Articolo
23 lug 2020

NAPOLI | Installato il primo eco-compattatore per il riciclo delle bottiglie di plastica promossa da EAV

di mobilita

Stamattina 23 luglio, alla presenza del Vice Presidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola, si è svolta l'inaugurazione del primo eco-compattatore installato nel Comune di Napoli. Parte cosi la campagna di sensibilizzazione per la raccolta e il riciclo delle bottiglie di plastica promossa dell'azienda di trasporti EAV in collaborazione con Retake Napoli e Impresa Simeone & Figli. Lasciando bottiglie di plastica nel compattatore incentivante, installato nella stazione EAV di Montesanto - terminal delle due linee che collegano il centro di Napoli con i Comuni del litorale Flegreo - si otterranno dei buoni sconto utili all'acquisto dei biglietti o per l'acquisto di generi alimentari presso Flor do Cafe', che è il primo esercente che ha aderito all'iniziativa. "L'installazione del nuovo eco-compattatore - spiega Umberto De Gregorio, Presidente di EAV - è un'azione messa in campo dall'azienda sul tema dei rifiuti e della corretta raccolta differenziata, che si aggiunge ad altre precedenti iniziative promosse per la difesa dell'ambiente e del territorio. Obiettivo? Raccogliere 100mila bottiglie di plastica in un mese". Il Vice Presidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola, ha sottolineato come "quella di questa mattina non è un'iniziativa estemporanea, ma si inserisce nell'ambito degli interventi e delle azioni messe in campo dalla Regione Campania per la salvaguardia dell'ambiente e del territorio".  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 lug 2020

NAPOLI | EAV, partito il servizio di trasporto a chiamata dedicato ai viaggiatori con disabilità

di mobilita

Sottoscritta la convenzione tra EAV e Gruppo Bourelly per l'attivazione, in via sperimentale, del servizio di trasporto a chiamata dedicato ai viaggiatori con disabilità motoria sulla linea vesuviana Napoli - Sorrento. Il servizio, svolto mediante l'utilizzo della piattaforma Saluber, consentirà di gestire le richieste provenienti dai viaggiatori con disabilità motoria che, una volta effettuata la prenotazione, potranno usufruire del trasferimento da una stazione non accessibile alla più vicina accessibile e viceversa, tra quelle presenti sulla linea Napoli - Sorrento, mediante veicolo dotato di sollevatore e postazione dedicata al trasporto di passeggero su sedia a rotelle. L'erogazione del servizio è riservata esclusivamente al viaggiatore munito di titolo di viaggio Consorzio Unico/EAV, con massimo un accompagnatore al seguito. Il servizio, assicurato tutti i giorni dalle ore 6.00 alle ore 22.00, si potrà prenotare telefonicamente 2 ore prima dell'esecuzione del servizio al numero +39 081 559 16 75 per i clienti registrati Saluber, al numero verde dedicato 800 814 853 attivo h24 (feriali e festivi), oppure via web su www.saluber.me. Il servizio si aggiunge a quelli già attivati sulla linea vesuviana Napoli - Baiano e sull'isola di Procida, dove è previsto un servizio porta a porta per gli utenti con disabilità motoria. Tutte le informazioni sui servizi offerti da EAV per gli utenti con disabilità motoria sono sul sito www.eavsrl.it alla sezione "Accessibilità". Ulteriori iniziative saranno varate nei prossimi mesi, il tutto ovviamente nelle more degli interventi infrastrutturali per l'abbattimento delle barriere architettoniche esistenti ancora in alcune delle 150 stazioni di EAV.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 lug 2020

NAPOLI | Ferrovia Cumana: abbattuto l’ultimo diaframma della galleria Monte Olibano

di Fabio Nicolosi

Si è svolta stamattina a Napoli la cerimonia di abbattimento dell'ultimo diaframma della galleria Monte Olibano, parte del progetto di ammodernamento e potenziamento della Ferrovia Cumana. La nuova galleria rientra nel programma di raddoppio della Cumana, lungo una tratta di circa 5 km, e comprende interventi di rettifica del tracciato della vecchia galleria Monte Olibano a semplice binario, la realizzazione delle nuove stazioni di Pozzuoli e Cantieri, l'adeguamento della stazione Gerolomini e l'attrezzaggio ferroviario a doppio binario della tratta Dazio-Cantieri. Alla cerimonia sono intervenuti il presidente della Giunta regionale Vincenzo De Luca, il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, ed il presidente di EAV Umberto De Gregorio. Per il Gruppo Astaldi, che realizza l' opera, il presidente Paolo Astaldi e l' amministratore delegato Filippo Stinellis. La realizzazione delle opere - afferma l' impresa - «consentirà di completare il raddoppio della ferrovia, che potrà effettuare un servizio di trasporto di tipo metropolitano sull'intera Linea Cumana, con alta frequenza dei treni ed alti standard di sicurezza». «L' ultimazione del programma di ammodernamento e potenziamento della ferrovia è prevista per giugno 2023». “Questo è uno dei venti cantieri, fermi da dieci anni, che abbiamo sbloccato e fatto ripartire. – ha dichiarato il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca – Parliamo di un progetto complessivo per l’ammodernamento di questa linea di oltre 85 milioni di euro: miglioriamo la mobilità, investiamo sulla riqualificazione urbana delle aree circostanti, creiamo opportunità di lavoro con l’apertura dei cantieri”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 giu 2020

NAPOLI | Aperto il cantiere della stazione Di Vittorio della linea metro 1

di mobilita

Con l'apertura del cantiere Di Vittorio, all'interno dell'aeroporto militare di Capodichino, i cantieri aperti della metropolitana EAV per la chiusura dell'anello di Napoli passano a quattro. Il quinto cantiere, quello della stazione Scampia, è stato riaperto nel 2017 e i lavori sono terminati nel 2019. Tutti e cinque erano chiusi sino al 31/12/2016. A seguito delle transazioni firmate nel 2017, i lavori sono ripresi nel 2018 e oggi sono in stato avanzato di produzione. Le stazioni della metropolitana di EAV site nel Comune di Napoli saranno quindi cinque, a regime. A queste si aggiungono le cinque stazioni della Linea Arcobaleno, già attiva per 10 km, che da Scampia porta ad Aversa. Inoltre, è in fase di completamento la sesta stazione di Melito, la cui messa in servizio è prevista agli inizi dell'anno prossimo. Nell'appalto integrato Piscinola - Capodichino (diviso in tre lotti, valore complessivo dell'opera 410 milioni di euro) sono comprese le stazioni di Miano, Regina Margherita, Secondigliano e Di Vittorio. Per la prima l'apertura è prevista nel 2021, per la seconda e la terza nel 2022 e per Di Vittorio nel 2023. La linea tra Scampia e Di Vittorio dovrebbe quindi essere completata entro il 2023. In attesa dell'apertura della stazione di Capodichino e della chiusura dell'anello (prevista nel 2024), è prevista l'istituzione di una navetta tra Di Vittorio e l'aeroporto, che dista circa 700 metri. A tal fine verrà realizzata un'area di stazionamento bus. In ogni stazione è previsto un punto di accoglienza dell'ASL NA1, come già esiste a Scampia. Cosi come nelle stazioni intendiamo ricordare sempre chi ha lavorato e sofferto in questo territorio. Come nel caso di Franco Della Corte, il vigilante ucciso nella stazione di Scampia il 16 marzo 2018, alla cui memoria proprio stamattina abbiamo dedicato un parco giochi attrezzato, alla presenza della famiglia e in particolare del figlio Giuseppe, che oggi lavora nell'impresa che esegue i lavori. Ci piacerebbe anche dedicare degli spazi nelle stazioni di Miano e Di Vittorio alla memoria di Attilio Romanò e Gianluca Cimminiello, altre due vittime innocenti della camorra del territorio. Oggi possiamo anche annunciare che si è chiusa la gara per accordo quadro (valore 96 milioni di euro) per la fornitura di 10 nuovi treni per la metropolitana di EAV. Il contratto è stato firmato venerdì scorso. Abbiamo ricevuto una sola offerta, quella di CAF. Consegna prevista tra due anni. Inoltre, EAV ha predisposto l'istruttoria per reperire i finanziamenti per ulteriori 2 nuovi treni, per un totale complessivo di 12. Per cui, finalmente, per una volta, pensiamo e programmiamo, insieme alle stazioni e alla nuova linea, anche i treni necessari per l'esercizio. La Metropolitana, a regime, sarà di 35 km, di cui linea EAV/Regione Campania per circa il 43% e linea ANM/Comune di Napoli per circa il 57%. Abbiamo in corso un tavolo tecnico (tra EAV, Regione, ANM, Comune e Metropolitana di Napoli) per definire la compatibilità delle gestioni. Si sta progettando che sia i treni EAV che quelli ANM percorreranno l'intero anello, garantendo in tal modo un esercizio urbano ed extraurbano. Una vera metropolitana regionale. Nel 2024 l'anello sarà completato. I treni saranno gli stessi (produzione CAF) e in numero sufficiente (36). Dal tavolo tecnico sta emergendo quindi l'opportunità di una gestione manageriale congiunta. Logica vorrebbe che si studiasse anche una nuova governance e magari un'unica azienda. E' il caso infine di ricordare che oltre a questi cinque cantieri, EAV ha oggi aperti altri 13 cantieri, per un totale di cantieri aperti pari a 18. Ne ha già chiusi 4 e ne aprirà, nel corso dei prossimi 18 mesi, altri 13. Il valore delle opere da realizzare supera i 2 miliardi di euro. TI POTREBBERO INTERESSARE: NAPOLI | Video, la Metro Campania Nord Est in aeroporto entro il 2022 NAPOLI | Approvata la chiusura dell’anello metropolitano della Linea 1

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 giu 2020

NAPOLI | Modifiche alle corse della linea cumana Baia-Torregaveta

di mobilita

 Eav comunica che, a seguito dell’aumento dei flussi di traffico per la stagione estiva, le corse della linea cumana Baia-Torregaveta effettueranno il seguente percorso: Dalle ore 6.05 alle ore 14.05 partenza dal capolinea di Torregaveta-Miliscola-Bacoli-Baia-Fusaro- capolinea di Torregaveta. Dalle ore 14.20 alle ore 21.50 partenza dal capolinea di Torregaveta-Fusaro-Baia-Bacoli-Miliscola- capolinea di Torregaveta.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 giu 2020

NAPOLI | Ripartirà il prossimo 13 giugno la Funivia per il Faito

di mobilita

Ripartirà il prossimo 13 giugno la Funivia per il Faito a Castellammare di Stabia. L'Eav ha deciso di riaprire la famosa panarella dopo lo stop di questi mesi a causa del coronavirus. Ci saranno ovviamente delle limitazioni per i passeggeri in quanto l'azienda dovrà rispettare le norme anti contagio. La Funivia potrà trasportare massimo 7 persone per viaggio Non sono stati ancora resi noti i prezzi ma dovrebbero essere simili a quelli dello scorso anno con le classiche agevolazioni per i residenti a Castellammare di Stabia. Per utilizzare la panarella sarà obbligatorio l'uso della mascherina.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 giu 2020

NAPOLI | EAV, variazioni sulla linea Sorrento-Napoli a partire da oggi

di mobilita

La stagione estiva presenta cronicamente, ogni anno, dei problemi in termini di eccessivo affollamento oltre i limiti consentiti sui treni diretti a Sorrento da Napoli, in particolare il sabato e la domenica e nei giorni festivi, nonché spesso problemi di vandalismo e di ordine pubblico. Eav ha elaborato soluzioni nel tentativo di garantire nel modo migliore il diritto alla mobilità nel rispetto delle norme di sicurezza sanitaria (distanziamento) e nella speranza di non creare problemi di ordine pubblico. Nessun collegamento verrà interrotto, ma si rendono necessarie misure compatibili con le disposizioni che impongono di limitare al 25% i passeggeri consentiti per ogni treno. Naturalmente è richiesta collaborazione dei cittadini, delle forze dell’ordine e dei Comuni interessati. Il piano messo a punto prevede, nelle giornate festive e il sabato e la domenica, nelle fasce orarie dove è più alto il numero di passeggeri, percorsi frazionati e corse dirette da Napoli verso la penisola sorrentina, limitando i punti di fermata intermedi. Pertanto a partire dal 2 giugno, nelle giornate di sabato, domenica e festivi, la circolazione sulla linea Napoli Sorrento subirà le seguenti variazioni: Da inizio servizio e fino alle 9.30, i treni in direzione Sorrento effettueranno servizio viaggiatori esclusivamente nelle fermate di Napoli Porta Nolana, Napoli Garibaldi, San Giorgio a Cremano, Portici Via Libertà, Ercolano Scavi, Torre del Greco e tutte quelle comprese tra Castellammare di Stabia e Sorrento Dalle 9.30 alle 11.30 i treni in direzione Sorrento effettueranno regolare servizio viaggiatori esclusivamente tra Torre Annunziata e Sorrento Dalle 11.30 alle 16.00 tutti i treni in direzione Sorrento effettueranno regolare servizio viaggiatori esclusivamente tra Napoli e Castellammare di Stabia; A partire dalle ore 16 tutti i treni da Napoli in direzione Sorrento effettueranno il regolare servizio viaggiatori. Per tutta a durata del servizio, da inizio a fine giornata, i treni da Sorrento in direzione Napoli effettueranno regolare servizio viaggiatori. Il programma dettagliato, con gli orari relativi ai giorni festivi ed a quelli di sabato e domenica è pubblicato su eavsrl.it. Si tratta di una prima sperimentazione e si monitoreranno costantemente i risultati del servizio e l’evoluzione delle misure di sicurezza nazionali e regionali in materia di covid per apportare i necessari correttivi

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 mag 2020

NAPOLI | La Stazione della Cumana di Bagnoli cambia nome: si chiamerà “Bagnoli – Città della Scienza”

di mobilita

Un nuovo nome per la storica stazione della Ferrovia Cumana di "Bagnoli", che da oggi 12 maggio diventa "Bagnoli - Città della Scienza", a seguito del protocollo d'intesa firmato a luglio 2019 tra la Fondazione Idis-Città della Scienza e l'Ente Autonomo Volturno, testimoniando l'integrazione tra vocazione del territorio e servizi primari, nell'ottica della rispettiva valorizzazione dei patrimoni materiali e immateriali. Un riconoscimento dall'alto valore simbolico per Città della Scienza, volto a sottolineare in particolare la funzione di presidio culturale e sociale che essa svolge sul territorio e nel quartiere. La nuova denominazione consentirà inoltre agli utenti una maggiore facilità di individuazione della stazione limitrofa al sito museale e al Pontile Nord. Il nuovo "naming" della stazione, con la conseguente sostituzione di mappe e orari della linea, farà da volano al trinomio dello sviluppo sostenibile dell'area di Bagnoli: trasporti, cultura e turismo.  

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
27 apr 2020

NAPOLI | Le azioni di EAV per la fase 2

di mobilita

EAV sta seguendo con attenzione e preoccupazione le direttive del Governo sul trasporto pubblico da porre in essere nella fase due, a partire dal 4 maggio e poi dal 18 maggio. Oggi si ha una frequentazione pari a circa il 10% dei passeggeri abituali. Riteniamo che in sicurezza questa percentuale possa arrivare al 25%. Soltanto in questo modo si potrà assicurare il cosiddetto distanziamento sociale. In realtà nel nuovo DPCM non è chiarissimo che sui treni delle ferrovie isolate e sulle metropolitane vada rispettato questo limite rigorosamente. La giunta di ASSTRA nazionale (associazione di categoria aziende trasporto), di cui il Presidente EAV Umberto De Gregorio fa parte, ha chiesto un chiarimento e si batte per un'interpretazione estensiva. Il tema è: chi controlla su treni e bus il rispetto della misura? In caso di emergenza dovranno essere chiamate le forze dell'ordine, fermare il treno o bus, il tutto con evidenti gravi ripercussioni sulla regolarità del servizio. Sarebbe il caos. Quindi sarà necessario un grande senso di responsabilità da parte degli utenti, di autocontrollo e di rispetto delle regole. Occorre lasciare il trasporto pubblico, in questa fase, a chi ha necessità di muoversi per lavoro o gravi motivi. Prendiamo ad esempio un treno della Circumvesuviana. La capienza è di 396 posti, di cui solo 120 seduti. Per rispettare il distanziamento sociale possiamo arrivare a 102 posti, di cui 60 seduti. Siamo quindi al 25% circa. Sarebbe sufficiente? Le azioni che porremo in essere (o abbiamo già posto in essere) sono le seguenti: Uso obbligatorio delle mascherine; Dispenser disinfettanti nelle stazioni; Sanificazione quotidiana di treni, bus e stazioni; Campagna per GoEAV (biglietti online); Nessun controllo e acquisto biglietti su treni e bus; Controllo ad accessi (stazioni); Chiusura di alcune stazioni impresenziate a bassa frequentazione; No a misura temperatura per utenti, sì a misura temperatura per dipendenti (sperimentazione); Separazione di posizioni su treni e bus (per rispettare il distanziamento sociale); Protezione guidatore da passeggeri; Incentivo smart working dipendenti ed entrate in ufficio distribuite in tre fasce orarie (tra le 8 e le 11); In casi di emergenza affollamento banchine chiusura temporanea stazioni di Montesanto e Garibaldi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 apr 2020

NAPOLI | EAV ripristina la fermata nella stazione ferroviaria di Rotondi-Paolisi

di mobilita

EAV comunica che in seguito alla cessata “zona rossa” disposta durante l’emergenza epidemiologica da covid-19 che ha interessato il Comune di Paolisi,  il ripristino del transito del bus, sostitutivo del servizio ferroviario, nel comune di Paolisi, con l’ effettuazione della fermata nella stazione ferroviaria EAV di Rotondi-Paolisi della linea Benevento-Cancello-Napoli così come da percorso originario.

Leggi tutto    Commenti 0