Articolo
11 giu 2019

GENOVA | Sospensione del servizio metro per interventi di manutenzione nella notte tra mercoledì 12 e giovedì 13 giugno

di mobilita

Dalle ore 21.30 di mercoledì 12 giugno alle ore 5.00 di giovedì 13 giugno dovranno essere effettuate attività di manutenzione in metropolitana. Contestualmente all’effettuazione degli interventi, il servizio della metro dovrà essere sospeso: le ultime partenze saranno alle ore 21.17 da Brignole per Brin e alle ore 21.10 da Brin per Brignole. A seguito della chiusura di via Fillak, per agevolare gli spostamenti dei cittadini, la linea notturna N3(Principe - Brin) sarà anticipata alle ore 21.15 e sarà in servizio fino alle ore 5.30. Di seguito riportiamo l’orario della linea N3. Da Stazione Principe a Brin Metro 21.15 - 21.30 - 21.45 - 22.00 - 22.15 - 22.30 - 22.45 - 23.00 - 23.15 - 23.30 - 23.45 00.00 - 00.30 - 01.00 - 01.30 - 02.00 - 02:30 - 03.00 - 03.30 - 04.00 - 04.30 - 05.00 - 05.30. Da Brin Metro a Stazione Principe 21.15 - 21.30 - 21.45 - 22.00 - 22.15 - 22.30 - 22.45 - 23.00 - 23.15 - 23.30 - 23.45 00.00 - 00.30 -  01.00 - 01.30 - 02.00 - 02.30 - 03.00 - 03.30 - 04.00 - 04.30 - 05.00 - 05.30. Alle ore 5.00 di giovedì 13 giugno riprenderà il normale servizio diurno della metropolitana.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 giu 2019

PORTO TRIESTE | Accordo per migliorare la connessione del porto con l’infrastruttura ferroviaria nazionale

di mobilita

Migliorare la connessione del porto di Trieste con l’infrastruttura ferroviaria nazionale per incrementare la quota di traffico ferroviario a servizio dello scalo. Questo il principale obiettivo dell’Accordo siglato oggi da Maurizio Gentile, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Rete Ferroviaria Italiana (RFI), e Zeno D’Agostino, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale (AdSPMAO). Questo accordo, che rappresenta un aggiornamento del documento siglato nel 2016, permetterà di incrementare l’efficienza e l’operatività dei moli con riduzione delle manovre, dei tempi di percorrenza e l’allocazione delle stazioni quanto più possibile in prossimità delle aree di carico e scarico. La Stazione di Trieste Campo Marzio sarà lo snodo più importante a servizio del porto.  Nel dettaglio il nuovo Piano Regolatore del Porto (PRP) di Trieste prevede la realizzazione di importanti interventi infrastrutturali e tecnologici, tra cui un nuovo assetto nel piano d’armamento portuale che creerà una migliore connessione con i moli V, VI e VII, l’ampliamento del Punto Franco Doganale e l’eliminazione del muro di delimitazione che non consente lo sviluppo dell’area per i binari di arrivo e partenza. Il beneficio principale consisterà nella riduzione delle operazioni di manovra per i treni in arrivo e in partenza a cui consegue un significativo incremento della capacità produttiva dell’impianto. Inoltre l’accordo richiama i potenziamenti già previsti da RFI sugli impianti e linee afferenti alla stazione di Campo Marzio (dorsale portuale Servola-Aquilinia) e interventi che riguardano le stazioni di Cervignano Smistamento e Villa Opicina, che – come previsto nel progetto Trihub – assieme a Trieste costituiscono un unico sistema di gestione del trasporto ferroviario delle merci provenienti dal porto. L’obiettivo condiviso è quello di realizzare una fase significativa del Piano Regolatore Portuale entro il 2023.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 giu 2019

American Airlines estende le cancellazioni per il 737 MAX fino al 3 settembre

di mobilita

American Airline rimane fiduciosa che gli imminenti aggiornamenti software per il Boeing 737 MAX, insieme ai nuovi elementi di addestramento che Boeing sta sviluppando in coordinamento con i partner sindacali, porteranno presto alla ricertificazione dell’aeromobile. La compagnia è in continuo contatto con la Federal Aviation Administration (FAA), il Department of Transportation (DOT), il National Transportation Safety Board (NTSB) e altre autorità di regolamentazione, e si dice soddisfatta dei progressi finora compiuti. In aprile, American aveva esteso le cancellazioni per il MAX fino al 19 agosto. Ora li sta estendendo fino al 3 settembre in modo che i clienti e membri del team possano pianificare in modo più affidabile il loro prossimo viaggio con American. In totale, circa 115 voli al giorno saranno cancellati fino al 3 settembre.  Non tutti i voli precedentemente programmati con il MAX verranno annullati, poiché la compagnia prevede di sostituirlo con altri tipi di aeromobili. In totale, circa 115 voli saranno cancellati al giorno. Un volo che non è stato programmato come un volo MAX potrebbe essere annullato per consentire al team di coprire una rotta MAX con un altro aeromobile. L’obiettivo è ridurre al minimo l’impatto sul minor numero di clienti. L’American’s Reservations team contatterà i clienti interessati direttamente tramite e-mail o telefono. I clienti che hanno prenotato tramite un agente di viaggio saranno contattati direttamente dalla loro agenzia. Se un volo viene cancellato e un cliente sceglie di non essere riprenotato, può richiedere un rimborso completo visitando aa.com/refunds.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 giu 2019

737 MAX di Boeing, arrivano le prime richieste di risarcimento

di mobilita

Dopo gli incidenti aerei del 737 MAX di Boeing di ottobre e marzo, in cui morirono circa 350 persone,  alcune compagnie aeree, tra cui Qatar Airways, stanno valutando l'ipotesi di un maxi risarcimento da chiedere a Boeing. La compagnia aerea Qatar Airways in realtà non possiede alcun 737 MAX Boeing, è tuttavia uno dei principali azionisti di Air Italy, che ha, nella propria flotta, tre di questi aerei e l'anno scorso ha subito una forte perdita con continui aggiornamenti strategici per compensare la messa a terra di quegli aerei MAX.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 giu 2019

Un nuovo parco giochi subacqueo nello stato di Bahrein con un Boeing 747

di mobilita

Un nuovo parco giochi subacqueo per sommozzatori, la cui apertura è prevista nel corso dell'estate 2019, nello stato di Bahrein, conterrà una replica sommersa di una tradizionale casa di mercanti di perle del Bahrain, con barriere coralline artificiali, strutture veliche in cemento, due navi sommerse e un Jumbo jet Boeing 747. Secondo il sito web del progetto, il jet 747 sommerso sarà il più grande aereo mai usato come barriera corallina artificiale. Il 747 verrà elaborato in modo ecologico e privo di sostanze inquinanti. Sarà quindi posizionato su una fondazione su misura sul fondo del mare che è stato progettato per migliorare l'habitat marino e l'esperienza subacquea. Oggi è iniziato l'affondamento, al largo delle coste del Bahrain, del Boeing 747-200B. Il progetto è il risultato di una partnership tra il Consiglio Supremo per l'Ambiente del Bahrain, l'Ente del Turismo e delle Esposizioni del Bahrain e il settore privato.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 giu 2019

AEGEAN annuncia i risultati del primo trimestre 2019

di mobilita

AEGEAN ha annunciato i risultati raggiunti nel primo trimestre 2019: il traffico passeggeri totale ha registrato una crescita del 7% e i ricavi consolidati sono stati pari a 172 milioni di euro, con un incremento del 4% rispetto al primo trimestre 2018. La capacità complessiva offerta è cresciuta del 5% e anche il load factor è migliorato nel periodo, raggiungendo l'82,3%, rispetto all'81,2% del medesimo periodo nel 2018. I passeggeri trasportati sui voli nazionali hanno registrato un incremento del 4% a 1,1 milioni, mentre i viaggiatori del network internazionale sono cresciuti del 9% a 1.4 milioni. Le perdite nel periodo al netto delle tasse sono state pari a 35,2 milioni di euro (30,8 milioni di euro nel 2018), per effetto dei costi del carburante più alti e di una pressione al ribasso sulle tariffe. Il risultato include anche l'impatto dovuto all'applicazione dell'IFRS 16 che richiede, inoltre, che gli obblighi da leasing denominati in dollari siano rivalutati, con un effetto negativo per 5,2 milioni di euro. Gli investimenti cash e finanziari di breve termine hanno raggiunto 552,6 milioni di euro nel periodo fino al 31.03.2019, a seguito del successo dell'emissione del prestito obbligazionario per 200 milioni di euro e grazie ai flussi di cassa positivi del primo trimestre. Dimitris Gerogiannis, CEO di AEGEAN, ha commentato: "Il Gruppo è riuscito nel periodo a migliorare i suoi risultati in termini di crescita dei ricavi, traffico dei passeggeri e load factor, nel contesto del rallentamento dell'economia europea e a fronte di un calo delle tariffe medie. Aegean è una delle poche compagnie aeree europee che è riuscita a realizzare un incremento dei ricavi nel primo trimestre del 2019, nonostante il mercato greco sia ancor più stagionale. Per il periodo estivo continuiamo a perseguire la nostra strategia di crescita costante, aggiungendo nuove destinazioni ed investendo sul prolungamento della stagione turistica. Allo stesso tempo, stiamo dedicando grande energia alla preparazione per l'inserimento del nuovo Airbus 320 nella nostra flotta dal 2020. Guardiamo con ottimismo alla stagione estiva, sulla base dell'andamento positivo delle nostre prenotazioni".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 giu 2019

MILANO | Presentato il progetto per la sistemazione di Piazza Cordusio e Via Orefici

di mobilita

Oggi è stato presentato agli operatori commerciali il progetto per la sistemazione di Piazza Cordusio e Via Orefici che l'amministrazione sta valutando di approvare. La piazza di Cordusio viene profondamente riqualificata aumentandone gli spazi pedonali e con un filare di alberi lungo la storica ellisse.  I binari di Via Orefici vengono spostati più a centro strada in modo da allargare i marciapiedi su ambo i lati facendo sì che il flusso pedonale non vada solo su Mercanti ma possa vivere anche su questa arteria. L'intervento è finanziato per metà dalle risorse pubbliche generate dagli oneri di urbanizzazione e per metà come contributo da parte degli operatori immobiliari su Cordusio. L'obiettivo è aprire i cantieri nel 2020 e il progetto verrà, dopo il parere della Soprintedenza, presentato ufficialmente alla sede del Municipio 1.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 giu 2019

GENOVA | Arrivati i nuovi autobus Citaro Mercedes per il parco mezzi AMT

di mobilita

Entra nel vivo il rinnovamento del parco mezzi di AMT con l’arrivo dei 20 nuovi bus Citaro Mercedes acquistati grazie al finanziamento di € 4.738.000 erogato da Regione Liguria. I nuovi autobus Mercedes sono Euro 6, quindi a basso impatto ambientale, sono lunghi 10,5 metri, hanno 90 posti totali di cui 20 a sedere. Sono dotati di pianale ribassato, pedana per l’accesso delle persone in carrozzella, porta centrale e porta posteriore scorrevoli, impianto di climatizzazione, telecamere per la videosorveglianza a bordo e conta passeggeri. L’arrivo dei 20 nuovi bus Mercedes rappresenta un importante passo avanti nel continuo processo di miglioramento del servizio di AMT. I nuovi mezzi, completate le pratiche di immatricolazione e collaudo, entreranno in servizio a partire dalle prossime settimane sulle linee 35, 35/ e 44 e saranno ospitati nella Rimessa Mangini. “I nuovi Mercedes Citaro da 10,5 metri che vengono presentati oggi sono finanziati interamente con risorse regionali, fanno parte di un pacchetto di 20 autobus che verrà consegnato nelle prossime settimane e si inquadrano nel processo di svecchiamento e potenziamento del parco mezzi di AMT. Regione Liguria si è attivata moltissimo per rendere più moderni, più sicuri e più ecologici i bus dell'azienda genovese: sono infatti già 62 i nuovi autobus in servizio per le vie di Genova acquistati da AMT grazie ai finanziamenti regionali”, ha dichiarato l'assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino. “Questi nuovi autobus, arrivati grazie alla fattiva collaborazione dell’assessore Gianni Berrino e ai finanziamenti regionali stanziati per lo svecchiamento del parco bus circolante a Genova, permetteranno di fornire un servizio sempre migliore ai cittadini e di incrementare l’utilizzo del trasporto pubblico da parte dei genovesi - dichiara Stefano Balleari, vicesindaco e assessore alla Mobilità - Un servizio moderno, offerto con mezzi nuovi è non solo più attrattivo in termini di gradimento da parte di chi lo usa, ma anche più economico per la riduzione dei costi di manutenzione che i bus nuovi richiedono rispetto a quelli datati. Inoltre, è un passo avanti rispetto alla volontà di avvicinare nel breve termine l’età media della nostra flotta a quella europea”. “Oggi è un momento importante nel processo di rilancio e trasformazione di AMT: abbiamo finora molto lavorato su innovazione, servizio e comunicazione, ora finalmente iniziamo ad agire sui mezzi, sulla sostanza della nostra prestazione - sottolinea Marco Beltrami, amministratore unico di AMT - Da questa settimana i cittadini potranno beneficiare di questi nuovi mezzi, di fascia alta di mercato e a basso impatto ambientale. Altri importanti inserimenti ci saranno nelle prossime settimane. Una svolta nel servizio che evidenzia ancor più le tante iniziative fatte e ci stimola a proseguire nel percorso avviato”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 giu 2019

ROMA | La stazione Repubblica aprirà il 18 giugno

di mobilita

La stazione Repubblica della linea A sarà riaperta il 18 giugno. Lo ha affermato il presidente di Atac Paolo Simioni ai microfoni di La 7. Il presidente dell'Atac ha spiegato che durante le esecuzioni per le prove, a metà gennaio, si sono lesionati alcuni dischi non disponibili  perché pezzi speciali, e tra la produzione e la messa in opera di questi pezzi ci sono voluti altri 3 mesi. 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 giu 2019

Dal 15 giugno Italo arriva in Costiera Amalfitana

di mobilita

Nuovi ingressi nel network Italo grazie al servizio intermodale Italobus! Durante l’estate, nel periodo compreso fra il 15 giugno ed il 15 settembre, i viaggiatori Italo potranno utilizzare l’innovativo sistema di trasporto rotaia – gomma per godersi le vacanze al mare lungo la Costiera Amalfitana, potendo scegliere fra diverse località quali Vietri, Cetara, Maiori, Minori, Atrani e Amalfi. Saranno disponibili 4 servizi giornalieri Italobus: 2 in partenza dalla stazione di Salerno verso la Costiera e 2 che torneranno verso Salerno, da dove poter riprendere il treno Italo. Per tutti coloro che arriveranno in treno a Salerno ci sarà una partenza Italobus alle 11:35 (con arrivo ad Amalfi alle 13:00) ed un’altra alle 16:35(termine corsa ad Amalfi alle 18:00). Per il ritorno dalla Costiera verso Salernodisponibile un servizio Italobus alle 7:05 da Amalfi (arrivo a Salerno alle 8:30) ed un altro collegamento alle 13:40 (per arrivare a Salerno alle 15:05). In questo modo chi viaggia con Italo potrà raggiungere le bellissime spiagge della Costiera con la comodità di un unico biglietto valido per il treno e per il bus. Un’occasione per visitare un patrimonio dell’umanità UNESCO come la Costiera, con le sue meraviglie quali la Villa Guariglia e la Chiesa di San Giovanni Battista a Vietri, la Torre di Cetara nell’omonimo comune, la spiaggia maggiore con la sua Torre Salicerchio (o Normanna) e la spiaggia minore con le sue torri saracene a Maiori, la Basilica di Santa Trofimena e la Fontana dei Leoni a Minori, la Chiesa di San Salvatore de’ Birecto e quella dell’Immacolata ad Atrani, il Duomo e la Fontana di Sant’Andrea ad Amalfi. Grazie a Italobus oggi sono già 26 le località servite, che grazie a questi nuovi ingressi saliranno a 32, fra Nord e Sud Italia, con un network in continua espansione che consente l’avvicinamento del territorio al mercato dell’Alta Velocità.

Leggi tutto    Commenti 0