Articolo
19 giu 2019

ROMA METRO C | Tratta T3, aggiornamento fotografico lavori maggio 2019

di mobilita

Roma Metropolitane ha recentemente pubblicato l'aggiornamento fotografico della tratta T3 della costruenda linea C della Metropolitana. I lavori della Tratta T3, da San Giovanni (esclusa) a Fori Imperiali,sono iniziati il 21 marzo 2013. La tratta ha uno sviluppo di 3,6 km, con 2 stazioni (Amba Aradam/Ipponio e Fori Imperiali) e 2 pozzi di ventilazione (via Sannio e Piazza Celimontana). La stazione Amba Aradam/Ipponio è collocata in posizione intermedia tra la stazione San Giovanni e la stazione Fori Imperiali.  La stazione Fori Imperiali si sviluppa al di sotto dell’omonima via, tra il Colosseo e la zona antistante la Basilica di Massenzio. Riveste un ruolo strategico, oltre per il fatto che si trova in una delle aree monumentali più visitate al mondo, anche quale fondamentale nodo di interscambio con la Linea B.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 giu 2019

SICILIA | Anas, gare per 60 milioni per la manutenzione della rete stradale dell’isola

di mobilita

Anas ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale le gare d’appalto del valore complessivo di 60 milioni di euro finalizzate ad interventi di manutenzione programmata della pavimentazione delle autostrade e delle strade statali della Sicilia, mediante procedura di Accordo Quadro della durata di 4 anni. Gli appalti fanno parte della nuova tranche del piano #bastabuche composto da 76 bandi, che riguarda l’intero territorio nazionale per un ammontare complessivo di 380 milioni di euro. Nel dettaglio i bandi di gara che riguardano la Sicilia sono 12, uno per ogni centro manutentorio, del valore di 5 milioni di euro ciascuno. Gli interventi prevedono l’esecuzione di lavori di manutenzione delle pavimentazioni e della relativa segnaletica orizzontale su tutta la rete Anas dell’isola. Pertanto, 15 milioni saranno destinati alle autostrade A19 “Palermo-Catania”, A29 “Palermo-Mazara del Vallo” e loro diramazioni, 25 milioni saranno destinati alle strade statali della Sicilia occidentale e 20 milioni saranno destinati alle strade statali della Sicilia orientale, all’autostrada Catania-Siracusa, alla Tangenziale Ovest di Catania e alla sua diramazione A18dir. L’iter per l’affidamento è attivato mediante la procedura di Accordo Quadro che garantisce la possibilità di eseguire i lavori con tempestività nel momento in cui si manifesta il bisogno, senza dover espletare una nuova gara di appalto, consentendo quindi risparmio di tempo e maggiore efficienza. Le imprese interessate devono consegnare la domanda di partecipazione, esclusivamente in formato elettronico, sul Portale Acquisti Anas (https://acquisti.stradeanas.it) entro le ore 12:00 del 8 luglio 2019. Per informazioni dettagliate su tutti i bandi di gara è possibile consultare il sito internet www.stradeanas.it. Anas ha aderito al Protocollo d’Intesa tra le Prefetture della Regione Sicilia del 14 Novembre 2016, per garantire il rispetto della legalità nei cantieri.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 giu 2019

BOLOGNA | People Mover, iniziate le prove di agibilità per il rilascio del nulla osta all’esercizio

di mobilita

Sono iniziate giovedì 13 giugno le prove di agibilità preliminari alla conclusione della fase di pre-esercizio e al successivo rilascio del “Nulla osta all’esercizio” (NOE) al Marconi Express. La Commissione incaricata dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti di svolgere tali prove sta programmando le fasi operative delle proprie verifiche anche in base ai risultati che riscontrerà nei prossimi giorni, non è pertanto stimabile a priori la durata dell'attività.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 giu 2019

PORTO TRIESTE | Accordo per migliorare la connessione del porto con l’infrastruttura ferroviaria nazionale

di mobilita

Migliorare la connessione del porto di Trieste con l’infrastruttura ferroviaria nazionale per incrementare la quota di traffico ferroviario a servizio dello scalo. Questo il principale obiettivo dell’Accordo siglato oggi da Maurizio Gentile, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Rete Ferroviaria Italiana (RFI), e Zeno D’Agostino, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale (AdSPMAO). Questo accordo, che rappresenta un aggiornamento del documento siglato nel 2016, permetterà di incrementare l’efficienza e l’operatività dei moli con riduzione delle manovre, dei tempi di percorrenza e l’allocazione delle stazioni quanto più possibile in prossimità delle aree di carico e scarico. La Stazione di Trieste Campo Marzio sarà lo snodo più importante a servizio del porto.  Nel dettaglio il nuovo Piano Regolatore del Porto (PRP) di Trieste prevede la realizzazione di importanti interventi infrastrutturali e tecnologici, tra cui un nuovo assetto nel piano d’armamento portuale che creerà una migliore connessione con i moli V, VI e VII, l’ampliamento del Punto Franco Doganale e l’eliminazione del muro di delimitazione che non consente lo sviluppo dell’area per i binari di arrivo e partenza. Il beneficio principale consisterà nella riduzione delle operazioni di manovra per i treni in arrivo e in partenza a cui consegue un significativo incremento della capacità produttiva dell’impianto. Inoltre l’accordo richiama i potenziamenti già previsti da RFI sugli impianti e linee afferenti alla stazione di Campo Marzio (dorsale portuale Servola-Aquilinia) e interventi che riguardano le stazioni di Cervignano Smistamento e Villa Opicina, che – come previsto nel progetto Trihub – assieme a Trieste costituiscono un unico sistema di gestione del trasporto ferroviario delle merci provenienti dal porto. L’obiettivo condiviso è quello di realizzare una fase significativa del Piano Regolatore Portuale entro il 2023.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 giu 2019

BOLOGNA | Slitta l’inaugurazione del People Mover

di mobilita

Slitta l'inaugurazione del People Mover di Bologna inizialmente prevista in primavera perchè manca ancora il nullaosta all'esercizio. Questa mattina si è svolta presso la stazione Lazzaretto del People Mover, la seduta della Commissione consiliare del Comune di Bologna “Mobilità, Infrastrutture e Lavori pubblici”. I consiglieri comunali hanno visitato la centrale operativa, il “cervello” del sistema da cui gli operatori controllano tutto il Marconi Express, e provato il servizio di collegamento tra il Lazzaretto e l’aeroporto Marconi. Ricevuto il “Nulla osta tecnico” (Not) da parte del ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, il Marconi Express è attualmente nella fase di pre-esercizio. Il prossimo 12 giugno, la Commissione di sicurezza del ministero darà le sue indicazioni sulle prove conclusive, che saranno preliminari all’ultimazione della fase di pre-esercizio e al successivo “Nulla osta all’esercizio” (Noe). Marconi Express Spa, rappresentata dalla presidente Rita Finzi, ha ribadito alla Commissione consiliare il massimo impegno della società verso la piena efficienza e la sicurezza dell’infrastruttura, nell’interesse degli utenti e anche del concessionario. "Non sappiamo ancora quanto potranno durare, di certo l'ok tecnico è un passaggio importante" ha affermato l'amministratore delegato di Marconi Express Rita Finzi. A livello tecnico il people mover è un sistema di trasporto rapido di massa a guida vincolata, ad alimentazione elettrica, totalmente automatico, ossia senza conducente, dotato di porte di banchina a protezione dei passeggeri.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 giu 2019

Ennesimo blocco dei cantieri siciliani in mano alla CMC

di mobilita

A rischio i cantieri della CMC sulla Agrigento-Caltanissetta e sulla Palermo-Agrigento a causa del ritiro di un emendamento allo sblocca-cantieri che doveva concedere le anticipazioni alle 100 aziende che aspettano denaro dalla coop ravennate. "Avendo appreso che il governo nazionale ha improvvisamente ritirato dal decreto sblocca-cantieri l'emendamento con cui si istituiva il Fondo salva-imprese col quale avremmo ricevuto un'anticipazione sui nostri crediti pari al 70 per cento, siamo costretti nostro malgrado, a meno di ripensamenti odierni dell'esecutivo prima del voto finale al Senato, ad avviare le procedure per comunicare alle Prefetture, all'Anas e ai sindacati l'immediato blocco di ogni attività nei cantieri lungo la Agrigento-Caltanissetta e la Palermo-Agrigento”, è il messaggio arrivato dal comitato delle imprese creditrici del gruppo Cmc di Ravenna. Interviene anche il Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci: "Il ritiro da parte del governo nazionale dell’emendamento salva-imprese nel decreto “Sblocca cantieri” è una scelta scellerata che fa venire meno gli impegni assunti dal ministro Danilo Toninelli nelle sue numerose visite in Sicilia alla vigilia delle elezioni europee. Se non si corre subito ai ripari, con un’apposita norma, si costringe l’Isola a pagare un altissimo prezzo in termini sociali e infrastrutturali.". 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 giu 2019

Terzo valico, abbattuto ultimo diaframma della galleria della Crenna

di mobilita

Abbattuto oggi l’ultimo diaframma della “Galleria della Crenna”, una delle opere di adeguamento viabilistico più importanti realizzate nell’ambito del progetto Terzo Valico. Sono pertanto ultimati gli scavi necessari ad adeguare la larghezza della galleria permettendo l’allargamento della strada. Alla cerimonia per l’abbattimento dell’ultimo diaframma, erano presenti: il Responsabile della Direzione Viabilità della Provincia di Alessandria, Paolo Platania, il Sindaco di Serravalle Scrivia, Alberto Carbone, l’Assessore ai lavori pubblici del Comune di Gavi, Pierluigi Roveda, il Presidente del Cociv Marco Rettighieri e il Direttore Generale, Nicola Meistro. La galleria della Crenna è un opera che si sviluppa lungo la Strada Provinciale 161, viabilità che nell’ambito del Terzo Valico è stata interessata dai lavori di adeguamento della sezione stradale che, per un tratto di circa 3 chilometri dal Comune di Serravalle Scrivia al Comune di Gavi, sarà larga 10,5 metri. Le attività proseguiranno con la realizzazione dei rivestimenti definitivi e, a seguire, con le opere di finitura, asfaltatura e illuminazione. Il costo complessivo degli interventi di adeguamento, che saranno completati entro il prossimo autunno, è di oltre 15 milioni di euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 giu 2019

GENOVA | Nuovo parcheggio di interscambio gratuito a Voltri

di mobilita

Da venerdì 31 maggio un nuovo parcheggio gratuito di interscambio, presso la stazione ferroviaria di Genova Voltri, con una capienza di 35 stalli per auto, di cui due per disabili e 11 posti moto. L’area di sosta per i veicoli, concessa al Comune di Genova in comodato d’uso gratuito dal Gruppo Fs Italiane, è aperta h. 24. Il Gruppo – lo ricordiamo – a seguito del tragico evento dello scorso 14 agosto, ha messo a disposizione del Comune, in particolare con le società Fs Sistemi Urbani e RFI, complessivamente oltre 13mila metri quadri di superficie per circa 500 nuovi posti auto suddivisi nei quartieri di Voltri, Pegli, Pontedecimo, Campasso e Quinto. “Un ulteriore parcheggio di intercambio che si aggiunge all’altra zona parcheggio recentemente inaugurata a Pegli per dotare il Ponente di una modalità di interscambio comoda e gratuita –dichiara l’assessore alla Mobilità Stefano Balleari –. Ringrazio Ferrovie dello Stato, in particolare Fs Sistemi Urbani e RFI, per aver concesso anche quest’area all’amministrazione civica per sopperire alle urgenze causate dalla Caduta di ponte Morandi”. Tra 10 giorni, saranno resi disponibili alla cittadinanza, altri 20 stalli. La realizzazione di altri posteggi sarà resa possibile dopo lo smantellamento di alcuni moduli abitativi, di circa 300 mq. oggi ancora presenti sull’area, che il Gruppo FS italiane hanno donato alla Confederazione nazionale delle Misericordie d’Italia che collabora con la Protezione Civile comunale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 giu 2019

ROMA | Al via lavori manutenzione straordinaria della Metro A

di mobilita

La linea A della metropolitana di Roma Capitale sarà interessata da lavori di rinnovo dell’infrastruttura ferroviaria nel periodo estivo. Con l'obiettivo di minimizzare i disagi per gli utenti i lavori verranno eseguiti su determinate tratte della linea A nei soli fine settimana dall’8 giugno al 21 luglio. A partire, invece, dal 4 agosto, i lavori avranno ad oggetto tratte più lunghe con un’interruzione fino al 25 agosto sul percorso interessato. Atac, quindi, dall'8 giugno interromperà, a tratte, la circolazione sulla linea A della metropolitana, con queste modalità: dall'8 giugno al 14 luglio, esclusivamente nei fine settimana, la circolazione sarà interrotta tra Subaugusta e Anagnina. La linea A resterà regolarmente in funzione nella tratta Battistini-Subaugusta; nel fine settimana 20-21 luglio, la circolazione sarà interrotta nella tratta Colli Albani-Anagnina. La linea resterà attiva nella tratta Battistini-Colli Albani. Nel corso del mese di agosto, quando il numero dei viaggiatori cala sensibilmente, si svolgeranno gli interventi più estesi: dal 4 al 13 agosto, la circolazione sarà interrotta nella tratta Termini-Anagnina e resterà attiva nella tratta Termini-Battistini nella settimana di Ferragosto; dal 14 al 19 agosto, la circolazione sarà interrotta tra le stazioni di Ottaviano e San Giovanni. La linea A resterà attiva sulle tratte Battistini-Ottaviano e San Giovanni-Anagnina; al 20 al 25 agosto, la circolazione sarà interrotta tra Termini e Battistini e resterà attiva tra Termini e Anagnina; dal 26 agosto, il servizio sulla metro A riprenderà regolarmente sull'intera linea secondo la programmazione consueta.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 giu 2019

MILANO M4 | Tratta ovest, la prima talpa è arrivata in stazione Foppa

di mobilita

La prima talpa in attività sulla Tratta Ovest, quella dedicata al binario dispari, è arrivata in Stazione Foppa. La Tbm, partita dalla Stazione Washington-Bolivar, ha scavato i 421 metri di galleria della tratta, attraversando anche il Manufatto Washington, in 16 giorni con una produzione media di circa 26 metri al giorno. Attualmente, sulle due gallerie della Tratta Ovest, sono stati posati 3.731 anelli prefabbricati, necessari per realizzarne il rivestimento definitivo, per un avanzamento complessivo dello scavo meccanizzato pari al 85%. Ora, come di consueto tra una stazione e l’altra e prima di ripartire in direzione della Stazione Solari, per realizzare l’ultimo tratto di galleria della tratta, è prevista l’attività di manutenzione ordinaria della Tbm. Verranno quindi svolte lavorazioni di vario tipo (elettriche, elettromeccaniche, meccaniche e oleodinamiche), anche in orario notturno, che potranno provocare rumore. Ci scusiamo per il disagio. La linea 4, promossa dal Comune di Milano, è realizzata dalla società concessionaria M4 i cui soci sono lo stesso Comune, le imprese costruttrici (Salini Impregilo, Astaldi, Hitachi Rail Sts, Hitachi Rail spa, Sirti) e il gestore Atm.

Leggi tutto    Commenti 0