Articolo
21 feb 2020

AEROPORTO FIRENZE | Toscana Aeroporti non si arrende e va avanti con Masterplan

di mobilita

Il Consiglio di Amministrazione di Toscana Aeroporti ha preso atto e esaminato il contenuto delle sentenze del Consiglio di Stato, che hanno respinto i ricorsi presentati dal Ministero dell’Ambiente, dal Ministero per i Beni Culturali, dall’Enac, dal Comune di Firenze, dalla Regione Toscana, dalla Città Metropolitana di Firenze e da Toscana Aeroporti in merito alla sentenza del TAR della Toscana e in una nota fa sapere: "Nella piena consapevolezza della necessità dell’Aeroporto di Firenze di dotarsi di una nuova pista e di un nuovo terminal per rispondere alle evidenti criticità infrastrutturali dello scalo – così come evidenziato anche nella missiva odierna dell’ENAC che chiede di porre in essere le attività di analisi, studio e progettazione confermando così la volontà di ENAC stessa per la realizzazione delle nuova pista di volo – il CdA ha deliberato di mandare avanti il procedimento relativo a Masterplan dell’Aeroporto di Firenze"

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 feb 2020

AEROPORTO COMISO | Via libera dal Ministero per la continuità territoriale

di mobilita

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha dato il via libera all’”imposizione degli oneri di servizio pubblico”, ovvero alla continuità territoriale tra lo scalo ibleo e gli aeroporti di Roma e Milano. Si attende ora la pubblicazione del bando da parte di ENAC. Le tariffe calmierate, operative a partire dal primo agosto 2020, saranno valide tutto l’anno e riguarderanno i voli a/r per Fiumicino – due giornalieri – con tariffa massima di 38 euro per tratta, escluso IVA e tasse aeroportuali, e i voli a/r sui tre scali milanesi (Linate, Malpensa e Orio al Serio) che avranno frequenza giornaliera e avranno tariffa massima di 50 euro per tratta, escluso IVA e tasse aeroportuali. Restano libere le tariffe per i non residenti in Sicilia. Soddisfazione dei vertici di SOACO. “La firma del decreto che aspettavamo con ansia, per cui ringrazio la Direzione generale per gli aeroporti ed il trasporto aereo del Ministero, è la dimostrazione della forza del lavoro di squadra che ha fatto sì che le richieste del territorio divenissero realtà – afferma l’amministratore delegato della società di gestione dell’Aeroporto di Comiso, Rosario Dibennardo. Siamo contenti che siano state rispettate le tempistiche. Si attende ora la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale europea della nota informativa sull’imposizione delle tariffe e sul connesso avviso di gara”. “Quanto accaduto è il risultato dell’ottimo lavoro portato avanti dalla politica regionale e nazionale, da SOACO, i cui vertici hanno fatto in tempo i propri adempimenti e da tutti quelli che si sono spesi per ottenere questo importante risultato – commenta il sindaco di Comiso, Maria Rita Schembari. Data l'esigenza dei siciliani di avere prezzi fissi e certi, e quella dello scalo di Comiso di aumentare la presenza di compagnie aeree in aeroporto, confidiamo nel fatto che ENAC accelererà per la pubblicazione del bando entro i termini previsti”. 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 feb 2020

L’Aeroporto di Verona aderisce al progetto ENAC “Autismo – In viaggio attraverso l’aeroporto”

di Fabio Nicolosi

ENAC, Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, e Aeroporto Valerio Catullo di Verona, hanno presentato oggi il progetto “Autismo – In viaggio attraverso l’aeroporto” ideato da ENAC con la collaborazione di Assaeroporti, le associazioni di settore e le società di gestione aeroportuale dedicato ai passeggeri con autismo e ai loro accompagnatori. Per le persone con autismo, compiere un viaggio in aereo può rappresentare un’esperienza molto difficoltosa, guidarle e facilitarne gli spostamenti è un compito delicato, che necessita di servizi dedicati e di personale adeguatamente preparato. L’iniziativa “Autismo – In viaggio attraverso l’aeroporto” è stata avviata in forma sperimentale sull’aeroporto di Bari nel novembre 2015 e progressivamente è stata adottata da numerosi scali italiani nel corso degli anni successivi. L’aeroporto di Venezia l’ha adottata nel febbraio 2017. L’obiettivo è quello di garantire a tutta l’utenza il pieno godimento del diritto alla mobilità. Il progetto attuato dall’aeroporto di Verona con il coinvolgimento delle Associazioni Ants Onlus per l’Autismo e Opero Silente secondo, offre un’assistenza adeguata ai soggetti con autismo e alle loro famiglie, per aiutarli a prepararsi e ad affrontare serenamente il loro viaggio. Gli strumenti e i servizi offerti in base alle linee guida del progetto sono: brochure informativa “Autismo – In viaggio attraverso l’aeroporto” scaricabile dal sito www.aeroportoverona.it che fornisce semplici raccomandazioni ed elementari strategie rivolte agli accompagnatori per aiutare bambini e adulti autistici ad accettare serenamente il loro percorso di viaggio; possibilità di conoscere in anticipo gli ambienti del terminal attraverso brevi descrizioni e immagini che mostrano gli spazi interni ed esterni dello scalo (disponibili sul sito); possibilità di effettuare una visita del terminal preparatoria al viaggio, contattando il Servizio PRM al seguente indirizzo: [email protected] Alla conferenza stampa sono intervenuti il Vice Direttore Centrale Economia e Vigilanza Aeroporti ENAC, Giovanna Laschena, il Direttore Commerciale Non Aviation del Gruppo Save, Andrea Geretto, il Post Holder Terminal Catullo SpA, Pierluigi Saiu, il Presidente Associazione Ants Onlus per l’Autismo, Federica Costa, il Presidente Associazione Opero Silente, Riccardo Lupo. L’Assessore alle Attività economiche e produttive, Commercio, Arredo urbano del Comune di Verona, Nicolò Zavarise ha portato il suo saluto, con parole di apprezzamento per il progetto, espressione di collaborazione tra Enti del territorio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 feb 2020

Aerolinee Siciliane ha fatto richiesta all’Enac per ottenere il Certificato Operatore Aereo

di mobilita

Aerolinee Siciliane ha inviato in giornata la richiesta all’ENAC per ottenere il Certificato Operatore Aereo (COA). documento indispensabile per iniziare le operazioni di  trasporto aereo commerciale (CAT). Il COA attesta  infatti che la compagnia aerea è in possesso della capacità professionale e dell'organizzazione aziendale necessarie ad assicurare l'esercizio   dei propri aeromobili in condizioni di sicurezza. L'aeroporto di Comiso è stato scelto come base di armamento della compagnia aerea, e la sede si trova all'interno di una palazzina attualmente non utilizzata. Aerolinee Siciliane intende attivare i primi collegamenti aerei già dal 14 giugno 2020. Ti potrebbero interessare: Aerolinee Siciliane, una nuova compagnia aerea siciliana Parte oggi la costituzione di Aerolinee Siciliane SpA  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 gen 2020

AEROPORTO FIUMICINO | Entro l’estate prossima completato l’ampliamento terminal est

di mobilita

La Ministra delle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli, assieme ai vertici dell'ENAC e di ADR (Aeroporti di Roma), ha visitato nel pomeriggio di oggi l’aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino e, in particolare, il cantiere per la realizzazione dell’ampliamento del Terminal passeggeri verso est, con la costruzione dei cosiddetti Molo A e Avancorpo del T1. L’investimento previsto è di circa 270 milioni di euro. I lavori riguardano l’ampliamento della superficie fino a 32.000 mq su due livelli, nuovi finger per imbarco/sbarco passeggeri, nuove sale di imbarco, 2 nastri bagagli aggiuntivi. La realizzazione di queste opere consentirà la gestione, con criteri di efficacia e qualità, di circa 6 milioni di passeggeri. Il Presidente ENAC Nicola Zaccheo e il Direttore Generale Alessio Quaranta con l’Amministratore Delegato di ADR Ugo De Carolis hanno accompagnato la Ministra De Micheli nel sopralluogo, evidenziando come i lavori si trovino a un punto avanzato di realizzazione che, se il cronoprogramma verrà rispettato, ha come obiettivo sfidante quello di aprire entro l'estate prossima. Con l’occasione l’ENAC e la società di gestione hanno presentato lo stato di attuazione degli investimenti previsti nel Contratto di Programma in essere tra ENAC e ADR. Il management della società, inoltre, ha illustrato i possibili scenari di sviluppo, alla luce della domanda di traffico aereo che dovrà essere soddisfatta nel medio/lungo periodo. “Le opere in corso di realizzazione nell’aeroporto di Fiumicino – ha commentato il Presidente Zaccheo– contribuiscono senza dubbio ad aumentare ulteriormente la qualità dei servizi offerti all'utenza che ha già raggiunto un livello riconosciuto e apprezzabile, come attestato dai premi ricevuti dallo scalo. Voglio, però, evidenziare che questo è solo un tassello verso un adeguamento infrastrutturale che dovrà permettere a Fiumicino, porta d’ingresso al nostro Paese, di competere con altri hub del Mediterraneo. Soltanto una programmazione strategica e di visione ci permetterà di svolgere un ruolo di primo piano a livello europeo e di soddisfare il notevole aumento della domanda di traffico prevista nei decenni a venire”. “L’obiettivo che ci siamo posti è di inaugurare la nuova infrastruttura entro questa estate, – ha dichiarato Ugo de Carolis amministratore delegato di Aeroporti di Roma – un obiettivo ambizioso ma siamo confidenti di riuscire a rispettare il target che ci siamo posti. La realizzazione di questa nuova area di imbarco permetterà all’aeroporto di Fiumicino di aumentare sensibilmente il comfort dei passeggeri. L’area di imbarco A accoglierà infatti 13 nuovi gate dotati di loading bridge, 10 gate remoti, un’area commerciale con il meglio del Made in Italy. Il tutto sarà realizzato senza consumo di suolo con la massima attenzione all’ambiente, e coniugando il design e la tecnologia moderna alle più avanzate performance ambientali ed energetiche”. Ti potrebbe interessre: Aeroporto Fiumicino, il progetto di completamento “Fiumicino Sud”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 gen 2020

Oggi sciopero dei controllori di voli dalle ore 13:00 alle ore 17:00

di mobilita

Per martedì 14 gennaio, alcune sigle sindacali hanno proclamato uno sciopero dei controllori di volo dalle ore 13:00 alle ore 17:00. Durante gli scioperi vi sono comunque le fasce orarie di tutela, dalle ore 7 alle 10 e dalle ore 18 alle 21, nelle quali i voli devono essere comunque effettuati. Qui potete consulare i voli garantiti. Alitalia ha cancellato alcuni collegamenti, sia nazionali che internazionali, previsti per il 14 gennaio nella fascia oraria dalle 13:00 alle 17:00. Qui è possibile consultare la lista dei voli cancellati il 14 gennaio. Per limitare i disagi dei passeggeri, Alitalia ha attivato un piano straordinario che prevede l’impiego di aerei più capienti sulle rotte domestiche e internazionali, con l’obiettivo di riprenotare i viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni sui primi voli disponibili in giornata: il 75% dei passeggeri riuscirà a partire nella stessa giornata del 14 gennaio. I passeggeri coinvolti nelle cancellazioni possono controllare su quale volo sono stati riprenotati collegandosi al sito www.alitalia.com e inserendo, nella sezione ‘I MIEI VOLI’ in home page, il proprio ‘Nome’, ‘Cognome’ e il ‘Codice di Prenotazione’. Alitalia invita tutti i passeggeri che hanno acquistato un biglietto per volare dalle 13:00 alle 17:00 del 14 gennaio a verificare lo stato del proprio volo, prima di recarsi in aeroporto, sul sito alitalia.com, chiamando il numero verde 800.65.00.55 (dall’Italia) o il numero +39.06.65649 (dall’estero), oppure contattando l’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto. I passeggeri che hanno acquistato un biglietto Alitalia per viaggiare il 14 gennaio, in caso di cancellazione o di modifica dell’orario del proprio volo, potranno cambiare la prenotazione senza alcuna penale o chiedere il rimborso del biglietto (solo nel caso in cui il volo sia stato cancellato o abbia subìto un ritardo superiore alle 5 ore) fino al 21 gennaio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 gen 2020

Ernest Airlines sospende i voli, easyJet introduce una tariffa di riprotezione ai clienti Ernest

di mobilita

Ernest Airlines ha, da ieri, sospeso i suoi voli a causa della revoca della licenza da parte di ENAC. In un comunicato sul proprio sito saluta così i propri clienti: "Siamo davvero dispiaciuti per questo enorme disagio. Riguardo alla disposizione di sospensione: A seguito della disposizione dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC) del 29 dicembre 2019 riguardante la sospensione temporanea della nostra licenza operativa, ci ritroviamo impossibilitati ad operare i voli già a partire dall’11.01.2020. Preghiamo, pertanto, tutti i nostri passeggeri di non recarsi in aeroporto. Abbiamo fatto tutto il possibile per riuscire ad operare e garantire il maggior numero possibile dei nostri voli durante il periodo festivo, e per assistere i passeggeri che hanno viaggiato o che dovevano volare con noi in queste due settimane e che purtroppo hanno subito ritardi o cancellazioni. Purtroppo la disposizione uscita il 29.12.2019, ha scaturito una serie di eventi, che hanno causato diversi blocchi e difficoltà alle nostre operazioni. La licenza potrà essere ripristinata a seguito della dimostrazione da parte della nostra compagnia di essere in possesso dei requisiti prescritti dalla normativa vigente in materia e ottenere la revoca del provvedimento emesso da parte di Enac. Abbiamo attivato tutte le azioni mirate ad ottenere la revoca dello stesso provvedimento, e ci serve del tempo per fornire tutte le evidenze necessarie come da Regolamento (CE) n.1008 del 2008 a dimostrare la nostra sostenibilità finanziaria necessaria per la ripresa delle nostre operazioni. Sappiamo che una semplice comunicazione di scuse ed il semplice rimborso del biglietto non sarà sufficiente per ovviare ai problemi recati, ma posso assicurarti che tutto il personale di Ernest Airlines, sta facendo il possibile per supportare al meglio in questo momento così difficile tutti i passeggeri che hanno subito ritardi o cancellazioni. Ci scusiamo ancora per ogni inconveniente e disagio recatovi. Ernest ed il suo team" Tutti i passeggeri dei voli cancellati, possono chiedere il rimborso totale del loro biglietto compilando l’apposito modulo o scrivendo a [email protected] o [email protected] e contattando il Call Center:(IT) +39 02 897 30 660 ;(AL) +355 044 810 810 ;(UA) +380 44 594 5838. easyJet si è resa disponibile ad offrire assistenza a chi sia in possesso di una prenotazione Ernest per viaggiare tra Milano (Bergamo e/o Malpensa) e Tirana, mettendo a loro disposizione una speciale ‘tariffa di riprotezione’ di 70 euro per tratta, incluso un bagaglio da stiva, per volare fino al 31 marzo 2020. Per avere accesso a questa tariffa, i passeggeri interessati devono contattare il servizio clienti easyJet e presentare il biglietto prenotato con Ernest. La tariffa sará disponibile fino al 26 gennaio. Ti potrebbe interessare: ENAC sospende la licenza della compagnia aerea Ernest, sospesi i voli

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 dic 2019

ENAC sospende la licenza della compagnia aerea Ernest, sospesi i voli

di mobilita

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile informa di aver disposto la sospensione della licenza di esercizio di trasporto aereo passeggeri e merci al vettore Ernest S.p.A. Tale sospensione avrà efficacia a partire dal 13 gennaio 2020 al solo scopo di consentire alla compagnia di riproteggere i passeggeri già in possesso di un titolo di viaggio, provvedendo, al contempo, alla necessaria informativa all’utenza per gli eventuali voli cancellati. Il vettore, pertanto, non potrà più emettere biglietti di viaggio. La licenza rimane comunque in vigore fino al 13 gennaio 2020, anche in considerazione delle festività in corso, nonché del Capodanno ucraino del 7 gennaio 2020 e della conseguente necessità di garantire l’interesse superiore della tutela del passeggero, rilevato che non sussistono imminenti criticità che pregiudicano la sicurezza delle operazioni. Il provvedimento è stato adottato dall’ENAC sulla base di quanto previsto dal Regolamento (CE) n. 1008 del 2008, recante norme comuni per la prestazione di servizi aerei nella Comunità Europea. Tuttavia, qualora il vettore fornisca gli elementi di garanzia richiesti dalle norme comunitarie e tali elementi siano valutati favorevolmente dall'Ente, il provvedimento di sospensione potrà essere revocato. L’ENAC continuerà a effettuare un monitoraggio sulla compagnia aerea al fine di verificare l’adozione di tutte le iniziative possibili a tutela del rispetto dei diritti dei passeggeri.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 dic 2019

AEROPORTO LINATE | Approvata la Valutazione di Impatto Ambientale del Master Plan

di mobilita

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile rende noto che nei giorni scorsi è stato pubblicato il decreto, con esito positivo, emanato dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare di concerto con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, sulla Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) del Master Plan dell'aeroporto di Milano Linate. L'iter approvativo del Master Plan verrà concluso con la procedura di conformità urbanistica, per la quale l'ENAC chiederà l'attivazione al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. L'approvazione della VIA del Master Plan, sancisce la conclusione di un percorso che ha visto coinvolti diversi soggetti pubblici. L'obiettivo del Master Plan è quello di rendere ancora più efficienti le infrastrutture dello scalo di Linate, sempre nel rispetto del territorio e dell’ambiente. L’ENAC nel corso del 2018 ha approvato il Master Plan dell'aeroporto di Linate, sviluppato dalla società di gestione SEA, all'orizzonte temporale del 2030, e finalizzato a una completa rivisitazione infrastrutturale dell'area land- side del city airport di Milano. Gli interventi principali riguardano, infatti, la ristrutturazione e l'ammodernamento del terminal passeggeri con un significativo incremento dei livelli di qualità del servizio fornito all'utenza, in considerazione del ruolo svolto dallo scalo milanese nell'ambito del sistema aeroportuale lombardo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 dic 2019

AEROPORTO FIUMICINO | Primo aeroporto in Italia a sperimentare il riconoscimento biometrico per i passeggeri in partenza

di mobilita

Fiumicino: primo aeroporto in Italia a sperimentare il riconoscimento biometrico per i passeggeri in partenza. Si tratta di una novità assoluta che permetterà allo scalo romano di aumentare ulteriormente il comfort dei passeggeri L’aeroporto di Fiumicino è sempre più hi-tech. E’ partita oggi la sperimentazione di un nuovo sistema di accettazione e imbarco che, attraverso l’identificazione biometrica del volto, permetterà di rendere più agevole, rapido e sicuro il transito dei passeggeri in partenza. La procedura, infatti, velocizza lo svolgimento del check-in, dei controlli di sicurezza e dell’imbarco in aereo, riducendo i tempi di attesa dei passeggeri ed ottimizzando lo svolgimento delle operazioni aeroportuali, con evidenti vantaggi sulla qualità complessiva dell’esperienza di viaggio. Fiumicino, anche grazie al contributo di Enac e Polizia di Stato, è il primo aeroporto in Italia ed uno dei primi in Europa a sperimentare la nuova procedura d’imbarco del futuro. In questa fase della durata di 6 mesi, il progetto sarà rivolto ai soli passeggeri che viaggiano da Roma Fiumicino ad Amsterdam. Ai viaggiatori sarà offerta la possibilità di aderire al controllo biometrico su base volontaria. Il funzionamento è semplice, veloce, sicuro. Un apparato totem multimediale rileva le caratteristiche biometriche del volto e acquisisce elettronicamente le informazioni contenute nel passaporto e carte di imbarco. Questi dati vengono associati al volto attraverso delle telecamere opportunamente predisposte, nel pieno rispetto della normativa sulla privacy. Dopodiché non sarà più necessario mostrare documenti o carte d’imbarco. Non viene memorizzata alcuna foto. Il sistema rileva temporaneamente solo i contorni biometrici del volto i quali, analogamente a quanto già avviene oggi con gli egates per il controllo dei passaporti, sono utilizzati per il riconoscimento del passeggero. Questo sistema permette di utilizzare corsie dedicate, semplificando tutto il processo di partenza in aeroporto. Le informazioni temporaneamente utilizzate saranno cancellate una volta imbarcato il passeggero. “Siamo lieti – ha dichiarato l’Amministratore Delegato di ADR, Ugo de Carolis - di annunciare l’avvio di questa novità sullo scalo romano che da oggi è primo in Italia e tra i primi in Europa a sperimentare questa innovativa tecnologia che permetterà di aumentare ulteriormente il comfort dei nostri passeggeri. Abbiamo recentemente ricevuto un ulteriore riconoscimento che ha premiato la qualità di Fiumicino, che si è posizionato al primo posto in Europa nel gradimento dei viaggiatori. Siamo certi che anche grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie sapremo affrontare al meglio le sfide del futuro per garantire sempre di più una permanenza in aeroporto sicura e confortevole”.

Leggi tutto    Commenti 0