Articolo
13 lug 2019

Più sconti e meno stress per chi sceglie il treno per andare al mare in Sicilia

di mobilita

Con Trenitalia è possibile raggiungere comodamente la spiaggia senza stress di traffico e parcheggio usufruendo inoltre degli sconti dedicati per i clienti regionali. In Sicilia è possibile raggiungere le località di Tusa, Fontane Bianche, S. Teresa di Riva o Campofelice di Roccella. Per ottenere lo sconto è necessario esibire alle casse delle strutture convenzionate un biglietto di corsa semplice o abbonamento regionale valido. I bambini sotto i 12 anni pagano la metà, sotto i 4 anni viaggiano gratis. TUSA Si potrà raggiungi comodamente la spiaggia di Tusa, che anche quest’anno ha ottenuto la Bandiera Blu: a pochissimi passi dalla stazione sarai subito arrivato per goderti una giornata di Mare! Raggiungi Tusa da Palermo e provincia e dalle tante fermate della costa tirrenica: ogni giorno decine di treni ti accompagneranno a destinazione. Mostra il tuo biglietto o abbonamento ai lidi convenzionati ed ottieni lo sconto del 20% su ristorazione e noleggio attrezzature da spiaggia. Idee di viaggio: da Palermo C.le: partenza alle ore 09.38 (arrivo alle 10.49) e rientro da Tusa alle ore 19.36. (6,90€ adulti – 3,50€ bambini, solo andata) da Bagheria: partenza alle ore 09.49 (arrivo alle 10.49) e rientro da Tusa alle ore 19.36 (6,20€ adulti – 3,20€ bambini, solo andata) da Termini Imerese: partenza alle ore 10.06 (arrivo alle 10.49) e rientro da Tusa alle ore 19.36 (5,10€ adulti – 2,60€ bambini, solo andata) da Campofelice di Roccella: partenza alle ore 10.16 (arrivo alle 10.49) e rientro da Tusa alle ore 19.36 (3,80€ adulti – 1,90€ bambini, solo andata) da Cefalù: partenza alle ore 10.27 (arrivo alle 10.49) e rientro da Tusa alle ore 19.36 (3,10€ adulti – 1,70€ bambini, solo andata) da S. Agata di Militello: partenza alle ore 12.14 (arrivo alle 12.46) e rientro da Tusa alle ore 19.12 (3,80€ adulti – 1,90€ bambini, solo andata. FONTANE BIANCHE Partendo da Siracusa e provincia è possibile raggiungere il mare risparmiando lo stress del traffico cittadino. Mostrando il tuo biglietto avrai diritto allo sconto del 20 % sul noleggio di sdraio, ombrellone, lettino e sulla ristorazione. Idee di viaggio (da lunedì a sabato): da Siracusa: partenza alle ore 10.27 (arrivo alle 10.41) e rientro da Fontane Bianche alle ore 18.21 o 18.39 (2,50€ adulti – 1,70€ bambini, solo andata) da Avola: partenza alle ore 09.37 (arrivo alle 09.47) e rientro da Fontane Bianche alle ore 17.55 o 20.33 (2,50€ adulti – 1,70€ bambini, solo andata) da Noto: partenza alle ore 09.29 (arrivo alle 09.47) e rientro da Fontane Bianche alle ore 17.55 o 20.33 (2,50€ adulti – 1,70€ bambini, solo andata) da Rosolini: partenza alle ore 09.13 (arrivo alle 09.47) e rientro da Fontane Bianche alle ore 17.55 o 20.33 (3,80€ adulti – 1,90€ bambini, solo andata) da Pozzallo: partenza alle ore 08.57 (arrivo alle 09.47) e rientro da Fontane Bianche alle ore 17.55 o 20.33 (4,30€ adulti – 2,20€ bambini, solo andata) da Modica: partenza alle ore 08.26 (arrivo alle 09.47) e rientro da Fontane Bianche alle ore 17.55 o 20.33 (6,20€ adulti – 3,20€ bambini, solo andata). SANTA TERESA DI RIVA Chi sceglie il treno può raggiungere  il lungomare Bandiera Blu di Santa Teresa di Riva con la stazione a pochissimi passi dalla spiaggia senza lo stress dei caselli, del traffico, del parcheggio! Parti da Catania, Messina e provincia e lasciati accompagnare senza pensieri! In treno conviene di più, risparmi tempo e denaro: presenta il tuo biglietto del treno presso i lidi convenzionati ed ottieni subito il 20% su noleggio attrezzature da spiaggia e sulla ristorazione! Idee di viaggio: da Catania C.le: partenza alle ore 10.15 (arrivo alle 11.25) e rientro da S. Teresa di Riva alle ore 19.08 (5,60€ adulti – 2,90€ bambini, solo andata) da Messina C.le: partenza alle ore 09.15 (arrivo alle 09.47) e rientro da S. Teresa di Riva alle ore 18.10 o 19.09 (3,80€ adulti – 1,90€ bambini, solo andata) da Taormina-Giardini: partenza alle ore 11.02 (arrivo alle 11.25) e rientro da S. Teresa di Riva alle ore 19.08 (2,50€ adulti – 1,70€ bambini, solo andata) da Giarre-Riposto: partenza alle ore 10.36 (arrivo alle 11.25) e rientro da S. Teresa di Riva alle ore 19.08 (3,80€ adulti – 1,90€ bambini, solo andata) da Acireale: partenza alle ore 10.27 (arrivo alle 11.25) e rientro da S. Teresa di Riva alle ore 19.08 (4,30€ adulti – 2,20€ bambini, solo andata) CAMPOFELICE DI ROCCELLA Campofelice di Roccella dispone di tanti collegamenti che dalla provincia ti portano al lungomare. Esci dall’uscita (lato mare) della stazione e raggiungi a pochi passi la spiaggia: mostrando il tuo biglietto alle strutture convenzionate per te subito lo sconto del 20 % sulla ristorazione e sul noleggio di ombrellone e sdraio. Idee di viaggio: da Palermo Centrale: partenza alle ore 09.38 (arrivo alle 10.15) e rientro da Campofelice di Roccella alle ore 20.18 (5,10€ adulti – 2,60€ bambini, solo andata) da Bagheria: partenza alle ore 09.49 (arrivo alle 10.15) e rientro da Campofelice di Roccella alle ore 20.18 (3,80€ adulti – 1,90€ bambini, solo andata) da Termini Imerese: partenza alle ore 10.06 (arrivo alle 10.15) e rientro da Campofelice di Roccella alle ore 20.18 (2,50€ adulti – 1,70€ bambini, solo andata)

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
12 lug 2019

In Toscana al via il test del nuovo sistema di tariffe dinamiche per i treni regionali

di mobilita

Al via da domani, sabato 13 luglio (fino al 30 settembre 2019), la sperimentazione del nuovo sistema di tariffe dinamiche di Trenitalia, società del Gruppo FS Italiane, per le persone che viaggiano sui treni regionali della linea Siena – Grosseto. Parte in Toscana la possibilità di acquistare biglietti di corsa semplice regionale a tariffa economica ridotta del 50% per chi parte tra le 9.01 e le 16.59 e tra le 20.01 e le 5.59, tutti i giorni compresi i festivi. Il test consente di differenziare il costo dei biglietti negli orari di punta e in quelli dove l’affluenza di persone che utilizzano i treni regionali è minore. Lo scopo, considerate anche le positive esperienze registrate in altri Paesi, è di stimolare la domanda delle persone, attraverso tariffe molto vantaggiose, non vincolate da orari rigidi e attrarre chi oggi utilizza il mezzo privato verso una modalità di trasporto conveniente, sicura, confortevole, ecologica e quindi maggiormente sostenibile. La tariffazione dinamica rientra fra le azioni del Gruppo FS Italiane per il rilancio del trasporto regionale e metropolitano su ferrovia con l’obiettivo di migliorare quindi la qualità di vita di milioni di pendolari. Il biglietto a tariffa economica è acquistabile su tutti i canali di vendita (biglietterie, self service, app Trenitalia, trenitalia.com, agenzie di viaggio e punti vendita Sisal, Lottomatica e Banca5) e sarà valido, come quello base, per una corsa nell’arco delle fasce orarie individuate e per il solo giorno scelto dal viaggiatore. Non saranno applicabili ulteriori sconti e non sarà possibile rimborsare il biglietto.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 lug 2019

In servizio da oggi il primo Pop fra Bologna e Imola

di mobilita

In servizio da oggi il primo Pop fra Bologna e Imola. Cinque le prime corse che saranno garantite nei giorni feriali dal nuovo treno, con partenze da Bologna verso Imola alle 14.18 e alle 16.12 e da Imola in direzione del capoluogo emiliano alle 15.08, 17.08 e 18.40. Tutte le corse effettuano le fermate di Bologna San Vitale, San Lazzaro di Savena, Ozzano, Varignana e Castel San Pietro Terme. Pop è il nuovo treno regionale a mono piano e media capacità di trasporto, a 3 o 4 casse, con 4 motori di trazione, progettato e costruito da Alstom. Viaggia a una velocità massima di 160 km/h, ha un’accelerazione maggiore di 1 m/sec2 e trasporta circa 530 persone, con oltre 300 posti a sedere nella versione a 4 casse, e circa 400, con 200 sedute, in quella a 3 casse. Attualmente è già in servizio fra Bologna e Marzabotto (linea Bologna – Porretta) e fra Bologna e Poggio Rusco (linea Bologna – Verona) per un totale – compresi i servizi operativi da oggi - di 13 corse. In Emilia Romagna sono già in servizio anche i primi nuovi treni Rock, sulle linee Bologna – Parma, Bologna – Milano, Rimini – Bologna e Bologna – Ravenna- Rimini per un totale di 8 corse. Rock è il nuovo treno regionale a doppio piano e alta capacità di trasporto progettato e costruito da Hitachi Rail Italy. Un treno per i pendolari a 4, 5 o 6 casse con prestazioni paragonabili a quelle di una metropolitana. Può raggiungere i 160 km/h di velocità massima con un’accelerazione di 1,10 m/sec2 e ospitare circa 1.400 persone, con oltre 700 sedute nella composizione più lunga. Sono complessivamente 86 – 39 Rock e 47 Pop – i nuovi treni acquistati da Trenitalia e destinati all’Emilia-Romagna, la cui consegna proseguirà a ritmi serrati fino ai primi mesi del 2020. I nuovi treni regionali Rock e Pop sono riciclabili fino al 97% con una riduzione del 30% dei consumi energetici rispetto ai treni di precedente generazione. Insieme a una sempre maggiore affidabilità (telediagnostica di serie) ed elevati standard di security (telecamere e monitor di bordo con riprese live), sono disponibili diverse configurazioni esterne e interne realizzate per rispondere alle esigenze individuate dal committente Regione.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 lug 2019

Come sono cambiate le città con l’alta velocità

di mobilita

In Italia, il sistema Alta Velocità ha rivoluzionato lo stile di vita delle persone e la mobilità del Paese. Da un lato ha cambiato il concetto di viaggio e pendolarismo, dall’altro contribuisce anche alla rigenerazione dei grandi centri urbani e delle aree urbane limitrofe. Spazi da connettere, riscoprire e vivere. Di questi temi ha parlato Carlo De Vito, Presidente di FS Sistemi Urbani - la società di FS Italiane che valorizza il patrimonio immobiliare del Gruppo non più funzionale alle attività ferroviarie – al MAXXI di Roma nel corso dell’incontro Spazi urbani: come cambiano, e come ci stanno cambiando, terzo appuntamento del progetto Roma-Milano. Andata e Ritorno. L’appuntamento - organizzato dal MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo, e dalla Triennale di Milano con la sponsorship di Trenitalia - è stato occasione per approfondire il ruolo dell’alta velocità ferroviaria come strumento di sviluppo dei territori e delle città, a partire da Roma e Milano collegate ogni giorno da 104 Frecciarossa. Le nuove stazioni dell’alta velocità, progettate da importanti archistar selezionate con Concorsi internazionali, sono l’elemento centrale della nuova architettura che si sta sviluppando e si svilupperà nelle aree urbane in cui sono inserite. Oltre ad essere occasione di sviluppo sono fattore per la valorizzazione degli immobili del terziario (uffici e attività commerciali). A Milano, ad esempio, secondo i dati di Nomisma, gli uffici attorno alle stazioni Rogoredo e Porta Garibaldi hanno registrato, in dieci anni, un incremento dei canoni medi, rispettivamente del 10,1% e del 9,6%, a fronte di un calo medio complessivo del 20,5% nel Capoluogo lombardo. A Roma, nello stesso periodo, i canoni medi dei negozi sono complessivamente scesi del 24,1%, mentre il calo registrato nelle aree intorno alla stazione Tiburtina è stato dell’ordine del 2%. Torino Porta Susa, Reggio Emila AV Mediopadana, Bologna Centrale AV, Roma Tiburtina e Napoli Afragola hanno ridefinito anche il concetto stesso di stazione. La stazione non è più solo un luogo dove iniziare o terminare un viaggio, ma una nuova piazza urbana dove incontrarsi, fare acquisti e riappropriarsi del proprio tempo. I nuovi hub, in alcuni casi vere proprie opere d’arte, oltre ad essere funzionali per le persone sono elemento trainante per la riqualificazione del tessuto urbano circostante.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
06 lug 2019

REGIONE SICILIANA | Approvato l’iter procedurale per l’acquisto di 21 nuovi treni “POP”

di Roberto Lentini

Approvato l’iter procedurale per l'acquisto di 21 nuovi treni a media capacità in composizione A (4 casse) denominati “POP" a valere sul P.O. FESR Sicilia 2014/2020 – Asse Prioritario 7 “Sistemi Trasporto Sostenibili”, Obiettivo Specifico “Potenziamento Ferroviario Regionale, Grazie a risorse comunitarie e del Fsc (Fondo sviluppo e coesione) la Regione Siciliana potrà comprare da Trenitalia, che di fatto rappresenterà la gestione della commessa con Alstom Ferroviaria Spa, una parte della commessa, fatta da Trenitalia, per un valore di circa un miliardo. Per l’attuazione del progetto è approvato il finanziamento per l’importo complessivo di € 165.351.000,00 cosi distribuiti: € 33.825.000,00 (anno 2019), per 4 convogli; € 33.825.000,00 (anno 2020) per 7 convogli; € 97.701.000,00 (anno 2021), per 10 convogli.   I primi quattro convogli saranno in esercizio entro il mese di settembre del 2019, altri sette treni entro il 31 dicembre del 2020, gli ultimi dieci nel 2021. Pop è il nuovo treno a mono piano e media capacità di trasporto, con 4 motori di trazione. Viaggerà a una velocità massima di 160 km/h, avrà un’accelerazione maggiore di 1 m/sec2 e trasporterà circa 530 persone, con oltre 300 posti a sedere nella versione a 4 casse.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 lug 2019

Arriva il treno Rock per i pendolari fra Milano e Bologna

di mobilita

In circolazione da oggi i primi due treni Rock sulla linea Milano - Bologna, a servizio dei pendolari che ogni giorno scelgono il treno per gli spostamenti fra Lombardia e Emilia-Romagna. Quattro da oggi le corse giornaliere con i nuovi treni che saliranno a sei entro la fine della settimana. I nuovi convogli migliorano significativamente la qualità degli spostamenti fra Lombardia ed Emilia con le fermate Milano Lambrate, Milano Rogoredo, Lodi, Piacenza, Fiorenzuola, Fidenza, Parma, Reggio Emilia e Modena. Si tratta in particolare dei Regionali 2275 e 2283 (con partenza da Milano rispettivamente alle 9.20 e alle 17.20 e arrivo a Bologna alle 12.10 e 20.10) e dei Regionali 2290 e 2282 (con partenza da Bologna rispettivamente alle 5.28 e alle 13.50 e arrivo a Milano alle 7.55 e alle 16.47), a cui si aggiungeranno i Regionali 2277 (con partenza da Milano alle 11.20 e arrivo a Bologna alle 14.10) e 2274(con partenza da Bologna alle 5.50 e arrivo a Milano alle 8.50). I collegamenti con nuovi treni Rock faciliteranno gli spostamenti in treno dei pendolari con maggiore comfort e più alti standard di puntualità. Grazie all’accordo fra Trenitalia e Trenord, i nuovi treni Rock e Pop arriveranno anche per gli spostamenti regionali e metropolitani in Lombardia. Saranno 15 (10 Pop e 5 Rock) che entreranno a far parte della flotta di Trenord grazie a una cessione di una quota dell’Accordo Quadro sottoscritto da Trenitalia con Hitachi e Alstom. Sarà così possibile colmare il gap qualitativo che vive il trasporto ferroviario regionale e metropolitano in Lombardia, anche grazie a una forte accelerazione nelle consegne di treni a Trenord. ROCK  E' il nuovo treno regionale a doppio piano e alta capacità di trasporto progettato e costruito da Hitachi Rail Italy. Un treno per i pendolari a 4, 5 o 6 casse con prestazioni paragonabili a quelle di una metropolitana. Può raggiungere i 160 km/h di velocità massima con un’accelerazione di 1,10 m/sec2 e ospitare circa 1.400 persone, con oltre 700 sedute nella composizione più lunga. POP E' il nuovo treno regionale a mono piano e media capacità di trasporto, a 3 o 4 casse, con 4 motori di trazione, progettato e costruito da Alstom. Viaggia a una velocità massima di 160 km/h, ha un’accelerazione maggiore di 1 m/sec2 e trasporta circa 530 persone, con oltre 300 posti a sedere nella versione a 4 casse, e circa 400, con 200 sedute, in quella a 3 casse. I nuovi treni regionali Rock e Pop sono riciclabili fino al 97% con una riduzione del 30% dei consumi energetici rispetto ai treni di precedente generazione. Insieme a una sempre maggiore affidabilità (telediagnostica di serie) ed elevati standard di security (telecamere e monitor di bordo con riprese live), sono disponibili diverse configurazioni esterne e interne realizzate per rispondere alle esigenze individuate dal committente Regione. Complessivamente sono oltre 600 i nuovi treni regionali che, con un investimento economico da parte di Trenitalia di circa 6 miliardi di euro, garantiranno, entro cinque anni, il rinnovo dell’80% dell’intera flotta nazionale per il trasporto regionale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 giu 2019

REGIONE CAMPANIA | Consegnati nuovi treni Jazz e visita ai bus per nuovi servizi Amalfi Link e Pompei Link

di mobilita

Con la consegna alla Regione Campania del ventiduesimo e ventitreesimo Jazz è quasi conclusa la fornitura dei nuovi treni per i pendolari previsti nell'ultimo contratto di servizio con Trenitalia. Entro il prossimo mese, infatti, arriverà il 24esimo Jazz che completerà la prima fase di rinnovo della flotta per il rilancio del trasporto regionale in Campania. Al taglio del nastro, oggi alla stazione di Napoli Centrale, hanno partecipato il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, e il Direttore Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia, Maria Giaconia. Presenti Luca Cascone, Presidente IV Commissione Trasporti e Mobilità della Regione Campania, e Pietro Diamantini, Direttore Trenitalia Regionale Campania. Dopo essere saliti a bordo dei convogli per apprezzarne comfort e caratteristiche tecnologiche, presentati i nuovi bus per collegamenti integrati ferro/gomma con Amalfi e Pompei realizzati con i servizi "Link" dedicati ai clienti Trenitalia.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 giu 2019

Pop e Rock, il primo viaggio in Emilia Romagna

di mobilita

Sono partiti stamane da Rimini e Piacenza i nuovi treni regionali di Trenitalia Pop e Rock a servizio dei pendolari dell'Emilia Romagna. Un viaggio inaugurale alla volta di Bologna per presentare, nel corso di un evento istituzionale, i nuovi convogli realizzati da Alstom (Pop) e Hitachi Rail (Rock), che, con 86 nuovi modelli in circolazione entro il 2020 (47 Pop e 39 Rock), puntano a rivoluzionare la mobilità pendolare della Regione. Si tratta di una rivoluzione che fa parte di un piano ben più ampio e ambizioso di rinnovamento dei convogli regionali, punto focale del nuovo Piano di impresa di FS,  che vedrà nei prossimi anni quasi 600 nuovi treni (di cui 216 Pop e 250 Rock) in circolazione sulle linee ferroviarie italiane grazie ad un investimento pari a 6 miliardi di euro. Oltre a contribuire al dimezzamento dell'età media della flotta Trenitalia a servizio dei pendolari, da 21 anni (nel 2018) a 10 anni (nel 2023), Pop e Rock rappresentano una vera e propria svolta green nella mobilità di migliaia di persone, che quotidianamente viaggiano sui nostri treni per studio, lavoro o tempo libero grazie a una riciclabilità superiore al 95% e con una riduzione di energia del 30% rispetto alla precedente generazione. Un impegno a favore della sostenibilità ambientale, che si concretizza anche attraverso l’utilizzo di green bond per la realizzazione dei nuovi convogli regionali, confermando l’attenzione di FS a favore dell'utilizzo di strumenti e mezzi sostenibili, non solo nell'ambito della mobilità collettiva, ma anche in campo economico sostenendo lo sviluppo di prodotti finanziari verdi. Altro punto di forza dei nuovi treni Pop e Rock è sicuramente l’accessibilità. Con prestazioni più performanti, rispetto a quelle obbligatorie previste nella normativa europea, rappresentano una best practice tutta italiana, frutto di un continuo e proficuo confronto tra l’azienda e i rappresentanti delle principali associazioni delle persone con disabilità durante le fasi di progettazione e produzione. Le azioni concretamente intraprese sono state sintetizzate in un report reso pubblico il 3 dicembre 2018 in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 giu 2019

Presentati i nuovi Intercity di Trenitalia, più qualità e comfort

di mobilita

Servizi di maggior qualità e comfort a bordo dei treni Intercity, locomotive più performanti con un profilo aerodinamico, prerogativa fino a ieri delle Frecce Trenitalia.  Sono alcune delle novità presentate oggi nel nuovo FRECCIAClub di Roma Termini in una conferenza stampa a cui hanno preso parte il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Danilo Toninelli, l’amministratore delegato del Gruppo FS Gianfranco Battisti, e di Trenitalia, Orazio Iacono. L’offerta Intercity, che per il 70% copre la domanda di mobilità dell’Italia meridionale e registra 15 milioni di viaggiatori l’anno, mostra i primi concreti miglioramenti che iniziano a colmare il gap qualitativo del passato. Sono il frutto di un investimento complessivo di 1,4 mld in 10 anni, che dà concreto valore alle risorse finanziarie stanziate dal Ministero per il Contratto di Servizio e alle esplicite richieste delle persone che viaggiano quotidianamente con Trenitalia. In concreto, cresce la puntualità: 83% da inizio anno, e il gradimento del servizio che sfiora il 90%. Le nuove vetture, le prime già in circolazione sulla rotta Roma - Reggio Calabria, sono dotate di dispenser self service di bevande e snack, attrezzaggio per il trasporto di biciclette con prese per la ricarica delle e-bike, posto per il passeggino. A bordo un servizio di pulizia costante, anche durante il viaggio. Analogo trattamento, che punta a rendere il viaggio sempre più confortevole e apprezzato, anche per le vetture degli Intercity Notte. L’obiettivo, espresso a chiare lettere dall’amministratore delegato di FS Italiane è “mutuare i servizi di qualità offerti dalle Frecce e sull’Alta Velocità esportandoli su tutta l’offerta Trenitalia, dai regionali agli Intercity, a vantaggio delle persone che scelgono il treno per le loro esigenze di mobilità”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 giu 2019

Ritorna il “Treno dei Bambini” che ogni anno porta dal Papa bambini con situazioni di difficoltà

di mobilita

Sabato 8 giugno torna il "Treno dei Bambini", l'iniziativa promossa dal "Cortile dei Gentili", in collaborazione con Ferrovie dello Stato Italiane, che ogni anno porta da Papa Francesco bambini da tutta Italia, costretti ad affrontare situazioni di difficoltà e fragilità sociale. Questa 7a edizione - dal titolo "Un ponte d'oro in un mare di luce" - si arricchisce di una presenza davvero speciale: grazie al sostegno del Gruppo Onorato Armatori (Moby e Tirrenia), infatti, parte dei bambini arriverà dalla Sardegna, in nave. Sul Frecciarossa 1000 di Trenitalia, quindi, viaggeranno gli studenti di tre scuole di Genova, fortemente impattate dal crollo del Ponte Morandi del 14 agosto 2018. Il treno fermerà poi a Civitavecchia, per far salire a bordo i bambini arrivati sulla nave Moby Tommy, provenienti dai paesi della Sardegna colpiti dall'alluvione del 2013, che al ritorno saranno ospiti della Tirrenia Sharden. Prima di arrivare in Vaticano, un'ultima tappa a Termini, per accogliere un piccolo gruppo da Napoli, della Scuola Vela Mascalzone Latino, voluta e fondata dall'Armatore Vincenzo Onorato per offrire un aiuto concreto ai ragazzi dei quartieri più degradati e complessi della città. I 400 ragazzi incontreranno Papa Francesco nel Cortile di San Damaso del Palazzo Apostolico, all'interno della Città del Vaticano; al Santo Padre racconteranno l'impatto e le conseguenze delle tragedie vissute, ma soprattutto lanceranno un messaggio di speranza e solidarietà. Il tema dell'iniziativa - costruire ponti per vincere ogni isolamento - rappresenta proprio la necessità di abbattere ogni muro, per costruire invece passerelle d'amore, ponti resistenti a tutte le alluvioni e crolli che feriscono il quotidiano dei bambini. L'iniziativa si configura, infatti, non solo come un evento, ma come un percorso pedagogico e educativo, che continua all'interno delle scuole per tutto il corso dell'anno, con attività preparatorie e momenti di incontro e formazione. Gli istituti coinvolti nell'edizione 2019 sono: l'Istituto Comprensivo Certosa, la Scuola primaria Giuseppe Mazzini e l'Istituto Comprensivo Sampierdarena da Genova e l'Istituto Comprensivo Arzachena 1, l'Istituto Comprensivo Statale Olbia, l'Istituto Comprensivo Torpè, l'Istituto Bitti Onanì-Lula e l'Istituto Comprensivo Terralba dalla Sardegna. Si ringraziano Fondazione Snam, Ferrero, Sardegna Solidale e Ladisa Srl, che anche quest'anno hanno scelto di sostenere e accompagnare il "Cortile dei Gentili" e tutti i bambini in questo viaggio così significativo.

Leggi tutto    Commenti 0