Articolo
05 dic 2019

Tutte le novità del nuovo orario invernale illustrate dall’AD Gentile alla IX Commissione Trasporti

di Roberto Lentini

La IX Commissione Trasporti ha svolto l'audizione informale dell'Amministratore delegato di Rete Ferroviaria Italiana (RFI) Spa, ingegner Maurizio Gentile, sui criteri e gli indirizzi per la formazione dell'orario ferroviario. Tra Torino e Milano ci saranno 78 treni andata e ritorno quindi 6 in più rispetto allo scorso anno ma  è cambiata l'offerta, non si fermeranno più a Milano Centrale ma a Porta Garibaldi. Gentile ha evidenziato la saturazione, in determinati orari della giornata, della Stazione Centrale di Milano e della scelta di utilizzare la stazione di Porta Garibaldi proprio per non penalizzare il trasporto regionale. A questa proposta Trenitalia ha confermato un'offerta di otto treni Torino-Venezia con fermata Porta Garibaldi. Italo invece effettuerà le corse da Venezia a Milano quindi senza prolungamento su Torino che disporrà comunque di collegamenti di treni passanti su Roma-Napoli che si fermeranno a Milano Centrale. I collegamenti tra Milano Centrale e Verona verranno garantiti da 70 treni, quindi più 6 rispetto allo scorso anno, mentre tra Verona e Venezia ci saranno 66 treni più due treni rispetto allo scorso anno Da Bolzano a Verona ci saranno i treni di Frecciargento e saranno 18 quindi più 4 rispetto allo scorso anno,  tra Verona e Bologna 28 quindi più 2 rispetto allo scorso anno, tra Milano Centrale e Bologna i treni saranno 172 quindi più 10 rispetto allo scorso anno, tra Bologna a Roma 262 treni al giorno  con più 14 treni, tra Roma e Napoli 162, quindi 28 treni in più rispetto allo scorso anno Il collegamento più richiesto è  il Milano-Roma seguito dal Roma-Napoli. Ci sarà anche un incremento delle stazioni servite dall'alta velocità: Venezia Santa Lucia, ad esempio, vedrà un servizio di 120 treni alta velocità al giorno, 15 treni in più rispetto allo scorso anno; Torino Porta Nuova ci saranno 78 treni AV, 6 in più rispetto allo scorso anno; Milano Centrale avrà 235 treni al giorno, più 17 treni rispetto allo scorso anno; Bologna avrà 216 treni al giorno, più 15 treni rispetto allo scorso anno; Firenze Santa Maria Novella 166 treni, più 14 rispetto allo scorso anno; Roma Termini 282 treni,  più 14 rispetto allo scorso anno; Napoli 155 treni, più 26 rispetto allo scorso anno. A questi si sommano anche le cosiddette stazioni minori: Rho-fiera vedrà la fermata di 42 treni al giorno, una novità visto che è la prima volta che si fermano treni dell'AV; Milano Rogoredo 130, più 34 rispetto allo scorso anno; Reggio Reggio Emilia AV 86 treni più 17 rispetto allo scorso anno; Napoli Afragola 75 treni con 23 treni in più rispetto allo scorso anno. Gentile ha poi evidenziato la necessità di importanti lavori di manutenzione sulla rete AV che comporteranno rallentamenti sui tempi. Proprio per dare un'offerta il più trasparente possibile questi rallentamenti sono stati caricati direttamente nell'orario. Questo significa che già dal 2020 i treni Fast Roma Milano, sono circa 94 treni al giorno, passeranno da 3 ore a 3 ore 10, il Roma Milano con fermate, da tre ore 30 a 3 ore 40, il Roma Venezia con 5 fermate e 65 treni, il tempo di percorrenza passa da tre ore 45 a 4 ore,  i Fast Roma Venezia, una novità del nuovo orario,  impiegheranno 3 ore e 38 minuti e il Roma Verona da due ore e 52 a 3 ore e 18 minuti. Ci sarà poi un'offerta nuova sulla linea Adriatica con nuovi treni che percorreranno anche tratti di alta velocità tra Milano e Bologna. Ci saranno treni Fast con poche fermate a Bologna, Rimini, Ancona, Pescara, Bari e poi invece con le Freccerosse con con più fermate che prevedono Parma, Reggio Emilia, Modena, Forlì, Riccione, Civitanova, Termoli, Foggia, Barletta oltre alle stazioni Bologna, Rimini, Ancona, Pescara, Bari        

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 nov 2019

Trenitalia: al via dal 15 dicembre l’orario invernale 2019-2020

di mobilita

Manca poco al via dell’orario invernale di Trenitalia. E circa il 98% della futura offerta delle Frecce (Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca) - e il 97% dell’intera offerta lunga percorrenza - è disponibile su tutti i canali di vendita. Questo consente di consultarne gli orari, acquistare i biglietti per le partenze dopo il 15 dicembre: quando entrerà in vigore il nuovo orario, e iniziare a organizzare i viaggi natalizi approfittando delle offerte presenti. Occorre evidenziare che l’assenza dai sistemi informatici dal 15 dicembre di Frecce, altre corse ferroviarie e fermate, che sono presenti nell’attuale orario, non equivale a una loro cancellazione, come alcuni giornali e media locali erroneamente denunciano. I treni e le fermate mancanti saranno infatti inseriti nei canali commerciali di Trenitalia progressivamente non appena terminata la definizione delle loro tracce orarie con RFI, gestore dell’infrastruttura. Si tratta di una complessa operazione di definizione degli orari di sosta, partenza, arrivo e transito di oltre 8mila corse internazionali, nazionali, regionali e cargo nelle stazioni, nelle fermate e lungo l’intera rete ferroviaria italiana. Nell’occasione si stanno anche introducendo alcune modifiche di orario finalizzate a migliorare puntualità e regolarità dei servizi, il che rende l’intera operazione ancora più delicata e importante

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 ott 2019

Trenitalia: al via dal 15 dicembre l’orario invernale 2019-2020

di mobilita

Manca poco meno di due mesi al via dell’orario invernale di Trenitalia e circa il 73% della futura offerta delle Frecce (Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca), pari a 210 corse, è disponibile su tutti i canali di vendita.  Questo consente di consultarne gli orari, acquistare i biglietti per le partenze dopo il 15 dicembre, quando entra in vigore il nuovo orario, e iniziare a organizzare i viaggi natalizi approfittando delle offerte presenti. Occorre evidenziare che l’assenza dai sistemi informatici dal 15 dicembre di Frecce e altre corse ferroviarie che sono presenti nell’attuale orario non equivale a una loro cancellazione, come alcuni giornali e media locali erroneamente denunciano. I treni mancanti saranno infatti inseriti nei canali commerciali di Trenitalia progressivamente non appena terminata la definizione delle loro tracce orarie con RFI, gestore dell’infrastruttura. Si tratta di una complessa operazione di definizione degli orari di sosta, partenza, arrivo e transito di oltre 8mila corse internazionali, nazionali, regionali e cargo nelle stazioni, nelle fermate e lungo l’intera rete ferroviaria italiana. Nell’occasione si stanno anche introducendo alcune modifiche di orario finalizzate a migliorare puntualità e regolarità dei servizi, il che rende l’intera operazione ancora più delicata e importante.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 set 2019

GENOVA | Lunedi parte la prima linea con i bus “full electric”

di mobilita

Lunedì 16 settembre entra in vigore l’orario invernale di AMT. Questa nuova edizione dell’orario parte con una grande novità all’insegna della mobilità sostenibile: i bus full electric svolgeranno i primi servizi in linea. Si comincia da lunedì con la linea 516 che collega via Oberdan a Sant’Ilario. È una piccola rivoluzione in città perché rappresenta il primo importante passo del percorso di elettrificazione del trasporto pubblico ed è una novità perché fino ad oggi mezzi elettrici avevano servito solo la linea 518 interna all’ospedale di San Martino. Con il completamento della flotta elettrica entro ottobre, altre linee della rete urbana genovese saranno servite dai bus bianchi e rossi della flotta green di AMT. Oltre ai nuovi bus elettrici, l’orario invernale parte arricchito dal rinnovamento della flotta AMT: gli 86 nuovi bus acquistati recentemente stanno progressivamente entrando in servizio garantendo maggior efficienza e comfort per i cittadini genovesi. Altro aspetto importante, avviato nelle settimane scorse e sancito dal nuovo orario invernale, è il ripristino dei tradizionali percorsi bus a servizio della Valpolcevera. Grazie all’apertura del by pass di via Porro sono tornate ad effettuare servizio sui loro normali percorsi le linee 7, 8, 9, N1 e sono state confermate le navette SP e MB. Novità dell’orario invernale 2019 Dal 16 settembre la linea 20 verrà nuovamente servita con i filobus sull’intero percorso, da piazza Vittorio Veneto a via Rimassa, senza dover effettuare l’interscambio in via Cadorna e, dalla stessa data, torneranno in servizio, come gli anni scorsi durante il periodo invernale, le linee 16 (via Fiume - Quarto Autostrada) e 36/ (piazza Verdi - via Fanti d’Italia). L’ascensore di Castelletto Levante riprenderà il consueto orario dalle 6.40 alle 24.00 e, nelle prossime settimane, verrà riaperto l’ascensore di Castelletto Ponente sottoposto nei mesi scorsi a importanti lavori di ammodernamento secondo quanto previsto dalla normativa dopo 30 anni di vita tecnica. Non solo servizio però. Il periodo che precede l’entrata in vigore dell’orario invernale è cominciato con un’attenzione particolare dedicata ai fedeli utilizzatori del trasporto pubblico.  L’azienda ha lanciato, infatti, nelle settimane scorse la promozione “Meno 10”, valida fino al 30 settembre, che prevede uno sconto di 10 euro a chi acquista l’abbonamento annuale per la prima volta o lo rinnova online sul sito www.amt.genova.it. Questa opportunità è estesa anche ai clienti che per acquistare o rinnovare l’annuale si recano presso gli sportelli di Iren e Poste Italiane, realtà con le quali recentemente l’Azienda ha siglato importanti accordi di partnership. In particolare, l’accordo con Poste italiane consente ai clienti AMT di rinnovare il proprio abbonamento annuale in qualsiasi dei 72 uffici postali presenti a Genova e in tutti gli sportelli sul territorio nazionale. Come consultare l’Orario invernale AMT  L’orario invernale si può consultare sul sito www.amt.genova.it oppure sulla nuova APP AMT, direttamente dal proprio smartphone. La nuova APP è ancora più smart grazie alle funzioni di ricerca facilitata ed alla virtualizzazione dell’abbonamento che consente di caricare CityPass direttamente sulla APP. Sono state, inoltre, introdotte nuove possibilità di acquisto dalla APP: non solo si può continuare ad acquistare il biglietto normale, ma si aggiungono il biglietto per ascensori e il mini carnet web nelle due versioni, bus e ascensori. Gli orari si possono visualizzare in tempo reale anche utilizzando Infobus, il sistema AMT che permette di interrogare le 2.500 fermate della rete per conoscere i transiti dei bus in tempo reale inviando un SMS al numero 320 20 43 514 con il codice della fermata presente sulla palina nel testo del messaggio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 nov 2018

Presentazione del nuovo orario invernale Trenitalia

di mobilita

È stato presentato oggi nel corso di una conferenza stampa il nuovo orario Trenitalia in vigore dal prossimo 9 dicembre. Tra le principali novità illustrate un nuovo collegamento Frecciarossa che da Venezia raggiunge per la prima volta l’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Roma Fiumicino, ma anche due nuove corse AV che garantiranno i collegamenti tra l’aeroporto di Roma Fiumicino e le città di Firenze, Pisa, La Spezia e Genova, per valorizzare ulteriormente le potenzialità dell’integrazione tra trasporto ferroviario e aereo. Da Milano – Centrale (ore 5.20) e Milano Rogoredo (ore 5.32) – e da Reggio Emilia AV (ore 6.09), poi, il Frecciarossa 9601 è il primo treno ad arrivare a Roma (ore 8.29), garantendo così una maggiore copertura oraria nei collegamenti tra Milano e la Capitale. Attenzione particolare anche al Sud, dove aumenterà in modo significativo l’offerta. Il Frecciarossa abbrevierà il viaggio da Torino e da Milano per la costa adriatica, consentendo di raggiungere più rapidamente la Romagna e la Puglia e collegando, per la prima volta, Torino con la città di Lecce. Dieci le Frecce sulla Roma - Bari nel fine settimana, con l’introduzione di due Frecciargento no stop che uniranno i due Capoluoghi in tre ore e trenta, anticipando così i futuri tempi di viaggio tra Roma e la Puglia. Ad arricchire l'offerta anche dieci nuovi treni al giorno, sei Frecciarossa e quattro Frecciargento. Le due nuove corse AV su Fiumicino Aeroporto da e per Genova, La Spezia, Pisa, Firenze si aggiungeranno alle attuali quattro corse da e per Venezia che a iniziare dal 18 dicembre saranno fatte con il Frecciarossa. L’offerta complessiva sulla lunga percorrenza si amplia con 55 nuove fermate che realizzano oltre 200 nuovi collegamenti. Sulla Roma - Milano AV, diventano 104 i Frecciarossa (+3) e 54mila i posti offerti al giorno; tra Milano e Venezia 48 i Frecciarossa (+2) e 26mila i posti, con l’introduzione di una prima corsa del mattino da Milano e di un’ultima la sera da Venezia Santa Lucia. Un nuovo Frecciarossa collegherà di prima mattina Firenze con Roma e Napoli. Prosegue e si estende la positiva esperienza dei FRECCIAlink che saranno operativi anche sulla rotta Bari - Matera, raggiungendo la Capitale europea della Cultura 2019, evento che vede Trenitalia nel ruolo di official carrier. Il servizio integrato treno+bus di Trenitalia tornerà anche nel prossimo inverno a raggiungere direttamente le più ambite località sciistiche tra cui Cortina, Madonna di Campiglio, la Val Gardena, la Val di Fassa, Aosta e Courmayeur. L’offerta regionale si amplia e migliora, anche grazie ai Contratti di Servizio sottoscritti con le Regioni, in maniera generalizzata con interventi mirati su importanti aree e direttrici. Sarà così tra Bologna e la Romagna con 24 treni al giorno tra il Capoluogo felsineo e la riviera romagnola (via Ravenna) e 24 corse per il nuovo servizio metropolitano tra Bologna e Imola. In Liguria, 18 collegamenti tra Savona - Genova - Sestri Levante e il ritorno del 5 Terre Express dal primo marzo. Con 4mila posti in più per accompagnare pendolari e turisti dal Ponente al Levante ligure. Cresce l’offerta tra Roma Termini e l’aeroporto internazionale di Roma Fiumicino con 16 nuove corse del Leonardo Express che diventano 126 al giorno. In Campania, un treno ogni 8 minuti a Napoli per attraversare in soli 20 minuti tutte le stazioni del Capoluogo campano e un treno ogni 15 da Campi Flegrei verso Pozzuoli. Una nuova offerta completamente rivisitata per la Puglia tra Barletta e Fasano e velocizzata sulla Foggia - Bari - Lecce. Sul Passante di Palermo, 12 collegamenti in più da Punta Raisi al Capoluogo siciliano. Le novità dell’orario, nel regionale, si associano al recente esordio delle attività di caring e sicurezza dedicate ai pendolari, prima esperienza in Europa, e all’ormai imminente avvio, dalla primavera 2019, della fornitura dei primi 78 nuovissimi treni Rock e Pop, insieme alla consegna di altri Jazz e Swing. Un ammodernamento della flotta destinato a rivoluzionare in positivo l’esperienza di viaggio di quei milioni di italiani che salgono in treno per i loro spostamenti quotidiani. Proseguono e si intensificano le promozioni, per rendere sempre più conveniente il viaggio con Trenitalia, e le partnership fra il Gruppo FS Italiane e i principali musei ed Enti organizzatori di eventi culturali, musicali e artistici del paese che concederanno esclusivi vantaggi e agevolazioni a famiglie e clienti CartaFRECCIA. Ad arricchire la loro esperienza di viaggio anche i media del Gruppo FS Italiane, da La Freccia a Note, alla galassia dei social media fino al Portale Frecce, che offre anche una programmazione dedicata ai più piccoli. Sul fronte della comunicazione digitale da evidenziare che il Wi-Fi di bordo, grazie ad un innovativo e performante sistema di aggregazione del traffico dati, consentirà nei prossimi mesi una connessione più stabile e potente, con una progressiva diffusione su tutti i treni Frecciarossa 1000 nel corso del 2019.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 dic 2017

Nuovo orario Trenitalia: le novità regione per regione

di mobilita

Il 10 dicembre entra in vigore il nuovo orario invernale Trenitalia, valido fino a giugno 2018. Ecco le novità della programmazione regionale concordata con le singole regioni committenti del servizio. Piemonte Prolungati il treno Torino Porta Nuova 14:30-Alessandria 15:29, che arriva fi no a Genova Brignole (16:39) e il treno Alessandria 8:31-Torino Porta Nuova 9:30, con partenza da Genova Brignole (7:21); servizio della linea SFM3 Torino-Bardonecchia prolungato fino a Modane anche il sabato. Valle d'Aosta La nuova offerta è in assoluta continuità con la precedente, assegnate 2 fermate a Hone Bard ai treni 4021 e 4024. Liguria Viene introdotta una nuova coppia di treni: La Spezia Centrale 9:17-Sestri Levante 10:21 e Sestri Levante 8:50-La Spezia Centrale 9:54; Aumenta la periodicità del servizio Cinque Terre Express, attivo dal 17 marzo al 4 novembre 2018, con 46 collegamenti tra la stazione di Levanto e La Spezia, facendo tappa nelle cinque stazioni dei borghi della Riviera, ogni 30 minuti tra le 7:55 e le 20:10. Veneto Circola tutti i giorni, tranne la domenica, un nuovo treno sulle tratte Venezia-Padova e Venezia-Portogruaro;  il sabato e nei festivi si razionalizza la circolazione sulla linea Padova-Castelfranco-Treviso;  si aggiunge la fermata a Campodarsego sulla relazione Padova-Montebelluna e viceversa;  si ottimizza la Treviso-Montebelluna, attraverso la sostituzione di 8 treni con altrettanti autobus;  dal lunedì al venerdì il treno R5454 Schio 6:51-Vicenza 7:38 arriva fi no a Venezia Mestre (8:30) con fermata intermedia a Padova (8:10);  aumenta la capienza dei treni R11009 Conegliano 7:01-Venezia 8:16 e 5662 Treviso 6:38-Vicenza 7:46;  i viaggi nei festivi sulla linea Venezia-Bassano sono effettuati da due ETR343 con 412 posti (anziché da un ETR360 con 302 posti); aumentano da 27 a 36 le giornate di circolazione del Veronatrenobici, il convoglio che il sabato e i festivi unisce Venezia e Mantova via Verona, mettendo a disposizione 24 posti bici prenotabili; stessa offerta, nei festivi, dal 25 marzo al 21 ottobre 2018, con un nuovo treno che permette di raggiungere la ciclabile Latisana-Lignano. Friuli Venezia Giulia Ripristino del servizio ferroviario fra Sacile e Maniago, sospeso dal luglio 2012 a causa di una frana. La tratta che sarà riaperta al traffico fa parte della linea Gemona del Friuli – Sacile, inserita dalla legge 128/17 nell’elenco delle ferrovie di interesse per il turismo ed il trasporto pubblico locale. Rispetto al 2012 l’offerta verrà raddoppiata, con 10 coppie di treni feriali anziché 5. I tempi di percorrenza dei treni saranno molto più brevi rispetto a quelli dell’attuale servizio sostitutivo con bus: da Maniago a Sacile i treni più veloci impiegheranno 34 minuti anziché 65, da Aviano a Sacile 18 minuti anziché 37. Trento e Bolzano Si conferma l’offerta attualmente in vigore.   Emilia Romagna Nuova fermata a S. Nicolò per 14 treni della linea Voghera-Piacenza; due nuovi treni: 5117 Cremona 14:30-Fidenza 15:15 e 5116 Fidenza 15:52-Cremona 16:36; aumenta la periodicità dell’offerta turistica estiva sulla Costa adriatica.   Toscana Nuova coppia di collegamenti Firenze-Pratovecchio Stia; nuovo treno Arezzo 8:15-Firenze 9:27; nuova coppia di collegamenti: Firenze 9:39-Pisa 10:59 e Pisa 10:01-Firenze 11:22; riattivato il servizio sulla linea Siena-Grosseto. Lazio Il treno 26260 sulla linea FL2 ferma anche a Guidonia, anticipa la partenza da Roma Termini di dieci minuti (alle 7:15 anziché alle 7:25) mantenendo invariato l’orario di arrivo ad Avezzano (9:47) il treno 7383 La Storta 7:01-Roma S. Pietro 7:35 sulla linea FL3 arriva anche a Roma Trastevere e Roma Ostiense (eliminata la fermata di Appiano); il treno 7531 Roma Termini-7:42-Cassino 9:42 sulla linea FL6 ferma anche a Ciampino; sulla linea FL7 nuova fermata a Itri del treno 12279 Roma Termini 14:36-Minturno 16:27; il treno 12200 parte da Minturno alle 5:18 (non più da Formia alle 5:28) raggiungendo Roma Termini sempre alle 7:04; il treno RV 7571 Viterbo Porta Fiorentina 6:52-Roma Termini 8:33 anticipa la partenza alle 6:31 e l’arrivo alle 8:15; sulle linee FL1 e FL3 offerta con frequenza a 30 minuti nel mese di agosto e nel periodo natalizio; nuovi treni: da Roma Termini alle 17:57 a Ladispoli alle 18:45; da Ladispoli alle 19:08 a Roma Tiburtina alle 20:07; da Roma Termini alle 20:27 a Civitavecchia alle 21:45; da Civitavecchia alle 4:30 a Roma Termini alle 5:48; da Roma Termini alle 17:27 a Civitavecchia alle 18:45; da Rieti alle 11:23 a Roma Tiburtina alle 13:16; da Roma Tiburtina alle 13:42 a Rieti alle 15:40 (dall'8 gennaio 2018); il treno R7142 Roma Tuscolana 6:32-Ladispoli 7:17 cambia stazione di origine, partendo da Roma Termini alle 6:27 e arrivando sempre a Ladispoli ma alle 7:18 (dall'8 gennaio 2018). Abruzzo Attivazione della nuova stazione di Bazzano sulla linea Sulmona - L'Aquila, dove fermeranno i treni 7069, 7071 e 7081 L’Aquila - Sulmona e i treni 7072, 7080 e 7110 Sulmona - L’Aquila; attivazione della nuova fermata di L'Aquila Campo Pile, sulla linea L’Aquila – Terni, i servizi in questo caso fanno capo alla Regione Lazio.  Umbria Nuova combinazione di viaggio da Perugia a Firenze, creata con un anticipo partenza del 22822 da Perugia (16.27 anziché 16.34) che regolarizza una coincidenza a Terontola. Marche Regionali Veloci AN-BO/PC Mantenimento del canale attuale con sistema bi-orario ore pari Partenza da Ancona al minuto 45’ (+5) per maggiore regolarità di traccia e distanziamento adeguato dalle tracce dei treni IC Strutturazione delle fermate, uguali per tutti i Regionali Veloci, nelle stazioni di Falconara, Senigallia, Marotta, Fano, Pesaro, Cattolica, Riccione, Misano, Rimini, per velocizzazione del servizio RV Regionali AN-PS, AN-Rimini, AN- Ravenna Cadenzamento dell’orario su sistema bi-orario al minuto 45’ alternativo a quello dei Regionali Veloci Fermate strutturate in tutte le stazioni Rafforzo ulteriore dell’offerta in particolari fasce orarie, con partenze al minuto 15’ Regionali AN - PE Mantenimento del canale attuale con sistema bi-orario Partenza da Ancona al minuto 42’ (+2) per maggiore regolarità di traccia e distanziamento adeguato dalle tracce dei treni FB (13 minuti di interscambio) Strutturazione delle fermate capillare in tutte le stazioni, uguali per tutti i Regionali, eccetto Ancona Stadio nel tratto Marche Regionali AN-S. Benedetto-Ascoli e Macerata Cadenzamento dell’orario su sistema bi-orario al minuto 42’ alternativo a quello dei Regionali per Pescara Fermate strutturate in tutte le stazioni tranne Ancona – Stadio Mantenimento delle fermate esistenti nell’attuale orario, nel tratto S. Benedetto – Ascoli e viceversa Rafforzo ulteriore dell’offerta in particolari fasce orarie, con partenze al minuto 5’, servizio veloce con fermate nelle stazioni di Loreto, Civitanova e Porto S. Giorgio e S. Benedetto del Tronto Regionali Veloci per Macerata al minuto 00 nelle ore a maggior frequentazione Molise Si conferma l’offerta attualmente in vigore. Campania Nuovo orario del treno 26150 Salerno 13:24-Caserta 14:25; nuove coppie di treni: 6 nei giorni lavorativi sulla tratta Napoli Campi Flegrei-Pozzuoli; 6 nei festivi da Napoli San Giovanni Barra a Pozzuoli; 3 nei festivi sulla tratta Villa Literno-Napoli Campi Flegrei; 2 nell’offerta metropolitana di Salerno; posticipa di 16 minuti la partenza da Napoli Centrale il treno 12300 (Napoli 5:06-Vairano 6:33); posticipa di 3 minuti la partenza da Napoli Campi Flegrei il treno 22506 (Napoli C. F. 5:45-Pozzuoli 5:59). Basilicata Si conferma l’offerta attualmente in vigore. Puglia Il treno 22274 arriva a Bari alle 6:08 per garantire il proseguimento con il Frecciargento Fast 8348 per Roma Termini delle 6:24. Il proseguimento dei viaggiatori del 22274 verso Barletta è assicurato da Bari con il R12480 che parte alle 6:29 per Foggia con lo stesso convoglio; il treno 12517 Bari 12:31-Lecce 14:20 si effettua anche il sabato; assegnate le fermate di Carovigno e Trepuzzi al treno 22301 Molfetta-Lecce. Calabria Realizzazione di una nuova stazione virtuale, Castiglione CS UNICAL,  che si è andata ad aggiungere alla Lamezia Terme Aeroporto. UNICAL è l'università della Calabria, collegata con la stazione di Castiglione Cosentino con autobus navetta della Società Consorzio Autolinee. Sicilia Nuova coppia di treni: Siracusa 5:02-Gela 8:39 e Gela 12:38-Siracusa 16:03; prolungamento fino a Vittoria di due corse sulla Siracusa-Modica; velocizzazione della Modica-Caltanissetta e della Palermo-Agrigento; tutti i collegamenti Regionali Veloci Palermo-Catania fermano a Termini Imerese. Sardegna 11 fermate (4 feriali e 7 festive) per treni non veloci, presso la località di Giave.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 nov 2017

Arriva Italo EVO: ecco le novità con l’orario invernale il 10 dicembre

di mobilita

Italo EVO è stato presentato a Roma Termini, alla presenza del Presidente NTV Luca Cordero di Montezemolo, dell’Amministratore Delegato NTV Flavio Cattaneo e del Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda. Italo EVO, prodotto da Alstom interamente in Italia, è un treno all’avanguardia in termini di confort, sostenibilità ed aerodinamicità, rispettando al contempo l’eleganza, caratteristica che già contraddistingue i 25 treni Italo AGV.   Per la prima volta Italo EVO si è spostato fra le stazioni di Roma Termini e Roma Tiburtina, mostrando il suo rosso rubino ai tanti viaggiatori presenti in stazione e consentendo ai tanti ospiti di testarne la comodità, in attesa del 7 dicembre ossia il giorno del suo debutto ufficiale. I primi 4 treni Italo EVO infatti entreranno in servizio dal 7 dicembre 2017 e, con il cambio orario del 10 dicembre, i collegamenti giornalieri complessivi di ntv saliranno a 68 rispetto agli attuali 56, per divenire 90 durante il 2018. I 17 nuovi Italo EVO, che porteranno la flotta NTV ad un totale di 42 treni, consentiranno alla società di implementare il proprio network ed aumentare le frequenze: le prime novità arriveranno già in concomitanza del cambio orario invernale il 10 dicembre. A prima mattina ci sarà un collegamento fra Roma e Napoli, con partenza alle 7:40 da Termini, che consentirà di arrivare alle 8.50 a Napoli Centrale (passando anche per Afragola). Aumentano i collegamenti anche fra Roma e Milano, da 40 a 50 al giorno, garantendo un treno ogni 30 minuti anche all’ora di pranzo (a tendere un treno ogni mezz’ora durante tutta la giornata), che consentirà di ottimizzare i tempi e di arrivare a destinazione nel primo pomeriggio, gustando in treno uno dei prodotti gourmet forniti da Vyta Santa Margherita (disponibili gratuitamente per i viaggiatori di Club Executive). Inoltre ci saranno nuovi servizi NO STOP:  fra cui quello da Milano alle 6.00 con arrivo a Termini alle 8.59. Altra novità su questa tratta è l’ultimo treno della sera che partirà da Milano Centrale alle 20.35, arrivando a Roma Termini pochi minuti dopo la mezzanotte. Milano però non avrà solo nuovi collegamenti con la Capitale, ma anche Torino e Napoli saranno “più vicine” alla città lombarda. Il capoluogo piemontese infatti da dicembre sarà collegato ogni giorno a Milano con 18 servizi, rispetto agli attuali 16, che nel corso del 2018 saliranno fino a 26 servizi giornalieri. La città campana avrà invece 4 nuovi servizi durante la mattina diretti a Milano. Le novità non finiscono qui: dal 10 dicembre ci saranno 6 nuovi servizi fra Roma e Firenze, 47 al giorno rispetto ai 41 attuali. Questi treni andranno ad aumentare i collegamenti anche per le città di Bologna, che avrà anche un nuovo treno per Milano alle 9.03, e Reggio Emilia, sempre più nel vivo del network NTV. Per quel che riguarda Bologna però c’è anche un’altra grande novità: ci saranno 2 servizi NO STOP per Roma che aumenteranno le corse giornaliere verso il Sud consentendo così di andare verso Roma e Napoli più velocemente! Ci saranno 2 collegamenti aggiuntivi anche da/per Venezia, diventeranno infatti 10 i servizi quotidiani, che aumenteranno ancora fino ad arrivare a 16 nel corso del 2018. Le news però non riguardano solo i treni: Italo, che da sempre crede nell’intermodalità rotaia-gomma ed infatti è stato il primo operatore ad introdurla in Italia, accresce anche il network Italobus. Per la stagione invernale saranno attivi nuovi collegamenti verso le maggiori località sciistiche. Dalla stazione di Verona Porta Nuova, oltre alle attuali fermate di Rovereto e Trento, sarà possibile raggiungere anche Cavalese, Predazzo, Moena, Vigo di Fassa, Pozza di Fassa e Canazei. Dalla stazione di Venezia Mestre i passeggeri potranno utilizzare Italobus per andare a Treviso e Cortina d’Ampezzo; mentre dalla stazione di Torino Porta Susa si raggiungerà comodamente Aosta e Courmayeur. Quando tutti gli Italo EVO saranno in esercizio le offerte di Italo aumenteranno ancora: fra le novità del 2018 ci saranno la linea del Nord Est Torino – Milano – Venezia (con diverse fermate intermedie) e la fermate a Bolzano e Trieste. “Questo treno è motivo di grande orgoglio per tutti gli uomini e le donne di NTV; è il traguardo dei nostri primi 5 anni di attività” afferma il Presidente di NTV, Luca Cordero di Montezemolo. “I 17 nuovi Italo EVO faranno crescere la nostra flotta del 65%, ci consentiranno di offrire maggiori frequenze e sempre più collegamenti e di assumere nuovi giovani,  inaugurando nuove tratte e nuove fermate. Una sfida impegnativa che tutti noi  affronteremo con grande entusiasmo, come sempre fatto fino ad oggi”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 nov 2017

TRENITALIA | Tutte le novità del nuovo orario invernale

di mobilita

Presentato oggi presso la Sala Reale della stazione di Milano Centrale il nuovo orario invernale di Trenitalia, in vigore dal 10 dicembre 2017 al 9 giugno 2018. Ad illustrare le principali novità Tiziano Onesti, Presidente di Trenitalia, e Orazio Iacono, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Trenitalia. LE FRECCE: PIÙ CORSE E PIÙ CITTÀ CONNESSE Dal 10 dicembre più soluzioni per arrivare prima al mattino e ripartire la sera tardi: la Metropolitana d’Italia anticipa alle 5.30 e posticipa alle 22.43 l’avvio e il termine dei suoi servizi. Il network si amplia inoltre con ottantadue nuove fermate, sette prolungamenti e undici nuovi collegamenti che connettono più di 100 città. Più di cento Frecciarossa collegano Roma e Milano Aumentano le Frecce per le principali città italiane: Torino (60), Milano (176), Bologna (157), Firenze (111), Roma (193), Napoli (94), Salerno (28) Il Frecciarossa 1000 arriva anche sulla Torino – Milano – Venezia Due nuovi Frecciargento tra Roma Termini e Reggio Calabria - CRESCE IL NETWORK FRECCIALINK Nuove destinazioni per il servizio integrato di Trenitalia. Consolidate le rotte da e per Siena, Perugia, Matera, Potenza e Cremona e confermate Courmayeur, Madonna di Campiglio e Cortina, il network FRECCIAlink si amplia puntando a nuove località sciistiche invernali. La formula integrata treno più bus apre alla Val Gardena e alla Val di Fassa con nuove corse speciali. Anche al Sud Catanzaro viene connessa al network grazie al collegamento con Lamezia Terme. I COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI Il network, che conta 48 corse al giorno da e per Francia, Svizzera, Germania e Austria, si arricchisce di un Milano – Francoforte gestito in collaborazione con le svizzere SBB e la tedesca DB, effettuato, in andata e ritorno, con un comodo ETR 610, utilizzato in Italia per i servizi Frecciargento. TRASPORTO REGIONALE Con l’acquisto e la consegna dei nuovissimi treni Pop e Rock si rinnova la flotta regionale. Per tutte le info sui nuovi treni per i pendolari visita la sezione #lamusicastacambiando Ti potrebbero interessare: Nuovi collegamenti Frecciargento Reggio Calabria – Roma Trenitalia: nuovo Eurocity Milano-Francoforte

Leggi tutto    Commenti 0