Articolo
01 lug 2019

Il risarcimento danni per volo cancellato è un diritto dei passeggeri: cosa fare in questi casi?

di mobilita

Nel momento in cui le compagnie aeree decidono di cancellare dei voli, hanno dei doveri nei confronti dei passeggeri: lo sanciscono la legge e la carta dei diritti del passeggero Può capitare che le compagnie aeree siano costrette, oppure decidano, di cancellare dei voli aerei. Queste situazioni possono essere particolarmente disagevoli per i viaggiatori che si devono spostare per lavoro oppure che avevano prenotato da tempo una vacanza.   I portavoce dei diritti dei passeggeri L’ENAC, Ente nazionale dell’aviazione civile, ha redatto la carta dei diritti del passeggero basata sulle principali normative che regolano la materia. Per l’Europa il testo di riferimento è il Regolamento CE 261/2004 mentre competenza internazionale la vanta la Convenzione di Montreal, firmata da più di 120 Paesi nel mondo. La carta dei diritti del passeggero è nata con lo scopo di fornire ai viaggiatori un comodo e semplice strumento di informazione per metterli al corrente dei loro diritti.   Come chiedere il risarcimento danni per il volo cancellato? Questa è anche la missione di AirHelp, azienda specializzata nella tutela dei diritti del passeggero che si impegna nell’informare i passeggeri nonché ad assisterli nel momento in cui necessitano di far valere i propri diritti. È infatti possibile chiedere il risarcimento danni per volo cancellato su AirHelp con una semplice procedura guidata disponibile dal loro portale web.   Voli cancellati con preavviso Per quanto riguarda la legislazione dell’Unione Europea, esiste un giusto preavviso che le compagnie aeree devono osservare per non incorrere nel risarcimento danni per volo cancellato. In generale, il preavviso ritenuto accettabile è di 14 giorni. Tuttavia, la compagnia aerea non è tenuta al risarcimento danni anche in altri casi. Può infatti avvisare i passeggeri con 7 e 13 giorni di preavviso ma, al contempo, offrire un volo alternativo con determinate caratteristiche che non lo rendono dissimile dal volo originario. Un altro caso in cui il preavviso è considerato soddisfacente si ha nel momento in cui la comunicazione da parte della compagnia aerea avviene meno di 7 giorni prima della partenza, però il volo proposto parte al massimo un’ora prima del volo cancellato e arriva non più di 2 ore dopo. Queste circostanze considerano il fatto che il cambio del volo non andrebbe ad incidere in modo sostanziale sul programma di viaggio.   Cancellazione dei voli per cause eccezionali Le cause eccezionali sono quelle situazioni che non rientrano in nessun modo nell’attività ordinaria della compagnia aerea e che sfuggono completamente al suo controllo. Le principali cause straordinarie a cui ci si può trovare di fronte sono: condizioni metereologiche che impediscono di portare a termine un volo in sicurezza, problemi di sicurezza generati da fattori esterni, problemi di instabilità politica e atti di terrorismo oppure scioperi. In questi casi le compagnie aeree, sia europee che internazionali, non sono tenute al risarcimento danni per volo cancellato in quanto non dipende da un loro disservizio. Cancellazione del volo non comunicata o comunicata con ritardo I voli all’interno dell’Unione Europea che siano stati cancellati con tempistiche differenti da quelle esposte prima, conferiscono ai passeggeri il diritto al risarcimento per mancanza di un congruo preavviso o della proposta di un volo sostitutivo a ridosso dell’orario originale prestabilito. Diverso è il caso dei voli internazionali, i quali ricevono minore tutela rispetto a quelli effettuati all’interno dell’Unione Europea. In questo caso, i passeggeri possono solamente chiedere il risarcimento dei danni causati direttamente dalla cancellazione del volo.   Diritto di risarcimento danni per volo cancellato Il primo diritto che possono esperire i passeggeri di voli cancellati è proprio quello del risarcimento. L’importo dello stesso, per i voli intracomunitari, varia da 250 a 600 euro in base alla lunghezza della tratta e alle ore di ritardo che si sono accumulate. Nel caso di voli internazionali, la giurisdizione cambia da Paese a Paese. Negli USA il risarcimento dei danni viene stabilito direttamente dalle compagnie aeree non essendoci, una regola fissa ed uguale per tutti. Gli altri diritti dei passeggeri Oltre al diritto di risarcimento danni per volo cancellato, i passeggeri dei voli aerei godono di altri diritti. È bene conoscerli per farli valere nel momento del bisogno. Il primo diritto che i passeggeri devono chiedere quando si trovano in aeroporto nell’attesa di un volo alternativo, è il diritto all’assistenza. Le compagnie aeree sono infatti tenute a garantire cibo e bevande, accesso alle comunicazioni, disponibilità alla prenotazione di un hotel o di mezzi di trasporto di cui devono farsi carico. Il diritto all’assistenza è obbligatorio sia per voli all’interno dell’UE sia per i voli internazionali. Se non è possibile recuperare la piena cifra del biglietto di un volo intracomunitario, vi sono casi in cui i passeggeri possono vantare il diritto ad un rimborso, anche parziale, sulla base della previsione di voli di ritorno o alternativi. I passeggeri hanno, inoltre, diritto ad un aumento o ad una riduzione delle tariffe dei voli alternativi in relazione al prezzo che hanno pagato per il biglietto originario. In generale, anche nel caso in cui la compagnia aerea riprogrammi il volo ad un orario diverso ma nel medesimo giorno, la sua responsabilità è correlata al numero di avvisi che fornisce ai viaggiatori stessi. Per poter avviare una pratica di risarcimento danni per volo cancellato è sufficiente andare sul sito di AirHelp e seguire la procedura guidata per scoprire se è possibile recuperare l’investimento fatto per un volo che non è andato a buon fine.          

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 giu 2019

American Airlines estende le cancellazioni per il 737 MAX fino al 3 settembre

di mobilita

American Airline rimane fiduciosa che gli imminenti aggiornamenti software per il Boeing 737 MAX, insieme ai nuovi elementi di addestramento che Boeing sta sviluppando in coordinamento con i partner sindacali, porteranno presto alla ricertificazione dell’aeromobile. La compagnia è in continuo contatto con la Federal Aviation Administration (FAA), il Department of Transportation (DOT), il National Transportation Safety Board (NTSB) e altre autorità di regolamentazione, e si dice soddisfatta dei progressi finora compiuti. In aprile, American aveva esteso le cancellazioni per il MAX fino al 19 agosto. Ora li sta estendendo fino al 3 settembre in modo che i clienti e membri del team possano pianificare in modo più affidabile il loro prossimo viaggio con American. In totale, circa 115 voli al giorno saranno cancellati fino al 3 settembre.  Non tutti i voli precedentemente programmati con il MAX verranno annullati, poiché la compagnia prevede di sostituirlo con altri tipi di aeromobili. In totale, circa 115 voli saranno cancellati al giorno. Un volo che non è stato programmato come un volo MAX potrebbe essere annullato per consentire al team di coprire una rotta MAX con un altro aeromobile. L’obiettivo è ridurre al minimo l’impatto sul minor numero di clienti. L’American’s Reservations team contatterà i clienti interessati direttamente tramite e-mail o telefono. I clienti che hanno prenotato tramite un agente di viaggio saranno contattati direttamente dalla loro agenzia. Se un volo viene cancellato e un cliente sceglie di non essere riprenotato, può richiedere un rimborso completo visitando aa.com/refunds.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 ago 2018

Sciopero Ryanair, cancellati 400 voli, a terra 55mila passeggeri

di mobilita

Disagi per circa 55 mila passeggeri si stanno verificando a causa dello sciopero di 24 ore dei piloti Ryanair di 5 Paesi europei, Belgio, Svezia, Irlanda, Germania e Olanda Nel complessivo sono stati cancellati 400 voli, un sesto dei 2.400 previsti e i maggiori disagi si stanno verificando per i passeggeri in partenza dagli aeroporti tedeschi, dove sono stati cancellati 250 voli. Il piloti chiedono nuovi contratti con aumenti retribuzioni e migliori condizioni d’impiego dopo che la compagnia ha riconosciuto le organizzazioni dei piloti circa da un anno. “Siamo estremamente dispiaciuti per i passeggeri che saranno colpiti. La responsabilità è del management di Ryanair – ha detto il presidente del sindacato tedesco Cockpit, Martin Locher – non vediamo da parte di Ryanair la volontà di impegnarsi in una vera contrattazione salariale”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 mar 2018

Sciopero 8 marzo, disagi per treni, aerei, metro e autobus

di mobilita

Per domani 8 marzo è stato programmato uno sciopero generale che riguarderà ben 70 paesi in tutto il mondo promosso da tutti i movimenti femminili contro ogni forma di discriminazione di genere. Lo sciopero interesserà anche il settore dei trasporti, sia il trasporto pubblico locale, quello ferroviario e aereo. Trenitalia ha fatto sapere che circoleranno regolarmente le Frecce di Trenitalia. Per gli altri treni nazionali le ripercussioni dovrebbero essere limitate, le modifiche alla programmazione possono essere consultate nella sezione "In caso di sciopero" del sito Trenitalia. Saranno inoltre assicurati i collegamenti fra Roma Termini e l’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino. Per i treni regionali, il cui programma potrà essere oggetto di alcune modifiche, sono garantiti i servizi essenziali assicurati per legge nei giorni feriali, nelle fasce orarie più frequentate dai viaggiatori pendolari (6.00-9.00 e 18.00-21.00). Per il settore del trasporto aereo è previsto uno sciopero dalle 00.01 alle 23:59 dell'8 marzo. Il personale SOC. ENAV 4 ore: delle 13.00 alle 17.00; - il personale SOC. ENAV DEL C.A. di Fiumicino 8 ore: dalle 10.00 alle 18.00; - il personale SOCC. MERIDIANA FLY, AIR ITALY E MERIDIANA MAINTENANCE 4 ore : dalle 12.00 alle 16.00; - il personale del gruppo ALITALIA-SAI 24 ore: dalle 00.01 ALLE 23.59; Personale navigante Piloti ed assistenti di volo) gruppo ALITALIA SAI 4 ore: dalle 12.00 alle 16.00;  Qui troverete l'elenco dei voli garantiti A Roma, il sindacato Usb ha indetto uno sciopero di 21 ore da mezzanotte alle 9 di sera per i lavoratori di autobus, metro e tram gestite da Atac: chiuse tutte e tre le linee della metro. Disagi sulle ferrovie Roma-Civitacastellana-Viterbo, chiusa la Roma-Lido, problemi alle linee periferiche gestite dalla società Roma Tpl. Sono comunque previste delle fasce di garanzia fino alle 8.30 e dalle 17 alle 20. A Milano sciopero Atm dalle 8.45 alle 15.00 e dalle 18 a fine servizio. A Torino,sciopero GTT di 24 ore, con fasce di garanzia per le metro e il servizio urbano dalle 6:00 alle 9:00 e dalle 12:00 alle 15:00, per le autolinee extraurbane fino alle 8:00 e dalle 14:30 alle 17:30. A Napoli sciopero di 24 ore, per le linee bus due fasce di garanzia, tra le ore 5:30 e le ore 8:30 e tra le 17 e le 20. A Bologna e Ferrara i disagi alla circolazione si potranno avere dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio. La Tper avverte che potranno "essere chiusi o subire una riduzione dei servizi nel corso dell'intera giornata" biglietterie e sportelli"

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 set 2017

Ryanair | L’1 Ottobre giornata nera, cancellati 54 voli: ecco la lista

di Giulio Di Chiara

Continuano le cancellazioni dei voli Ryanair.  Fino al 31 ottobre verranno cancellati in media 40-50 voli al giorno interessando circa 380 mila i viaggiatori. La normativa in vigore stabilisce che in caso di cancellazione del volo il passeggero ha diritto alla scelta tra tre opzioni: il rimborso del prezzo del biglietto per la parte del viaggio non effettuata, l’imbarco su un volo alternativo quanto prima possibile in relazione all’operativo della compagnia aerea o l’imbarco su un volo alternativo in una data successiva più conveniente per il passeggero. Come ha stabilito la Corte di Giustizia dell’Unione Europea con sentenza dell’11 maggio 2017, la compagnia aerea è tenuta a rimborsi e risarcimenti anche nel caso in cui i biglietti siano stati acquistati tramite agenzie di viaggio online e portali sul Web. La legge prevede che l’indennizzo monetario venga meno quando il passeggero sia stato informato della cancellazione: con almeno due settimane di preavviso; nel periodo compreso tra due settimane e sette giorni prima della data di partenza e nel caso in cui venga offerto un volo alternativo con partenza non più di due ore prima rispetto all’orario originariamente previsto e con arrivo presso la destinazione finale al massimo quattro ore dopo l’orario originariamente previsto; meno di sette giorni prima e nel caso in cui venga offerto un volo alternativo con partenza non più di un’ora prima dell’orario originariamente previsto e con arrivo presso la destinazione finale al massimo due ore dopo l’orario originariamente previsto.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 set 2017

Ryanair, ecco i voli cancellati per i prossimi giorni

di mobilita

Continuano le cancellazioni dei voli Ryanair.  Fino al 31 ottobre verranno cancellati in media 40-50 voli al giorno interessando circa 380 mila i viaggiatori. La normativa in vigore stabilisce che in caso di cancellazione del volo il passeggero ha diritto alla scelta tra tre opzioni: il rimborso del prezzo del biglietto per la parte del viaggio non effettuata, l’imbarco su un volo alternativo quanto prima possibile in relazione all'operativo della compagnia aerea o l’imbarco su un volo alternativo in una data successiva più conveniente per il passeggero. Come ha stabilito la Corte di Giustizia dell'Unione Europea con sentenza dell'11 maggio 2017, la compagnia aerea è tenuta a rimborsi e risarcimenti anche nel caso in cui i biglietti siano stati acquistati tramite agenzie di viaggio online e portali sul Web. La legge prevede che l'indennizzo monetario venga meno quando il passeggero sia stato informato della cancellazione: con almeno due settimane di preavviso; nel periodo compreso tra due settimane e sette giorni prima della data di partenza e nel caso in cui venga offerto un volo alternativo con partenza non più di due ore prima rispetto all'orario originariamente previsto e con arrivo presso la destinazione finale al massimo quattro ore dopo l'orario originariamente previsto; meno di sette giorni prima e nel caso in cui venga offerto un volo alternativo con partenza non più di un'ora prima dell'orario originariamente previsto e con arrivo presso la destinazione finale al massimo due ore dopo l'orario originariamente previsto. Questi i voli cancellati del 18 settembre I voli cancellati per il 19 settembre Voli cancellati il 20 settembre      

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 set 2017

Ryanair, ecco i voli cancellati di oggi

di mobilita

La compagnia aerea Ryanair ha comunicato la cancellazione di circa 50 voli al giorno, per un totale di circa 2000 voli. Ryanair ha detto di doverlo fare perché a causa del maltempo, degli scioperi dei controllori di voli e del fatto che molti suoi dipendenti (piloti ed equipaggio) avessero ferie arretrate da recuperare, la puntualità dei suoi voli era diminuita. La cancellazione dei voli ha affermato Ryanair serve per “migliorare la puntualità". Ecco la lista dei voli cancellati per oggi:

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 mag 2017

Alitalia, piano per limitare disagi per scioperi del 28 maggio

di Roberto Lentini

In vista degli scioperi previsti per la giornata del 28 maggio, Alitalia ha attivato un piano straordinario per riproteggere sui primi voli disponibili il maggior numero di passeggeri coinvolti dalle cancellazioni. La Compagnia è stata infatti costretta a cancellare numerosi voli nazionali e internazionali programmati per domenica prossima. Ad oggi, l’80% dei passeggeri è stato già ricollocato su voli alternativi. Sul sito alitalia.com è disponibile la lista completa dei voli cancellati, unitamente alle informazioni dettagliate sulle modalità di riprotezione che prevedono il rimborso del biglietto o la possibilità di cambiare il proprio volo senza alcuna penale fino al 9 giugno. L’agitazione è stata indetta da alcune sigle sindacali dei controllori di volo ENAV dalle ore 13.00 alle ore 17.00 del 28 maggio; sempre per domenica, alcune organizzazioni sindacali del personale Alitalia (CUB Trasporti, USB, Confael e Assovolo) hanno proclamato un’astensione dal lavoro dalle ore 10.00 alle ore 18.00. Per limitare il più possibile i disagi, Alitalia invita tutti i viaggiatori in possesso di un biglietto per volare il 28 maggio, a verificare lo stato del proprio volo prima di recarsi in aeroporto, chiamando il numero verde 800.65.00.55 (dall’Italia) o il numero +39.06.65649 (dall’estero), oppure contattando l’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto. Alitalia ha previsto un rafforzamento del proprio personale negli aeroporti di Roma Fiumicino e Milano Linate per assicurare la massima assistenza ai passeggeri. E’ stato anche incrementato il numero degli addetti al call center. Saranno inoltre impiegati aerei più capienti, sia sulle rotte domestiche che su quelle internazionali, per trasportare un numero maggiore di viaggiatori.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 mar 2017

Sciopero aereo, ecco l’elenco dei voli cancellati e quelli garantiti

di Roberto Lentini

Giornata difficile oggi per chi dovrà viaggiare in aereo a causa di due scioperi nazionali. Il primo di 24 ore - a eccezione delle fasce garantite 7-10 e 18-21 - del comparto aereo, aeroportuale e indotto degli aeroporti proclamato dal sindacato autonomo Cub Trasporti, il secondo di 4 ore (dalle 13 alle 17) dei controllori di volo indetto dalle sigle sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt, Ugl-Ta e Unica.  Alitalia ha cancellato il 40% dei voli programmati per oggi, sia nazionali che internazionali. Sul sito alitalia.com è disponibile la lista completa dei voli cancellati, insieme alle informazioni dettagliate sulle modalità di riprotezione che prevedono il rimborso del biglietto o la possibilità di cambiare il proprio volo senza alcuna penale fino al 4 aprile. La Compagnia ha immediatamente attivato un piano straordinario per riproteggere sui primi voli disponibili – possibilmente in giornata – il maggior numero di passeggeri coinvolti nelle cancellazioni. Alitalia invita tutti i viaggiatori che acquistato un biglietto per volare il 20 marzo a verificare lo stato del proprio volo, prima di recarsi in aeroporto, chiamando il numero verde 800.65.00.55 (dall’Italia) o il numero +39.06.65649 (dall’estero), oppure contattando l’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto. Il 20 marzo Alitalia impiegherà su alcune rotte domestiche e internazionali aerei più capienti per facilitare la riprotezione dei passeggeri. Negli aeroporti di Roma Fiumicino e Milano Linate la Compagnia ha previsto un rafforzamento del proprio personale per assicurare la massima assistenza ai clienti. E’ stato anche incrementato il numero degli addetti al call center. Anche Ryanair è stata costretta a cancellare, in data odierna, numerosi voli. In questo link potete trovare l'elenco completo dei voli cancellati. In questo link troverete invece tutti i voli garantiti in base alla legge 146/90.  

Leggi tutto    Commenti 0