Articolo
22 mar 2019

Il tour italiano di Aptis, l’autobus elettrico al 100% di Alstom, parte da Firenze

di mobilita

Aptis, il bus 100% elettrico da Alstom, arriva in Italia per essere presentato al pubblico italiano, dopo Spagna, Francia, Belgio, Olanda e Germania.  Il tour italiano di Aptis inizierà da Firenze, dove è stato presentato oggi nella splendida cornice della Basilica di Santa Maria Novella. Partirà quindi per un tour di prova in sei città italiane da marzo a maggio. Dario Nardella Sindaco di Firenze, Vincenzo Ceccarelli Consigliere per i Trasporti della Regione Toscana, Michele Viale Amministratore delegato di Alstom in Italia e Stefano Bonora Amministratore delegato di ATAF Gestioni, società del gruppo Busitalia, partner tecnico del tour di Firenze, erano presenti al conferenza di lancio e ha preso parte al viaggio panoramico attraverso il centro città a bordo di Aptis " Siamo orgogliosi di iniziare il tour italiano di Aptis da Firenze, una città attenta alla mobilità sostenibile. Aptis è un autobus elettrico ispirato al mondo dei tram e consente ai passeggeri di sperimentare un comfort unico a bordo. Speriamo che gli abitanti e i turisti di Firenze abbiano l'opportunità di apprezzare questo innovativo e-bus, che circolerà gratuitamente nelle strade della città "- ha affermato Michele Viale, Amministratore Delegato di Alstom in Italia. Aptis sarà in servizio passeggeri nel capoluogo toscano, a titolo gratuito, per 13 giorni e sarà gestito in collaborazione con ATAF. Coprirà 7 diversi circuiti, dal centro alla periferia. I passeggeri potranno esprimere il loro apprezzamento per l'esperienza di viaggio votando a bordo e sui social media con selfie e messaggi per Aptis sull'account Twitter: @Aptis_Alstom. Dal momento che il prototipo è stato presentato a marzo 2017, più di 40.000 chilometri sono stati coperti in condizioni operative reali da quattro veicoli di prova in Europa. Queste prove hanno permesso di testare le caratteristiche di Aptis, ispirate al tram, in un nuovo contesto, le sue prestazioni di inserimento, la sua capacità di autonomia e il suo sistema di assistenza alla guida. Aptis, un autobus ispirato al mondo del tram, offre un'esperienza di comfort unica per i passeggeri. I pianali ribassati in tutto il veicolo e le ampie porte doppie consentono flussi fluidi dei passeggeri e un facile accesso a sedie a rotelle e passeggini. Le finestre panoramiche sul lato anteriore e posteriore del bus forniscono il 20% di superfici vetrate in più rispetto a un autobus convenzionale, oltre a un'area lounge sul retro. Aptis ha vinto il premio Innovation alla fiera Busworld nel 2017. Alstom ha appena ricevuto il primissimo ordine per 12 Aptis, ciascuno lungo 12 metri e dotato di tre porte, dalla compagnia di trasporti di Strasburgo CTS in Francia. Ti potrebbero interessare: Primo successo commerciale per Aptis di Alstom a Strasburgo FIRENZE | Partirà il 22 marzo il tour di prova del bus elettrico Alstom-Aptis

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
19 mar 2019

FIRENZE | Partirà il 22 marzo il tour di prova del bus elettrico Alstom-Aptis

di mobilita

Partirà da Firenze, con una presentazione ufficiale prevista per il 22 marzo 2019, il tour di prova del bus tutto elettrico Alstom-Aptis. Aptis è stato concepito fin dall'inizio come un nuovo veicolo progettato per affrontare le imminenti sfide della mobilità urbana, derivanti dalla lunga conoscenza di Alstom nei veicoli elettrici.  Questa esperienza è illustrata da batterie elettriche montate sul tetto che possono essere ricaricate durante la notte nel deposito, offrendo 6 ore di autonomia operativa. Ma possono anche essere ricaricati nello spazio di 5 minuti alla fine di ogni linea, o anche opportunisticamente alle fermate degli autobus utilizzando la comprovata tecnologia di ricarica rapida SRS di Alstom. Offre un pianale ribassato su tutta la lunghezza del veicolo (unico per gli autobus), Aptis dispone di tutti i beni di accessibilità di un tram, come le tre porte doppie su entrambi i lati per facilitare l'imbarco e la discesa. La sua disposizione interna modulare consente di adeguare le esigenze nel tempo.  I passeggeri beneficiano di una vista panoramica grazie al 20% di superfici vetrate in più rispetto a un bus convenzionale e la trazione elettrica di Aptis elimina virtualmente rumori e vibrazioni nel veicolo. Una delle caratteristiche uniche di Aptis sono le sue quattro ruote orientabili, rispetto alle due su un normale bus. Ciò lo rende più manovrabile: occupa il 25% di spazio in meno sulle curve stradali e richiede meno spazio libero prima di una fermata dell'autobus, lasciando ad esempio due lunghezze di macchina in più per il parcheggio in strada. E poichè può allinearsi perfettamente con il bordo del marciapiede, i passeggeri con mobilità ridotta, passeggini e sedie a rotelle hanno un accesso più facile. Aptis è anche disponibile per le autorità di trasporto in una gamma di opzioni di proprietà, estendendosi fino a una soluzione completa che combina veicoli, manutenzione e fornitura di energia per un'integrazione ottimizzata in qualsiasi rete di città. Tutto in Aptis è stato progettato tenendo conto del costo totale di proprietà. Basata sulla solidità dei tram Citadis di Alstom, i veicoli hanno una durata prevista di 20 anni. Beneficiano di costi di manutenzione ridotti, grazie al sistema di alimentazione facilmente accessibile sul tetto e solo quattro pneumatici anziché sei su autobus convenzionali. Nel complesso, Aptis costa più o meno come un autobus diesel, ma ha una vita più lunga e offre un approccio più pulito, più moderno e accessibile.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 mar 2019

FIRENZE | Al via la fase più complessa per i lavori di messa in sicurezza di Ponte Vespucci

di mobilita

I lavori di messa in sicurezza del Ponte Vespucci entrano nella fase più delicata. Per questo da giovedì 14 marzo il ponte sarà chiuso per ragioni di sicurezza anche al passaggio pedonale. Dal punto di vista tecnico gli interventi effettuati fino ad oggi hanno riguardato la riprofilatura dell’alveo in corrispondenza della spalla sinistra, la realizzazione della pista e dell’allestimento del cantiere. La piena dell’inizio febbraio ha portato via parte della scogliera già fatta e quindi è stato necessario effettuare il suo ripristino. I prossimi lavori si articoleranno in tre fasi: la prima scatta appunto il 14 marzo e consiste nelle perforazioni del terreno con delle canne valvolate suborizzontali che a partire dalla sponda sinistra entreranno nel terreno di fondazione e arriveranno in prossimità della palificata ed inietteranno malta cementizia all'interno dello strato di ghiaia in cui sono infissi i pali. Questo strato di terreno è stato oggetto di erosione tanto che i pali, un tempo all’interno, sono scoperti e quindi soggetti a fenomeni di deterioramento. Dopo questa prima fase, della durata di circa 30 giorni,  verrà valutata la possibilità di riaprire il ponte. La seconda prevede la posa in opera di materiale (ghiaia-pietrisco) intorno alla palificata esistente e il suo successivo consolidamento, sempre con malte cementizie (tempo di lavoro stimato 30 giorni). Infine sarà effettuato un getto di calcestruzzo alleggerito sotto il cassone esistente per riempire il volume vuoto presente fra i pali, oggi esposto alla corrente del fiume.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 mar 2019

FIRENZE | Parte l’operazione rastrelliere pulite

di mobilita

Dopo il Quartiere 2 l’operazione “rastrelliere pulite” si sposta nel Quartiere 3. Due giorni del mese di marzo dedicati alla pulizia e agli interventi di manutenzione delle rastrelliere individuate sulla base di una ricognizione puntuale sul territorio. Si inizia mercoledì 6 marzo, poi il bis il 26 marzo. Per consentire la pulizia dell’area in cui sono collocate le rastrelliere e gli interventi di manutenzione sulle stesse, dovranno essere libere dalle biciclette. L’Amministrazione invita quindi i cittadini e sulla base della cartellonistica che sarà messa nelle strade interessate nei giorni precedenti a togliere il proprio mezzo. In caso contrario si procederà con la rimozione. In dettaglio ecco le strade interessate mercoledì 6 marzo dove saranno istituiti divieti di sosta puntuali in orario h24 con rimozione forzata in corrispondenza delle rastrelliere. Lungarno Ferrucci (da via di Rusciano verso piazza Ravenna), via Orsini (dal numero civico 52 a via di Rusciano), via di Ripoli (a cavallo dei numeri civici 18 e 26), piazza Ravenna (altezza numero civico 3 interno isola spartitraffico), via Niccolò da Uzzano (a cavallo numero civico 107), viale Giannotti (da piazza Gavinana al numero civico 1R), via Giovanni dalle Bande Nere (tra i numeri civici 37 e 39), via Salutati (a cavallo del numero civico 51), via Caponsacchi (tra i numeri civici 21 e 23), via Accolti (a cavallo del numero civico 1/A e tra i numeri civici 43 e 45). Per il 26 marzo i divieti saranno comunicati successivamente

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 feb 2019

FIRENZE | Trenta nuovi autobus ibridi per una mobilità sempre più sostenibile

di mobilita

Sono stati presentati oggi, Sabato 23 Febbraio 2019 nella stupenda cornice di Piazza Santa Croce, trenta nuovi autobus per una mobilità sempre più sostenibile nella Città Metropolitana di Firenze. Coniugando gli elevati standard prestazionali, il comfort e la sicurezza con l’ecosostenibilità i nuovi mezzi ibridi contribuiscono ad un ulteriore abbattimento dei consumi e delle emissioni inquinanti.    Gli autobus sono la versione ibrida* del bus di 12 metri CitaroC2 realizzato dalla Mercedes, già in uso a Firenze nella versione alimentata a gasolio Euro6. All’evento hanno partecipato il Sindaco di Firenze Dario Nardella, l’Assessore ai Trasporti della Regione Toscana Vincenzo Ceccarelli, l’Amministratore Delegato di Ferrovie dello Stato Italiane Gianfranco Battisti, l’Amministratore Delegato di Busitalia e Presidente di ATAF Gestioni Stefano Rossi e l’Amministratore Delegato di ATAF Gestioni Stefano Bonora.    La livrea, caratterizzata dal colore verde e dalla scritta Hybrid, sottolinea le caratteristiche di sostenibilità ambientale e rimarca l’attenzione del Gruppo FS Italiane per l’integrazione modale mantenendo l’identità visiva dei bus extraurbani di Busitalia e dei treni regionali di Trenitalia.  Acquistati da ATAF Gestioni, in applicazione del contratto ponte stipulato con la Regione Toscana, con un investimento di circa 7 milioni di euro, di cui circa il 60% finanziati dalla Regione, gli autobus sono dotati di un sistema di video sorveglianza a bordo a tutela della sicurezza dei viaggiatori e del personale e di monitor che forniscono informazioni e notizie legate al servizio di trasporto e all’esperienza di viaggio.  Diventano quindi 197 i nuovi autobus che l’Azienda di trasporto fiorentina, diretta e controllata dal Gruppo FS Italiane, ha messo in servizio per il trasporto pubblico a Firenze negli ultimi 5 anni con un rinnovo della flotta del 55%. Per fare un esempio, nell’orario di punta il servizio è erogato per oltre il 73% con veicoli di ultima generazione.  Questa tranche rappresenta un’ulteriore tappa del processo di rinnovamento che, grazie agli ingenti investimenti degli ultimi anni, ha portato l’ATAF Gestioni ad avere una flotta tra le più giovani (età media di 7 anni) ed ecosostenibili (circa l’80% della flotta elettrica, Euro 5/6 o metano) in Europa. L’attenzione ed una quota di investimenti, infatti, si sono spostati verso tecnologie a trazione alternative e più sostenibili. Questo si traduce nella progressiva introduzione di autobus ibridi ed elettrici. *Grazie all’utilizzo di un motore elettrico e di supercapacitori in abbinamento al tradizionale motore endotermico, il veicolo è in grado di accumulare energia durante il suo funzionamento per poi rilasciarla in combinazione con il motore endotermico, con conseguente riduzione dei consumi e delle emissioni inquinanti

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 feb 2019

FIRENZE | Due giorni di festa per la T2

di mobilita

Due giorni di iniziative per festeggiare l’arrivo della nuova linea della tramvia. Sabato e domenica a Novoli Comune e Quartiere 5 hanno organizzato una serie di eventi per dare il benvenuto alla T2. Il Sabato dalle 17 alle 19 lungo le fermate da Ponte all’Asse a Palazzi Rossi sono in programma momenti di animazione per i bambini ed esibizioni di musica dal vivo: tra i gruppi anche la Nuova Pippolese che riproporrà il brano scritto 140 anni fa per l’inaugurazione del tramvai “Peretola-Firenze” e riarrangiato per il taglio del nastro della T2. Gli appuntamenti della domenica sono invece concentrati la mattina al Centro San Donato. Si inizia alle 11 con l’incontro sulla nuova mobilità dopo l’entrata in funzione della T2 presso lo Spazio Comune XL. A seguire, intorno alle 12, intrattenimento con i conduttori di Radio Bruno e rinfresco offerto da Coop, Mercafir e Mukki. Si ricorda che domenica è l’ultimo giorno di gratuità per i viaggi sulla T2.    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 feb 2019

Test di un bus elettrico da 12 metri eCitaro sulle strade di Firenze

di mobilita

Da oggi (21 febbraio) fino al 2 marzo è possibile salire a bordo e provare gratuitamente la versione elettrica Zero Emissioni del bus Citaro realizzato dalla Mercedes, già in uso in città con alimentazione a gasolio Euro6. eCitaro è messo a disposizione dalla casa produttrice per consentire ad Ataf Gestioni (Gruppo FS Italiane) e, più in generale, a Busitalia (Gruppo FS Italiane), di verificare le prestazioni e l’uso del mezzo in un contesto urbano: un vero e proprio test tecnico sul campo. Durante questo periodo, eCitaro circolerà ogni mattina in aggiunta agli altri autobus in servizio nell’area Metropolitana di Firenze secondo uno schema prefissato: il lunedì sarà in circolazione sulla linea 1; il martedì sarà in circolazione sulla linea 6; il mercoledì sarà in circolazione sulla linea 14; il giovedì sarà in circolazione sulla linea 17; il venerdì sarà in circolazione sulla linea 20; il sabato sarà in circolazione sulla linea 23; la domenica sarà in circolazione sulla linea 32. Questa iniziativa non rimarrà isolata. Ataf Gestioni e Busitalia infatti intendono sperimentare sul campo diverse tipologie di veicoli elettrici. L’obiettivo è verificare i livelli di prestazioni e di autonomia di percorrenza comparata ai servizi urbani attualmente svolti con mezzi a gasolio. Gli autobus elettrici rappresentano una svolta sul versante della mobilità sostenibile: un’importante quota di investimenti per il rinnovo della flotta di Busitalia e delle sue aziende partecipate sarà dedicata a questa tipologia di mezzi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 ott 2018

FIRENZE | Operativi 2 nuovi ascensori nella stazione Rignano sull’Arno-Reggello

di mobilita

Operativi 2 nuovi ascensori nella stazione di Rignano Sull’Arno-Reggello che collegano il sottopasso viaggiatori al 2° marciapiede ed alla piazza antistante. Con una portata massima di 630 kg (8 persone), contribuiranno all’abbattimento delle barriere architettoniche della stazione. Investimento economico di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Fs Italiane) circa 360 mila euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 ott 2018

FIRENZE | Da domani in servizio le tre nuove isole ecologiche interrate

di mobilita

Lunedì entreranno in servizio le nuove isole ecologiche interrate in nella zona di via Gioberti, per la precisione nelle vie traverse Orcagna, Scialoia e Villari. “La realizzazione delle postazioni interrate rientra nel progetto complessivo di riqualificazione di via Gioberti – sottolinea l’assessore Bettini –. Per le tre inaugurate oggi sono stati investiti 200.000 euro. Il programma prevede ulteriori due postazioni interrate a completamento del sistema delle isole ecologiche dell’area, in via Cimabue e via del Ghiraldaio”. Le nuove postazioni interrate saranno disponibili per gli utenti da lunedì prossimo e nella stessa giornata Alia rimuoverà i 45 cassonetti collocati su strada. Sempre a partire da lunedì prenderà il via la raccolta porta a porta di carta e cartone per i 150 negozi di via Gioberti e piazza Beccaria; gli utenti residenziali continueranno invece ad usare i cassonetti dedicati a carta e cartone collocati nelle strade laterali. 

Leggi tutto    Commenti 0