Articolo
25 giu 2019

NAPOLI | Riparte Cuma Express nei week end dal 29 giugno

di mobilita

Da sabato 29 e domenica 30 giugno, nei fine settimana sino a fine ottobre, riparte il treno Cuma Express. Il servizio Eav funzionerà come un servizio turistico integrato. Con un solo biglietto acquistabile on-line o in biglietteria sarà possibile: 1) partire da qualsiasi stazione della linea Circumflegrea e della linea Cumana e raggiungere Torregaveta; 2) prendere il treno "navetta" (uno ogni ora) da Torregaveta a Cuma semplicemente cambiando binario; 3) accedere al Parco Archeologico. PUNTI VENDITA EAV Cuma Express 2019 Il biglietto sarà acquistabile anche sul treno e nelle stazioni:  Grotta del Sole - Quarto officina - Quarto stazione - Quarto centro – Pisani - Rione Traiano – Dazio – Gerolomini - Cantieri - Arco Felice – Lucrino – Fusaro

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 mag 2019

EAV, FNM e Stadler sottoscrivono accordo per la fornitura di 5 treni diesel-elettrici per il servizio ferroviario regionale

di mobilita

In data odierna EAV S.r.l., FNM S.p.A. e Stadler hanno sottoscritto l’Accordo per la fornitura di 5 treni diesel-elettrici per il servizio ferroviario regionale sulla linea Piedimonte Matese – Napoli. Si tratta di convogli bidirezionali, a composizione bloccata, a trazione diesel-elettrica prodotti dalla Stadler che misurano 66,80 metri di lunghezza, con 3 carrozze passeggeri e 168 posti a sedere, velocità massima di 140 km/h. I treni fanno parte di una commessa di FNM/Regione Lombardia, alla quale si è agganciata EAV/Regione Campania , che prevede la fornitura di 50 treni, progettati con soluzioni innovative che soddisfano standard elevati sia di sostenibilità ambientale che di sicurezza. L’accordo si inquadra nella ricerca, a livello nazionale, delle necessarie sinergie tese all’ottenimento dei migliori standard qualitativi con la riduzione dei costi derivante dalle economie di scala. In questo modo, infatti, si bruciano i tempi della gara, e si prevede la consegna dei treni entro 36 mesi. In questo ambito Eav ha sottoscritto un accordo con FNM e Sadler, per la cessione di un contratto applicativo avente ad oggetto la fornitura di n. 5 (cinque) convogli ferroviari a trazione diesel-elettrica in possesso delle necessarie autorizzazioni per la circolazione sia sulla rete RFI e sulla rete sociale di EAV (per un importo complessivo pari ad Euro 35  milioni oltre IVA comprensivo di manutenzione programmata). La propulsione del treno è garantita da due motori diesel di ultima generazione a basse emissioni (stage V con catalizzatore SCR) che alimentano due set di batterie. Ciò permetterà ai nuovi treni di viaggiare a emissioni ridotte lungo i tracciati suburbani e a emissioni zero nelle stazioni. La trazione elettrica fornirà anche potenza supplementare in fase di accelerazione. Tra le altre dotazioni tecnologiche da segnalare: illuminazione LED, Wi-Fi, prese 220V e USB, sistema di informazione a passeggeri, telecamere per la videosorveglianza e un sistema di assistenza luminosa che segnala apertura e chiusura delle porte.  L’accessibilità per le persone a mobilità ridotta è resa agevole dalla presenza di pedane scorrevoli che compensano la distanza tra porta e banchina. Presenti anche postazioni per le biciclette. “Si tratta di un segnale importante alla ricerca di collaborazione tra le aziende ferroviarie che porti alla riduzione di tempi e costi nell’interesse della collettività, un primo esperimento a livello nazionale, cui potranno seguire altre iniziative analoghe per contrastare i tempi della burocrazia”, dichiara il Presidente di EAV Umberto De Gregorio “Questa operazione – sottolinea il presidente di FNM Andrea Gibelli- rafforza il ruolo strategico di FNM come Rolling Stock Company e contribuisce a rendere più salda la cooperazione tra aziende del trasporto pubblico locale a vantaggio di tutto il sistema. La scelta di EAV di collaborare con noi è anche una conferma di quanto il rapporto qualità prezzo dei treni acquistati da FNM sia conveniente.  Le caratteristiche particolarmente innovative da un punto di vista tecnologico e di sostenibilità di questi convogli diesel-elettrici assicureranno standard qualitativi e performance tra i migliori in Europa”.    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mag 2019

NAPOLI | Eav sperimenta sugli autobus i tornelli di bordo

di mobilita

Le Società di Trasporto Pubblico Locale, in Campania ma non solo, tra i vari problemi che sono impegnate a risolvere quotidianamente, hanno quello della lotta all'evasione tariffaria, che sottrae, alle casse societarie, milioni di Euro, che poi mancano per gli investimenti, per l'acquisto di nuovi autobus e quant'altro serve in termini di efficienza. La situazione in Eav è in linea con quanto avviene in Regione. Nel settore autolinee, per le caratteristiche intrinseche del trasporto, i tassi risultano molto condizionati dal contesto socio-culturale. Al fine di poter utilizzare ulteriori strumenti, Eav ha deciso, tra le prime in Italia, di sperimentare, sugli autobus, i cosiddetti "Tornelli di bordo", installati all'altezza dell'obliteratrice/validatrice collocata subito dopo il posto di guida. L'installazione è stata effettuata sotto il controllo della MCTC, a garanzia della sicurezza dei viaggiatori. I viaggiatori dovranno semplicemente vidimare il proprio biglietto: il sistema prevede l'apertura del varco, che se forzato, aziona un dispositivo ottico/acustico nella postazione del conducente. Trattandosi di sperimentazione, in una prima fase sono stati equipaggiati solo 6 autobus. Gli stessi, al fine di poter misurare l'efficacia entro pochi mesi, saranno utilizzati su un'unica tipologia di servizio urbano. Si è individuato il servizio effettuato a Castellammare di Stabia come servizio dove effettuare la sperimentazione, trattandosi di un servizio a sé stante ed effettuato con un numero ridotto di autobus: non vuole essere certo un motivo di recriminazione nei confronti dei cittadini stabiesi, il cui "comportamento" circa il pagamento del biglietto è del tutto in linea con quanto si presenta nei principali comuni serviti. Con l'occasione, Eav ringrazia la Direzione della MCTC che ha consentito l'installazione degli apparati, pur trattandosi di novità senza precedenti nell'area metropolitana.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 mag 2019

NAPOLI | Disposto il prolungamento della linea Circolare Oplontina

di mobilita

Eav ha disposto che da lunedì 13 maggio, in via sperimentale, si effettuerà il prolungamento della linea Circolare Oplontina:  le corse delle ore 7.20 e delle 8.25 raggiunto il capolinea, proseguiranno per via Terragneta fino all’altezza della sede dell’Engineering; le corse delle ore 17.05 e 18.10 effettueranno la partenza dalla sede dell’Engineering, proseguendo per il Capolinea di via Provinciale Schito Novartis e normale percorso.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 apr 2019

NAPOLI | Giovedì 2 maggio sciopero dei trasporti del personale Eav

di mobilita

Sciopero dei trasporti del personale Eav a Napoli e provincia per 24 ore giovedì 2 maggio 2019. L'agitazione è stata proclamata dalle organizzazioni Faisa-Confail e Ugl Autoferrotranvieri Linee vesuviane - prime partenze garantite dopo lo sciopero - fascia operativa dalle ore 6:18 alle ore 08:03; prime partenze garantite dopo lo sciopero - fascia operatività servizio dalle ore 13:18 alle ore 17:32 Linea Metropolitana - ultime partenze garantite prima dello sciopero – fascia operatività servizio dalle ore 06:00 alle ore 08:30; prime partenze garantite dopo lo sciopero - fascia operatività servizio dalle ore 16:30 alle ore 20:00 Linee Flegree - ultime partenze garantite prima dello sciopero - fascia operatività servizio dalle ore 5:00 alle ore 8:00; prime partenze garantite dopo lo sciopero - fascia operatività servizio dalle ore 14.30 alle ore 17.30 Linee suburbane – uniche corse garantite i

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 apr 2019

NAPOLI | Approvata la chiusura dell’anello metropolitano della Linea 1

di mobilita

La Giunta comunale di Napoli ha approvato la realizzazione della chiusura dell’anello metropolitano della Linea 1, chiusura prevista negli strumenti di programmazione del Comune di Napoli e nel Piano regionale dei trasporti della Campania. Ciò consentirà un esercizio circolare della rete metropolitana e, quindi, la riduzione dei tempi di percorrenza oltre che una maggiore elasticità dell’intero sistema.   Si tratta di 870 metri di percorso che separano le stazioni Capodichino e Di Vittorio, suddivisi in due sub-tratte: 645 metri di galleria di competenza regionale, con EAV soggetto attuatore per le sole opere elettromeccaniche e i restanti 225 metri in capo al Comune nell'ambito della concessione a Metropolitana di Napoli. Il Cipe con la delibera 88 del 2013 ha chiesto a Comune e Regione di unificare le procedure realizzative della tratta in capo ad un solo soggetto attuatore. A tal uopo è stato attivato un tavolo tecnico con la Regione, l’EAV e l’ACAM in esito al quale è stata individuata quale soluzione tecnicamente ed economicamente più conveniente quella di unificare le procedure realizzative dei 645 metri di galleria di competenza regionale nell’ambito dei lavori della linea1 della metropolitana di Napoli. L’intervento è finanziato con i fondi Fsc 2014-2020 del Patto per la città di Napoli Al fine di favorire il libero mercato e di contenere i costi dell’intervento le opere progettate da Metropolitana di Napoli saranno tutte messe a gara. Con questo ulteriore tassello la Linea 1 raggiungerà una lunghezza complessiva di circa 25 km collegando sulla rete i principali poli attrattori cittadini, la stazione Centrale, il Centro direzionale, la zona Ospedaliera, i Musei, i sistemi ferroviari nazionali e regionali, il porto e l’aeroporto in un’unica circle line . Inoltre, con l’arrivo dei nuovi treni, già dal prossimo anno migliorerà l’efficienza e l’affidabilità della linea.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 apr 2019

NAPOLI | Servizio sospeso su alcune tratte ferroviarie delle Linee Vesuviane

di mobilita

Dal 3 aprile, considerata l’attuale carenza di personale e la contestuale mancata accettazione di prestazioni straordinarie da parte del personale di presenziamento degli impianti fissi della infrastruttura Ferroviaria operante sulle linee Vesuviane, il servizio ferroviario sarà sospeso fino a contrario avviso sulle seguenti tratte ferroviarie: POGGIOMARINO – T. ANNUNZIATA POGGIOMARINO - SARNO POMIGLIANO D’ ARCO – ACERRA NAPOLI – C. DIREZIONALE – S. GIORGIO A CREMANO Saranno istituiti servizi sostitutivi con autobus in corrispondenza delle citate linee. Sulla linea Napoli - C. Direzionale – S. Giorgio non è previsto servizio sostitutivo. Tutti i treni per Poggiomarino-Via Scafati limiteranno la corsa a Torre Annunziata. Tutti i treni per Sarno -Via Ottaviano limiteranno la corsa a Poggiomarino, mentre tutti i treni per Acerra limiteranno la corsa a Pomigliano d’ Arco.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
18 mar 2019

NAPOLI | Inaugurata la stazione di Pratola Ponte della Circumvesuviana

di mobilita

Ieri è stata inaugurata la stazione di Pratola Ponte (Pomigliano d'Arco) in occasione della riqualificazione della fermata, della riapertura della biglietteria, della realizzazione delle opere di street art e di un campo di basket destinato anche alle persone con disabilità. La fermata Circumvesuviana di Pratola Ponte è diventata più bella e solidale e soprattutto viva. Grazie al gestore esterno che ha vinto la gara per la gestione della stazione. Vendere biglietti e bibite e caramelle, insieme. Un modello che sta crescendo in EAV. Nell'area esterna di pertinenza della fermata è stato realizzato un campetto da Basket in collaborazione con l'associazione Baskin - Basket inclusivo. Si tratta di un basket playground ad uso normodotati e persone su carrozzina. L'attività sportiva del Baskin, BASKet INclusivo, permette la pratica di questo sport su un regolare campo da basket ma con l'aggiunta di canestri di dimensioni e altezze ridotte posizionati a metà campo e ne consente la partecipazione alle persone con disabilità. Partirà inoltre un servizio navetta bus su chiamata dedicato esclusivamente alle persone su sedia a rotelle. Un'attenzione doverosa per le persone con disabilità. 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 ott 2018

NAPOLI | Iniziato il pre-esercizio della tratta ferroviaria S. Martino Valle Caudina – Benevento

di mobilita

A seguito dell’esito favorevole delle prove di collaudo effettuate in data 30/10/2018, oggi si è provveduto ad attivare il pre-esercizio (con treni non in servizio viaggiatori) sulla tratta ferroviaria S. Martino Valle Caudina – Benevento, interrotta dal 09/02/2018 a seguito di un evento franoso che ha coinvolto la sede ferroviaria, innescato da acque meteoriche provenienti da aree esterne. La riapertura della suddetta tratta al servizio viaggiatori è prevista per il 16/11/2018, a completamento dell’iter tecnico – amministrativo, già avviato con l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria. Le opere sono state ultimate in anticipo rispetto ai tempi tecnici preventivati, rispettando l’impegno assunto di completare le opere entro il 31/10/2018. A tal proposito si evidenzia la complessità dell’iter tecnico – amministrativo che, dopo una difficile campagna di sondaggi geologici, propedeutici alla progettazione dell’intervento, rallentati dal perdurare delle avverse condizioni metereologiche (forti piogge e neve), ha consentito l’inizio della fase realizzativa solo a partire da fine maggio. Le opere sono consistite, sostanzialmente, nello smantellamento di circa 100 metri di sede ferroviaria, interessata dalla frana, e alla successiva ricostruzione della stessa dopo aver realizzato adeguate opere di sostegno e di fondazione della nuova sede ferroviaria. Foto di copertina: Anteprima24.it  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 ago 2018

NAPOLI | Dal 27 agosto EAV sospende l’Archeobus

di mobilita

Sarà sospesa dal prossimo 27 agosto, l'Archeobus, la linea di trasporto su gomma, dedicata al circuito archeologico flegreo. Critiche da parte dei sindaci di Pozzuoli, di Bacoli e quello di Monte di Procida. «Ho appreso in modo del tutto indiretto, che la linea sarà sospesa dal 27 agosto. - ha affermato il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia- Mi sarei aspettato almeno una comunicazione ufficiale, dopo i tanti incontri intercorsi tra i comuni di Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida ed Eav per consentire dal 14 luglio scorso l'entrata in circolazione di questa linea speciale". La linea era stata attivata lo scorso 14 luglio per raggiungere i più importanti siti di interesse dei Campi Flegrei.

Leggi tutto    Commenti 0