Articolo
14 feb 2018

REGIONE SARDEGNA | Avviato percorso verso un sistema unico aeroportuale

di mobilita

Si è aperto stamattina a Villa Devoto il tavolo di confronto tra la Regione, l'Enac e i rappresentanti degli azionisti e del management dei principali aeroporti isolani. “La realizzazione di un sistema unico aeroportuale sardo è un’opportunità e un obiettivo importante per rafforzare la competitività nel mercato e per integrare l’offerta”, ha detto il presidente Pigliaru. “Oggi abbiamo avviato un percorso e, da parte nostra, stiamo facilitando le azioni in questa direzione. L’auspicio è quello di giungere in tempi rapidi a una soluzione condivisa, determinata in primo luogo dalle esigenze delle singole società di gestione. La Regione è al lavoro per favorire il progetto - ha concluso Francesco Pigliaru - nel rispetto dell’autonomia di tutti i soggetti coinvolti”. L’assessore dei Trasporti, Carlo Careddu, nell’introdurre i lavori alla presenza del direttore generale Gabriella Massidda, del responsabile regionale Enac Marco Di Giugno, dei vertici delle società di gestione Sogaer, Sogeaal e Geasar e dei rappresentanti degli azionisti, ha registrato e apprezzato la volontà di costruire un proficuo clima di dialogo: “Alla luce di questo primo incontro ritengo ci siano le condizioni per andare avanti - ha sottolineato Careddu -. Oggi abbiamo delineato lo stato dell’arte e iniziato a esaminare concretamente gli scenari che possono portare verso un’integrazione industriale di tutte le forze in campo - ha continuato il titolare dei Trasporti -. Sappiamo che devono essere compiuti i necessari approfondimenti sotto il profilo amministrativo e che le azioni di collaborazione tra gli aeroporti, in merito a diversi profili, sono già attive da tempo, ma è necessario compiere ancora un passo avanti verso un più stretto coordinamento, tutelando le specificità territoriali della Sardegna e le prerogative delle strutture societarie”. Terminata la fase di analisi tecnico-amministrativa delle possibili soluzioni percorribili, la Regione convocherà un nuovo incontro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 feb 2018

AEROPORTO DI CAGLIARI | Presentata la stagione estiva 2018

di mobilita

Con l’arrivo della Summer Season IATA 2018 l’Aeroporto di Cagliari darà il benvenuto a nuove compagnie aeree e nuovi collegamenti introducendo numerose novità e ampliando il network di successo degli anni passati. “Abbiamo raggiunto e superato nel 2017 lo storico traguardo dei 4.000.000 di passeggeri. L’obiettivo raggiunto è frutto dell’attento lavoro di programmazione che SOGAER ha portato avanti negli ultimi anni. Le sinergie attivate, prima di tutto con le compagnie aeree ma anche con la Regione Sardegna e il territorio, sono state parte fondamentale delle strategie messe in atto dal gestore aeroportuale per far crescere i volumi di traffico”, ha ricordato Maurizio De Pascale, presidente della Camera di Commercio di Cagliari, socio di maggioranza di SOGAER, durante l’incontro con la stampa avvenuto questa mattina presso la sala convegni dello scalo del capoluogo sardo. Gabor Pinna e Alberto Scanu, rispettivamente presidente e amministratore delegato di SOGAER, incontreranno questo pomeriggio, con il direttore generale Alessio Grazietti e il direttore commerciale David Crognaletti, tour operator, agenzie di viaggio, albergatori e operatori del settore al Business Centre del ‘Mario Mameli’, per la presentazione della programmazione voli della stagione estiva 2018 che partirà a fine marzo. “Abbiamo lavorato per poter confermare il maggior numero di collegamenti”, ha dichiarato Gabor Pinna. “Ci siamo concentrati soprattutto sul consolidamento e sull’ampliamento delle rotte internazionali. I dati dell’anno appena trascorso – nel quale i passeggeri totali sui collegamenti, da e per l’estero, hanno fatto registrare un incremento annuo superiore al 38%, miglior performance storica- sono un’ottima base di partenza per poter offrire connessioni annuali con le principali città europee e aumentare le frequenze sui più importanti hub internazionali”. “Anche il 2018 è iniziato con il segno positivo, il che ci fa guardare con ottimismo al futuro della stagione estiva. Gennaio ha fatto registrare il record di sempre rispetto agli anni passati: 230.810 passeggeri che corrisponde al +9,5% di crescita, con il segmento internazionale che registra un +58,7%” – ha evidenziato Alberto Scanu– “ incremento significativo per consolidare e ampliare il panorama delle compagnie aeree presenti sullo scalo. Nella prossima stagione estiva saranno infatti 37 i vettori presenti, per un totale di 72 destinazioni servite, tra cui 52 internazionali distribuite su 20 paesi. L’offerta di posti sui mercati internazionali salirà del 12% rispetto alla stagione estiva 2017”. Sintesi Network Summer 2018 Quest’estate sarà possibile volare da Cagliari verso un gran numero di destinazioni, alcune di queste servite da più compagnie, dando quindi un’offerta maggiormente diversificata ai viaggiatori in termini di orari, frequenze e tariffe. Sul versante dei voli di linea internazionali, quest’estate ci saranno grandi novità e importanti conferme. 8 nuove destinazioni internazionali di linea verranno attivate a Cagliari nella Summer 18: Parigi Charles De Gaulle operata giornalmente da Air France, nuovo vettore Mosca Domodedovo, operata dal vettore russo S7, con un collegamento di linea bi-settimanale, anche in questo caso nuovo vettore Manchester, attivata da Ryanair con 2 frequenze settimanali Berlino Tegel, operata da easyJet con tre frequenze settimanali Bordeaux e Lione, che verranno attivate da Volotea ciascuna con frequenza settimanale Malta e Londra Southend operate da Air Malta con 2 frequenza settimanali per ciascuna destinazione Mercato Internazionale Ryanair, il principale low cost Europeo volerà verso 10 mete internazionali, tra cui appunto Manchester, nuova rotta rispetto all’estate 2017 che si aggiungerà a Bruxelles Charleroi, Cracovia, Düsseldorf Weeze, Francoforte Hahn, Girona, Londra Stansted, Madrid, Parigi Beauvais e Varsavia. Altre novità vedono easyJet introdurre un nuovo collegamento con Berlino Tegel che si aggiunge al collegamento per Berlino Schönefeld e alle rotte storiche per Londra Stansted, Parigi Orly, Nizza e le destinazioni svizzere di Basilea e Ginevra. Volotea prosegue la sua crescita sul nostro scalo con l’inaugurazione di due nuove rotte con il mercato francese, Bordeaux e Lyon, riconfermando i collegamenti per Nantes e Tolosa che crescono in numero di freuqenze settimanali. La compagnia spagnola Vueling prosegue il collegamento annuale con Barcellona El Prat, mentre Eurowings conferma i propri collegamenti per Amburgo, Berlino, Colonia, Düsseldorf, Hannover, Monaco e Stoccarda. Jetairfly riconferma i collegamenti con Lille, Parigi CDG e Metz così come Iberia Express che potenzia ulteriormente quello per la capitale spagnola Madrid. La compagnia israeliana EL AL conferma inoltre il collegamento con Tel Aviv. KLM annuncia la crescita ulteriore sul collegamento con Amsterdam mentre Lufthansa riconferma le due rotte tedesche per Francoforte e Monaco. Tornano anche i voli di Austrian Airlines per Vienna e di Condor per Francoforte, mentre British Airways ripropone la sua rotta classica per Londra Gatwick, Skywork per Berna, Luxair per Lussemburgo. Conferme anche per Edelweiss che incrementerà significativamente i suoi voli per Zurigo, Smartwings che volerà a Praga e People’s Vienna Line che andrà a Altenrhein. Mercato Nazionale Nell’ambito dei voli di linea operati sul territorio nazionale, oltre ai voli della continuità territoriale per Roma Fiumicino e Milano Linate di Alitalia, la compagnia anche quest’estate prosegue col collegamento su Napoli. Il network nazionale estivo di Ryanair sarà costituito dai voli per Bari, Bologna, Catania, Cuneo, Parma, Treviso e Verona, Bergamo, Roma Ciampino e Pisa. easyJet presenta grandi novità anche sui collegamenti nazionali, inaugurando un nuovo collegamento per Venezia e confermando i collegamenti per Napoli e per Milano Malpensa, quest’ultima particolarmente gradita per chi prosegue verso altre mete europee o intercontinentali. Volotea conferma le rotte per Ancona, Genova, Napoli, Torino, Verona e Venezia incrementando significativamente le frequenze del network nazionale. Neos conferma i collegamenti con Verona e Milano Malpensa. Mercato Charter Anche la prossima stagione charter si preannuncia molto interessante: a grande richiesta, tornano i collegamenti settimanali di British Airways per Londra Heathrow. Rappresentano invece una novità i voli della compagnia Corendon Dutch Airlines su Amsterdam. Austrian Airlines ripropone le rotte su Bolzano e Innsbruck, Danish Air Transport fa lo stesso su Billund, Gazpromavia su Mosca e Small Planet Airlines torna a Vilnius. Enter Air inaugura un collegamento charter su Nantes e riconferma anche quest’estate il collegamento su Parigi CDG. Air Horizont prosegue con i voli su Lisbona e Porto, Smartwings su Lyon e Parigi CDG, Ural su Mosca, Travel Service Slovakia conferma il volo per Bratislava. Infine, Air Dolomiti che conferma le rotte su Bergamo e Verona, Adria Airways su Trieste e Alitalia su Milano MXP.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 feb 2018

Sardegna | Stanziati 15 milioni di euro per le infrastrutture nei principali comuni

di mobilita

La Sardegna è tra le regioni italiane che più sta investendo nella mobilità elettrica. Con uno stanziamento di 15 milioni di euro (Fondi FSC 2014-2020 inseriti nel Patto per la Sardegna) e un Piano d’azione che prevede inizialmente la realizzazione di 650 stazioni di ricarica per auto elettriche, l’isola si pone all’avanguardia in Italia e crea le condizioni per una svolta ‘verde’. Tutto ciò, in linea con il Piano Energetico Regionale, predisposto dall’Assessorato dell’Industria, che prevede di abbattere del 50% entro il 2030 le emissioni climalteranti. A sancire l’avvio del nuovo corso della mobilità in Sardegna è l’Accordo di Programma firmato oggi dal presidente della Regione, Francesco Pigliaru con i Sindaci della Città Metropolitana di Cagliari, della Rete Metropolitana del Nord Sardegna, di Nuoro, Oristano e Olbia, presente l’assessora dell’Industria, Maria Grazia Piras. L’Accordo, inserito nella strategia della Giunta in materia di Smart Grid e Smart City, coinvolge le principali città dell’isola e riguarda un territorio con una popolazione di oltre 800 mila abitanti. PIGLIARU. “Vogliamo che il 2018 sia l’anno della svolta, quello in cui poter invitare i turisti a lasciare a casa le loro auto impattanti perché potranno muoversi in Sardegna in modo sicuro, moderno e sostenibile”, ha detto il Presidente della Regione Francesco Pigliaru. "Con la firma di questo accordo mettiamo un altro tassello di un progetto cruciale sia dal punto di vista della sostenibilità ambientale che della creazione di quel lavoro qualificato di cui abbiamo così tanto bisogno. Nello stesso tempo, il Patto firmato con il Governo nel 2016 dimostra la sua lungimiranza oltre che, ancora una volta, l’efficacia che si traduce in risorse vere e fatti concreti. Questo investimento, che porta la Sardegna sulla frontiera rispetto al resto dell’Italia, permette la creazione di infrastrutture essenziali, che tanto più saranno in rete tanto meglio funzioneranno. Creare le connessioni giuste - ha sottolineato - è stato possibile grazie alla collaborazione con i Comuni e alla gestione attraverso un’unica regia. È bello vedere amministratori che sui problemi concreti e per il benessere della Sardegna sono capaci di superare le differenze politiche, lavorare in squadra e farlo molto bene. Stiamo correndo insieme verso un futuro positivo", ha concluso Francesco Pigliaru. PIRAS "L’accordo è importante perché la Regione assume una regia e un coordinamento complessivo del programma di interventi”, ha detto l’assessora Piras. “Abbiamo evitato che ogni Comune desse vita a un proprio bando e, grazie al lavoro condiviso con i Sindaci, abbiamo così scongiurato lo sviluppo di cinque iniziative diverse, un iter che avrebbe compromesso l’efficacia del Piano. Ora abbiamo uniformità di regole, di procedure e di tempi. Il soggetto che si aggiudicherà la gara per realizzare le infrastrutture avrà una mappa precisa su dove e come installare le colonnine di ricarica. Criteri e metodi più rapidi, quindi, per arrivare, speriamo entro l’anno, alla conclusione dei lavori. Ricordo inoltre che, in parallelo con l’attuazione dell’Accordo, stiamo definendo con l’ANAS la mappatura delle colonnine di ricarica che saranno installate lungo le principali arterie stradali, la Statale 131, la 131 dcn, la Sassari-Olbia e la Statale 130, mentre altri 600 mila euro sono stati assegnati al Comune di La Maddalena per l’avvio di un progetto pilota di mobilità elettrica. Le auto elettriche rappresentano il futuro e le strategie climatiche rafforzano l’importanza del passaggio a un nuovo modello di mobilità, in particolare nelle città. È in corso una vera e propria rivoluzione tecnologica nel settore automobilistico, un mercato nel quale oggi i veicoli elettrici rappresentano appena l’1% ma che subirà presto cambiamenti radicali. Si stanno aprendo scenari impensabili soltanto fino a qualche anno fa. Ritengo che anche le imprese sarde, soprattutto quelle dell’ICT, abbiano le carte in regola per cogliere le opportunità offerte dalla ‘rivoluzione’ elettrica”. L’ACCORDO DI PROGRAMMA Grazie all’Accordo, ogni Comune, oltre all’installazione delle colonnine di ricarica, avrà la possibilità di acquistare veicoli elettrici da inserire nel proprio parco mezzi. È prevista inoltre la realizzazione di infrastrutture per informatizzare e gestire i punti di ricarica ed erogare i servizi di info-mobilità. Le stazioni di Ricarica di tipo Fast Charging (con potenza di alimentazione maggiore di 22 kW) saranno 50. Le stazioni Quick Charging (con potenza di alimentazione compresa tra 7‐22 kW) saranno invece 300. Anche le stazioni Slow Charging (con potenza di alimentazione compresa tra 3‐7 kW) saranno 300. Infine, sono previsti interventi di integrazione con reti elettriche per Smart Grid.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 feb 2018

AEROPORTO DI CAGLIARI | Nuova rotta Cagliari – Parigi Charles De Gaulle operata da Air France

di mobilita

Air France annuncia la rotta Cagliari - Parigi Charles De Gaulle fra le sue novità per l’estate 2018. Il volo sarà operativo tutti i giorni dal 16 luglio al 2 settembre. Il nuovo collegamento giornaliero per la capitale francese– effettuato con un Embraer 190 di Hop! da 100 posti – contribuirà ad aumentare il traffico turistico verso la Sardegna. Cagliari entra così a far parte del network italiano di Air France che nella Summer ’18 sarà composto da 12 città connesse, tramite l’hub parigino, a decine di destinazioni in tutto il mondo. Biglietti per la tratta Cagliari - Parigi CDG (partenza alle 17.20, arrivo in Francia alle 19.35) e ritorno (partenza alle 14.20, arrivo in Sardegna alle 16.40). Info e prenotazioni su www.airfrance.com.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 feb 2018

CAGLIARI | CTM lancia una nuova campagna, il biglietto si paga:”A Marolla”

di mobilita

CTM lancia una nuova campagna di comunicazione che affronta con toni ironici il tema scottante dell’evasione del titolo di viaggio. Sono stati i passeggeri stessi, in più occasioni, a esprimere la necessità che tutti, senza esclusioni, vengano richiamati a tenere comportamenti virtuosi. L’azienda ha quindi deciso di puntare sulla carta del sorriso utilizzando un linguaggio familiare e non serioso, caratterizzato dal colore dello slang cagliaritano. “A Marolla”, espressione in sardo campidanese che significa “per forza” è uno degli slogan che andranno a caratterizzare la campagna. Già nel 2017 CTM aveva proposto il concorso “CTM TI PREMIA” che valorizzava gli atteggiamenti positivi legati all’acquisto dei titoli di viaggio e premiava, sia tramite instant win che un sorteggio finale, i passeggeri che avevano totalizzato il maggior numero di validazioni. A completamento di quell'azione di sensibilizzazione giunge questa nuova campagna che verrà lanciata nei prossimi giorni attraverso i social network. I volti dei protagonisti della campagna sono stati selezionati tra le moltissime candidature pervenute a CTM, che ha promosso il casting direttamente dai social network: la risposta entusiasta racconta della grande voglia di partecipazione e dei sentimenti positivi nutriti dalla clientela nei confronti dell’azienda. Il Presidente di CTM, Roberto Murru, dichiara: “Recentemente abbiamo raddoppiato il numero di verificatori in servizio, passando da 25 a 50, e puntiamo soprattutto sulla prevenzione piuttosto che sulla sanzione dell'evasione. Per questo vogliamo sostenere il pagamento del biglietto: non solo perché evita una multa, ma perché è l’atteggiamento corretto nei confronti di chi lavora e realizza un servizio erogato nel migliore dei modi e a beneficio di tutti. Abbiamo scelto la chiave dell’ironia per coinvolgere e convincere chi può cadere nella tentazione di viaggiare senza biglietto. Un servizio complesso come quello offerto da CTM, che utilizza tecnologie e mezzi di ultima generazione, ed è costruito dal lavoro di tante persone, deve essere sostenuto da tutti. Non ci possono dunque essere scuse: ogni passeggero dev'essere in regola con il titolo di viaggio".  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 gen 2018

AEROPORTO DI CAGLIARI | Protocollo d’intesa per agevolare i crocieristi a Cagliari

di mobilita

L’Aeroporto di Cagliari ha firmato oggi un protocollo d’intesa volto a facilitare i flussi dei crocieristi in arrivo e in partenza dal Porto di Cagliari. L’obiettivo dichiarato è quello di far diventare lo scalo marittimo del capoluogo sardo un vero e proprio ‘home port’. La firma apposta oggi sul documento che sancisce la collaborazione tra istituzioni e società locali, è arrivata al termine di una conferenza stampa tenuta presso la sede della Cagliari Cruise Port, la società che gestisce i servizi generali della piattaforma logistica per le navi da crociera nel porto di Cagliari. Alla presenza dei rappresentanti dell’Autorità Portuale del Mare di Sardegna, del Comune di Cagliari, di Cagliari Cruise Port e di SOGAER, la società di gestione dell’Aeroporto di Cagliari che ha partecipato con il suo amministratore delegato Alberto Scanu, sono stati illustrati i numeri della passata stagione crocieristica e si è parlato dell’importanza della nuova partnership per il futuro turistico del porto e della sua città.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 gen 2018

REGIONE SARDEGNA | Approvata convenzione con il MIT per nuovi treni e bus

di mobilita

La convenzione tra il Ministero delle Infrastrutture e la Regione per l’acquisto dei nuovi treni e le disposizioni attuative del programma di investimenti per il rinnovo dei bus sono state approvate dalla Giunta su proposta dell’assessore dei Trasporti, Carlo Careddu. L'importo totale delle risorse messe in campo, esclusi i cofinanziamenti delle aziende, è di 72 milioni di euro. “Procedono così gli interventi per migliorare la qualità della mobilità su gomma e su ferro”, dice l’assessore, “finalizzati soprattutto a innalzare gli standard di competitività e di accessibilità per gli utenti diversamente abili e ad abbattere le emissioni inquinanti”. I due provvedimenti dell’esecutivo regionale assegnano alle società Arst e Trenitalia rispettivamente 15,5 e 52,9 milioni di euro per l’acquisto, attraverso procedura di evidenza pubblica, di nuovi convogli diesel ed elettrici da 4/5 carrozze a media e ad alta capacità e per lo scartamento ridotto, a seguito di un cofinanziamento delle stesse società pari al 40%. Inoltre definiscono gli aspetti amministrativi del piano di rinnovo di 15 bus, per un importo totale di 4,5 milioni di euro: in questo caso il cofinanziamento delle aziende di trasporto pubblico locale assegnatarie delle forniture dei pullman è del 10%. Questi gli altri interventi per il rinnovo dei treni. Rete ferroviaria a scartamento ordinario: 4 treni diesel tipo “Minuetto”, per un importo totale di 14.860.000 euro, a valere sulle risorse finanziarie messe a disposizione della Regione dal POR FESR 2007 – 2013; 8 treni diesel ad assetto variabile, per un importo totale di 85.347.754 euro. Rete ferroviaria a scartamento ridotto: 9 unità di trazione, per un importo totale di 44.315.000 euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 gen 2018

CAGLIARI | Al 12esimo posto nella classifica di Euromobility “Mobilità sostenibile in Italia”

di mobilita

Cagliari al 12esimo posto in Italia nella classifica di Euromobility “Mobilità sostenibile in Italia”: pubblicato nelle scorse settimane, il rapporto riguarda le 50 principali città italiane e si svolge da undici anni con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente. Cagliari era al 38esimo posto nel 2011, l'obiettivo è quello di guadagnare altre posizioni con gli interventi in programma nel 2018. L'ottima posizione in classifica è dovuta al miglioramento della sicurezza sulle strade, all’aumento di domanda del trasporto pubblico locale, ai dati positivi sulla qualità dell'aria, alle attività avviate per la redazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS), oltre alla correzione di alcuni dati non correttamente inseriti e riportati nel rapporto 2016. Un piccolo focus su alcuni indicatori mostra che Cagliari è al secondo posto nella classifica nazionale per aree pedonali, con oltre 1,2 mq/abitante, superata solo da Venezia (che si attesta sui 5,02 mq/abitante), ha un indice di incidentalità ben al di sotto della media nazionale, è quarta città in Italia per offerta di trasporto pubblico, con un incremento della domanda che ci vede al 13esimo posto mentre la stessa domanda cala in 22 città. Al di là della graduatoria, l'obiettivo confermato è quello di migliorare ulteriormente la mobilità sostenibile in città. In questo senso vanno sottolineate le azioni messe in campo nel corso del 2017, che gli analisti di Euromobility prenderanno quindi in considerazione nel prossimo rapporto: l'aumento delle postazioni del car sharing e l'inserimento di auto elettriche in flotta, ad esempio, o l'attivazione del nuovo servizio di bike sharing Cabubi, il finanziamento ottenuto con il progetto presentato nell’ambito del Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro, l'assegnazione di incentivi all'acquisto di mezzi ecologici per i taxi, l'affidamento della redazione del PUMS. In programma nei prossimi mesi, poi, l'aumento delle zone pedonali, l'incremento del servizio di bike sharing e car sharing con l'inserimento di mezzi in modalità “flusso libero”, l'incremento dei chilometri di piste ciclabili attualmente in progettazione con le risorse disponibili sul PON Metro 2014-2020, l'affidamento della realizzazione di una rete cittadina di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici, l'aumento della sicurezza stradale con l'installazione di dispositivi come gli attraversamenti pedonali rialzati e l'attivazione delle “zone 30”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 gen 2018

CAGLIARI | Nuovi ascensori per raggiungere il quartiere Castello

di mobilita

Al via i lavori per l'installazione dei nuovi ascensori pubblici di collegamento con il quartiere Castello. Le attività di cantiere interessano l'impianto di Santa Chiara, che sarà il primo a essere smantellato e sostituito. Il secondo intervento è previsto sull'impianto di viale Regina Elena, vicino al parcheggio multipiano, e successivamente sarà smontata e sostituita la struttura che porta al Bastione di Saint Remy. L'obiettivo è quello di superare i disagi dovuti al malfunzionamento degli attuali ascensori che da sempre hanno creato problemi, inadeguati e non in grado di garantire un funzionamento efficiente, nonostante le continue e costose manutenzioni. Le risorse stanziate per l'intervento ammontano a circa 1.000.000 di euro. «Insieme al CTM stiamo predisponendo ulteriori soluzioni per il collegamento e l'accessibilità del quartiere», spiega il sindaco Massimo Zedda: «Finalmente, dopo anni di attesa, rispondiamo concretamente a una delle esigenze poste anche di recente da parte degli abitanti e dei commercianti di Castello».

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 gen 2018

REGIONE SARDEGNA | Approvata convenzione Regione-Ministero per interventi metropolitana e nuovi bus

di mobilita

Approvate dalla Giunta regionale della Sardegna le quattro convezioni che la Regione dovrà stipulare con il ministero delle Infrastrutture per la realizzazione della metropolitana nell’area vasta di Cagliari, del centro rimessa e manutenzione e per l’acquisto di tre tram per la metro di Sassari, per i nuovi bus e per l’asse attrezzato urbano Elmas-Assemini-Decimomannu. “Si tratta di un altro passo avanti verso la concretizzazione di importanti interventi per migliorare l’efficienza e la qualità della mobilità nell’isola”, dice Careddu. L’importo totale dell’investimento è di oltre 117 milioni di euro. Le risorse. La dotazione finanziaria assegnata dal Piano operativo infrastrutture FSC 2014-2020 alla Regione per la tratta Vesalio-Quartucciu-Centro commerciale Le Vele è pari a 60,1 milioni di Euro; per il centro rimessa e manutenzione, adeguamento e implementazioni della tratta in esercizio e per l’acquisto di tre tram per la rete tranviaria di Sassari, è di 31,6 milioni di euro. Il soggetto attuatore è Arst. Finalizzati all’acquisto di nuovi bus eco-compatibili per il trasporto pubblico locale sono previsti invece 17,1 milioni sempre a valere sul Piano operativo infrastrutture. A questo stanziamento dovrà essere garantito un cofinanziamento obbligatorio minimo da parte dei beneficiari di almeno il 40 %, pari a 11,4 milioni di euro, per un importo complessivo dell’operazione di 28,5 milioni di euro. L’Arst avvierà il procedimento di evidenza pubblica per l’aggiudicazione della fornitura in qualità di stazione unica appaltante. Infine, per l’asse attrezzato urbano Elmas-Assemini-Decimomannu, sono stanziati 8,8 milioni di euro. Gli interventi già finanziati per le reti metropolitane e per l’acquisizione di tram già condivisi con gli enti territoriali, sono invece così ricapitolati. Area vasta di Cagliari. Linea 1: Repubblica – Gottardo (Monserrato) e acquisto 9 tram, per un importo totale di circa 44,2 milioni di euro, a valere sulle risorse finanziarie del POR FESR 2000/2006, attualmente in esercizio. Linea 2: Elettrificazione Gottardo – Settimo San Pietro, per un importo totale di circa 2,8 milioni a valere sulle risorse finanziarie del PO FESR 2007/2013, attualmente in esercizio. Linea 3: Gottardo – Policlinico, per un importo totale di circa 24 milioni a valere sulle risorse del PO FESR 2007/2013, attualmente in esercizio. Linea 1: Raddoppio tratta Caracalla – Largo Gennari e Centro Rimessa e Manutenzione (CRM), per un importo totale di 8,5 milioni a valere sulle risorse finanziarie del PO FESR 2014/2020, in corso di realizzazione. Linea Repubblica – Bonaria, per un importo totale di 8,5 milioni a valere sulle risorse finanziarie del PO FESR 2014/2020, in corso di realizzazione. Linea Bonaria – Matteotti, per un importo totale di 14 milioni di cui 8 a valere sul mutuo regionale e 6 milioni a valere sulle risorse finanziarie del FSC 2000-2006, in corso di realizzazione. Progettazione del sistema metropolitano in area vasta di Cagliari, per un importo totale di 8 milioni a valere sulle risorse finanziarie messe a disposizione dal FSC 2007-2013, in corso di realizzazione. Acquisto di materiale rotabile per metropolitana leggera di Cagliari: 3 unità di trazione elettriche, per un importo totale di circa 9 milioni di cui 5 a valere sulle risorse finanziarie del PO FESR 2007/2013 e 4 milioni a valere sulle risorse finanziarie del PO FESR 2014/2020, in fase di conclusione con l’immissione in servizio. Comune di Sassari. Linea Santa Maria di Pisa - Emiciclo Garibaldi e acquisto di 4 tram, per un importo totale di circa 21,4 milioni, a valere sulle risorse finanziarie del POR 2000/2006, attualmente in esercizio. Linea Santa Maria di Pisa – Sant’Orsola e Sant’Orsola – Li Punti, per un importo totale di circa 36 milioni a valere sulle risorse finanziarie del FSC 2014-2020, in corso di realizzazione

Leggi tutto    Commenti 0