05 lug 2017

Trentino Alto Adige: Treni regionali Flirt e Jazz con rivestimenti Moessmer


I viaggiatori dei treni regionali di Trenitalia in Alto Adige e in Trentino possono godere di una nuova nota di stile e comfort. Questo anche grazie all’azienda Moessmer, responsabile per lo sviluppo dei sofisticati rivestimenti dei sedili dei treni “Flirt” e “Jazz”.

Si tratta in tutto di 20 convogli - circa 200 corse al giorno – dei quali gli ultimi 7 sono stati da poco consegnati.

Tutti i dettagli a tal proposito sono stati presentati oggi alla stampa in una conferenza congiunta  Trenitalia/Moessmer in cu erano presenti: Orazio Iacono Direttore Divisione Passeggeri Regionale,  Roger Hopfinger, Responsabile della Direzione Provinciale di Bolzano, Arno Kompatscher, Presidente della regione Trentino Alto Adige e della Provincia autonoma di Bolzano, Ugo Rossi, Presidente della Provincia Autonoma di Trento e Walter Niedermair, CEO di Moessmer.

Quando si dice regionale, fuori e dentro. In Alto Adige e in Trentino la maggior parte dei treni realizzati dai costruttori Stadler e Alstom con criteri di massima modernità e gradevolezza oltre che di affidabilità, presenta i colori del rispettivo marchio provinciale, mentre i rivestimenti interni sono caratterizzati dagli speciali tessuti in loden del Lanificio Moessmer di Brunico.

La collaborazione è iniziata nel 2013 con i primi treni “Flirt” per poi rafforzarsi nel tempo. Sono seguiti i 6 treni “Jazz” in Trentino e i 7 ulteriori convogli “Flirt” di seconda generazione, afferma Roger Hopfinger. “Negli anni passati Trenitalia ha investito in treni di moderna concezione, nell’ambito dei due contratti di servizio con le Province di Bolzano e Trento con le quali si è instaurata un’ormai consolidata e proficua collaborazione, per un totale di circa 140 milioni di euro, offrendo quindi ai viaggiatori un notevole aumento del comfort”.

Questi treni assicurano oggi circa l’80% dei servizi in Regione. I rimanenti vengono effettuati con convogli tradizionali e sono perlopiù servizi Regionali Veloci del contratto di servizio con lo Stato ai quali è stata aumentata la capacità (6 carrozze invece delle precedenti 4 o 5).

Per quanto riguarda il giudizio dei clienti, le ultime rilevazioni evidenziano che a maggio il 94,3% dei passeggeri in Alto Adige e il 92,2% in Trentino si ritiene soddisfatto del viaggio nel suo complesso.
L’indice di regolarità (ovvero le corse effettuate rispetto alle programmate) per l’Alto Adige è del 99,7%, per il Trentino del 99,9%.

Comfort e design, di fatto, sono divenuti da tempo fattori chiave, anche nell’ambito del trasporto locale di passeggeri. I tessuti in loden firmati Moessmer assicurano agli interni attraverso l’autentica materia prima, la lana, un ambiente naturale e un buon clima. Sono inoltre traspiranti e repellenti allo sporco e rispettano i requisiti più severi in tema di sicurezza e protezione antincendio (primo loden ignifugo in Europa). Lo sviluppo di questi rivestimenti ha visto il Lanificio Moessmer lavorare a stretto contatto con altre ditte leader, tra cui ED Design, una delle aziende specializzate di industrial design più rinomate in tutto il mondo, e l’azienda Kiel, produttrice di sistemi di seduta personalizzati.

Il costo aggiuntivo per il rivestimento in stoffa si aggira intorno ai 33 euro per ogni sedile ed ogni sedile costa circa 1000 euro. Il costo degli otto nuovi treni si aggira intorno ai 69,5 milioni di euro ai quali si aggiungono otto moduli il cui costo è di altri 8 milioni di euro per un costo complessivo di 77,5 milioni di euro.

“Per il futuro ci aspettiamo altri progetti interessanti, anche perché vediamo che temi come design e comfort acquisiscono nel trasporto pubblico sempre maggiore importanza. Oltre a questo, c’è anche da dire che l’esperienza ci ha dimostrato che se l’ambiente interno è di qualità, si riducono anche i casi di vandalismo”, spiega Walter Niedermair. “E’ vero, conferma Hopfinger, quando i treni sono sentiti propri e sono anche belli esteticamente i danneggiamenti si riducono drasticamente”.

L’azienda Moessmer è conosciuta in tutto il mondo per i suoi tessuti di alta qualità e non solo rifornisce grandi marchi di moda come Chanel, Prada, Gucci e Luis Vuitton, ma vanta un notevole successo anche nel settore del design d’interni, con clienti, oltre che nell’industria dei trasporti pubblici, anche nel settore alberghiero di lusso.

 


FlirtjazzMoessmerregione trentino alto adigetessuti in lodentrenitalia


Lascia un Commento