Articolo
17 gen 2019

MSC svela alcuni dettagli su “Ocean Cay”, la sua isola privata che sarà aperta al pubblico dal 9 novembre

di mobilita

MSC svela alcuni dettagli su "Ocean Cay", la sua isola privata che sarà aperta al pubblico dal 9 novembre. Ocean Cay fa parte della catena di isole Bimini nelle Bahamas occidentali, 32 km a sud di Bimini e solo 104 km a est di Miami. MSC Crociere ha aiutato questo paese a sviluppare su un’isola remota di questo distretto un paradiso ambientale e un luogo di vacanza esclusivo in totale armonia con la natura: la riserva marina di MSC Crociere Ocean Cay. Qui si potranno ammirare più di sei spiagge stupende, un’ampia e tranquilla laguna, le linee armoniose delle abitazioni tipiche di un centro delle Bahamas e non solo. Un fiore all’occhiello di Ocean Cay saranno le attività sportive acquatiche adatte a grandi e piccini, in più le famiglie hanno una spiaggia dell’isola a loro dedicata, poco distante dalla nave e completamente attrezzata. I crocieristi più romantici invece potranno immaginare il loro matrimonio sulla spiaggia più a nord o semplicemente passeggiare al calare della sera alla luce delle torce piantate nella sabbia. Le escursioni MSC Crociere prevedono l’esplorazione subacquea del MSC Marine Reserve con la sua stupefacente parata di vita sottomarina tropicale. Un’altra escursione, per chi non vuole bagnarsi, prevede una comoda uscita in mare a bordo di imbarcazioni dal fondo trasparente. Ocean Cay vanta chilometri di sabbia bianca incontaminata, curata con premura, e si sviluppa su sette distinte aree di spiaggia, ognuna con le sue caratteristiche e fascino. Ogni spiaggia è fornita di lettini e alcuni hanno anche un numero limitato di cabana che possono essere noleggiate durante il giorno. La più grande spiaggia singola, The Great Lagoon, è un paradiso con acque cristalline poco profonde per il nuoto e gli sport acquatici protetti. Nelle vicinanze si trova la Seakers Lagoon, una spiaggia per famiglie pensata per il divertimento dei più piccoli, con acque poco profonde e numerosi giochi. A oltre mezzo miglio di lunghezza, la spiaggia di Great Bimini è il più grande tratto di spiaggia dell'isola, ed è il luogo idelae per godersi una varietà di sport acquatici. Gianni Onorato, CEO DI MSC Crociere ha detto: " la riserva Marina Msc Ocean Cay introduce qualcosa di nuovo sui nostri itinerari ai Caraibi in partenza da Miami e l'Avana, e promette di offrire ricordi indimenticabili per i nostri ospiti. Abbiamo progettato un'esperienza che integra la bellezza naturale di questa regione particolarmente notevole dei Caraibi. Non abbiamo avuto bisogno di costruire in modo intensivo su un'isola che già presentava tutte le caratteristiche di un paradiso naturale. Detto questo, abbiamo comunque fatto molti sforzi per ripulire l'isola e rimuovere tonnellate di rifiuti industriali per consentire alle spiagge e alla laguna di ritrovare il loro stato naturale. Abbiamo voluto optare per la semplicità in termini di servizi sull'isola, in modo da consentire ai nostri ospiti di godere al massimo delle gioie della natura. La nave è parte integrante dell'esperienza, poiché abbiamo costruito un molo che consente una libera circolazione tra l'isola e la nave durante tutto il giorno. Questo dispositivo permette di godere pienamente dei due ambienti."

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 gen 2019

VENEZIA | Approvato il progetto definitivo per la realizzazione di opere di elettrificazione per il sistema di TPL con autobus elettrici

di mobilita

La Giunta comunale, riunitasi oggi a Ca’ Farsetti, ha approvato il progetto definitivo per la realizzazione di opere di elettrificazione per il sistema di trasporto pubblico locale con autobus elettrici per il Lido di Venezia e Pellestrina. Nello specifico si tratta di un investimento di quasi 6 milioni di euro che fanno parte di un progetto complessivo dal valore di 28 milioni che permetterà di portare al Lido e a Pellestrina un sistema di trasporto pubblico locale completamente “green” garantendo così di abbattere i livelli di CO2 in ambiente di oltre 2,2 mila tonnellate e una mobilità più silenziosa nel rispetto del territorio. “Oggi abbiamo ufficialmente approvato il progetto definitivo per la realizzazione di 9 punti di ricarica veloce degli autobus nelle due isole - commenta l’assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto – Nello specifico andremo a realizzare 3 punti nel deposito autobus di vicolo Zeno che saranno funzionali per la ricarica notturna; due punti in località “Cavalli” nelle vicinanze di piazzale Santa Maria Elisabetta verso San Nicolò, due punti in prossimità del capolinea della linea A agli Alberoni e altri 2 punti a Pellestrina Cimitero in prossimità del capolinea della linea 11. A questi si aggiungeranno altri 9 punti di ricarica lenta, un dispositivo di ricarica lenta carrellabile, un sistema di controllo remoto e centralizzato dei punti di ricarica veloce presenti sulla linea e in deposito e 4 cabine di trasformazione della corrente elettrica da media tensione a bassa. Un programma di lavori che l’Amministrazione comunale ha intenzione di completare entro la fine dell’anno per permettere all’intero sistema di entrare in esercizio progressivamente tra la fine del 2019, con i primi test sul campo, e nel corso del 2020 con mezzi ad alimentazione completamente elettrica in sostituzione di quelli diesel oggi impiegati nelle due isole". "A questo investimento infrastrutturale si aggiungeranno oltre 22.065.000 di euro per la fornitura dei 30 autobus ad alimentazione elettrica che saranno oggetto di una procedura di affidamento distinta - commenta l'assessore al Bilancio Michele Zuin - Risorse che abbiamo trovato efficientando il bilancio del gruppo AVM/ACTV. Da quando ci siamo insediati siamo riusciti a dare al Lido nuovo slancio e una significativa attenzione. Siamo partiti con la chiusura del tristemente noto "buco" del Lido, e abbiamo proseguito con la riasfaltatura delle strade, la sistemazione del Gran Viale Santa Maria Elisabetta, il rifacimento dell'area antistante al Palazzo del Casinò e, prossimamente, la ristrutturazione dell'intero edificio, la sistemazione delle spiagge e tantissimi altri interventi che, nonostante i debiti che abbiamo ereditato dal passato, siamo riusciti ad eseguire senza pesare sulle tasche dei cittadini. Ora stanziamo anche questi importanti fondi per portare al Lido e a Pellestrina una mobilità pubblica all'avanguardia che farà del nostro territorio un esempio d'eccellenza per l'Italia intera". “Un risultato che, frutto di un costante impegno del sindaco Brugnaro, siamo riusciti a ottenere attraverso un lavoro durato più di un anno, nella sua fase preliminare, e che oggi, dopo l’approvazione del progetto di massima nell’agosto 2018, è continuato con il coinvolgimento, oltre ai vari uffici competenti in materia del Comune di Venezia, anche dei numerosi soggetti pubblici del territorio, tutti con capacità di attribuire al progetto modifiche o prescrizioni: dalla Soprintendenza all’Agenzia del Demanio, dal Comando provinciale dei Vigili del fuoco alla Città metropolitana, dal Provveditorato interregionale per le Opere pubbliche alla Ulss, da Enel a Terna e Italgas alle compagnie di telefonia fissa e mobile – commenta il prosindaco del Lido Paolo Romor - A tutti loro va un sincero ringraziamento perché, con il loro impegno, abbiamo creato, primi in Italia, un sistema di circolazione che rivoluzionerà il nostro modo di viaggiare sui mezzi pubblici. Una dimostrazione della grande attenzione della nostra Amministrazione per il Lido, cui si dedica uno straordinario investimento in piena coerenza con il concetto di 'Green Lido', così da renderlo attrattivo per un turismo rispettoso dell'ambiente e favorirne lo sviluppo e il rilancio”. “Grazie a questo investimento, che abbiamo presentato nel dossier Unesco - aggiunge l’assessore all’Ambiente, Massimiliano De Martin – stiamo dimostrando quanto questa amministrazione e, in primis, il sindaco Brugnaro, abbiano a cuore la mobilità green. I trenta nuovi autobus elettrici che si potranno ricaricare grazie ai lavori che abbiamo approvato oggi avranno emissioni pari a zero, con una riduzione di oltre 2,2 mila tonnellate all’anno di anidride carbonica rispetto alla situazione attuale e di 17 tonnellate di ossidi di azoto e loro miscele, 16 di monossido di carbonio, 1 di idrocarburi e 245 chilogrammi di particolato. Numeri certificati da Ispra, l'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, che dimostrano quanto importante sia per la tutta la nostra Città portare aventi progetti così innovativi”. Opere di elettrificazione che avranno anche il compito di riqualificare aree del territorio, soprattutto a Pellestrina. Sull'isola, con l’occasione di realizzare una cabina di trasformazione e due punti di ricarica per gli autobus, si è stabilito di ridisegnare l’intera zona nei pressi del cimitero. “Ringrazio il sindaco per aver inserito in questo progetto elementi di arredo urbano, parcheggi, panchine e verde pubblico per i cittadini, in modo che la zona del capolinea degli autobus di AVM/Actv si possa trasformare in un luogo di aggregazione ed incontro per le famiglie e i bambini ” - Con questa delibera l’Amministrazione sta dimostrando, ancora una volta, che Pellestrina e tutte le isole non sono abbandonate a loro stesse come spesso è accaduto nel passato. Oggi abbiamo messo a segno un importante punto a favore di tutti i residenti del Lido e di Pellestrina, della mobilità silenziosa, della salvaguardia dell’ambiente e dell’aria che respiriamo. Non parole ma fatti concreti”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 gen 2019

AEROPORTO TRIESTE | Prima fase della gara europea per l’acquisizione del 55%

di mobilita

F2i, fondo infrastrutturale leader a livello europeo, azionista di numerosi scali italiani attraverso cui gestisce il 40% dei voli nazionali, ha presentato un'offerta per l'acquisizione del 55% di Aeroporto Fvg. Questo l'esito della prima fase della gara europea che, nel corso delle sedute successive sedute pubbliche, vedrà valutata l'offerta tecnica ed economica attraverso i criteri definiti nel bando: l'iter si chiuderà entro fine gennaio, mentre il "closing" vero e proprio, con la cessione delle quote al privato, avrà luogo a marzo. "L'offerta di F2i - commenta il governatore Fedriga - rappresenta non solo un mero dato tecnico, ma un tangibile punto di partenza su cui costruire il rilancio del territorio in termini di traffico aereo e, di conseguenza, di sviluppo economico." "Qualora la cessione delle quote di Aeroporto Fvg si concretizzasse - conclude Fedriga - la Regione conterebbe su un partner di primissimo piano nella definizione di obiettivi sempre più ambiziosi per la nostra comunità."

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 gen 2019

CDP, Fincantieri e Snam sottoscrivono accordo per l’innovazione delle strutture portuali in Italia

di mobilita

Cassa depositi e prestiti (CDP), Fincantieri e Snam hanno sottoscritto un accordo preliminare di collaborazione finalizzato a individuare, definire e realizzare progetti strategici di medio periodo in alcuni settori chiave per l’innovazione e lo sviluppo delle strutture portuali in Italia, nonché per lo sviluppo di tecnologie sostenibili applicate al trasporto marittimo, in linea con quanto previsto dalla Proposta di Piano nazionale integrato per l’Energia ed il Clima (PNIEC). L’intesa è stata firmata oggi a Roma dagli Amministratori delegati di CDP, Fabrizio Palermo, di Fincantieri, Giuseppe Bono, e di Snam, Marco Alverà. In particolare, le aree oggetto dell’accordo riguardano: Porti e aree costiere – progetti di costruzione, all’interno di strutture portuali o aree costiere, di infrastrutture di approvvigionamento, trasformazione e utilizzo di gas naturale liquefatto (GNL) e fonti di energia alternative nei trasporti marittimi; Nuove tecnologie ed energie innovative – attività di ricerca, sviluppo e realizzazione di impianti di trasporto marittimo basati su nuove tecnologie (turbine per moduli GNL, sistemi di contenimento e gestione del metano liquido e gassoso), nuovi fonti di energia innovative (GNL, idrogeno, celle combustibili); Ingegneria – attività di confronto e condivisione di modelli operativi e best practice tra le rispettive direzioni di ingegneria e costruzione; Efficienza energetica – iniziative di efficientamento dei consumi, con particolare riferimento ai settori navale e industriale. Per la riuscita dell’accordo, Fincantieri e Snam condivideranno le proprie competenze tecniche avviando dei tavoli di lavoro dedicati e CDP supporterà, dal punto di vista economico-finanziario e in linea con la propria mission istituzionale, i progetti che abbiano ricadute positive a beneficio dell’interesse pubblico del Paese. L’intesa sarà eventualmente oggetto di successivi accordi vincolanti che le parti definiranno nel rispetto dei profili regolatori applicabili, ivi inclusi quelli in materia di operazioni tra parti correlate. “L’’intesa sottoscritta oggi s’inserisce nel solco tracciato dal nuovo piano industriale di Cassa depositi e prestiti per una piena collaborazione fra le società del Gruppo, a supporto della crescita del Paese”, ha affermato Fabrizio Palermo, Amministratore delegato di CDP. Con le attività che verranno avviate in virtù di questo accordo CDP, Fincantieri e Snam metteranno a fattor comune le proprie competenze d’eccellenza e la propria capacità innovativa per dare un contributo concreto alla competitività del trasporto marittimo, uno dei settori chiave dell’economia anche in una prospettiva più ampia di livello europeo”.  Giuseppe Bono, amministratore delegato di Fincantieri ha dichiarato: “L’intesa raggiunta oggi ci consentirà innanzitutto di valorizzare il nostro patrimonio di esperienze e competenze in un megatrend come quello della sostenibilità ambientale. L’industria globale, compresa quella armatoriale, si rivolge in questa direzione, accogliamo quindi con grande favore che anche il nostro Paese metta in campo un accordo dal profilo altamente strategico come questo, che coinvolge tre eccellenze nazionali, con la finalità di incrementare le posizioni di leadership acquisite”. Marco Alverà, amministratore delegato di Snam ha commentato: “Con questo accordo, grazie alla regia di CDP, facciamo sistema con Fincantieri per dare un contributo alla riduzione dei costi energetici e alla sostenibilità ambientale del settore marittimo nazionale e delle nostre città. Snam metterà a disposizione del sistema portuale italiano le proprie competenze e tecnologie nei settori del GNL e del bio-GNL, che rappresentano il futuro della mobilità sostenibile e in particolare del trasporto pesante e marittimo”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 gen 2019

NAPOLI | Al via il progetto di restyling del Lungomare

di mobilita

Assegnata la gara da 13,2 milioni di fondi europei, Poc Metro 2020, per la riqualificazione del lungomare Caracciolo. Sarà lo studio Discetti, in raggruppamento temporaneo con Tecno Inn, a dare un nuovo volto al lungomare partenopeo. Adesso, dopo il controllo della regolarità dei documenti dell’impresa vincitrice, sarà firmato il contratto e entro 30 giorni gli aggiudicatari dovranno presentare il progetto esecutivo. “Proseguono le azioni del Comune – dichiarano gli assessori Carmine Piscopo (Urbanistica) e Mario Calabrese (Infrastrutture) – per consolidare le scelte che hanno consentito, dal 2012 ad oggi, di trasformare il Lungomare di Napoli in un luogo di incontro, di passeggio, di tempo libero, di godimento delle bellezze naturali e degli eventi sportivi“. I cantieri dovrebbero richiedere 9 mesi di lavoro e saranno divisi in 3 settori ognuno di 3 mesi: piazza Vittoria-Borgo Marinari, via Partenope-via Lucilio, via Nazario Sauro.  Ecco i principali interventi che verranno realizzati: Nuova pavimentazione in pietra lavica in sostituzione dell'asfalto, sia sulla strada che sui marciapiedi; Verrà ampliato il marciapiede lato edifici per aumentare lo spazio ma regolamentando quello destinato a bar e ristoranti; Sarà riprogettato l’arredo urbano tenendo conto delle indicazioni della Sovraintendenza e degli operatori; Sarà ampliata a sistemata la pista ciclabile; Saranno rivisti i sottoservizi del sistema di raccolta delle acque e impianti fognari; Sarà riorganizzato e ampliato l’impianto di pubblica illuminazione anche con sistemi a risparmio energetico.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 gen 2019

REGIONE SICILIANA | 2 Mln per il ponte sul fiume Troina

di mobilita

«Dopo vent'anni di attesa potrà essere finalmente realizzato il ponte sull'attuale attraversamento a guado del fiume Troina, nell’Ennese, e con esso le opere di contenimento sulle rive. Si tratta di una struttura strategica che serve a scongiurare il rischio di lasciare isolati interi nuclei familiari e di provocare danni alle numerose aziende agricole della zona». Così il presidente Nello Musumeci dopo la decisione del governo regionale di destinare quasi due milioni di euro al Comune montano della provincia di Enna L'intervento di mitigazione del rischio idraulico consentirà di chiudere per sempre una lunghissima stagione di disagi e di rischi, dovuti all'apertura delle saracinesche della diga Ancipa in caso di innalzamento del livello dell'acqua contenuta e che trova il suo sbocco naturale proprio sul fiume. Il Comune di Troina ha redatto il progetto esecutivo e già entro qualche mese l'Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dallo stesso presidente Musumeci, potrebbe affidare i lavori.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 gen 2019

Provveditorato O.P. Lazio diventa stazione appaltante per il Comune di Roma

di mobilita

Il Provveditorato alle Opere pubbliche di Lazio, Abruzzo e Sardegna del Mit diventa stazione appaltante per il Comune di Roma. Sblocco degli appalti e procedure più rapide nella realizzazione delle opere ordinarie e straordinarie indispensabili per la Capitale. Sono questi i risultati attesi dal protocollo d’intesa tra il Comune di Roma e lo stesso Provveditorato del Mit. Con la firma dell’accordo, quest'ultimo viene delegato nelle funzioni di stazione appaltante e centrale di committenza per Roma Capitale, così da accelerare l’avvio di lavori importantissimi e inderogabili ed evitare le lungaggini amministrative e burocratiche che da troppi anni hanno, di fatto, bloccato la Capitale. Il team messo in campo dal Provveditorato gestirà integralmente la realizzazione delle opere, dalla progettazione alla direzione lavori fino alla consegna degli interventi realizzati.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 gen 2019

Deposito GPL a Chioggia: MiSE, MIT e MiBAC sono contrari

di mobilita

Il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali sono contrari alla realizzazione del deposito costiero di prodotti petroliferi sito in Val da Rio, nel Comune di Chioggia. È stato trasmesso dal MiSE al Consiglio di Stato un documento dove si indica chiaramente la posizione politica assunta all’indomani dell’insediamento del Ministro Luigi Di Maio. Questa posizione è profondamente diversa da quella dell’Avvocatura dello Stato, in particolare si auspica possa essere dichiarata dal Consiglio di Stato la sussistenza di un’ipotesi di nullità dell’autorizzazione finale. Questo alla luce delle conclusioni derivanti dalla compiuta analisi del procedimento istruttorio svolto dal MiSE, che evidenziano il mancato coinvolgimento - da parte della passata amministrazione comunale del Comune di Chioggia - della Commissione di Salvaguardia di Venezia in riguardo all’autorizzazione paesaggistica.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 gen 2019

ROMA | Il nuovo volto della stazione metro Spagna

di mobilita

Atac ha completato il restyling  dell’ingresso alla stazione Spagna, restituendo decoro ad una delle stazioni più frequentate della metro di Roma. Gli interventi, realizzati dalle maestranze aziendali di ATAC, hanno riguardato il frontone e l'atrio di accesso, la ripulitura e verniciatura delle parti interne ed esterne dell’ingresso; oltre alla sostituzione dell’impianto di illuminazione, della pavimentazione e dei soffitti. L’elemento innovativo è rappresentato dal restauro dell’intera facciata esterna della stazione, nei colori e nell’introduzione di una nuova segnaletica. Sulle due pareti di ingresso e in quella alla fine del corridoio che conduce ai treni, sono state installate gigantografie panoramiche della città utilizzando foto messe a disposizione dal servizio fotografico di RomaCapitale. Il restyling conclude gli interventi sugli ambienti della stazione che si trovano a livello stradale. Segue infatti alla riqualificazione dell’intero corridoio che dall’ingresso conduce alle banchine dei treni . Atac ha in programma altri interventi simili a questo anche in altre stazioni di metro A e metro B.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 gen 2019

GENOVA | Proseguono i lavori sulla viabilità di ponente, via Siffredi chiusa per tutta domenica

di mobilita

Dopo la realizzazione di una rampa di collegamento in entrambi i sensi tra la strada Guido Rossa e il casello autostradale di Genova Aeroporto (cosiddetto lotto 10) prosegue il lavoro dell’amministrazione comunale sulla mobilità, a seguito del crollo del ponte Morandi. Per abbattere la rampa nord di collegamento all’autostrada e realizzarne a breve una nuova, verrà chiusa alla circolazione veicolare via Siffredi per un totale di 30 ore, dalle 00.01 di domenica 13 gennaio alle 6 di lunedì 14 gennaio. Sono state pertanto individuale viabilità alternative per consentire la continuità del collegamento stradale agli automezzi privati e al servizio di trasporto pubblico, in particolare: Direttrice ponente-levante: tutto il traffico privato e il servizio di trasporto pubblico saranno dirottati sulla nuova via della Superba. Pertanto i veicoli diretti verso Levante per bypassare il blocco stradale dovranno, tramite la rampa che si imbocca da via Albareto, proseguire in direzione Aeroporto e percorrere via della Superba fino alla rotatoria di San Giovanni d’Acri da dove potranno proseguire per tutte le direzioni. I mezzi di trasporto pubblico, giunti fino alla rotatoria di San Giovanni d’Acri, tornano verso piazza Savio e riprendono il percorso su via Cornigliano. Direttrice levante-ponente: i veicoli provenienti dalla strada Guido Rossa e Via Cornigliano saranno dirottati sulla rampa di ingresso all’autostrada da dove potranno imboccare l’autostrada o, tramite il sovrappasso che conduce alla collina di Erzelli, riprendere in discesa la rampa che conduce a ponente verso Sestri. Il collegamento tra Sestri e la Valpolcevera in entrambe le direzioni è garantito anche attraverso Borzoli. Via della Superba continuerà ad assorbire il transito del traffico pesante in entrambe le direzioni, che nelle giornate di sabato e domenica è comunque molto ridotto rispetto ai giorni feriali. "La chiusura di via Siffredi per 30 ore - ha detto l'assessore alla mobilità e vicesindaco Stefano Balleari – è un altro piccolo sacrifico che chiediamo ai cittadini per realizzare lavori importanti dal punto di vista della mobilità del ponente. Visti i buoni risultati registrati con l’apertura della rampa del lotto 10, che ha permesso di collegare con una corsia per ogni senso di marcia via Guido Rossa con il casello autostradale di Genova Aeroporto, ci aspettiamo un ulteriore miglioramento con questo raddoppio. La consegna della nuova rampa avverrà entro la fine di marzo, come da programma". 

Leggi tutto    Commenti 0