Articolo
11 gen 2021

AEROPORTO COMISO | Alitalia cancella 17 voli settimanali

di mobilita

Alitalia cancella per tutto il mese di gennaio 17 voli settimanali dall’aeroporto di Comiso vero Roma e Milano, sulle rotte in continuità territoriale che prevedono quindi i contributi statali. La compagnia ha motivato la decisione in relazione all’esiguo numero di prenotazioni indotto dall’emergenza Covid e dalle conseguenti restrizioni alla mobilità. Saranno garantite solo le tratte da Comiso su Roma e Milano, operate nei giorni di lunedì e venerdì. Alitalia si era aggiudicata lo scorso ottobre il bando di gara da 23 milioni di euro che avrebbe dovuto garantire per tre anni i collegamenti con due frequenze al giorno verso Roma-Fiumicino (tariffa per i residenti, 58 euro) e una volta al giorno per Milano Linate (tariffa per i residenti, 71 euro), sette giorni su sette.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 dic 2020

Alitalia | Riprendono con il Roma-San Paolo i voli per il Sud America

di mobilita

Alitalia riprende i voli per il Sud America interrotti a Primavera. Al Roma – San Paolo fa seguito, il 19 dicembre, la riattivazione anche del collegamento con Buenos Aires. Entrambi i voli avranno una cadenza settimanale e saranno operati con l’ammiraglia della compagnia, il bireattore Boeing 777. Si tratta dei primi voli non-stop dall’Italia all’America Latina che vengono reintrodotti dall’insorgere della pandemia e, oltre a rappresentare la possibilità per i viaggiatori di spostarsi da un continente all’altro, offriranno maggiori opportunità di trasferimento delle merci, grazie alla capacità di carico nelle stive di 20 tonnellate. Un’attività particolarmente richiesta dal mercato tanto che la divisione cargo della Compagnia, in epoca Covid-19, ha effettuato, in varie parti del mondo, 337 voli speciali per il trasporto di merci. In dettaglio, il collegamento con il Brasile sarà operativo ogni martedì con partenza da Fiumicino alle ore 22:05 ed arrivo all’aeroporto di San Paolo-Guarulhos alle ore 6:25 (locali) del giorno successivo. Da San Paolo, il Boeing Alitalia decollerà ogni giovedì alle ore 16:05 (locali) per atterrare a Fiumicino alle ore 7:15 del mattino successivo. Un nuovo accordo di codeshare con la compagnia aerea brasiliana GOL offrirà ai passeggeri Alitalia connessioni con altre 39 destinazioni brasiliane (tra le quali, ad esempio, Rio de Janeiro, Brasilia, Recife, Salvador), oltre a importanti benefici per i soci del Programma MilleMiglia, che potranno accumulare miglia volando con la compagnia brasiliana. Un accordo di collaborazione che si aggiunge a quello già in vigore con Azul Linhas Aéreas Brasileiras. Con Roma-San Paolo riprendono i voli di Alitalia per il Sud America, dal 19 dicembre operativi anche i collegamenti per l’Argentina Il collegamento con l’Argentina opererà invece ogni sabato, a partire dal 19 dicembre, con decollo da Fiumicino alle ore 21:50 e arrivo all’aeroporto di Buenos Aires-Ezeiza alle ore 8 (locali) del giorno dopo. Dalla capitale argentina, il Boeing Alitalia decollerà per la prima volta il 21 dicembre alle ore 15:00 (locali) per atterrare a Fiumicino alle ore 7.55 del mattino successivo. La collaborazione commerciale con Aerolineas Argentinas consentirà a i passeggeri Alitalia di proseguire il loro viaggio verso 33 destinazioni in Argentina, più Santiago del Cile, Lima, Asuncion, San Paolo e Rio de Janeiro. Tutti gli aeromobili Alitalia vengono sanificati quotidianamente con prodotti ad alto potere igienizzante e, grazie ai filtri Hepa e alla circolazione verticale, l’aria a bordo è rinnovata ogni tre minuti e pura al 99,7 per cento, come in una sala sterile. I passeggeri sono inoltre tenuti a indossare sempre una mascherina chirurgica protettiva munendosi di un numero di ricambi adeguato alla durata del viaggio, per sostituirle ogni 4 ore e a compilare, prima dell’imbarco, una autocertificazione che attesti di non aver avuto contatti stretti con persone affette da Covid-19. Per viaggiare verso l’Argentina, infine, il governo di Buenos Aires richiede l’obbligatorietà di presentare una certificazione di negatività al Covid-19 con tampone molecolare, effettuato nelle 72 ore precedenti il volo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 dic 2020

Milano Linate | Volare tra Milano e Roma senza dover esibire alcun documento: operativo il Face Boarding

di mobilita

Dall’11 dicembre SEA Milano estende il servizio di riconoscimento facciale a tutti i passeggeri Alitalia in partenza da Milano Linate a Roma Fiumicino. All’aeroporto di Milano Linate è operativo il Face Boarding, l’innovativo sistema di riconoscimento facciale di SEA Milano per superare velocemente i controlli di sicurezza e le procedure al gate d'imbarco, senza dover esibire ripetutamente documenti o carta d’imbarco. Dall’11 dicembre Face Boarding sarà esteso a tutti i passeggeri Alitalia esclusivamente in partenza da Milano Linate e diretti a Roma Fiumicino e muniti di documento elettronico (passaporto o carta di identità elettronica rilasciata dopo il 1° gennaio 2016). Usufruire del servizio è semplice.Recati presso i chioschi Face Boarding per effettuare la registrazione: scansiona il documento d’identità e la carta d’imbarco attraverso il lettore ottico e poi il tuo volto tramite l’apposita telecamera. Da questo momento potrai continuare il tuo percorso in aeroporto senza dover più mostrare i documenti personali e di viaggio. Inoltre, prestando il consenso al trattamento dei tuoi dati personali, potrai usufruire del servizio in via sperimentale sino al 31 agosto 2021, senza dover effettuare nuovamente la registrazione le volte successive. Per maggiori informazioni clicca qui

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 nov 2020

ROMA | Dal 29 novembre chiude la fermata “Policlinico” della Metro B

di Fabio Nicolosi

Nell’ambito degli interventi di sostituzione di scale mobili e ascensori lungo la linea B della metropolitana da domenica, 29 novembre, sarà chiusa la stazione di Policlinico. In alternativa potrà essere utilizzata la stazione Bologna o le linee: tram 3 (Trastevere-Valle Giulia); tram 19 (Centocelle-Risorgimento); bus 61 (piazza Riccardo Balsamo Crivelli-Flaminio); bus 490 (Tiburtina MB-Cornelia MA); bus 495 (Tiburtina MB-Valle Aurelia) e bus 649 (Tiburtina MB-Ponte Lungo MA/largo Don Orione). Per contenere i disagi dei viaggiatori, per tutto il periodo della chiusura della stazione, Atac attiverà la linea di bus MB20 Termini-Tiburtina con fermate alla stazione Castro Pretorio e, nei pressi della stazione Policlinico, in via Giovanni Battista Morgagni, angolo viale Regina Margherita. Da ricordare che, per gli stessi lavori, sulla metro B è già chiusa la stazione di Castro Pretorio. In questo caso le alternative sono la fermata di Termini e le linee 310 (Termini-piazza Vescovio), 492 (Tiburtina MB-Cipro MA) e 649 (Tiburtina MB-Ponte Lungo MA/largo Don Orione).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 nov 2020

ROMA | Sospesi monopattini operatori di monopattini in sharing inadempienti

di Fabio Nicolosi

EDIT: L'operatore LINK ha precisato che il loro servizio è regolarmente attivo Il dipartimento Mobilità e Trasporti ha sospeso per 15 giorni il servizio di alcuni operatori di monopattini in sharing per il mancato rispetto delle regole contrattualizzate sui livelli di efficienza della flotta. Lo rende noto il Campidoglio. Le misure sono state oggetto di condivisione con gli operatori prima dell'avvio dei servizi, sono pertanto note e chiare a tutti. Il monitoraggio svolto in questi mesi, nonostante il continuo confronto al tavolo con gli operatori, ha inevitabilmente portato Roma Capitale ad adottare le sanzioni previste. "Ribadisco che il rispetto delle regole è fondamentale, affinché la micromobilità sia un'opportunità per tutti - afferma l'assessore alla Città in movimento Pietro Calabrese - Con queste misure si deve garantire il rispetto dei servizi e degli utenti, come quelle adottate sul divieto di parcheggio nelle piazze più importanti, e a ridosso dei monumenti di Roma. Non abbiamo fatto sconti a nessuno. Come Capitale abbiamo la flotta più grande in Italia, ci aspettiamo quindi il massimo impegno da parte di tutti gli attori coinvolti. Il percorso a fianco degli operatori non è messo in discussione, l'obiettivo rimane l'offerta alla città di un servizio efficace, nel rispetto del decoro e della sicurezza".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 nov 2020

ROMA | Attivate le prime due Macchine self-service Emettitrici Biglietti per l’acquisto dei titoli con carte contactless

di Fabio Nicolosi

Attive le prime due MEB con POS per l’acquisto dei titoli con carte contactless Attive da oggi nelle stazioni metro Termini (MA) e Barberini le prime due MEB (Macchine self-service Emettitrici Biglietti) che consentono l’acquisto dei titoli di viaggio Atac con carte elettroniche di credito/debito. È possibile acquistare i biglietti anche con carte contactless, riducendo così al minimo il contatto fisico, in linea con le raccomandazioni per limitare il rischio di contagio da Covid. L’aggiornamento tecnologico per l’attivazione dei pagamenti elettronici sulle macchine self-service proseguirà nei prossimi mesi. Entro marzo 2021 avremo almeno 60 MEB in grado di accettare pagamenti elettronici, posizionate nelle stazioni metro con maggior afflusso di passeggeri. Sarà facile riconoscerle, grazie alla nuova veste grafica caratterizzata dal color oro. Dal prossimo anno, inoltre, grazie all’acquisto di nuove macchine automatiche denominate MET, il viaggiatore potrà beneficiare non solo dei pagamenti elettronici, ma anche di nuovi servizi, quali ad esempio la ricarica del proprio abbonamento o l’utilizzo del lettore QR-code. Le nuove MET, inoltre, erogheranno unicamente i nuovi biglietti a microchip. Non più usa e getta, ma ricaricabili e maggiormente ecosostenibili: un ulteriore passo verso la trasformazione digitale nel rispetto dell’ambiente. L’aggiornamento delle MEB e l’acquisto delle nuove macchine emettitrici MET, rientrano nel processo di adeguamento tecnologico e di incentivazione dei pagamenti digitali che l’azienda ha avviato da alcuni anni e che a breve vedrà anche l’adozione, da parte di Atac, del sistema nazionale PagoPA al quale si stanno adeguando tutte le pubbliche amministrazioni e le società che erogano servizi pubblici. L’utilizzo dei nuovi POS installati sulle MEB è estremamente facile. Il sistema infatti riconosce in automatico la modalità di pagamento scelta dall’utente. Per l’acquisto con carta di credito basterà selezionare la tipologia e la quantità di titoli di viaggio da acquistare e, successivamente, posizionare la carta di credito davanti al lettore contactless. Il POS è dotato anche di slot per l’inserimento di carte di pagamento non contactless. L’acquisto è sicuro e consentito a tutti i titolari di carta di credito/debito dei principali circuiti di pagamento elettronico (Visa, Mastercard, Maestro, Visa, VPay e Bancomat).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 ago 2020

ROMA | ZTL: tornano attivi i varchi del Centro storico, del Tridente e di Trastevere

di Fabio Nicolosi

Da lunedì 31 agosto i varchi della Zona a traffico limitato del Centro storico, del Tridente e di Trastevere torneranno attivi secondo gli orari consueti. Tutti i dettagli sono disponibili sul sito di Roma servizi per la mobilità: http://romamobilita.it.Così in una nota il Campidoglio. "I silenzi dell'Amministrazione Capitolina sulla proroga della Ztl, nonostante la nostra lettera inviata alla sindaca, la dicono lunga sulla posizione della giunta 5 Stelle. Se la linea è quella di riaprire i varchi da lunedì 31 agosto allora vuol dire che la Raggi ha deciso di mettere definitivamente in ginocchio i pubblici esercizi e dare così il colpo di grazia all'economia cittadina. Il centro storico e il commercio meritano di essere rilanciati e non azzerati. Come Fiepet-Confesercenti siamo pronti a manifestare la settimana prossima sotto al Campidoglio". Così in una nota Claudio Pica, presidente della Fiepet-Confesercenti di Roma e Lazio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 giu 2020

GENOVA | Riparte l’aeroporto con tante destinazioni nazionali ma anche collegamenti con l’estero

di mobilita

Si torna a volare dall’Aeroporto di Genova. Nelle prossime settimane numerosi collegamenti si aggiungeranno a quello per Roma operato da Alitalia, rimasto operativo per tutta la durata del lockdown. Tante destinazioni nazionali, ma anche collegamenti con l’estero. Al Colombo tornano anche i jet privati. Germania, Austria, Svizzera e Francia: sono questi i principali paesi di provenienza dei voli privati che nei giorni scorsi sono atterrati all’Aeroporto di Genova. Circa 25 gli arrivi di aerei e altrettante le partenze che si sono registrati tra mercoledì 3 giugno, giorno della riapertura delle frontiere europee, e domenica 7. “È un segnale positivo che dimostra l’attrattività della Liguria per un turismo di fascia alta e che evidenzia come la nostra regione abbia tutte le carte in regole per ripartire dopo l’emergenza”, commenta il Presidente dell’Aeroporto di Genova, Paolo Odone. Nel corso del 2019 il “Cristoforo Colombo” aveva registrato 5.515 movimenti di aerei privati, per un totale di 6.031 passeggeri, in aumento del 6% rispetto al 2018. “Sono numeri molto contenuti rispetto al 1.530.105 passeggeri di voli di linea registrati nello stesso periodo, ma significativi perché rappresentano la clientela delle strutture ricettive e del commercio di lusso, con un impatto estremamente importante per l’economia del territorio. I clienti di questo livello sono anche importanti testimonial per il turismo nella nostra regione. Lo scorso anno abbiamo accolto tra gli altri Steven Spielberg, ormai un habitué del nostro aeroporto, che era arrivato dagli Stati Uniti insieme a Bruce Springsteen. Speriamo di poterli rivedere anche quest’estate”, aggiunge Odone. Nei giorni scorsi sono già arrivate prenotazioni di parcheggi per gli aerei sino al mese di agosto. Ora si aspetta la graduale riapertura delle frontiere anche da parte di paesi lontani, come Stati Uniti, Russia ed Emirati Arabi, che tradizionalmente generano flussi significativi di voli privati da e per l’Aeroporto di Genova. Un’attività sulla quale il Cristoforo Colombo ha investito costantemente per migliorare la qualità dei servizi offerti e che è resa possibile anche dalla presenza sullo scalo genovese di importanti operatori di aviazione generale. Riguardo i voli di linea, è prevista per giovedì 18 giugno la ripartenza dei collegamenti, in aggiunta a quello per Roma di Alitalia. Si prenderà il via con il volo per Palermo, seguito da Catania, Napoli, Olbia, Cagliari, Alghero, Brindisi, Lamezia Terme, Pantelleria e Lampedusa, tutti operati da Volotea, oltre a Tirana (Blu express), Amsterdam (KLM), Bari e Londra Stansted (Ryanair). Tutti i voli sono già in vendita nelle agenzie di viaggio e sui siti delle compagnie aeree. Qui l’elenco aggiornato, con la data della ripartenza e le frequenze settimanali. Roma, Alitalia, già operativo, un volo al giorno. Palermo, Volotea, dal 18 giugno, 3 volte alla settimana e poi un volo al giorno dal primo luglio. Catania, Volotea, dal 19 giugno, 4 volte alla settimana e poi 7 su 7 dal 1° luglio. Napoli, Volotea, dal 19 giugno, 3 volte alla settimana e poi 6 su 7 dal 1° luglio. Olbia, Volotea, dal 21 giugno, 1 volta alla settimana e poi 7 su 7 dal 3 luglio. Bari, Ryanair, dal 26 giugno, due volte alla settimana. Tirana, Blu express, dal 26 giugno, 2 volte alla settimana, 3 volte alla settimana da fine luglio. Londra Stansted, Ryanair, dal 2 luglio, 2 giorni alla settimana, 4 su 7 da agosto. Cagliari, Volotea, dal 4 luglio, 4 volte alla settimana. Alghero, Volotea, dal 4 luglio 2 volte alla settimana. Brindisi, Volotea, dal 4 luglio, 2 volte alla settimana. Lamezia Terme, Volotea, dal 3 luglio, 2 volte alla settimana. Pantelleria, Volotea, dal 4 luglio, una volta alla settimana. Lampedusa, Volotea, dal 4 luglio, una volta alla settimana. Amsterdam, KLM, dal 4 luglio, 3 volte alla settimana.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 mag 2020

ROMA | Metro A: venerdì 15 maggio riapre totalmente la fermata Barberini

di Fabio Nicolosi

Domani, 15 maggio, la stazione Barberini della metro A riaprirà anche in ingresso passeggeri. Nella stazione saranno in funzione quattro scale mobili sulle sei presenti, due per l'ingresso e due per l'uscita. Ricordiamo che, come per tutte le altre stazioni, anche a Barberini i viaggiatori dovranno rispettare le nuove regole di viaggio previste dalla Fase 2 che prevedono l’obbligo di indossare una mascherina che copra naso e bocca; il rispetto della distanza sociale di 1 metro; il divieto di utilizzo dei posti a sedere contrassegnati da apposita segnaletica. Nelle stazioni i flussi di accesso e uscita sono separati; sulla banchina di attesa treni prendete posto in base alle indicazioni sul pavimento. Prima di salire a bordo, lasciate uscire gli altri passeggeri. Gli accessi ai treni e nelle stazioni della metropolitana e delle ferrovie, potranno essere temporaneamente limitati in base all'affluenza. Rispettate una eventuale attesa al di fuori della stazione seguendo le indicazioni del personale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 apr 2020

Ferrovie: vettura Vivalto attrezzata con l’ERTMS ottiene l’AMIS

di Fabio Nicolosi

La gazzetta dei trasporti riporta in anteprima il rilascio, da parte dell’Agenzia dell’Unione Europea per le Ferrovie (ERA, European Railway Agency), dell’Autorizzazione per la Messa In Servizio (AMIS) sulla prima Vettura Pilota Vivalto dotata del SSB SCMT-ERTMS/ETCS L2. La Vettura in questione, costruita da Hitachi Rail e ormai facente parte da diversi anni – assieme a tutte le altre Vetture Vivalto – della flotta Regionale di Trenitalia (tranne in alcune Regioni come Molise, Umbria, Sicilia, Valle d’Aosta, Sardegna, Calabria e Trentino-Alto Adige) è stata appositamente modificata nella parte relativa al SottoSistema di Bordo per essere attrezzata con il più recente Sistema di Segnalamento, ormai divenuto uno standard unico europeo. Medesime modifiche furono apportate a inizio 2019 anche ad alcune unità di E464 delle Direzioni Regionali di Lazio e Toscana, le quali però sono ancora prive di AMIS. Tali modifiche rientrano nel Piano di Implementazione Nazionale dell’ERTMS, che prevede il coinvolgimento complessivo di 64 locomotive E464 e 23 Vetture Vitalto per la futura effettuazione di servizio Regionale sulla Direttissima Roma – Firenze (attualmente tali servizi vengono espletati da Vetture di tipo Media Distanza) gestita da Rete Ferroviaria Italiana. Quest’ultima sta attuando un processo di riconversione totale dall’SCMT all’ERTMS: una volta completato tale processo, tutti i materiali privi dell’ERTMS non potranno circolare sulla linea. E’ previsto per il prossimo mese di giugno l’attivazione della prima tratta di Direttissima attrezzata esclusivamente con l’ERTMS, ovvero dal Posto di Movimento Rovezzano al 1° Bivio Arezzo Sud (con una lunghezza di 65 km circa). Successivamente, si procederà ad attivare nel mese di febbraio 2021 il tratto che va dal 1° Bivio Arezzo Sud al 1° Bivio Orvieto Sud e, nel mese di dicembre dello stesso anno, si concluderà la riconversione dell’intera linea (lunga 275 km) con l’attivazione del tratto 1° Bivio Orvieto Sud – Settebagni.

Leggi tutto    Commenti 0