Articolo
07 nov 2017

Rovigo entra nel network di Italo

di mobilita

Saranno tante le novità riservate ai viaggiatori Italo dal nuovo orario invernale. Grazie all’arrivo dei 12 nuovi treni Italo EVO, di cui i primi 4 entreranno in servizio da dicembre 2017, aumenteranno infatti frequenze e collegamenti giornalieri, ma non solo: ci saranno anche nuove fermate! La prima ad entrare nel network NTV sarà Rovigo: da dicembre i treni Italo infatti fermeranno presso la stazione di Rovigo, con 4 servizi al giorno che collegheranno la città veneta alle stazioni di Venezia Santa Lucia, Venezia Mestre, Padova, Bologna Centrale, Firenze Santa Maria Novella, Roma Termini, Roma Tiburtina e Napoli Centrale. Ci saranno due collegamenti giornalieri da Rovigo verso Roma: uno alle 10.47, utile per raggiungere la Capitale all’ora di pranzo ed avere il pomeriggio intero a disposizione, ed uno alle 19.47, ideale per rientrare a casa in tarda serata dopo aver potuto sfruttare l’intera giornata lavorativa. Dal Sud verso Rovigo saranno sempre due i servizi quotidiani: uno che partirà da Napoli alle 7.50 del mattino, con fermata alle 12.12 alla stazione di Rovigo, ideale sia per chi viaggia per lavoro che per chi viaggia per turismo, ed uno con partenza da Roma alle 16.15 e arrivo a Rovigo alle 19.12, che consentirà di ripartire a metà pomeriggio e rientrare dal lavoro avendo ancora la sera libera. In questo modo gli abitanti di Rovigo avranno modo di usufruire della comodità dei servizi ad Alta Velocità offerti da Italo, che già sta pianificando un implemento dei collegamenti nel corso del 2018.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 nov 2017

car2go pubblica il Libro Bianco sul carsharing a guida autonoma ed elettrico

di mobilita

car2go lavora costantemente per prepararsi al futuro del carsharing che sarà autonomo e completamente elettrico. In occasione del Web Summit di Lisbona, la conferenza sulla tecnologia più importante al mondo, l’azienda, leader internazionale nel campo del carsharing a flusso libero, ha diffuso un Libro Bianco che illustra i cinque requisiti essenziali per la futura gestione di flotte a guida autonoma.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 nov 2017

Ryanair lancia i voli in concidenza da Porto

di mobilita

Ryanair ha annunciato che a partire dal 3 gennaio 2018 il servizio dei voli in coincidenza sarà esteso all’aerostazione di Porto, offrendo ai clienti di Ryanair un’ancora più ampia scelta di rotte e la possibilità di prenotare trasferirsi direttamente sui voli in coincidenza di Ryanair. Grazie al successo registrato a seguito del lancio dei voli in coincidenza da Roma Fiumicino e Milano Bergamo, i clienti Ryanair potranno ora: Prenotare voli in coincidenza sulle prime 20 nuove rotte via Porto sul sito Ryanair.com Da Via Destinazioni Barcellona Porto Faro, Lisbona, Ponta Delgada, Terceira Bologna Porto Faro Bruxelles Porto Faro, Ponta Delgada Dortmund Porto Lisbona Dusseldorf Weeze Porto Ponta Delgada Faro Porto Norimberga Karlsruhe/Baden-Baden Porto Terceira Lisbona Porto Madrid, Milano Malpensa, Dusseldorf Weeze, Maiorca, Valencia Milano Bergamo Porto Faro, Ponta Delgada, Terceira Memmingen Porto Lisbona accedere al proprio volo in coincidenza, transitando dall’area ‘airside’ senza dover passare ‘landside’ imbarcare il proprio bagaglio e ritirarlo una volta arrivati alla destinazione finale avvalersi di un unico codice prenotazione per entrambi i voli L’introduzione dei voli in coincidenza è la più recente delle iniziative del programma “Always Getting Better” di Ryanair, giunto al suo quarto anno, che include inoltre la personalizzazione del sito Ryanair, il potenziamento di “Ryanair Rooms”, il sito Ryanair in lingua cinese, Ryanair Tickets, l’integrazione di Apple Pay, la vendita dei collegamenti a lungo raggio con Air Europa su Ryanair.com e la nuova partnership con Erasmus Student Network. In Portogallo,  Kenny Jacobs, Chief Marketing Officer Ryanair, ha affermato: “Ryanair è lieta di ampliare il servizio di voli in coincidenza dall’aerostazione di Porto a partire dal 3 gennaio 2018, che permette ai clienti di prenotare i voli in coincidenza di Ryanair alle tariffe più basse da una delle nostre quattro basi in Portogallo. Il servizio, disponibile inizialmente su 20 rotte, permetterà ai clienti di trasferirsi sul loro prossimo volo senza dover accedere all’area ‘landside’, di imbarcare il bagaglio e ritirarlo direttamente alla destinazione finale. Per celebrare il lancio dei voli in coincidenza abbiamo messo in vendita 10.000 posti da Porto a partire da €9,99 per viaggiare tra novembre 2017 e gennaio 2018 che possono essere acquistati fino alla mezzanotte di venerdì (10 novembre). Poiché i posti a questi fantastici prezzi andranno a ruba, invitiamo i passeggeri ad accedere subito al sito www.ryanair.com per evitare di perderli.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 nov 2017

Meridiana si chiamerà Air Italy?

di mobilita

Akbar Al Baker, amministratore delegato di Qatar Airways, in un  tweet ha comunicato che il futuro nome di Meridiana sarà Air Italy. "Vogliamo davvero essere il vettore nazionale d'Italia, servire il pubblico italiano" ha comunicato Akbar Al Baker. Lo scorso settembre Qatar Airways aveva acquisito il 49% di AQA Holding, il nuovo azionista di controllo di Meridiana Fly.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 nov 2017

MSC Crociere e Trenitalia insieme per una mobilità integrata e sostenibile

di mobilita

Intermodalità treno-nave per un'esperienza di viaggio sempre più confortevole, integrata, sostenibile. E' stato annunciato oggi, a Napoli, a bordo di MSC Meraviglia - l'ammiraglia della flotta varata lo scorso giugno - l'accordo di partnership siglato tra MSC Crociere e Trenitalia. L'intesa segna un ulteriore passo verso lo sviluppo di un progetto di mobilità integrata, in grado di migliorare la customer experience di turisti e viaggiatori, realizzata attraverso partnership strategiche. La capillarità e la frequenza delle Frecce (Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca), degli InterCity e delle corse regionali di Trenitalia, insieme all'offerta internazionale dei Thello, si coniuga perfettamente con le esigenze dei crocieristi di avere un collegamento comodo e sicuro con il proprio porto di imbarco, a Genova, Venezia e Civitavecchia. Poter inoltre contare su un unico biglietto treno più nave, acquistabile presso tutte le agenzie di viaggio convenzionate con Trenitalia e MSC Crociere, costituirà un servizio di valore verso il cliente. Questa mattina tutte le novità della partnership sono state illustrate a bordo di MSC Meraviglia ormeggiata presso la Stazione Marittima di Napoli da Leonardo Massa, Country Manager Italia MSC Crociere, e Alessandra Bucci, Responsabile Commerciale Divisione Passeggeri Long Haul Trenitalia. "Il viaggio "door to door" si trasforma in un'esperienza unica ed esclusiva, pensata per godere appieno di ogni momento della vacanza, dal primo all'ultimo istante. L'idea di aggiungere alla crociera i servizi a lunga percorrenza di Trenitalia conferma la sensibilità e l'attenzione di MSC Crociere verso i propri crocieristi che grazie a questa iniziativa, potranno raggiungere comodamente i porti d'imbarco da moltissime località italiane. Con l'accordo fra Trenitalia e MSC Crociere, viene presentato un concetto che consente di vivere ogni attimo della vacanza in modo ancora più rilassato, confortevole e conveniente", ha affermato Leonardo Massa, Country Manager Italia MSC Crociere. "MSC Crociere vive uno dei momenti più entusiasmanti della propria storia. A pochi mesi dal battesimo di MSC Meraviglia e, in attesa dell'arrivo di altre 10 nuove unità con cui proseguire la crescita ampliando l'offerta in tutti i mari del mondo, intendiamo fare ancora di più, impegnandoci a garantire a chi sceglie un crociera MSC il massimo del comfort già prima di raggiungere il porto e la nave" ha concluso Massa. Sono ben 86 le Frecce da/per Venezia per/da le principali città italiane, insieme a quattro servizi InterCity, due InteCity Notte e due Thello, cui si aggiungono fino a 406 corse regionali Trenitalia. A Genova fermano e ripartono quotidianamente 14 Frecce, 28 InterCity, quattro InterCity Notte e 6 Thello, oltre a 268 regionali (giorno feriale). In arrivo e partenza da Civitavecchia 10 Frecciabianca, sei InterCity e due InterCity Notte, e 72 servizi regionali.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 nov 2017

Frecce Trenitalia regolari in occasione dello sciopero del 9 e 10 novembre

di mobilita

Circoleranno regolarmente le Frecce di Trenitalia in occasione dello sciopero del personale del Gruppo FS Italiane proclamato da alcuni sindacati autonomi - dalle ore 21.00 di giovedì 9 alle 21.00 di venerdì 10 novembre - in adesione a uno sciopero generale. Per gli altri treni nazionali le ripercussioni dovrebbero essere limitate. Il Gruppo FS Italiane ricorda che saranno assicurati tutti i convogli elencati nell'apposita tabella dei treni previsti in caso di sciopero, consultabile sull'Orario ufficiale di Trenitalia e sul sito web trenitalia.com. Saranno inoltre assicurati i collegamenti fra Roma Termini e l’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino.  Per i treni regionali, il cui programma potrà essere oggetto di alcune modifiche, sono garantiti i servizi essenziali assicurati per legge nei giorni feriali, nelle fasce orarie più frequentate dai viaggiatori pendolari (6:00-9:00 e 18:00-21:00). Informazioni su collegamenti e servizi anche nelle biglietterie e negli uffici assistenza delle stazioni ferroviarie, nelle agenzie di viaggio convenzionate e attraverso i new media del Gruppo FS Italiane: FSNews.it, la radio web FSNews Radio e l’account twitter @fsnews_it. Sul sito web viaggiatreno.it di Trenitalia sarà infine possibile rilevare la situazione in tempo reale della circolazione dei convogli Trenitalia sull’intera rete nazionale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 nov 2017

Aeroporto Milano Bergamo apre la Sala Mura Venete

di mobilita

Nuova vita per la sala situata al primo piano dell’area check-in A dell’aerostazione di Milano Bergamo, destinata alle riunioni e a ospitare le conferenze stampa. Lo staff Progettazione, Costruzione e Manutenzione Infrastrutture Edili di SACBO è intervenuto per rivisitare gli spazi e renderli più funzionali, modificando la sistemazione delle sedute e predisponendo le pareti per intonarle alla nuova denominazione: Sala delle Mura Venete. Un richiamo che è sembrato idoneo per un aeroporto che si affaccia sullo skyline di Bergamo Alta e con cui si è voluto omaggiare la recente proclamazione delle Opere di difesa veneziane a patrimonio dell’Unesco.   La sala, dotata di sistema di videoproiezione e schermo motorizzato a soffitto messi a punto dai Sistemi Informativi di SACBO, conta 50 posti a sedere e in aggiunta quelli al tavolo dei relatori

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 nov 2017

ROMA | Oggi parte la razionalizzazione del trasporto di superficie in zona Trigoria

di mobilita

Scatta oggi, lunedì 6 novembre, la razionalizzazione del trasporto di superficie in zona Trigoria (Municipio IX). Nuovi itinerari per le linee 707, 722 (che cambia capolinea) e C13. Istituita una nuova linea, il 795, ad esclusivo servizio del quartiere con percorso che copre le tratte disattivate del 707 e del 722. In via Gustavo d'Arpe è attivo un nuovo capolinea da dove partono le linee 707 e 722, i due collegamenti diretti ai principali obiettivi dell'utenza (Eur e metro B). L'offerta è stata poi integrata dalla nuova 795 che unisce piazzale Dino Viola a via Antonino Giuffré. “La nuova cartina di bus del quadrante s’inserisce perfettamente nella logica di riorganizzazione che stiamo mettendo in atto a favore delle periferie della nostra Capitale. Le linee sono state ripensate per facilitare gli spostamenti dei pendolari, dei residenti e di chi si muove negli orari di maggior flusso”, dichiara l’assessora alla Città in Movimento di Roma, Linda Meleo. “La nuova rete è stata istituita per rendere più efficiente il servizio per le scuole e gli uffici, ottimizzando il tragitto delle tre linee. La campagna d’informazione per illustrare le diverse fermate è iniziata già da una settimana. Questa è la nostra risposta alle necessità della zona e speriamo che i nuovi collegamenti possano migliorare considerevolmente la vita dei cittadini”, conclude la Meleo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 nov 2017

PISA | Parte la 2° fase della bigliettazione elettronica sul servizio urbano

di mobilita

A partire da oggi 6 Novembre verrà messa a regime la seconda e conclusiva fase dell’introduzione della bigliettazione elettronica sul servizio urbano di Pisa. La prima grande novità sarà la diffusione della nuova Carta Multipla, tessera impersonale multicorse che avrà due varianti: una da 5 corse (prezzo 5,50€) e una da 10 corse (prezzo 10,00€) da 70 minuti. Carta Multipla è stata pensata per tutta quella clientela meno fidelizzata e più occasionale che vuole uno strumento facile da usare e reperire. Le modalità di utilizzo saranno le medesime di Carta Mobile: basterà accostare Carta Multipla a una delle validatrici a bordo e attendere la luce verde e il suono Bip per viaggiare in piena tranquillità. Si ricorda che anche Carta Multipla dovrà essere validata ad ogni ingresso a bordo bus: il sistema riconoscerà l’arco di tempo dall’ultima validazione e scalerà la corsa solo se necessario. Carta Multipla sarà reperibile in biglietteria e presso le rivendite che la richiederanno. Parallelamente all’introduzione di Carta Mobile, è previsto una profonda semplificazione tariffaria e una progressiva scomparsa dei titoli cartacei. Verranno soppressi i seguenti titoli: BIGLIETTO 120 MIN. PISA BIGLIETTO 240 MIN. PISA CARNET 4 BIGLIETTI 70 MIN. PISA CARNET 10 BIGLIETTI 70 MIN. PISA ABBONAMENTO MENSILE IMPERSONALE PARK SCAMBIATORI-LUNGARNI ABBONAMENTO ANNUALE IMPERSONALE PARK SCAMBIATORI-LUNGARNI ABBONAMENTO MENSILE IMPERSONALE PISA ABBONAMENTO ANNUALE IMPERSONALE PISA ABBONAMENTO ANNUALE DIPENDENTI COMUNALI URB. PISA (1 LINEA) – valido ancora fino al 31/12/17 ABBONAMENTO ANNUALE DIPENDENTI UNIVERSITA' URB. PISA (1 LINEA) - valido ancora fino al 31/12/17 Il biglietto GIORNALIERO PARK SCAMBIATORI-LUNGARNI sarà confermato, con tariffa a 1,50 €, e venduto solo alle emettitrici automatiche dislocate sul territorio. Il Biglietto urbano di Pisa 70’ in versione cartacea passerà ad € 1,40. Si tratta di una scelta atta a disincentivare l’utilizzo dello strumento cartaceo: l’operazione di digitalizzazione dei titoli ha come indubbio vantaggio anche quello di risparmio nell’utilizzo della carta e degli inchiostri. Il biglietto da 70’ rimarrà anche nella sua forma standard come ultima chance per i più restii al cambiamento. Tutti i titoli di viaggio urbani Pisa, ad eccezione del biglietto urbano 70’, non saranno più vendibili su supporto cartaceo né alle biglietterie né alle rivendite ma saranno acquistabili solo su i nuovi supporti elettronici (Carta Mobile e Multipla)

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 nov 2017

Mobilità sostenibile nel mondo: Hong Kong al primo posto. Milano al 18° posto

di mobilita

La mobilità é un elemento chiave del buon funzionamento di una città. Il dossier “Sustainable Cities Mobility Index” analizza la performance globale dei sistemi di mobilità di 100 città del mondo. Tramite la selezione di 23 criteri di valutazione, sono state selezionate 100 città ed il report permette di dare una classifica indicativa di ognuna nonché la durabilità delle loro infrastrutture. L’obiettivo é quello di mettere in evidenza quali sono le soluzioni per le città per progredire nella mobilità urbana sostenibile. L’Index è stato compilato per Arcadis dal Centre for Economic and Business Research (Cebr) ed esplora la mobilità attraverso la valutazione di tre sotto-indici della sostenibilità - sociale (People), ambientale (Planet) ed economico (Profit) - ciascuno dei quali costruito su diversi indicatori. Spinta da una metropolitana innovativa e ben collegata e dalla elevata quota di viaggi effettuati con i mezzi pubblici, Hong Kong raggiunge molti degli obiettivi di un efficace sistema di trasporto urbano, consentendo una mobilità globale, creando opportunità economiche e arricchendo la vita di cittadini, imprese e turisti. Zurigo, Parigi e Praga sono le città europee con la miglior posizione nella classifica mondiale – rispettivamente seconda, terza e quarta - con punteggi elevati nei sotto-indici Planet e Profit, grazie a infrastrutture consolidate, metropolitane efficienti e impegno nella green technology Anche le città asiatiche si posizionano in alto, occupando tre dei primi dieci posti. Realtà sviluppate quali Seul e Singapore vengono premiate da moderni sistemi di metropolitana, grandi aeroporti e basso utilizzo di veicoli privati. Altre città asiatiche sono state penalizzate dai livelli di inquinamento urbano e di emissioni. Le prime dieci città del sotto-indice Planet sono tutte europee, con le città tedesche ai primi tre posti. Le città più sviluppate d’Europa hanno contribuito a far progredire il programma di riduzione delle emissioni con eccellenti infrastrutture per biciclette, l’impegno nella green technology e l’utilizzo di veicoli elettrici. Le città europee dominano anche il sotto-indice Profit, coprendo sette dei primi dieci posti. Molte di esse hanno investito tanto in infrastrutture di mobilità, privilegiando il trasporto pubblico e aiutando a ridurre i tempi di spostamento dei pendolari. Londra si trova nelle ultime tre posizioni sia per i tempi di spostamento dei pendolari che per congestione e ritardi. Parigi ha uno dei sistemi di trasporto più utilizzati a livello mondiale mentre Amsterdam e Stoccolma primeggiano per quanto riguarda il “pendolarismo attivo” (quota di pendolari che si recano a lavoro in bici o a piedi). Milano e Roma – Le due città italiane si posizionano rispettivamente al 18° e al 40° posto della classifica globale dell’Index e al 13° e 25° tra le 32 città europee. Nel sotto-indice People, Milano occupa il 28° posto (14° tra le città europee), mentre Roma è solo al 53° (25° in Europa). Milano, con Dublino, Edimburgo, Seul e Tampa, è prima per “rider connectivity”, potendo garantire ai viaggiatori connessioni Wi-Fi e 2g/3g/4g nei tunnel e nelle stazioni della metro e sugli autobus, per una fruibilità costante dei dispositivi mobile. Il capoluogo lombardo si posiziona bene anche per “quota di viaggi totali effettuati con mezzi pubblici” (21° posto a livello globale e sesto in Europa), contesto in cui Roma si trova solo al 61° posto (24° in Europa). Entrambe le città, inoltre, si collocano nella seconda metà della classifica per “pendolarismo attivo”, ossia la quota di pendolari che si recano a lavoro in bici o a piedi: Milano, insieme ad altre tre città, è alla posizione 54 (23 in Europa) e Roma alla 60 (27 in Europa). Molto simile è la situazione delle due città nella classifica globale del sotto-indice Planet, con Milano al 14° posto (13° in Europa) e Roma al 16° (14° in Europa). Non sono positivi i valori di entrambe per i livelli di inquinamento atmosferico, che vede nei trasporti una delle fonti principali: Roma, alla pari con Parigi, è al 55° posto (26° in Europa), più giù ancora Milano (64° a livello globale e 30° in Europa). D’altronde, Roma fa male in termini di congestione e ritardi dei trasporti, che aumentano i tempi di viaggio e portano a maggiori emissioni e inquinamento (76° posto, insieme a Londra e Taipei); meglio Milano, che tuttavia non brilla con il suo 46° posto (in condivisione con altre 5 città). Di contro, le due città si distinguono per gli sforzi nella riduzione delle emissioni dei trasporti, testimoniati dall’esistenza di cosiddette Low Emission Zone (LEZ) e dagli standard di emissione dei veicoli: Roma è addirittura seconda a livello globale e prima in Europa (in entrambi i casi a pari merito con altre 9 città, tutte europee), mentre Milano si colloca al 12° posto globale (11° in Europa). Nel sotto-indice Profit, infine, molto meglio Milano di Roma: il capoluogo lombardo si piazza al 30° posto (15° in Europa) mentre la Capitale al 71° (28° in Europa). Milano presenta una maggiore convenienza della spesa per il trasporto pubblico (intesa come percentuale sul reddito), dove si posiziona al 30° posto (quinta in Europa) a pari merito con altre due città, mentre Roma è al 36° posto (sesta in Europa) insieme ad altre tre città. Meglio Milano anche nel livello di utilizzo del sistema di trasporto pubblico, misurato dal numero medio di viaggi pro-capite, che la vede al 13° posto nel mondo (insieme a Manila) e al 9° in Europa; Roma, alla pari di Madrid, si ferma alla posizione 44 (22 in Europa). Le posizioni delle due città, tuttavia, si allineano verso la parte bassa della classifica nell’indicatore relativo alla quota di budget comunale speso nei trasporti, da cui si evince il livello di impegno delle amministrazioni cittadine nella mobilità sostenibile: i valori esaminati le collocano a pari merito all’86° posto (29° in Europa).    

Leggi tutto    Commenti 0