Articolo
11 dic 2017

Inaugurazione della “Bretella Venezia”, per collegare le linee AV a quelle convenzionali

di mobilita

Circolazione ferroviaria più fluida e regolare e opportunità di incremento dell’offerta commerciale per i trasporti passeggeri e merci: sono i principali vantaggi della Bretella Venezia, la nuova interconnessione che collega la stazione sotterranea AV di Bologna Centrale con la linea ferroviaria Bologna-Venezia. L’opera è stata inaugurata oggi da Graziano Delrio, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e Maurizio Gentile, AD e DG di Rete Ferroviaria Italiana, insieme a Carlo Carganico, AD e DG di Italferr. Presenti Raffaele Donini, Assessore Mobilità e trasporti Regione Emilia-Romagna, Elisa De Berti, Assessore ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti Regione Veneto e Virginio Merola, Sindaco di Bologna. La nuova infrastruttura - costruita da RFI con la direzione lavori di Italferr, società di ingegneria del Gruppo FS Italiane - segna il completamento del Nodo di Bologna. Quest’ultimo, punto di interscambio fondamentale nel sistema ferroviario nazionale ed europeo, è il primo in Italia in cui il traffico da e per le linee AV è pressoché completamente separato da quello destinato alle linee convenzionali. Grazie all’attivazione dell’interconnessione, infatti, anche gli ultimi 54 treni alta velocità (Frecciarossa, Frecciargento, Italo) provenienti o diretti a Venezia/Udine/Trieste hanno lasciato la stazione di superficie per la nuova fermata a -23 metri, utilizzata oggi complessivamente da circa 230 convogli. La fermata di Bologna Centrale superficie resta confermata per le sole due coppie di Frecciarossa in servizio sulle relazioni Milano-Pescara e Milano-Bari. La Bretella Venezia, interamente a doppio binario, è lunga 5,5 km. È costituita da due gallerie artificiali separate (una per il traffico in direzione Nord e una per quello in direzione Sud), un sottopasso che consente di superare l’interferenza con la linea di Cintura (riservata al traffico merci) e un ponte a tre campate (due laterali di accesso in cemento armato e una centrale in acciaio) che scavalca l’autostrada A14 e la tangenziale bolognese per una lunghezza complessiva di 137 metri. Proprio il ponte è stato l’opera più impegnativa. Il varo della travata metallica, realizzata in un cantiere allestito in un’area adiacente, è avvenuto a novembre 2015. L’operazione ha richiesto l’utilizzo di una pila di sostegno mobile che, attraversando perpendicolarmente sia l’autostrada sia la tangenziale, ne ha sostenuto il peso accompagnando il ponte fino all’appoggio definitivo sugli impalcati. Investimento complessivo: 42 milioni di euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 dic 2017

Un’edicola digitale gratis per tutti i clienti delle Frecce AV

di mobilita

I clienti delle Frecce Alta Velocità di Trenitalia potranno leggere il loro giornale preferito a bordo treno su pc, tablet o smartphone. Da domenica 10 dicembre sarà infatti attiva l’edicola digitale, un nuovo servizio fruibile dal Portale Frecce in tutte le classi e livelli di servizio, senza limiti di utilizzo e senza necessità di connessione internet una volta effettuato il login. La novità arriva con il cambio orario di domenica 10 dicembre: d’ora in avanti, su tutti i Frecciarossa e Frecciargento, si potranno consultare gratuitamente i principali quotidiani italiani e una ricca selezione di riviste settimanali e mensili. Tra le testate ad ora disponibili - l’elenco è comunque destinato a crescere e a differenziarsi secondo le tipologie di clientela - i quotidiani la Repubblica, Corriere della Sera, La Gazzetta dello Sport, La Stampa e Milano Finanza, insieme alle riviste settimanali e mensili Capital, Ciak, Class, Gente, Grandecucina, Marie Claire Maison, PC professionale. L’edicola digitale di Trenitalia va ad aggiungersi alla ricca offerta di intrattenimento del Portale di Bordo che prevede già cinema, musica e notizie Ansasempre aggiornate, servizi accessibili da pc, tablet e smartphone Android e iOS. Accedere al Portale Frecce è semplice e veloce: basterà connettersi alle rete WiFi del Frecciarossa o Frecciargento su cui si è scelto di viaggiare, aprire la App Portale Frecce dedicata oppure digitare sul proprio browser internet l’indirizzo www.portalefrecce.it.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 dic 2017

Nuovo orario Trenitalia: le novità regione per regione

di mobilita

Il 10 dicembre entra in vigore il nuovo orario invernale Trenitalia, valido fino a giugno 2018. Ecco le novità della programmazione regionale concordata con le singole regioni committenti del servizio. Piemonte Prolungati il treno Torino Porta Nuova 14:30-Alessandria 15:29, che arriva fi no a Genova Brignole (16:39) e il treno Alessandria 8:31-Torino Porta Nuova 9:30, con partenza da Genova Brignole (7:21); servizio della linea SFM3 Torino-Bardonecchia prolungato fino a Modane anche il sabato. Valle d'Aosta La nuova offerta è in assoluta continuità con la precedente, assegnate 2 fermate a Hone Bard ai treni 4021 e 4024. Liguria Viene introdotta una nuova coppia di treni: La Spezia Centrale 9:17-Sestri Levante 10:21 e Sestri Levante 8:50-La Spezia Centrale 9:54; Aumenta la periodicità del servizio Cinque Terre Express, attivo dal 17 marzo al 4 novembre 2018, con 46 collegamenti tra la stazione di Levanto e La Spezia, facendo tappa nelle cinque stazioni dei borghi della Riviera, ogni 30 minuti tra le 7:55 e le 20:10. Veneto Circola tutti i giorni, tranne la domenica, un nuovo treno sulle tratte Venezia-Padova e Venezia-Portogruaro;  il sabato e nei festivi si razionalizza la circolazione sulla linea Padova-Castelfranco-Treviso;  si aggiunge la fermata a Campodarsego sulla relazione Padova-Montebelluna e viceversa;  si ottimizza la Treviso-Montebelluna, attraverso la sostituzione di 8 treni con altrettanti autobus;  dal lunedì al venerdì il treno R5454 Schio 6:51-Vicenza 7:38 arriva fi no a Venezia Mestre (8:30) con fermata intermedia a Padova (8:10);  aumenta la capienza dei treni R11009 Conegliano 7:01-Venezia 8:16 e 5662 Treviso 6:38-Vicenza 7:46;  i viaggi nei festivi sulla linea Venezia-Bassano sono effettuati da due ETR343 con 412 posti (anziché da un ETR360 con 302 posti); aumentano da 27 a 36 le giornate di circolazione del Veronatrenobici, il convoglio che il sabato e i festivi unisce Venezia e Mantova via Verona, mettendo a disposizione 24 posti bici prenotabili; stessa offerta, nei festivi, dal 25 marzo al 21 ottobre 2018, con un nuovo treno che permette di raggiungere la ciclabile Latisana-Lignano. Friuli Venezia Giulia Ripristino del servizio ferroviario fra Sacile e Maniago, sospeso dal luglio 2012 a causa di una frana. La tratta che sarà riaperta al traffico fa parte della linea Gemona del Friuli – Sacile, inserita dalla legge 128/17 nell’elenco delle ferrovie di interesse per il turismo ed il trasporto pubblico locale. Rispetto al 2012 l’offerta verrà raddoppiata, con 10 coppie di treni feriali anziché 5. I tempi di percorrenza dei treni saranno molto più brevi rispetto a quelli dell’attuale servizio sostitutivo con bus: da Maniago a Sacile i treni più veloci impiegheranno 34 minuti anziché 65, da Aviano a Sacile 18 minuti anziché 37. Trento e Bolzano Si conferma l’offerta attualmente in vigore.   Emilia Romagna Nuova fermata a S. Nicolò per 14 treni della linea Voghera-Piacenza; due nuovi treni: 5117 Cremona 14:30-Fidenza 15:15 e 5116 Fidenza 15:52-Cremona 16:36; aumenta la periodicità dell’offerta turistica estiva sulla Costa adriatica.   Toscana Nuova coppia di collegamenti Firenze-Pratovecchio Stia; nuovo treno Arezzo 8:15-Firenze 9:27; nuova coppia di collegamenti: Firenze 9:39-Pisa 10:59 e Pisa 10:01-Firenze 11:22; riattivato il servizio sulla linea Siena-Grosseto. Lazio Il treno 26260 sulla linea FL2 ferma anche a Guidonia, anticipa la partenza da Roma Termini di dieci minuti (alle 7:15 anziché alle 7:25) mantenendo invariato l’orario di arrivo ad Avezzano (9:47) il treno 7383 La Storta 7:01-Roma S. Pietro 7:35 sulla linea FL3 arriva anche a Roma Trastevere e Roma Ostiense (eliminata la fermata di Appiano); il treno 7531 Roma Termini-7:42-Cassino 9:42 sulla linea FL6 ferma anche a Ciampino; sulla linea FL7 nuova fermata a Itri del treno 12279 Roma Termini 14:36-Minturno 16:27; il treno 12200 parte da Minturno alle 5:18 (non più da Formia alle 5:28) raggiungendo Roma Termini sempre alle 7:04; il treno RV 7571 Viterbo Porta Fiorentina 6:52-Roma Termini 8:33 anticipa la partenza alle 6:31 e l’arrivo alle 8:15; sulle linee FL1 e FL3 offerta con frequenza a 30 minuti nel mese di agosto e nel periodo natalizio; nuovi treni: da Roma Termini alle 17:57 a Ladispoli alle 18:45; da Ladispoli alle 19:08 a Roma Tiburtina alle 20:07; da Roma Termini alle 20:27 a Civitavecchia alle 21:45; da Civitavecchia alle 4:30 a Roma Termini alle 5:48; da Roma Termini alle 17:27 a Civitavecchia alle 18:45; da Rieti alle 11:23 a Roma Tiburtina alle 13:16; da Roma Tiburtina alle 13:42 a Rieti alle 15:40 (dall'8 gennaio 2018); il treno R7142 Roma Tuscolana 6:32-Ladispoli 7:17 cambia stazione di origine, partendo da Roma Termini alle 6:27 e arrivando sempre a Ladispoli ma alle 7:18 (dall'8 gennaio 2018). Abruzzo Attivazione della nuova stazione di Bazzano sulla linea Sulmona - L'Aquila, dove fermeranno i treni 7069, 7071 e 7081 L’Aquila - Sulmona e i treni 7072, 7080 e 7110 Sulmona - L’Aquila; attivazione della nuova fermata di L'Aquila Campo Pile, sulla linea L’Aquila – Terni, i servizi in questo caso fanno capo alla Regione Lazio.  Umbria Nuova combinazione di viaggio da Perugia a Firenze, creata con un anticipo partenza del 22822 da Perugia (16.27 anziché 16.34) che regolarizza una coincidenza a Terontola. Marche Regionali Veloci AN-BO/PC Mantenimento del canale attuale con sistema bi-orario ore pari Partenza da Ancona al minuto 45’ (+5) per maggiore regolarità di traccia e distanziamento adeguato dalle tracce dei treni IC Strutturazione delle fermate, uguali per tutti i Regionali Veloci, nelle stazioni di Falconara, Senigallia, Marotta, Fano, Pesaro, Cattolica, Riccione, Misano, Rimini, per velocizzazione del servizio RV Regionali AN-PS, AN-Rimini, AN- Ravenna Cadenzamento dell’orario su sistema bi-orario al minuto 45’ alternativo a quello dei Regionali Veloci Fermate strutturate in tutte le stazioni Rafforzo ulteriore dell’offerta in particolari fasce orarie, con partenze al minuto 15’ Regionali AN - PE Mantenimento del canale attuale con sistema bi-orario Partenza da Ancona al minuto 42’ (+2) per maggiore regolarità di traccia e distanziamento adeguato dalle tracce dei treni FB (13 minuti di interscambio) Strutturazione delle fermate capillare in tutte le stazioni, uguali per tutti i Regionali, eccetto Ancona Stadio nel tratto Marche Regionali AN-S. Benedetto-Ascoli e Macerata Cadenzamento dell’orario su sistema bi-orario al minuto 42’ alternativo a quello dei Regionali per Pescara Fermate strutturate in tutte le stazioni tranne Ancona – Stadio Mantenimento delle fermate esistenti nell’attuale orario, nel tratto S. Benedetto – Ascoli e viceversa Rafforzo ulteriore dell’offerta in particolari fasce orarie, con partenze al minuto 5’, servizio veloce con fermate nelle stazioni di Loreto, Civitanova e Porto S. Giorgio e S. Benedetto del Tronto Regionali Veloci per Macerata al minuto 00 nelle ore a maggior frequentazione Molise Si conferma l’offerta attualmente in vigore. Campania Nuovo orario del treno 26150 Salerno 13:24-Caserta 14:25; nuove coppie di treni: 6 nei giorni lavorativi sulla tratta Napoli Campi Flegrei-Pozzuoli; 6 nei festivi da Napoli San Giovanni Barra a Pozzuoli; 3 nei festivi sulla tratta Villa Literno-Napoli Campi Flegrei; 2 nell’offerta metropolitana di Salerno; posticipa di 16 minuti la partenza da Napoli Centrale il treno 12300 (Napoli 5:06-Vairano 6:33); posticipa di 3 minuti la partenza da Napoli Campi Flegrei il treno 22506 (Napoli C. F. 5:45-Pozzuoli 5:59). Basilicata Si conferma l’offerta attualmente in vigore. Puglia Il treno 22274 arriva a Bari alle 6:08 per garantire il proseguimento con il Frecciargento Fast 8348 per Roma Termini delle 6:24. Il proseguimento dei viaggiatori del 22274 verso Barletta è assicurato da Bari con il R12480 che parte alle 6:29 per Foggia con lo stesso convoglio; il treno 12517 Bari 12:31-Lecce 14:20 si effettua anche il sabato; assegnate le fermate di Carovigno e Trepuzzi al treno 22301 Molfetta-Lecce. Calabria Realizzazione di una nuova stazione virtuale, Castiglione CS UNICAL,  che si è andata ad aggiungere alla Lamezia Terme Aeroporto. UNICAL è l'università della Calabria, collegata con la stazione di Castiglione Cosentino con autobus navetta della Società Consorzio Autolinee. Sicilia Nuova coppia di treni: Siracusa 5:02-Gela 8:39 e Gela 12:38-Siracusa 16:03; prolungamento fino a Vittoria di due corse sulla Siracusa-Modica; velocizzazione della Modica-Caltanissetta e della Palermo-Agrigento; tutti i collegamenti Regionali Veloci Palermo-Catania fermano a Termini Imerese. Sardegna 11 fermate (4 feriali e 7 festive) per treni non veloci, presso la località di Giave.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 dic 2017

REGIONE FVG | Stanziati 3,1 milioni per treni con Milano e Roma

di mobilita

Il tema della mobilità su rotaia è cruciale per il Friuli Venezia Giulia, che si ritrova ad essere un punto nodale per i collegamenti con Austria e Slovenia.  La conferma di un impegno della Regione rivolto alla mobilità sostenibile dei cittadini è orientata anche al rafforzamento delle direttrici più importanti che collegano Trieste e Udine a Milano e Roma con le Frecce di Trenitalia. Proprio oggi, in una riunione di Giunta è stata deliberata la prenotazione fondi per un ammontare di 3.100.000 euro, finalizzati alla copertura integrale della proroga di un anno della convenzione stipulata dall'Amministrazione regionale con Trenitalia, in applicazione alla legge che autorizza la stessa Regione a sostenere gli oneri del miglioramento del servizio passeggeri di lunga percorrenza tra Trieste e Udine con Milano e Roma. A completare l'iter del provvedimento va ricordato l'atto integrativo del 2014 per lo svolgimento di ulteriori servizi di trasporto ferroviario sulla tratta Trieste/Mestre relativi alle relazioni di media e lunga percorrenza Trieste/Milano e Trieste/Roma. "In questi anni - ha sottolineato l'assessore regionale alle Infrastrutture e territorio, Mariagrazia Santoro - sono stati effettuati molti interventi, non solo sui contratti ma anche sulle infrastrutture e in particolare sul miglioramento delle linee". A tal riguardo Santoro ha ricordato l'apertura nei prossimi giorni del collegamento della tratta Sacile/Maniago che il prossimo anno sarà completata fino a Gemona. "L'obiettivo - ha concluso Santoro - è quello di garantire ai cittadini una possibilità di movimento sostenibile che veda il mezzo pubblico realmente e concretamente alternativo all'automobile". 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 nov 2017

Black Friday, Trenitalia: sconti del 30% per tutto il weekend

di mobilita

Il Black Friday di Trenitalia dura l’intero weekend - dal 24 al 26 novembre - e consente di acquistare biglietti, per i viaggi dal 10 gennaio 2018, con uno sconto extra del 30% su tutti i prezzi, incluse anche le migliori offerte già disponibili. Gli acquisti scontati saranno possibili dalle 00:01 di venerdì 24 fino alle 24.00 di domenica 26 novembre. La promozione, dedicata ai clienti della società di trasporto del Gruppo FS, riguarda tutti i viaggi in Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, InterCity e InterCity Notte. Dall’agevolazione sono esclusi i treni regionali. È possibile usufruire della speciale offerta, oltre che su trenitalia.com, anche presso le biglietterie Trenitalia, le agenzie di viaggi, il call center e attraverso la App Trenitalia (disponibile sui principali store). Sarà sufficiente inserire o comunicare il codice “BLACK30” in fase di acquisto. La speciale promozione non si applica ad abbonamenti e carnet. Foto di copertina: Ferrovie.info

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 nov 2017

Partnership tra Trenitalia e Avios

di mobilita

Una nuova partnership fra Trenitalia e Avios permetterà ai soci CartaFRECCIA di convertire i propri punti per volare, con le migliori compagnie aeree europee, verso centinaia di destinazioni nel mondo. Avios rappresenta infatti la valuta globale dei programmi fedeltà di numerosi vettori, tra cui Vueling Club, Meridiana Club, Iberia Plus e British Airways Executive Club. L’intesa ufficializzata oggi offrirà ai 7 milioni di soci del programma CartaFRECCIA un catalogo premi ancora più ricco, con diverse opportunità per spostarsi a livello internazionale. COME CONVERTIRE I PUNTI Per convertire i punti CartaFRECCIA in punti Avios basterà che i clienti accedano al catalogo della Carta, scelgano il loro programma fedeltà preferito tra Vueling Club, Iberia Plus, British Airways Executive Club o Meridiana Club, e selezionino l’ammontare di punti, ottenuti come fedeli clienti Trenitalia che desiderano convertire in punti Avios scegliendo fra le opzioni alternative, a partire da un minimo di 1000 punti CartaFRECCIA. L’intesa fra Trenitalia e Avios è un ulteriore esempio di come, anche nel settore turistico e leisure, si possano realizzare forme di collaborazione che incentivano una mobilità semplice e di qualità, comoda, conveniente e perciò attrattiva. In coerenza con l’obiettivo di migliorare ed estendere  la customer experience e lavorare ad una sempre più efficace integrazione tra diversi vettori di trasporto.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 nov 2017

Presentato il nuovo collegamento ferroviario Francoforte sul Meno – Milano

di mobilita

È stato presentato oggi a Basilea il nuovo collegamento ferroviario giornaliero Francoforte sul Meno - Milano. Sarà attivo con il cambio orario del prossimo 10 dicembre e sarà svolto in collaborazione fra Trenitalia, le Ferrovie Federali Svizzere (SBB/CFF/FFS) e la tedesca Deutsche Bahn (DB). A Basilea i rappresentanti delle tre compagnie hanno battezzato l’elettrotreno ETR 610 svizzero, con cui sarà effettuato il servizio, con il nome di Johann Wolfgang von Goethe. “Il famoso poeta Johann Wolfgang Goethe è nato a Francoforte e ha viaggiato molto in Svizzera e in Italia”, afferma Toni Häne, Manager del settore Verkehr (Trasporti) e membro della Direzione Generale di SBB Personenverkehr. “Per questo abbiamo deciso di fregiare questo treno con il suo nome, in qualità di ambasciatore del nuovo collegamento”. “Il Milano - Francoforte potrà fare da volano al turismo venendo incontro anche alle esigenze di chi si sposta per affari e lavoro. Da Milano, con le nostre Frecce, sarà poi facile, comodo e veloce connettersi con Roma, Venezia, Firenze, e con tutti i principali capoluoghi italiani serviti dall'Alta Velocità”, ha commentato Gianpiero Strisciuglio, Direttore Divisione Passeggeri Long Haul di Trenitalia. Birgit Bohle, Presidente del Consiglio di Amministrazione di DB Fernverkehr: “Grazie a questo collegamento l’Europa è ancora più vicina. Insieme ai nostri partner, vogliamo superare le distanze e unire le persone. Con questo collegamento regolare offriamo ai nostri clienti una nuova e confortevole esperienza di viaggio: un treno ultramoderno e un costante servizio a bordo”. Il treno parte tutti i giorni alle 8.01 dalla città di Francoforte sul Meno, passa da Basilea, Lucerna, attraversa il Tunnel di base del San Gottardo fino al Ticino e prosegue fino alla stazione Milano Centrale. In direzione Nord, il treno parte tutti i giorni alle 11.23 da Milano Centrale, prosegue via Domodossola sull'asse del Lötschberg, continua nel Vallese, verso Berna, Basilea, per arrivare infine a Francoforte sul Meno. La durata del viaggio, in entrambe le direzioni, è di 7 ore e 36 minuti. Nell’ambito della cooperazione trilaterale, i tre operatori ferroviari (SBB/CFF/FFS,DB e Trenitalia) coordinano congiuntamente gli aspetti transfrontalieri, ma rimangono singolarmente responsabili nei propri Paesi dal punto di vista operativo ed economico per la nuova offerta di lunga percorrenza. Così, un ETR con le caratteristiche di comfort di un ICE viene introdotto in Germania come EuroCityExpress (ECE). Ti potrebbe interessare: Trenitalia: nuovo Eurocity Milano-Francoforte

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 nov 2017

Nuovo orario Trenitalia. Più città connesse con le Frecce

di mobilita

Ottantadue nuove fermate, sette prolungamenti e undici nuovi collegamenti delle Frecce Trenitalia che connettono più di 100 città, sono le novità in sintesi del nuovo orario al via dal 10 dicembre 2017. I treni sono acquistabili sui canali di vendita Trenitalia e nelle circa 7mila agenzie di viaggio convenzionate. Più di cento Frecciarossa collegano Roma e Milano Nuovi collegamenti al mattino presto e alla sera tardi Due corse in più al giorno, in meno di tre ore, portano a oltre 100 i Frecciarossa tra Roma e Milano. Da Milano Centrale nuova corsa Frecciarossa è prevista alle 5.30 con arrivo a Roma Termini alle 8.29. Un nuovo treno che permette ai clienti Trenitalia di arrivare nella Capitale prima delle 8.30 con fermate intermedie a Milano Rogoredo (a. 5.38 – p. 5.40), prolungamento a Afragola (a. 9.32 – p. 9.34) e arrivo a Salerno alle 10.04. Il Frecciarossa in direzione Nord invece parte da Napoli Centrale alle 12.05, ferma a Roma Termini (a. 13.15 – p. 13.30), a Bologna (p. 15.25 – a. 15.28) e arrivo a Milano Centrale alle 16.29. Aumentano così anche le fermate a Bologna Centrale e a Milano Rogoredo e salgono a 52 le corse Frecciarossa che uniscono Colosseo e Madonnina in meno di tre ore dalle 6 alle 20, senza fermate intermedie tra le due città o con una breve sosta a Bologna Centrale. Più altri tre con fermate intermedie solo a Reggio Emilia AV in tre ore e due minuti. Gli altri 45 Frecciarossa, che completano l’offerta sulla rotta Roma – Milano e che diventano 48 nella giornata di picco massimo del venerdì, offrono un servizio su misura per ogni esigenza di spostamento collegando anche le altre città del sistema AV: Torino, Bologna, Reggio Emilia, Firenze, Napoli e Salerno. Inoltre a Roma e Milano il Frecciarossa assicura una ampia copertura territoriale con fermate nelle altre stazioni delle due città: Roma Tiburtina, Milano Porta Garibaldi e Milano Rogoredo. Più Frecce per le principali città italiane: Torino (60), Milano (176), Bologna (157), Firenze (111), Roma (193), Napoli (94), Salerno (28) Salgono a 60 le Frecce da e per Torino. Una nuova corsa mattutina Arezzo – Torino permette con il Frecciarossa 9500 di anticipare gli arrivi nella città della Mole alle 9.55 da Arezzo (partenza alle 6.04), Firenze Santa Maria Novella (partenza alle 6.43), Bologna Centrale (partenza alle 7.21), Reggio Emilia AV (partenza alle 7.42) e Milano Centrale (partenza alle 8.48). Un nuovo Frecciarossa in programma alle 7.00 da Milano Centrale consente l’arrivo a Torino Porta Susa alle 7.52 e a Porta Nuova alle 8.05, anticipando di un’ora il primo arrivo della mattina nella città della Mole dal capoluogo lombardo. Una nuova partenza Frecciarossa da Torino Porta Nuova alle 9.05 e arrivo a Milano Centrale alle 10.05 permetterà una maggior frequenza e un’ulteriore possibilità di scelta per i clienti diretti, oltre che a Milano da dove il treno riparte alle 10.25, a Bologna Centrale (a. 11.22 – p. 11.25), a Firenze Santa Maria Novella (a. 11.59 – p. 12.08), a Roma Tiburtina (a. 13.28 – p. 13.30), a Roma Termini (a. 13.40 – p. 13.53), ad Afragola (a. 14.48 – p. 14.50) Napoli Centrale (a. 15.03 – p. 15.15) e a Salerno alle 15.52. Due Frecciarossa in più sono previsti sulla rotta Milano – Bologna – Firenze: per il Frecciarossa 9594 la partenza da Firenze Santa Maria Novella è prevista alle 6, da Bologna Centrale alle 6.38 e l’arrivo a Milano Centrale alle 7.45. Il Frecciarossa 9597 in partenza da Milano Centrale alle 20.50 consentirà, con una breve sosta a Reggio Emilia AV (a. 21.36 – p. 21.38), rientri a Bologna alle 22.05 e a Firenze Santa Maria Novella alle 22.43, portando così i collegamenti con le Frecce da e per Bologna a 157 e da e per Firenze a 111. Orari più comodi e una maggiore scelta portano a 28 i collegamenti Frecciarossa da e per Salerno e le principali destinazioni delle Frecce. Il Frecciarossa 9418 previsto alle 8.44 in direzione Venezia Santa Lucia (arrivo alle 14.35), il Frecciarossa 9658 delle 17.47 con arrivo a Milano Centrale alle 22.55 e il Frecciarossa 9545 previsto da Torino alle 15.00 con arrivo a Salerno alle 21.46. Salgono a 90 le Frecce da e per Venezia Il Frecciarossa 1000 arriva anche sulla Torino – Milano – Venezia Due nuove corse Frecciarossa tra Roma e Venezia e due tra Milano e Venezia, portano a 90 i collegamenti da e per la Laguna. Il Frecciarossa 9402 parte da Roma Termini alle 5.35 con fermate a: Roma Tiburtina (a. 5.43 – p. 5.45), Firenze Santa Maria Novella (a. 7.07 – p. 7.15), Bologna (a. 7.50 – p. 7.53), Padova (a. 8.52 – p. 8.54), Venezia Mestre (a. 9.08 – p. 9.10) e arrivo a Venezia Santa Lucia alle 9.20. Il Frecciarossa 9415 invece parte da Venezia Santa Lucia alle 9:35 con fermate a Venezia Mestre (a. 9.45 – p. 9.47), Padova (a. 10.01 – p. 10.03), Bologna (a. 11.02 – p. 11.05), Firenze Santa Maria Novella (a. 11.40 – p. 11.48), Roma Tiburtina (a. 13.08 – p. 13.10) e arrivo a Roma Termini alle 13:20. Sulla rotta Torino - -Milano – Venezia, una nuova corsa Frecciarossa proveniente da Torino Porta Nuova alle 13.02 è prevista da Milano Centrale alle 14:15 con arrivo a Venezia Santa Lucia alle 16:40. Da qui invece la nuova partenza è prevista alle 12:20 e l’arrivo a Milano Centrale alle 14.45. I plus del Frecciarossa 1000 arrivano anche sulla Trasversale Padana (Torino – Milano – Venezia). Quattro corse che uniscono attualmente Torino, Milano e Venezia beneficiano dei vantaggi del prodotto di punta di Trenitalia in previsione anche delle future velocizzazioni rese possibili da questa tipologia di convogli. Nello specifico i treni sono: Frecciarossa 9702 (Venezia Santa Lucia p. 6:20; Milano Centrale a. 8.45 – p. 9.00; Torino Porta Nuova a. 10:00), Frecciarossa 9750(Venezia Santa Lucia p. 17:20; Milano Centrale a. 19.45 – p. 19.55; Torino Porta Nuova a. 20.55), Frecciarossa 9709 (Torino Porta Nuova p. 7:05; Milano Centrale a. 8.05 – p. 8.15; Venezia Santa Lucia a. 10.40), Frecciarossa 9743 (Torino Porta Nuova p. 15.05; Milano Centrale a. 16.05 – p. 16.15; Venezia Santa Lucia a. 18.40). I quattro Frecciarossa fermano anche a Mestre, Padova, Vicenza, Verona e Brescia. Infine i Frecciarossa 9703 e 9739 che collegano Milano Centrale e Udine fermano a Venezia Santa Lucia rispettivamente alle 9.10 e alle 14.50. Al Sud: due nuovi Frecciargento veloci tra Roma Termini e Reggio Calabria Al Nord ampia scelta per viaggiare tra Roma Termini e Bolzano Sono 48 i Frecciargento al giorno che collegano la Capitale con alcune delle principali città del Nord e del Sud Italia. Proprio al Sud due nuovi Frecciargento collegano la Capitale a Napoli Afragola, Salerno e alle principali città della Calabria.Il Frecciargento 8351 parte da Roma Termini alle 7.22, ferma a Napoli Afragola (a. 8.23 – p. 8.25), Salerno (a. 8.53 – p. 8.56), Paola (a. 10.29 – p. 10.32), Lamezia Terme (a. 10.58 – p. 11.01) Rosarno (a. 11.23 – p. 11.26), Villa San Giovanni (a. 11.57 – p. 12.00) e arriva a Reggio Calabria Centrale alle 12.15. Il Frecciargento 8358 che parte da Reggio Calabria Centrale alle 16.08, ferma a Villa San Giovanni (a. 16.22 – p. 16.25), Rosarno (a. 16.52 – p. 16.55), Lamezia Terme (a. 17.18 – p. 17.21), Paola (a. 17.48 – p. 17.51), Salerno (a. 19.22 – p. 19.25), Napoli Afragola (a. 19.56 – p. 19.58) e arriva a Roma Termini alle 21.00. Più frequenza e possibilità di scelta da e per Bolzano, Trento e Rovereto grazie a due Frecciargento che prima erano disponibili nel fine settimana e dal 10 dicembre servono questa rotta tutti i giorni: Frecciargento 8504: Roma Termini p. 6:45 – Bolzano a. 11:17 Frecciargento 8517: Bolzano p. 13:16 – Roma Termini a. 17:45 Si potrà così contare tutti i giorni su un’offerta più capillare: 10 Frecciargento Roma – Bolzano e viceversa di cui quattro in partenza o arrivo a Napoli. Sulla rotta Genova – Roma, infine, viene anticipato l’orario di partenza del Frecciargento 8583 alle 6.10 (invece che alle 6.44) da Genova Piazza Principe con arrivo a Roma Termini alle 10.05 (invece che alle 10.40). Confermata l’offerta Frecciabianca su tutte le direttrici Quarantadue Frecciabianca completano il network delle Frecce. Confermata l’offerta Frecciabianca su tutte le direttrici: 24 i Frecciabianca che uniscono Torino, Milano, Venezia alla direttrice Adriatica, 12 treni collegano Roma con Genova sulla rotta Tirrenica Nord. Due le corse Frecciabianca che collegano Roma a Ravenna passando per Umbri e Marche. Sono infine quattro i Frecciabianca che uniscono Roma alla Calabria. Rotte internazionali Confermati i 48 collegamenti giornalieri con Francia, Svizzera, Germania e Austria. Al via un nuovo collegamento Milano – Francoforte con fermate a Friburgo e Karlsruhe: la partenza da Milano Centrale è prevista alle 11.23 e l’arrivo a Francoforte alle 18.59, da qui la corsa internazionale è programmata alle 8.01 e l’arrivo a Milano Centrale alle 15.35. Dal 10 dicembre 2017 l’offerta si amplia ulteriormente: ogni giorno, anche feriale, due EuroCity collegano Zurigo e Venezia direttamente con i seguenti orari: L’EuroCity 10 parte da Venezia Santa Lucia alle 15.20, ferma a Milano Centrale alle 18.25 e arriva a Zurigo alle 21.51. L’EuroCity 11 invece parte da Zurigo alle 9.09, ferma a Milano Centrale alle 12.35 e arriva a Venezia Santa Lucia alle 15.40. Confermato il network Thello sulla rotta Venezia – Milano – Digione – Parigi in treno notte e sulla Milano – Genova - Nizza – Marsiglia con treni diurni. Confermati anche i collegamenti EuroNight con Austria e Germania in partenza ogni sera da Roma e Milano con destinazione Monaco, via Salisburgo, e Vienna. FRECCIAlink: si amplia il network invernale della mobilità integrata Consolidate le rotte da e per Siena, Perugia, Matera, Potenza e Cremona e confermate Courmayeur, Madonna di Campiglio e Cortina, il network FRECCIAlink si amplia puntando a nuove località sciistiche invernali. La formula della mobilità integrata treno più bus apre alla Val Gardena e alla Val di Fassa con nuove corse speciali da e per località conosciute in tutto il mondo. Anche al Sud Catanzaro viene connessa al network grazie al link con Lamezia Terme. Un unico biglietto di viaggio, integrato Freccia più bus, permette alle prestigiose località sciistiche e di montagna di connettersi al network Frecce di Trenitalia.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 nov 2017

TRENITALIA | Tutte le novità del nuovo orario invernale

di mobilita

Presentato oggi presso la Sala Reale della stazione di Milano Centrale il nuovo orario invernale di Trenitalia, in vigore dal 10 dicembre 2017 al 9 giugno 2018. Ad illustrare le principali novità Tiziano Onesti, Presidente di Trenitalia, e Orazio Iacono, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Trenitalia. LE FRECCE: PIÙ CORSE E PIÙ CITTÀ CONNESSE Dal 10 dicembre più soluzioni per arrivare prima al mattino e ripartire la sera tardi: la Metropolitana d’Italia anticipa alle 5.30 e posticipa alle 22.43 l’avvio e il termine dei suoi servizi. Il network si amplia inoltre con ottantadue nuove fermate, sette prolungamenti e undici nuovi collegamenti che connettono più di 100 città. Più di cento Frecciarossa collegano Roma e Milano Aumentano le Frecce per le principali città italiane: Torino (60), Milano (176), Bologna (157), Firenze (111), Roma (193), Napoli (94), Salerno (28) Il Frecciarossa 1000 arriva anche sulla Torino – Milano – Venezia Due nuovi Frecciargento tra Roma Termini e Reggio Calabria - CRESCE IL NETWORK FRECCIALINK Nuove destinazioni per il servizio integrato di Trenitalia. Consolidate le rotte da e per Siena, Perugia, Matera, Potenza e Cremona e confermate Courmayeur, Madonna di Campiglio e Cortina, il network FRECCIAlink si amplia puntando a nuove località sciistiche invernali. La formula integrata treno più bus apre alla Val Gardena e alla Val di Fassa con nuove corse speciali. Anche al Sud Catanzaro viene connessa al network grazie al collegamento con Lamezia Terme. I COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI Il network, che conta 48 corse al giorno da e per Francia, Svizzera, Germania e Austria, si arricchisce di un Milano – Francoforte gestito in collaborazione con le svizzere SBB e la tedesca DB, effettuato, in andata e ritorno, con un comodo ETR 610, utilizzato in Italia per i servizi Frecciargento. TRASPORTO REGIONALE Con l’acquisto e la consegna dei nuovissimi treni Pop e Rock si rinnova la flotta regionale. Per tutte le info sui nuovi treni per i pendolari visita la sezione #lamusicastacambiando Ti potrebbero interessare: Nuovi collegamenti Frecciargento Reggio Calabria – Roma Trenitalia: nuovo Eurocity Milano-Francoforte

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 nov 2017

Alstom: 27 treni aggiuntivi Coradia Meridian “Jazz” per Trenitalia

di mobilita

Alstom inizierà a consegnare a partire dall’estate 2018, 27 treni regionali Coradia Meridian “Jazz”  a Trenitalia per le regioni italiane. Questo nuovo ordine, pari a 170 milioni di euro, è esercitato come opzione del contratto firmato nel 2012 e porta la flotta di treni “Jazz”, prodotti per Trenitalia, a 118 unità. Le consegne dei 27 treni termineranno entro la primavera 2019. I nuovi treni sono a più unità elettriche (EMU) e possono viaggiare a una velocità massima di 160 km orari. L’ingresso alle carrozze “a raso” del marciapiede facilita la salita dei passeggeri, mentre le pedane retrattili, installate su ogni porta, permettono un accesso agevole ai passeggeri a ridotta capacità motoria. I nuovi convogli rispondono a criteri di sostenibilità ambientale e sono riciclabili al 95%. Molti i servizi a bordo: impianto di video sorveglianza, schermi luminosi interni visibili da ogni punto del treno per le informazioni, impianto di sonorizzazione, scritte in braille, prese di corrente a 220 V per l’alimentazione di cellulari e PC portatili. "Jazz si è rivelato un treno molto apprezzato dai passeggeri ed è già in servizio in 11 regioni italiane. Siamo lieti che Trenitalia  ci abbia rinnovato la sua fiducia, riconoscendo l'impegno di Alstom nel rispettare i termini di consegna e di qualità. Questo progetto ci offre l’opportunità di continuare a lavorare con le Regioni e con Trenitalia per la crescita del trasporto regionale Italiano” ha dichiarato Michele Viale, direttore generale di Alstom Italia e Svizzera. I Coradia Meridian “Jazz” sono progettati sono progettati e realizzati da Alstom in Italia.  Lo sviluppo del progetto, la produzione e la certificazione sono gestiti dal sito Alstom di Savigliano (CN), centro di eccellenza per i treni regionali, con il supporto di Sesto San Giovanni (MI) per i sistemi di trazione e i convertitori ausiliari, e di Bologna per i sistemi di segnalamento a bordo treno.

Leggi tutto    Commenti 0