compagnia aerea da Bucarest in Italia (Alghero, Bari, Bologna, Catania (Sicilia), Milano Bergamo, Napoli, Pisa (Toscana), Roma Ciampino, Torino, Venezia Treviso) e la seconda in Sardegna, aggiungendosi ad Alghero. Bergen è la seconda destinazione in Norvegia dopo Oslo. Copenaghen è la seconda città in Danimarca dopo Billund. Complessivamente, gli otto nuovi servizi annunciati dalla compagnia aerea da Bucaresti effettuano in totale 61 rotte verso 20 paesi. Il volo per Cagliari sarà operativo dal 13 agosto con due frequenze settimanali, il giovedi e la domenica al prezzo di 24,99 euro.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 giu 2020

GENOVA | Riparte l’aeroporto con tante destinazioni nazionali ma anche collegamenti con l’estero

di mobilita

Si torna a volare dall’Aeroporto di Genova. Nelle prossime settimane numerosi collegamenti si aggiungeranno a quello per Roma operato da Alitalia, rimasto operativo per tutta la durata del lockdown. Tante destinazioni nazionali, ma anche collegamenti con l’estero. Al Colombo tornano anche i jet privati. Germania, Austria, Svizzera e Francia: sono questi i principali paesi di provenienza dei voli privati che nei giorni scorsi sono atterrati all’Aeroporto di Genova. Circa 25 gli arrivi di aerei e altrettante le partenze che si sono registrati tra mercoledì 3 giugno, giorno della riapertura delle frontiere europee, e domenica 7. “È un segnale positivo che dimostra l’attrattività della Liguria per un turismo di fascia alta e che evidenzia come la nostra regione abbia tutte le carte in regole per ripartire dopo l’emergenza”, commenta il Presidente dell’Aeroporto di Genova, Paolo Odone. Nel corso del 2019 il “Cristoforo Colombo” aveva registrato 5.515 movimenti di aerei privati, per un totale di 6.031 passeggeri, in aumento del 6% rispetto al 2018. “Sono numeri molto contenuti rispetto al 1.530.105 passeggeri di voli di linea registrati nello stesso periodo, ma significativi perché rappresentano la clientela delle strutture ricettive e del commercio di lusso, con un impatto estremamente importante per l’economia del territorio. I clienti di questo livello sono anche importanti testimonial per il turismo nella nostra regione. Lo scorso anno abbiamo accolto tra gli altri Steven Spielberg, ormai un habitué del nostro aeroporto, che era arrivato dagli Stati Uniti insieme a Bruce Springsteen. Speriamo di poterli rivedere anche quest’estate”, aggiunge Odone. Nei giorni scorsi sono già arrivate prenotazioni di parcheggi per gli aerei sino al mese di agosto. Ora si aspetta la graduale riapertura delle frontiere anche da parte di paesi lontani, come Stati Uniti, Russia ed Emirati Arabi, che tradizionalmente generano flussi significativi di voli privati da e per l’Aeroporto di Genova. Un’attività sulla quale il Cristoforo Colombo ha investito costantemente per migliorare la qualità dei servizi offerti e che è resa possibile anche dalla presenza sullo scalo genovese di importanti operatori di aviazione generale. Riguardo i voli di linea, è prevista per giovedì 18 giugno la ripartenza dei collegamenti, in aggiunta a quello per Roma di Alitalia. Si prenderà il via con il volo per Palermo, seguito da Catania, Napoli, Olbia, Cagliari, Alghero, Brindisi, Lamezia Terme, Pantelleria e Lampedusa, tutti operati da Volotea, oltre a Tirana (Blu express), Amsterdam (KLM), Bari e Londra Stansted (Ryanair). Tutti i voli sono già in vendita nelle agenzie di viaggio e sui siti delle compagnie aeree. Qui l’elenco aggiornato, con la data della ripartenza e le frequenze settimanali. Roma, Alitalia, già operativo, un volo al giorno. Palermo, Volotea, dal 18 giugno, 3 volte alla settimana e poi un volo al giorno dal primo luglio. Catania, Volotea, dal 19 giugno, 4 volte alla settimana e poi 7 su 7 dal 1° luglio. Napoli, Volotea, dal 19 giugno, 3 volte alla settimana e poi 6 su 7 dal 1° luglio. Olbia, Volotea, dal 21 giugno, 1 volta alla settimana e poi 7 su 7 dal 3 luglio. Bari, Ryanair, dal 26 giugno, due volte alla settimana. Tirana, Blu express, dal 26 giugno, 2 volte alla settimana, 3 volte alla settimana da fine luglio. Londra Stansted, Ryanair, dal 2 luglio, 2 giorni alla settimana, 4 su 7 da agosto. Cagliari, Volotea, dal 4 luglio, 4 volte alla settimana. Alghero, Volotea, dal 4 luglio 2 volte alla settimana. Brindisi, Volotea, dal 4 luglio, 2 volte alla settimana. Lamezia Terme, Volotea, dal 3 luglio, 2 volte alla settimana. Pantelleria, Volotea, dal 4 luglio, una volta alla settimana. Lampedusa, Volotea, dal 4 luglio, una volta alla settimana. Amsterdam, KLM, dal 4 luglio, 3 volte alla settimana.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 giu 2020

Ryanair riprenderà i collegamenti con la Sardegna dal 21 giugno

di mobilita

Ryanair ha annunciato che riprenderà i collegamenti da e per l’aeroporto di Cagliari a partire dal 21 giugno, incrementando il numero di rotte e la loro frequenza a partire dal 1° luglio, come parte integrante dell’operativo per l’estate 2020. “Ryanair è lieta di ricominciare a collegare la Sardegna con il resto dell’Europa, permettendo a tutti i viaggiatori di scoprire le bellezze di quest’Isola, dalle spiagge candide al mare cristallino e alla natura incontaminata, di assaporare le prelibatezze enogastronomiche locali e di godere della meravigliosa ospitalità del popolo sardo. La ripresa dei collegamenti, oltre a sostenere l’economia e il turismo regionale da cui dipendono migliaia di posti di lavoro, offrirà anche l’opportunità di favorire i flussi di passeggeri business e leisure dall’aeroporto di Cagliari verso le altre regioni italiane, con collegamenti diretti tutto l’anno, e verso le più importanti e gettonate destinazioni europee”, afferma Ryanair. L’operativo da e per l’aeroporto di Cagliari include sia destinazioni nazionali – Milano Bergamo, Roma Ciampino, Bologna, Pisa, Treviso, Catania, Verona, Bari, Cuneo, Parma, Trieste – sia internazionali Londra-Stansted, Madrid, Valencia, Bruxelles, Francoforte, Budapest, Parigi, Dublino, Cracovia, Manchester, Düsseldorf, Baden-Baden, Porto, Siviglia, Varsavia e Breslavia. Chiara Ravara, Head of International Communications di Ryanair, ha dichiarato: “Ryanair è lieta di annunciare che verranno ripristinate oltre 25 rotte da e per l’aeroporto di Cagliari a partire dal 1° luglio, come parte integrante dell’operativo per l’estate 2020. Alcune destinazioni saranno già disponibili dal 21 giugno. Siamo fieri di poter riprendere i collegamenti per l’estate 2020 e di contribuire alla ripresa dell’economia e del turismo regionale, permettendo a parenti ed amici di ricongiungersi e a milioni di turisti, nazionali ed internazionali, di scoprire il patrimonio artistico, culturale e paesaggistico del nostro Paese e dell’Europa”. Renato Branca, amministratore delegato SOGAER, ha dichiarato: “Il riavvio dei voli di un partner storico come Ryanair è per noi di grande soddisfazione; abbiamo lavorato a lungo per poter arrivare a questo risultato. La ripartenza della base di Ryanair ci consente di guardare con ottimismo ai prossimi mesi e dà a tutto il tessuto socio economico locale l’opportunità di ripartire con fiducia e rilanciare l’offerta turistica per l’estate 2020. Ora che è possibile viaggiare in totale sicurezza ci aspettiamo una riposta positiva del mercato”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 mag 2020

S7 Airlines riduce la summer 2020 cancellando numerosi voli per l’Italia

di mobilita

S7 Airlines, compagnia aerea con sede a Ob , Novosibirsk Oblast, Russia, ha pianificato la ripresa dei propri voli  tra luglio e settembre 2020. Pertanto molti voli, riferiti all'estate 2020, sono stati cancellati. Per i collegamenti dall'aeroporto di Mosca-Domodedovo risultano cancellati i voli per Cagliari, Genova, Milano Malpensa, Napoli e Roma Fiumicino. Dall'aeroporto di San Pietroburgo-Pulkovo risulta cancellato il volo per Verona. Rimangono confermati, ma con riduzioni nelle frequenze, i voli per Bari, Catania e Pisa

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 mag 2020

easyJet riparte dal 15 giugno con otto rotte nazionali

di mobilita

EasyJet riprenderà gradualmente le operazioni di volo dal 15 giugno, inizialmente volando da Milano Malpensa a Catania, Bari, Napoli, Palermo, Lamezia Terme, Cagliari e Olbia. La compagnia si aspetta di aumentare progressivamente le rotte, man mano che le restrizioni saranno allentate e in linea con la domanda di viaggio da parte dei propri clienti. easyJet adotterà tutte le misure necessarie per effettuare le proprie operazioni in sicurezza, come l’obbligo per i passeggeri e il personale di cabina e di terra di indossare la mascherina e la sospensione del servizio di ristorazione a bordo per limitare i contatti e gli spostamenti durante la fase di volo. Inoltre, tutti gli aerei saranno dotati di dispositivi sanitari di scorta, tra cui mascherine, guanti e disinfettante per le mani, a disposizione di passeggeri ed equipaggio, in caso di necessità. Gli aeromobili saranno inoltre quotidianamente sottoposti a una pulizia approfondita, oltre a quella prevista normalmente, e a una sanificazione integrale della cabina che garantisce la protezione delle superfici dai virus per almeno 24 ore. Tali misure sono state individuate e definite in accordo con le autorità aeronautiche ICAO ed EASA, nel pieno rispetto delle indicazioni delle autorità nazionali competenti e in linea con le norme di tutela della salute. Gli aerei di easyJet sono già dotati di una tecnologia di filtraggio all’avanguardia. I filtri antiparticolato ad alta efficienza purificano il 99,97% dei contaminanti presenti nell’aria della cabina, compresi virus e batteri. Si tratta degli stessi sistemi di filtraggio utilizzati negli ospedali. Attraverso questi filtri l’aria della cabina viene cambiata ogni 3-4 minuti. Per proteggere gli altri passeggeri e il personale di terra in aeroporto, i clienti potranno utilizzare il nostro sistema automatico di deposito bagagli per il check-in dei loro bagagli da stiva. Negli aeroporti in cui il sistema automatico di deposito bagagli non è disponibile saranno posizionati appositi schermi protettivi presso le nostre postazioni di check-in. Ai passeggeri verrà chiesto di presentare e scannerizzare autonomamente i propri documenti, in modo che il personale di terra e di cabina non debba maneggiarli durante l’imbarco. easyJet invita già tutti i clienti a effettuare il check-in online e a scaricare la carta d’imbarco sul proprio smartphone oppure a stampare le carte d’imbarco prima di arrivare in aeroporto.  Inoltre, il nostro personale di terra indosserà sempre guanti e mascherine durante il trasporto dei bagagli dei passeggeri dall’aeroporto all’aereo e viceversa. Ulteriori raccomandazioni per gli aeroporti indicano l’adozione di apposite misure, come l’uso di mascherine, moduli di autodichiarazione sul proprio stato di salute da compilare prima della partenza e screening della temperatura. La compagnia aerea sta lavorando con tutti gli aeroporti in cui opera per capire quali misure saranno adottate per proteggere i passeggeri. Il distanziamento sociale sarà necessario in aeroporto, ai gate e durante l’imbarco. A bordo, dove possibile, l’equipaggio inviterà i passeggeri a sedersi a distanza dagli altri che non viaggiano con loro. easyJet continuerà a lavorare con le autorità nazionali competenti per rivedere e valutare quali misure saranno necessarie sul lungo termine.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 apr 2020

Alitalia: in vendita i biglietti per i voli in Continuità Territoriale con la Sardegna dal 17 aprile

di mobilita

Per la prima volta Alitalia garantirà i collegamenti su tutte le sei rotte in Continuità Territoriale: Cagliari-Roma Fiumicino, Cagliari-Milano (sull’aeroporto di Malpensa sino alla riapertura di Linate), Olbia-Roma Fiumicino, Olbia-Milano, Alghero-Roma Fiumicino, Alghero-Milano. Naturalmente la Compagnia potrà avviare i collegamenti su Alghero e Olbia dal 17 aprile nel caso non sussista la prescrizione contenuta nel decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il Ministro della Salute, che, a seguito dell’emergenza Covid-19, ha disposto fino al 13 aprile la temporanea chiusura di alcuni aeroporti italiani, tra i quali proprio i due scali nel nord della Sardegna. Fino a quando analoga misura rimarrà in vigore anche per l’aeroporto di Linate, i voli in Continuità Territoriale da e per Milano opereranno sull’aeroporto di Malpensa. Inoltre, in considerazione delle restrizioni vigenti e dell’effetto dissuasivo che il Coronavirus ha determinato sulla domanda di servizi aerei, Alitalia ha condiviso con la Regione Sardegna un operativo specifico per i mesi di aprile e maggio che prevede 4 voli quotidiani di andata e ritorno sul collegamento Cagliari-Roma Fiumicino e 2 voli giornalieri di andata e ritorno su tutte le altre rotte in Continuità Territoriale. Dal mese di giugno Alitalia incrementerà i voli di andata e ritorno che diventeranno 6 al giorno sulla Cagliari-Roma Fiumicino e 4 al giorno sulle altre tratte. La Compagnia si mantiene in stretto contatto con la Regione Sardegna per verificare l’andamento delle prenotazioni ed eventualmente aggiungere ulteriori voli nel caso si manifestasse una ripresa della domanda tale da giustificare un numero superiore di servizi giornalieri. Per quanto riguarda il regime tariffario dei voli in Continuità Territoriale, dal 17 aprile al 14 giugno e dal 16 settembre al 24 ottobre sarà in vigore un’unica tariffa per i residenti e per i non residenti in Sardegna. Dal 15 giugno al 15 settembre saranno invece disponibili due diversi schemi tariffari, uno per i residenti e l’altro per i non residenti nell’isola. Da oggi sono disponibili i biglietti per i voli dei periodi in cui sarà in vigore la tariffa unica, mentre l’operativo del periodo con doppio schema tariffario sarà acquistabile a partire dal 15 aprile. Alitalia ritiene sempre più strategica la presenza in Sardegna e conferma l’interesse a continuare a servire l’isola con attenzione e vicinanza alle esigenze di mobilità delle comunità locali, offrendo ai viaggiatori sardi anche la possibilità di raggiungere le città nel resto d’Italia ed in numerosi Paesi esteri attraverso l’hub di Roma Fiumicino e quelli dei suoi partners.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 gen 2020

AEROPORTO MILANO BERGAMO | Alitalia lancia il volo per Cagliari dal 7 giugno

di mobilita

Alitalia nella stagione estiva 2020, secondo Airlineroute, prevede di offrire il servizio Milano Bergamo - Cagliari, in programma solo la domenica.  Questa rotta sarà operata con un Airbus A319, dal 7 giugno 2020 al 6 settembre 2020. Ecco gli operativi di volo: BGY 11:20 → CAG 12:45 AZ2149  - 7 - CAG 13:30 → BGY 14:55 AZ2148  - 7 - I voli al momento non risultano prenotabili dal sito Alitalia.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 gen 2020

AEROPORTO CAGLIARI | Ancora record per il principale scalo sardo con una crescita dell’+8,8%

di mobilita

Il 2019 del ‘Mario Mameli’ si è chiuso con 4.739.077 passeggeri tra arrivi e partenze e un +8,8% di crescita nei volumi di traffico: è quindi ancora record per il principale scalo sardo. Negli ultimi dodici mesi l’Aeroporto di Cagliari ha registrato 383.726 viaggiatori in più rispetto al 2018. Il picco massimo di passeggeri è stato raggiunto nella giornata del 10 agosto 2019 scorso con 24.425 unità nelle 24 ore, mentre il mese più trafficato in assoluto è risultato essere agosto con 609.843 passeggeri tra partenze e arrivi. Ottima la performance del traffico internazionale: 1.377.454 passeggeri totali sulle rotte estere per un incremento anno su anno pari al 25,5%. Percentuali di crescita ampiamente in doppia cifra per undici mesi su dodici con il picco di gennaio che incrementa del 71,2% i dati dell’anno prima. Da gennaio a dicembre del 2019 sono stati invece 3.361.623, tra arrivi e partenze, i viaggiatori che si sono mossi in aereo sulle direttrici nazionali (+3,2%). Le rotte della Continuità Territoriale (Roma Fiumicino e Milano Linate) - che incide per il 45% sul totale dei passeggeri nazionali – registrano complessivamente 1.512.905 transiti tra arrivi e partenze. In aumento anche i movimenti degli aeromobili nello scalo cagliaritano: nell’anno appena concluso sono stati in totale 34.921 tra atterraggi e decolli (+11,3% rispetto al 2018). Il podio delle rotte nazionali più trafficate del 2019 spetta a Roma Fiumicino (897.989 passeggeri), Milano Linate (433.779) e Milano Malpensa (421.079). Nel 2019, le tratte estere con più passeggeri sono state, invece, quelle che collegano il ‘Mario Mameli’ a Londra Stansted (126.567), Madrid (76.065) e Barcellona (59.976). I mercati internazionali più performanti quanto a volumi di passeggeri movimentati risultano quello tedesco (311.210 viaggiatori), seguito da quello spagnolo (245.155) e quello inglese (192.094). In crescita anche il traffico di Aviazione Generale che nel 2019 fa registrare un sostanzioso incremento in termini di movimenti aeromobili: +16,7%. Gabor Pinna, presidente e amministratore delegato della società di gestione dell’Aeroporto di Cagliari traccia un bilancio ampiamente positivo delle attività di SOGAER: “In quattro anni il nostro traffico passeggeri è cresciuto di 1 milione di unità. Nello stesso lasso di tempo, i circa 600 mila viaggiatori dei voli internazionali che avevamo sono diventati quasi 1,4 milioni. I numeri, dunque, dicono che continuiamo a crescere e che – questa è la vera novità – riusciamo a farlo sia in estate che in inverno, sia sulle tratte internazionali che su quelle nazionali. Il territorio, che ha nell’accessibilità una delle sue principali chiavi di sviluppo, può ora strutturarsi per intercettare una parte sempre maggiore dei flussi che, si stima, porteranno in Italia 300 milioni di turisti all’anno entro un decennio. Ora stiamo per finalizzare il programma voli dell’Estate 2020 con importanti novità e piacevoli conferme e, al contempo, lavoriamo sulla qualità dei servizi per dare a Sardi, turisti e visitatori il massimo dell’accoglienza in uno scalo sicuro, moderno, efficiente e sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale. Nei prossimi mesi contiamo di ampliare ulteriormente l’offerta retail&food”, prosegue Pinna. “Fondamentale sarà, inoltre, l’attuazione del Piano Quadriennale degli Investimenti 2020-2024, recentemente approvato da ENAC, che consentirà di contare su circa 35 milioni di euro per adeguare le strutture del ‘Mario Mameli’ alle sfide che lo attendono nel prossimo futuro. Come società di gestione, SOGAER continuerà a impegnarsi per lo sviluppo del principale scalo dell’Isola, sempre in funzione del fine ultimo, ovvero la crescita del territorio sardo”, conclude Gabor Pinna. Foto di copertina: carry_on_luggage_91

Leggi tutto    Commenti 0