Articolo
18 apr 2019

Anche Ernest Airlines cambia le regole del bagaglio a mano

di mobilita

Ogni passeggero può portare un solo bagaglio a mano che, includendo manico e rotelle, non superi le seguenti dimensioni 55x35x25 cm, e che non ecceda i 10 kg. Eventuali altri oggetti personali (es. Computer e/o piccole borse) devono essere riposte all’interno dell’unico bagaglio autorizzato senza superare il peso massimo consentito di 10kg. Se il bagaglio a mano supera le misure e/o il peso consentito sarà applicata una penale e il bagaglio dovrà essere imbarcato in stiva. Il bagaglio a mano deve essere approvato ed etichettato dall’agente del check-in, altrimenti non sarà consentito portarlo a bordo. Ai bambini di età inferiore ai due (2) anni è permesso avere una borsa piccola a mano che non superi i 3 kg. Ai banchi check-in o al gate, per motivi operazionali e/o in caso di insufficiente spazio a bordo, il bagaglio a mano può essere imbarcato in stiva senza costi aggiuntivi. Se per motivi di capacità della stiva dell’aeromobile non è possibile accettare tutto o parte del bagaglio che presenti al check-in, è a nostra discrezione trasportarlo successivamente su uno dei nostri voli o su un volo di un diverso vettore. Il bagaglio da imbarcare non è incluso nella tariffa del biglietto, a meno che non diversamente specificato al momento della prenotazione. Si può acquistare in fase di prenotazione e/o in un secondo momento ad un prezzo più conveniente fino a 3 ore prima della partenza accedendo all’area dedicata GESTIONE PRENOTAZIONE oppure presso le biglietterie aeroportuali al prezzo indicato in aeroporto ad un prezzo maggiorato.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 mar 2019

Il Tar del Lazio sospende la multa a Ryanair e Wizz air per la politica sul bagaglio

di mobilita

Il Tar del Lazio sospende la decisione dell'Antitrust. che aveva multato Ryanair e Wizz airlines per pratica commerciale scorretta riferita alla decisione delle due compagnie di far pagare il trasporto dei bagagli a mano.  Immediata la replica di Federconsumatori: "Il Tar ha fatto riferimento ad un fantomatico 'disorientamento dei consumatori' che potrebbe sorgere in seguito all'ennesima modifica del regolamento, mettendo però completamente da parte quello che invece dovrebbe essere un principio basilare: il rispetto dei diritti dei viaggiatori. Gli utenti, loro malgrado hanno subìto le conseguenze, organizzative ed economiche, di una pratica commerciale scorretta e ingannevole e sono perfettamente in grado di informarsi su qualsiasi aggiornamento intervenga al riguardo: è dunque ingiusto e irrispettoso utilizzare i consumatori stessi come alibi per adottare decisioni favorevoli agli interessi delle compagnie aeree". Anche il Codacons ha replicato alla sentenza del Tar del Lazio "La pronuncia del Tar finisce per alimentare il caos su una vicenda che vede in primo piano i diritti dei consumatori". Ti potrebbero interessare: Ryanair cambia ancora le regole al bagaglio a mano, il trolley sarà a pagamento Supplemento per il bagaglio a mano, sospesa la nuova policy di Ryanair e Wizz Air Supplemento per il bagaglio a mano, Ryanair fa ricorso

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 nov 2018

ENAC | Bagaglio a mano e assegnazione gratuita del posto adiacente a un minore devono essere garantiti

di mobilita

I Direttori Generali delle autorità per l’aviazione civile di Italia, Francia, Germania e Spagna hanno inviato una richiesta alla Commissione Europea, volta a colmare un attuale gap normativo, per individuare alcuni servizi minimi che le compagnie aeree devono includere nel prezzo del biglietto aereo. La richiesta nasce da iniziative e pratiche commerciali di alcune compagnie aeree, soprattutto low cost, come pagamenti aggiuntivi per bagagli o assegnazione dei posti, che richiedono una risposta da parte della Commissione Europea e dalle singole autorità nazionali. Gli obiettivi principali della richiesta delle quattro autorità promotrici dell’iniziativa, sono quelli di assicurare il corretto funzionamento del sistema e di evitare il deterioramento della qualità dei servizi forniti ai cittadini. Secondo Alessio Quaranta (DG dell’ENAC) e i Direttori Generali degli altri firmatari della lettera, infatti, si tratta di questioni che vanno oltre la protezione dei diritti del passeggero prevista dagli attuali regolamenti europei (Regolamento 261/2004 e Regolamento 1107/2006), ma che rientrano nei servizi minimi da garantire con l’acquisto del biglietto, tra cui: bagaglio a mano e da stiva incluso nel prezzo del biglietto; larghezza e passo minimi tra i sedili; assegnazione obbligatoria e gratuita del posto adiacente a un minore o a una persona con mobilità ridotta con cui si viaggia. I Direttori Generali dei quattro Paesi, hanno pertanto chiesto alla Direzione Generale per la Mobilità e il Trasporto della Commissione Europea, Henrik Hololei, di identificare al più presto tutti gli aspetti che possono essere regolati, al fine di promuovere un’iniziativa legislativa di livello europeo, poiché la trans-nazionalità del mercato dell'aviazione civile richiede che qualsiasi azione condotta sia di natura europea. “Si tratta di temi importanti all’attenzione anche degli Stati Uniti che hanno di recente approvato un regolamento che disciplina, per la prima volta, alcune delle questioni sopra citate stabilendo, ad esempio, una larghezza minima del sedile o la distanza minima tra sedili” - evidenzia il Direttore Generale Quaranta. - “La liberalizzazione del mercato ha indiscutibilmente comportato benefici sociali, economici e di coesione territoriale in tutta Europa. Riteniamo, però, che alcuni servizi, tra cui quelli oggetto della richiesta alla Commissione Europea, siano connessi alla dignità del passeggero e non possano essere lasciati totalmente alla discrezionalità del mercato e degli interessi economici delle compagnie. L’ENAC auspica che il percorso proposto venga condiviso dalla Commissione Europea e venga così avviato al più presto l’iter regolatorio per tutte le compagnie che operano nell’Unione Europea”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 nov 2018

TAR del Lazio accoglie ricorso Ryanair, il bagaglio a mano torna ad essere a pagamento

di mobilita

Il TAR del Lazio accoglie il ricorso di Ryanair e sospende i provvedimenti dell’Antitrust, pertanto i bagagli a mano, sui voli Ryanair, tornano ad essere a pagamento. «La decisione del Tar - sostiene il Codacons - rappresenta una sconfitta per gli utenti e rischia di creare disorientamento tra i passeggeri circa i supplementi da pagare al momento del trasporto bagagli. Confidiamo nell’esito positivo dell’istruttoria aperta dall’Antitrust - conclude - e valutiamo il ricorso al Consiglio di Stato contro l’ordinanza dei giudici amministrativi». «La pratica del sovrapprezzo per i bagagli introdotta da Ryanair e operativa dal 1 novembre è fumosa e non fa capire al consumatore quale sia il costo effettivo complessivo del biglietto del viaggio - spiega Altroconsumo - I sovrapprezzi a sorpresa sono un problema per i viaggiatori che non riescono a valutare il prezzo complessivo del viaggio e distorcono la dinamica concorrenziale tra compagnie, non essendo più possibile confrontare in modo omogeneo le offerte di tutto gli operatori. Per noi questo comportamento resta illegittimo e andremo avanti con la nostra battaglia in tutte le sedi» 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 ago 2018

Ryanair cambia ancora le regole al bagaglio a mano, il trolley sarà a pagamento

di mobilita

Ryanair cambia ancora le regole al bagaglio a mano. Dal 1 novembre infatti i clienti non prioritari possono portare solo 1 bagaglio a mano gratuito (piccolo) di dimensioni 40x25x25. I clienti non prioritari che vogliono portare un bagaglio a mano (il classico trolley) del peso massimo di 10 kg dovrà pagare € / £ 8  al momento della prenotazione (attualmente una valigia da 20 kg costa € / £ 25) e deve essere registrata presso il banco di consegna bagagli dell'aeroporto. Tutti i clienti con borse a scacchi possono passare dalla borsa € / £ 25 x20 kg alla più economica borsa € / £ 8 x10 kg. La nuova politica entrerà in vigore alle porte d'imbarco il 1 ° novembre 2018 e con le prenotazioni effettuate dal 1 ° settembre 2018. Secondo Ryanair solo il 60% dei clienti non sarà interessato da questo cambiamento di politica della borsa, dal momento che il 30% dei clienti già acquista Priority Boarding e il 30% già viaggia con solo 1 bagaglio a mano gratuito (piccolo). Ryanair si aspetta che il restante 40% dei clienti (non prioritari) interessati da questa nuova politica, passerà al boarding prioritario o passerà a viaggiare con un solo bagaglio a mano gratuito (piccolo). Kenny Jacobs di Ryanair ha detto: " A partire da novembre 2018, stiamo introducendo un nuovo bagaglio da 10 kg a basso costo cambiando la nostra politica del bagaglio a mano per eliminare i ritardi di imbarco / volo. I clienti di Priority Boarding continueranno a godere di due borse a mano gratuite. A tutti gli altri clienti (non prioritari) sarà concesso un bagaglio a mano gratuito (piccolo), e coloro che desiderano effettuare il check in un secondo bagaglio da 10 kg più grande possono fare da € / £ 8 al momento della prenotazione. Questa nuova politica accelererà l'imbarco e ridurrà i ritardi dei voli. Il 60% dei clienti non sarà influenzato da questi cambiamenti e ci aspettiamo che l'altro 40% scelga di acquistare Priority Boarding o un bagaglio da 10 kg o scelga di viaggiare con una sola piccola busta (gratuita) poiché il 30% lo fa già oggi “.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
25 ott 2017

Ryanair posticipa a metà gennaio 2018 l’entrata in vigore della nuova policy sul bagaglio a mano

di mobilita

Ryanair ha annunciato  che posticiperà al 15 gennaio 2018 l’entrata in vigore della nuova policy relativa ai bagagli a mano per concedere ai clienti ulteriore tempo per adeguarsi ai cambiamenti, in particolare durante l’intenso periodo natalizio. La nuova policy Ryanair relativa ai bagagli a mano include una riduzione delle tariffe per i bagagli registrati (da €35 a €25) per incoraggiare un numero maggiore di clienti ad acquistare il bagaglio registrato e ridurre il volume dei bagagli a mano. Ryanair ha annunciato le seguenti modifiche alla policy relativa ai bagagli su tutti i voli: Dal 6 settembre 2017: La tariffa per acquistare un bagaglio registrato è stata ridotta da €35 a €25 per tutti i bagagli Il peso consentito del bagaglio registrato è stato aumentato da 15kg a 20kg per tutti i bagagli Dal 15 gennaio 2018: Solamente i clienti che hanno acquistato l’Imbarco Prioritario (tra cui le tariffe Plus, Flexi Plus e Family Plus) potranno imbarcare due bagagli a mano in cabina* Tutti gli altri clienti (ad es. quelli senza Imbarco Prioritario) potranno trasportare in cabina il bagaglio a mano più piccolo mentre il più grande (trolley con ruote) sarà collocato gratuitamente in stiva al gate d’imbarco. Kenny Jacobs, Chief Marketing Officer di Ryanair, ha affermato: “Abbiamo posticipato al 15 gennaio 2018 l’entrata in vigore della nostra nuova policy sul bagaglio a mano per permettere ai nostri clienti di familiarizzare meglio con le modifiche che saranno apportate. A partire da gennaio, i clienti che non hanno acquistato l’Imbarco Prioritario potranno trasportare un solo bagaglio a mano piccolo, (il bagaglio a ruote più grande sarà collocato in stiva gratuitamente al gate d’imbarco) accelerando così le procedure di imbarco ed eliminando i ritardi dei voli. Abbiamo già introdotto la prima fase della nuova policy bagagli che offre ai nostri clienti tariffe più basse per il bagaglio registrato, aumentandone del 33% il peso consentito. In questo modo si ridurrà il numero dei passeggeri che si presenterà al gate d’imbarco con due bagagli a mano, causa di ritardo dei voli. La nuova policy bagagli sarà attuata per tutti i viaggi a partire dal 15 gennaio 2018 e speriamo che i nostri clienti siano soddisfatti dal risparmio che porterà la nostra nuova politica bagagli semplificata.”  *L’Imbarco Prioritario può essere acquistato a soli €5 al momento della prenotazione, oppure aggiunto alla prenotazione al costo di €6 ed è acquistabile fino ad un’ora prima della partenza del volo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 set 2017

Ryanair introduce nuove regole per il bagaglio a mano

di mobilita

Ryanair introduce l'imbarco prioritario e al contempo la riduzione delle tariffe per i bagagli registrati (aumentando la franchigia), come parte del suo programma “Always Getting Better”, per incoraggiare i clienti ad acquistare il bagaglio registrato e ridurre il numero dei passeggeri che si recano al gate d’imbarco con due bagagli. Poiché troppi clienti usufruiscono della possibilità di portare in cabina gratuitamente due bagagli a mano, e con un elevato load factor (97% nel mese di agosto), non è disponibile spazio sufficiente nelle cappelliere, e ciò causa ritardi nelle procedure di imbarco e del volo stesso. Per incoraggiare i clienti a imbarcare in stiva i propri bagagli riducendo il volume di quelli destinati alla cabina, Ryanair introdurrà le seguenti modifiche alla policy bagagli su tutti i voli a partire dall’1 novembre: La franchigia del bagaglio registrato aumenterà: da 15kg a 20kg per tutti i bagagli La tariffa standard per il bagaglio registrato sarà ridotta: da €35 a €25 per il bagaglio da 20kg Solamente i clienti che hanno acquistato l’Imbarco Prioritario (tra cui le tariffe Plus, Flexi Plus e Family Plus) potranno imbarcare due bagagli a mano in cabina* Tutti gli altri clienti (senza Imbarco Prioritario) potranno trasportare in cabina il bagaglio più piccolo mentre il più grande sarà collocato in stiva gratuitamente al gate d’imbarco. Kenny Jacobs, Chief Marketing Officer di Ryanair, ha affermato: “I cambiamenti alla policy bagagli costerà a Ryanair oltre €50 milioni p.a. a conseguenza della riduzione delle tariffe per i bagagli registrati. Nonostante ciò, siamo convinti che offrire bagagli più grandi a tariffe ridotte incoraggerà più clienti a considerare l’acquisto del bagaglio registrato, riducendo il numero di passeggeri che raggiungeranno il gate d’imbarco con due bagagli a mano, causa di ritardo dato l’elevato numero di bagagli da imbarcare al gate.  Ci auguriamo che permettendo a tutti i clienti che non hanno acquistato l’Imbarco Prioritario di trasportare un solo bagaglio a mano piccolo, stivando gratuitamente quello più grande, si accelerino le procedure di imbarco eliminando i ritardi causati dalla mancanza di spazio nelle cappelliere a bordo dei voli più pieni per ospitare 360 bagagli a mano (due bagli per 182 passeggeri).  Le tariffe ridotte e l’aumento della franchigia per i bagagli registrati saranno in vigore a partire dall’1 novembre e speriamo che i nostri clienti siano soddisfatti dal risparmio che porterà la nostra nuova policy bagaglio semplificata.”  L’Imbarco Prioritario può essere acquistato a soli €5 al momento della prenotazione, oppure aggiunto alla prenotazione al costo di €6 ed è acquistabile fino ad un’ora prima della partenza del volo. Dal  1° novembre al gate i passeggeri saranno distribuiti in due file: clienti con Imbarco Prioritario/2 bagagli e clienti senza Imbarco Prioritario/1 solo bagaglio. I bagagli da 15kg saranno aumentati a 20kg. I clienti che non hanno l’Imbarco Prioritario dovranno trasportare tutti i bagagli a mano al gate d’imbarco dove quello più grande sarà collocato in stiva gratuitamente. La nuova policy bagaglio sarà introdotta dall’1 novembre e sarà applicata a tutte le prenotazioni effettuate prima e dopo quella data, per tutti i voli dall’1 novembre. Il cliente che non ha acquistato l'Imbarco Prioritario e  si rifiuta di imbarcare in stiva il proprio bagaglio non sarà ammesso a bordo e non potrà partire (senza possibilità di rimborso)  I clienti con neonati, possono ancora portare a bordo una piccola borsa fasciatoio (5kg). I passeggeri con esenzione per attrezzature mediche potranno ancora portarle a bordo ma è però necessario che i passeggeri contattino per tempo ilservizio di assistenza speciale per verificare eventuali requisiti richiesti dal nostro team dedicato.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 set 2017

Easyjet lancia l’opzione “hands free” per i bagagli a mano

di Roberto Lentini

La compagnia aerea easyJet ha lanciato un nuovo servizio che si chiama “hands free” e consente ai passeggeri di consegnare il bagaglio a mano appena prima di imbarcarsi su un volo. Il costo dell'opzione è di 5 euro a persona e il bagaglio consegnato viene trattato dal personale di terra con la priorità, quindi sarà tra i primi bagagli a essere scaricato sul tapis roulant all’aeroporto di arrivo. Ai passeggeri che scelgono l'opzione verranno date piccole buste di plastica per mettervi le cose essenziali e potranno anche portare sull'aereo gli ultimi acquisti fatti in aeroporto. Potranno inoltre imbarcarsi subito dopo coloro che hanno acquistato l'imbarco prioritario. Lo scopo è quello di incentivare i passeggeri a consegnare il proprio bagaglio a mano per viaggiare più leggeri e senza stress e, soprattutto, per non occupare lo spazio nelle cappelliere che potrebbe essere indispensabile ad altri. L'idea è stata già sperimentata questa primavera in Francia, e in sole quattro settimane oltre 9mila passeggeri hanno scelto di provarla. Ora "hands free" sarà estesa a tutti gli aeroporti in cui vola la compagnia, ad eccezione del londinese Gatwick.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 lug 2015

Alitalia introduce Light, la nuova tariffa dedicata a chi viaggia col solo bagaglio a mano

di Roberto Lentini

Alitalia introduce Light, la nuova tariffa dedicata a chi viaggia col solo bagaglio a mano in Italia e in Europa. Light rappresenta - spiega la compagnia in una nota - un nuovo modo di viaggiare Alitalia: più leggeri non solo nel bagaglio ma soprattutto nel prezzo, con tariffe che partono da 79 euro andata e ritorno, il tutto senza rinunciare a comfort e servizi di qualità. La nuova tariffa Light è disponibile per volare a partire dal 14 settembre sui selezionati voli diretti andata e ritorno operati da Alitalia, nazionali e internazionali fra Italia e Germania, Francia, Spagna, Inghilterra, Grecia, Turchia, Polonia, Romania, Georgia, Algeria ed Egitto. Inoltre, con Light: il catering a bordo è sempre incluso; si guadagnano miglia e si viaggia sui principali aeroporti italiani ed europei. Il posto a bordo verrà assegnato automaticamente. “Con Light, Alitalia si rivolge al mercato in modo completamente nuovo e come non ha mai fatto nella sua storia", dichiara Ariodante Valeri, Chief Commercial Officer di Alitalia. “Light è una tariffa semplice, chiara e particolarmente vantaggiosa, con risparmi medi del 25% rispetto alla tariffa base. Light non nasce come tariffa promozionale stagionale ma come componente stabile della nuova offerta di Alitalia: un’offerta che risponde sia alle esigenze di chi cerca la qualità prima di tutto che alle esigenze di prezzo di categorie quali giovani, piccole e medie imprese, e liberi professionisti". Chi viaggia con Light dovrà effettuare il check-in esclusivamente online su Alitalia.com o attraverso le App Alitalia per smartphone e tablet, oppure negli aeroporti solo presso le postazioni fast check-in. Il bagaglio a mano dovrà rientrare nei limiti previsti di dimensioni e peso.

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
18 giu 2015

La Iata fa marcia indietro per il bagaglio a mano

di Roberto Lentini

Dopo le pesanti  proteste, soprattutto del Nord America, il bagaglio a mano ritorna alle dimensioni originarie. La Iata non è riuscita infatti a far passare  l’obbligatorietà della misura che prevedeva il restringimento del bagaglio dalle dimensioni massime attuali consentite da 56 x 45 x 25 centimetri a 55 x 35 x 20, quasi il 40% di spazio in meno. “Non era un progetto obbligatorio né per le compagnie né per i viaggiatori” ha tenuto a precisare l’associazione. La ragione, ha spiegato la Iata, stava nel fatto che gli aerei volavano quasi sempre pieni e la riduzione delle dimensioni avrebbe permesso a tutti i passeggeri di portarsi la loro valigia a mano e di depositarla negli alloggiamenti sopra la testa, evitando pure le liti a bordo o di doverla imbarcare nella stiva. Pericolo quindi scongiurato soprattutto per i produttori di valigie e viaggiatori.

Leggi tutto    Commenti 0