Articolo
26 nov 2020

ROMA | Sospesi monopattini operatori di monopattini in sharing inadempienti

di Fabio Nicolosi

Il dipartimento Mobilità e Trasporti ha sospeso per 15 giorni il servizio di alcuni operatori di monopattini in sharing per il mancato rispetto delle regole contrattualizzate sui livelli di efficienza della flotta. Lo rende noto il Campidoglio. Le misure sono state oggetto di condivisione con gli operatori prima dell'avvio dei servizi, sono pertanto note e chiare a tutti. Il monitoraggio svolto in questi mesi, nonostante il continuo confronto al tavolo con gli operatori, ha inevitabilmente portato Roma Capitale ad adottare le sanzioni previste. "Ribadisco che il rispetto delle regole è fondamentale, affinché la micromobilità sia un'opportunità per tutti - afferma l'assessore alla Città in movimento Pietro Calabrese - Con queste misure si deve garantire il rispetto dei servizi e degli utenti, come quelle adottate sul divieto di parcheggio nelle piazze più importanti, e a ridosso dei monumenti di Roma. Non abbiamo fatto sconti a nessuno. Come Capitale abbiamo la flotta più grande in Italia, ci aspettiamo quindi il massimo impegno da parte di tutti gli attori coinvolti. Il percorso a fianco degli operatori non è messo in discussione, l'obiettivo rimane l'offerta alla città di un servizio efficace, nel rispetto del decoro e della sicurezza".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 nov 2020

ROMA | Attivate le prime due Macchine self-service Emettitrici Biglietti per l’acquisto dei titoli con carte contactless

di Fabio Nicolosi

Attive le prime due MEB con POS per l’acquisto dei titoli con carte contactless Attive da oggi nelle stazioni metro Termini (MA) e Barberini le prime due MEB (Macchine self-service Emettitrici Biglietti) che consentono l’acquisto dei titoli di viaggio Atac con carte elettroniche di credito/debito. È possibile acquistare i biglietti anche con carte contactless, riducendo così al minimo il contatto fisico, in linea con le raccomandazioni per limitare il rischio di contagio da Covid. L’aggiornamento tecnologico per l’attivazione dei pagamenti elettronici sulle macchine self-service proseguirà nei prossimi mesi. Entro marzo 2021 avremo almeno 60 MEB in grado di accettare pagamenti elettronici, posizionate nelle stazioni metro con maggior afflusso di passeggeri. Sarà facile riconoscerle, grazie alla nuova veste grafica caratterizzata dal color oro. Dal prossimo anno, inoltre, grazie all’acquisto di nuove macchine automatiche denominate MET, il viaggiatore potrà beneficiare non solo dei pagamenti elettronici, ma anche di nuovi servizi, quali ad esempio la ricarica del proprio abbonamento o l’utilizzo del lettore QR-code. Le nuove MET, inoltre, erogheranno unicamente i nuovi biglietti a microchip. Non più usa e getta, ma ricaricabili e maggiormente ecosostenibili: un ulteriore passo verso la trasformazione digitale nel rispetto dell’ambiente. L’aggiornamento delle MEB e l’acquisto delle nuove macchine emettitrici MET, rientrano nel processo di adeguamento tecnologico e di incentivazione dei pagamenti digitali che l’azienda ha avviato da alcuni anni e che a breve vedrà anche l’adozione, da parte di Atac, del sistema nazionale PagoPA al quale si stanno adeguando tutte le pubbliche amministrazioni e le società che erogano servizi pubblici. L’utilizzo dei nuovi POS installati sulle MEB è estremamente facile. Il sistema infatti riconosce in automatico la modalità di pagamento scelta dall’utente. Per l’acquisto con carta di credito basterà selezionare la tipologia e la quantità di titoli di viaggio da acquistare e, successivamente, posizionare la carta di credito davanti al lettore contactless. Il POS è dotato anche di slot per l’inserimento di carte di pagamento non contactless. L’acquisto è sicuro e consentito a tutti i titolari di carta di credito/debito dei principali circuiti di pagamento elettronico (Visa, Mastercard, Maestro, Visa, VPay e Bancomat).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 ago 2020

ROMA | ZTL: tornano attivi i varchi del Centro storico, del Tridente e di Trastevere

di Fabio Nicolosi

Da lunedì 31 agosto i varchi della Zona a traffico limitato del Centro storico, del Tridente e di Trastevere torneranno attivi secondo gli orari consueti. Tutti i dettagli sono disponibili sul sito di Roma servizi per la mobilità: http://romamobilita.it.Così in una nota il Campidoglio. "I silenzi dell'Amministrazione Capitolina sulla proroga della Ztl, nonostante la nostra lettera inviata alla sindaca, la dicono lunga sulla posizione della giunta 5 Stelle. Se la linea è quella di riaprire i varchi da lunedì 31 agosto allora vuol dire che la Raggi ha deciso di mettere definitivamente in ginocchio i pubblici esercizi e dare così il colpo di grazia all'economia cittadina. Il centro storico e il commercio meritano di essere rilanciati e non azzerati. Come Fiepet-Confesercenti siamo pronti a manifestare la settimana prossima sotto al Campidoglio". Così in una nota Claudio Pica, presidente della Fiepet-Confesercenti di Roma e Lazio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 giu 2020

GENOVA | Riparte l’aeroporto con tante destinazioni nazionali ma anche collegamenti con l’estero

di mobilita

Si torna a volare dall’Aeroporto di Genova. Nelle prossime settimane numerosi collegamenti si aggiungeranno a quello per Roma operato da Alitalia, rimasto operativo per tutta la durata del lockdown. Tante destinazioni nazionali, ma anche collegamenti con l’estero. Al Colombo tornano anche i jet privati. Germania, Austria, Svizzera e Francia: sono questi i principali paesi di provenienza dei voli privati che nei giorni scorsi sono atterrati all’Aeroporto di Genova. Circa 25 gli arrivi di aerei e altrettante le partenze che si sono registrati tra mercoledì 3 giugno, giorno della riapertura delle frontiere europee, e domenica 7. “È un segnale positivo che dimostra l’attrattività della Liguria per un turismo di fascia alta e che evidenzia come la nostra regione abbia tutte le carte in regole per ripartire dopo l’emergenza”, commenta il Presidente dell’Aeroporto di Genova, Paolo Odone. Nel corso del 2019 il “Cristoforo Colombo” aveva registrato 5.515 movimenti di aerei privati, per un totale di 6.031 passeggeri, in aumento del 6% rispetto al 2018. “Sono numeri molto contenuti rispetto al 1.530.105 passeggeri di voli di linea registrati nello stesso periodo, ma significativi perché rappresentano la clientela delle strutture ricettive e del commercio di lusso, con un impatto estremamente importante per l’economia del territorio. I clienti di questo livello sono anche importanti testimonial per il turismo nella nostra regione. Lo scorso anno abbiamo accolto tra gli altri Steven Spielberg, ormai un habitué del nostro aeroporto, che era arrivato dagli Stati Uniti insieme a Bruce Springsteen. Speriamo di poterli rivedere anche quest’estate”, aggiunge Odone. Nei giorni scorsi sono già arrivate prenotazioni di parcheggi per gli aerei sino al mese di agosto. Ora si aspetta la graduale riapertura delle frontiere anche da parte di paesi lontani, come Stati Uniti, Russia ed Emirati Arabi, che tradizionalmente generano flussi significativi di voli privati da e per l’Aeroporto di Genova. Un’attività sulla quale il Cristoforo Colombo ha investito costantemente per migliorare la qualità dei servizi offerti e che è resa possibile anche dalla presenza sullo scalo genovese di importanti operatori di aviazione generale. Riguardo i voli di linea, è prevista per giovedì 18 giugno la ripartenza dei collegamenti, in aggiunta a quello per Roma di Alitalia. Si prenderà il via con il volo per Palermo, seguito da Catania, Napoli, Olbia, Cagliari, Alghero, Brindisi, Lamezia Terme, Pantelleria e Lampedusa, tutti operati da Volotea, oltre a Tirana (Blu express), Amsterdam (KLM), Bari e Londra Stansted (Ryanair). Tutti i voli sono già in vendita nelle agenzie di viaggio e sui siti delle compagnie aeree. Qui l’elenco aggiornato, con la data della ripartenza e le frequenze settimanali. Roma, Alitalia, già operativo, un volo al giorno. Palermo, Volotea, dal 18 giugno, 3 volte alla settimana e poi un volo al giorno dal primo luglio. Catania, Volotea, dal 19 giugno, 4 volte alla settimana e poi 7 su 7 dal 1° luglio. Napoli, Volotea, dal 19 giugno, 3 volte alla settimana e poi 6 su 7 dal 1° luglio. Olbia, Volotea, dal 21 giugno, 1 volta alla settimana e poi 7 su 7 dal 3 luglio. Bari, Ryanair, dal 26 giugno, due volte alla settimana. Tirana, Blu express, dal 26 giugno, 2 volte alla settimana, 3 volte alla settimana da fine luglio. Londra Stansted, Ryanair, dal 2 luglio, 2 giorni alla settimana, 4 su 7 da agosto. Cagliari, Volotea, dal 4 luglio, 4 volte alla settimana. Alghero, Volotea, dal 4 luglio 2 volte alla settimana. Brindisi, Volotea, dal 4 luglio, 2 volte alla settimana. Lamezia Terme, Volotea, dal 3 luglio, 2 volte alla settimana. Pantelleria, Volotea, dal 4 luglio, una volta alla settimana. Lampedusa, Volotea, dal 4 luglio, una volta alla settimana. Amsterdam, KLM, dal 4 luglio, 3 volte alla settimana.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 mag 2020

ROMA | Metro A: venerdì 15 maggio riapre totalmente la fermata Barberini

di Fabio Nicolosi

Domani, 15 maggio, la stazione Barberini della metro A riaprirà anche in ingresso passeggeri. Nella stazione saranno in funzione quattro scale mobili sulle sei presenti, due per l'ingresso e due per l'uscita. Ricordiamo che, come per tutte le altre stazioni, anche a Barberini i viaggiatori dovranno rispettare le nuove regole di viaggio previste dalla Fase 2 che prevedono l’obbligo di indossare una mascherina che copra naso e bocca; il rispetto della distanza sociale di 1 metro; il divieto di utilizzo dei posti a sedere contrassegnati da apposita segnaletica. Nelle stazioni i flussi di accesso e uscita sono separati; sulla banchina di attesa treni prendete posto in base alle indicazioni sul pavimento. Prima di salire a bordo, lasciate uscire gli altri passeggeri. Gli accessi ai treni e nelle stazioni della metropolitana e delle ferrovie, potranno essere temporaneamente limitati in base all'affluenza. Rispettate una eventuale attesa al di fuori della stazione seguendo le indicazioni del personale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 apr 2020

Ferrovie: vettura Vivalto attrezzata con l’ERTMS ottiene l’AMIS

di Fabio Nicolosi

La gazzetta dei trasporti riporta in anteprima il rilascio, da parte dell’Agenzia dell’Unione Europea per le Ferrovie (ERA, European Railway Agency), dell’Autorizzazione per la Messa In Servizio (AMIS) sulla prima Vettura Pilota Vivalto dotata del SSB SCMT-ERTMS/ETCS L2. La Vettura in questione, costruita da Hitachi Rail e ormai facente parte da diversi anni – assieme a tutte le altre Vetture Vivalto – della flotta Regionale di Trenitalia (tranne in alcune Regioni come Molise, Umbria, Sicilia, Valle d’Aosta, Sardegna, Calabria e Trentino-Alto Adige) è stata appositamente modificata nella parte relativa al SottoSistema di Bordo per essere attrezzata con il più recente Sistema di Segnalamento, ormai divenuto uno standard unico europeo. Medesime modifiche furono apportate a inizio 2019 anche ad alcune unità di E464 delle Direzioni Regionali di Lazio e Toscana, le quali però sono ancora prive di AMIS. Tali modifiche rientrano nel Piano di Implementazione Nazionale dell’ERTMS, che prevede il coinvolgimento complessivo di 64 locomotive E464 e 23 Vetture Vitalto per la futura effettuazione di servizio Regionale sulla Direttissima Roma – Firenze (attualmente tali servizi vengono espletati da Vetture di tipo Media Distanza) gestita da Rete Ferroviaria Italiana. Quest’ultima sta attuando un processo di riconversione totale dall’SCMT all’ERTMS: una volta completato tale processo, tutti i materiali privi dell’ERTMS non potranno circolare sulla linea. E’ previsto per il prossimo mese di giugno l’attivazione della prima tratta di Direttissima attrezzata esclusivamente con l’ERTMS, ovvero dal Posto di Movimento Rovezzano al 1° Bivio Arezzo Sud (con una lunghezza di 65 km circa). Successivamente, si procederà ad attivare nel mese di febbraio 2021 il tratto che va dal 1° Bivio Arezzo Sud al 1° Bivio Orvieto Sud e, nel mese di dicembre dello stesso anno, si concluderà la riconversione dell’intera linea (lunga 275 km) con l’attivazione del tratto 1° Bivio Orvieto Sud – Settebagni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 apr 2020

VENEZIA dallo spazio. La laguna come non l’abbiamo mai vista: effetto collaterale del CoronaVirus

di Fabio Nicolosi

Gli sforzi dell'Italia per limitare la diffusione del Coronavirus hanno portato a una riduzione del traffico navale nelle famose vie navigabili di Venezia, catturato dalla missione Copernicus Sentinel-2. Il governo italiano ha imposto un blocco a livello nazionale il 9 marzo 2020, riducendo drasticamente il movimento delle barche di Venezia tra cui i "vaporetti", o autobus d'acqua, così come le navi da crociera. Queste immagini mostrano uno degli effetti della città bloccata di Venezia, nel nord Italia. L'immagine in alto, catturata il 13 aprile 2020, mostra una netta mancanza di traffico navale rispetto all'immagine del 19 aprile 2019. Il Canal Grande e il Canale della Giudecca sembrano quasi vuoti rispetto allo scorso anno e il traffico da Venezia all'isola di Murano sembra inesistente. Due grandi navi da crociera sono visibili nel porto a forma di U di Venezia nel 2019, a ovest della città, mentre quest'anno il porto appare vuoto. Secondo l'agenzia di stampa italiana ANSA, le strade e i canali di Venezia sono rimasti quasi vuoti durante la Pasqua - con solo agenti di polizia che pattugliano le strade e i corsi d'acqua. Nel frattempo, il blocco ha portato a un forte declino dell'inquinamento atmosferico in tutta Europa, in particolare a Roma e nella Pianura Padana nel nord Italia.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 mar 2020

ROMA | Riapre la “ciclabile degli eroi”

di mobilita

Riapre la “ciclabile degli eroi”, la pista ciclopedonale di Monte Mario, nel tratto tra Balduina, il Policlinico Gemelli e il Columbus Covid-2 Hospital, chiusa  in seguito alle restrizioni imposte per contenere l'emergenza coronavirus. Sarà percorribile solo per chi, come il personale sanitario del Gemelli o del Columbus, è autorizzato a muoversi per lavoro o per altre necessità previste dalle regole. Per controllare la pista ciclopedonale, ed evitare il rischio di assembramenti, si è deciso di predisporre un presidio delle guardie zoofile di Roma.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 mar 2020

Delta sospende il suo collegamento da New York-JFK a Roma dall’11 marzo al 30 aprile

di mobilita

In risposta alle restrizioni di viaggio emesse dal governo italiano dovute al COVID-19, Delta sospende il suo collegamento da New York-JFK a Roma dall’11 marzo al 30 aprile. Delta ha precedentemente annunciato sospensioni o posticipazioni dei suoi voli. La compagnia non opererà voli verso l’Italia durante il periodo di restrizioni di viaggio e misure di emergenza emanate dal governo. Delta sospende, inoltre, il collegamento tra New York-JFK a Tel Aviv dal 14 al 24 marzo. Martedì Delta ha annunciato una riduzione della capacità pianificata del 15% a livello di sistema per allinearsi con la domanda di trasporto aereo prevista. I dettagli di queste significative modifiche al programma di volo verranno comunicate nel corso della settimana. Le informazioni più aggiornate sulle misure Delta in risposta al COVID-19 sono disponibili su: news.delta.com/coronavirus. Delta continua a monitorare la situazione da vicino e potrà operare ulteriori aggiustamenti a mano a mano che la situazione evolve.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 mar 2020

ROMA | Atac: a febbraio 2020 +13% di servizio di superficie rispetto a febbraio 2019

di Fabio Nicolosi

Anche il mese di febbraio ha segnato un notevole miglioramento nel servizio di superficie. Dopo l'incremento del 9% dei chilometri percorsi effettuato a gennaio 2020 rispetto a gennaio 2019, nel mese scorso la produzione di superficie ha segnato un +13% rispetto a febbraio 2019. Bus e tram hanno percorso complessivamente circa 7,45 milioni di chilometri a fronte dei 6,58 milioni di febbraio 2019. Il risultato di febbraio conferma l'aumento di produzione e il deciso miglioramento del servizio previsto dal budget 2020 dell'azienda.

Leggi tutto    Commenti 0