Articolo
31 mar 2018

AEROPORTO BARI | easyjet annuncia il nuovo volo Bari-Berlino Tegel

di mobilita

 easyJet annuncia il primo collegamento verso Berlino Tegel dall'aeroporto di Bari. Il collegamento, già in vendita, sarà operativo con 3 frequenze settimanali per tutta la stagione estiva - a partire da giugno 2018 - e disponibile da oggi sul sito easyJet.com, sull'app mobile e sui canali GDS. La nuova rotta si aggiunge a quelle già annunciate da easyJet negli scorsi mesi – tra cui il collegamento Brindisi-Berlino Tegel - verso il principale scalo berlinese e sono il risultato dell'acquisizione di parte delle operazioni di Air Berlin all'aeroporto di Berlino Tegel, che ha portato a un ampliamento dell'offerta con più voli a disposizione per i passeggeri italiani in viaggio da e per lo scalo tedesco, con tariffe sempre più vantaggiose. Il collegamento con Tegel è un'assoluta novità per easyJet da Bari, un'ulteriore conferma dell'impegno di easyJet per la connettività del territorio, offrendo sempre più opportunità di volo con le principali destinazioni del network europeo. Frances Ouseley, Direttore di easyJet per l'Italia ha commentato: "Con l'annuncio della nuove rotta da Bari verso Berlino Tegel si rafforza l'impegno di easyJet nel valorizzare il turismo ma anche la crescita economica e sociale della Regione. Connettere Bari con la Germania rappresenta un nuovo investimento strategico sul territorio da parte della compagnia che arricchisce l'offerta internazionale per i proprio passeggeri del territorio che potranno usufruire di ulteriori collegamenti convenienti verso l'Europa". Tiziano Onesti, Presidente di Aeroporti di Puglia ha dichiarato: "Il nuovo volo tra Bari e Berlino Tegel, che si aggiunge a quello già previsto su Brindisi, è motivo di legittima soddisfazione perché completa e arricchisce l'offerta su una destinazione a forte valore commerciale, sia per i flussi incoming sia per quelli outgoing. L'obiettivo comune di tutti deve essere quello di uno sviluppo condiviso in cui ogni attore contribuisca alla valorizzazione della nostra rete aeroportuale e, con essa,  a creare ricchezza culturale e sociale e diffusione del benessere e della dignità della persona. Dobbiamo essere orgogliosi dello sviluppo dei nostri aeroporti, moderni e efficienti, che agevolano la connessione sociale. Il confronto tra culture diverse che la mobilità aerea genera, rappresenta un fattore di stimolo e accresce l'importanza dei nostri aeroporti e della loro capacità di caratterizzarsi sempre più quale interfaccia delle nostre terre con il mondo." Dall'aeroporto di Bari  Operativo da Voli settimanali Berlino Tegel  3/6/18 fino al 24/10/18 6 (mer, ven, dom)

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 mar 2018

AEROPORTO BOLOGNA | Al via il chatbot Guglielmo, l’assistente virtuale su Messenger

di mobilita

Nell’ambito di una strategia che mette al centro il cliente passeggero e identifica l’innovazione come fattore chiave di sviluppo, l’Aeroporto di Bologna lancia un servizio altamente innovativo e social per i propri passeggeri: il chatbot “Guglielmo”. Si tratta in pratica di un assistente virtuale che, utilizzando Messenger, la chat di Facebook, è in grado di rispondere immediatamente e con precisione alle domande dei passeggeri sui voli in tempo reale.   Il chatbot “Guglielmo”, infatti, è collegato al sistema informativo dell’Aeroporto di Bologna e, se interrogato in italiano o inglese, risponde in pochi secondi, su tutto l’arco delle 24 ore, per 365 giorni all’anno. L’utilizzo dei più moderni sistemi di intelligenza artificiale e di auto-apprendimento, inoltre, consente un vera conversazione con l’utente. Per accedere al servizio, totalmente gratuito, è sufficiente possedere un profilo Facebook e scrivere un messaggio privato a @GuglielmoChatbot, seguendo le opzioni indicate dal chatbot. “Guglielmo” darà ogni informazione aggiornata in tempo reale sul volo richiesto dal passeggero: apertura e numero del banco check-in, apertura dell’imbarco e numero del gate, orari di decollo e atterraggio, numero del nastro di riconsegna bagagli, oltre ad eventuali ritardi e cancellazioni. I voli interessati sono tutti quelli in partenza o arrivo da/per Bologna nelle 24 ore successive. Per le altre informazioni, sarà sempre possibile contattare un operatore.Il servizio attualmente disponibile potrà in futuro essere arricchito con nuove funzionalità, a seconda delle esigenze espresse dai passeggeri. Il chatbot “Guglielmo” è stato realizzato dalle aree Innovazione e Comunicazione esterna dell’Aeroporto, in collaborazione con la società Quix srl di Modena.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 mar 2018

Internet e smartphone porteranno più persone sui treni?

di Giulio Di Chiara

Ormai quasi tutti gli italiani hanno uno smartphone, tanti anche un tablet o un pc portatile con il quale viaggiano continuamente per lavoro. Una sempre più grande parte di queste persone vive costantemente attaccata al cellulare e non può farne a meno, che sia per lavoro, per giocare o per aggiornare continuamente i social. Questo "fenomeno sociale" mal si sposa con l'automobile, dato che chi viene sorpreso alla guida utilizzando il cellulare riceve delle grosse sanzioni, oltre ad essere un pericolo costante per se e per gli altri (se ci facciamo caso sempre più volte vediamo persone alla guida con la testa bassa sul cellulare, non più al telefono ma mandando o leggendo messaggi). Anche per questo motivo il numero di viaggiatori sui treni italiani è destinato ad aumentare; dove non c'è il wi-fi disponibile c'è comunque solitamente la copertura 3G, quindi chi viaggia in treno(o anche in autobus) può continuare ad utilizzare lo smartphone per l'attività che preferisce. Dove c'è rete c'è partita e non parliamo solo di giochi legati al mondo del calcio. L'online gaming, figlio diretto del video gioco, ha cambiato luogo e formato: se prima, ai tempi dei nostri genitori, le partite andavano a gettoni e bisognava recarsi in sala giochi, ora semplicemente si gioca da cellulare o tablet, si gioca in coppie o addirittura in squadre composte da persone che si collegano in contemporanea da ogni parte della terra. Negli ultimi anni due fenomeni si sono così diffusi da entrare sempre più nella vita quotidiana e non soltanto delle nuove generazioni: i Videogame e Internet, un incontro che ha dato origine a mondi virtuali che a loro volta aprono a letterature, tendenze, costumi e consumi completamente nuovi. Per esempio è normale seguire in diretta su Twitch le partite di un giocatore, un po' come stare nella stessa stanza e condividere con lui l'emozione della sfida. Molto gettonati anche i siti di scommesse italia, dove gli appassionati possono piazzare la scommessa sulla propria squadra direttamente dallo smartphone, tramite applicazioni dedicate (sia per Android che per Iphone) o siti web adattati per la visione sugli schermi dei telefonini. Questi siti di scommesse forniscono poi intrattenimento a 360 gradi, dando la possibilità con un unico conto gioco di accedere al casinò online, alle slots, al poker, al bingo, alle scommesse virtuali e a tanto altro ancora, come i daily fantasy sports. Viaggiando in treno, il tempo per recarci a destinazione non è più "tempo perso", ma può essere sfruttato per mantenere vive le proprie passioni utilizzando lo smartphone che abbiamo sempre in tasca o in borsa. (post sponsorizzato)

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 mar 2018

easyJet estende la connettività anche all’aeroporto di Venezia

di mobilita

easyJet ha annunciato l’estensione di ‘Worldwide by easyJet’, il primo servizio globale di voli in connessione, agli aeroporti di Venezia Marco Polo, Berlino Tegel, Amsterdam Schiphol, Parigi Charles De Gaulle e Orly, Edimburgo e Inverness. Con i collegamenti già annunciati da Londra Gatwick, saranno connesi due terzi dei voli della compagnia e 53 milioni di passeggeri easyJet ogni anno  potranno usufruire dei servizi delle compagnie aeree partner e dei voli easyJet tramite una singola prenotazione sul portale digitale. In Italia il primo servizio globale di voli in connessione – disponibile a Milano Malpensa durante il corso dell’anno – sarà attivo da metà aprile anche presso la base italiana di Venezia Marco Polo rendendo disponibili voli in connessione per i passeggeri che transiteranno dal capoluogo del Nord Est. Grazie a un’offerta sempre più ampia di voli nazionali su Venezia – recentemente annunciati collegamenti con Alghero, Brindisi, Bari, Cagliari, Catania, Olbia e Napoli – i passeggeri in partenza dal Sud Italia e dalle Isole potranno proseguire il proprio viaggio verso una delle 46 destinazioni servite dalla compagnia da Venezia, transitando da Marco Polo, e dunque usufruendo del servizio ‘Veniceconnects” implementato da SAVE. Con lo sbarco di Worldwide by easyJet a Venezia, la compagnia intende consolidare ulteriormente la propria posizione di leadership in termini di dimensione di investimento e quindi scelta per i passeggeri costruita negli anni presso il principale scalo del triveneto. Johan Lundgren, CEO di easyJet: “Siamo lieti di espandere “Worldwide by EasyJet” a nuovi aeroporti in Europa - tra cui Berlino Tegel e Venezia Marco Polo in Italia. Con queste novità, che vanno ad aggiungersi agli altri aeroporti chiave del network, ben 53 milioni di passeggeri easyJet saranno in grado di connettersi ad altre compagnie aeree o a voli easyJet. I nostri partner, compagnie aeree e aeroporti che hanno aderito a Worldwide ci hanno permesso di estendere la piattaforma sul nostro network e raggiungere un numero ancora maggiore di passeggeri in volo attraverso l’Europa. easyJet stringerà nuovi accordi con altre compagnie aeree nell’ambito di Worldwide by easyJet nel corso del 2018. La compagnia sta intrattenendo colloqui già in fase avanzata con vari vettori, inclusi alcuni del Medio ed Estremo Oriente, e prevediamo di espandere la piattaforma Worldwide anche ad altri aeroporti in tutta Europa”. Fraces Ouseley, Direttore di easyJet per l’Italia ha commentato: “Presentiamo oggi un prodotto che consentirà di offrire voli in connessione - inizialmente con altri voli easyJet - fornendo un servizio che aiutera’ i passeggeri del Sud Italia e delle Isole d avere piu’ scelta per raggiungere destinazioni internazionali.. Abbiamo recentemento annunciato il potenziamento della rete domestica sul Marco Polo e con l’espansione di “Worldwide by easyJet” a Venezia, valorizzeremo i nuovi collegamenti - operativi da quest’estate -  tra le regioni del sud Italia e il capoluogo veneto.” Enrico Marchi, Presidente Gruppo SAVE, ha dichiarato: “SAVE ha sempre creduto nell’opportunità di proporre l’aeroporto di Venezia come scalo ideale di transito, investendo costantemente nello sviluppo di nuove soluzioni per attirare ed agevolare questa tipologia di traffico. Grazie ad un terminal funzionale, efficiente e dotato di tutti i comfort, e ad un vasto network di destinazioni in Europa e bacino del Mediterraneo, a cui si aggiungono i collegamenti di lungo raggio per il Medio Oriente,  Nord America e  Corea del Sud, il Marco Polo rappresenta una valida alternativa ai più grandi hub. Accogliendo l’invito di easyJet ad entrare a far parte del suo programma Worldwide, la nostra Società sta sviluppando una serie di servizi esclusivi ad hoc per i passeggeri in transito, per un’esperienza di viaggio ancora più piacevole.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 mar 2018

VIDEO | Boeing B787 e Airbus A350 della Qatar Airways corrono contro la Formula E

di mobilita

Qatar Airways ha divulgato un video esclusivo mozzafiato di una gara testa a testa tra la vettura da corsa Formula E Spark SRT-01E e l'ultima generazione della compagnia aerea Boeing 787 Dreamliner e Airbus A350, a casa della compagnia aerea e hub, Hamad International Airport (HIA), per celebrare la sua partnership con la serie di corse su strada elettrica. Il video, con lo stupore dei fan della World Airline Best Airline di tutto il mondo, fa vedere per la prima volta una gara tra l'Airbus A350 al decollo e l'ultima generazione di macchina da corsa serie E seguito da una seconda gara spettacolare con un Boeing 787 Dreamliner. L'amministratore delegato del gruppo Qatar Airways, Sua Eccellenza Akbar Al Baker, ha dichiarato: "Qatar Airways si sforza di essere sempre in testa alla curva quando si tratta delle sue credenziali ambientali e di volare in una delle flotte più moderne del cielo. Per le nostre partnership sportive, questo è importante per noi quando siamo rappresentati come sponsor, motivo per cui abbiamo scelto il futuro delle corse automobilistiche e della Formula E con la loro ultima tecnologia ecologica, che combinano in questo entusiasmante sport. Confidiamo che i nostri fedeli passeggeri e gli appassionati di Formula E di tutto il mondo si divertiranno a guardare questa gara, in attesa di scoprire esattamente chi vincerà questo evento elettrizzante ". Il fondatore e amministratore delegato di Formula-E, Alejandro Agag, ha dichiarato: "È bello lavorare con un partner che condivide i nostri valori in materia di sostenibilità e Qatar Airways è un marchio globale che guida questa carica. Questo video mozzafiato dimostra la nostra passione condivisa nel cercare l'eccellenza. Le gare di Formula E si svolgono nel cuore di alcune delle più grandi città del mondo, come Parigi e New York, con il supporto di Qatar Airways per aiutarci a stare insieme. "  Ognuna delle emozionanti gare è stata guidata con la Formula E e il pilota DRAGON Mr. Jerome D'Ambrosio, durante il quale la prima gara è iniziata con una linea di partenza fissa e si è conclusa con l'aereo che decolla nei cieli sopra lo Stato del Qatar.  All'inizio di quest'anno, Qatar Airways e la Formula E hanno annunciato il miglioramento della loro partnership in una conferenza stampa tenutasi a Doha, dove Qatar Airways è stata nominata sponsor ufficiale del titolo sia dell'Epixe di Parigi che si terrà ad aprile, sia della città di New York. Prix ​​che si svolgerà a luglio, così come la nominazione di Qatar Airways come compagnia aerea ufficiale per entrambe le gare di Roma e Berlino che si svolgeranno consecutivamente nei mesi di aprile e maggio di quest'anno.    Qatar Airways crede nel potere dello sport nel riunire le persone e sponsorizzare molti eventi sportivi di alto livello in tutto il mondo. Oltre a sponsorizzare la Formula E, Qatar Airways è anche la compagnia aerea ufficiale della FIFA, che comprende la FIFA World Cup Russia 2018, la FIFA Club World Cup ™, la FIFA Women's World Cup ™ e il 2022 FIFA World Cup Qatar ™. Qatar Airways vola con orgoglio una delle flotte più giovani del cielo, con il velivolo più tecnologicamente avanzato ed ecologico al mondo. Qatar Airways gestisce oltre 200 aeromobili moderni in una rete di oltre 150 destinazioni chiave per il business e il tempo libero in Europa, Medio Oriente, Africa, Asia Pacifico, Nord America e Sud America. La compagnia aerea continua i suoi ambiziosi piani di espansione e quest'anno lancerà una miriade di nuove entusiasmanti destinazioni, tra cui Cardiff, Regno Unito; Lisbona, Portogallo; e Mykonos, in Grecia, per citarne solo alcuni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 mar 2018

AEGEAN annuncia l’ordine di 42 nuovi aeromobili della famiglia Α320neo

di mobilita

AEGEAN annuncia che, in seguito al completamento della procedura di gara, sta procedendo allìacquisto di 42 aeromobili di nuova generazione della famiglia A320neo.   L'investimento è valutato in 5 miliardi di dollari ed è il più grande investimento privato in Grecia. I nuovi aeromobili faciliteranno l'offerta di nuovi servizi ai passeggeri, nonché maggiori possibilità di ampliamento per nuove destinazioni e mercati. Allo stesso tempo, la nuova flotta migliorerà in modo significativo la competitività dell'azienda attraverso notevoli risparmi sui costi operativi. L'accordo include l'ordine  di 30 aeromobili; composto da due tipi di Airbus A320neo Family ( Α 320neo e A321neo), con l'opzione per 12 aeromobili aggiuntivi. L'ordine include almeno 10 aeromobili del tipo più grande di A321neo, con un'opzione per aumentare questo numero con ulteriori conversioni da A320neo a A321neo. Gli aeromobili della famiglia Α 320neo sono dotati di motori e Sharklet di nuova generazione, con un risparmio del 15% in termini di consumo di carburante, emissioni di anidride carbonica e riduzione di rumore.  Il velivolo può avere l'opzione per i due motori di nuova generazione da Pratt & Whitney (PW1100G-JM) o CFM International (LEAP-1A). La società ha avviato negoziazioni con entrambi i costruttori di motori e dovrebbe effettuare una selezione delle decisioni relative al motore entro luglio 2018. Il completamento e la firma dell'accordo di acquisto finale con Airbus, previsto per giugno 2018, consentirà a AEGEAN di continuare la sua strategia di espansione, aumentando la sua capacità e rinnovando la flotta esistente. Va notato che AEGEAN nel 2017 gestiva 46 jet della famiglia A320 e 12 aerei turboelica. Questo accordo fa parte del programma generale di espansione e rinnovo della flotta della compagnia, che dovrebbe avvenire tra il 2020 e il 2025. Il vicepresidente di AEGEAN, Eftichios Vassilakis, ha commentato l'accordo:  "Oggi segna l'inizio di un nuovo periodo di crescita e sviluppo per AEGEAN. Con l'investimento in aeromobili Airbus A320neo di nuova generazione, rafforziamo la nostra competitività e forniamo una piattaforma che consente ai nostri dipendenti di migliorare ulteriormente il servizio ai nostri passeggeri e l'importante, prima impressione che forniamo ai visitatori del nostro paese ". Mr. Eric Schulz , Airbus Direttore Commercial Officer di , ha dichiarato quanto segue: "Siamo lieti che AEGEAN, cliente di tutti gli Airbus, abbia scelto la Single Aisle Family più venduta, diventando un nuovo operatore del genere. La comunanza che questi aerei offrono con i costi operativi più bassi, la portata più lunga e una cabina più spaziosa rendono la famiglia A320neo la scelta migliore per le compagnie aeree in crescita come AEGEAN ". Dimitrios Gerogiannis, CEO di AEGEAN , ha commentato: "Abbiamo lavorato diligentemente per oltre 12 mesi, attraverso diversi team all'interno di AEGEAN per strutturare e valutare le proposte dei due produttori candidati, prima di selezionare Airbus. Il nostro obiettivo era ottimizzare le condizioni di supporto ma anche stabilire un nuovo punto di partenza per la progettazione dello sfruttamento futuro del velivolo. La tecnologia di questi velivoli è eccellente. Ma questo è disponibile per molti operatori. Diventa un vantaggio competitivo solo grazie alle nostre persone, alle loro capacità, alla cooperazione e all'etica che dovrebbe permetterci di differenziarci ed eccellere ancora una volta. "

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 mar 2018

BRESCIA | Siglato l’accordo con le Ferrovie per due nuove linee di tram

di mobilita

Siglato l’accordo di collaborazione tra Brescia Mobilità e Ferrovie dello Stato Italiane per la preparazione di un progetto di project financing per la realizzazione e la gestione delle due nuove linee di tram di Brescia.  Un'intesa importante, finalizzata a unire le migliori energie delle due società per arrivare, in tempi brevi, alla realizzazione di questo nuovo ed importante traguardo per le infrastrutture della città di Brescia puntando sempre più a una mobilità sostenibile. Alla presenza del sindaco Emilio Del Bono, l’Amministratore Delegato e Direttore Generale di FS Italiane Renato Mazzoncini e il presidente di Brescia Mobilità Carlo Scarpa hanno firmato il documento, che dà ufficialmente il via alle attività operative. “Il protocollo d’intesa firmato oggi con Brescia Mobilità è un passo ulteriore nella realizzazione del piano industriale del Gruppo FS che mette le città, con le loro aree urbane e metropolitane, al centro dell’ecosistema della mobilità - ha dichiarato Renato Mazzoncini, AD e Direttore Generale di FS Italiane - Un percorso iniziato con l’acquisizione del 36,7 per cento di M5 SpA, la società concessionaria della metropolitana Lilla (linea 5) di Milano, proprio per recuperare il gap che le città italiane hanno nei confronti delle altre città europee. L’accordo fra FS Italiane e Brescia Mobilità - ha aggiunto Mazzoncini - ha tutte le potenzialità per far diventare la città di Brescia un modello di mobilità collettiva, integrata e sostenibile. La proposta di realizzare la tramvia Pendolina- Centro – Fiera e Valcamonica – Centro – Bornata, sottolinea la necessità di promuovere e sviluppare in Italia nuovi investimenti per realizzare infrastrutture nei centri urbani. Noi lo stiamo facendo - ha concluso l’AD di FS Italiane - mettendo a disposizione l’esperienza, la solidità finanziaria, tutto il know-how tecnologico e le conoscenze tecniche del Gruppo FS per sviluppare le reti metropolitane e rendere sempre più competitive le città italiane e l’intero Paese”. Grande soddisfazione viene espressa anche dal Presidente di Brescia Mobilità, Carlo Scarpa, che dichiara: “La firma di oggi ha un significato fondamentale sia per Brescia Mobilità che per la città di Brescia. La nostra società si è conquistata sul campo, con l’impegno, l’esperienza e le competenze, un ruolo di primo piano nella gestione del sistema integrato di mobilità bresciano, favorendone l’esistenza e la crescita, e ora l’accordo con FS apre la strada a una nuova sfida per l’intero nostro Gruppo. Il progetto dei tram può rappresentare per Brescia un nuovo importante volano di crescita e sviluppo, che potrà andare oltre l’ambito della mobilità, e siamo orgogliosi di portare il nostro contributo in questa nuova impresa bresciana”. Entro dicembre l’Amministrazione Comunale dovrà inviare a Roma, al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, la richiesta per accedere ai fondi statali destinati a finanziare tramvie e metropolitane. I tracciati sono quelli indicati all’interno del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) - che individua proprio nelle due linee di tram uno dei futuri pilastri dell’evoluzione del sistema di mobilità cittadino: Pendolina - Centro - Fiera la prima linea, che collegherà l’Oltremella con la Fiera; Valcamonica Centro - Bornata la seconda, che coincide con il percorso che da via Vallecamonica arriva a viale Bornata passando per centro e stazione. Oggi il sistema di trasporto pubblico di Brescia conta 54 milioni di passeggeri, dopo aver fatto registrare, grazie all’avvio della metropolitana, un +31% in soli 5 anni, un risultato straordinario che colloca Brescia al di sopra di qualsiasi altra realtà nazionale. I tram, andando a servire le zone oggi lontane dal tracciato della metropolitana, rappresenterebbe un nuovo fondamentale tassello di un disegno che sempre di più vuole avere carattere sistemico e integrato, nell’ottica di offrire alla clientela un mix di offerta capace di soddisfare completamente una domanda eterogenea e variegata. In questa prospettiva, il Gruppo Brescia Mobilità che oggi gestisce l’intero sistema integrato di mobilità urbana – un unicum nel panorama italiano – si candida a svolgere un ruolo di primo piano anche nella fase di progettazione, realizzazione e gestione del nuovo mezzo di trasporto. Ferrovie dello Stato Italiane rappresenta un partner strategico per l’intera operazione, sia per le competenze e l’esperienza tecnica che è in grado di mettere in campo, sia per l’impegno nell’opera di infrastrutturazione delle aree metropolitane e dei centri urbani per il quale il Piano Industriale di FS prevede 2,3 miliardi di euro di risorse disponibili per cofinanziare le opere in ottica di project finance. Brescia si avvia così su una nuova, ambiziosa strada, puntando su innovazione e tecnologia, che potrà portare all’intera città e a tutti coloro che la abitano e la frequentano, un servizio di mobilità ancora più efficiente e dunque infine una migliore qualità della vita.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 mar 2018

Nasce UNICA TOSCANA, la carta integrata treno+bus per viaggiare nell’area fiorentina

di mobilita

Oggi, alla stazione di Santa Maria Novella, è stata presentata la carta unica per i trasporti nell'area fiorentina.  Si tratta di una tessera personale, realizzata anche con il cofinanziamento della Regione Toscana, sulla quale potranno essere caricati abbonamenti e carnet di biglietti Ataf&Li-nea ed abbonamenti regionali e sovraregionali Trenitalia.  La realizzazione della card è il frutto dell’impegno congiunto Busitalia/Trenitalia/ATAF GESTIONI per promuovere una mobilità collettiva, integrata e sostenibile - uno dei pilastri del Piano industriale 2017–2026 del Gruppo FS Italiane - facilitando l’utilizzo combinato e l’interscambio modale tra i servizi di trasporto urbani e ferroviari  proponendo al cliente un’esperienza unica di viaggio. Dal 1° aprile 2018 sarà possibile caricare su UNICA TOSCANA: gli abbonamenti Trenitalia regionali (settimanali, mensili ed annuali) ed ISEE e quelli sovraregionali con almeno una località di partenza/arrivo all’interno dei confini della Toscana; gli abbonamenti annuali ATAF&Li-nea (UNICA TOSCANA è il supporto esclusivo per acquistare gli annuali: dal 1° aprile, quindi, spariranno i tradizionali cartacei che saranno caricati direttamente sulla card), gli abbonamenti mensili ed i carnet da 10 biglietti ATAF&Li-nea. Inoltre, la tessera è predisposta per supportare anche altre tipologie di titoli di viaggio. UNICA TOSCANA sarà rilasciata a chiunque ne faccia richiesta nelle biglietterie ATAF&Li-nea a Firenze (sportelli 8 e 9 biglietteria Firenze SMN, biglietterie di Via Alamanni, Via Pacinotti e Via Pratese), nelle biglietterie Trenitalia (Firenze SMN, Prato, Empoli, Arezzo, Livorno, Siena, Grosseto, Lucca, Pistoia e Pisa). Per richiederla è necessario compilare l’apposito modulo (disponibile nelle biglietterie, su trenitalia.com) corredato di foto, codice fiscale e di un documento d’identità. La tessera si può ricaricare: acquistando abbonamenti Trenitalia in tutte le biglietterie e le emettitrici self service di Trenitalia della Toscana e on line su trenitalia.com. UNICA TOSCANA funziona accostandola al validatore ad ogni salita a bordo, sia all’inizio del viaggio che per i successivi trasbordi. Riconosce automaticamente i biglietti caricati, registra la validazione per gli abbonamenti in corso di validità e procede a scalare le corse, in caso di  carnet. Sarà rilasciata gratuitamente fino ad agosto, deve essere conservata con cura e mantenuta integra. "Firenze si avvia a testare uno strumento semplice e comodo che nel futuro prossimo sarà esteso a tutta la Toscana - ha affermato l'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli  - Una card unica valida per tutti i mezzi di trasporto dell'area fiorentina è certamente una iniziativa che va nella direzione da noi immaginata e perseguita con il recente contratto ponte per il trasporto pubblico su gomma e, ancora prima, in quello firmato dalla Regione con Trenitalia per il ferro". "In Toscana esistono altre carte multimodali, che mettono cioè insieme più mezzi di trasporto - ha aggiunto Ceccarelli - ma questa è la prima volta che anche Trenitalia entra in rete e consente di creare una card veramente completa per l'utente. Lavoriamo – ha concluso - per fare in modo che arrivi presto il momento in cui tutta la Toscana potrà finalmente avvalersi di un unico biglietto valido per tutti i mezzi pubblici".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 mar 2018

Fincantieri e Grimaldi firmano il contratto per l’allungamento dei due Cruise Ferry

di mobilita

Fincantieri e il Gruppo Grimaldi hanno firmato il contratto per il programma di allungamento e trasformazione dei cruise ferry “Cruise Roma” e “Cruise Barcelona”. La costruzione dei tronconi che verranno inseriti nelle navi comincerà nel 2018, mentre il termine delle operazioni è previsto, presso lo stabilimento di Palermo, entro l’estate del 2019. Le due unità, attualmente impiegate sulla tratta giornaliera Civitavecchia-Porto Torres-Barcellona con la livrea “Grimaldi Lines”, sono state costruite da Fincantieri nel cantiere di Castellammare di Stabia e consegnate al gruppo partenopeo rispettivamente nel 2007 e nel 2008. Sono lunghe 225 metri, hanno una stazza di circa 54.000 tonnellate, e una capacità di trasporto di circa 3.000 persone, con 2.400 m2 di ponte auto e circa 3.000 metri lineari per mezzi pesanti. Nel troncone di allungamento, della lunghezza di circa 29 metri, troveranno spazio circa 600 metri lineari per merci pesanti in più, 80 posti letto in nuove cabine passeggeri, due sale poltrone dalla capacità complessiva di 450 posti e un nuovo ristorante “Family self-service”, che avrà circa 270 posti a sedere. Saranno, inoltre, effettuati significativi lavori di rinnovamento delle aree pubbliche esistenti, inclusa la creazione di un ristorante tematico. Infine, verranno implementate le dotazioni di sicurezza della nave per far fronte all’aumento di capacità di trasporto passeggeri. Al termine del progetto di allungamento, curato dalla Ship Repair and Conversion della divisione Services di Fincantieri, ogni nave sarà lunga circa 254 metri, avrà una stazza di circa 63.000 tonnellate, sarà in grado di ospitare 3.500 persone, con 3.000 m2 di ponte auto e oltre 3.700 metri lineari destinati ai mezzi pesanti. Sotto il profilo tecnologico saranno adottate soluzioni d’avanguardia rivolte alla riduzione dell’impatto ambientale e al risparmio energetico, quali l’installazione di scrubber per la depurazione dei gas di scarico e un impianto di mega batterie a litio per alimentare la nave durante le soste nei porti senza la necessità di mettere in funzione i diesel-generatori, raggiungendo così l’obiettivo promosso dal Gruppo Grimaldi delle zero emissioni in porto. Fincantieri ha costruito in passato 30 unità di vario tipo per il Gruppo Grimaldi. 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 mar 2018

MILANO | Metro 4, modifica configurazione cantiere Largo Augusto

di mobilita

Per proseguire nella realizzazione dei diaframmi nel cantiere Manufatto Augusto si rende necessaria una modifica temporanea nella configurazione del cantiere. Nel periodo compreso tra il 3 e il 15 aprile 2018, quindi, in Largo Augusto il cantiere si amplierà, occupando un tratto dell’area prospiciente l’hotel NH verso l’incrocio con corso di Porta Vittoria. Di conseguenza sarà preclusa la svolta da via Verziere verso largo Augusto. Tutti i mezzi, comprese le linee dei bus Atm, svolteranno in via Francesco Sforza per raggiungere largo Augusto. Si informa inoltre che i costruttori sono autorizzati a lavorare sulle 24 ore nelle notti tra lunedì 9 e martedì 10 aprile e tra il martedì 10 e mercoledì 11 aprile. Ricordiamo che i diaframmi sono pareti in cemento armato realizzate al di sotto del piano stradale, poste lungo il perimetro delle stazioni e dei manufatti. Questa lavorazione può produrre rumore, generato dall’escavatore e dagli impianti (pompe e motori), e vibrazioni, causate dall’azione della ganascia di acciaio che penetra in profondità nel terreno. Foto di copertina di repertorio fonte Prosugno

Leggi tutto    Commenti 0