Articolo
18 apr 2019

Tregua tra Air Italy e Alitalia per i voli da Olbia per Milano e Roma

di mobilita

Tregua tra Air Italy e Alitalia. Si è infatti svolto al ministero delle Infrastrutture e trasporti un incontro tra il presidente della Regione Sardegna Christian Solinas, il sottosegretario Armando Siri e i rappresentanti delle compagnie aeree in cui le due compagnie, ma per ora solo fino al 5 maggio, serviranno in collaborazione la gestione dei voli le rotte per Milano e Roma da Olbia. «Abbiamo riaperto il dialogo con i vettori aerei ed individuato un percorso per assicurare il diritto alla mobilità sulle rotte da e per Olbia in regime di continuità territoriale  e scongiurare i paventati licenziamenti in attesa di una definizione più puntuale dei ruoli operativi dei due vettori", ha affermato il presidente della Regione Sardegna Christian Solinas. Ti potrebbero interessare: Air Italy ribadisce la propria decisione a non volare su Olbia Air Italy rinuncia alle rotte in continuità territoriale in favore di Alitalia Nota stampa Air Italy in merito al Bando di Gara di Continuità Territoriale in Sardegna REGIONE SARDEGNA | Alitalia si aggiudica tutte le rotte in continuità territoriale  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 apr 2019

REGIONE SARDEGNA | Proroga continuità territoriale da Cagliari e Alghero verso Roma e Milano

di mobilita

Su richiesta del presidente della Regione, Christian Solinas, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha disposto la proroga, dal 17 aprile prossimo e per 12 mesi, della continuità aerea sui collegamenti tra gli scali di Cagliari e Alghero e gli aeroporti di Roma Fiumicino e Milano Linate. Sui collegamenti tra lo scalo di Olbia e gli aeroporti di Roma Fiumicino e Milano Linate entrerà invece in vigore un regime di continuità con accettazione di oneri senza compensazione da parte di alcuni vettori. La firma del provvedimento è avvenuta a margine dell’incontro tra il presidente Solinas e il ministro Toninelli in programma stasera a Roma. La soluzione concordata tra il presidente e il ministro è finalizzata alla definizione di un progetto di continuità territoriale da e per la Sardegna che ha l’obiettivo di restituire a tutti i cittadini il diritto alla mobilità. La nuova prospettazione già allo studio, prevede di considerare anche i cosiddetti scali minori che rappresentano destinazioni importanti per la mobilità dei sardi che vogliono raggiungere la Penisola per motivi di salute, studio e lavoro e permetterà di decongestionare il traffico aereo su Roma e Milano. La firma del provvedimento scongiura la situazione di grave incertezza che si sarebbe determinata in vista della stagione estiva per i collegamenti aerei sulla Sardegna, già oggetto di uno specifico provvedimento negativo della Commissione europea che aveva annunciato l’annullamento coatto del bando e il conseguente recupero delle compensazioni. “Accogliamo con soddisfazione il provvedimento che smantella di fatto una situazione di incertezza e confusione nel sistema di collegamento aereo da e per la Sardegna. E’ stato sventato un salto nel buio determinato da un progetto inefficace che ha evidenziato cinque anni di immobilismo e che è stato bocciato pesantemente anche dalla Commissione europea. Siamo adesso al lavoro per garantire ai sardi il diritto alla mobilità”, ha sottolineato il presidente Solinas.  Durante l’incontro si sono affrontati anche altri temi di stretta attualità, tra i quali, la vertenza sul Porto canale di Cagliari, per il quale il presidente Solinas ha chiesto e ottenuto la convocazione di un apposito tavolo al Ministero per martedì prossimo. Il ministro ha delegato alla gestione della vertenza il suo vice Edoardo Rixi, e ha assicurato il massimo impegno sia per la definizione della vertenza che mette a rischio l’occupazione dei lavoratori coinvolti, sia per il rilancio strategico del comparto. Anche sul tema della continuità territoriale marittima il presidente ha voluto ribadire l’esigenza di superare il modello dell’attuale convenzione e ha chiesto di trasferire le competenze sulla definizione della stessa in capo alla Regione, guardando le best practice europee quali quelle attualmente in uso per la continuità in Corsica e Spagna. Infine, Solinas e Toninelli hanno affrontato la questione della ripartizione dei fondi per il piano infrastrutturale delle dighe e degli invasi. Il presidente ha contestato la ripartizione dei fondi alle Regioni reclamando per la Sardegna un investimento maggiore che adesso passa dai 66 milioni di euro previsti ai 100 milioni, con l’incremento percentuale che si innalza quindi dall’6,85% delle risorse attualmente assegnate al circa 12%.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 mar 2019

AEROPORTO FIUMICINO | Nuovo volo Roma-Hangzhou operato da Air China

di mobilita

Dal prossimo 12 giugno partirà dall'aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino il nuovo collegamento diretto Roma-Hangzhou, operato da Air China. I voli saranno operativi tre volte alla settimana (mercoledì, venerdì, domenica) e saranno effettuati con aerei Airbus 330-200. L’arrivo di questa nuova destinazione nel network offerto da Roma Fiumicino si inserisce nel percorso di forte sviluppo della connettività di lungo raggio dell'hub gestito da Aeroporti di Roma, che è stato il primo scalo al mondo ad ottenere nel 2014 la certificazione Welcome Chinese e che negli ultimi anni ha costruito un’offerta ad hoc dedicata ai vettori e passeggeri cinesi. Con la città di Hangzhou diventano 10 le destinazioni cinesi connesse con Roma, che si conferma così una delle capitali europee meglio collegate con la Cina.          “Con questo nuovo volo diretto tra Roma e Hangzhou -afferma il general manager Mr. Ma Nan - Air China completa l’attuale offerta di voli diretti verso la Cina arrivando a proporre 10 voli settimanali No-Stop. Solo due anni fa abbiamo celebrato 30 anni di successi con Aeroporti di Roma e la collaborazione prosegue in modo proficuo”. “Questo nuovo collegamento diretto – dichiara Fausto Palombelli, Direttore Marketing e Sviluppo Aviation di Aeroporti di Roma – conferma l’importanza della Cina come area di sviluppo strategica per Roma e ribadisce il ruolo dello scalo di Fiumicino come gateway europeo di riferimento nell’attrarre flussi di traffico tra questo mercato ed il Vecchio Continente. Conferma anche l’efficacia della strategia commerciale di supporto ai vettori intercontinentali e siamo convinti che ulteriori buone notizie possano arrivare a breve”. Hangzhou, antica capitale della seta, dista circa 100 km da Shanghai alla quale è collegata attraverso treni ad alta velocità. Marco Polo la descrisse come “la più bella ed elegante città del mondo”,  ricca di scorci suggestivi come il famoso lago XiHu contornato da pagode e salici, la cui secolare bellezza ha ispirato artisti e letterati. Da sempre Hangzhou attrae turisti da tutto il mondo grazie alla vicinanza con Shanghai e Suzhou, quest’ultima gemellata con Venezia. Peraltro Hangzhou non è solo un’importante meta turistica ma è anche un centro nevralgico per le maggiori aziende del settore tessile, grazie all’antica tradizione commerciale della seta e alla sua posizione centrale nel cosiddetto triangolo d’oro, tra Shanghai Hangzhou e Suzhou. In quest'area della Cina sono, infatti, particolarmente intensi gli scambi commerciali con il Made in Italy.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 feb 2019

ROMA | Iniziati i lavori di pedonalizzazione di piazza Perin del Vaga

di mobilita

Sono iniziati infatti i lavori per pedonalizzare piazza Perin del Vaga, nel quartiere Flaminio e presto diventerà un “salotto urbano” a disposizione di residenti e turisti. La parte centrale sarà rialzata a livello dei marciapiedi e interamente lastricata. Il progetto prevede anche interventi di riqualificazione: attraversamenti pedonali più sicuri, l’installazione di una rastrelliera per le biciclette, nuovi scivoli per le persone con disabilità e percorsi per ipovedenti.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 feb 2019

ROMA| Dopo i nuovi bus arrivano i nuovi autisti Atac

di mobilita

E' stato pubblicato oggi il bando per la creazione di un bacino di operatori di esercizio (autisti) al quale Atac potrà attingere in funzione delle esigenze di servizio per supportare l'aumento di produzione previsto nel Piano Industriale. Per garantire la massima trasparenza, la selezione dei nuovi autisti sarà affidata ad una società esterna individuata tramite gara pubblica. Secondo quanto previsto dal piano di produzione, Atac stima di assumere oltre 200 conducenti nell'arco del 2019, con ingressi graduali a partire da giugno e in coerenza con l'arrivo dei nuovi bus. Si tratta delle prime assunzioni di autisti effettuate da Atac negli ultimi cinque anni, ulteriore e concreto passo verso il rilancio dell'azienda e la creazione di un nuovo clima con il personale e la città di Roma. L'arrivo dei nuovi autisti è infatti il naturale complemento dell'avvio del percorso di rinnovo e potenziamento del parco mezzi di superficie già iniziato con l'arrivo dei primi 38 bus a noleggio, presentati la settimana scorsa, ai quali se ne aggiungeranno altri 70 entro il mese di aprile, oltre ai 227 bus acquistati dal Comune di Roma tramite piattaforma Consip.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 feb 2019

Le informazioni sulla viabilità stradale e ferroviaria tramite canali Telegram

di Fabio Nicolosi

Le giornate sono sempre ricche di impegni e muoversi in macchina spesso è la soluzione migliore per chi ha tanti appuntamenti da rispettare. Ma come evitare strade trafficate, incidenti, code? Abbiamo pensato noi ad una possibile soluzione. Sfruttando il feed RSS che il CCISS (Centro di Coordinamento delle Informazioni sulla Sicurezza Stradale) pubblica sul suo sito web, abbiamo creato dei canali telegram divisi per grandi città Poiché il feed non ha URL associati agli avvisi e IFTTT (app terza che permette l'automazione degli avvisi su Telegram) li richiede, è stato necessario rivedere il codice tramite l'aiuto dell'amico Andrea Borruso. Poiché spesso chi non usa il mezzo privato, usa la ferrovia per spostarsi, abbiamo integrato anche le informazioni sulla viabilità ferroviaria. Che aspettate ad iscrivervi ai canali Telegram? Palermo: https://t.me/mobilitapalermo Catania: https://t.me/trafficoemobilitacatania Roma: https://t.me/mobilitaroma Milano: https://t.me/mobilitamilano Genova: https://t.me/mobilitagenova Firenze: https://t.me/mobilitafirenze Torino: https://t.me/Trafficoeviabilitatorino Se volete includere altre città o avete suggerimenti per permettere di ottimizzare i canali siamo a completa disposizione.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
24 feb 2019

ROMA | Ecco come sarà piazza Flavio Biondo dopo il progetto di riqualificazione

di mobilita

Un completo restyling per il piazzale di fronte alla stazione Trastevere. Piazza Flavio Biondo cambierà completamente aspetto grazie ad un intervento radicale per renderla uno spazio funzionale e moderno. Nel piazzale sarà realizzata un'area ordinata e funzionale pensata per i pedoni e gli utenti del trasporto pubblico con nuove banchine bus, tram e aree verdi. Previste inoltre aree dedicate alla sosta dei ciclomotori, alla ricarica dei veicoli elettrici e al car sharing. Una trasformazione che darà un valore aggiunto a tutta la zona e alla stazione stessa. Previsti inoltre una riorganizzazione dei parcheggi taxi, l’abbattimento delle barriere architettoniche, il potenziamento dell’illuminazione. E ancora un ampio passaggio pedonale che porterà, in totale sicurezza, alle banchine del trasporto pubblico e all’interno della stazione ferroviaria. Il marciapiede della piazza verso Circonvallazione Gianicolense sarà allargato mentre sul lato opposto ci sarà anche spazio per un parcheggio riservato alle biciclette. Un progetto di riqualificazione importante per favorire gli spostamenti sui mezzi pubblici e rendere più vivibile tutto il quartiere.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 feb 2019

ROMA | Completate altre quattro nuove banchine per scendere e salire dal bus in tutta sicurezza

di mobilita

Buone notizie per chi utilizza ogni giorno i mezzi pubblici. Sono state infatti completate su via Tuscolana, tre in direzione Cinecittà e una in direzione centro, altre quattro nuove banchine per scendere e salire dal bus in tutta sicurezza, dotate di elementi di protezione parapedonali, scivoli per persone con disabilità e percorsi per ipovedenti. Lavori resi possibili dal cantiere della ciclabile Tuscolana che collegherà cinque fermate della metro A, ricucendo parti strategiche della zona con l’obiettivo di promuovere la ciclabilità e allo stesso tempo tutelare gli utenti del trasporto pubblico, attraverso opere di riqualificazione che restituiscono spazi ai cittadini. Ti potrebbero interessare: ROMA | Proseguono i lavori per la realizzazione della pista ciclabile su via Tuscolana

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 feb 2019

ROMA | Arrivati 38 nuovi autobus Atac di una prima tranche di 108 mezzi

di mobilita

Oggi sono stati presentati alla stampa, presenti la sindaca Virginia Raggi, il presidente di Atac Paolo Simioni, l'assesora Linda Meleo ed Enrico Stefano, i primi 38 nuovi autobus di una prima tranche di 108 mezzi presi a noleggio che entro aprile circoleranno in città. Parte delle nuove vetture è destinata ai collegamenti per il centro ospedaliero pediatrico del Bambino Gesù, al Gianicolo.  Altri mezzi saranno destinati a linee che servono zone più periferiche come la 700 che raggiunge un altro istituto d’eccellenza, l’Istituto Nazionale Tumori "Regina Elena”, in zona Mostacciano. Vetture che circoleranno anche in altre aree della nostra città come Acilia, Tor Vergata, Casalotti e Magliana. Solo per citarne alcune. "Siamo a una tappa importante nel percorso di risanamento e rilancio di Atac - ha affermato la sindaca Virginia Raggi - a cui seguiranno altri traguardi nei prossimi mesi: il ripristino dei minibus elettrici nel Centro storico e l’arrivo di 227 nuovi autobus acquistati con gara Consip. Sono risultati importanti del lavoro svolto finora per rinnovare l'azienda del trasporto pubblico della nostra città. Traguardi che vogliamo condividere con i cittadini". L'iniziativa attua il piano industriale, nella parte in cui prevede un deciso potenziamento del trasporto di superficie. I 38 bus fanno parte di una fornitura complessiva di 108 vetture. Le rimanenti 70 verranno consegnate fra marzo e aprile prossimi. La durata del noleggio è prevista per un anno da inizio del servizio, più l'opzione per ulteriori sei mesi. Le vetture presentate sono venti Mobi Urbano nuovi da 8 metri con due porte. I mezzi sono euro 6, dispongono di pedana per portatori di disabilità, aria condizionata e hanno complessivamente 41 posti. Altre otto vetture sono modello VDL Citea da 12 metri con due porte. Anche queste sono euro 6, attrezzate con pedane, aria condizionata e 82 posti complessivi. Le ultime dieci vetture sono Urbanway da 12 metri a tre porte, euro 6, con 103 posti complessivi, aria condizionata e pedane. Il resto della fornitura è composto da vetture Volvo da 12 metri. Si tratta di bus con due porte, euro 5, con 92 posti in totale, aria condizionata e pedana. Le prime 38 vetture verranno utilizzate principalmente negli stabilimenti Magliana, Grottarossa, Acilia, Tor Vergata e Portonaccio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 feb 2019

ROMA | Stop ai veicoli più inquinanti 21 e 22 febbraio

di mobilita

La Sindaca Virginia Raggi, con l'Ordinanza n. 21/2019 ha disposto, per le giornate del 21 e 22 febbraio 2019, la limitazione della circolazione ai veicoli più inquinanti. Per le giornate del 21 e 22 FEBBRAIO 2019, oltre ai divieti già previsti dalla D.C.S. n. 4/2015, il DIVIETO DELLA CIRCOLAZIONE VEICOLARE PRIVATA, nella Z.T.L. “FASCIA VERDE” del P.G.T.U. (come in Allegato I, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento), dalle ore 7.30 alle ore 20.30, per le seguenti tipologie veicolari: - ciclomotori e motoveicoli “PRE-EURO 1” ed “EURO 1”, a due, tre e quattro ruote, dotati di motore a 2 e 4 tempi (ovvero non conformi, a seconda della categoria di veicolo, alla Direttiva 97/24/CE - fase II e successive, oppure alla Direttiva 2002/51/CE – fase A e successive); - autoveicoli alimentati a benzina “EURO 2” (ovvero non conformi alla Direttiva 98/69/CE e successive, oppure alla Direttiva 1999/96/CE – Riga A e successive). dalle ore 7.30 alle ore 10.30 e dalle 16.30 alle ore 20.30 per: - autoveicoli diesel “EURO 3” (ovvero non conformi, a seconda della categoria di veicolo, alla Direttiva 98/69/CE – Fase B e successive oppure non conformi alla Direttiva 1999/96/CE – Riga B1 e successive). Dai suddetti divieti di circolazione veicolare sono derogate/esentate le seguenti categorie: 1. veicoli muniti del contrassegno per persone invalide previsto dal D.P.R. n. 503 del 24 luglio 1996; 2. veicoli adibiti a servizio di polizia e sicurezza, emergenza anche sociale ivi compreso il soccorso, anche stradale e il pronto intervento per acqua, luce, gas, telefono ed impianti per la regolazione del traffico e al trasporto salme; 3. veicoli adibiti al trasporto collettivo pubblico; 4. veicoli adibiti a servizi Piano Spostamenti Casa Lavoro (PSCL) attivati sulla base di appositi provvedimenti del Ministero dell’Ambiente e del Territorio e del Mare o dall’Amministrazione di Roma Capitale; 5. veicoli adibiti al trasporto, smaltimento rifiuti e tutela igienico ambientale, alla gestione emergenziale del verde, alla Protezione civile e agli interventi di urgente ripristino del decoro urbano; 6. veicoli adibiti al trasporto di partecipanti a cortei funebri; 7. veicoli con targa C.D., S.C.V. e C.V.; 8. veicoli adibiti al trasporto dei medici in servizio di emergenza, adeguatamente motivato, purché muniti di contrassegno dell’Ordine dei medici; 9. veicoli BI-FUEL (benzina / GPL o metano), anche trasformati, marcianti con alimentazione GPL o metano; 10. veicoli regolamentati ai sensi delle deliberazioni di Assemblea Capitolina n. 66/2014 e n. 55/2018. Si ordina anche che, sull’intero territorio comunale, gli IMPIANTI TERMICI destinati alla climatizzazione invernale degli ambienti vengano gestiti in modo che, durante il periodo di funzionamento giornaliero consentito (massimo 12 ore) non siano superati i seguenti valori massimi di temperatura dell’aria negli ambienti: A. 18°C  negli edifici classificati, in base all’art.3 del D.P.R. n. 412/93, nelle categorie E.1, E.2, E.4, E.5 ed E.6; B. 17°C  negli edifici classificati, in base all’art.3 del D.P.R. n. 412/93, nella categoria E.8. Tali disposizioni, quindi, non si applicano agli edifici rientranti nella categoria E.3 (ospedali, cliniche o case di cura e assimilabili) ed E.7 (scuole e assimilabili). 

Leggi tutto    Commenti 0