Articolo
26 nov 2020

Aeroporti Roma | Fiumicino sarà il primo scalo in Europa ad attivare corridoi sanitari sicuri con voli “Covid Tested”

di Fabio Nicolosi

L’aeroporto di Fiumicino sarà il primo scalo in Europa ad attivare corridoi sanitari sicuri con voli “Covid Tested” tra Roma e alcune destinazioni negli Stati Uniti, sostituendo per i passeggeri a bordo l’imposizione della quarantena fiduciaria all’arrivo in Italia grazie alla collaborazione di Aeroporti di Roma con Alitalia e Delta Air Lines. Fin dall’inizio della pandemia, l’Italia è stata all’avanguardia sulle misure e i protocolli per il contenimento del virus tanto da essere considerato uno dei paesi più virtuosi a livello internazionale. ADR ritiene che, specialmente con il protrarsi della crisi epidemica, sia necessario valutare ed implementare nuovi ed ulteriori sistemi di controllo in partenza, che possano inibire la movimentazione di persone infette e che possano dare garanzie ancora migliori rispetto alle previsioni della quarantena fiduciaria oggi in essere. I nuovi protocolli di viaggio, previsti in via sperimentale su voli dagli Stati Uniti con destinazione Fiumicino, come disciplinato nell’ordinanza dei Ministeri della Salute, dei Trasporti e degli Esteri in dirittura d’arrivo, saranno progressivamente offerti ai passeggeri a partire già dal mese di dicembre. La fase sperimentale avrà lo scopo di valutare l’efficacia e la funzionalità della nuova modalità di viaggio, con l’obiettivo di renderla più ampiamente disponibile in vista della prossima stagione Summer 2021. L’ordinanza autorizzerà anche corridoi Covid Tested tra Monaco di Baviera, Francoforte e Fiumicino per assicurare che questa nuova modalità di viaggio possa essere sperimentata anche all’interno dell’Unione Europea. L’innovativa procedura prevede che i passeggeri dei voli Covid Tested, in arrivo dagli aeroporti americani di New York JFK, Newark e Atlanta, non siano soggetti all’obbligo di quarantena fiduciaria in Italia grazie ad almeno un test molecolare o antigenico effettuato non più di 48 ore prima dell’imbarco e ad un ulteriore test ripetuto allo sbarco a Fiumicino, per maggiore sicurezza. La sperimentazione, che vede l’Italia primo Paese tra quelli europei ad attivare questa innovativa procedura, si avvantaggerà della esperienza già acquisita con successo a Fiumicino sui voli Covid-tested Roma-Milano operativi dal 16 settembre scorso, nonché delle strutture di testing rapido già operative presso lo scalo con il supporto della Regione Lazio, per un’esperienza di viaggio semplice e rapida. Da metà agosto, infatti, è attivo nell’area “Arrivi” del Terminal 3 di Fiumicino un centro di testing rapido, con risultato in meno di 30 minuti, gestito da personale medico della Regione Lazio e dell’USMAF-Ministero della Salute; da settembre, è stato inoltre attivato presso il parcheggio Lunga Sosta di Fiumicino un “drive-in”, disponibile anche alla cittadinanza oltre che ai passeggeri, gestito dalla Regione Lazione con la Croce Rossa Italiana ed operativo 24 ore su 24. Per questa sperimentazione, lo scalo di Fiumicino, unico aeroporto al mondo ad aver ottenuto da Skytrax il rating massimo di 5 stelle sui protocolli sanitari anti-Covid e che è appena stato scelto per il terzo anno consecutivo da Aci Europe come miglior scalo in Europa e di recente ha ottenuto anche l’Health Accreditation da Aci, rappresenta la scelta ideale proprio per gli elevati standard di sicurezza raggiunti e per tutte le misure adottate fin dall’inizio della pandemia: dagli oltre 100 termoscanner di ultima generazione, che misurano la temperatura dei passeggeri in meno di 2 secondi, alla segnaletica per il rispetto del distanziamento interpersonale, alla sanificazione completa di tutte le superfici dello scalo, fino all’igienizzazione dei bagagli da stiva, degli ascensori e dei corrimano delle scale mobili. Infine, questa nuova modalità di viaggio valorizza i già elevatissimi standard di sicurezza sugli aerei, garantiti dal costante ricambio dell’aria in cabina ad opera dei filtri ad alta efficienza Hepa, rendendo il trasporto aereo la modalità di viaggio più sicura. “Garantire la sicurezza ai passeggeri è uno dei prerequisiti essenziali per rilanciare il traffico aereo, tuttora gravemente impattato dagli effetti della pandemia”, ha dichiarato l’Amministratore Delegato di ADR, Marco Troncone. “A questo fine, ADR ha definito con determinazione un percorso da subito basato su un aeroporto a massima sicurezza e poi orientato alla proposizione di nuovi protocolli di viaggio sicuri e innovativi, prima sviluppati su base prototipale sulla Roma-Milano ed oggi estesi su importanti destinazioni di lungo raggio. Siamo orgogliosi di essere stati precursori di questi modelli, grazie ai Ministri della Salute, dei Trasporti e degli Esteri, alla Regione Lazio e in stretto coordinamento con Alitalia e Delta Air Lines , rispettivamente il vettore di bandiera del Paese e la prima maggiore aerolinea globale”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 ott 2020

Volotea lancia un nuovo collegamento in partenza da Napoli alla volta di Venezia

di mobilita

Volotea ha annunciato l'avvio di un nuovo collegamento in partenza da Napoli alla volta di Venezia. La nuova rotta, già disponibile sul sito www.volotea.com e presso le agenzie di viaggio, decollerà il 19 novembre con 4 frequenze settimanali (martedì, giovedì, venerdì e domenica) per un totale di 33.900 posti in vendita. Durante il periodo di più intenso traffico, dal 17 dicembre all'11 gennaio, la frequenza del nuovo collegamento per il Veneto aumenterà fino a diventare giornaliera. Infine, durante il resto del 2021, la rotta verrà operata 6 giorni su 7. A seguito dell'avvio della nuova rotta, salgono a 23 i collegamenti della low-cost disponibili presso lo scalo campano, 9 domestici e 14 all'estero. L'annuncio della nuova rotta rientra nella strategia di Volotea di rafforzare i collegamenti domestici, offrendo ai suoi passeggeri voli ancora più comodi all'interno dei Paesi del suo network. Recentemente, la compagnia ha annunciato a Napoli anche un incremento delle frequenze sulle sue rotte domestiche preesistenti, per agevolare gli spostamenti da e per lo scalo durante le festività natalizie. "Siamo davvero felici di lanciare questa nuova rotta alla volta di Venezia che, oltre a offrire una nuova opportunità di viaggio per tutti i nostri passeggeri campani, rappresenta un segnale estremamente positivo per il mercato. Volotea continua a concretizzare i suoi piani di investimento in Italia, supportandone il tessuto economico. Vogliamo offrire ai nostri passeggeri collegamenti tra città di medie e piccole dimensioni all'insegna della massima sicurezza e flessibilità e, per agevolare gli spostamenti durante le prossime festività natalizie, abbiamo recentemente aumentato le frequenze delle nostre rotte domestiche da e per Napoli" - ha commentato Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Italy & Southeastern Europe di Volotea. A Napoli, Volotea scende in pista con 23 collegamenti, 9 in Italia (Cagliari, Catania, Genova, Olbia, Palermo, Torino, Trieste, Verona e Venezia - novità 2020) e 14 all'estero (Alicante e Bilbao in Spagna, Bordeaux, Marsiglia, Nantes e Tolosa in Francia, Cefalonia, Creta, Mykonos, Preveza Lefkada, Rodi, Santorini, Skiathos e Zante in Grecia). Tutte le rotte Volotea sono disponibili sul sito www.volotea.com e nelle agenzie di viaggio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 ago 2020

Vueling presenta il suo piano operativo per il mese di settembre

di mobilita

Vueling, compagnia aerea parte del Gruppo IAG (International Airlines Group), presenta oggi il suo piano operativo per il mese di settembre, rimodulato in base all’attuale situazione turistica in Europa, a seguito della crisi causata da COVID-19. La compagnia aerea monitora da vicino l’evoluzione dello scenario attuale al fine di proporre un’offerta adeguata alla domanda turistica corrente. Per settembre, Vueling prevede un’operatività basata su 208 rotte e 1.762.680 milioni di posti disponibili. Rispetto al mese di agosto, questi numeri corrispondono al -20% dei posti disponibili offerti. In totale, la linea aerea opererà fino a un massimo di 2.226 voli settimanali. In Italia Vueling metterà a disposizione 32 collegamenti diretti per tutto il mese di settembre, 12 da Roma Fiumicino e 6 da Firenze, i principali aeroporti italiani della compagnia. L’offerta di posti in Italia raggiunge un totale di 199.744 posti (-34% rispetto ad agosto). Tra le altre basi italiane, la compagnia offrirà in totale 14 rotte dirette in partenza da: Milano Malpensa, con voli per Barcellona, Parigi-Orly e Ibiza; Venezia verso Barcellona e Parigi-Orly; Catania e Palermo con un’offerta di due rotte ciascuna per Barcellona e Firenze. Vueling rimarrà operativa negli aeroporti di Torino, Bologna, Pisa, Napoli, Bari, Olbia e Cagliari con connessioni dirette con Barcellona, e presso la base di Lampedusa con rotta diretta per Roma Fiumicino. A Roma Fiumicino e Firenze, i principali aeroporti di Vueling in Italia, l’offerta di posti salirà rispettivamente a 75.580 e 28.224 durante il mese di settembre. Vueling offre altissimi standard di sicurezza e igiene su tutti i voli. Insieme alle altre compagnie parte del Gruppo Iberia, applica tutte le raccomandazioni preparate dall’Agenzia Europea per la sicurezza aerea (EASA) in collaborazione con il Centro Europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie (ECDC). Prima di volare, la compagnia raccomanda a tutti i passeggeri di usufruire del servizio gratuito di check-in online quando possibile. In base alle raccomandazioni dell’EASA (Agenzia dell’Unione europea per la sicurezza aerea), Vueling ha ridotto al minimo la presenza di bagagli a mano (borsa o valigetta) a bordo di modo che passeggeri e equipaggio abbiano il minor contatto possibile con loro. Come in tutti i mezzi pubblici, per volare è obbligatorio l’uso delle mascherine e, una volta a bordo, i filtri d’aria degli aerei Vueling rinnovano l’aria ogni 3 minuti, purificandola e miscelandola con aria fresca proveniente dall’esterno. Gli aerei sono dotati di filtri HEPA, che aiutano a prevenire la diffusione di batteri e virus e garantiscono un alto livello di protezione con la capacità di eliminare batteri e virus con un’efficienza del 99,99%. Vueling ha rafforzato anche la pulizia degli interni dei suoi aeromobili, sia in termini di frequenza che di utilizzo dei prodotti indicati dall’Agenzia di Sicurezza EASA.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 lug 2020

Da domani Air Europa riprenderà a volare dall’Italia per Madrid

di mobilita

Dal prossimo 15 luglio Air Europa riprenderà a volare da Roma Fiumicino, Milano Malpensa e Venezia Marco Polo destinazione Madrid, ponte di collegamento dell’Italia con la Spagna, isole Baleari e Canarie, centro e sud America. Le rotte saranno giornaliere, ottimizzando gli operativi in coincidenza con i voli di proseguimento dall’Hub di Madrid, di medio e lungo raggio. Ad oggi Air Europa ha ripreso a volare in Spagna e, sempre dal 15 luglio, volerà verso Santo Domingo, Montevideo, Quito e San Paolo. Ad agosto e settembre si prevede la ripartenza delle altre rotte verso il continente americano, in base alle disposizioni dei governi per la riapertura al traffico aereo internazionale. Tutte le tratte di lungo raggio saranno operate da Dreamliner 787-800 e 787-900 nella nuova configurazione 1-2-1. La sicurezza dei passeggeri è garantita dal rispetto di tutti i protocolli e le raccomandazioni dell’EASA (European Union Aviation Safety Agency) e dell’AESA (Agencia Estatal de Seguridad Aérea) in ambito di igienizzazione, sanificazione e distanziamento, applicati e rafforzati per tutte le fasi del viaggio, dall’arrivo in aeroporto ai trasferimenti a bordo e nel corso del volo. Si ricorda che gli aeromobili Air Europa sono dotati di filtri HEPA capaci di rendere l’area sterile fino al 99,9% e, inoltre, la compagnia è in costante collaborazione con le autorità sanitarie, per poter garantire ai passeggeri la massima sicurezza. “Come preannunciato, dopo aver ripreso i collegamenti in Spagna, Air Europa sta riattivando le sue rotte in Europa e nel resto del mondo. Un segnale decisamente positivo per la nostra compagnia e per l’intero comparto. Un’iniezione di fiducia e di positività che da tempo attendavamo e che permetterà di riattivare i flussi da e per l’Italia sia dalla Spagna che dal Centro e Sud America, ridando così un po’ di smalto alla nostra economia”, commenta Renato Scaffidi, General Manager Italia di Air Europa. Air Europa è membro dell’alleanza SkyTeam, composta da 19 compagnie aeree che danno accesso a una rete globale di oltre 14.500 voli giornalieri, verso 1.150 destinazioni, in oltre 175 paesi. La flotta di Air Europa è una delle più moderne del continente ed è composta da più di 50 aerei la cui età media non supera i 4 anni. L’azienda fa parte della holding Globalia, il più grande gruppo turistico spagnolo, ed è leader nei processi di conservazione ambientale. Foto di copertina: Jbarcena via Flickr

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 lug 2020

Tap Air dal mese di agosto ripristinerà alcuni collegamenti da Venezia e Milano

di mobilita

TAP Air Portugal annuncia che agli inizi del mese di agosto amplierà la propria offerta, ripristinando i collegamenti Venezia-Lisbona e Milano-Porto, in aggiunta alle rotte Roma-Lisbona e Milano-Lisbona attive già dal primo luglio. Nello stesso mese il vettore aumenterà in modo significativo i voli interni al Portogallo – pioniere nel lancio del marchio Clean & Safe nonchè primo Paese europeo a ricevere il marchio Safe Travels dal World Travel & Tourism Council – così come i collegamenti per raggiungere i due arcipelaghi portoghesi delle Azzorre e di Madeira e le splendide spiagge dell’Algarve tramite Faro. Anche i collegamenti intercontinentali già attivi oltre l’Atlantico in Africa e nelle Americhe saranno potenziati. Di recente TAP ha sviluppato e implementato TAP Clean & Safe, un nuovo e rigoroso standard in materia d’igiene, salute e sicurezza sanitaria, in linea con i criteri EASA, IATA, DGS e UCS, garantendo così che durante i viaggi a bordo dei propri aeromobili sia preservata la salute dei passeggeri. Le informazioni principali su questo nuovo standard e su tutte le procedure e le raccomandazioni sono disponibili su: https://www.flytap.com/pt-pt/recomendacoes-covid-19.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 giu 2020

Ryanair dal 23 giugno riprende i collegamenti da e per l’aeroporto di Napoli

di mobilita

Ryanair annuncia che riprenderà i collegamenti da e per l’aeroporto di Napoli, a partire dal 23 giugno con il ripristino del volo Milano-Bergamo e incrementando il numero di rotte e la loro frequenza a partire dal 1° luglio, come parte integrante dell’operativo per l’estate 2020. Ryanair riprende a collegare la Campania con il resto dell’Europa, permettendo a tutti i viaggiatori di scoprire la storia millenaria e le molteplici sfumature che caratterizzano questa Regione. La ripresa dei collegamenti, oltre a sostenere l’economia e il turismo regionale da cui dipendono migliaia di posti di lavoro, offrirà anche l’opportunità di favorire i flussi di passeggeri business e leisure dall’aeroporto di Napoli verso le altre regioni italiane, con collegamenti diretti tutto l’anno, e verso le più importanti e gettonate destinazioni europee. L’operativo da e per l’aeroporto di Napoli include sia destinazioni nazionali – Milano-Bergamo e Venezia – sia destinazioni internazionali – Barcellona, Londra-Stansted, Bruxelles, Dublino, Madrid, Manchester, Malta, Budapest, Copenaghen, Lisbona, Marsiglia, Rodi, Berlino, Valencia, Malaga, Bordeaux, Corfù, Creta, Eindhoven, Cracovia, Kaunas, Nantes, Stoccolma, Cork, Tolosa, Varsavia, Mykonos. Chiara Ravara, Head of International Communications di Ryanair, ha dichiarato: “Ryanair è lieta di annunciare che verranno ripristinate 29 rotte da e per l’aeroporto di Napoli a partire dal 1° luglio, come parte integrante dell’operativo per l’estate 2020. Il volo Napoli-Milano Bergamo sarà già disponibile dal 23 giugno. Siamo fieri di poter riprendere i collegamenti per l’estate 2020 e di contribuire alla ripresa dell’economia e del turismo regionale, permettendo a parenti ed amici di ricongiungersi e a milioni di turisti, nazionali ed internazionali, di scoprire il patrimonio artistico, culturale e paesaggistico del nostro Paese e dell’Europa”. Roberto Barbieri, Amministratore Delegato di GESAC, ha commentato “L’ampio ventaglio di destinazioni offerte da Ryanair conferma il dinamismo e la capacità reattiva della compagnia aerea, presente a Napoli dal 2017. Il ripristino dei collegamenti è il frutto di una consolidata partnership con la società di gestione aeroportuale, impegnata nella graduale ripresa dei collegamenti aerei, che rappresentano un fondamentale driver di sviluppo economico per l’intera regione Campania”. Tutte le rotte indicate potrebbero essere soggette a modifiche in base alle restrizioni di viaggio imposte dai Governi europei.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 giu 2020

Qatar Airways riprenderà il 15 luglio i voli per Venezia ed espanderà i voli per Milano e Roma

di mobilita

Qatar Airways ha annunciato che riprenderà i servizi per Venezia, Italia a partire dal 15 luglio 2020. La popolare destinazione turistica e il principale centro artistico e culturale diventeranno la terza destinazione della compagnia aerea in Italia per riprendere i voli, segnando un passo significativo nella ripresa dei viaggi di piacere globali. Il vettore nazionale dello Stato del Qatar aumenterà anche i voli per Dublino, Milano e Roma, con servizi giornalieri a partire dal 13 giugno 2020. Essendo una delle uniche compagnie aeree globali ad aver mantenuto un programma significativo durante questa crisi, Qatar Airways si trova in una posizione unica monitorare le tendenze del flusso di traffico e le prenotazioni dei passeggeri. La compagnia aerea si aspetta che questi voli aggiuntivi offrano ulteriore connettività senza soluzione di continuità tramite il suo hub, l'aeroporto internazionale di Hamad, con le sue destinazioni Asia-Pacifico, in particolare l'Australia dove la compagnia aerea continua a operare 21 voli settimanali per Brisbane, Melbourne, Perth e Sydney. I voli settimanali di Qatar Airways per Venezia saranno operati dal Boeing 787 Dreamliner all'avanguardia, con 22 posti in Business Class e 232 posti in Economy. La compagnia aerea ha ulteriormente migliorato le misure di sicurezza a bordo per i passeggeri e l'equipaggio di cabina. La compagnia aerea sta implementando diverse modifiche, tra cui l'introduzione di tute per i dispositivi di protezione individuale (DPI) per l'equipaggio di cabina a bordo, nonché un servizio modificato che riduce le interazioni tra i passeggeri e l'equipaggio in volo. L'equipaggio di cabina ha già indossato DPI durante i voli per un certo numero di settimane, inclusi guanti e maschere per il viso. Ai passeggeri sarà inoltre richiesto di indossare i rivestimenti del viso durante il volo, con il corriere che consiglia ai viaggiatori di portare i propri per motivi di comfort e vestibilità. Per garantire che i viaggiatori possano pianificare i loro viaggi con tranquillità, la compagnia aerea ha esteso le sue politiche di prenotazione per offrire una scelta ancora più ampia ai suoi passeggeri. La compagnia aerea consentirà cambi di data illimitati e i passeggeri possono cambiare la loro destinazione tutte le volte che ne hanno bisogno se si trova entro 5.000 miglia dalla destinazione originale. La compagnia aerea non addebiterà alcuna differenza tariffaria per i viaggi completati prima del 31 dicembre 2020, dopodiché verranno applicate le regole tariffarie. Tutti i biglietti prenotati per un viaggio fino al 31 dicembre 2020 saranno validi per due anni dalla data di emissione. Per i termini e le condizioni completi, visitare  www.qatarairways.com/RelyOnUs . Piano di volo: Lunedì, mercoledì e venerdì Da Doha (DOH) a Venezia (VCE) QR125 parte: 08:20 arriva 13:15 Venezia (VCE) a Doha (DOH) QR126 parte: 16:05 arriva alle 22:30  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 mag 2020

VENEZIA | Dal 1° giugno, con Air France-KLM, riprenderanno i collegamenti dall’aeroporto

di mobilita

Il Gruppo Air France-KLM è il primo gruppo aereo internazionale a riattivare i voli da Venezia. A partire dal 1° giugno riprenderà gradualmente i collegamenti e, entro la fine del mese, collegherà tutti i giorni l’aeroporto Marco Polo sia a Parigi Charles de Gaulles che ad Amsterdam Schiphol. “Ritornare a volare a Venezia è per noi motivo di grande orgoglio e conferma l’importanza della città lagunare e di tutto il Veneto per il Gruppo Air France-KLM. Nelle ultime settimane abbiamo messo in campo tutte le misure necessarie per volare in sicurezza e siamo ora pronti a ripartire, già dal mese di giugno e in vista dell’imminente stagione turistica” dichiara Stefan Vanovermeir, Direttore Generale Air France-KLM East Mediterranean. “La riattivazione dei voli su Amsterdam e Parigi da parte del Gruppo Air France-KLM è di particolare rilevanza perché segna per l’aeroporto di Venezia il riavvio del traffico internazionale su due importanti hub europei e apre il nostro territorio all’accoglienza di ritrovati flussi di visitatori” afferma Enrico Marchi, Presidente del Gruppo SAVE. Voli da Venezia Per Amsterdam, a partire dal 1° giugno, un volo al giorno Per Parigi Charles de Gaulle, a partire dal 4 giugno: • 2 voli la prima settimana di giugno • 3 voli la seconda settimana di giugno • 5 voli la terza settimana di giugno • 7 voli la quarta settimana di giugno La rete europea è studiata in modo tale che il maggior numero possibile di voli si colleghi alla rete intercontinentale del Gruppo Air France-KLM.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 mag 2020

Volotea ricomincia a volare in Italia dal 18 giugno con un incremento delle rotte domestiche

di mobilita

Il 18 giugno Volotea ricomincia a volare in Italia e inizia dalle sue basi di Venezia e Verona, riattivando in questa fase iniziale di riapertura le rotte domestiche, incrementando frequenze e posti in vendita per volare dal Veneto verso il suo network di destinazioni italiane. In entrambi gli scali inizia con un volo su Catania, per poi riattivare progressivamente le sue rotte verso il Sud Italia e le isole. A Venezia, incrementa complessivamente del 44% la sua offerta domestica della stagione estiva: +63% i voli per Palermo (il collegamento prevede fino a 14 voli settimanali nei mesi più caldi) e +47% quelli per Catania (fino a 21 voli per settimana nel periodo di altissima stagione); in Sardegna, la rotta per Olbia (fino a 18 voli a settimana) viene incrementata del 40%, quella per Cagliari (fino a 10 voli a settimana) del 35% e quella per Alghero del 26% (fino a 3 frequenze settimanali); cresce anche l'offerta Volotea verso la Puglia con +73% i voli verso Brindisi e +64% quelli verso Bari. "Con la nuova programmazione a partire dal 18 giugno, Volotea risponde prontamente alle attese del mercato turistico che, in questa prima fase di ripresa, sono di un'attivazione di flussi nazionali nella direttrice Nord-Sud" - ha dichiarato Enrico Marchi, Presidente del Gruppo SAVE - "L'aumento di frequenze verso le regioni del Sud e le isole, sia dall'aeroporto di Venezia che da quello di Verona, sono la conferma dell'importanza che per Volotea ricopre il nostro sistema aeroportuale, il cui ampio bacino d'utenza può contare sulla solidità di una compagnia che ancora una volta sceglie i nostri aeroporti come base per la ripartenza. Da parte nostra, possiamo assicurare che i nostri aeroporti sono luoghi sicuri, avendo adottato le più attente misure di scurezza sanitaria, secondo quanto previsto dai protocolli". A Verona, Volotea rafforza la sua flotta che passa da 4 a 5 aeromobili basati allo scalo. L'offerta domestica complessiva di voli viene incrementata del 30%. Aumentano del 53% i voli per Cagliari (il collegamento prevede fino a 14 voli settimanali nei mesi più caldi), del 41% quelli per Olbia (fino a 21 voli per settimana nel periodo di altissima stagione) e del 9% quelli per Alghero (4 voli settimanali). In Sicilia, la rotta per Catania (fino a 28 voli a settimana) cresce del 26%, quella su Palermo (fino a 14 voli a settimana) del 35%. Verso la Calabria, l'offerta aumenta del 31% su Lamezia Terme; verso la Puglia, del 25% su Bari; verso la Campania del 9% su Napoli. "Con l'annuncio odierno, Volotea dimostra ancora una volta di credere nel Catullo e, in questa prima fase di ripresa, manifesta l'importanza che il nostro aeroporto ricopre all'interno della sua programmazione di voli" - ha dichiarato Paolo Arena, Presidente di Catullo - "La decisione della compagnia di riprendere a Volare dal nostro sistema aeroportuale, di basare un quinto aeromobile a Verona e di incrementare le frequenze verso le isole italiane e il Sud Italia segnano l'avvio di un ritorno ad una normalità di cui la nostra regione e l'intero Paese sentono il bisogno. Insieme a Volotea, il sistema aeroportuale del Garda, unitamente a quello di Venezia, che insieme compongono il Polo Aeroportuale del Nord Est, rispondono alle esigenze del mercato turistico, che per riattivarsi necessita di collegamenti aerei e che può contare su un aeroporto sicuro che ha adottato tutte le necessarie misure di sicurezza". "Siamo molto felici di poter consolidare le rotte nazionali da e per Venezia e Verona. Frequenze e posti aggiuntivi, oltre a offrire nuove opportunità di viaggio, rappresentano un segnale di speranza dopo questo periodo così buio. Per l'estate 2020, puntiamo ad aumentare le rotte in partenza dal Marco Polo verso alcune tra le più suggestive destinazioni italiane. - ha commentato Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea - Grazie alla nostra flotta, sarà ancora più facile e veloce decollare dal Veneto verso le maggiori isole italiane e il Sud-Italia, destinazioni che, sicuramente, saranno anche tra le più desiderate per le vacanze di quest'anno. Puntiamo molto a rafforzare la nostra offerta nel mercato domestico e vogliamo continuare a investire a livello locale, supportando il tessuto economico e l'intero comparto turistico italiano". L'incremento delle rotte domestiche si inserisce in un piano più ampio che, recentemente, ha visto la compagnia impegnata in prima linea con l'annuncio di 40 nuove rotte domestiche tra Italia, Spagna, Francia e Grecia

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 mag 2020

Brussels Airlines, dal 15 giugno, riparte con quattro destinazioni italiane

di mobilita

Brussels Airlines ha annunciato che riavvierà i voli commerciali dal suo hub, Brussels Airport, il 15 giugno. Sulla base della domanda del mercato e delle restrizioni di viaggio in corso, la compagnia aerea offrirà un summer schedule adattato e ridimensionato. Tra il 15 giugno e il 31 agosto, la compagnia aggiungerà gradualmente destinazioni al suo network di voli per raggiungere 59 destinazioni in 33 paesi in Europa, Africa e Stati Uniti entro agosto. Dopo uno stop di 12 settimane, l’offerta sarà gradualmente ampliata dal 15 giugno in poi per raggiungere 240 voli settimanali entro agosto, il 30% del summer schedule originariamente previsto in Europa e il 40% del long-haul program. In Europa, un totale di 45 destinazioni saranno servite in 20 paesi, tra cui Spagna, Portogallo, Grecia, Italia, Francia e Danimarca. Sulla sua rete a lungo raggio, la compagnia aerea (soggette all’approvazione del governo locale) servirà 13 delle sue 17 destinazioni africane. Negli Stati Uniti, New York JFK si unirà nuovamente al programma. Una nuova destinazione che era pianificata per l’inaugurazione a marzo, entrerà a far parte del network nel corso del prossimo anno: Montreal in Canada. La compagnia aerea prevede di accogliere i clienti leisure dopo il lungo periodo di blocco, ma offre anche alcune importanti destinazioni commerciali come Berlino, Ginevra e Londra. Fino alla fine della settimana i sistemi di prenotazione verranno aggiornati con il nuovo network. Solo allora il nuovo programma si rifletterà in tutti i sistemi. I passeggeri che hanno cambi di volo saranno informati e dal 2 giugno gli ospiti potranno utilizzare la funzione “My Booking” su brusselsairlines.com per consultare il loro nuovo itinerario. A causa dei numerosi cambiamenti nel network e dell’elevata quantità di prenotazioni, l’aggiornamento dei sistemi di prenotazione richiederà del tempo, informa la compagnia. Nei prossimi mesi Brussels Airlines prevede di espandere ulteriormente il proprio network oltre l’estate. Questo programma sarà annunciato all’inizio di giugno. Brussels Airlines continua la sua politica di prenotazione flessibile al fine di offrire ai suoi clienti ulteriori opzioni. I clienti che hanno già prenotato un volo possono comunque riprenotarlo in un’altra data e/o destinazione senza costi di modifica. I clienti possono rinviare i loro piani di viaggio fino al 31 dicembre 2021. Ulteriori informazioni su tutte le opzioni sono disponibili su www.brusselsairlines.com. Al fine di prepararsi al riavvio previsto, Brussels Airlines mette in atto misure per proteggere i propri clienti e il personale durante il viaggio, come la disinfezione aggiuntiva degli aeromobili e l’uso di maschere. Diverse altre misure sono in fase di valutazione insieme alle autorità e agli esperti. “Non vediamo l’ora di riavviare le nostre attività e accogliere i nostri ospiti e parte del nostro personale. Stiamo prendendo tutte le misure per proteggerli durante il loro viaggio con noi. Quest’estate inizieremo in piccolo a seguire la domanda del mercato, ma noi prevediamo di espandere la nostra rete da settembre in poi con l’aumento della domanda e l’eliminazione delle restrizioni. Entro la fine di quest’anno speriamo di offrire il 50% del programma di volo come previsto prima che scoppiasse la crisi coronavirus”, afferma Dieter Vranckx, CEO Brussels Airlines. Per quanto riguarda l’Italia, Venezia, Roma, Napoli e Catania dovrebbero ripartire nella settimana del 15 giugno. Milano dovrebbe ripartire nella settimana del 22 giugno, Firenze e Palermo ripartiranno a luglio.

Leggi tutto    Commenti 0