Articolo
17 giu 2021

MERMEC – Stadler fornirà cinque unità multiple diagnostiche a RFI

di mobilita

Stadler e il suo partner consortile MERMEC hanno firmato oggi un contratto con RFI per lo sviluppo, la produzione e la consegna di cinque unità multiple diagnostiche. I veicoli a tre vetture a trazione bimodale opereranno in tutta Italia per il sopralluogo dell'infrastruttura ferroviaria, verificando in tempo reale le linee ferroviarie e aeree. Grazie ad un carico massimo per asse di 18 tonnellate, i veicoli sono in grado di effettuare percorsi diagnostici su tutti i 16.782 chilometri della rete ferroviaria italiana. Forniscono un contributo fondamentale per aumentare la qualità del viaggio e la sicurezza dei treni che operano in Italia. L'omologazione dei nuovi treni è prevista per il 2023.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 apr 2021

FFS ordinano 60 InterRegio a due piani da Stadler

di mobilita

60 InterRegio a due piani per circa 1,3 miliardi di franchi: a tanto ammonta l'ordine che Stadler ha ricevuto dalle FFS, che con il riscatto di un'opzione esistente si procurano capacità sufficienti per il potenziamento dell'offerta nel traffico regionale, rispettando inoltre le disposizioni della legge sui disabili nel traffico a lunga percorrenza. Grazie all'acquisto di 60 treni InterRegio a due piani (bipiano IR), le FFS rafforzano la flotta esistente con un tipo di veicolo già noto. I 41 convogli andranno a sostituire la vecchia flotta e contribuiranno al rispetto della legge federale sull'eliminazione di svantaggi nei confronti dei disabili (LDis) nel traffico a lunga percorrenza, che tra le altre disposizioni impone di eliminare entro la fine del 2023 ogni ostacolo per l'accesso ai treni dei viaggiatori con mobilità ridotta. 19 dei 41 veicoli consentiranno di risolvere i problemi di capacità nel traffico regionale nella regione di Zurigo e nella Svizzera occidentale, di potenziare l'offerta e di aumentare il comfort. I primi veicoli saranno introdotti in concomitanza con l'orario 2024. Per l'acquisto dei 60 veicoli, le FFS - che già oggi possiedono 93 bipiano IR e RE - riscattano un'opzione esistente. Il bipiano IR è un elettrotreno di 150 m di lunghezza con 466 posti a sedere. Il pianale ribassato agevola l'accesso a tutti i viaggiatori. L'equipaggiamento interno è quello standard del traffico a lunga percorrenza, con un rapporto di posti a sedere 2/1 in 1ª classe. In tutto il treno sono disponibili prese di corrente, posti per biciclette facilmente raggiungibili, compartimenti multifunzione con spazio per passeggini, toilette in quantità sufficiente e un moderno sistema di informazione. Stadler definisce il bipiano IR un «treno della rete celere regionale comodo, innovativo e potente».

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 feb 2021

Railcolornews svela le prime immagini del treno FLIRT prodotto da Stadler per Trenord

di mobilita

Pubblicate sul sito  Railcolornews le prime immagini del treno FLIRT prodotto da Stadler per Trenord. Si tratta di un treno bimodale a trazione Diesel ed elettrica e può raggiungere una velocità massima di 160 km/h. In tutto sono 30 i treni Staler ordinati da Trenord, con una opzione per altri 20. Noi lo avevamo visto in anteprima  all'EXPO Ferroviaria del 2019:  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 feb 2021

Nuovi treni Stadler per Ferrovie della Calabria

di mobilita

Siamo felici di annunciare che Stalder ha firmato un contratto con la compagnia ferroviaria italiana Ferrovie della Calabria (FdC) per la consegna di quattro treni diesel-elettrici. I veicoli in due parti sono appositamente progettati per il funzionamento a scartamento ridotto (950mm) sulle linee ferroviarie gestite dalle Ferrovie della Calabria; un funzionamento sicuro è garantito dall'utilizzo di apparecchiature di segnalamento SCMT. Le ampie finestre panoramiche, i comodi sedili "vis-a-vis" e le ampie zone a pianale ribassato con spazio dedicato per sedie a rotelle e biciclette completano il quadro generale di questi automotrici moderni ed efficienti. Il contratto include un programma di manutenzione full-service e pezzi di ricambio, nonché la fornitura opzionale di ulteriori dieci veicoli.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 gen 2021

Stadler costruirà nuovi treni per la ferrovia delle Centovalli

di mobilita

Ferrovie Autolinee regionali Ticinesi SA (FART) e Stadler hanno firmato un contratto per la produzione e la consegna di otto nuove unità multiple alla fine di dicembre 2020. I nuovi treni su misura dovrebbero sostituire il vecchio materiale rotabile della famosa ferrovia delle Centovalli in Ticino dal 2023 - in tempo per il suo centesimo anniversario. Per Stadler, questo sarà il terzo ordine dal Ticino negli ultimi due anni: il treno FLIRT più venduto lo è già in uso per il trasporto regionale transfrontaliero TILO, mentre saranno operati i primi treni TRAMLINK Ferrovie Luganesi SA (FLP) a Lugano dall'estate 2021. La nuova, moderna e più efficiente flotta consentirà a FART di soddisfare anche le esigenze del trasporto pubblico quelli dell'industria del turismo della regione, che sta crescendo a lungo termine. Anche le unità multiple sono pienamente conformi con la legge sulla parità di diritti per le persone con disabilità. Il volume degli ordini ammonta a circa 94 milioni di svizzeri franchi. I costi successivi dell'investimento saranno finanziati dalla Confederazione e dal Canton Ticino.   Questa è la prima volta che Stadler costruirà nuove unità multiple a scartamento ridotto personalizzate per il trasporto ferroviario regionale e transfrontaliero in Ticino. Il nuovo materiale rotabile è costituito da quattro unità multiple a scartamento ridotto per quattro carrozze il percorso da Locarno a Domodossola (Italia). Altri quattro treni a tre carrozze sono destinati al trasporto regionale servizi nelle Centovalli. “Siamo orgogliosi di costruire questi nuovi treni per la ferrovia delle Centovalli. Lo sviluppo e la produzione di i veicoli su misura sono e rimangono un'area di attività principale per Stadler ", afferma André Kurmann, direttore delle vendite Tailor Made a Stadler. “I nuovi treni garantiranno un elevato livello di comfort di viaggio ai passeggeri. Abbiamo pagato particolare attenzione al design, alla scelta dei materiali e alla sicurezza dei passeggeri e dei membri dell'equipaggio. Questi aspetti sono cruciali per noi come leader nella costruzione di treni, ed è qui che la nostra pluriennale esperienza entrare in gioco. " “Negli ultimi mesi abbiamo lavorato a stretto contatto con Stadler per definire tutti i dettagli contrattuali necessari per la conclusione di un contratto di questo tipo ”, sottolinea Paolo Caroni, Presidente del Consiglio di Amministrazione di FART. “La sfida per noi era quella di sfruttare oggi tutte le opzioni per lo sviluppo e ammodernamento dei treni che entreranno in servizio alla fine del 2023 e continueranno ad operare per decenni fino a venire. È una grande opportunità che richiede visione e lungimiranza. " Maggiori informazioni sui veicoli Le unità multiple regionali sono lunghe circa 49 metri, mentre le unità multiple internazionali misurano circa 63 metri. Le carrozzerie sono in alluminio. Ogni treno può trasportare 264 (tre vagoni modelli) o 343 (modelli a quattro auto) rispettivamente, con posti a sedere per 106 (modelli a tre auto) e 141 (modelli a quattro auto) persone. Stadler si è concentrato in particolare sull'accessibilità dei veicoli per dare tutto i passeggeri, compresi quelli con mobilità ridotta, hanno accesso senza ostacoli alle piattaforme. Inoltre, i treni hanno aree riservate a sedie a rotelle oltre che a biciclette e carrozzine. Le unità multiple dispongono anche di una rete Wi-Fi che consente ai passeggeri di accedere a FART e contenuti multimediali. Un innovativo sistema informativo per i passeggeri completa l'esperienza di viaggio nei nuovi treni per la ferrovia delle Centovalli

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 set 2020

Ferrovie della Calabria, posizionata la seconda automotrice a due casse prodotta da Stadler

di mobilita

Nei giorni scorsi è stata posta sui binari di Catanzaro Lido la seconda delle due nuove automotrici a due casse, prodotte dalla Società svizzera Stadler, che va a potenziare la dotazione di materiale rotabile ferroviario delle Ferrovie della Calabria. L’acquisto dei nuovi convogli è stato reso possibile grazie alla Regione Calabria, che con il finanziamento previsto consente l’aumento dei convogli delle FdC per l’esercizio del trasporto ferroviario sulla Catanzaro-Catanzaro Lido ed essi, a conclusione dei lavori in corso di raddoppio della tratta e la realizzazione della nuova bretella verso la nuova stazione FS di Catanzaro in zona Germaneto, connetteranno anche il policlinico universitario e la cittadella regionale. Si completa pertanto la dotazione di 7 convogli del gruppo DE M4c 500. Si tratta di automotrici bidirezionali a scartamento ridotto con 100 posti a sedere e 100 in piedi, ad aderenza mista (sia naturale che a cremagliera) dotati di moderni motori diesel a bassa emissione per la salvaguardia dell’ambiente. Esse inizieranno il proprio servizio non appena avranno ricevuto le dovute autorizzazioni da parte dell’ANSF.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 ott 2019

REGIONE VALLE D’AOSTA | Da domenica 6 ottobre in servizio i primi treni bimodali

di mobilita

Consegnati i primi treni bimodali realizzati da Stadler per la Regione Autonoma Valle d’Aosta previsti nel bando di gara vinto da Trenitalia per il servizio ferroviario valdostano.  Da domenica 6 ottobre due dei nuovi treni entreranno in circolazione sulla linea Aosta - Torino con 9 corse giornaliere, un terzo convoglio sarà consegnato nei prossimi giorni e gradualmente entreranno in circolazione tutti i cinque previsti. “C’è ovviamente soddisfazione per la consegna di questi primi due treni che avviene alla conclusione dell’iter burocratico e tecnico - commenta l’Assessore ai Trasporti Luigi Bertschy - Ringrazio i dirigenti dell’Assessorato per il Lavoro svolto e le due aziende per aver agito con buon senso e rispetto reciproco. Il merito dell’arrivo di questi treni va a chi allora si è assunto la responsabilità politica e amministrativa di una decisione innovativa quanto difficile da realizzare che va considerata oggi un buon punto di partenza per i tanti investimenti che dovranno essere realizzato per migliorare i collegamenti con il Piemonte e le altre Regioni.” “Sono i primi treni bimodali ad entrare in circolazione in Italia, fra Torino e Aosta. Una novità assoluta – dichiara il Direttore Regionale Trenitalia Luca Zuccalà – che conferma i livelli di efficienza e di eccellenza qualitativa raggiunti da Trenitalia nel trasporto regionale e metropolitano. I treni, con soluzioni tecnologiche innovative grazie alla trazione elettrica e motori diesel che generano energia sulle tratte non elettrificate, offrono elevati standard di sostenibilità ambientale, di sicurezza e di comfort. Un’ulteriore attenzione per i viaggiatori che potranno spostarsi comodamente dalla Valle d’Aosta a Torino senza cambiare treno ad Ivrea.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 ago 2019

REGIONE SARDEGNA | Ancora treni bidirezionali Stadler per ARST S.p.A

di mobilita

Ancora treni Stadler per ARST S.p.A, la principale azienda di trasporto pubblico in Sardegna, totalmente controllata dall'amministrazione regionale. L'unica offerta per l’appalto della fornitura di 15 Unità di Trazione (UdT) bidirezionali, a trazione diesel-elettrica, è arrivata dalla Stadler Rail SA, società costruttrice di veicoli ferroviari, con sede a Bussnang, Svizzera. Saranno treni a scartamento ridotto 950 mm e verranno utilizzati nelle linea gestite da ARST. Ogni convoglio sarà lungo 36 metri ed è composto di due casse, ognuna dotata di un carrello motore ed uno portante, con due motori diesel Cummins a 6 cilindri e trasmissione diesel-elettrica e per una velocità massima di 120 km/h. La collocazione degli equipaggiamenti di propulsione al di sopra dei carrelli motori garantisce una aderenza ottimale e la trasmissione di un elevato sforzo di trazione anche su tratte ad elevata pendenza, consentendo inoltre di avere il 50% del treno con pianale parzialmente ribassato ed una capacità di 186 passeggeri (di cui 100 seduti) e 10 strapunti.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 ago 2019

MILANO | Aggiudicato l’appalto per la fornitura di 80 nuovi tram

di mobilita

Aggiudicato l’appalto per la fornitura di 80 nuovi tram all’azienda Stadler, per un valore complessivo di 172,6 milioni di euro. Il primo contratto applicativo per la fornitura di 30 tram, di cui 20 per il servizio urbano e 10 per il servizio interurbano, ha un valore complessivo di 75,5 milioni di euro. L'accordo quadro, della durata pari ad anni 6, prevede in totale 50 tram urbani e 30 interurbani, tutti bidirezionali, di lunghezza compresa tra i 23 e i 26 metri. La consegna del primo tram è prevista entro un anno e mezzo e poi le successive consegne seguiranno il ritmo di 1 o 2 tram al mese. I nuovi mezzi andranno progressivamente a sostituire quelli più anziani, ma non quelli storici, sui quali ancora oggi si fa la scuola guida per i nuovi tranvieri. Le nuove vetture saranno dotate di pianale ribassato per la salita e la discesa e sistemi di videosorveglianza . Più comfort di viaggio con mezzi tecnologicamente all’avanguardia, più silenziosi e molto più efficienti in termini energetici e di impatto ambientale.    Ti potrebbe interessare: Stadler Rail si aggiudica l’appalto per 80 tram a Milano

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 lug 2019

Stadler Rail si aggiudica l’appalto per 80 tram a Milano

di mobilita

Stadler vince la gara d'appalto per l'accordo quadro per fornire 80 tram TRAMLINK per Milano per una base d’asta di 213 milioni di euro.  Grazie al suo TRAMLINK Stadler è emerso come il vincitore della gara d'appalto per un accordo quadro per consegnare fino a 80 tram per Azienda Trasporti Milanesi (ATM). L'ordine iniziale è per 30 veicoli, la durata dell'accordo quadro è di sei anni.  TRAMLINK è un tram multiarticolato a piano ribassato, accessibile ai portatori di handicap, ha una struttura leggera e soddisfa la norma anticollisione ai sensi di EN 15227.  Esiste anche una versione per il funzionamento senza linea di contatto. L'abitacolo interno può essere configurato in maniera personalizzata, anche le posizioni delle porte possono essere adeguate alle esigenze.

Leggi tutto    Commenti 0