Articolo
18 mag 2020

Trenitalia | Su Frecciarossa e Frecciargento safety kit gratuito

di Fabio Nicolosi

A bordo di Frecciarossa e Frecciargento sarà distribuito a partire da oggi, lunedì 18 maggio, un safety kit gratuito che include una mascherina, gel igienizzante per mani, guanti in lattice e poggiatesta monouso. Si tratta, come riferisce il relativo comunicato stampa, della nuova accoglienza di Trenitalia a bordo treno per tutti i passeggeri, nel secondo step della Fase 2 dell’emergenza sanitaria. “La priorità per il Gruppo Ferrovie dello Stato e Trenitalia è la tutela della salute delle persone, viaggiatori e dipendenti, come dimostra anche il nuovo criterio a scacchiera per la prenotazione dei posti a sedere”, si legge nella nota, stando alla quale sui treni ad alta velocità di Trenitalia i passeggeri potranno visualizzare le informazioni sulle attività e i processi di pulizia e sanificazione inquadrando con lo smartphone il codice a barre posizionato sui tavolini. L’impegno del Gruppo, prosegue la nota, è “continuare ad avere la massima attenzione alle esigenze delle persone, salute e igiene prima di tutto, e offrire un numero di collegamenti congruo alla richiesta di mobilità di questo periodo, tenendo conto della disponibilità dei posti al 50 per cento”. Proprio dal secondo step della Fase 2, si legge nel documento, sono a disposizione dei viaggiatori oltre 4.400 corse regionali, 38 Frecce e 20 InterCity, in netto aumento rispetto alle precedenti settimane. Sono poi allo studio, prosegue la nota, anche soluzioni digitali che garantiranno ai passeggeri di effettuare il check-in in autonomia, senza alcun contatto con il personale a bordo treno. Inoltre, sarà presto disponibile una funzione sui sistemi di Trenitalia che consentirà ai viaggiatori dei treni regionali di avere informazione sulla frequentazione di ciascuna corsa e, quindi, dei posti disponibili. Il Gruppo Ferrovie dello Stato ricorda infine che tutti i passeggeri devono indossare sempre la mascherina protettiva (è fortemente consigliato indossare anche guanti mono uso); rispettare la distanza di sicurezza indicata dalle autorità sanitarie e le indicazioni e le informazioni presenti a bordo dei treni e nelle stazioni; essere collaborativi con il personale ferroviario e quello in stazione, utilizzando percorsi e porte di ingresso e uscita dai treni come indicato dai pannelli informativi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 apr 2020

EUvsVirus, FS Italiane partecipa alla sfida digitale contro il Covid-19

di mobilita

Condividere su una piattaforma digitale idee e progetti innovativi con un unico obiettivo: trovare soluzioni per sostenere il futuro sociale ed economico dell'Europa e del mondo dopo la pandemia. A lanciare la sfida è la Commissione Europea attraverso il primo hackathon paneuropeo online EUvsVirus, in programma dal 24 al 26 aprile. FS Italiane accoglie la sfida e partecipa alla tre giorni in cui circa 20mila persone di oltre 30 Paesi sono pronte a condividere le proprie esperienze nel campo dell'innovazione e della digitalizzazione dando un contributo rispetto a diversi temi divisi in 5 macro challenge: Health & Life, Business Continuity, Social & Political Cohesion, Remote Working & Education, Digital Finance. I partecipanti potranno anche indicare nuovi temi sui cui confrontarsi. Nell'ambito della sfida Business Continuity il Gruppo con le sue persone è pronto a condividere il proprio know how nel campo della mobilità con idee per realizzare nuovi e resilienti modelli di business nel settore turistico. Nella challenge dedicata al lavoro da remoto e all'educazione gli sfidanti di FS si confronteranno con gli altri partecipanti su metodi e strumenti di e-learning per la formazione a distanza e smart working. Le idee e i progetti più innovativi saranno selezionati da una giuria e condivisi attraverso la nuova piattaforma Covid del Consiglio Europeo dell'Innovazione (EIC).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 apr 2020

LAZIO | Sospeso il servizio viaggiatori nella stazione FS di Fondi-Sperlonga

di Antonio Somigliato

Le Ferrovie dello Stato, tramite il loro canale di infomobilità, informano che a partire da oggi 06/06/2020 è disposto che i treni Regionali della relazione Roma - Formia - Napoli non fermano per servizio viaggiatori nella stazione di Fondi-Sperlonga. Il provvedimento è stato preso in seguito al prolungamento del lockdown totale per la prevenzione e gestione dell'emergenza sanitaria da Covid-19 nel Comune di Fondi (LT), così come già disposto nell'ordinanza della Regione Lazio n. 4238 del 19/03/2020. Per sopperire alle necessità di mobilità impellenti da e per il Comune, è stato attivato un call center gratuito al numero verde 800 89 20 21.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 apr 2020

FS Italiane: nel 2019 ricavi per 12,4 miliardi e un utile netto di 584 milioni di euro

di mobilita

È un bilancio da record quello conseguito nel 2019 dal Gruppo FS Italiane.  L’utile netto raggiunge i 584 milioni di euro, con un + 4,5% rispetto al 2018, grazie a ricavi operativi che raggiungono i 12,4 miliardi di euro e conoscono un incremento di 363 milioni. Gianfranco Battisti, alla guida del Gruppo dall’estate del 2018, saluta con giustificato orgoglio questi risultati, ringraziando i tanti ferrovieri che si sono impegnati per conseguirli e che lo sono, in questi giorni, per affrontare l’emergenza pandemia da Covid-19. “Se il 2019 è stato l’anno migliore della storia del Gruppo Ferrovie dello Stato per ricavi e utile netto, senza operazioni straordinarie, lo dobbiamo a una crescita dei ricavi ricorrenti e a una continua attenzione alla razionalizzazione dei costi, frutto di un grande lavoro di squadra. Tutto questo mettendo sempre la persona al centro di ogni scelta industriale e con la determinazione di migliorare il nostro business in Italia e nel mondo nel rispetto di quei principi guida, legati alla sostenibilità, contenuti nel nostro Piano industriale 2019 – 2023. A tal fine – ha concluso Battisti -  siamo già pronti a ripartire, terminata l’emergenza Coronavirus, con un piano straordinario di accelerazione degli investimenti in infrastrutture ferroviarie e stradali per oltre 20 miliardi di euro entro il 2020”. Tutti i principali economics del Bilancio 2019 approvato oggi dal cda di Fs Italiane parlano in maniera univoca. L’EBITDA aumenta del 5,4% e si attesta a 2,6 miliardi con un EBITDA Margin indicatore che misura l’efficienza e la produttività, che raggiunge il 21% e pone il Gruppo FS Italiane al top in Europa e nel mondo nel suo settore. A questi risultati contribuiscono le ottime performance dei ricavi da servizi di trasporto che raggiungono i 7,6 miliardi di euro con un incremento di fatturato che abbraccia tutti i settori. Quello passeggeri di Trenitalia aumenta complessivamente di 150 milioni di euro, quello su strada, invece, con Busitalia come capofila, conosce una crescita di 62 milioni, mentre il comparto merci su ferro e logistica, gestito dal Polo Mercitalia, sale di 17 milioni, un milione di ricavi in più, infine, per il settore navigazione. A dare soddisfazioni è anche il ramo infrastrutture del Gruppo FS che, con Rete Ferroviaria Italiana e Anas, chiude in positivo per 308 milioni di euro e pure le controllate estere, tra cui si segnala Netinera Deutschland, operativa in Germania nel trasporto passeggeri – che realizza a fine anno un risultato netto pari a 293 milioni di euro. Va inoltre registrata la robusta accelerazione, in particolare nella seconda parte del 2019, negli investimenti tecnici che, con 8,1 miliardi di euro complessivi e una crescita dell’8,4% rispetto al 2018, confermano FS come primo gruppo industriale nazionale per investimenti realizzati in Italia. Non a caso il valore economico distribuito dal Gruppo nel 2019, tra spese operative per beni e servizi e pagamento del personale, ammonta a 10,2 miliardi, tanto che le attività e gli investimenti hanno contribuito alla crescita dell’economia italiana per 1,4 punti percentuali di PIL. Una crescita sostenibile e rispettosa degli equilibri economici, sociali e ambientali, come testimoniano la forte riduzione di emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera, grazie anche all’arrivo di nuovi e più ecologici treni regionali, con emissioni di green bond per 700 milioni per sostenerne l’acquisto. Quello verso una crescita e uno sviluppo sostenibile è un impegno che anima il Gruppo FS Italiane anche guardando al futuro del Paese, quando la minaccia pandemica da Coronavirus sarà rientrata. E occorrerà una forte spinta per ripartire, ponendo sempre la persona, dipendenti e clienti, al centro di ogni attenzione. A tale proposito è sempre l’amministratore delegato Battisti a dettare la linea: “FS Italiane si sta preparando alla fase post-pandemica mettendo a punto strategie adeguate ad un mondo destinato inevitabilmente a cambiare, con modalità di viaggiare che saranno diverse da quelle alle quali siamo abituati. Lavoriamo quindi – ha precisato Battisti -  a innovative misure preventive per cristallizzare nelle persone il principio della sicurezza sanitaria nei viaggi, a rielaborare la customer experience, valorizzando meglio i canali digitali. Tutto ciò per tornare a un normale funzionamento della società e dell’economia e ripartire con una crescita sostenibile, che sappia integrare la transizione verde e la trasformazione digitale”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 dic 2019

FS Italiane, in viaggio il 40esimo Frecciarossa 1000 dotato di Wi-Fi Fast

di mobilita

Una connessione web stabile e veloce sulle Frecce Trenitalia è sempre più una utile e comoda realtà. Sono da oggi infatti 40 i Frecciarossa 1000 attrezzati con l’innovativo “sistema multioperatore”, che garantisce una navigazione efficace e continuativa. A marzo il sistema sarà presente su tutti i 50 Frecciarossa 1000 e verrà progressivamente esteso su tutti i Frecciarossa. Dal giugno scorso la società di trasporto di Ferrovie dello Stato ha infatti avviato sui treni ad alta velocità l’installazione del sistema multi-modem e multioperatore, che consente di aggregare la capacità di banda 3G e 4G degli operatori telefonici assicurando una navigazione internet più veloce e stabile. Il nuovo sistema compensa l’assenza di segnale di un operatore telefonico in una zona della linea ferroviaria con quella di altri operatori. Già presente sull’80% dei Frecciarossa 1000 e su tutti i Frecciargento 700, la tecnologia Wi-Fi Fast è stata valutata positivamente dalle persone in viaggio su questi treni. Dal 2020 il Wi-Fi Fast sarà installato anche sui Frecciarossa 500, sui quali è già stato potenziato il Wi-Fi con l’aggiornamento dei modem mono-operatore, per consentire di passare dalla navigazione 3G a quella 4G. L’ottimizzazione degli investimenti per migliorare i servizi internet sui treni presuppone piani di miglioramento dell’infrastruttura, con l’estensione del segnale 4G anche in galleria, e l’impegno degli operatori telefonici con il potenziamento della copertura radiomobile lungo le linee AV, in area urbana ed extra-urbana. A bordo dei Frecciarossa è inoltre attivo, in via sperimentale, un servizio di contenuti in realtà aumentata che tramite visori permette un’esperienza immersiva nella quale è possibile simulare e ritrovarsi alla guida del Frecciarossa.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 nov 2019

Alitalia, si attendono le valutazioni dei Commissari straordinari in merito alle iniziative da intraprendere

di mobilita

Il Consiglio di Amministrazione di FS Italiane, riunitosi il 20 novembre, ha esaminato le posizioni espresse dai potenziali partner industriali in merito all'eventuale offerta relativa all'operazione Alitalia, in vista del termine del 21 novembre assegnato dai Commissari straordinari. Sono state esaminate le comunicazioni inviate nei giorni scorsi da Delta, che a seguito del lavoro congiunto condotto negli scorsi mesi ha confermato la disponibilità a partecipare all'equity della nuova compagnia, nonché la lettera trasmessa ieri da Lufthansa, con cui si sono tenuti incontri nelle ultime settimane. In proposito, pur prendendo atto degli elementi positivi contenuti in tali comunicazioni, si nota che Lufthansa ha prospettato la disponibilità ad un accordo commerciale, ma non ad un ingresso immediato nell'equity della nuova Alitalia. Inoltre, con il comunicato stampa emesso ieri, Atlantia ha reso noto che allo stato non si sono ancora realizzate le condizioni necessarie per l'adesione al progetto, ferma la disponibilità a proseguire il confronto per l'individuazione del partner industriale. Pertanto, il CdA di FS Italiane, confermando l'impegno e la disponibilità dell'azienda a proseguire le negoziazioni per il costituendo consorzio, per cui ad oggi non sono ancora maturate le condizioni necessarie, attende le valutazioni dei Commissari straordinari in merito alle iniziative da intraprendere.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 nov 2019

FS Italiane: altre 400 nuove assunzioni in Trenitalia entro il 31 dicembre 2019

di mobilita

Ferrovie dello Stato Italiane continuano ad assumere giovani. Saranno 400 le nuove assunzioni in Trenitalia entro il 31 dicembre 2019 su tutto il territorio nazionale e riguarderanno personale a bordo dei treni, addetti alla manutenzione e agenti di vendita e assistenza. I nuovi arrivi si aggiungono alle 1750 assunzioni già avvenute in Trenitalia dall'inizio del 2019 e porteranno a oltre 4mila il numero dei giovani assunti dalle società del Gruppo nell'anno in corso. Si tratta di un ulteriore e importante passo verso uno dei più sfidanti obiettivi del piano d'impresa 2019-2023 del Gruppo FS Italiane, che prevede 15mila assunzioni dirette in cinque anni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 ott 2019

Il Consiglio di Amministrazione di FS Italiane ha deliberato la disponibilità su Alitalia

di mobilita

Il Consiglio di Amministrazione di FS Italiane riunitosi in data odierna ha deliberato la disponibilità a proseguire il confronto per la definizione di un Piano industriale condiviso, solido e di lungo periodo volto a valutare la formulazione di un’offerta finale per l’acquisto da Alitalia SAI S.p.A. in Amministrazione Straordinaria e Alitalia Cityliner S.p.A. in Amministrazione Straordinaria dei complessi aziendali a queste ultime facenti capo, con la partecipazione anche di una primaria compagnia aerea che apporti competenze commerciali, di network, operative, tecniche, di gestione e di management, che si impegni a condividere e far proprio il Piano industriale oltre a sottoscrivere una quota di capitale nella Newco. La partecipazione di FS Italiane non può quindi prescindere da ulteriori approfondimenti in merito: alla definizione di un assetto azionario di Newco che veda FS Italiane come socio di minoranza; alla individuazione di un Partner industriale che partecipi al capitale della Newco con una quota significativa; al raggiungimento di un accordo sull’assetto di governance e sul Top Management della Newco con gli altri soci; alla definizione finale del Piano industriale della Newco, condiviso e fatto proprio dal Partner industriale che dovrà assumere un ruolo determinante nella responsabilità di gestione ed implementazione dello stesso. Condizioni che FS Italiane ritiene possano essere soddisfacentemente superate con ulteriori sessioni di lavoro. Da ultimo è stata sottolineata l’importanza che venga trovata adeguata soluzione ad alcune tematiche di contesto, essenziali per consentire la formulazione di un’offerta vincolante, tra le quali: l’esigenza che l’Amministrazione Straordinaria sia messa in condizione di gestire i complessi aziendali fino al closing dell’operazione e il necessario turnaround organizzativo, anche attraverso idonei strumenti di mitigazione sociale; la clearance comunitaria in merito ai provvedimenti finanziari adottati in favore di Alitalia; le iniziative istituzionali necessarie per consentire ad Alitalia l’armonico sviluppo del Piano industriale a condizioni di mercato.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 ott 2019

FS Italiane celebra i 180 anni della Napoli – Portici

di mobilita

Nasceva nell'ottobre del 1839 la prima ferrovia del nostro Paese. Quando il primo treno percorreva sbuffante il suolo italiano trainato da una locomotiva a vapore. Ferrovie dello Stato Italiane celebra la Napoli - Portici alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che a bordo dello storico convoglio presidenziale ha percorso la linea inaugurata da Re Ferdinando II di Borbone con il primo viaggio della storia d’Italia. Presenti il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Luigi Di Maio, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, e l’amministratore delegato e direttore generale del Gruppo FS Italiane, Gianfranco Battisti. Nel suo intervento a Portici Mattarella ha ricordato il ruolo fondamentale delle Ferrovie e dei ferrovieri nella vita collettiva, che si sviluppa e procede attraverso l’azione quotidiana di tante persone sconosciute e servitori dello Stato e della nostra comunità, come i due agenti della Polizia assassinati ieri a Trieste. Al Museo Ferroviario Nazionale di Pietrarsa della Fondazione FS Italiane il Capo dello Stato ha scoperto la targa celebrativa dei 180 anni della prima linea ferroviaria nella Penisola.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 set 2019

FS Italiane e la 18a Settimana Europea della Mobilità

di mobilita

Un’occasione per riflettere sull’importanza di una mobilità sostenibile, accessibile, inclusiva, intermodale. A vantaggio del benessere individuale e di tutta la collettività. È la Settimana Europea della Mobilità, dal 16 al 22 settembre, giunta alla 18esima edizione. Il Gruppo FS Italiane, che con una sua delegazione è stato accolto pochi giorni fa da Papa Francesco in Vaticano nella ricorrenza dei dieci anni dell’Alta Velocità ferroviaria, ha da tempo raccolto l’invito del santo Padre facendo della sostenibilità ambientale, sociale ed economica uno dei principali fari della sua azione. Ferrovie dello Stato Italiane, in collaborazione con il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sostiene quindi quest’occasione di sensibilizzazione internazionale su un tema così delicato, con evidenti ricadute anche sul fronte dei cambiamenti climatici globali. E dal momento che il tema dell’edizione 2019 dell’iniziativa è Safe walking cycling - walk with us! - un occhio di riguardo sulla sicurezza del camminare e utilizzare la bicicletta e sui vantaggi per l’ambiente e la salute, a testimonianza di questo impegno, venerdì 20 settembre tanti dipendenti della sede centrale del Gruppo FS Italiane di Piazza della Croce Rossa e della sede di Ferservizi di via Tripolitania a Roma hanno accolto l’invito di Mobility Manager a raggiungere il luogo di lavoro con le due ruote ricevendo poi un gadget e un attestato di partecipazione alla Settimana Europea della Mobilità. Il benessere delle persone, al centro di ogni strategia di FS Italiane e di tutti i suoi stakeholder, è l’elemento che unisce i pilastri del Piano Industriale 2019-2023,  e traguarda al futuro condividendo gli obiettivi fissati dall’Onu per lo sviluppo sostenibile, come l’incremento dello shift modale a favole della mobilità collettiva e condivisa, e la realizzazione di una sempre maggiore ed efficace integrazione ecologica tra diversi mezzi di trasporto. Un percorso che procede forte dell’investimento di 6 miliardi di euro per i nuovi treni regionali - tra cui i Rock e i Pop ad alta efficienza energetica e quasi del tutto riciclabili - anche grazie all’emissione di green bond; il Frecciarossa 1000, brand di punta di Trenitalia, e l’acquisto di nuovi bus a emissioni zero. A tutto questo si accompagnano gli oltre 55 miliardi investiti per il miglioramento delle infrastrutture e dei servizi; circa 20 milioni di tonnellate di anidride carbonica in meno emesse nell’atmosfera per la preferenza del treno rispetto all’auto privata; 18,5 milioni di ore risparmiate nei viaggi grazie all’Alta Velocità, che in dieci anni ha rivoluzionato in meglio le abitudini di cittadini, viaggiatori e turisti; 80 miliardi di euro distribuiti agli stakeholder tra acquisto di beni e servizi, stipendi, remunerazione ai finanziatori, pagamento di imposte; la progressiva trasformazione delle stazioni in hub intermodali, cuori pulsanti delle città.

Leggi tutto    Commenti 0