Articolo
15 nov 2018

GNV apre i collegamenti Genova-Olbia

di mobilita

Dopo l’apertura delle prenotazioni per la stagione 2019, che ha confermato la linea estiva Genova-Porto Torres, GNV annuncia che da venerdì 16 novembre sarà possibile prenotare anche i viaggi Genova-Olbia operati da GNV. Le partenze da Genova, con la possibilità di scegliere come destinazione Olbia o Porto Torres, consentiranno un’offerta più ampia sulla destinazione Sardegna: il collegamento tra Liguria e Sardegna si conferma fondamentale per GNV, con particolare riferimento alle famiglie che scelgono di raggiungere la propria meta in totale relax e comodità, godendo dei servizi di bordo pensati per l’ospitalità e l’animazione dei più piccoli, un’ampia scelta di sistemazioni tra poltrone, cabine interne, cabine vista mare e suite, spazi di bordo confortevoli e luminosi e una ristorazione curata e accogliente. È inoltre disponibile, fino a 6 giorni prima della partenza, la nuova opzione Blocca il prezzo, che consente di riservare la soluzione di viaggio desiderata bloccando il prezzo per 48 ore, al termine delle quali sarà possibile confermare il viaggio e procedere al pagamento oppure cancellare la prenotazione. I clienti potranno scegliere anche l’opzione Prevendita, introdotta nel 2016, che consente di prenotare il biglietto versando il 20% del totale (tasse incluse) e concludere la procedura d’acquisto 30 giorni prima del viaggio, saldando il restante 80% dell’importo tramite Agenzia di Viaggio o Contact Center di GNV. GNV aumenta la propria offerta, passando da 6 a 7 linee sul mercato domestico, di cui 5 attive tutto l’anno da e per la Sicilia e 2 collegamenti stagionali per la Sardegna verso Porto Torres e Olbia, oltre alle 11 linee internazionali da e per Tunisia, Marocco, Spagna, Francia e Albania. Anche su questo collegamento sarà attiva la promozione per l’apertura delle prenotazioni: a chi acquisterà un biglietto entro il 30 novembre 2018, GNV riconoscerà uno sconto del 25%su tutte le linee, per tutti i viaggi, da febbraio a settembre 2019 compresi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 nov 2018

VENEZIA | Al via da oggi la raccolta dei rifiuti porta a porta alla Giudecca

di mobilita

Dopo Dorsoduro, San Polo, Santa Croce, San Marco, Cannaregio e Castello, da giovedì 15 novembre partirà anche alla Giudecca la raccolta dei rifiuti porta a porta, con l’esclusione di Sacca Fisola e dell’area Junghans. “Quando si dà lo strumento giusto - commenta l'assessore all'Ambiente Massimiliano De Martin - i cittadini rispondono positivamente e in maniera partecipata, a vantaggio dell'intera città. Lo strumento, ovvero la volontà di raccogliere i rifiuti porta a porta, lo ha fortemente voluto il sindaco Luigi Brugnaro e, dalla sperimentazione avviata nel 2016 a Dorsoduro ad oggi, siamo arrivati a raggiungere tutti i sestieri della Città storica. Un percorso virtuoso che ci ha permesso, grazie alla collaborazione di tutti i cittadini di Venezia e al prezioso lavoro dei netturbini di Veritas, di raggiungere risultati decisamente importanti: le richieste di deratizzazione e la percentuale dei rifiuti abbandonati sono diminuite del 30% e il numero dei gabbiani è sceso addirittura del 60%. Non solo - continua l'assessore -, nei primi 9 mesi del 2018 la media della raccolta differenziata nel Centro storico, Murano e Burano è pari al 30%, con punte che arrivano al 33% dopo l’avvio lo scorso maggio della raccolta porta a porta anche a Castello. Siamo fiduciosi – sottolinea De Martin – che con l’avvio del nuovo sistema alla Giudecca la percentuale salirà ancora di più”. Il modello di raccolta sarà lo stesso avviato negli altri sestieri: "I cittadini – spiega il responsabile Veritas dei servizi ambientali, Federico Adolfo - potranno aspettare direttamente che il netturbino suoni il campanello di casa tra le 8.30 e le 12 circa e ritiri i sacchetti con il rifiuto residuo e la differenziata del giorno, oppure potranno conferirli nei punti di raccolta da lunedì a sabato, dalle 6.30 alle 8.30, secondo il seguente calendario predefinito: lunedì, mercoledì, venerdì cartone e Tetrapak; martedì, giovedì e sabato vetro, plastica, lattine e metalli; dal lunedì al sabato rifiuto residuo. Le barche di Veritas dove i cittadini della Giudecca (tranne Sacca fisola e l’area junghans, dove restano i cassonetti) potranno personalmente portare i rifiuti, stazioneranno, tra le 6.30 e le 8.30, in Fondamenta Convertite (vicino ponte Lagoscuro), Fondamenta Santa Eufemia (vicino ponte Piccolo), Fondamenta San Giacomo (vicino Campo San Giacomo), Fondamenta della Croce (sottoportico del Centro Civico) e alle Zitelle (Calle Michelangelo). Il primo giorno del nuovo sistema di raccolta – conclude Adolfo - saremo presenti alla Giudecca con vari operatori e degli ispettori ambientali per dare informazioni ai cittadini sulle corrette modalità di conferimento dei rifiuti. Dopo un periodo iniziale di tolleranza, scatteranno le multe per chi non rispetta le nuove regole. Sanzioni chee partiranno da 167 euro”. Il porta a porta alla Giudecca era stato annunciato lo scorso maggio: "Al tempo, quando venne avviato il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti a Castello, ci eravamo presi l'impegno che entro la fine dell'anno avremmo esteso il servizio a tutta la Città storica – conclude De Martin - Abbiamo mantenuto anche questa promessa. Ora il nostro obiettivo è di portare la raccolta porta a porta anche a Murano e Burano, e di continuare a lavorare per perfezionare il sistema, studiando soluzioni per poter garantire la raccolta differenziata anche in strada e per la gestione dei rifiuti nell'area del Porto”.   In questi giorni intanto la novità è stata illustrata, con un pieghevole in italiano e uno in inglese, alle 3.668 utenze (3.230 domestiche e 438 non domestiche) della Giudecca. Un secondo volantino, tradotto anche in tedesco, francese, spagnolo, russo, cinese e giapponese, è stato recapitato ai titolari di B&B attraverso l'associazione Abbav, che si è impegnata a metterlo a disposizione dei propri ospiti, ed è in corso l’invio a una mailing list di affittacamere e gestori di strutture turistiche in affitto. All'imponente campagna di comunicazione messa in atto da Veritas si aggiunge la nuova app “Scoasse” che, da quando è entrata in funzione lo scorso maggio, è stata scaricata già da migliaia utenti. L'applicazione, che propone due 'percorsi' differenziati, uno per i residenti (in italiano) e l'altro per gli ospiti (in inglese), consente, una volta geolocalizzata la posizione dell'utente, di visualizzare immediatamente sulla mappa della città la posizione e gli orari dei 59 punti di raccolta dei rifiuti, di quelli di distribuzione dei sacchetti di carta per la differenziata e per la raccolta dell'olio da cucina usato, dell’Ecocentro e dell’Ecomobile, delle fontane, dei bagni pubblici e dei punti di sosta turistici. Tra i servizi offerti anche il calcolo del percorso per raggiungere la meta desiderata, una guida alla differenziata per imparare a smaltire i rifiuti in modo corretto, una mappa dei punti di raccolta sestiere per sestiere e un'opzione “Notifiche” che ricorda i giorni e gli orari di conferimento di ogni tipologia di rifiuto.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 nov 2018

ROMA | Aggiudicata la gara per l’albero di Natale in piazza Venezia

di mobilita

Un albero di Natale alto più di venti metri con 60.000 luci led e 500 sfere. Sponsor dell’operazione sarà Netflix. È stata aggiudicata a IGPDecaux la sponsorizzazione tecnica per la realizzazione del tradizionale albero di Natale in piazza Venezia in occasione delle festività 2018-2019. L’albero sarà posizionato nel passaggio tra le due aree verdi centrali della piazza. Sarà selezionato un abete naturale che sarà certificato e reperito in Italia. L’albero verrà decorato con 500 sfere di color argento e rosso; per illuminarlo l’allestimento prevede 60mila luci led a basso consumo energetico e con tonalità calde. L’albero di Natale sarà acceso per 24 ore al giorno. In una delle aiuole della piazza sarà anche allestita un’area nella quale cittadini e turisti potranno scattare foto con lo sfondo dell’albero e dell’Altare della Patria. I costi totali dell’allestimento ammontano a 376.100,00 euro, e saranno a carico dello sponsor. Il progetto è stato seguito da Kinetic. L’allestimento dell’albero inizierà i primi di dicembre. L’accensione avverrà come da tradizione l’8 dicembre.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 nov 2018

ROMA | Dal prossimo anno anche i residenti pagheranno il parcheggio sulle strisce blu

di mobilita

Dal prossimo anno, come riferisce "Il Messaggero", in ben 16 strade, anche i residenti dovranno pagare il parcheggio sulle strisce blu. Ecco le strade interessate: via Cola di Rienzo (da piazza Risorgimento a piazza Cola di Rienzo incluse); via Candia, viale Giulio Cesare (da via Leone IV a via Ottaviano); via Catania; viale delle Provincie (da piazza Bologna a piazzale delle Provincie incluse); via Appia Nuova (da piazzale Appio a piazza di Ponte Lungo inclusa); via Magna Grecia (da piazzale Appio a piazza Tuscolo inclusa); piazza Vittorio Emanuele; via dello Statuto; viale Trastevere (da piazza G.G. Belli a piazza Mastai escluse); viale Regina Margherita (da via Nomentana a via Salaria); viale Liegi, viale Parioli (da piazza Santiago del Cile a viale Liegi); viale Europa. "L’obiettivo - spiega Enrico Stèfano, presidente della Commissione Mobilità capitolina - è rendere più accessibili aree molto attrattive e garantire una maggiore rotazione nei parcheggi".  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 nov 2018

Trenitalia con mytaxi ora anche a Napoli

di mobilita

Trenitalia consolida la sua partnership con mytaxi, da oggi attiva anche a Napoli, e il Gruppo FS Italiane prosegue così nella sua strategia di una sempre maggiore integrazione modale, per coprire con efficacia il primo e ultimo miglio. La App dedicata ai taxi già presente in oltre 100 città d’Europa sbarca, infatti, nel Capoluogo campano, dopo Milano, Roma e Torino, e insieme alla società di trasporto del Gruppo FS Italiane lancia una nuova promozione ad hoc a favore del trasporto integrato ferro-gomma. Fino al prossimo 8 dicembre, gli 8 milioni di soci CartaFRECCIA di Trenitalia riceveranno infatti il doppio dei punti sulla Carta fedeltà di Trenitalia esclusivamente per le corse in taxi effettuate a Napoli e pagate via App: per ogni 2,50 euro spesi a bordo di mytaxi, potranno così essere accumulati 2 punti anziché 1 come già avviene per Roma, Milano e Torino. Per iniziare ad accumulare punti, è necessario accedere al proprio profilo nella App mytaxi e inserire il proprio codice CartaFRECCIA nella sezione dedicata. Scopo dell’accordo fra Trenitalia e l’App per i taxi leader in Europa è migliorare la customer experience rendendo più comodi, veloci e convenienti gli spostamenti in città attraverso un esempio concreto e virtuoso di integrazione, anche digitale, capace di semplificare al meglio l’esperienza di viaggio e guardare a una mobilità urbana sempre più collettiva e di conseguenza più sostenibile.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 nov 2018

GENOVA | E’ attivo il servizio di messaggi istantanei per chiusura e riapertura di via 30 giugno

di mobilita

E' attivo il servizio di messaggi istantanei per chiusura e riapertura di via 30 giugno. Bisogna iscriversi al canale Telegram @ProtCivComuneGe (dopo aver scaricato la app, se non si è già utenti). Inoltre, la comunicazione relativa alla strada sarà integrata da due pannelli luminosi mobili a monte e a valle di ponte Morandi mentre i pannelli di messaggistica variabile daranno immediato avviso di chiusure.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 nov 2018

NAPOLI | Più decoro e pulizia per la stazione Campi Flegrei

di mobilita

Sette persone, attrezzate con prodotti e macchinari specifici per le pulizie di grandi superfici, sono intervenute nei giorni scorsi eliminando scritte dai muri, rifiuti gettati tra i binari o al di fuori degli appositi contenitori, lavando e lucidando pavimenti, scale, pareti, vetrate, porte, finestre e soffitti per conferire agli ambienti un aspetto più gradevole e, all'intero impianto, migliori condizione igieniche. In settimana saranno sostituite le strisce antiscivolo, i corrimano delle scale dei sottopassaggi, i cestini porta rifiuti e i posacenere. Investimento complessivo circa 50mila euro. Gli interventi straordinari sono curati da Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS) che prosegue nel programma di riqualificazione delle stazioni ferroviarie per offrire alle persone in arrivo e in partenza con i treni in servizio sulle linee della Campania strutture con ambienti più puliti, confortevoli e accoglienti.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 nov 2018

REGIONE SARDEGNA | Biglietti in continuità territoriale oltre 31 marzo 2019

di mobilita

L’assessore dei Trasporti, Carlo Careddu, ha firmato oggi una richiesta rivolta all’Enac e alle compagnie aeree che operano sulle rotte in continuità territoriale affinché sia prorogata la vendita dei biglietti attraverso i canali autorizzati oltre la data del 31 marzo 2019 e sino all’aggiudicazione del nuovo bando. I vettori Alitalia, Air Italy e Blue Air, attualmente titolari dei collegamenti soggetti a oneri di servizio da e per i principali aeroporti sardi di Cagliari, Olbia e Alghero e verso Linate e Fiumicino, potranno dunque disporre la commercializzazione dei biglietti a partire dal 1 aprile prossimo. Tale proroga si rende necessaria per evitare l’interruzione di un pubblico servizio fondamentale, garantire il diritto alla mobilità dei sardi e per agevolare il più possibile i viaggiatori e gli operatori economici anche in funzione delle programmazioni dell’industria turistica. Contestualmente prosegue la procedura amministrativa stabilita dai nuovi bandi per l’aggiudicazione delle rotte aeree in continuità territoriale in scadenza l’8 dicembre prossimo. Di seguito i link alla gara pubblica per la continuità territoriale aerea suddivisi per rotta: Cagliari – Roma: https://www.regione.sardegna.it/j/v/2644?s=1&v=9&c=389&c1=1234&id=72563 Olbia – Roma:  https://www.regione.sardegna.it/j/v/2644?s=1&v=9&c=389&c1=1234&id=72561 Cagliari – Milano: https://www.regione.sardegna.it/j/v/2644?s=1&v=9&c=389&c1=1234&id=72560 Olbia – Milano: https://www.regione.sardegna.it/j/v/2644?s=1&v=9&c=389&c1=1234&id=72559 Alghero – Milano: https://www.regione.sardegna.it/j/v/2644?s=1&v=9&c=389&c1=1234&id=72554 Alghero – Roma: https://www.regione.sardegna.it/j/v/2644?s=1&v=9&c=389&c1=1234&id=72550

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 nov 2018

BOLZANO | M come mobilità, nuovo marchio per il trasporto pubblico in Alto Adige

di mobilita

Dagli autobus ai treni, dalle funivie al carsharing: tutta la gamma dei servizi della mobilità pubblica sarà caratterizzata dal nuovo marchio M - altoadigemobilità. La Giunta provinciale ha approvato oggi (13 novembre) il marchio che identifica e rende riconoscibile la mobilità in Alto Adige, i suoi servizi e le sue offerte: collegamenti pubblici di autobus e treno, veicoli e strutture del trasporto pubblico, sistema tariffario, bigliettazione, orari e servizio clienti. "Per un’informazione ai cittadini efficiente ed efficace è importante la riconoscibilità tramite un marchio unico che identifichi offerte e servizi in modo chiaro e inequivocabile", ha affermato il presidente della Provincia Arno Kompatscher presentando il nuovo marchio. "Il marchio M - altoadigemobilità costituisce un orientamento per gli utenti e un'elemento unificante delle varie componenti della mobilità pubblica - aggiunge l'assessore competente Florian Mussner - e rappresenta in particolare la mobilità orientata al futuro e sostenibile che si basa su tre pilastri: riduzione del traffico, spostamento del traffico e miglioramento del traffico". Il marchio è composto da un elemento grafico (marchio figurativo), la lettera M abbinata a punti affiancati che caratterizzano località o persone che vengono collegate con la mobilità, e da un elemento verbale, la dicitura südtirolmobil, altoadigemobilità, südtirolmubiltà che rappresenta la diversità dell'Alto Adige nelle sue tre lingue e culture: tedesco, italiano e ladino. Tale dicitura è strutturata su tre linee differenti che, leggermente spostate, vanno a formare una freccia e rappresentano il movimento, la mobilità. La Giunta provinciale ha incaricato l’assessore alla mobilità di far predisporre le linee guida di utilizzo del marchio e, quindi, di approvarle. La vigilanza sul loro rispetto spetta a STA - Strutture trasporto Alto Adige. Il direttore della Ripartizione mobilità, Günther Burger, invece, si occuperà di far registrare il marchio presso il competente ufficio dell’Unione europea provvedendo a tutte le misure connesse alla sua tutela.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 nov 2018

VENEZIA | Stanziati 300mila euro per il rifacimento e la manutenzione dei pontili

di mobilita

La Giunta comunale, riunitasi martedì a Ca' Collalto a Mestre, ha approvato il progetto definitivo relativo alla manutenzione diffusa, nel Centro storico di Venezia, di opere di microportualità destinate ad uso pubblico (servizi pubblici non di linea e assimilati, darsene diportisti, pontili traghetti gondole, pontili merci o Veritas). "Gli interventi, richiesti esplicitamente dal sindaco Luigi Brugnaro per un totale complessivo di 300mila euro, sono molteplici - commenta l'assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto – e riguardano principalmente operazioni urgenti di manutenzione di sette manufatti. Si tratta, nello specifico, del pontile in rio san Francesco della Vigna, dove si sostituiranno travi e impalcato, così come accadrà al pontile in rio terà dei Biri–rio de la Panada, del pontile Veritas/merci nel sottoportico de l'Aquila Nera, che sarà completamente ristrutturato, del pontile per le Gondole da parada in campo San Samuele n. 18, che sarà allargato di due metri, così come accadrà al pontile Veritas/merci in calle del Tragheto de la Madoneta-campiello dei Meloni, del pontile galleggiante per persone diversamente abili in calle della Croce alla Giudecca, che sarà rifatto, e di quello riservato al pubblico fronte tempio votivo al Lido (ex taxi), al quale sarà eseguita una manutenzione e saranno sostituiti gli ormeggi. Si tratta di un'operazione che si inserisce in quel percorso di manutenzione continuativo e puntuale che il primo cittadino ha fortemente voluto - aggiunge  Zaccariotto - In questo caso, quindi, si punta a ridare sicurezza, funzionalità e decoro a importanti punti di approdo della microportualità cittadina. Non opere faraoniche, ma interventi che incidano direttamente sulla vita dei veneziani". La delibera prevede inoltre un ulteriore blocco di manutenzioni di parapetti e pali di protezione del Centro storico. Nello specifico si cambieranno i paraurti in calle dello Spezier (San Geremia) in Canal Grande, quelli all'incrocio in rio de Ca' Garzoni - rio S. Anzolo e quelli dei due pontili merci ai piedi del ponte di Rialto e di quello fronte calle degli Albanesi. Verranno inoltre sostituite le bricole ai lati del Ponte de l'Abazia in rio di Noale, il paraurti al pontile delle gondole presso Molo P 13, quello Veritas/merci in fondamenta del Traghetto a San Maurizio, quelli all'incrocio di rio di San Martino – rio di San Francesco della Vigna e quelli al pontile Veritas/merci in calle del Traghetto de la Madoneta.  

Leggi tutto    Commenti 0