Articolo
03 lug 2020

Ryanair accelera sui rimborsi Covid-19

di mobilita

Ryanair ha confermato che sta facendo rapidi progressi nell’elaborazione dei rimborsi dei clienti per i voli annullati nel periodo da marzo a giugno, a seguito delle cancellazioni dei voli imposte dai governi per l’emergenza Covid-19. Da quando gli uffici Ryanair di Dublino sono stati riaperti il 1° giugno scorso, il personale addetto ai rimborsi è stato formato per eliminare l’arretrato delle richieste di rimborso dei clienti con i seguenti risultati: Tutte le richieste di rimborso in contanti di marzo sono state liquidate. Alla fine di giugno, il 50% dei rimborsi in contanti di aprile è stato liquidato. Entro il 15 luglio verrà elaborato il saldo dei rimborsi in contanti di aprile. Entro la fine di luglio, verranno elaborati anche i rimborsi in contanti per tutto il mese di maggio e la maggior parte di giugno. Queste cifre comprendono i passeggeri che hanno accettato i voucher di viaggio e/o la riprotezione gratuita sui voli che sono ora operati da Ryanair nei mesi di luglio, agosto e settembre. Ryanair ha anche invitato gli agenti di viaggio che operano online (OTA) a fornire dettagli precisi sulle loro prenotazioni non autorizzate, in modo che Ryanair possa elaborare anche questi rimborsi. Una significativa minoranza dei rimborsi di Ryanair è bloccata a causa di OTA che utilizzano indirizzi e-mail falsi e carte di credito virtuali durante le prenotazioni, che non possono essere ricondotte al passeggero effettivo. Ryanair invita tutti i clienti interessati che non hanno ancora ricevuto il rimborso a contattare il Servizio clienti della piattaforma su cui hanno acquistato il proprio volo, per assicurarsi che abbiano già interagito con Ryanair e collaborino con la compagnia in modo che anche queste richieste di rimborso possano andare a buon fine. Il CEO di Ryanair, Eddie Wilson ha affermato:  “Siamo lieti di aver compiuto progressi così significativi nel mese di giugno nell’eliminare l’arretrato di rimborsi in contanti a causa delle cancellazioni dei voli dovute all’emergenza Covid-19. Oltre il 90% dei passeggeri che hanno prenotato direttamente con Ryanair e che hanno richiesto un rimborso in contanti per i viaggi tra marzo e giugno riceveranno i rimborsi entro la fine di luglio. È preoccupante, tuttavia, che una quantità significativa dei nostri clienti, che hanno effettuato prenotazioni tramite agenzie di viaggio online non autorizzate, non abbia ancora ricevuto i rimborsi perché gli OTA hanno fornito a Ryanair indirizzi e-mail falsi o dettagli di carte di credito virtuali per questi clienti. Stiamo portando questo fatto all’attenzione delle autorità competenti in Irlanda (CAR) e nel Regno Unito (CAA), poiché ciò dimostra ancora una volta perché è necessaria una regolamentazione urgente di questi soggetti, per garantire che questi intermediari non autorizzati forniscano alle compagnie aeree indirizzi e-mail precisi e dettagli di pagamento validi per i clienti, così da poter elaborare i rimborsi in contanti per questi clienti in modo rapido ed efficiente. Continueremo a elaborare questi rimborsi in contanti il più velocemente possibile e incoraggiamo tutti i clienti che non hanno ancora richiesto un rimborso a farlo con il nostro team di assistenza clienti; elaboreremo la loro richiesta il più rapidamente possibile “.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 lug 2020

Tutte le offerte di Trenitalia per l’estate 2020

di mobilita

Mai come quest’anno, dopo il difficile lockdown seguito dalla riapertura del Paese ma con regole determinate a impedire al virus di ripartire, l’estate Trenitalia è stata così ricca e nutrita di novità e offerte. Con Frecce, Intercity e Regionali, oltre ai nuovi servizi FRECCIALink e ai collegamenti intermodali, il turismo è al 100% sostenibile e a 360 gradi: in treno si va al mare e in campagna, in montagna e al lago, con il massimo comfort e in tutta sicurezza. Fra le novità più importanti il Frecciarossa 1000 del Tirreno, che collega Milano a Roma passando dal Levante ligure per poi correre lungo la costa fino all’Argentario, incontrando il porto di Civitavecchia per raggiungere la Capitale all’ora di cena, e il Frecciarossa che unisce Torino a Reggio Calabria, arrivando in stazione prima che cominci il tramonto, senza cambi intermedi. In treno esplode la voglia di mare quando, per esempio, ci si spinge verso Sapri, nell’estremo sud della provincia di Salerno. Scendendo dal Frecciarossa, si palesa all’improvviso la pittoresca baia del golfo di Policastro. Molto esteso il lungomare, ideale luogo di ritrovo e passeggio serale. La costa, che sconfina in Basilicata, offre grotte e panorami mozzafiato. Perfetta da scoprire a piedi, con un trekking lungo il sentiero Apprezzami l’asino, dal porto di Sapri allo scoglio dello Scialandro, dove si staglia il monumento della Spigolatrice, un omaggio alla poesia di Luigi Mercantini sulla fallimentare spedizione di Carlo Pisacane per liberare il Regno delle Due Sicilie dalla dominazione borbonica. Da non perdere la vicina Dea del mare, così veniva chiamata anticamente Maratea (PZ), perla incastonata tra l’azzurro del Tirreno, il verde della macchia mediterranea e le diverse tonalità di scogliere, isolotti e spiagge come Acquafredda, Cersuta, Fiumicello, La Secca. Dominano il paesaggio l’antico borgo, un concentrato di monumenti e luoghi di culto che è valso a Maratea il soprannome di città delle 44 chiese, e Monte San Biagio con la statua del Redentore, seconda per dimensioni solo a quella di Rio de Janeiro. Proseguendo verso la Calabria il Frecciarossa ferma a Paola (CS), il cui litorale è caratterizzato dai cosiddetti “pennelli a mare”: insenature a forma di mezzaluna, dove l’acqua è quasi sempre limpida, delimitate dalle barriere di sassi a forma di T realizzate per proteggere la linea ferroviaria che corre lungo la spiaggia. E, ancora, stop a Lamezia Terme, Rosarno e Villa San Giovanni (RC), dove la punta d’Italia quasi si tocca con la Sicilia, comodamente raggiungibile in traghetto attraversando lo Stretto di Messina. A pochi chilometri, Reggio Calabria fa sbizzarrire e meravigliare i turisti, con le sue bellezze paesaggistiche e culturali, come il Museo Archeologico Nazionale, il Castello Aragonese, la cattedrale di Maria Santissima Assunta, l’Arena dello Stretto e il lungomare Falcomatà. Sull’altra sponda, invece, è d’obbligo un salto a Riccione, la perla verde dell’Adriatico con oltre sei chilometri di arenile sabbioso dal basso fondale, viali alberati, giardini, parchi divertimento, boutique, locali notturni e antichi borghi da visitare nei dintorni, come Montefiore Conca, Mondaino e Montegridolfo. Distanze di sicurezza garantite e tanti servizi nei 151 stabilimenti balneari di Riccione, alcuni con spa come i bagni 105 e 110 o con maxi gazebo e lettini matrimoniali al 71. Senza contare la Spiaggia delle donne, gestita al femminile e molto apprezzata dalle mamme, e la nota Spiaggia 61, a metà strada fra le Terme di Riccione e viale Ceccarini, tra le poche a tradizione familiare e con oltre un secolo di storia, da dove ogni mattina Enrico il bagnino va in diretta su Radio Deejay con le sue scherzose previsioni del tempo. La cura del sole e dei bagni è garantita anche a Cattolica, altra tappa dell’estate in Frecciarossa, mentre Senigallia (AN), Bandiera blu dal 1997, è famosa per la sua Rotonda sul mare, la sabbia fine e vellutata, gli itinerari in bicicletta tra le colline dell’entroterra, gli eventi e i festival come il Summer Jamboree (in programma la prima settimana di agosto). Non manca l’offerta estiva di Trenitalia Regionale, con preziose novità come il Trabocchi Line per raggiungere in treno ed esplorare in bici la splendida Costa dei trabocchi, in provincia di Chieti, mentre in Frecciargento si arriva comodamente a Foggia, Barletta, Bari e Monopoli (BA). E ancora giù, fino a Brindisi, con tappa anche a Ostuni per il suo pittoresco borgo medievale, un dedalo di vicoli, scalinate, corti, piazzette e case bianche impreziosite da gerani, botteghe artigiane e ristorantini tipici. Sotto la Città bianca del Salento, il litorale si fa magico tra scogli e calette turchesi di sabbia dorata, tipiche di questo tratto di costa adriatica. In treno si può raggiungere tutto il mare più bello dello Stivale, quindi. Ma non solo. L’estate in Frecciarossa porta anche a Chiusi-Chianciano Terme (SI) per scoprire la suggestiva Val d’Orcia, amata dai turisti di tutto il mondo per i suoi itinerari fra le colline del Chianti, la Via Francigena e le località termali. E in Ciociaria, fino a Frosinone, per un tour tra i Monti Simbruini, le Grotte di Pastena, l’Abbazia di Montecassino, l’Acropoli di Alatri e la cascata nel centro di Isola del Liri.    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 lug 2020

SICILIA | Viadotto Imera: concluso ieri sera il varo dell’impalcato

di Fabio Nicolosi

Ieri sera è stato portato a termine il varo in quota dell’impalcato del nuovo viadotto Imera, sull’autostrada A19 “Palermo-Catania”. Quello varato ieri è stato infatti l’ultimo dei sette conci. Le sette sezioni, di lunghezza variabile tra i 28 e i 52 metri e di massa compresa tra le 120 e le 260 tonnellate, costituiranno le tre campate per lo sviluppo complessivo di 270 metri. La campata centrale di luce 130 metri consentirà di scavalcare la parte centrale del corpo di frana. L’impegno di Anas proseguirà, allo scopo di ultimare l’opera nel più breve tempo possibile, con il successivo step, ovvero l’installazione delle predalles, lastre piane utilizzate per la realizzazione delle solette dell’impalcato.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 lug 2020

American Airlines riprenderà i voli per l’Italia nella summer 2021

di mobilita

American Airlines Group Inc. adeguerà il suo programma internazionale a lungo raggio per la winter 2020 fino alla summer 2021. Nel tentativo di far fronte alla bassa domanda derivante dall’epidemia Coronavirus (COVID-19), la compagnia aerea riallinea la propria rete con l’obiettivo di migliorare la redditività a lungo termine. American si aspetta che la capacità internazionale a lungo raggio nell’estate 2021 sarà in calo del 25% rispetto al 2019. “COVID-19 ci ha costretti a rivalutare la nostra rete”, ha dichiarato il Chief Revenue Officer di American, Vasu Raja. “American avrà una rete internazionale significativamente più piccola nel prossimo anno, ma stiamo sfruttando questa opportunità per reimpostare il network sfruttando la forza dei nostri hub strategici, su cui possiamo costruire ed essere redditizi in questo nuovo ambiente”. Mentre la compagnia aerea inizierà a pianificare la prossima estate, American interromperà diverse rotte che un tempo erano popolari destinazioni leisure ma che dovrebbero mostrare una riduzione della domanda. “American ha effettuato negli ultimi anni il dimensionamento corretto del proprio network internazionale, interrompendo le rotte sottoperformanti e aggiungendo destinazioni leisure come Dubrovnik e Praga”, ha dichiarato Brian Znotins, Vice President of Network Planning, American. “Ora, poiché la domanda è notevolmente diminuita a causa di COVID-19, dobbiamo essere agili, creando il network che i nostri clienti desiderano”. American uscirà da diverse rotte, incluse tre rotte transatlantiche sia dal Charlotte Douglas International Airport (CLT) che dal Philadelphia International Airport (PHL). La compagnia uscirà inoltre da cinque rotte poco performanti dal Los Angeles International Airport (LAX) verso destinazioni in Asia e Sud America, concentrandosi sulla forza domestica dell’hub. Mentre American reimposta la sua rete internazionale per la crescita futura, Dallas Fort Worth International Airport (DFW) sarà il principale hub trans-Pacifico della compagnia aerea, mentre Miami International Airport (MIA) continuerà ad essere il principale hub per i voli verso i Caraibi e l’America Latina. Una volta che le restrizioni governative sui voli transatlantici diminuiranno, PHL continuerà a essere il principale hub American per i servizi in Europa. All’inizio di quest’anno American ha lanciato la sua West Coast International Alliance con Alaska Airlines, una partnership innovativa per espandere la sua portata internazionale e la connettività per i clienti. La compagnia aerea pianificherà la crescita futura con la forza di questa relazione, che include una grande presenza e un forte feed a Seattle. Come precedentemente annunciato, American lancerà il servizio da Seattle (SEA) a Bangalore e Londra (LHR) il prossimo anno. Alaska intende inoltre aderire all’alleanza oneworld nel 2021. American continuerà inoltre a volare negli hub dei partner commerciali congiunti. Mentre alcuni mercati internazionali non torneranno, American prevede un programma completo per London Heathrow (LHR) entro il 2021. La compagnia aerea continuerà a lavorare a stretto contatto con British Airways per fornire una vasta rete che consente ai clienti di raggiungere destinazioni chiave. “Per American, ogni nuova partnership significa future opportunità di crescita per la nostra compagnia aerea. Faremo affidamento sui maggiori punti di forza dei nostri hub con la nostra rete internazionale esistente e ci integreremo ulteriormente negli hub dei nostri partner per fornire connettività che non è stata sfruttata in passato”, ha affermato Raja. Riguardo l’Italia, New York (JFK) – Milan (MXP), Dallas Fort Worth (DFW) – Rome (FCO) e Philadelphia (PHL) – Rome (FCO) riprendono nella summer 2021. American non effettuerà più le rotte Miami (MIA) – Milan (MXP), Chicago (ORD) – Venice (VCE) e Charlotte (CLT) – Rome (FCO).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 lug 2020

Alitalia raddoppia le frequenze da Roma Fiumicino per Venezia e Bologna

di mobilita

Da oggi Alitalia raddoppia il numero delle frequenze sulla tratta Venezia-Roma, rimasta sempre attiva durante il periodo di lockdown dell’Italia per la pandemia da Covid-19. I servizi fra l’aeroporto di Venezia e Fiumicino passano da due a quattro al giorno, con l’aggiunta di un volo in partenza dal “Marco Polo” alle ore 6:50 e un altro previsto alle 21:40 da Roma, in modo da garantire i viaggi di andata e ritorno in giornata per chi parte da Venezia. Gli altri voli su questa rotta decollano alle ore 15:25 (da Venezia) e alle 13:30 (da Roma). Alitalia raddoppia anche il numero delle frequenze sulla tratta Bologna-Roma, rimasta sempre attiva durante il periodo di lockdown dell’Italia per la pandemia da Covid-19. I servizi fra l’aeroporto bolognese e Fiumicino passano da due a quattro al giorno, con l’aggiunta di un volo in partenza dal “Guglielmo Marconi” alle ore 6:55 e un altro previsto alle 21:45 da Roma, in modo da garantire i viaggi di andata e ritorno in giornata per chi parte da Bologna. Gli altri voli su questa rotta decollano alle ore 15:20 (da Bologna) e alle 13:35 (da Roma). In ottemperanza alle attuali disposizioni di legge, tutti gli aeromobili Alitalia vengono sanificati ogni giorno con prodotti ad alto potere igienizzante e, grazie ai filtri HEPA e alla circolazione verticale, l’aria a bordo non solo è rinnovata ogni tre minuti, ma è pura al 99,7%, come in una sala sterile. Tutti i passeggeri sono poi tenuti a consegnare prima dell’imbarco una autocertificazione che attesti di non aver avuto contatti stretti con persone affette da patologia Covid-19. Inoltre i passeggeri devono indossare sin dal loro arrivo in aeroporto e durante il volo una mascherina protettiva.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 lug 2020

Prenotazione treno regionale, al via la sperimentazione

di mobilita

Distanziamento no, distanziamento sì. Negli ultimi giorni alcune amministrazioni regionali hanno deciso di cambiare le regole che imponevano il cosiddetto distanziamento sociale a bordo dei mezzi pubblici. Perché sui treni regionali sono proprio le Regioni a poter decidere e derogare dai protocolli nazionali. Così al momento Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Puglia, Liguria e Province autonome di Trento e Bolzano si sono orientate per l’eliminazione dei limiti di capienza del 50%. Quindi non più un posto sì un posto no, com’è stato finora, ma un ritorno al 100% della capacità. Sempre ovviamente, con l’obbligo della mascherina e la raccomandazione di una frequente igienizzazione delle mani. Intanto Trenitalia, dal 3 giugno, ha avviato sui treni regionali (1.500 a oggi) una sperimentazione per controllare e contingentare il numero dei viaggiatori presenti a bordo. I treni oggetto del test sono stati selezionati grazie alla costante attività di monitoraggio portata avanti, a partire da maggio, dagli oltre 200 operatori del customer care regionale di Trenitalia. Fra i collegamenti scelti, anche quelli con le principali località di mare nei fine settimana e nei giorni festivi.   Una rivoluzione nel trasporto regionale che prevede un biglietto specifico per il treno scelto, in vendita finché il convoglio non ha raggiunto - in base alle prenotazioni dei viaggiatori - la sua capienza massima. E ciò vale sia che il limite sia quello tenuto finora, del 50%, sia che si decida di tornare al 100%, almeno nel caso in cui le Regioni non tollerino e non rendano possibile anche il viaggio in piedi. Con la nuova procedura il viaggiatore salirà sull’effettivo treno che ha scelto e prenotato. Soltanto così il sistema funziona, con il rispetto di questa regola. Un passaggio in più, dunque, ma semplice e che permetterà di viaggiare in sicurezza. A iniziare dall’app e, a breve, anche su sito web e self service, sarà possibile controllare in tempo reale la disponibilità di posti sul treno prescelto. Nel caso questo sia sold out, il sistema non permetterà di procedere all’acquisto. Nella nuova app di Trenitalia sono i colori verde, giallo e rosso a mostrare il livello di riempimento e indicare virtualmente il lasciapassare per la prenotazione. Il posto non è assegnato e la prenotazione è gratuita. I clienti dovranno quindi abituarsi gradualmente a queste inedita prassi. Dopo un periodo transitorio per far metabolizzare l’iniziativa, le accortezze post-Covid dovranno entrare nel DNA di tutti i viaggiatori per far sì che siano adottate, in futuro, a beneficio della totalità dei passeggeri regionali, in un settore dove sono proprio le Regioni a definire modalità e orari del servizio.    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 lug 2020

Parliamo della Ciclovia Tirrenica: un’intervista a Riccardo Baracco

di Luca Ricci

E’ piuttosto evidente come l’emergenza Covid abbia dato un nuovo slancio alla mobilità ciclabile. Chiunque si muova nelle città in questi giorni avrà notato l'aumento consistente dei ciclisti sulle nostre strade. Vista questa tendenza, c’è da aspettarsi che anche il cicloturismo, e più in generale, la mobilità ciclabile extraurbana, aumenteranno di appeal. Per questa ragione mi sono interessato al progetto della Ciclovia Tirrenica, una delle tre principali linee extraurbane ciclabili toscane (le altre due sono la ciclovia del sole e la ciclovia dell’Arno). Al riguardo, ho avuto il piacere di poter intervistare Riccardo Barracco, ex Dirigente Generale di ambiente, territorio e mobilità della Regione Toscana e attualmente incaricato dall'Anci Toscana per la mobilità ciclistica,incaricato Anci Toscana per la mobilità ciclistica. Buonasera Riccardo, partiamo dal principio. Cos’è la Ciclovia Tirrenica? La ciclovia tirrenica è un progetto di ciclovia che permette di raggiungere Roma dal confine francese (quindi da Ventimiglia). Ha un tracciato complessivo di 870 km, 1200 se si considerano alcune ramificazioni, come ad esempio il tratto sull’isola d’Elba, o nei parchi naturali toscani e laziali. Il progetto prevede la realizzazione di una linea che abbia standard omogenei di sicurezza e comfort, e che consenta la promozione del turismo sul territorio. Qual è lo stato di questo progetto? Sul punto è necessaria una precisazione. Esiste già oggi una linea ciclabile attraverso la quale è possibile raggiungere Roma partendo da Ventimiglia. In alcuni tratti, tuttavia, questa linea non soddisfa le stringenti regolamentazioni elaborate del MIT, che mirano ad avere elevati standard di sicurezza e comodità. Se si volesse fare una fotografia dello stato attuale, invece, direi che circa 1/3 del percorso da Ventimiglia a Roma rispetta gli standard MIT. Ci sono piani in corso per il completamento della ciclovia? Se sì, quali? Sicuramente. Su questo obiettivo c’è la convergenza di diversi attori (regioni e comuni, in prima linea). Il progetto più importante appena concluso è il progetto Intense, con il quale si sono identificati, partendo un’analisi della rete, gli interventi necessari. Alcuni sono oggi in fase di realizzazione, altri, come il ponte sull’Ombrone, sono stati già completati. Per quanto riguarda il progetto Intense, Barracco ci ha fornito anche un video, che spiega bene scopi e azioni di questo progetto europeo. Grazie Riccardo per il tuo tempo. Grazie a te, e buona estate in sella a tutti i lettori.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 lug 2020

Vueling lancia una promo per i viaggi del 2021 con sconti fino al 21%

di mobilita

Inizia oggi la speciale promo di Vueling: fino al 5 luglio, è attiva infatti una promozione flash che permette ai viaggiatori di organizzare già il prossimo viaggio del 2021. I posti disponibili sono limitati e solo i più veloci riusciranno a risparmiare fino al 21% su tutti i voli attualmente in vendita. Con il codice sconto 21DISCOUNT infatti è già possibile acquistare un voucher per le vacanze dell’anno prossimo valido per tutte le destinazioni servite dalla compagnia con possibilità di visitare quindi alcune delle città europee e nel mondo più affascinanti di sempre come Barcellona, Parigi, Londra ma anche Amsterdam, Ibiza e Santorini. Il codice è valido per chi viaggia dal 1°gennaio fino al 30 settembre 2021, su tutte le tariffe della compagnia: la BASIC, ideale per viaggiare leggeri; OPTIMA per chi preferisce scegliere il posto e portare con sé anche un bagaglio in stiva fino a 23 kg; FAMILY, perfetta per le famiglie che oltre alla necessità di avere un bagaglio a mano e uno da stiva, desiderano scegliere posti vicini a bordo e optare per l’imbarco prioritario, se hanno bambini sotto i 2 anni di età. Per usufruire del codice, basta andare sul sito vueling.com o direttamente sull’app della compagnia e inserirlo al momento della prenotazione.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 lug 2020

Italo, da domani aumenta i collegamenti giornalieri che da 48 passeranno a 87

di mobilita

L'offerta di servizi Italo continua ad aumentare nel corso dell'estate. A partire dal 2 luglio, i collegamenti giornalieri diventeranno 87, rispetto ai 48 attuali. Numeri importanti per la società, vicini a quelli della fase pre-covid. Sarà rafforzata la direttrice Torino - Milano - Roma - Napoli per un totale di 23 viaggi al giorno, grazie all'introduzione di 4 nuovi servizi come quello che partirà alle 5.40 da Milano Centrale che consentirà di raggiungere Roma Termini alle 9.19 e Napoli prima delle 11, o quello che dal capoluogo campano partirà alle 17.20 per arrivare a Roma alle 18.30 e poco dopo le 22 a Milano. Novità importanti per i servizi NO STOP Roma - Milano: ci saranno 18 collegamenti diretti ogni giorno rispetto ai 7 di oggi. Un aumento consistente che permette ai viaggiatori Italo di avere maggiore scelta e maggiori frequenze, grazie all'inserimento di orari strategici utili per i numerosi passeggeri che pendolano quotidianamente fra le due città, come il nuovo servizio in partenza da Roma Termini alle 10.05 che arriva a Milano Centrale alle 13.15 oppure quello che da Milano parte alle 17.15 per essere a Roma alle 20.25. Sempre da domani forte incremento dei servizi da e per il Veneto. Ripartirà la linea Milano - Venezia con 7 viaggi quotidiani, per garantire ampia scelta ai viaggiatori, coprendo ogni fascia della giornata: a partire dalle 7.35 da Milano verso Venezia fino alle 18.57 con un treno in partenza da Venezia Santa Lucia verso il capoluogo lombardo. 9 nuovi collegamenti, per un totale di 19, sulla Venezia - Roma - Napoli e reintroduzione dei 2 servizi giornalieri fra Udine e la Capitale; novità anche per Verona che avrà 2 servizi aggiuntivi con Roma, arrivando così a 10 viaggi al giorno.

Leggi tutto    Commenti 0