Articolo
30 ott 2018

CAGLIARI | Il Comune aderisce alla Giornata Nazionale del Trekking Urbano

di mobilita

Quello del trekking urbano è un evento nazionale che valorizza il turismo esperienziale e che promuove la possibilità per il turista e per il cittadino di scoprire in maniera inedita le città d'arte, puntando sulla destagionalizzazione dei flussi turistici. Il trekking urbano è un’attività che coniuga sport, arte, gusto e voglia di scoprire gli angoli più nascosti e curiosi delle città, attraverso itinerari caratteristici non sempre oggetto di visite guidate: una forma di turismo libera e ricca di sorprese, adatta a tutte le età, senza un particolare allenamento preventivo. Oltre ad essere un’attività che fa bene al fisico e alla mente, il trekking urbano fa bene alle città perché permette di far conoscere nuovi luoghi oltre alle zone attraversate dai flussi turistici tradizionali, allargare il raggio delle visite alle aree meno conosciute dei centri urbani e prolungare i soggiorni. L’idea è nata nel 2002 dal Comune di Siena e sin dalle prime edizioni è stata sposata da altre città. Il Trekking Urbano ha conquistato un numero sempre crescente di amanti di una moderata attività sportiva all’insegna della curiosità, grazie a percorsi che coniugano la salubrità di attività all’aria aperta, con la scoperta dell’arte e della bellezza. Per l'edizione 2018 è stata individuata la tematica enogastronomica dal titolo “Raccontami come mangi e ti dirò chi sei”, al fine di realizzare percorsi che coniughino  il trekking urbano alla tradizione enogastronomica oltre che all'arte, al paesaggio e alla cultura e agli aneddoti presenti nella nostra città. Tre gli itinerari previsti, in programma mercoledì 31 ottobre (Biddanoa Tour), giovedì 1 novembre (quartieri di Castello e Villanova, guida in lingua inglese, con degustazioni in una casa tipica) e venerdì 2 novembre (Castello, con aperitivo molecolare in uno dei palazzi storici del quartiere) Informazioni e prenotazioni ai numeri (+39) 393 4417811-(+39) 392 0508181, oppure via mail all'indirizzo info@tripsardinia.com

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 ott 2018

A Cagliari l’Italian Cruise Day 2019

di mobilita

Sarà Cagliari ad ospitare, il prossimo autunno, il nono appuntamento del forum annuale italiano del comparto crocieristico. È quanto annunciato oggi a Trieste, a conclusione dell’ottava edizione dell’evento - interamente made in Italy - dedicato alla crocieristica, al quale hanno partecipato rappresentanze dell’AdSP del Mare di Sardegna, dalla Regione, del Comune di Cagliari e della Cagliari Cruise Port. Un risultato, quello odierno, che conferma l’attenzione dell’industria dei giganti del mare per l’isola e per il sistema dei suoi porti che, per l’anno in corso, genererà mezzo milione di passeggeri, superando i 220 approdi. Secondo il Cruise Watch, studio presentato nel corso dell’evento, Cagliari, con i suoi circa 400 mila passeggeri previsti al 31 dicembre prossimo, è lo scalo che segna la crescita più consistente, con un più 70 per cento sul numero dei passeggeri in dieci anni ed una posizione nella top ten dei porti italiani. Segue, in Sardegna, Olbia, che registra segnali di crescita del 4 per cento, attestandosi sui 120 mila crocieristi nel 2018. Sarà, però, il 2019 a riservare maggiori soddisfazioni, con un vero e proprio boom per il settore e ricadute notevoli anche sulla Sardegna che vede una sostanziale tenuta di Cagliari ed Olbia ed una crescita anche per Golfo Aranci ed Oristano, entrambi indirizzate al segmento del lusso. "Il più importante appuntamento per il mercato crocieristico nel nostro paese si terrà a Cagliari nel 2019 – ha sottolineato l’assessore al Turismo Marzia Cilloccu - Grande soddisfazione per l’annuncio ufficiale durante l’edizione 2018 dell’Italian Cruise Day, giornata di incontri per discutere e confrontarsi sullo sviluppo e le prospettive del turismo in Italia. Continua il grande impegno  che in questi ultimi anni ha portato la nostra destinazione nella top ten dei porti italiani, frutto della proficua sinergia fra il Comune, l’Autorita’ portuale di sistema, il Terminal Cagliari Cruise Port, la Regione (sponsor dell’evento), la Sogaer, la Camera di Commercio, le Associazioni di categoria, CCN e Consorzi territoriali e tutti gli operatori che ruotano intorno al turismo crocieristico” Ma la vera sorpresa, per il prossimo anno, sarà quella di Porto Torres, considerato dall’Italian Cruise Watch tra i porti che registreranno le percentuali di incremento più consistenti. Secondo lo studio, infatti, “la piena operatività infrastrutturale, il completamento degli interventi di dragaggio del bacino del porto ed i lavori dell’antemurale alimentano le previsioni di crescita di Porto Torres, supportate da 28 scali già previsti, che potrebbero far entrare lo scalo sardo tra i primi 20 d’Italia dopo alcune difficili stagioni”. “L’annuncio della scelta di Cagliari come sede dell’Italian Cruise Day 2019 rappresenta un riconoscimento importante per i risultati conseguiti dallo scalo del capoluogo e dai nostri porti di sistema – spiega Massimo Deiana, Presidente dell’AdSP del Mare di Sardegna – Un risultato, questo, reso possibile dalla proficua sinergia tra AdSP, Regione Sardegna (che finanzierà l’evento), Comune di Cagliari e Cagliari Cruise Port”. Decisivi, come evidenziato nel report di Risposte e Turismo, gli investimenti infrastrutturali che interesseranno gli scali: antemurale ed escavi su Porto Torres, interventi sui fondali di Cagliari, Olbia, Golfo Aranci e Santa Teresa; sistemazione delle banchine ad Oristano e Portovesme. “Le previsioni mostrano che il 2019 sarà un altro anno positivo per i traffici crocieristici dell’Isola – conclude Deiana - con una prospettiva di crescita sostenuta da importanti interventi infrastrutturali su tutti i porti e la sfida del GNL che ci dovrà vedere sempre più competitivi nell’area del Mediterraneo. Una vivacità entusiasmante, quella dell’ultimo decennio, che ci colloca tra le realtà più dinamiche del Mediterraneo”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 ott 2018

REGIONE SARDEGNA | 290 mila posti in vendita fino all’8 gennaio 2019 sui voli in continuità territoriale

di mobilita

Sono 289.946 i posti in vendita dal 28 ottobre prossimo all’8 gennaio 2019 sui voli in continuità territoriale dai tre aeroporti sardi di Cagliari, Olbia e Alghero da e verso Fiumicino e Linate. Lo ha stabilito oggi il comitato di monitoraggio convocato dall’assessore dei Trasporti Carlo Careddu, con il direttore generale Gabriella Massidda, al quale hanno partecipato le compagnie Alitalia, Air Italy e Blue Air alla presenza dell’Enac. Si tratta di un incremento del 37,7 % sul totale dei posti offerti previsti dal decreto ministeriale di imposizione degli oneri di servizio pari a 210.432. Non sono esclusi ulteriori aumenti di capienza nelle prossime settimane in funzione della dinamica della domanda. Alitalia. Nel ponte di Ognissanti, dal 28 ottobre al 6 novembre, sulle rotte da Cagliari per Roma e Milano e da Alghero per Linate, la compagnia di bandiera incrementa i posti del 41% con 63.982 poltrone in vendita su 45.228 previste per decreto. Dal 7 all’11 dicembre, ponte dell’Immacolata, l’aumento di capienza arriva al 34% con 23.962 posti disponibili sui 17.890 minimi per norma. Nel periodo natalizio, dal 20 dicembre all’8 gennaio 2019, i posti in più offerti da Alitalia raggiungono il 40% del numero minimo passando da 68.536 a 95.716.   Air Italy. Nello stesso periodo di festività, dal 28 ottobre prossimo all’8 gennaio 2019, Air Italy aumenta complessivamente la capienza del 48,7% passando da 41.842 posti previsti dal decreto a un totale di 62.222 poltrone messe in vendita sulle tratte da Olbia da e per Fiumicino e Linate. Specificamente, dal 28 ottobre al 6 novembre, l’incremento sarà del 36,7% (da 14.850 a 20.302 posti), dal 7 all’11 dicembre sarà del 51,5% (da 5480 posti a 8302), mentre, durante i giorni di Natale, supererà il 56% con 33.618 poltrone totali in vendita su 21.512 previste per decreto. Blue Air. Dal 1 novembre all’8 gennaio prossimo la compagnia che opera sull’Alghero-Roma aggiungerà il quarto volo passando da 36.936 posti previsti per decreto a 44.064 totali offerti.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 ago 2018

CAGLIARI | Approvato il progetto definitivo dei collegamenti tra le piste ciclabili in città

di mobilita

Nell'ambito del Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane 2014-2020 (Asse 2: Sostenibilità dei servizi pubblici e della mobilità urbana), su proposta dell'assessore alla Mobilità, Luisa Anna Marras, la Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo per il completamento dei collegamenti tra piste ciclabili esistenti in città. Il progetto prevede la connessione dei percorsi già esistenti e consentirà di realizzare una rete ciclabile in cui si rafforzano i collegamenti tra le diverse zone della città, che andrà a inserirsi nel disegno più ampio di ciclabilità verso gli altri comuni della Città Metropolitana. La delibera segue infatti l'approvazione di tre dei cinque corridoi finanziati con le risorse PON Metro: quello di Monte Mixi, quello per il collegamento tra il Poetto e Sant'Elia, quello di Terramaini. Di prossima approvazione il progetto definitivo che disegna il percorso ciclabile tra Cagliari e Quartu, mentre è in gara la progettazione del corridoio Cagliari-Elmas.Nello specifico, il progetto, condiviso come gli altri con le associazioni più rappresentative dei ciclisti cittadini, porterà alla realizzazione dei collegamenti delle piste ciclabili tra via Paoli e via Sonnino lungo piazza Garibaldi, tra via dei Giudicati e via Is Mirrionis attraverso via Liguria e via Campania, tra via Dante e via Sonnino lungo via San Lucifero e tra via Sonnino e la Darsena attraverso via Campidano, con la realizzazione dell'attraversamento protetto nella rotatoria di via Sonnino, per un totale di tre nuovi chilometri di percorsi riservati alle biciclette. Una volta realizzati tutti, i sei progetti del PON Metro faranno crescere di 28 chilometri le piste esistenti, che ora si sviluppano per circa 24 chilometri. Le nuove piste avranno un fondo colorato e riqualificato e specifica segnaletica orizzontale e verticale. Gli interventi di messa in sicurezza di chiusini e caditoie, assieme alla riqualificazione del manto stradale dove necessario, contribuiranno alla sicurezza dei ciclisti, così come la realizzazione in alcuni tratti di cordoli protettivi e attraversamenti ciclopedonali rialzati. Il progetto delle connessioni tra le piste ciclabili è inserito in un disegno più ampio, che prevede anche la realizzazione di due velostazioni e il rafforzamento del servizio di bike sharing, sempre a valere sulle risorse dell'Asse 2 del Pon Metro 2014-2020. Proprio con l'obiettivo di migliorare il servizio delle biciclette in condivisione, che ha raggiunto oggi i 270 abbonati, è stato appena pubblicato sul sito istituzionale del Comune il bando di gara per la fornitura di 60 biciclette a pedalata assistita, dotate di software antifurto, da utilizzare nella modalità a flusso libero.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 giu 2018

CAGLIARI | Al via il servizio di salvamento a mare sulle spiagge libere

di mobilita

È attivo il servizio di salvamento a mare sulle spiagge libere del litorale di Cagliari. Predisposto dall’Amministrazione Comunale, il servizio prevede complessivamente 4 postazioni con torretta di avvistamento posizionate nello specifico a Calamosca, nella 1^ e nella 4 ^ fermata e in corrispondenza dell’ex ospedale marino. Sino al prossimo 17 settembre, la vigilanza sarà quindi garantita da bagnini con regolare brevetto e competenze, nonché dalla dotazione di defibrillatori automatici di emergenza. “L’obiettivo - precisa l’assessora Claudia Medda - è quello di rendere attrezzate e cardioprotette le nostre spiagge e migliorare l’efficacia e l’efficienza delle operazioni di salvamento”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 apr 2018

REGIONE SARDEGNA | Investimenti per la progettazione del sistema metropolitano di Cagliari

di mobilita

Sono numerosi gli interventi già finanziati, realizzati e in corso di realizzazione, previsti dalla Regione Sardegna per dotare le città sarde di reti metropolitane e per l’acquisto di tram, così ricapitolati. Area vasta di Cagliari. Linea 1: Repubblica – Gottardo (Monserrato) e acquisto 9 tram, per un importo totale di circa 44,2 milioni di euro, a valere sulle risorse finanziarie del POR FESR 2000/2006, attualmente in esercizio. Linea 2: Elettrificazione Gottardo – Settimo San Pietro, per un importo totale di circa 2,8 milioni a valere sulle risorse finanziarie del PO FESR 2007/2013, attualmente in esercizio. Linea 3: Gottardo – Policlinico, per un importo totale di circa 24 milioni a valere sulle risorse del PO FESR 2007/2013, attualmente in esercizio. Linea 1: Raddoppio tratta Caracalla – Largo Gennari e Centro Rimessa e Manutenzione (CRM), per un importo totale di 8,5 milioni a valere sulle risorse finanziarie del PO FESR 2014/2020, in corso di realizzazione. Linea Repubblica – Bonaria, per un importo totale di 8,5 milioni a valere sulle risorse finanziarie del PO FESR 2014/2020, in corso di realizzazione. Linea Bonaria – Matteotti, per un importo totale di 14 milioni di cui 8 a valere sul mutuo regionale e 6 milioni a valere sulle risorse finanziarie del FSC 2000-2006, in corso di realizzazione. Progettazione del sistema metropolitano in area vasta di Cagliari, per un importo totale di 8 milioni a valere sulle risorse finanziarie messe a disposizione dal FSC 2007-2013, in corso di realizzazione. Acquisto di materiale rotabile per metropolitana leggera di Cagliari: 3 unità di trazione elettriche, per un importo totale di circa 9 milioni di cui 5 a valere sulle risorse finanziarie del PO FESR 2007/2013 e 4 milioni a valere sulle risorse finanziarie del PO FESR 2014/2020, in fase di conclusione con l’immissione in servizio. Comune di Sassari. Linea Santa Maria di Pisa - Emiciclo Garibaldi e acquisto di 4 tram, per un importo totale di circa 21,4 milioni, a valere sulle risorse finanziarie del POR 2000/2006, attualmente in esercizio. Linea Santa Maria di Pisa – Sant’Orsola e Sant’Orsola – Li Punti, per un importo totale di circa 36 milioni a valere sulle risorse finanziarie del FSC 2014-2020, in corso di realizzazione.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 apr 2018

CAGLIARI | Al via il posizionamento di 400 nuovi punti luce a led

di mobilita

Un anno di attività e 1.100.000 euro di risorse per il cantiere di riqualificazione degli impianti di illuminazione nella zona tra la via Scano e la piazza Repubblica. Saranno convertiti a LED 400 punti luce attualmente costituiti da vecchie lampade a vapori di sodio e a vapori di mercurio. Diverse le strade interessate dall'intervento. In via Scano, via dell'Abbazia, via Sanna Randaccio, via De Gioannis, via Palomba sarà rifatto l'intero impianto e saranno posizionati nuovi pali. In via dei Conversi (da largo Gennari alla rotatoria), via Loru, via Chironi, via Gianturco, via Fadda, via Carrara, via Taramelli, via Marini, via Lovisato, via Carboni Boi, piazza Falcone e Borsellino, via Tuveri e nei relativi vicoli saranno sostituite le lampade. Altri 80 pali saranno rimpiazzati dove necessario. Attiva da oggi l'ordinanza di divieto di sosta che dalla via Scano, in corrispondenza dell'incrocio con la via Gazano, determina un restringimento della carreggiata e una parziale occupazione del marciapiede indispensabile per portare avanti i lavori in sicurezza. Il cantiere procederà per sezioni ancora nel lato destro della via Scano in direzione largo Gennari, per poi riprendere sul lato opposto per il tempo necessario a ultimare le lavorazioni sulla stessa via. I nuovi pali saranno sistemati su entrambi i marciapiedi e, contemporaneamente, l'impresa inizierà a sostituire le lampade nelle altre vie, con un intervento meno impattante sulla viabilità. Obiettivo del progetto è assicurare la massima efficienza degli impianti con una luminosità migliore e capace di garantire la sicurezza di pedoni e automobilisti, la riduzione del consumo di CO2 e il risparmio dei costi energetici e di manutenzione. La riduzione della spesa annua per l'energia nella zona interessata dai lavori è pari, infatti, al 51%: si passerà dagli attuali 32.375 € annui (fatture 2015) a 16.600 €. Vi è poi l'ulteriore vantaggio economico derivante dalla minore manutenzione necessaria, con costi stimati in circa un decimo rispetto agli impianti tradizionali e un risparmio per le casse comunali tra il 50% e l'80%. Gli impianti a LED infatti hanno una vita di circa 12 anni, mentre una lampada al sodio di circa 4: il risparmio quantificato per la sostituzione delle lampade è quindi di 48.000 € in totale. Questo progetto si inserisce a pieno nelle misure per la riduzione delle emissioni di CO2 previste dal PAES con una diminuzione del consumo annuo di tonnellate di petrolio (TEP) pari al 51%: dalle attuali 42, 23 TEP a 22, 68 TEP. Accanto alla maggior efficienza, il LED garantisce inoltre un'illuminazione più efficace e sicura perché rende i veicoli più visibili anche in caso di fumo e nebbia; gli studi sulla visibilità hanno confermato che il LED, per la colorazione bianca, è meglio percepito e richiede la metà della potenza luminosa necessaria con i vecchi impianti a luce gialla. Il LED inoltre riduce l'inquinamento luminoso perché ha un fascio illuminante direzionale a differenza delle lampade al sodio che diffondono la luce in tutte le direzioni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 apr 2018

Cobrex apre nuovi voli da Perugia

di mobilita

SASE SpA – società di gestione dell’aeroporto internazionale dell’Umbria – Perugia “San Francesco d’Assisi”  presenta Cobrex Trans, la nuova Compagnia Aerea che si appresta ad aprire la propria base operativa presso lo scalo umbro e che a partire da metà giugno servirà alcune destinazioni quali Bucarest, Trapani e Cagliari, con l’aggiunta durante i mesi estivi delle rotte da/per Barcellona e Brindisi. Cobrex, compagnia aerea rumena con sede in Suceava, è stata fondata nel 1994 come compagnia di elicotteri, di cui aveva una numerosa flotta. La compagnia dispone di COA di proprietà, è titolare di tutte le licenze europee necessarie per volare in Italia e ha oggi una flotta composta da due Boeing 737-300. Cobrex ha scelto l’aeroporto dell’Umbria come propria base in Italia e posizionerà al “San Francesco d’Assisi” uno dei suoi Boeing 737-300, con configurazione da 148 posti, con il quale inizierà ad operare i seguenti collegamenti: Dal 14 giugno BUCAREST, 2 frequenze settimanali, voli ogni martedì e venerdì TRAPANI, 2 frequenze settimanali, voli ogni mercoledì e sabato CAGLIARI, da 2 frequenze, voli ogni martedì e venerdì, a 4 frequenze settimanali nei mesi di picco, con voli aggiuntivi ogni mercoledì e sabato A partire da luglio BARCELLONA, 2 frequenze settimanali, voli ogni martedì e venerdì BRINDISI, 2 frequenze settimanali, voli ogni mercoledì e sabato Cobrex effettua servizio di catering a bordo, inclusi pasti caldi, ed opera con tutto il personale parlante anche italiano. Le tariffe avranno tre differenti livelli di costo, in base alla lunghezza della rotta. I biglietti saranno presto in vendita nel sito webwww.cobrextrans.com attraverso la piattaforma “worldticket”, presso le migliori agenzie di viaggio e presso la biglietteria dell’aeroporto. Petru Stefan Runcan, Route Developer della compagnia, ha dichiarato:  “Cobrex crede fortemente nel bacino d’utenza umbro per la sua vocazione turistica, religiosa ed industriale, oltre che per la presenza nella regione di poli di eccellenza della gastronomia; per questo uno dei Boeing 737 verrà basato a Perugia a disposizione di tutti gli operatori turistici ed industriali che dovessero averne bisogno. Questa è una grande opportunità per le aziende del territorio che avranno la possibilità di noleggiarlo evitando costose spese di trasferimento a vuoto da altri aeroporti”. Ernesto Cesaretti, Presidente SASE, ha commentato:  “Accogliamo con grande piacere l’apertura della base Cobrex a Perugia, grazie alla quale saranno ripristinate già a partire da questa stagione estiva quelle rotte, domestiche ed internazionali, che negli ultimi anni hanno fatto registrare un traffico costante e consolidato. La presenza di un aeromobile basato presso il nostro aeroporto permetterà inoltre possibili ulteriori sviluppi di traffico: ci auguriamo quindi che questo passo rappresenti l’inizio di una nuova importante e duratura collaborazione per l’aeroporto dell’Umbria e per tutto il territorio”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 mar 2018

CAGLIARI | Modifiche alla viabilità per il Duathlon Sprint

di mobilita

Domenica 25 marzo, in occasione della ottava edizione del “Duathlon Sprint Città di Cagliari”, si renderanno necessarie alcune modifiche alla normale circolazione stradale in città. Nel viale Colombo e nelle altre vie come specificato, verranno, quindi, adottate le seguenti prescrizioni: l'istituzione del divieto di transito veicolare nel viale Colombo (semi-carreggiata destra da via Barbini a via Caboto) dalle ore 8 alle 19, via Caboto (dalla via Salvatore Ferrara alla Calata dei Trinitari) dalle 8 alle 19, viale Ferrara (semi-carreggiata destra da via Caboto fino all'altezza del distributore carburante ENI nella medesima direzione di marcia) dalle 8 alle 12, viale Ferrara (in entrambe le carreggiate da via Caboto alla rotatoria di S. Bartolomeo) dalle 12 alle 19; l'istituzione del divieto di sosta, con rimozione forzata, dalle 00,00 alle 19 nel viale Colombo (da via Barbini all'ingresso alla pineta di Su Siccu fronte piazzale ghiaiato), via Caboto (da via Salvatore Ferrara alla Calata dei Trinitari in entrambi i lati).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 mar 2018

CAGLIARI | Modifiche alla viabilità per la Maratona di domani

di mobilita

Domenica 18 marzo, in occasione della ottava edizione della Maratona Internazionale di Cagliari, si renderanno necessarie alcune modifiche alla normale circolazione stradale in città. Nel viale Colombo e nelle altre vie come specificato, verranno, quindi, adottate le seguenti prescrizioni: L'istituzione del divieto di transito dalle 08 alle 10 nelle vie: lungomare New York 11 settembre 2001 (da Molo S. Agostino a viale Colombo semi-carreggiata destra direzione piazza Deffenu), viale Colombo (da piazza Deffenu a viale Salvatore Ferrara, semi-carreggiata destra direzione viale Ferrara); L'istituzione del divieto di transito, dalle 08 alle 14, nelle vie: Caboto (da viale Colombo alla Calata dei Trinitari a piazza Marco Polo e Marina di S. Elmo); viale Diaz (da via Sonnino a piazza Scopigno, semi-carreggiata destra direzione Poetto); viale Diaz (da via Bottego a viale Cimitero, in entrambi i sensi di marcia), vico Diaz, dello Sport, viale Cimitero (da viale Diaz all'intersezione con viale Bonaria, in entrambi i sensi di marcia), viale Cimitero (dall'intersezione con viale Bonaria a via Dante, semi-carreggiata sinistra direzione piazza Repubblica), via Dante (da viale Cimitero a piazza Giovanni XXIII, semi-carreggiata sinistra, direzione piazza Giovanni XXIII), Cao di S. Marco (da via Dante a via S. Alenixedda, in entrambi i sensi di marcia esclusi i veicoli che utilizzano il parcheggio interrato del Parco della Musica in direzione piazza Giovanni XXIII), S. Alenixedda (da via Cao di S. Marco a via Salaris, in entrambi i sensi di marcia), dei Giudicati (pista ciclabile), Giudice Torbeno (pista ciclabile), Bacaredda (nella corsia bus da via Cao di S. Marco a piazza Garibaldi), piazza Garibaldi (nella corsia bus da via Bacaredda a via Sonnino), Sonnino (nella corsia bus da piazza Garibaldi a piazza Lippi), Sonnino (corsia sinistra direzione viale Diaz da piazza Lippi a viale Diaz), piazza Marco Polo (corsia adiacente all'ingresso Fiera da via Caboto a viale Diaz), Caboto (da viale Colombo a molo S. Elmo), Fiorelli (dalla via Campioni d'Italia - Ponte Vittorio all'istituto di Zoologia), piazza degli Arcipelaghi (estrema corsia destra da viale Poetto a lungomare Poetto), Tramontana (da rotatoria San Bartolomeo a viale Poetto, in entrambi i sensi di marcia), innesto da via Ferrara a via Caboto, innesto da via Pessagno a via Caboto, viale Poetto direzione Poetto corsia bus da via Tramontana a piazza degli Arcipelaghi, lungomare Poetto (pista runners); l'istituzione del divieto di sosta, con rimozione forzata, dalle 00,00 alle 14 nelle vie:·viale Colombo (da via Barbini a via Caboto), Caboto (da viale Colombo a piazza Marco Polo e Marina di S. Elmo), dello Sport, La Palma (in entrambi i lati da via Tramontana a ingresso Parco Molentargius), Lungomare Poetto (da piazza Arcipelaghi all'ingresso area ciclo-pedonale), Dante (da piazza San Benedetto a piazza Giovanni XXIII, semi-carreggiata sinistra), Cao di San Marco (da via S. Alenixedda a via Dante lato BNL), Sonnino (lato sinistro, da piazza Lippi a via Giolitti); L'istituzione della riduzione della carreggiata, dalle 8 alle 14, nelle vie: Sonnino (da piazza Lippi a viale Bonaria), La Palma (da via Tramontana a ingresso Parco di Molentargius), piazza Arcipelaghi (corsia esterna da viale Poetto a ingresso pista ciclo-pedonale Lungomare Poetto), Fiorelli (da via La Palma all'Istituto di Zoologia), viale Poetto (semi-carreggiata destra da via Tramontana a piazza Arcipelaghi).

Leggi tutto    Commenti 0