Articolo
13 dic 2017

Col 2018 Eurowings introdurrà una BIZclass

di mobilita

Con l’orario estivo 2018 Eurowings sarà la prima compagnia aerea low-cost ad introdurre una Business Class su alcune rotte a lungo raggio. Non si chiamerà Business Class ma BIZclass e festeggerà il proprio debutto in occasione dell’ITB di Berlino, la più importante fiera dedicata al turismo, nel marzo 2018. Sarà disponibile a partire da fine aprile 2018, ma sarà prenotabile già prima in data da definirsi. Una prima foto della nuova BIZclass è stata pubblicata oggi da Eurowings sui suoi canali social Facebook e Twitter. Il teaser lascia intuire quale sarà la nuova offerta dell’anno prossimo per i clienti della compagnia low-cost: Eurowings offrirà posti con più spazio per le gambe, maggiori servizi e naturalmente una poltrona più grande. Con la semplice pressione di un bottone la poltrona di BIZclass si trasformerà in un letto “full flat” di circa due metri: ideale per riposarsi durante un volo lungo. Le classi di Eurowings, BASIC, SMART e BEST rimangono inalterate. Il nuovo prodotto BIZclass offrirà non solo una poltrona più confortevole, ma anche un catering speciale e altri nuovi servizi. “Stiamo affinando l’offerta e abbiamo in serbo ancora un paio di sorprese” ha commentato l’amministratore e CCO di Eurowings Oliver Wagner. “Le presenteremo il prossimo marzo in occasione dell’ITB.” Low-cost e BIZclass non sono una contraddizione per Eurowings. “Sulle rotte con maggior traffico business, ad esempio quelle da Düsseldorf per gli Stati Uniti, New York, Miami e Fort Myers, vediamo una crescente domanda per un prodotto top” ha detto Wagner. E’ chiaro che per il cliente anche il prezzo è importante: “Lanceremo la BIZclass in linea con i prezzi convenienti di Eurowings”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 dic 2017

Frecciargento Genova-Roma verso cambio orario nel 2018

di Roberto Lentini

Il Frecciargento che collega Genova a Roma nel 2018 potrebbe cambiare orario e partire alle 6 del mattino per tornare dalla capitale nel primo pomeriggiointorno alle 15.30. "Stiamo ragionando con Trenitalia di orari che possano essere comodi per il traffico piu' consono a quel genere di convoglio, - ha affermato il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, - Non e' assolutamente un tema di contrasto con Trenitalia ma una collaborazione per rispondere anche alle richieste degli utenti. Stiamo lavorando a un piano integrato dei trasporti".  In ogni caso secondo il governatore tutto verra' concordato il 12 gennaio quando il nuovo amministratore delegato di Trenitalia, Orazio Iacono, sarà in Liguria per siglare il nuovo contratto di servizio e presentare i nuovi convogli per i pendolari che entreranno in funzione a partire dalla prossima primavera sulla tratta Genova-Ventimiglia per rinnovare tutto il parco circolante entro il 2025, ma con il 60% entro i prossimi tre anni. Per il sindaco di Genova, Marco Bucci, "partire un po' prima sarebbe una cosa positiva perche' si arriverebbe prima a Roma, verso le 10 e non le 11, e si avrebbe piu' tempo per lavorare, con una giornata produttiva. Ritornare alle tre del pomeriggio, invece, sarebbe un disastro, sarei fortemente contrario. Il ritorno deve essere verso le 18 o le 19"

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 dic 2017

Aeroporto di Genova | Nel 2018 salgono a 40 le destinazioni

di mobilita

Voli di linea diretti per Manchester, Bristol e Londra Luton, cui presto si aggiungerà anche Berlino: sono queste le novità più importanti annunciate oggi nel corso della conferenza stampa che si è svolta nella sede di Regione Liguria. Al tavolo il Presidente della Regione, Giovanni Toti, quello dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, Paolo Emilio Signorini, il Sindaco di Genova, Marco Bucci, e il Presidente dell’Aeroporto di Genova, Paolo Odone. Il 2018 si presenta come l’anno della svolta per il Cristoforo Colombo, che passerà dalle 25 destinazioni dirette del 2017 alle 40 del prossimo anno. Tra le novità, i collegamenti con Copenaghen (SAS), Madrid, Mykonos e Lampedusa (Volotea), Tel-Aviv (Israir), che si affiancheranno alle nuove rotte verso Gran Bretagna e Germania. Confermati tutti i voli già operati nel 2017, tra cui le novità di Francoforte (con Lufthansa), Atene (che nel 2018 vedrà anche il nuovo collegamento di Aegean Airlines al fianco di quello di Volotea) e Santorini (con Volotea). In alcuni casi i voli esistenti saranno potenziati, come quello per Amsterdam (il volo, giornaliero, vedrà due frequenze in più nei weekend del periodo di picco estivo) e quello per Parigi (sempre in estate, Air France aumenterà del 27% l’offerta di posti su volo da Genova, operato tre volte al giorno). In tutto saranno 14 le compagnie aeree operanti sul Cristoforo Colombo. “Le novità presentate oggi sono un ulteriore importante segnale per questa città – afferma il Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti– I nuovi voli diretti per raggiungere nuove destinazioni in Europa e nel mondo sono il frutto della sinergia e collaborazione tra le Istituzioni di questo territorio. Un segno dell’attrattività della Liguria e delle nuove potenzialità turistiche, sia per coloro che sono diretti all’estero, sia per l’incoming. Di sicuro il 2018 si configura come un momento di crescita e di sviluppo per il nostro territorio che si sta muovendo. Gli investimenti pianificati dall’aeroporto per i prossimi anni che aumenteranno significativamente le superfici disponibili e consentiranno un decisivo ammodernamento dell’aerostazione, garantiranno una maggiore qualità e funzionalità dello scalo e rappresenteranno una preziosa occasione per creare anche nuovo lavoro per il territorio. L’aeroporto di Genova, dopo un periodo di difficoltà legato sia a crisi esterne che alla situazione internazionale, grazie ai numeri del turismo in crescita, delle crociere e del business in generale della Liguria, ha riacquistato, nel 2017, una centralità testimoniata anche dal suo posizionamento tra gli scali di prima fascia”. Grazie ai collegamenti con gli hub di Parigi, Amsterdam, Monaco, Francoforte, Roma, Copenaghen, Atene, Londra, Mosca e Barcellona, ogni giorno sarà possibile volare da Genova verso oltre 600 destinazioni nel mondo con un solo scalo (contro le 400 destinazioni raggiungibili nel 2017). La varietà di compagnie presenti sullo scalo di Genova consentirà ai viaggiatori di scegliere la formula di viaggio migliore optando tra vettori, orari, tariffe, durata del viaggio e aeroporti di scalo preferiti. L’ELENCO COMPLETO DEI VOLI DIRETTI PER IL 2018 Nazionali: Alghero, Bari, Brindisi, Cagliari, Catania, Lampedusa, Napoli, Olbia, Palermo, Roma, Trapani e Trieste. Internazionali: Amsterdam, Atene (Volotea ed Aegean Airlines), Barcellona, Berlino (in vendita nelle prossime settimane), Bristol, Bruxelles, Copenaghen, Francoforte, Ibiza, Londra (Luton, Gatwick e Stansted), Madrid, Manchester, Minorca, Mykonos, Monaco, Mosca, Palma di Maiorca, Parigi, Santorini, Tel-Aviv, Tirana, Vienna e Zurigo. In aggiunta: nuovo collegamento con la Calabria (ancora da definire) e volo charter da Glasgow.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 dic 2017

Il Corridoio del Brennero per Connettere l’Italia

di mobilita

 “Il Corridoio del Brennero per connettere l’Italia. Un’opportunità per il Trentino e per il Paese” è il tema del convegno nazionale che si tiene giovedì 14 dicembre 2017 alle 11, a Trento, Palazzo della Provincia, Sala Depero, alla presenza del Ministro Graziano Delrio e del Presidente della Provincia Autonoma di Trento, Ugo Rossi.  L’evento è promosso e organizzato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con la Provincia Autonoma di Trento, Comune di Trento, Ram-Infrastrutture Logistica e Trasporti spa, Università di Trento e Confindustria Trento. Con "Connettere l’Italia", il nuovo piano strategico per la mobilità del Paese, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha promosso lo sviluppo di un sistema logistico e dei trasporti sostenibile, fondato sulla integrazione modale e sull’intermodalità, sulla valorizzazione del patrimonio infrastrutturale esistente e sulla realizzazione di nuove infrastrutture che siano innanzitutto “utili e condivise”. Tale sistema logistico è volto a migliorare l’accessibilità di tutto il territorio, sia in ambito nazionale, sia in ambito europeo, attribuendo grande rilevanza al sistema portuale nazionale, ai corridoi transalpini e al sistema ferroviario. Quest’ultimo, rappresentando l’elemento più efficiente di connessione tra le Alpi ed il Mare, è l’elemento fondamentale su cui basare l’integrazione modale dei flussi. In questo contesto il corridoio multimodale del Brennero, il più trafficato in ambito transalpino, rappresenta il principale elemento di connessione tra l’Italia e l’Europa e, in prospettiva, non potrà che accrescere il suo ruolo. La giornata è dedicata a presentare e discutere la strategia ed il piano di interventi messi in campo dal Ministero, con un focus specifico sul corridoio del Brennero, allargando l’osservazione alle infrastrutture ed ai nodi lungo la direttrice

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 dic 2017

REGIONE MARCHE |15,413 milioni di euro per nuovi autobus

di mobilita

La Giunta regionale delle Marche ha approvato i criteri per la concessione dei contributi per il rinnovo del parco autobus. Lo stanziamento iniziale ammonta a circa 15 milioni e 413mila euro. Altri fondi saranno sbloccati nel corso del 2018.  “Investiamo nel trasporto pubblico locale – informa l’assessore ai Trasporti Angelo Sciapichetti – cogliendo le opportunità offerte da varie linee di finanziamento che si stanno concretizzando  in questo periodo. L’obiettivo è quello di dare continuità al servizio con un parco veicoli qualitativamente adeguato, riducendo l’indice di vetustà media dei mezzi, pari oggi a 14 anni. Prende avvio una nuova stagione di investimenti e rinnovo dei materiali rotabili del trasporto locale, attraverso risorse europee, nazionali e regionali. Ne beneficerà l’ambiente, la vivibilità delle città, il confort degli utenti, la qualità del servizio e la sicurezza”. Sulla base delle stime relative alla vecchiaia dei singoli parchi rotabili in funzione dei fondi attualmente attivati, si prevede una ripartizione per provincia di circa 4,59 milioni per Ancona, 1,517 milioni per Ascoli Piceno, 1,295 milioni per Fermo, 3,704 milioni per Macerata, 4,306 per Pesaro – Urbino. Il riparto definitivo avverrà solo dopo le richieste di assegnazione da parte dei beneficiari. I destinatari dei contributi sono le aziende che gestiscono servizi di trasporto pubblico locale urbano ed extraurbano, singole o associate, destinatarie dei corrispettivi regionali in base al programma triennale dei servizi vigente. La spesa massima ammessa a contributo varia in base alla lunghezza degli autobus. Il contributo pubblico varierà tra il 50% (fondi POR Fesr Marche a cui si aggiunge un 35% di prestito a tasso zero) e il 70% (fondi statali) della spesa ammissibile. Relativamente alla spesa ammissibile, in particolare si va dai 70mila euro per mezzi da cinque a 6,29 metri, fino ai 700mila euro per filobus autosnodati di lunghezza di circa 18 metri. Sono ammissibili a contributo anche i mezzi con non più di sei mesi di vita, in questo caso però i tetti di spesa saranno pari all’80% di quelli relativi ai mezzi nuovi. Nella concessione dei contributi verrà data priorità alle sostituzioni degli autobus più vecchi, che abbiano non meno di 15 anni. Particolare priorità verrà data alla sostituzione di quelli con più 20 anni di età. Per poter essere ammessi a contributo i veicoli dovranno avere determinate caratteristiche antinquinamento, a cominciare, per i mezzi dedicati al trasporto urbano, da motorizzazioni alimentate a metano, elettriche o ibride, salvo che tali alimentazioni non permettano il loro regolare utilizzo per la particolare conformazione orografica dei luoghi d’esercizio. I mezzi dovranno essere dotati, tra l’altro, di dispositivi per disabili, di videosorveglianza e predisposti per il wi fi. La quota del costo d’acquisto degli autobus non coperta da contributo regionale rimarrà a carico dei beneficiari a titolo di cofinanziamento e non potrà essere coperta da nessun’altra forma di contribuzione pubblica

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 dic 2017

TRIESTE | Tram Opicina presto il ripristino

di Roberto Lentini

E' stato depositato un emendamento alla legge di Stabilità regionale, che assegna un finanziamento di oltre tre milioni in tre anni per la completa messa in sicurezza della linea tranviaria Trieste-Opicina, ora interrotta. Il 16 agosto 2016 due convogli si scontarono frontalmente e da allora il servizio non è stato più ripreso. Caratteristica unica in Europa è quella di possedere un tratto di circa 800 m in forte pendenza (fino al 26%) lungo il quale le vetture vengono spinte (in salita) o trattenute (in discesa) da carri-scudo vincolati ad un impianto funicolare. Serracchiani, che aveva sottoscritto la petizione lanciata dal comitato sorto per la salvezza dello storico tram, ha sottolineato che "l'Amministrazione regionale attribuisce giusta importanza a uno dei più radicati simboli di Trieste, e si muove anche in coerenza con la politica di recupero e valorizzazione di linee ferroviarie storiche, che hanno impatto ambientale sostenibile e sono dotate di attrattiva turistica".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 dic 2017

BERGAMO | Inaugurata la fermata di Bergamo Ospedale

di mobilita

Attiva dal 10 dicembre, con il cambio orario, la nuova fermata di Bergamo Ospedale sulla linea ferroviaria Bergamo – Ponte San Pietro – Lecco. L’infrastruttura è stata inaugurata oggi da Vincenzo Macello, Direttore Produzione Lombardia di Rete Ferroviaria Italiana, Roberto Maroni, dal Presidente di Regione Lombardia, Alessandro Sorte, dall’Assessore alle Infrastrutture e Mobilità di Regione Lombardia, dal Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, dal Presidente della Provincia di Bergamo, Matteo Rossi, e dal Direttore Generale ASST Papa Giovanni XXIII, Carlo Nicora. Realizzata tra il rilevato ferroviario esistente e la vasta area dell’ospedale Papa Giovanni XXIII, il più grande tra i nosocomi lombardi, con oltre 900 posti letto, la nuova fermata è dotata degli standard europei previsti per i servizi ferroviari metropolitani, nel rispetto di tutte le norme per l’accessibilità: marciapiede lungo 250 metri, alto 55 cm per facilitare l’entrata e l’uscita dai treni; pensilina d’attesa lunga di circa 70 metri raggiungibile attraverso scale e rampa; pavimentazione del marciapiede dotata di percorsi tattili per ipovedenti; sistema di informazioni ai viaggiatori con monitor e annunci sonori. Un percorso ciclopedonale illuminato collega il piazzale esterno della fermata con l’ospedale. L'investimento economico di Rete Ferroviaria Italiana è di 1,5 milioni di euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 dic 2017

Pneumatici auto, nel 2017 si acquistano online

di ospite

Nel 2017 si è andata rafforzando una tendenza che ormai da diversi anni sta indirizzando con forza verso il web il settore dei pneumatici: le gomme auto si acquistano online con sempre maggior frequenza, e la percentuale di automobilisti che scelgono internet al momento di comprare i pneumatici nuovi per la propria auto è in costante crescita anno dopo anno. Il comparto gomme ha fatto registrare numeri positivi nel corso del 2017, anche se ancora parziali al momento, stando ai dati forniti dall'Etrma – acronimo di European Tyre & Rubber Manufacturers' Association, ovvero l'associazione che riunisce i produttori europei di pneumatici e di altri prodotti realizzati in gomma – e a trascinare la vendita delle gomme per auto è stata proprio la rete, grazie ai rivenditori online che offrono un'alternativa sempre più concreta agli automobilisti in cerca del miglior rapporto qualità/prezzo. Questa nuova tendenza sta trasformando il ruolo dell'automobilista, che in passato si fidava ciecamente del proprio gommista al momento di acquistare i pneumatici nuovi; oggi è invece richiesta maggiore autonomia e soprattutto una superiore consapevolezza, poiché la scelta dipende in tutto e per tutto da chi acquista. Perciò c'è bisogno di siti affidabili online, per un fatto molto semplice: acquistare pneumatici nuovi per la propria vettura non consiste solamente nello spendere soldi e portarsi a casa quattro cerchi di gomma, ma è un'operazione più ampia che necessita del giusto supporto soprattutto quando non si ha esperienza in fatto di pneumatici per auto, poiché la sicurezza al volante passa in gran parte dalle gomme installate sulla vettura. Oltre alla convenienza, sono dunque indispensabili professionalità, competenza e serietà: su gomme-auto.it non trovi solamente prezzi convenienti ed il servizio di installazione presso gommisti professionali, ma anche tutte le informazioni utili per compiere l'acquisto migliore, più mirato e consapevole. A ciò si aggiungono i risultati dei test effettuati da enti autonomi e riviste del settore (che consentono di comparare fra loro i vari prodotti), recensioni e commenti di altri automobilisti e schede complete per ogni pneumatico, da quelli più blasonati a quelli meno conosciuti. Prezzi vantaggiosi, offerte, informazioni dettagliate: Gomme Auto Srl è più di un rivenditore online di pneumatici, è un valido alleato per tutti gli automobilisti che cercano le gomme giuste da acquistare per le loro auto, grazie ai numerosi strumenti che mette a disposizione dei propri clienti per effettuare la scelta più oculata in base alle diverse esigenze. [post sponsorizzato]

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 dic 2017

Napoli e Kiev più vicine con Ernest Airlines

di mobilita

Un nuovo collegamento aereo operato da una nuova compagnia aerea, Ernest Airlines,  collegherà l'aeroporto di Napoli con Kiev tre volte la settimana, il lunedì, mercoledì e sabato. Il volo sarà operato con B737-400 da AlbaStar. Sempre dall'aeroporto di Napoli è operativo il volo Napoli – Lviv due volte la settimana il venerdì e domenica.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 dic 2017

Sciopero dei controllori di volo del 15 dicembre: Ecco i voli Alitalia cancellati

di mobilita

A seguito dell’agitazione proclamata da alcune sigle sindacali dei controllori di volo per venerdì 15 dicembre (dalle 13:00 alle 17:00), potrebbero verificarsi alcune modifiche dell’operativo dei voli Alitalia.  La Compagnia, inoltre, si è vista costretta a cancellare alcuni voli, sia nazionali che internazionali, previsti per la giornata del 15 dicembre. QUI la lista dei voli cancellati.  Alitalia ha attivato un piano straordinario per limitare i disagi dei passeggeri, riprenotando sui primi voli disponibili il maggior numero possibile di viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni: l’80% riuscirà a volare nella stessa giornata del 15 dicembre. Alitalia invita tutti i viaggiatori che hanno acquistato un biglietto per il 15 dicembre a verificare lo stato del proprio volo, prima di recarsi in aeroporto, sul sito alitalia.com, chiamando il numero verde 800.65.00.55 (dall’Italia) o il numero +39.06.65649 (dall’estero), oppure contattando l’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto. I passeggeri che hanno acquistato un biglietto Alitalia per viaggiare il 15 dicembre, in caso di cancellazione o di modifica dell’orario del proprio volo, potranno cambiare la prenotazione senza alcuna penale o chiedere il rimborso del biglietto (solo nel caso in cui il volo sia stato cancellato o abbia subito un ritardo superiore alle 5 ore) fino al 22 dicembre. Sempre per la giornata del 15 dicembre è prevista un’agitazione del comparto aereo di 24 ore, ad eccezione delle fasce garantite 7-10 e 18-21, proclamata dalla sigla CUB Trasporti.

Leggi tutto    Commenti 0