Articolo
21 giu 2017

Trenitalia: dal 28 giugno nuovo collegamento Frecciargento Bari-Roma

di mobilita

Partirà il prossimo 28 giugno un nuovo collegamento giornaliero Frecciargento di Trenitalia tra Bari e Roma. Il treno non farà fermate intermedie e unirà il capoluogo di regione alla Capitale in poco più di 3 ore e mezzo. Dal 28 giugno la prima corsa da Roma Termini, con partenza alle 18:55 e arrivo a Bari alle 22:35. La partenza da Bari è prevista, invece, il 29 giugno alle 6:24 con arrivo a Roma Termini alle 9:58. I biglietti saranno acquistabili su tutti i canali di vendita di Trenitalia da giovedì 22 giugno.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 giu 2017

Estate 2017: il Frecciarossa arriva nel Cilento

di mobilita

Il Frecciarossa quest’estate arriva nel Cilento, collegando fino al 17 settembre le perle della sua costa con Milano, Bologna, Firenze, Roma e Napoli grazie a due corse che si estendono da Salerno fino a Sapri, fermando ad Agropoli e a Vallo della Lucania. E sono già oltre 2500 i clienti che hanno prenotato il loro biglietto Trenitalia. I nuovi collegamenti si associano a un potenziamento dell’offerta di trasporto pubblico locale su gomma gestito da Busitalia Campania, società del Gruppo FS, e a una promozione turistica che concede un rimborso di 50 euro su biglietto del Frecciarossa a chi soggiorna per almeno 5 giorni in una delle circa 90 strutture ricettive aderenti all’iniziativa. La Regione Campania, che in coordinamento con le istituzioni locali ha investito proprie risorse finanziarie su questo progetto, gli operatori turistici del territorio, che lo stanno promuovendo, e Trenitalia, che gestisce il servizio, hanno illustrato e festeggiato l’iniziativa oggi, sabato 17 giugno, con una conferenza alla stazione di Salerno e un viaggio inaugurale del Frecciarossa 9509/11 Milano – Sapri. Con Barbara Morgante, A.D. di Trenitalia e Vincenzo De Luca, Governatore della Campania, erano presenti, tra gli altri, Vincenzo Napoli, Sindaco di Salerno, e Corrado Matera, Assessore al Turismo della Regione Campania. Dettagli e orari Tutte le informazioni di dettaglio sulla promozione “Scopri il Cilento e il Vallo di Diano…al viaggio ci pensiamo noi” con l’elenco delle strutture aderenti sono consultabili su cilentoblu.regione.campania.it. L’offerta dei servizi di trasporto pubblico locale su gomma integrati con il Frecciarossa sono consultabili su Busitalia_Campania, informazioni e acquisto dei biglietti del Frecciarossa sull’App Trenitalia o sul sito trenitalia.com . Questi gli orari di dettaglio dei due Frecciarossa, in direzione sud: parte da Milano Centrale alle 7.20, arriva a Sapri alle 14.11 con fermate intermedie a Bologna Centrale (a. 8.22 – p. 8.25), Firenze Santa Maria Novella (a. 8.59 – p. 9.08), Roma Tiburtina (a. 10.28– p. 10.30), Roma Termini (a. 10.40 – p. 10.53), Napoli Centrale (a. 12.00 – p. 12.20), Salerno (a. 12.56 – p. 12.58), Agropoli (a. 13.22) e Vallo della Lucania (a. 13.36). La corsa Frecciarossa per il Nord è prevista da Sapri alle 14.56 con arrivo a Milano Centrale alle 21.40. Le fermate intermedie sono a Vallo della Lucania (p. 15.26), Agropoli (p. 15.41), Salerno (a. 16.12 – p. 16.14), Napoli Centrale (a. 16.50 – p. 17.00), Roma Termini (a. 18.10 – p. 18.20), Roma Tiburtina (a. 18.27 – p. 18.29), Firenze Santa Maria Novella (a. 19.51 – p. 20.00), Bologna Centrale (a. 20.35 – p. 20.38).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 giu 2017

Trenitalia: nuovo collegamento festivo tra Pisa e Grosseto

di mobilita

Un nuovo treno Regionale tra Pisa e Grosseto. Il collegamento sarà effettuato nei giorni festivi, da domenica 18 giugno a martedì 15 agosto.  Trenitalia, in accordo con Regione Toscana, ha deciso di incrementare i servizi sulla costa Tirrenica dedicati alle località balneari. Diventano quindi quattro i collegamenti festivi da Pisa verso la costa sud tra le 9 e le 11 del mattino. Gli orari Il treno in partenza da Pisa Centrale alle 10.12 effettuerà le fermate di Livorno Centrale, Quercianella, Castiglioncello, Rosignano, Cecina, San Vincenzo, Campiglia Marittima, Follonica, con arrivo a Grosseto alle 11.57. L’orario di partenza è stato programmato per consentire anche la corrispondenza a Pisa C.le con il treno regionale proveniente da Firenze in arrivo alle ore 10.07. Il nuovo collegamento sarà consultabile sul sito trenitalia.com a partire da inizio luglio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 giu 2017

Leonardo Express, superati i due milioni e mezzo di passeggeri

di mobilita

Le corse ferroviarie Trenitalia tra Roma e l’Aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino segnano un nuovo record superando la quota di 2 milioni e mezzo milioni di passeggeri* da inizio anno.  Un trend decisamente positivo che segna addirittura un +17% rispetto all’analogo periodo del 2015 e un + 9% rispetto al 2016. I dati confermano la continua crescita di gradimento dei servizi di punta programmati e finanziati dalla Regione Lazio e gestiti da Trenitalia. Servizi che permettono di spostarsi tra Roma Termini e lo scalo aeroportuale senza stop intermedi in soli 32 minuti con il Leonardo Express, oppure con le corse della FL1 che fanno scalo in altri importanti stazioni cittadine: Trastevere, Ostiense, Tuscolana, Tiburtina, Nomentana (tempi di viaggio, a secondo della destinazione, tra i 20 e i 45 minuti). I servizi di Trenitalia sono in linea, e in alcuni casi superano, sia per la consistenza dell’offerta sia per le performance di qualità, quelli analoghi presenti nelle principali capitale europee. Per il Leonardo Express sono infatti 110 le corse giornaliere con partenze fino a una ogni 15 minuti, la puntualità reale  nel 2017 supera il 95% e la regolarità del viaggio è al 99%, indici fondamentali per chi  deve prendere l’aereo. Sulla linea FL1 invece circolano ogni giorno 129 treni e insieme al Leonardo Express l’offerta da e per l’aeroporto raggiunge 163 mila posti a sedere. Il Leonardo Express è effettuato con i moderni convogli Jazz realizzati ad hoc per le esigenze dei viaggiatori aeroportuali, dotati di ampi spazi dedicati alle valigie. Ed è proprio la possibilità di trasportare gratis un numero illimitato di bagagli, senza particolari restrizioni per il loro ingombro, a decretare il successo del treno in confronto ai vettori stradali, penalizzati anche  dall’incertezza dei tempi di viaggio che il traffico automobilistico della Capitale fa lievitare in alcuni casi fino a oltre un’ora. Sul Leonardo inoltre viaggiano gratis i bambini fino a 4 anni e gli under 12 accompagnati da un adulto.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 giu 2017

Frecciarossa Duplex: quando l’alta velocità raddoppia

di Alessandro Graziano

Qualche giorno fa vi avevamo aggiornati sul nuovo servizio di Trenitalia con ETR 1000 (Frecciarossa) accoppiati in quella che viene chiamata composizione Duplex. http://mobilita.org/2017/06/11/frecciarossa-1000-oggi-parte-la-doppia-composizione-per-oltre-900-posti/ Oggi vogliamo approfondire l'articolo con nuovi dati tecnici sul servizio attraverso del materiale informativo inviatoci da alcuni utenti che lavorano nel settore ferroviario. Lunghezza del convoglio: 404mt. Posti offerti : 914 (457 a convoglio) ETR1000 in doppia composizione: peso 980 tonnellate    Binari individuati per la partenza da Torino: o   Torino Porta Nuova 16,17 programmati. 12, 13 alternativi o   Torino Porta Susa 1,2 programmati. 3,4 alternativi L'importanza di avere dei binari dedicati permette all'azienda di poter dare i giusti servizi agli utenti dei super treni. Infatti in futuro  Trenitalia, oltre i messaggi informativi su diplay attualmente forniti,  prevede di installare totem elettronici informativi nei binari di partenza dei FR, con  contenuti del messaggio visualizzato come : binario di partenza per i FR1000 in doppia composizione e informazione su quali treni saranno operati con composizione doppia. E' inoltre in pianificazione con previsione di possibile partenza da settembre 2017 la partenza giornaliera di quattro coppie di FR 1000 Duplex fino Salerno nella tratta Milano C.le – Napoli/ Salerno.   Nel caso dei treni Duplex il fattore da tenere in relazione è la capacità elettrica della linea per una buona gestione della potenza richiesta dal mega convoglio e la domanda reale di treni con così tanti posti a sedere.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 giu 2017

Sciopero nazionale del 15 e 16 giugno 2017, orari e modalità

di Roberto Lentini

Uno sciopero generale del trasporto pubblico e privato è previsto per domani e riguarderà treni, aerei, autobus e metropolitane. Potrebbero esserci notevoli disagi a chi dovrà viaggiare o muoversi in città usando i mezzi pubblici: lo sciopero durerà 24 ore ed è stato proclamato dai sindacati Cub, Sgb, Cobas lavoro privato e Usb. Ferrovie dello Stato Italiane comunica che alcune sigle sindacali autonome, in adesione ad uno sciopero generale dei trasporti, hanno proclamato uno sciopero nazionale del personale addetto al trasporto ferroviario del Gruppo FS, ad esclusione di Piemonte e Valle D’Aosta, dalle 21.00 di giovedì 15 giugno alle 21.00 di venerdì 16 giugno 2017. Per i treni regionali saranno garantiti i servizi essenziali previsti in caso di sciopero nei giorni feriali dalle ore 6:00 alle ore 9:00 e dalle ore 18:00 alle ore 21:00. Le Frecce circoleranno regolarmente. A Roma ci sarà lo0 sciopero di 4 ore indetta da SUL sovrapporsi a quella di 24 ore organizzata dai sindacati di base. I mezzi interessati sono gli stessi in entrambi i casi: bus, tram, linee della metropolitana e ferrovie locali Termini-Centocelle, Roma-Lido e Roma-Viterbo. Lo stop di 4 è previsto tra le 11 e le 15, quello di 24 ore si svolgerà come segue: dalle 8:30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio. Fasce di garanzia da inizio turno fino alle 8,30 e dalle 17 alle 20. A Napoli si segnalano 4 ore di stop da parte di ANM e CTP (11.00-15.00). A Bolzano rimarranno fermi i mezzi di SASA (17.00-21.00). A Genova, rimarranno fermi i mezzi AMT per 4 ore (11.45-15.45). L’intera giornata incroceranno le braccia i dipendenti di MOVIBUS a San Vittore Olona, nella provincia di Milano, A Milano lo sciopero dei mezzi Atm durerà ventiquattro ore, a partire dalla mezzanotte del 16 giugno. “L’agitazione - informa proprio Atm - è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio”. Da inizio servizio fino alle 8.45 e dalle 15 alle 18 di venerdì, quindi, i mezzi circoleranno regolarmente. Al di fuori delle fasce di garanzia potranno verificarsi blocchi, ritardi e cancellazioni.  A Firenze  sono addirittura 4 gli scioperi che metteranno a rischio il servizio di trasporto pubblico locale fiorentino nella giornata del 16 giugno: uno di 24 ore proclamato dalla Confederazione COBAS LAVORO PRIVATO; uno di 24 ore proclamato da CUB Trasporti e SGB; uno di 4 ore proclamato dalla Segreteria Nazionale SUL Comparto Trasporti; uno di 4 ore proclamato dalla RSU Ataf. La prima agitazione fermerà gli autobus di Firenze tra le 15:15 e le 19:15; la seconda dalle 15:15 fino a fine servizio; la terza da inizio servizio fino alle 6, dalle 9:15 alle 11:45 e dalle 15:15 a fine servizio; la quarta tra le 15:15 e le 19:15. Il personale navigante del Gruppo Alitalia, ovvero piloti e assistenti di volo, si fermeranno per 4 ore (10.00-14.00). I loro colleghi delle altre compagnie aeree operanti in Italia, invece, sciopereranno per 14 ore (10.00-24.00).Per assistere meglio i passeggeri, Alitalia invita tutti i viaggiatori che hanno prenotato per il 16 giugno - e anche per la prima mattinata del 17 giugno - a verificare lo stato del proprio volo, prima di recarsi in aeroporto, chiamando il numero verde 800.65.00.55 (dall’Italia) o il numero +39.06.65649 (dall’estero), oppure contattando l’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto. Easy Jet  comunica in un post su facebook che i dettagli dello sciopero non sono ancora stati confermati ma stanno lavorando con le autoritá aeroportuali per quantificarne l'effetto sui voli e per minimizzare l'impatto. Per maggiori informazioni puoi controllare il tuo numero di volo al seguente link https://www.easyjet.com/en/flight-tracker Infine lo sciopero coinvolgerà anche i lavoratori del settore marittimo e potrebbe compromettere i collegamenti con le isole maggiori.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 giu 2017

Trenitalia, Sciopero nazionale il 15 e 16 giugno 2017

di mobilita

Ferrovie dello Stato Italiane comunica che alcune sigle sindacali autonome, in adesione ad uno sciopero generale, hanno proclamato uno sciopero nazionale del personale addetto al trasporto ferroviario del Gruppo FS, ad esclusione di Piemonte e Valle D’Aosta, dalle 21.00 di giovedì 15 giugno alle 21.00 di venerdì 16 giugno 2017. Per i treni regionali saranno garantiti i servizi essenziali previsti in caso di sciopero nei giorni feriali dalle ore 6:00 alle ore 9:00 e dalle ore 18:00 alle ore 21:00. Le Frecce circoleranno regolarmente.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 giu 2017

Frecciarossa 1000, oggi parte la doppia composizione per oltre 900 posti

di mobilita

Da oggi, con l’entrata in vigore del nuovo orario estivo di Trenitalia, inizia a circolare in doppia composizione  Il Frecciarossa 1000. Due treni uniti tra loro offriranno complessivamente oltre 900 posti a sedere per viaggiare a 300 km/h. Quattro le corse iniziali, sull’asse Alta Velocità Torino - Napoli, destinate a crescere nei prossimi mesi. L’iniziativa di oggi interessa i seguenti treni a doppia composizione: Frecciarossa 1000 9513 con partenza alle ore 7.00 da Torino Porta Nuova e arrivo a Napoli Centrale alle 13.00. Frecciarossa 1000 9540 con partenza ore 14.00 da Napoli Centrale e arrivo a Torino Porta Nuova alle ore 20.00. Di seguito i quattro collegamenti Frecciarossa 1000 a doppia composizione, fermate e orari:    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 giu 2017

Trenitalia Regionale Puglia: dall’11 giugno in vigore il nuovo orario

di mobilita

Con l'entrata in vigore del nuovo orario, la Regione Puglia, in linea con il Piano Triennale dei servizi e con il Piano Regionale dei Trasporti, d’intesa con Trenitalia, intende avviare il processo di efficientamento  dei servizi offerti, nel rispetto della normativa nazionale ed europea vigente, di incremento della qualità e quantità dei servizi a domanda elevata, di aumento dei ricavi da traffico e di contenimento dei costi operativi al fine di realizzare un’offerta di servizi più idonea ed efficace ed aderente alla domanda. La revisione dei servizi, in collaborazione con RFI, ha portato a una prima proposta di orario cadenzato sulla direttrice Adriatica, cioè un sistema che scandisce partenze e arrivi dei treni nelle stazioni delle linee metropolitane (Mola di Bari– Molfetta) e suburbane (Fasano – Barletta) a un ritmo tendenzialmente costante, con orari fissi e facili da memorizzare: gli stessi minuti di ogni ora nonché a una velocizzazione dei servizi regionali di lunga percorrenza: Foggia – Bari e Lecce - Bari Chi vorrà sperimentare il servizio ferroviario regionale potrà avvalersi dall’11 giugno di collegamenti che, da Foggia a Bari, impiegheranno da un’ora e 16 minuti (treni veloci) a un’ ora e 50 minuti per servire tutte le località attraversate e, da Lecce a Bari, da un’ora e 37 minuti (treni veloci) a 2 ore e 3 minuti per servire tutte le località attraversate. Il treno sfida dunque l’auto privata che non risulta essere più competitiva. Basti pensare ai tempi di viaggio di 1h e 40 tra Foggia e Bari e 1h e 58 tra Lecce e Bari. L’esigenza è quella di migliorare l’offerta ferroviaria in termini di flessibilità, frequenza e integrazione  con gli altri mezzi di trasporto collettivo ferro/gomma, verso un riequilibrio modale del mezzo collettivo rispetto al mezzo privato . Il tutto nell’ottica di integrare tutti i servizi di trasporto collettivo in linea con le direttive europee. Nonostante alcuni vincoli legati a necessità di circolazione e altri di natura infrastrutturale, il nuovo modello rappresenta già un punto di svolta per incrementare la frequenza delle corse nelle aree urbane e suburbane e la velocità nei collegamenti tra centri più distanti, oltre che per realizzare una rete di servizi regionali – ferro e gomma – sempre più integrati tra loro e con le corse a lunga percorrenza, Frecce e Intercity, di Trenitalia. Servizi regionali Tra Foggia e Bari trentasette collegamenti al giorno rappresentano un’offerta competitiva rispetto all’auto, sia in termini di tempi di percorrenza sia di costi (9,10 euro il costo del biglietto regionale contro i 24 euro di pedaggio e carburante se si sceglie l’auto). Tra Lecce e Bari trentanove collegamenti quotidiani rappresentano un’offerta altrettanto competitiva sia in termini di percorrenza che di costi (10,50 euro il costo del biglietto regionale contro i 16,75 euro se si sceglie l’auto).* Servizi metropolitani e suburbani Mola di Bari – Molfetta e Fasano-Barletta Ventiquattro collegamenti al giorno tra Mola di Bari e Molfetta e ventisei tra Fasano e Barletta ad orari cadenzati saranno a servizio dell’area metropolitana e suburbana e fungeranno come servizi di interscambio con i collegamenti regionali veloci nelle stazioni di Mola di Bari, Molfetta, Fasano e Barletta. Treni estivi sulla linea Foggia – Manfredonia Gli orari estivi sulla Foggia Manfredonia sono stati rimodulati per soddisfare i flussi turistici con coincidenze anche con i regionali da e per Bari. Nuovo collegamento veloce per Taranto E’ previsto un nuovo collegamento veloce tra Taranto e Bari e il prolungamento su Taranto di una coppia di collegamenti  esistenti tra Bari e Gioia del Colle. Gli orari dei primi treni del mattino da Taranto sono stati distanziati per distribuire meglio il flusso pendolare su Bari. Viaggiare in treno conviene Un primo importante risultato è l’accordo commerciale che consente dal primo giugno ai  clienti in possesso di un biglietto di corsa semplice; abbonamento settimanale, mensile e annuale a tariffa regionale Puglia che raggiungono Torre Quetta durante il periodo estivo, di usufruire di uno sconto del 10% sulla consumazione nei chioschi del lido o sul noleggio di ombrellone e lettini. Per tutti i clienti possessori di un abbonamento settimanale a tariffa regionale inoltre è previsto uno sconto del 10% sulla sosta/parcheggio camper e/o roulotte. Dal prossimo primo ottobre al 30 aprile 2018 la sosta auto per l’intera giornata a 1,00 € per tutti i clienti possessori di abbonamenti settimanali/mensili/annuali a tariffa regionale Puglia di Trenitalia.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 mag 2017

Trenitalia: Agevolazioni per i viaggi degli elettori

di Fabio Nicolosi

I residenti in Italia possono ottenere, esclusivamente per viaggi di andata e ritorno in 2^ classe per tutti i treni del servizio nazionale e per il livello Standard dei Frecciarossa, le seguenti riduzioni: 70% del prezzo Base per i treni media-lunga percorrenza nazionale (Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, Intercity e IntercityNotte) e servizio cuccette; riduzione 60% sui biglietti per treni Regionali. In ogni caso, sono fatti salvi i minimi tariffari previsti per ciascuna categoria di treno. Il viaggio di andata può essere effettuato dal decimo giorno antecedente il giorno di votazione (questo compreso) e quello di ritorno fino alle ore 24 del decimo giorno successivo al giorno di votazione (quest’ultimo escluso). Per i residenti all'estero è prevista la tariffa Italian Elector (viaggi internazionali da/per l'Italia). I biglietti per i treni a media e lunga percorrenza nazionale e i biglietti a tariffa Italian Elector sono validi esclusivamente per il treno ed il giorno prenotati. I biglietti per i treni regionali devono essere convalidati prima della partenza. Il viaggio di andata può essere effettuato al massimo un mese prima del giorno di apertura del seggio elettorale e quello di ritorno al massimo un mese dopo il giorno di chiusura del seggio stesso. In ogni caso il viaggio di andata deve essere completato entro l’orario di chiusura delle operazioni di votazione e quello di ritorno non può avere inizio se non dopo l’apertura del seggio elettorale. L’emissione dei biglietti per elettori avviene attraverso le biglietterie di Trenitalia e le agenzie di viaggio autorizzate e presso i punti vendita delle reti ferroviarie estere abilitati a vendere la tariffa Italian Elector. Vedi i punti vendita in Italia Per usufruire delle riduzioni gli elettori dovranno esibire, nelle biglietterie e nelle agenzie di viaggio autorizzate, i seguenti documenti: documento di identità; documento/tessera elettorale; timbratura tessera elettorale che attesti l’avvenuta votazione, per il viaggio di ritorno. Questi documenti, insieme ai biglietti relativi al viaggio di andata e a quello di ritorno, dovranno essere presentati al personale di bordo. Chi è sprovvisto di tessera elettorale per ottenere la riduzione dovrà sottoscrivere e presentare esclusivamente in biglietteria una dichiarazione sostitutiva per il viaggio di andata. In ogni caso, per il viaggio di ritorno l’elettore dovrà esibire, oltre ai biglietti di viaggio, anche la tessera elettorale regolarmente vidimata o, in mancanza, un’apposita dichiarazione rilasciata dal presidente del seggio elettorale che attesti l’avvenuta votazione. Per informazioni di dettaglio leggi la normativa elettori riportata sul sito Trenitalia

Leggi tutto    Commenti 0