Articolo
10 set 2020

AEROPORTO TRAPANI | Traffico in aumento, ad agosto + 82%.

di mobilita

L’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani Birgi fa un bilancio dell’attività dopo la chiusura forzata per l’emergenza Covid-19, dal 16 marzo al 21 giugno, voluta dal governo nazionale con decreto ministeriale del 12 marzo, e registra per il mese di agosto un notevole incremento del numero dei voli e dei passeggeri. Si è concluso, infatti, con 561 movimenti e 42.491 passeggeri  e se rispetto ad agosto 2019 si registra un -3% e -4%, se si guarda la differenza tra luglio ed agosto 2020 l’incremento è notevole, con un +68% di movimenti e un +82% di passeggeri. «I dati dell’ultimo bimestre ci portano ad essere ottimisti – commenta il presidente di Airgest, società di gestione dell’aeroporto di Trapani Birgi, Salvatore Ombra -. Infatti, se l’analisi complessiva gennaio-agosto restituisce un quadro tragico del settore aeroportuale, si pensi che il dato nazionale del periodo in esame è  -60% di movimenti e -71% di passeggeri, sono gli scali più grossi a soffrire maggiormente, lamentando la maggiore riduzione di traffico. Trapani, si colloca in una posizione intermedia pur registrando nello stesso periodo -53% di movimenti e -61% di passeggeri». I dati della Summer 2020 dello scalo di Trapani Birgi Lo ripartenza dello scalo dal 21 giugno con il collegamento Trapani-Bologna operato da Ryanair ha visto totalmente operativi dal successivo primo luglio le seguenti rotte: Ryanair: Bologna, Pisa, Bergamo e Karlsruhe Baden Baden; Albastar: Cuneo-Milano e dal 27 luglio con frequenza giornaliera anche Roma Fiumicino; Blue Air: Torino; DAT: Pantelleria; Corendon voli charter per Amsterdam. Luglio ha registrato una ripartenza lenta del trasporto aereo, evidenziando ancora gli impatti negativi del Covid-19 e si è chiuso con 333 movimenti (-45% rispetto al 2019) e 23.383 passeggeri (-43% rispetto a Luglio 2019). Il coefficiente di riempimento  degli aeromobili si è attestato al 55,44% vs il 74,52% del 2019. In generale un trend alto di passeggeri in arrivo ma aeromobili con pochi passeggeri in partenza. La tendenza è cambiata notevolmente ad agosto con lo scostamento rispetto al 2019 che si assottiglia quasi completamente ed il doppio dei passeggeri avuti a luglio. Il load factor generale (coefficiente di riempimento degli aeromobili) sale quasi al 65%, il dato più alto è della compagnia Ryanair con il 77,71%.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 lug 2020

Precisazione di Alitalia sui voli da e per Trapani e Trieste

di mobilita

In merito ad alcune dichiarazioni rilasciate da esponenti del mondo istituzionale siciliano in riferimento ai voli sull’aeroporto di Trapani, Alitalia ribadisce ancora una volta che non ne ha previsto la riattivazione per l’insufficiente livello di richiesta da parte dell’utenza, la cui domanda era inferiore da Roma del 60% e da Milano del 30% rispetto allo scorso anno. Tale arretramento avrebbe quindi inciso inevitabilmente sulla performance dei voli, già significativamente negativa nell’esercizio precedente quando i collegamenti da Trapani avevano registrato un coefficiente di riempimento posti del 58% ed una perdita a livello operativo di 1,4 milioni di euro su Roma e 2,5 milioni di euro su Milano, dinamica del tutto contrastante con l’obiettivo assegnato alla gestione commissariale di riorganizzazione ed efficientamento delle attività della Compagnia. La priorità di Alitalia di massimizzare l’accessibilità aerea da e per la Sicilia è confermata non solo dall’esser stata durante il lockdown l’unica Compagnia a garantire la mobilità aerea dei siciliani e dei visitatori dell’isola, collegandola con il mondo attraverso lo scalo di Roma, ma soprattutto dall’incremento costante negli ultimi due mesi dei servizi aerei da/per la Sicilia con Roma e Milano, fino ad arrivare nel mese di agosto a 12 voli al giorno, fra andate e ritorni, sulla Catania-Roma, Catania-Milano e Palermo-Roma e 8 al giorno sulla Palermo-Milano. La piena attenzione all’accessibilità aerea della Sicilia trova riscontro anche nella ripresa da luglio dei collegamenti da/per Pantelleria e Lampedusa verso Roma e Milano, per i quali ad agosto è prevista un’ulteriore crescita delle frequenze per soddisfare le esigenze di mobilità del territorio e la domanda turistica. In merito a notizie stampa relative ai collegamenti da e per l’aeroporto di Trieste, Alitalia comunica di aver previsto la riattivazione dei voli con la capitale dopo il 31 agosto 2020, in quanto l’operatività del collegamento durante il mese di agosto avrebbe generato un’ingente perdita economica a causa dello stagionalmente basso livello di domanda combinato anche al mancato accoglimento da parte del gestore di Ronchi dei Legionari alla richiesta di riconoscere alla Compagnia di bandiera italiana condizioni di costo dei servizi aeroportuali in linea con quelle riconosciute alle compagnie straniere. La Compagnia ha trasmesso ai vertici degli organi di controllo evidenze circa la discriminazione economica con la quale viene assistita, circostanza presente nella maggioranza degli aeroporti italiani ed incompatibile con gli interventi di efficientamento in atto. La Compagnia auspica che le interlocuzioni attualmente in corso possano favorire il conseguimento dei presupposti per una pronta ripresa delle attività sull’aeroporto di Trieste.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 giu 2020

Alitalia cancella da luglio le proprie rotte dall’aeroporto di Trapani

di mobilita

A pochi giorni dalla riapertura ufficiale dopo il lockdown dell’aeroporto di Trapani Birgi, la compagnia aerea Alitalia, attraverso una call conference con la dirigenza di Airgest, società di gestione dello scalo, ha improvvisamente e unilateralmente comunicato di cancellare da luglio le proprie rotte, quotidiane, da Trapani Birgi verso Roma Fiumicino e Milano Linate, nonostante i biglietti già venduti. «Non siamo in grado di guadagnarci e allora andiamo via. Con queste poche parole ci hanno liquidati - denuncia il presidente di Airgest, Salvatore Ombra -. L'incontro con cui ci hanno annunciato il sostanziale abbandono è durato pochi minuti e si è svolto alla presenza di Andrea Benassi, revenue management di Alitalia e Gianluigi Lo Giudice, vice presidente Ground Operation». La notizia della fuga di Alitalia da Trapani, giunge dopo alcuni interventi polemici del presidente di Airgest, Salvatore Ombra che aveva sostenuto che le politiche del governo nazionale a vantaggio della cosiddetta compagnia di bandiera avrebbero messo in fuga le low cost e fatto schizzare in alto il prezzo dei biglietti. «Non voglio pensare che sia una vendetta - afferma Ombra - ma la tempistica è sospetta ed è fuori da ogni logica. La compagnia Alitalia così ampiamente sostenuta dallo Stato non può, riteniamo, abbandonare senza conseguenze un aeroporto e il suo territorio». L'appello alla stampa, alla politica e al tessuto produttivo e, mercoledì 17 giugno la mobilitazione del territorio «A questo punto – afferma Salvatore Ombra- ogni nostro tentativo di rilanciare l'aeroporto sembra essere vittima di politiche contrarie che non trovano spiegazioni. Lanciamo un appello al territorio, alla stampa, a tutto il personale politico locale, regionale e nazionale ma anche alle categorie produttive e agli operatori del turismo a scendere in piazza e manifestare affinché questo omicidio non si compia. Chiediamo, innanzitutto, un intervento forte del presidente della Regione, Nello Musumeci, per bloccare questa decisione insana. Programmeremo iniziative di protesta fino a che Alitalia non farà un passo indietro e mercoledì 17 giugno ci sarà un'adunanza popolare all'aeroporto Vincenzo Florio. Tutti i trapanesi stanchi di subire possono venire in aeroporto, dove ci sono le giuste distanze, per farsi sentire e dire basta al soffocamento della nostra economia e della nostra terra».  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 giu 2020

AEROPORTO TRAPANI | A partire dal 10 luglio due nuove tratte per Cuneo e per Milano Malpensa

di mobilita

E' stata presentata all'aeroporto Vincenzo Florio di Trapani Birgi la nuova collaborazione con la compagnia spagnola Albastar che porterà nell'immediato, a partire dal 10 luglio, due nuove tratte per Cuneo Levaldigi e per Milano Malpensa, con possibilità di nuove rotte già nella stagione Summer 2020. Presenti all'incontro, che si è volto in collegamento virtuale tra Trapani, Milano, Londra e Catania, per Airgest, società di gestione dell'aeroporto, il presidente Salvatore Ombra e il direttore generale Michele Bufo. Per Albastar, da Milano Giancarlo Celani, chief commercial officer & deputy C.E.O di Albastar, da Catania, il presidente Daniela Caruso, e l’accountable manager, comandante Gaetano Cannone, da Londra l’amministratore delegato Michael Harrington. Le nuove rotte da Trapani per Cuneo e Milano Malpensa I biglietti sono già in vendita dal 14 maggio sul sito www.albastar.es e hanno già avuto un buon riscontro di pubblico. La tariffa parte da 50,00 euro per i voli da Cuneo e 59,00 euro per i voli da Milano Malpensa, con tasse e bagagli di cabina e stiva inclusi. Membro IATA con certificazione IOSA, Albastar è una compagnia aerea privata spagnola in possesso dei più elevati standard operativi e di sicurezza. Con stabile organizzazione in Italia, il vettore è stato fondato dal 2009 da imprenditori siciliani e opera voli charter e di linea dalle basi di Palma di Maiorca, Milano Malpensa e Bergamoe, dal 2015, è in Sicilia con voli diretti su Catania e Palermo. I voli da e per Trapani, partiranno il venerdì ed il lunedì, nella fascia pomeridiana, e saranno operati con la flotta di Boeing 737-800 del vettore aereo, configurati a 189 posti in classe unica. Per informazioni e prenotazioni, il call center multilingue, con sede a Catania, risponde al numero +39 095 311 503, mail [email protected] Sarà possibile prenotare anche nelle agenzie di viaggio tradizionali e sulle online travel agency. Albastar è anche la compagnia scelta da molte squadre di calcio italiane alcuni tra i più prestigiosi tour operator europei, agenzie di viaggio e broker, offrendo collegamenti on demand leisure, business e religiosi. Il presidente di Airgest, Salvatore Ombra: “Il management non si è mai fermato.Prosegue il rilancio di Trapani Birgi” «Iniziare un progetto nuovo in questo momento è eroico. L'aggiunta di Albastar al panel delle compagnie aeree che volano da Trapani Birgi - commenta il presidente Salvatore Ombra - nasce da un incontro al TTG Travel Experience, fiera di Rimini, di due anni fa, che si è sviluppato in modo fruttuoso e oggi ci permette di annunciare due nuovi collegamenti bisettimanali, per Milano Malpensa e Cuneo, che avevamo necessità di coprire perché l'utenza ce lo chiedeva. Con questo spirito fattivo cercheremo di riparare i danni del Covid che stimiamo ad oggi sui due milioni di euro». Il commento di Giancarlo Celani, chief commercial officer & deputy C.E.O di Albastar «Nonostante la consapevolezza di un momento storico a dir poco complesso per il settore dell’aviazione commerciale e del turismo - commenta Giancarlo Celani, chief commercial officer & deputy C.E.O di Albastar – puntiamo ad incrementare le nostre rotte offrendo tariffe accessibili includendo anche il bagaglio da stiva per andare incontro alle esigenza della clientela. Alle due rotte per Cuneo e Milano Malpensa, seguirà una programmazione invernale da dicembre, attualmente in fase di pianificazione. L’auspicio è che Trapani, oltre a rappresentare l’aeroporto della nostra ripartenza, diventi un punto di riferimento anche futuro e in quest’ottica il 31 luglio festeggeremo qui i dieci anni dal nostro primo volo».

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 mag 2020

AEROPORTO TRAPANI | Si riprenderà a volare dal prossimo 21 giugno con Ryanair

di mobilita

"L'aeroporto di Trapani Birgi riprenderà a volare dal prossimo 21 giugno, ma sarà difficile tornare alla normalità, e non solo per i piccoli scali ma per gli stessi passeggeri, se il governo nazionale non abbasserà la pressione politica e fiscale sulle compagnie aeree low cost". Il presidente di Airgest, Salvatore Ombra, lancia un nuovo appello di sensibilizzazione al governo nazionale, nel comunicare la ripresa delle attività dell'aeroporto Vincenzo Florio di Trapani Birgi, dopo l'interruzione forzata, a causa dell'epidemia da Covid 19, dello scorso 16 marzo. La ripartenza sarà affidata alle compagnie aeree Ryanair, Alitalia, DAT, Corendon Airlines, AlbaStar.es e Blue Air. Queste le rotte per la Summer 2020 (intesa fino al 25 di ottobre): Ryanair opererà, la tratta da e per Bergamo dal 2 luglio (sabato, domenica e giovedì), Bologna dal 21 giugno (lunedì, martedì, giovedì, venerdì e domenica), Baden Baden dal 3 luglio (lunedì e venerdì) e Pisa dall'1 luglio (lunedì, mercoledì, venerdì e domenica); Alitalia volerà, dal 1 luglio, da e per Roma Fiumicino e Milano Linate, dal lunedì alla domenica; Corendon Airlines, dal 7 luglio, il martedì partirà per Amsterdam e dal 1 luglio per Maastricht (sabato e mercoledì), La compagnia aerea Albastar, nuovo arrivo a Trapani Birgi, volerà da e per Milano Malpensa e Cuneo Levaldigi, dal 10 luglio (lunedì e venerdì); Danish Air Transport, DAT, tornerà a volare da Trapani a Pantelleria, dal lunedì alla domenica, il 1 luglio, dopo esser stata spostata su Palermo, durante la chiusura per il Covid 19. Dal 4 luglio, Blue Air, tornerà a volare da Trapani Birgi, con destinazione Torino, il martedì e il sabato. Tutte le tratte si possono trovare sul sito www.airgest.it. Per ulteriori verifiche consultare il sito dei vettori di riferimento. "A causa del decreto Rinascita - sottolinea il presidente di Airgest, Salvatore Ombra - il sistema aeroportuale italiano cambierà in peggio. Gli aiuti ad Alitalia faranno più danni del Covid, facendo scappare le compagnie low cost. Prima della fine del 2020, il costo dei biglietti schizzerà alle stelle, riportando il trasporto aereo agli anni Ottanta, con voli cari e introvabili da prenotare con largo anticipo, perché la compagnia di bandiera, non avrà la capacità e i mezzi per poter trasportare tutti i passeggeri". "Auspico che gli organi nazionali, l'associazione di categoria Assoaerporti, gli altri aeroporti, che ho in parte sentito e ravvisano le mie stesse preoccupazioni - ha concluso Ombra -, sapranno intervenire in maniera forte nei confronti del Governo, affinché modifiche questi provvedimenti che minano il trasporto aereo che, insieme alle associazioni degli albergatori, rappresenta il 18.36 per cento del PIL nazionale, cioè un quinto dell'economia di tutto il territorio".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 apr 2020

Rinviate, per l’emergenza coronavirus, le due gare per le tratte sociali negli aeroporti di Trapani e Comiso

di mobilita

Rinviate, per l'emergenza coronavirus, le due gare per le tariffe calmierate negli aeroporti di Trapani e Comiso in scadenza rispettivamente il 13 aprile e il 12 maggio. La richiesta è arrivata al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e all'Enac dall'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone e dal dirigente generale Fulvio Bellomo: “A seguito dell'emergenza Covid venutasi a creare e della conseguente limitazione degli spostamenti e dei collegamenti aerei si ritiene, sentite le amministrazioni interessate, di dover proporre un congruo slittamento dei termini per la presentazione delle offerte relative alle procedure concorsuali”. Le tariffe calmierate per l'aeroporto di Trapani riguardano la tratta Trapani-Trieste 45 euro, Trapani-Brindisi 35 euro, Trapani-Parla 45 euro, Trapani-Ancona 35 euro, Trapani-Perugia 35 euro, Trapani-Napoli 35 euro. Le tariffe calmierate per l'aeroporto di Comiso riguardano i voli a/r per Fiumicino – due giornalieri – con tariffa massima di 38 euro per tratta, escluso IVA e tasse aeroportuali, e i voli a/r sui tre scali milanesi (Linate, Malpensa e Orio al Serio) che avranno frequenza giornaliera e avranno tariffa massima di 50 euro per tratta, escluso IVA e tasse aeroportuali.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 gen 2020

AEROPORTO TRAPANI | Firmato il bando per la continuità territoriale

di mobilita

La ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli ha firmato il bando per la continuità territoriale dell'aeroporto di Trapani e a breve firmerà anche quello per Comiso. I bandi mettono a disposizione circa 50 milioni di euro per garantire prezzi calmierati da e per i due scali siciliani. Con una distinzione tra residenti e non residenti, ma per entrambe le categorie fissando dei tetti massimi per i biglietti.  A spingere molto per l'approvazione di questo bando è stato il viceministro dei 5 stelle Giancarlo Cancelleri.Il bando parte dai seguenti tetti massimi: per la tratta Trapani-Trieste 45 euro, Trapani-Brindisi 35 euro, Trapani-Parla 45 euro, Trapani-Ancona 35 euro, Trapani-Perugia 35 euro, Trapani-Napoli 35 euro. Il bando di Trapani è già in pubblicazione. Non c'è ancora la firma, ma arriverà a breve, per il bando di Comiso: qui si parte da un tetto masismo di 38 euro per la tratta Comiso-Roma Fiumicino e di 50 euro per il Comiso-Linate. Le compagnie che parteciperanno al bando potranno fare offerte anche minori su questi prezzi in cambio del sostegno pubblico. In una nota su Facebook il presidente di Airgest, Salvatore Ombra ribadisce: "La notizia della firma, da parte della Ministra delle Infrastrutture, Paola De Micheli, del bando per la continuità territoriale dell'Aeroporto "Vincenzo Florio" di Birgi, rappresenta un primo tassello importante per il nostro territorio, per il quale esprimo soddisfazione. Vi anticipo, a tal riguardo, che a breve ho in programma alcuni incontri interlocutori con altre compagnie aeree per aggiungere altre destinazioni, attese e necessarie. Da cinque mesi il nostro Aeroporto vive una nuova stagione di interventi per recuperare la vitalità dimenticata. Vi comunicherò presto ogni novità. I voli interessanti dal bando, che saranno attivati entro l'estate, riguardano le tratte Trapani-Trieste, Trapani-Brindisi, Trapani-Parma, Trapani-Ancona, Trapani-Perugia, Trapani-Napoli".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 nov 2019

AEROPORTO TRAPANI | Ryanair rinnova la fiducia in Airgest, prevista una crescita del 140%

di mobilita

Nuovo incontro con Ryanair per i vertici di Airgest e nuovi passi avanti verso il risanamento dello scalo Vincenzo Florio di Trapani Birgi. Il presidente Salvatore Ombra ed il responsabile amministrazione e finanza della società di gestione dell’aeroporto, Dario Sorbello, lo scorso 6 novembre hanno avuto, a Milano, un meeting con i responsabili del vettore aereo irlandese.Ryanair «Il vettore irlandese ha apprezzato i segnali tangibili del territorio, con il parziale rientro dal debito. Pronti ad una programmazione pluriennale». A partire dal maggio 2020 al via le rotte in continuità territoriale", ha affermato Salvatore Ombra. «È stato un passaggio utile per confrontarsi sui dettagli della nostra collaborazione futura e sulla concretezza del nostro progetto – ha spiegato il presidente Salvatore Ombra -. Ryanair ha manifestato attenzione e soddisfazione nell’accogliere un progetto duraturo che potrà portare ad una programmazione pluriennale, per una crescita prevista del 140%, resa possibile anche grazie agli strumenti messi a disposizione dalla Regione siciliana. Hanno apprezzato i segnali tangibili dati dal territorio, con il rientro, seppur parziale, dal debito pregresso, ritrovando un partner industriale affidabile. Sul fronte della continuità territoriale per le rotte Napoli, Brindisi, Ancona, Perugia, Parma e Trieste,grazie alla capillare azione posta in essere, negli ultimi mesi, dal consiglio di amministrazione di Airgest e di tutta la struttura, sono stati definiti gli adempimenti propedeutici all’avvio dei collegamenti in continuità territoriale per il triennio 2020-2022. Dopo il confronto con la Regione siciliana, il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, Mit e la Commissione europea, sarà indetta la conferenza di servizi che consentirà la pubblicazione dei bandi di gara per l’affidamento dei collegamenti in OSP (Oneri di servizio pubblico). le rotte potrebbero essere operative entro maggio 2020.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 ott 2019

Aeroporti siciliani, presto a bando 6 nuove rotte sociali per la Sicilia

di mobilita

Oggi in IV Commissione, Territorio Ambiente e Mobilità, la Presidente On. Savarino, ha convocato il Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’aeroporto di Trapani, dott. Ombra, e quello di Lampedusa, dott. Tafuri, per discutere sia del rilancio del Turismo nell'Isola, sia per garantire la continuità territoriale  per tutti i siciliani che vivono e lavorano fuori dalla Sicilia. "Il governo Musumeci sta finalmente attivando tutti questi fondi, - ha affermato la Presidente On. Savarino - a breve andranno a bando 6 nuove rotte sociali per la Sicilia, Trapani e Comiso. Quella di oggi è solo una serie di audizioni programmate sul tema aeroporti, in alcune circostanze siamo stati chiamati a porre rimedio a gravi situazioni, e lo abbiamo fatto con senso di responsabilità, ma non basta coprire buchi, serve lanciare una proposta  politica chiara e netta per mettere ordine a questo settore, senza protagonismi di alcuni scali in danno di altri, e l’unico modo per abbattere i costi ed essere veramente competitivi, è mettere in sinergia e collaborazione tutti".  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 set 2019

Hellofly inaugura il nuovo volo Trapani Birgi-Napoli Capodichino

di mobilita

Inaugurato il volo Trapani Birgi Napoli Capodichino gestito da Hellofly Presenti per la compagnia Hellofly al volo inaugurale il comandante e Ceo Teodosio Longo, Maria Di Simone, socia e responsabile commerciale e booking, Paolo Amodeo, flight operations manager, per Airgest il direttore generale Michele Bufo, il responsabile Operations Caterina Curatolo, la responsabile Terminal, Gabriella Bosco. Operativo da oggi, venerdì 20 settembre, data del volo inaugurale, gestito dalla compagnia maltese Hellofly, impegnata molto nell’attività charteristica, legata alla holding Malta fly e che lavora molto con le squadre di calcio, prevede una partenza, per tutto settembre da Trapani alle 15,00 con arrivo alle 16,10 e il ritorno da Napoli alle 17,00 con arrivo alle 18,10 il venerdì è il lunedì. Ad ottobre, sempre il venerdì ed il lunedì, con partenza da Trapani alle 8,10 e arrivo alle 9,20 e ritorno da Napoli Capodichino alle 10,05 e arrivo alle 11,15. Tariffe a partire da 55€ solo andata, tasse incluse, allo scopo di lanciare la tratta, e capire la domanda. In più ci sono agevolazioni sul parcheggio in aeroporto a Trapani, al costo di soli 3 euro, presentando la carta di imbarco alla cassa. L'aeromobile è un saab 340 da 33 posti e copre la distanza in circa un’ora. I voli sono operati dalla compagnia dell’Estonia NYAXIR. Acquisti su www.hellofly.it “Inaugurare un nuovo volo è un’abitudine che, qui all’aeroporto di Trapani Birgi, vogliamo assolutamente fare diventare un vizio - commenta il presidente Airgest Salvatore Ombra -. Collegare Trapani a Napoli in giornate e con orari business è un passo importante per estendere gli interessi commerciali del territorio. Ci aspettiamo una risposta positiva data la sensibilità dei nostri concittadini alle sorti dell’aeroporto, mostrata attraverso i social, i comitati e le manifestazioni pubbliche. Ora hanno la possibilità anche di farlo attraverso l’acquisto di un biglietto semplicemente per fare una passeggiata a Napoli e acquistare una mozzarella. Il sostegno a iniziative come queste ci permetterà di moltiplicarle, rendendo l’aeroporto forte ed economicamente autosufficiente”. “Un’iniziativa di un imprenditore coraggiosa - commenta il direttore generale di Airgest, Michele Bufo - a cui abbiamo dato tutto il nostro supporto perché qui a Trapani facciamo volare i sogni e i progetti anche delle compagnie più giovani”. “Siamo vogliosi di confermare la tratta e andare avanti. Non ci manca il coraggio, speriamo che la domanda ci sia e che, anche grazie al supporto che abbiamo avuto da Airgest, i due voli settimanali possano diventare tre o quattro. Stiamo valutando anche altre rotte, verso la Puglia, in particolare su Brindisi e a restituire la continuità che a Trapani c’era con Malta, operata in passato da Ryanair”. Rosalia D’Ali presidente del distretto turistico Trapani Western Siciliy che ha preso parte al decollo del primo volo per Napoli ha commentato: “L’inaugurazione di un volo è un fatto e di fatti abbiamo bisogno. Per questo siamo a fianco dell’iniziativa di Hellofly e dell’aeroporto di Birgi a sostegno della promozione del territorio. Con Napoli, poi, c’è sempre stato un feeling e possiamo rafforzare questo legame. Come distretto turistico faremo qualche iniziativa digitale anche nel napoletano per far sì che anche da lì arrivino turisti nella nostra terra a loro così affine”.

Leggi tutto    Commenti 0