Articolo
18 mar 2017

Ecco i 4 pilastri del nuovo piano commerciale di Alitalia

di Alberto Garbin

Il Cda di Alitalia ha approvato il nuovo piano industriale per il quinquennio 2017-2021. Il nuovo piano prevede che l 'Alitalia, entro la fine del 2019, ridurrà i costi - operativi e del lavoro - per 1 miliardo di euro. Nello stesso arco temporale è previsto un aumento dei ricavi pari al 30%, dagli attuali 2,9 miliardi a 3,7 miliardi entro la fine del 2019. SI baserà su 4 pilastri fondamentali: 1) RIVISITAZIONE DEL MODELLO DI BUSINESS - Gli aerei narrow body per i collegamenti di breve e medio raggio voleranno di più e offriranno più posti. Verrà introdotto un nuovo servizio di acquisti a bordo insieme a tariffe più convenienti. Il tutto nell'ottica di incrementare i ricavi e ridurre significativamente i costi. 2) RIDUZIONE DEI COSTI E INCREMENTO DELLA PRODUTTIVITA' - Le compagnie aeree low cost attualmente detengono il 47% della quota di mercato nel trasporto aereo italiano. E' il dato più alto di penetrazione che si registra in Europa. Sono già in corso negoziazioni con numerosi fornitori per rivedere i contratti e, conseguentemente, avvicinare i costi a livelli paragonabili a quelli dei concorrenti. La rinegoziazione sta avvenendo con aziende di settori chiave per la Compagnia, come quelle del leasing aereo, dei sistemi di distribuzione globale dei biglietti, del catering di bordo, dei servizi di assistenza a terra e in aeroporto. 3) OTTIMIZZAZIONE DEL NETWORK E DELLE PARTNERSHIP - Entro il 2018 Alitalia riequilibrerà la sua flotta di breve e medio raggio (narrow body), riducendola di 20 aerei. Crescerà al contempo l'utilizzo medio della flotta, aumentandone la produttività in particolare sulle tratte di breve e medio raggio. Alitalia prevede inoltre di incrementare il numero dei suoi voli dall'Italia verso le Americhe - uno dei mercati in cui la Compagnia prevede i migliori margini di crescita - e di consolidare la propria offerta su Milano Linate, in Sicilia e in Sardegna. La Compagnia intende infine rivedere la propria posizione sulle rotte transatlantiche allo scopo di aumentare le frequenze dei collegamenti esistenti e aggiungere nuove destinazioni nelle Americhe. 4) SVILUPPO DI NUOVE INIZIATIVE COMMERCIALI - Sfruttando gli investimenti in tecnologia per incrementare i ricavi. Negli ultimi due anni, Alitalia ha investito 200 milioni di euro in nuove tecnologie, cruciali per incrementare l'efficienza e la produttività e generare ulteriori opportunità di ricavi.

Leggi tutto    Commenti 0