Articolo
18 ott 2018

REGIONE SARDEGNA | 290 mila posti in vendita fino all’8 gennaio 2019 sui voli in continuità territoriale

di mobilita

Sono 289.946 i posti in vendita dal 28 ottobre prossimo all’8 gennaio 2019 sui voli in continuità territoriale dai tre aeroporti sardi di Cagliari, Olbia e Alghero da e verso Fiumicino e Linate. Lo ha stabilito oggi il comitato di monitoraggio convocato dall’assessore dei Trasporti Carlo Careddu, con il direttore generale Gabriella Massidda, al quale hanno partecipato le compagnie Alitalia, Air Italy e Blue Air alla presenza dell’Enac. Si tratta di un incremento del 37,7 % sul totale dei posti offerti previsti dal decreto ministeriale di imposizione degli oneri di servizio pari a 210.432. Non sono esclusi ulteriori aumenti di capienza nelle prossime settimane in funzione della dinamica della domanda. Alitalia. Nel ponte di Ognissanti, dal 28 ottobre al 6 novembre, sulle rotte da Cagliari per Roma e Milano e da Alghero per Linate, la compagnia di bandiera incrementa i posti del 41% con 63.982 poltrone in vendita su 45.228 previste per decreto. Dal 7 all’11 dicembre, ponte dell’Immacolata, l’aumento di capienza arriva al 34% con 23.962 posti disponibili sui 17.890 minimi per norma. Nel periodo natalizio, dal 20 dicembre all’8 gennaio 2019, i posti in più offerti da Alitalia raggiungono il 40% del numero minimo passando da 68.536 a 95.716.   Air Italy. Nello stesso periodo di festività, dal 28 ottobre prossimo all’8 gennaio 2019, Air Italy aumenta complessivamente la capienza del 48,7% passando da 41.842 posti previsti dal decreto a un totale di 62.222 poltrone messe in vendita sulle tratte da Olbia da e per Fiumicino e Linate. Specificamente, dal 28 ottobre al 6 novembre, l’incremento sarà del 36,7% (da 14.850 a 20.302 posti), dal 7 all’11 dicembre sarà del 51,5% (da 5480 posti a 8302), mentre, durante i giorni di Natale, supererà il 56% con 33.618 poltrone totali in vendita su 21.512 previste per decreto. Blue Air. Dal 1 novembre all’8 gennaio prossimo la compagnia che opera sull’Alghero-Roma aggiungerà il quarto volo passando da 36.936 posti previsti per decreto a 44.064 totali offerti.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 ott 2018

AEROPORTO CAGLIARI | Più rotte e più collegamenti internazionali per la Winter Season IATA 2018-2019

di mobilita

L’arrivo della Winter Season IATA 2018-2019 porterà grandi novità all’Aeroporto di Cagliari: più rotte, più voli e soprattutto più collegamenti internazionali di quanto mai accaduto in passato. Forte dei risultati raggiunti in termini di traffico nel 2017, anno in cui l’Aeroporto di Cagliari ha superato il traguardo storico di 4 milioni di passeggeri annui (4.149.585 tra arrivi e partenze), SOGAER, società di gestione del ‘Mario Mameli’, ha puntato con decisione sull’ampliamento del network dei voli di linea nell’arco dei dodici mesi. Grazie alle partnership di successo che il gestore aeroportuale ha stretto con le compagnie aeree che operano nel principale scalo sardo - fra le quali spiccano i maggiori e più influenti player nel campo del trasporto aereo europeo - è stato possibile incrementare i flussi estivi di residenti e turisti fino a raggiungere nello scorso agosto il record assoluto di 556.283 passeggeri. Il trend di crescita continuerà anche nella stagione invernale che sta per cominciare (28 ottobre ’18 – 30 marzo ’19): l’apertura di 10 nuove rotte internazionali porterà il ventaglio di collegamenti di linea a quota 35, di cui 17 internazionali e 18 nazionali. Alberto Scanu, amministratore delegato di SOGAER, ha spiegato: “Interpretiamo il nostro ruolo di gestore del principale aeroporto della Sardegna con la massima serietà, consci delle responsabilità che ne derivano anche per la nostra stretta interconnessione con il tessuto economico dell’isola. Poter annunciare oggi che l’Aeroporto di Cagliari, grazie alla collaborazione con le Istituzioni e con le compagnie aeree, si è dotato di una rete di collegamenti invernali più ricca e varia che mai, è motivo di orgoglio, oltre che di grande speranza per il futuro. Crediamo di essere sulla strada giusta per andare incontro in misura sempre maggiore al grande fabbisogno di mobilità espresso nel tempo dai sardi e da coloro che - ogni anno più numerosi - vengono in Sardegna per lavoro o turismo. Da tempo diciamo che la destagionalizzazione è un elemento chiave dello sviluppo dell’economia della nostra isola, troppo spesso condizionata negativamente dalle ridotte possibilità di spostarsi in aereo con orari comodi e tariffe convenienti. Ora, con un network voli di tutto rispetto anche tra novembre e marzo, diamo a tutti, turisti e residenti, opportunità che prima non c’erano”. Sintesi Network Winter 2018 - 2019 Di seguito si riportano le principali novità per la stagione invernale: Dusseldorf-Weeze – Niederrhein operata da Ryanair Karlsruhe-Baden operata da Ryanair Varsavia-Modlin operata da Ryanair Siviglia operata da Ryanair Valencia operata da Ryanair Porto operata da Ryanair Colonia operata da Eurowings Malta operata da Air Malta Londra Southend operata da Air Malta Zurigo operata da Edelweiss Napoli operata da Volotea Madrid operata da IberiaExpress nella peak winter Monaco operata da Lufthansa nella peak winter

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 ott 2018

CAGLIARI | Cambia il parcheggio a San Benedetto e Fonsarda dal prossimo 15 ottobre

di mobilita

Presentato al Municipio il nuovo Piano della sosta dei due quartieri di Cagliari in vigore dal prossimo 15 ottobre. A spiegare i dettagli del nuovo PdS è Luisa Anna Marras. “Il riassetto riguarda circa 1300 parcheggi di cui un terzo (426) blu a pagamento e 2 terzi (868) non a pagamento. Per quanto riguarda quelli non a pagamento – ha puntualizzato – 285 sono parcheggi liberi, mentre 583 sono riservati ai residenti ai quali sarà rilasciato un pass”. Chi possiede una seconda automobile potrà richiederne un altro alla Parkar e al costo di 20 euro al mese, avrà diritto di parcheggiare negli stalli blu della zona. Previste, inoltre, “tariffe scontate all’interno del parcheggio in struttura piazza Nuova, sia per i commercianti che per i residenti entro una fascia di 600 metri, ora più ampia rispetto a quella precedente di 300 metri”. Risparmiare tempo e denaro evitando di girare a vuoto, significa anche riduzione delle emissioni di gas nocivi per la salute e l’ambiente. Verso questa direzione guardano gli interventi in avvio a breve. Come le nuove isole commerciali che favoriscono la rotazione dei parcheggi a vantaggio di chi sosta per fare acquisti e che dall’1 novembre riguarderanno l’anello esterno (vie Tiziano, Cocco Ortu e Pacinotti) al Mercato di San Benedetto nelle giornate di venerdì e sabato. O come le agevolazioni sulle tariffe bike sharing, car sharing e Ctm per chi parcheggia nella struttura di piazza Nuova. E ancora i lavori di adeguamento del parcheggio nella struttura di piazza Nazari che renderà disponibili ulteriori 372 stalli: “ci sono già tutte le autorizzazioni”, ha annunciato l’assessora Marras.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 ott 2018

REGIONE SARDEGNA | Al via il bando regionale per 600 colonnine di ricarica per auto elettrica

di mobilita

È tutto pronto per il bando regionale che riguarda l’installazione di 600 colonnine di ricarica per auto elettrica in 28 Comuni, come stabilito dall’Accordo di Programma firmato nel febbraio scorso dalla Regione con i Sindaci della Città Metropolitana di Cagliari, della Rete Metropolitana del Nord Sardegna, di Nuoro, Oristano e Olbia. Per la Sardegna, una delle regioni italiane che più sta investendo nella mobilità elettrica, si tratta di una vera e propria svolta in un’ottica di sviluppo ‘verde’ e sostenibile, in linea con quanto sta avvenendo in Europa. Oggi a Cagliari si è tenuto un incontro, organizzato dalla Direzione Generale della Centrale Regionale di Committenza, al quale hanno partecipato il presidente della Regione, Francesco Pigliaru, l’assessora dell’Industria, Maria Grazia Piras, e gli operatori economici che hanno inviato manifestazione di interesse o che hanno fatto richiesta per partecipare alla cosiddetta Consultazione preliminare di mercato. L’evento ha consentito di fare il punto sulle procedure, illustrare gli obiettivi strategici della Regione in materia di mobilità elettrica, i ruoli dei diversi attori coinvolti (dai Comuni ai fornitori), la complessità degli interventi, il percorso da seguire e il cronoprogramma di massima. Da segnalare, in particolare, il ruolo della Centrale di Committenza che, come unico soggetto appaltante, gestisce il bando. Un ruolo previsto dal processo di semplificazione all’interno della pubblica amministrazione avviato dalla Giunta.  PIGLIARU. "Gli investimenti sulla mobilità elettrica sono stati fin da principio una nostra priorità, come dimostra l’inserimento nel Patto firmato con il governo nel 2016" dichiara il presidente Francesco Pigliaru. "Questo perché siamo ben consapevoli che la transizione verso le rinnovabili è in atto, che la strada è quella - prosegue Francesco Pigliaru-, ma dobbiamo anche constatare che il passaggio sta avvenendo ovunque più lentamente di quanto immaginato. Spetta quindi alle Istituzioni creare le condizioni per accelerare concretamente questo processo cruciale, dalla cui velocità dipendono miglioramenti importanti dal punto di vista non solo della salute ma anche dell’economia, perché crea moltiplicatori importanti in alta tecnologia. Per una Sardegna che vuole presentarsi al mondo come regione sostenibile è un valore aggiunto ed è cruciale raggiungere l’obiettivo sviluppando, nel più breve tempo possibile, mobilità sostenibile a prezzi contenuti. Ciò significa creare un’infrastruttura di ricarica ben fatta e diffusa in tutto il territorio, che dia a sardi e turisti la certezza di trovare, a distanze certe, punti in grado di garantire le operazioni di ricarica in tempi ragionevoli. E anche in questa fase - conclude il Presidente - noi facciamo la nostra parte, non sostituendoci ai privati ma sostenendoli perché trovino interesse ad investire in un settore all’avanguardia e in sicura crescita. Abbiamo coinvolto le amministrazioni locali e ora coinvolgiamo le imprese per andare tutti insieme nella direzione giusta".  PIRAS. “Proprio ieri il Parlamento di Strasburgo ha approvato un ulteriore inasprimento delle norme di limitazione delle emissioni inquinanti delle auto. Emissioni che dovranno essere abbattute del 40% entro il 2030. Tutto ciò porterà a un aumento della produzione di vetture elettriche e, secondo le stime, tra 7 anni ogni azienda automobilistica dovrà vendere almeno un’auto elettrica su 5. Oggi si apre una procedura di gara alla quale teniamo molto”, afferma l’assessora dell’Industria Piras. “Abbiamo inserito la mobilità elettrica nel piano energetico regionale perché si tratta di una tecnologia ‘saving’ sia dal lato energetico che dal lato ambientale. È una strada segnata. E in questo contesto la tecnologia va molto veloce. Ecco perché, in relazione al bando, auspichiamo che la struttura amministrativa svolga le procedure con la massima celerità possibile. Alle aziende, invece, chiediamo di osare un po' rispetto al solito schema gara-fornitura. Facciamo insieme una scommessa che il mondo ci dice essere vincente”. GLI INTERVENTI. Il programma prevede l’installazione e la gestione di circa 600 colonnine di ricarica in 28 Comuni. Il mix definitivo delle tipologie di ricarica, per territorio, è tuttora in fase di progettazione e valutazione. L’appalto ha un valore complessivo di circa 8 milioni di euro. La Centrale di Committenza ha progettato e gestirà la procedura di appalto fino alla aggiudicazione. I Comuni hanno individuato le aree di installazione delle colonnine e gestiranno l’esecuzione dei contratti. All’Assessorato dell’Industria spetta invece il compito di definire indirizzi e strategia e di assegnare le risorse alle amministrazioni locali.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 ott 2018

AEROPORTO CAGLIARI | Volotea farà presto base a Cagliari

di mobilita

Nel 2019 Volotea aprirà la sua base operativa a Cagliari. La scelta del vettore low cost rafforzerà la connettività del Sud Sardegna consentendo spostamenti ancora più facili, comodi e diretti per i passeggeri sardi durante tutto l’anno e favorendo la crescita del flusso di turisti incoming, nazionali e internazionali. All’annuncio di oggi farà seguito una speciale conferenza stampa, indetta per il 23 ottobre prossimo, durante la quale Volotea e SOGAER, società di gestione dell’Aeroporto di Cagliari, illustreranno i dettagli dell’operazione. Carlos Muñoz, presidente e fondatore di Volotea, ha dichiarato: “Cagliari ricopre un ruolo chiave nei nostri piani di sviluppo e proprio per questo abbiamo deciso di aprire presso lo scalo la nostra nuova base operativa, quinta in Italia e tredicesima a livello internazionale”.  Alberto Scanu, amministratore delegato di SOGAER, ha così commentato la piacevole novità: “Siamo entusiasti che Volotea nel suo piano di crescita abbia scelto lo scalo di Cagliari come quinta base in Italia. Grazie alla nuova base il vettore amplierà ulteriormente il suo network contribuendo a sviluppare l’attrattività turistica e l’accessibilità di quest’area del Mediterraneo, rafforzando contestualmente le opportunità di collegamento diretto per tutti i residenti della Sardegna”.  Tutte le rotte da e per Cagliari sono disponibili sul sito www.volotea.com, nelle agenzie di viaggio o chiamando il call center Volotea all’895 895 44 04.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 set 2018

AEROPORTO CAGLIARI | Nuova viabilità di accesso all’aerostazione

di mobilita

SOGAER, la società di gestione dell’Aeroporto di Cagliari, presenta il nuovo assetto della viabilità di accesso al terminal passeggeri: da martedì 25 settembre nuova regolamentazione per rendere sempre più sicuro e scorrevole il flusso dei veicoli intorno al principale scalo aereo sardo. In coerenza con quanto disposto dall’Ordinanza ENAC n. 3/18, che tiene conto anche delle esigenze delle Forze dell’Ordine in caso di attivazione del Piano Antiterrorismo, SOGAER ha inteso monitorare e regolare gli accessi dei veicoli all’area aeroportuale mediante un sistema che prevede il ritiro di un ticket presso i varchi d’ingresso muniti di sbarra. Coloro che accederanno alla viabilità aeroportuale, per il solo transito, senza utilizzare un parcheggio, avranno 10 minuti di tempo per uscire gratuitamente mediante convalida del ticket presso uno dei varchi d’uscita. Chi invece usufruirà di un parcheggio, inserirà nella colonnina di accesso dell’area di sosta prescelta il ticket appena ritirato al varco d’ingresso. Oltre a un massimo di 10 minuti per entrare nel parcheggio, il ticket così convalidato garantirà, a seconda dell’area di sosta scelta: 10 minuti di sosta gratuita presso il Kiss&Fly del viadotto Partenze 10 minuti di sosta gratuita presso i parcheggi Fronte Arrivi e Terminal del piano Arrivi. Le aree di sosta breve gratuite per i primi 10 minuti salgono dunque a tre e il numero totale dei posti auto utilizzabili gratuitamente passa a 320 (40 stalli al Kiss&Fly delle Partenze, 180 nel parcheggio Fronte Arrivi e ulteriori 100 in quello Terminal) per un incremento del 128,6%. Per le soste di lunga durata, restano disponibili il parcheggio Multipiano (800 posti auto) e il parcheggio Low Cost (213 posti), appena oltre l’aerostazione. Confermata anche la disponibilità degli stalli gratuiti per passeggeri diversamente abili: le persone a ridotta mobilità potranno beneficiare gratuitamente dei posti auto dedicati al secondo livello del Multipiano: sarà sufficiente esporre in modo visibile l’apposito contrassegno autorizzativo (in originale) ed esibirlo presso la cassa presidiata al piano terra del Multipiano, unitamente al documento d’identità del disabile e al biglietto del volo di andata (per soste di durata superiore a ore 4) prima di ritirare la vettura. Il passeggero diversamente abile deve identificarsi personalmente presso gli operatori in cassa al momento del ritiro dell’auto. Sia nel parcheggio Kiss&Fly del viadotto Partenze che nella corsia del viadotto Arrivi (la più vicina all’aerostazione) sono presenti degli ulteriori stalli a disposizione delle persone a ridotta mobilità per la sosta breve. BUS e NCC hanno a disposizione un numero maggiore di stalli nell’area di sosta dedicata, così come gli autonoleggi. Le casse automatiche per il pagamento di quanto eventualmente dovuto per la sosta sono ubicate in ogni parcheggio e in corrispondenza delle corsie di uscita dalla viabilità aeroportuale. SOGAER tiene a sottolineare che le tariffe per l’utilizzo dei parcheggi non subiscono variazioni dalla loro entrata in vigore nell’agosto 2016. Per prevenire abusi che risulterebbero nella congestione della viabilità di fronte all’aerostazione, il gestore ha tuttavia dovuto fissare un massimo di 3 accessi giornalieri gratuiti per i veicoli che non usufruiscono dei parcheggi a pagamento. Per le stesse ragioni, chi eccede la franchigia temporale di 10 minuti ed esce dalla viabilità aeroportuale superando l’intervallo di tempo concesso a titolo gratuito senza accedere ai parcheggi, dovrà corrispondere un importo pari a 15 euro per ogni ora o frazione di ora trascorsa dai 10 minuti successivi all’ingresso. Alberto Scanu, amministratore delegato SOGAER, società di gestione dell’Aeroporto di Cagliari, ha spiegato: “Gli interventi appena conclusi nascono per esigenze di sicurezza, accessibilità e ordine: con il sistema di varchi muniti di sbarra siamo ora in grado di monitorare in modo puntale gli accessi, impedire che gli automobilisti indisciplinati blocchino le corsie e garantire la circolazione dei mezzi anche nel caso venisse attivato il Piano di Emergenza. Il senso della novità è principalmente questo: mettere ordine nel flusso veicolare di fronte all’aerostazione per consentire a tutti di circolare in sicurezza in qualsiasi periodo dell’anno”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 ago 2018

CAGLIARI | Approvato il progetto definitivo dei collegamenti tra le piste ciclabili in città

di mobilita

Nell'ambito del Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane 2014-2020 (Asse 2: Sostenibilità dei servizi pubblici e della mobilità urbana), su proposta dell'assessore alla Mobilità, Luisa Anna Marras, la Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo per il completamento dei collegamenti tra piste ciclabili esistenti in città. Il progetto prevede la connessione dei percorsi già esistenti e consentirà di realizzare una rete ciclabile in cui si rafforzano i collegamenti tra le diverse zone della città, che andrà a inserirsi nel disegno più ampio di ciclabilità verso gli altri comuni della Città Metropolitana. La delibera segue infatti l'approvazione di tre dei cinque corridoi finanziati con le risorse PON Metro: quello di Monte Mixi, quello per il collegamento tra il Poetto e Sant'Elia, quello di Terramaini. Di prossima approvazione il progetto definitivo che disegna il percorso ciclabile tra Cagliari e Quartu, mentre è in gara la progettazione del corridoio Cagliari-Elmas.Nello specifico, il progetto, condiviso come gli altri con le associazioni più rappresentative dei ciclisti cittadini, porterà alla realizzazione dei collegamenti delle piste ciclabili tra via Paoli e via Sonnino lungo piazza Garibaldi, tra via dei Giudicati e via Is Mirrionis attraverso via Liguria e via Campania, tra via Dante e via Sonnino lungo via San Lucifero e tra via Sonnino e la Darsena attraverso via Campidano, con la realizzazione dell'attraversamento protetto nella rotatoria di via Sonnino, per un totale di tre nuovi chilometri di percorsi riservati alle biciclette. Una volta realizzati tutti, i sei progetti del PON Metro faranno crescere di 28 chilometri le piste esistenti, che ora si sviluppano per circa 24 chilometri. Le nuove piste avranno un fondo colorato e riqualificato e specifica segnaletica orizzontale e verticale. Gli interventi di messa in sicurezza di chiusini e caditoie, assieme alla riqualificazione del manto stradale dove necessario, contribuiranno alla sicurezza dei ciclisti, così come la realizzazione in alcuni tratti di cordoli protettivi e attraversamenti ciclopedonali rialzati. Il progetto delle connessioni tra le piste ciclabili è inserito in un disegno più ampio, che prevede anche la realizzazione di due velostazioni e il rafforzamento del servizio di bike sharing, sempre a valere sulle risorse dell'Asse 2 del Pon Metro 2014-2020. Proprio con l'obiettivo di migliorare il servizio delle biciclette in condivisione, che ha raggiunto oggi i 270 abbonati, è stato appena pubblicato sul sito istituzionale del Comune il bando di gara per la fornitura di 60 biciclette a pedalata assistita, dotate di software antifurto, da utilizzare nella modalità a flusso libero.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 giu 2018

Air France volerà per la prima volta nella storia da Cagliari a Parigi

di mobilita

Air France annuncia un nuovo collegamento, la prima volta nella storia, da Cagliari a Parigi Charles de Gaulle. Il nuovo volo contribuirà ad incrementare il traffico turistico verso la Sardegna e permetterà coincidenze verso decine di destinazioni in tutti i continenti. “La scelta di aprire un nuovo volo da Cagliari, questa volta con Air France, è frutto della strategia del Gruppo Air France-KLM di crescere in Italia ed in particolare sulle isole del bel paese. I nostri investimenti in Sardegna indicano il grande potenziale dell`isola in termini di traffico turistico. Per la stagione estiva 2018 gli aeroporti italiani collegati da Air France passeranno da nove a dodici con l’aggiunta di tre nuove destinazioni, Catania, Bari e Cagliari, che ci permetteranno di coprire tutto il territorio italiano, da Nord a Sud” dichiara Jerome Salemi, Direttore Generale Air France-KLM East Mediterranean. Il nuovo volo da Cagliari volerà tutti i giorni dal 16 luglio al 2 settembre e sarà operato da HOP! con Embraer 190 da 100 posti. AF1111: partenza da Cagliari alle 17:20, arrivo a Parigi-Charles de Gaulle alle 19:35 Volo operato tutti i giorni da HOP! con Embraer 190 Questo nuovo collegamento per Parigi permetterà di raggiungere in poco più di due ore la Ville Lumière e, con un transito di meno di 3 ore all`aeroporto di Parigi-Charles de Gaulle, ben 74 destinazioni in Europa e 6 nel resto del mondo. “Gli eccellenti risultati del volo KLM per Amsterdam, che ha registrato durante la scorsa stagione estiva un coefficiente di riempimento superiore al 90%, ci hanno spinto ad investire ancora di più in Sardegna, e questa volta con un volo Air France verso la Ville Lumière ed il suo aeroporto internazionale di Parigi-Charles de Gaulle. Questo collegamento si aggiunge al volo KLM per Amsterdam e permette così ai passeggeri in partenza da Cagliari di combinare le due compagnie ed accedere all`intero network del Gruppo Air France-KLM” aggiunge Dimitry Huffnagel, Direttore Commerciale Air France-KLM East Mediterranean. Con questo nuovo volo il Gruppo Air France-KLM completa la sua offerta dall`aeroporto di CagliariElmas da cui opera già con voli KLM per Amsterdam. Grazie alla combinabilità tra Air France e KLM i passeggeri potranno scegliere la migliore tariffa e gli orari più comodi tra 198 destinazioni europee e 28 nel resto del mondo con transito inferiore alle tre ore all`aeroporto di Parigi Charles de Gaulle o Amsterdam Schiphol.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 giu 2018

CAGLIARI | Al via il servizio di salvamento a mare sulle spiagge libere

di mobilita

È attivo il servizio di salvamento a mare sulle spiagge libere del litorale di Cagliari. Predisposto dall’Amministrazione Comunale, il servizio prevede complessivamente 4 postazioni con torretta di avvistamento posizionate nello specifico a Calamosca, nella 1^ e nella 4 ^ fermata e in corrispondenza dell’ex ospedale marino. Sino al prossimo 17 settembre, la vigilanza sarà quindi garantita da bagnini con regolare brevetto e competenze, nonché dalla dotazione di defibrillatori automatici di emergenza. “L’obiettivo - precisa l’assessora Claudia Medda - è quello di rendere attrezzate e cardioprotette le nostre spiagge e migliorare l’efficacia e l’efficienza delle operazioni di salvamento”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 apr 2018

AliBlue Malta sulla rotta di Trapani da Cagliari

di mobilita

Da oggi AliBlue Malta collega l’Aeroporto di Cagliari a quello di Trapani con voli diretti di linea. I collegamenti sono effettuati ogni venerdì fino all’11 maggio 2018 e proseguiranno con frequenza bisettimanale ogni venerdì e domenica dal 18 maggio. La rotta sarà servita con gli aerei del vettore maltese Medavia, la cui flotta è composta da aeromobili Dash 8-300 da 50 posti e Dash 8-100 da 37 posti. “Un ponte immaginario tra le due isole più grandi d’Italia, un’opportunità unica per i passeggeri di viaggiare direttamente dalla Sardegna alla Sicilia e viceversa, senza scali intermedi”. Queste le prime parole del comandante Teodosio Longo, CEO di AliBlue Malta, nel commentare con orgoglio l’imminente apertura della nuova rotta Cagliari-Trapani. Alberto Scanu, amministratore delegato di SOGAER, società di gestione dello scalo aeroportuale di Cagliari, ha dichiarato: “Il nuovo collegamento consolida l’impulso di crescita delle nostre rotte con un target legato al turismo e al business. La Sicilia e la Sardegna, con la loro indiscussa bellezza e le loro risorse, non possono che confermarsi mete di sicuro interesse. Siamo soddisfatti che AliBlue Malta abbia felicemente colto questa possibilità di collegare Cagliari con Trapani, una tratta fondamentale nel ventaglio di quelle offerte dal nostro network". Per Paolo Angius, presidente di Airgest, la società che gestisce lo scalo aeroportuale di Trapani Birgi, "Questa rotta, frutto della collaborazione con AliBlue Malta, favorirà le opportunità di business tra le due isole e stimolerà la domanda di turismo domestico sempre più in crescita". I voli sono acquistabili sul sito www.alibluemalta.com con tariffe a partire da 63,00 euro per persona, tasse aeroportuali, un bagaglio da stiva da 15kg e un bagaglio a mano da 5kg inclusi.

Leggi tutto    Commenti 0