Articolo
11 gen 2019

ROMA | Il nuovo volto della stazione metro Spagna

di mobilita

Atac ha completato il restyling  dell’ingresso alla stazione Spagna, restituendo decoro ad una delle stazioni più frequentate della metro di Roma. Gli interventi, realizzati dalle maestranze aziendali di ATAC, hanno riguardato il frontone e l'atrio di accesso, la ripulitura e verniciatura delle parti interne ed esterne dell’ingresso; oltre alla sostituzione dell’impianto di illuminazione, della pavimentazione e dei soffitti. L’elemento innovativo è rappresentato dal restauro dell’intera facciata esterna della stazione, nei colori e nell’introduzione di una nuova segnaletica. Sulle due pareti di ingresso e in quella alla fine del corridoio che conduce ai treni, sono state installate gigantografie panoramiche della città utilizzando foto messe a disposizione dal servizio fotografico di RomaCapitale. Il restyling conclude gli interventi sugli ambienti della stazione che si trovano a livello stradale. Segue infatti alla riqualificazione dell’intero corridoio che dall’ingresso conduce alle banchine dei treni . Atac ha in programma altri interventi simili a questo anche in altre stazioni di metro A e metro B.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 gen 2019

GENOVA | Proseguono i lavori sulla viabilità di ponente, via Siffredi chiusa per tutta domenica

di mobilita

Dopo la realizzazione di una rampa di collegamento in entrambi i sensi tra la strada Guido Rossa e il casello autostradale di Genova Aeroporto (cosiddetto lotto 10) prosegue il lavoro dell’amministrazione comunale sulla mobilità, a seguito del crollo del ponte Morandi. Per abbattere la rampa nord di collegamento all’autostrada e realizzarne a breve una nuova, verrà chiusa alla circolazione veicolare via Siffredi per un totale di 30 ore, dalle 00.01 di domenica 13 gennaio alle 6 di lunedì 14 gennaio. Sono state pertanto individuale viabilità alternative per consentire la continuità del collegamento stradale agli automezzi privati e al servizio di trasporto pubblico, in particolare: Direttrice ponente-levante: tutto il traffico privato e il servizio di trasporto pubblico saranno dirottati sulla nuova via della Superba. Pertanto i veicoli diretti verso Levante per bypassare il blocco stradale dovranno, tramite la rampa che si imbocca da via Albareto, proseguire in direzione Aeroporto e percorrere via della Superba fino alla rotatoria di San Giovanni d’Acri da dove potranno proseguire per tutte le direzioni. I mezzi di trasporto pubblico, giunti fino alla rotatoria di San Giovanni d’Acri, tornano verso piazza Savio e riprendono il percorso su via Cornigliano. Direttrice levante-ponente: i veicoli provenienti dalla strada Guido Rossa e Via Cornigliano saranno dirottati sulla rampa di ingresso all’autostrada da dove potranno imboccare l’autostrada o, tramite il sovrappasso che conduce alla collina di Erzelli, riprendere in discesa la rampa che conduce a ponente verso Sestri. Il collegamento tra Sestri e la Valpolcevera in entrambe le direzioni è garantito anche attraverso Borzoli. Via della Superba continuerà ad assorbire il transito del traffico pesante in entrambe le direzioni, che nelle giornate di sabato e domenica è comunque molto ridotto rispetto ai giorni feriali. "La chiusura di via Siffredi per 30 ore - ha detto l'assessore alla mobilità e vicesindaco Stefano Balleari – è un altro piccolo sacrifico che chiediamo ai cittadini per realizzare lavori importanti dal punto di vista della mobilità del ponente. Visti i buoni risultati registrati con l’apertura della rampa del lotto 10, che ha permesso di collegare con una corsia per ogni senso di marcia via Guido Rossa con il casello autostradale di Genova Aeroporto, ci aspettiamo un ulteriore miglioramento con questo raddoppio. La consegna della nuova rampa avverrà entro la fine di marzo, come da programma". 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 gen 2019

MILANO | Al via la riqualificazione del Giardino dei Giusti

di mobilita

 Valorizzare un luogo di commemorazione nel rispetto del patrimonio verde esistente. Con questo obiettivo l’Associazione Giardino dei Giusti di Milano ha avviato i lavori di riqualificazione del Giardino dei Giusti, l’area verde di ottomila metri quadrati situata all’interno del parco Monte Stella in memoria degli uomini esemplari che si sono opposti ai genocidi e ai crimini contro l’umanità, ai quali viene dedicata periodicamente la piantumazione di un albero. "Abbiamo voluto con questi lavori di riqualificazione fare del Giardino dei Giusti un luogo vivo di educazione alla responsabilità per i ragazzi delle scuole milanesi e di tutta la Lombardia - dichiara il Presidente di Gariwo, la foresta dei Giusti, Gabriele Nissim-. Gli studenti con i loro insegnanti potranno così ritrovarsi in strutture adatte allo studio della storia e del pensiero dei migliori maestri dell’Umanità. Con questa nuova realizzazione Milano si conferma la capitale morale della Giornata Europea dei Giusti del 6 marzo e si rafforza come modello per gli oltre cento giardini che nel mondo seguono da anni la sua attività.”  “Ringraziamo l’Associazione Giardino dei Giusti per aver promosso un intervento che contribuirà a tenere viva la memoria di tanti Giusti di tutto il mondo valorizzando al contempo la fruizione dell’area verde – dichiara l’assessore al Verde Pierfrancesco Maran -. Il progetto è stato rivisto rispetto a quello inizialmente presentato dall’Associazione, reso meno impattante e di più semplice realizzazione, e ha ottenuto il via libera della Sovrintendenza e del Municipio 8”.  L’intervento, in carico all’Associazione che ha in concessione il giardino, prevede la realizzazione di nuovi percorsi in pietra, che culmineranno in un auditorium all’aperto per circa duecento persone. Lungo i sentieri verranno installate alcune targhe commemorative poste su un supporto prismatico in ferro e valorizzate da un’apposita illuminazione. Il tracciato sarà suddiviso in tre tappe: il Giardino del Dialogo, una sorta di piccola piazza con al centro un albero,  il Giardino delle Sculture, che ospiterà un’esposizione temporanea di opere scultoree e il Giardino della Meditazione, concepito come una grande camera a cielo aperto dedicata alla sosta con sedute in pietra e una lunga panca.  Le piante ad alto fusto presenti nell’area verranno conservate mentre l’ingresso Nord e quello Sud al camminamento saranno posti in evidenza con la posa di totem illuminati per consentire la fruizione del giardino anche nelle ore buie. L’intervento durerà quattro mesi per un costo di 800mila euro a carico dell’Associazione.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 gen 2019

PORTO SAVONA | Aggiudicati i lavori alla banchina dedicata al terminal crociere

di mobilita

Sono stati aggiudicati i lavori relativi all’approfondimento della banchina principale del terminal crociere ( zone 8-9-10 del bacino di Savona), che porteranno il fondale utile di accosto da – 9 mt a – 11 mt L’importo a base d’appalto era stato fissato a 17 milioni di euro. Nella sessione pubblica conclusiva, convocata per giovedì scorso, è stato affidato all’ ATI composto da RCM Costruzioni s.r.l./FINCOSIT s.r.l l’appalto che è stato assegnato con il criterio dell’ offerta economicamente più vantaggiosa, tenuto conto non solo del ribasso economico e temporale, ma anche della valenza tecnica delle soluzioni esecutive proposte nonché delle attenzioni ambientali. Il ribasso offerto dall’Ati RCM Costruzioni e Fincosit è stato del 21,81 . La riduzione sui tempi esecutivi, invece, pari al 20 (da 252 giorni a 202). I lavori, compatibilmente con le condizioni meteo marine, avranno inizio a gennaio 2019.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 gen 2019

ROMA | Rinnovato il divieto di transito notturno nella nuova Circonvallazione Interna dalle ore 23 alle ore 6

di mobilita

La sindaca Virginia Raggi ha firmato l’ordinanza che dispone, dal 1° gennaio 2019 al 30 giugno 2019, il divieto di transito veicolare, dalle ore 23.00 alle ore 6.00 su alcuni tratti della Tangenziale Est, per contenere l’inquinamento acustico e ambientale. Ordinanza della Sindaca n.222 del 28 dicembre 2018 Questi i tratti interdetti: a) sulla "Sopraelevata", carreggiate di scorrimento comprese tra viale Castrense altezza via Nola, Circonvallazione Tiburtina altezza largo Settimio Passamonti e via Prenestina altezza via Bartolomeo Colleoni; b) sulla Circonvallazione Salaria, tratto via delle Valli – via Nomentana. Esentati dal divieto: - i veicoli muniti del contrassegno per persone disabili; - i mezzi adibiti al trasporto disabili, le ambulanze, il trasporto di sangue e organi; - il trasporto pubblico locale, i taxi, le autovetture a noleggio con conducente; - i mezzi addetti alla pulizia delle strade; - i veicoli del soccorso pubblico, quelli delle forze dell’ordine e della Polizia Locale di Roma Capitale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 gen 2019

ROMA METRO C | Interventi di consolidamento per la Chiesa di Santo Stefano Rotondo

di mobilita

Nell’ambito dei lavori della Linea C tratta T3, lo studio di interazione Linea – Monumenti ha portato alla messa in opera di interventi di presidio strutturali e geotecnici definitivi anche per la chiesa di Santo Stefano Rotondo. La Chiesa di Santo Stefano Rotondo (V sec. d.C.), situata in cima alla collina del Celio lungo via di Santo Stefano Rotondo, interagisce infatti con lo scavo delle gallerie in costruzione della Linea C. Sebbene le possibili ripercussioni sulla struttura siano estremamente limitate data la rilevante profondità delle gallerie di linea rispetto al piano delle fondazioni della Chiesa, in considerazione dei contenuti artistici, dello stato conservativo che caratterizza le strutture si è ritenuto necessario realizzare alcuni interventi strutturali di salvaguardia e miglioramento sismico della chiesa, sia a carattere definitivo, che a carattere temporaneo. Gli interventi di consolidamento delle strutture, eseguiti preliminarmente alla realizzazione delle gallerie di linea, hanno riguardato il consolidamento delle strutture murarie dei tamburi della rotonda interna e del deambulacro, l’intervento di consolidamento delle travi lignee principali del sottotetto e il consolidamento della porzione residua del muro del terzo anello attraverso contrafforti in acciaio corten.   Le operazioni di restauro di affreschi e mosaici sono consistite nel ripristino della coesione superficiale, mediante iniezioni di miscela consolidante e stuccature.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 gen 2019

Ferrovie siciliane, la neve causa disagi alla circolazione: niente treni sulla PA-CT

di mobilita

Il peggioramento, nella notte, delle condizioni meteorologiche, ha reso problematica la circolazione ferroviaria in Sicilia. AGGIORNAMENTO ORE 15 In graduale miglioramento, dopo gli interventi dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane), anche la circolazione ferroviaria in Sicilia. Riattivate, con limitazioni di velocità a causa della presenza di neve, le linee Palermo Catania e Palermo-Agrigento. Per garantire la regolarità della circolazione, Trenitalia (Gruppo FS Italiane) ha limitato la percorrenza di alcuni treni regionali, aggiungendo ad altri fermate straordinarie. Ancora interrotta, invece, la Gela-Canicattì-Caltanissetta. A causa della contemporanea impraticabilità delle strade extraurbane, non è stato possibile attivare un servizio sostitutivo con autobus. Sempre attivo il numero verde gratuito 800 89 20 21. FS Italiane invita i viaggiatori a tenersi informati sulla situazione della circolazione dei treni anche attraverso i canali di informazione del Gruppo, visitando trenitalia.com, rfi.it, ascoltando FSNews Radio, o collegandosi a @fsnews.it, il profilo Twitter di FS. AGGIORNAMENTO ORE 8 Per le intense nevicate in atto, sulla linea Palermo Catania la circolazione è sospesa fra Caltanissetta e Lercara Diramazione, mentre è ripresa alle 9.00 fra Catania e Caltanissetta. La percorrenza dei treni è limitata fra queste due stazioni. Al momento è interrotta anche la Gela-Canicattì-Caltanissetta. A causa della contemporanea impraticabilità delle strade extraurbane, che rende difficoltoso anche l'intervento dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane), non è stato possibile attivare un servizio sostitutivo con autobus. Traffico rallentato, invece, sulla Palermo-Agrigento, con ritardi fino a 40 minuti. Soppressi, in mattinata, due treni regionali. Attivato il numero verde gratuito 800 89 20 21. FS Italiane invita i viaggiatori a tenersi informati sulla situazione della circolazione dei treni anche attraverso i canali di informazione del Gruppo, visitando trenitalia.com, rfi.it, ascoltando FSNews Radio, o collegandosi a @fsnews_it, il profilo Twitter di FS.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 dic 2018

ROMA | Oltre 425 milioni di euro per potenziare e ammodernare le metro A e B

di mobilita

Oltre 425 milioni di euro per potenziare e ammodernare le metro A e B. È quanto prevede lo schema della convenzione tra Roma Capitale e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, approvato dalla Giunta capitolina. Nello specifico le risorse sono così suddivise: oltre 134 milioni di euro per la fornitura di 14 treni per le due linee; circa 184 milioni per banchine di galleria, impianti anti-incendio e interventi di adeguamento dell’alimentazione elettrica; 66 milioni per la manutenzione straordinaria del materiale rotabile; 36 milioni per il rinnovo del materiale rotabile sulla tratta Anagnina-Ottaviano; circa 5 milioni di euro per un sistema di controllo del traffico treni e pannelli per le informazioni agli utenti. “Un pacchetto di risorse per dare nuova linfa al trasporto pubblico locale, un altro passo in avanti per rinnovare le metropolitane di Roma Capitale, che scontano un gap manutentivo decennale”, dichiara la sindaca Virginia Raggi. “Fondi che saranno utilizzati per ammodernare l’infrastruttura delle metro e per mettere in circolazione nuovi treni a servizio di tutti”. “Con questo atto completiamo il lavoro promosso da quest’amministrazione in collaborazione con il MIT”, aggiunge l’assessora alla Città in Movimento Linda Meleo. “Operazioni necessarie che hanno messo assieme una squadra di lavoro coesa e unita per definire i progetti più urgenti, una vero piano di rinnovamento portato avanti per rispondere alle richieste dei cittadini”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 dic 2018

BARI | Approvato il progetto esecutivo del parco urbano nell’area dell’ex Gasometro

di mobilita

Oggi è stato approvato il progetto esecutivo del parco urbano che cambierà, completamente, il volto dell’area dell’ex Gasometro, nel quartiere Libertà. Lunedì 31 gennaio sarà pubblicato il bando per l’affidamento dei lavori che trasformeranno l’attuale terreno incolto di 15.640 metri quadri in un grande parco. Ci saranno aree dedicate al running, ai pattini e allo skate, al parkour, al fitness, una zona ludica ed una interamente dedicata ai cani, un anfiteatro e tutto ciò che renderà questo parco il posto perfetto per il tempo libero in città. Un progetto nato anche grazie al percorso di ascolto realizzato negli scorsi mesi dall’amministrazione con i residenti del quartiere.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 dic 2018

FIRENZE | In dirittura di arrivo i lavori del parcheggio scambiatore di viale XI Agosto

di mobilita

Sarà pronto per l’avvio della linea 2 il parcheggio scambiatore in viale XI Agosto, nell’area del check point dei bus turistici. Inizialmente potrà contare su 250 posti in attesa della realizzazione da parte di Firenze Parcheggi della struttura multipiano da 1.400 posti. I lavori di adeguamento del parcheggio sono infatti via di ultimazione da parte di SAS che sarà incaricata della gestione. Intanto la giunta comunale ha recentemente approvato le modalità e le tariffe per il suo utilizzo finalizzate al suo uso come struttura di interscambio tra il mezzo privato e quello pubblico, ovvero la tramvia. Quindi nella fascia oraria di servizio della linea 2, dalle 5 alle 2 (considerando l’orario allungato del finesettimana), la sosta costerà 1 euro per 10 ore consecutive poi scatterà la tariffa di 4 euro l’ora frazionabile a 30 minuti. Previsto anche un abbonamento mensile da 20 euro che consente la sosta per 12 ore consecutive, oltre le quali verrà applicata la tariffa da 4 euro l’ora sempre frazionabile. Per scoraggiare l’utilizzo improprio, per esempio da parte dei passeggeri dell’aeroporto Vespucci che hanno a disposizione le aree sosta specifiche o da chi vuole lasciare l’auto per lunghi periodi, nella fascia oraria dalle 2 alle 5 il costo sarà di 4 euro l’ora frazionabile ai 30 minuti della seconda ora. Nella prima fase è poi previsto un periodo di gratuità per la sosta di 10 ore consecutive: per i residenti nel Comune di Firenze si tratta dei primi sei mesi dall’entrata in funzione, per gli altri il primo mese. Oltre le 10 ore in entrambi i casi scatterà la tariffa di 4 euro l’ora frazionabile ai 30 minuti. Sempre rimanendo in zona, la giunta comunale ha dato il via libera anche ad alcuni interventi di riorganizzazione della viabilità collegati alla linea 2. In particolare sarà realizzato un nuovo attraversamento pedonale semaforizzato in corrispondenza della fermata tramviaria ipogea di viale Guidoni. Questo consentirà di attraversare il viale in sicurezza e collegherà la tramvia con la fermata del bus in via Santoni. In quest’ultima strada sono previsti anche interventi di manutenzione di carreggiata e marciapiedi.  Fonte foto di copertina: Nove da Firenze

Leggi tutto    Commenti 0