Articolo
26 nov 2020

ROMA | Sospesi monopattini operatori di monopattini in sharing inadempienti

di Fabio Nicolosi

EDIT: L'operatore LINK ha precisato che il loro servizio è regolarmente attivo Il dipartimento Mobilità e Trasporti ha sospeso per 15 giorni il servizio di alcuni operatori di monopattini in sharing per il mancato rispetto delle regole contrattualizzate sui livelli di efficienza della flotta. Lo rende noto il Campidoglio. Le misure sono state oggetto di condivisione con gli operatori prima dell'avvio dei servizi, sono pertanto note e chiare a tutti. Il monitoraggio svolto in questi mesi, nonostante il continuo confronto al tavolo con gli operatori, ha inevitabilmente portato Roma Capitale ad adottare le sanzioni previste. "Ribadisco che il rispetto delle regole è fondamentale, affinché la micromobilità sia un'opportunità per tutti - afferma l'assessore alla Città in movimento Pietro Calabrese - Con queste misure si deve garantire il rispetto dei servizi e degli utenti, come quelle adottate sul divieto di parcheggio nelle piazze più importanti, e a ridosso dei monumenti di Roma. Non abbiamo fatto sconti a nessuno. Come Capitale abbiamo la flotta più grande in Italia, ci aspettiamo quindi il massimo impegno da parte di tutti gli attori coinvolti. Il percorso a fianco degli operatori non è messo in discussione, l'obiettivo rimane l'offerta alla città di un servizio efficace, nel rispetto del decoro e della sicurezza".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 nov 2020

TAV Milano – Venezia | La TBM “Martina” ha iniziato a scavare il tunnel di Lonato

di Fabio Nicolosi

Il 14 Novembre la talpa EPB "Martina" ha iniziato a scavare la galleria naturale Lonato (GN02), a doppia canna a singolo binario. La lunghezza è di circa 4,75 km per canna. Una volta che la TBM-EPB raggiungerà l’imbocco Est (lato Verona) sarà opportunamente smontata e riportata nuovamente all’imbocco lato Milano per realizzare la seconda canna, relativa al binario pari. La galleria, realizzata mediante scavo meccanizzato utilizzando una fresa scudata ad attacco integrale, del tipo a contropressione di terreno al fronte (EPB), in grado di affrontare lo scavo in terreni incoerenti o poco coerenti anche in presenza di falda, con la capacità di adattarsi alla variabilità imposta dal contesto geotecnico lungo il tracciato e all’eterogeneità dei materiali. Le caratteristiche dell’anello prefabbricato di rivestimento della galleria scavata in scavo meccanizzato sono le seguenti: Diametro interno: 8,80 m Spessore conci: 0,45 m Lunghezza conci: 2,00 m Tipologia di anello: 6 conci Numero gruppi di spinta: 18 gruppi da 2 martinetti cia- scuno (3 gruppi per segmento) Gli elementi prefabbricati in calcestruzzo presentano un’elevata resistenza meccanica e precisione geometrica. Ringraziamo Seli Overseas per le foto La tenuta idraulica del rivestimento è garantita da guarnizioni in gomma montate sul perimetro dei conci e da iniezioni a tergo degli stessi che vanno a intasare lo spazio anulare tra profilo di scavo ed estradosso concio. Tali iniezioni, eseguite in continuo a tergo dello scudo, consentono inoltre di cementare l’anello e contrastare l’innesco di potenziali fenomeni di volume perso in superficie. Nel progetto si è previsto di utilizzare un anello di tipo universale. Mediante la rotazione dell’anello rispetto al proprio asse è possibile sfalsare i giunti longitudinali tra i conci e seguire l’andamento plano-altimetrico del tracciato. I conci verranno assemblati all’interno dello scudo e collegati mediante barre guida e bulloni lungo i giunti longitudinali e i giunti circonferenziali. La macchina di scavo esegue la spinta per l’avanzamento attraverso una serie di martinetti agenti sui conci montati in precedenza. Tali spinte risultano esattamente definite e controllabili nell’ambito dell’attività di guida dalla macchina di scavo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 nov 2020

easyjet riduce gli aeromobili basati in Italia portandoli da 36 a 27

di mobilita

easyJet ridurrà, a causa di un calo della domanda, gli aeromobili basati in Italia portandoli da 36 a 27. “L’Italia rimane mercato chiave, ma senza una riduzione strutturale dei costi e supporto al settore da parte delle Istituzioni, preclusa la possibilità di una vera ripresa del comparto”: così Lorenzo Lagorio, country manager easyJet Italia, motiva il ridimensionamento dell’attività del vettore sul nostro mercato.  Nel dettaglio easyjet ridurrà da 22 a 21 gli aerei basati a Milano Malpensa, da 7 a 4 quelli basati all’aeroporto di Napoli e da 7 a 2 quelli basati presso lo scalo di Venezia “Abbiamo investito costantemente nel mercato italiano negli anni passati arrivando a trasportare oltre 20 milioni di passeggeri da e per gli aeroporti italiani nel 2019 – prosegue Lagorio -. Ora però dobbiamo in parte ridimensionare i nostri investimenti, anche per riflettere le aspettative sulla drastica e strutturale riduzione nella domanda. È una scelta difficile, ma necessaria per garantire la sostenibilità del business di easyJet nel lungo termine sul mercato italiano. Nonostante il quadro molto preoccupante che l’industria nel suo complesso si trova ad affrontare, voglio ribadire con forza l’impegno di easyJet nei confronti del nostro paese che è, e rimane, uno dei principali mercati europei della compagnia e dove continueremo a essere uno dei principali operatori, leader nei collegamenti nazionali e internazionali. Continuiamo a chiedere a gran voce un intervento deciso del Governo italiano con misure che tutelino il settore nel suo complesso e favoriscano la ripresa del traffico aereo. Infine, vorrei ringraziare tutti i 1500 dipendenti di easyJet in Italia per l’impegno, la passione e il sacrificio mostrato in questi mesi così duri e garantire che saranno fatti tutti gli sforzi possibili, in collaborazione con le rappresentanze sindacali, con l’obiettivo di mitigare l’impatto di questa decisione sui livelli occupazionali e salvaguardare il maggior numero possibile di posti di lavoro”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 nov 2020

VERONA | Un video mostra come sarà l’area dell’ex Manifattura Tabacchi

di Fabio Nicolosi

Per la prima volta Verona è stata presente alla vetrina nazionale di Urbanpromo 2020 con il progetto dell’ex Manifattura Tabacchi. Per l'occasione, è stato mostrato in anteprima il video realizzato dal Comune insieme alla proprietà dell'ex edificio industriale in cui ne viene raccontata la storia e in particolare il processo avviato dal 2018 per il suo recupero. Una carrellata di immagini e video per descrivere, in pochi minuti, il primo grande intervento di rigenerazione della città. Innovativo dal punto di vista progettuale, con soluzioni architettoniche mai viste prima a Verona, ma soprattutto strategico per il quartiere. Uno dei punti di forza della rigenerazione dell’area è la presenza della parte storica, quella vincolata e da preservare, quell’archeologia industriale che, nel progetto elaborato, diventa un valore aggiunto . Quindi la sostenibilità e l'integrazione con il territorio, ma anche l'attenzione alla bellezza, tutti must dello studio di architettura norvegese Snøhetta, tra i più importanti a livello europeo., a cui la proprietà ha affidato la progettazione. A fare da ciceroni agli spettatori, l'assessore alla Pianificazione urbanistica Ilaria Segala e Paolo Signoretti della Società Heliopolis proprietaria dell'area. Entrambi, nel rispetto dei reciproci ruoli, hanno sottolineato la straordinaria opportunità che tale progetto rappresenta per lo sviluppo di un'area, Verona sud, che nel disegno pianificatorio dell'Amministrazione diventerà il nuovo baricentro della città. Grazie alla capacità tra pubblico e privato di instaurare un nuovo dialogo, laddove visione e intraprendenza sono comuni denominatori

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 nov 2020

TRAM FIRENZE |Cambia la viabilità in vista dell’inizio lavori

di Luca Ricci

Questo mese ripartono i lavori preliminari del progetto della nuova Linea 2 Lavagnini – Libertà – San Marco (cosiddetta V.A.C.S.), estensione della linea T1, Leonardo. Insieme a questo annuncio, giungono anche i dettagli e tempi sulle prossime attività preliminari. Le prime attività sulla tabella di marcia sono i saggi archeologici da parte della soprintendenza: prima nel viale Lavagnini, poi in piazza Libertà. Questi verranno effettuati già nei prossimi giorni. Sempre quest'anno, tra il 15 e il 20 dicembre, vi sarà un'importante modifica sul traffico. Si assisterà alla riduzione delle corsie di marcia in via Lorenzo il Magnifico e in Viale Lavagnini. A gennaio cambierà infine l’assetto di piazza Libertà. Queste modifiche sono propedeutiche alla realizzazione del braccio Fortezza-Libertà-San Marco, due chilometri e mezzo di ferro tra la Fortezza e San Marco passando da viale Lavagnini, piazza Libertà e via Cavour. Il prolungamente rappresenta un avvicinamento notevole al centro storico, con un fine binari previsto all'altezza di Palazzo Medici Riccardi. Una maggiore raggiungibilità del Centro Storico sarà tuttavia solo possibile, quando anche le due altre linee in progetto (Per Bagno a Ripoli e quella per Coverciano/Rovezzano) saranno compiute. Riguardo ai Tempi stimati per la messa in esercizio si parla di 2 anni di cantieri a partire da gennaio 2021 (dunque fine a inizio 2023). Primo step sarò lo spostaamento di un importante tubatura passante sotto Viale Lavagnili, in primavera i lavori veri e propri di costruzione della tramvia. Ricordo che la linea sarà in parte senza catenaria, dunque senza pali, da Lavagnini verso Libertà, poi Cavour e San Marco.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
23 nov 2020

LAZIO | Arriva un terzo treno Rock per i pendolari

di mobilita

Il Gruppo FS, con Trenitalia, e la Regione Lazio hanno fatto tris. Ha iniziato a viaggiare sulle linee FL1 Orte-Fiumicino Aeroporto e FL3 Roma-Viterbo il terzo treno regionale Rock a due piani, costruito negli stabilimenti italiani di Hitachi Rail.  È un altro importante passo verso il rinnovo della flotta dei treni destinati al trasporto locale e in particolar modo ai pendolari, frutto della collaborazione e dei piani di investimento legati al Contratto di Servizio fra Trenitalia e le Regioni. FLOTTE GIOVANI E SMART PER UN VIAGGIO MIGLIORE Obiettivo di tale rinnovo non è solo l'abbassamento dell'età media dei convogli, che entro il 2024 arriverà a 6 anni, ma soprattutto il miglioramento dell'esperienza di viaggio sia ai passeggeri occasionali che ai pendolari, il tutto grazie a un design interno in grado di garantire accessibilità, comfort e sicurezza. Oltre ai 65 nuovi treni Rock previsti nel programma di investimento pluriennale del Gruppo FS in accordo con la Regione, nel Lazio arriveranno altri quattro treni 200 km/h e tre convogli a trazione sia elettrica che diesel che rinnoveranno totalmente la flotta regionale Trenitalia, portando l’età media a 6 anni nel 2024. I CONTRATTI CON LE REGIONI I nuovi convogli rientrano nei Contratti di Servizio di lunga durata che Trenitalia ha firmato con le singole Regioni, assicurando così importanti investimenti con ricadute positive per la qualità del servizio e per l’intero indotto industriale del Paese. Garanzie che Ferrovie dello Stato intende mantenere con tutto il territorio nazionale e che sta dando i suoi frutti anche in questo particolare periodo contrassegnato dalle ricadute della pandemia da Covid-19 UNA REGIONE E UN PAESE SEMPRE PIÙ CONNESSO Grande attenzione nel Lazio, come nel resto d’Italia, anche sul tema dell’interconnessione tra i diversi mezzi di trasporto, una strategia a favore dell'ambiente e di una mobilità sempre più sostenibile. Si va dallo Smart Parking, dispositivo automatico in grado di permettere al convoglio di risparmiare energia spegnendo gradualmente i sistemi non indispensabili per lo stop del treno all'arrivo in stazione, alla valorizzazione del servizio pubblico locale attraverso una migliore coesistenza dei diversi collegamenti intermodali attivati nel Lazio, sia su ruote che su binari. Tra questi anche i nuovi servizi treno+bus tra la stazione di Ferentino-Supino e la località di Fumone e tra la stazione di Frosinone e il centro cittadino, attivi dallo scorso 16 novembre, che vanno ad unirsi a quelli già esistenti.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 nov 2020

Tirrenia Cin interrompe dal 1 dicembre alcuni collegamenti con le isole

di mobilita

Tirrenia Cin (Compagnia Italiana di Navigazione) dal prossimo 1 dicembre sospende alcuni collegamenti marittimi esercitati nell’ambito della continuità territoriale con le isole maggiori e minori e più precisamente: Termoli – Tremiti, Genova – Olbia – Arbatax, Napoli – Cagliari, Cagliari – Palermo, Civitavecchia – Arbatax – Cagliari. Per la compagnia la situazione di incertezza in merito alla proroga della convenzione a tutt’oggi non formalizzata e l'assenza di garanzie formali non consente la prosecuzione dei collegamenti Tirrenia Cin conclude la nota affermando che ciò determinerà inoltre, ed inevitabilmente, la necessità immediata di riduzione del personale in forza alla compagnia con conseguente perdita di posti di lavoro, già stimata in alcune centinaia di unità fra personale navigante ed amministrativo, nonché un inevitabile impatto negativo sulla forza lavoro utilizzata localmente nei territori serviti sia in ambito portuale che nell’ambito dei servizi e, quindi, con prevedibile grave pregiudizio per l’economia delle isole servite.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 nov 2020

Bombardier Transportation dimostrerà come sta cambiando il futuro della mobilità alla fiera TransMEA 2020 al Cairo

di mobilita

Il fornitore di tecnologia ferroviaria leader del settore Bombardier Transportation dimostrerà come sta cambiando il futuro della mobilità alla fiera TransMEA 2020 al Cairo, in Egitto, dal 22 al 25 novembre 2020. Giunta alla sua terza edizione, TransMEA è organizzata sotto gli auspici del ministro dei Trasporti per l'Egitto, Sua Eccellenza il Tenente Generale Kamel El Wazir.  "Il team di Bombardier è lieto di unirsi ai nostri clienti e partner del settore alla fiera TransMEA 2020 di quest'anno e di presentare il nostro portafoglio di soluzioni di mobilità, che stanno plasmando il futuro del trasporto ferroviario in Egitto e in tutta la regione del Medio Oriente e dell'Africa", ha affermato Ahmed Eldamanhoury, Managing Director Egypt presso Bombardier Transportation. “Presenteremo la nostra tecnologia INNOVIA monorail 300 e CITYFLO650 Communication-based Train Control (CBTC), oltre a evidenziare i forti progressi che stiamo compiendo sul nostro mega-progetto per fornire due nuove linee monorotaia al Cairo, uno dei più grandi progetti di costruzione in Egitto ".  Un consorzio di Bombardier, Orascom Construction e Arab Contractors ha vinto il contratto per progettare e costruire il nuovo sistema monorotaia del Cairo nell'agosto 2019. La prima importante pietra miliare del progetto è stata raggiunta nel maggio 2020 con la cerimonia per la posa della prima pietra della prima pietra nella Nuova Capitale Amministrativa.  Bombardier ha stabilito una sede in Egitto e un ufficio per la consegna dei progetti al Cairo, composto da dipendenti assunti a livello locale e competenze internazionali per fornire supporto alla progettazione del sistema, alla gestione dei progetti e alla consegna dei progetti. Preparativi per la produzione della nuova INNOVIAI veicoli monorotaia sono in corso nello stabilimento di Bombardier a Derby, nel Regno Unito, e la produzione inizierà all'inizio del 2021. Commentando i progressi, Ahmed Eldamanhoury ha dichiarato: "Siamo sulla buona strada e inizieremo presto la produzione di veicoli monorotaia. Abbiamo creato un team di consegna di progetti di grande talento qui al Cairo e presto annunceremo un'entusiasmante iniziativa incentrata sui giovani ingegneri ".  La modernizzazione delle ferrovie è una tendenza importante in tutto il mondo e la risposta di Bombardier è quella di sfruttare la tecnologia digitale per aumentare la capacità e la sicurezza sulle ferrovie. Alla fiera TransMEA 2020, Bombardier metterà in evidenza la sua soluzione CITYFLO 650 CBTC che sarà consegnata al Cairo come parte del sistema monorotaia. Il CITYFLOLa soluzione ottimizza la capacità e l'affidabilità sui sistemi ferroviari nuovi ed esistenti nelle città di tutto il mondo ed è ideale per una migrazione efficiente in termini di costi al controllo dei treni basato sulla comunicazione. Bombardier è un partner a lungo termine delle ferrovie egiziane sin dagli anni '70 e ha anche avuto successo nel vincere e fornire progetti in tutta la regione MEA. In Egitto, Bombardier ha fornito circa il 50% della flotta di locomotive delle ferrovie nazionali egiziane (ENR), oltre a turbo-treni e servizi di supporto alla flotta. In Medio Oriente, Bombardier ha consegnato l'affidabile INNOVIAAutomated People Mover (APM) 300 presso l'Aeroporto Internazionale di Dubai nel 2016, un sistema di transito completamente automatizzato lungo 1,5 km che opera con una disponibilità superiore al 99,7% e con la capacità di trasportare oltre 200.000 passeggeri al giorno.  Fornisce inoltre una flotta di 47 convogli della metropolitana INNOVIA a due carrozze alla linea 3 dell'impressionante metropolitana di Riyadh che aprirà presto. Visita Bombardier Transportation alla fiera TransMEA 2020 dal 22 al 25 novembre 2020 presso l'Egypt International Exhibition Centre (EIEC).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 nov 2020

MILANO | Parte l’obbligo per tutti i punti di vendita di carburante di dotarsi di infrastrutture di ricarica elettrica

di mobilita

Il Consiglio comunale ha approvato il "Regolamento per la qualità dell'aria" che definisce priorità e scadenze di una serie di azioni tese a migliorare la qualità ambientale in città. Fra le principali novità, l'obbligo per tutti i punti di vendita di carburante di dotarsi di infrastrutture di ricarica elettrica. I distributori esistenti devono presentare il progetto entro il 1° gennaio 2022 e l'installazione delle colonnine deve avvenire entro 12 mesi successivi alla presentazione dello stesso. In caso di impossibilità tecnica la colonnina dovrà essere realizzata in un'area pubblica diversa dal sedime dell’impianto di distribuzione carburanti entro il 1° gennaio 2023. Dal primo gennaio 2021 Milano bandisce il fumo di sigaretta all'aperto tranne che in luoghi isolati: dalle fermate dei mezzi pubblici ai parchi, fino ai cimiteri e alle strutture sportive, come gli stadi, sarà proibito fumare nel raggio di 10 metri da altre persone. Dal 1° gennaio 2025 il divieto di fumo sarà esteso a tutte le aree pubbliche all'aperto. Si tratta di provvedimenti che hanno un duplice obiettivo: aiutano a ridurre il PM10, ossia le particelle inquinanti nocive per i polmoni e tutelano la salute dei cittadini dal fumo attivo e passivo nei luoghi pubblici e frequentati anche dai minori. Altri obblighi riguardano il divieto di utilizzare macchine mobili non stradali obsolete e divieti progressivi sulle motorizzazioni più vecchie in analogia con la ZTL Area B (al 1° ottobre 2022, Fase I, dal 1° ottobre 2023, Fase II, dal 1° ottobre 2028, Fase IIIA, dal 1° ottobre 2030, Fase IIIB, dal 1° ottobre 2039, Fase IV). Sono previste deroghe fino al 2030 in caso di installazione di dispositivi antiparticolato e fino al 2039 in caso di installazione aggiuntiva di dispositivi DeNOx.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 nov 2020

Ego Airways ha ottenuto lo scorso 20 novembre la licenza di trasporto aereo

di mobilita

Ego Airways ha ottenuto, lo scorso 20 novembre dalla Direzione Sviluppo Trasporto Aereo e Licenze dell'ENAC, la licenza di trasporto aereo con la sigla EGW. Dal prossimo anno dovrebbe iniziare le operazioni di volo con l’obiettivo di servire le principali città italiane collegandole a Milano Malpensa e servire anche gli aeroporti minori non serviti dalle compagnie aeree tradizionali. Il primo aereo della flotta, "Martina"  un Embraer 190, è arrivato lo scorso 29 luglio a Malpensa per effettuare una serie di test tecnici. Da Milano Malpensa dovrebbe servire inizialmente sette destinazioni per: Aeroporto Verona – Catullo (VRN) Venezia – Aeroporto Marco Polo (VCE) Firenze – Aeroporto PeretoLa (FLR) Pisa – Aeroporto Galileo GaLiLei (PSA) Aeroporto di Lubiana (LJU) Aeroporto di Pescara (PSR) Sono inoltre previste rotte da: Firenze per Catania-Fontanarossa (CTA), Bari-Palese (BR I) e. Lamezia Terme (SUF) Aeroporto di Forlì per Catania-Fontanarossa (CTA). Bari-Palese (BRD e, Lamezia Terme (SUF), Cagliari-Elmas (CAG) Aeroporto di Parma per Catania-Fontanarossa (CTA), Bari-PaLese (BR!) e. Lamezia Terme (SU F).

Leggi tutto    Commenti 0