Articolo
26 set 2020

AEROPORTO COMISO | Albastar annuncia una nuova rotta operativa con l’Aeroporto di Cuneo

di mobilita

Albastar annuncia una nuova rotta operativa da dicembre 2020 a marzo 2021, che collegherà Comiso con l’Aeroporto di Cuneo.  Il collegamento, unico diretto verso il Piemonte, sarà bisettimanale, ogni giovedì (Cuneo-Comiso alle 11.25, Comiso-Cuneo alle 14) e domenica (Cuneo-Comiso alle 10.25, Comiso-Cuneo alle 13). I voli sono già prenotabili.  Membro IATA con certificazione IOSA, Albastar è una compagnia aerea privata spagnola in possesso dei più elevati standard operativi e di sicurezza. Con stabile organizzazione in Italia dal 2014, il vettore è stato fondato nel 2009 da imprenditori italiani e nel corso degli anni è diventato un punto di riferimento per tour operator, broker, associazioni sportive e clientela individuale, offrendo al mercato un modello di business sempre più flessibile che prevede collegamenti di linea, on-demand e per traffico religioso. Albastar opera con una flotta di cinque B737-800NG configurati a 189 posti in classe e un B737-400 configurato a 170 posti in classe unica, che rispettano i più severi e stringenti standard di sicurezza richiesti da EASA. Giancarlo Celani, Chief Commercial Officer & Deputy C.E.O commenta: “Accogliamo con grande entusiasmo e ottimismo l’opportunità  di operare una nuova rotta, che potenzia la presenza di Albastar in Sicilia. Ringraziamo il management degli aeroporti di Comiso e Cuneo per aver scelto Albastar e siamo certi che il prodotto offerto troverà il pieno consenso della clientela, con l’obiettivo di consolidare le rotte nella stagione estiva”. “Da anni lavoravamo alla possibilità di questo collegamento verso la Sicilia orientale e siamo entusiasti di veder partire questa rotta strategica innanzitutto sotto il profilo turistico”, commenta il direttore generale dell’aeroporto di Cuneo Anna Milanese: “Ringraziamo Albastar e tutto il management dell’aeroporto di Comiso per aver lavorato così bene insieme a questo obiettivo”.  “In un momento di generale e intensa riprogrammazione della stagione autunnale e invernale, siamo soddisfatti dell’accordo concluso con Albastar”, commentano il presidente e l’amministratore delegato della Società di Gestione dell’Aeroporto di Comiso Giuseppe Mistretta e Rosario Dibennardo: “E lo siamo per molteplici ragioni. Innanzitutto perché continuiamo a registrare un rinnovato interesse dei vettori europei nei confronti dell’aeroporto di Comiso, nonostante la ben nota e gravissima crisi che l’intero settore aeroportuale sta attraversando e nella quale stiamo facendo il massimo sforzo per individuare nuove strategie di rilancio per il futuro. Poi perché quella verso Cuneo è una rotta strategica, che potrà collegare il sud est siciliano a tutto il Piemonte, alla Liguria e agevolmente anche alla Costa Azzurra, con uno scambio potenziale di flussi legati al business e al mercato turistico, che ci auguriamo sia sostenuto dall’interesse del territorio”. 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 apr 2020

Rinviate, per l’emergenza coronavirus, le due gare per le tratte sociali negli aeroporti di Trapani e Comiso

di mobilita

Rinviate, per l'emergenza coronavirus, le due gare per le tariffe calmierate negli aeroporti di Trapani e Comiso in scadenza rispettivamente il 13 aprile e il 12 maggio. La richiesta è arrivata al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e all'Enac dall'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone e dal dirigente generale Fulvio Bellomo: “A seguito dell'emergenza Covid venutasi a creare e della conseguente limitazione degli spostamenti e dei collegamenti aerei si ritiene, sentite le amministrazioni interessate, di dover proporre un congruo slittamento dei termini per la presentazione delle offerte relative alle procedure concorsuali”. Le tariffe calmierate per l'aeroporto di Trapani riguardano la tratta Trapani-Trieste 45 euro, Trapani-Brindisi 35 euro, Trapani-Parla 45 euro, Trapani-Ancona 35 euro, Trapani-Perugia 35 euro, Trapani-Napoli 35 euro. Le tariffe calmierate per l'aeroporto di Comiso riguardano i voli a/r per Fiumicino – due giornalieri – con tariffa massima di 38 euro per tratta, escluso IVA e tasse aeroportuali, e i voli a/r sui tre scali milanesi (Linate, Malpensa e Orio al Serio) che avranno frequenza giornaliera e avranno tariffa massima di 50 euro per tratta, escluso IVA e tasse aeroportuali.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 feb 2020

AEROPORTO COMISO | Presentate tutte le rotte per l’estate 2020

di mobilita

EasyJet sbarca a Comiso con due nuovissime rotte per Berlino e per Milano. Questa è una delle tante novità della SUMMER 2020, presentata stamani in conferenza stampa, alla presenza del presidente e dell’amministratore delegato di SOACO, la società che gestisce l’Aeroporto degli Iblei, Silvio Meli e Rosario Dibennardo, del sindaco di Comiso, Maria Rita Schembari e di quello di Ragusa, Giuseppe Cassi. L’offerta di easyJet si aggiunge a quella degli altri vettori che hanno deciso di scommettere o tornare a scommettere sull’Aeroporto di Comiso e sul traffico che l’area ragusana genera naturalmente nella stagione estiva. Tra questi Blue Air, con il nuovissimo Comiso – Torino, operato due volte la settimana e presentato all’inizio del mese di febbraio, ma anche Ryanair, che ha potenziato i collegamenti con Pisa, e ripristinato i collegamenti con Roma e Londra, oltre alle realtà che operano con voli charter, come Transavia o la Bruxelles Airlines. "Siamo davvero entusiasti di poter annunciare annunciare nuove rotte e nuovi vettori – commenta Silvio Meli. È il risultato di un impegno costante che non si ferma nemmeno di fronte alle oggettive difficoltà del momento. Tra l’altro, non sono stati inseriti i voli legati alla continuità territoriale, in attesa di conoscere quali compagnie parteciperanno al bando internazionale”.  Soddisfatto l’amministratore delegato. “L'arrivo di easyJet all'Aeroporto di Comiso rappresenta un importante traguardo, raggiunto grazie al lavoro messo in campo dal sistema aeroportuale del SudEst, compatto e sinergico – commenta Rosario Dibennardo. Una nuova compagnia aerea, che si aggiunge a quelle esistenti, è fondamentale per diversificare l'offerta e dare nuove possibilità di crescita al nostro scalo e al nostro territorio. La nuovissima destinazione, Berlino, darà inoltre la possibilità di ampliare le rotte con la Germania, Paese di provenienza di tantissimi turisti ma anche di residenza di tanti emigrati. Siamo dunque molto soddisfatti, e siamo certi che la collaborazione con easyJet sia solo all'inizio. Stiamo inoltre operando per aumentare i voli charter".  Compiaciuto il sindaco di Comiso, Maria Rita Schembari. “Una rotta già esercitata presso l’aeroporto di Comiso, l’altra assolutamente nuova, Berlino, che ci connette con uno dei più grandi mercati a livello internazionale, nel cuore dell’Europa più produttiva - sottolinea. Speriamo che possa essere anche un volano per il turismo in entrata in Sicilia, in particolare in questa parte della Sicilia e, in ogni caso, è un’eccellente notizia il fatto che una nuova compagnia aerea solida e molto quotata, operi presso l’aeroporto di Comiso”.  Un grande risultato per il territorio secondo il sindaco Cassi. “La conferenza stampa di oggi ci vede presenti – spiega - in un’ottica di programmazione e di collaborazione con il Comune di Comiso e i vertici di SOACO. L'aumento dei voli e quindi di nuovi turisti è una risposta a una comunità che ha sia fame di mobilità e sia voglia di lasciar scoprire le sue bellezze. Ragusa farà la sua parte facendo squadra con gli albergatori per pacchetti di soggiorno 3x2 attraverso convenzioni che prevedono l’impegno del Comune a mettere a disposizione servizi di transfer da e per l’aeroporto, oltre a visite guidate. Siamo convinti che con la sinergia si ottengano risultati”. L’incontro con la stampa è stata anche preziosa occasione per rinnovare l’appello agli organi competenti per la pubblicazione del bando per la continuità territoriale, tassello imprescindibile per completare il percorso avviato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che ha dato il via libera all’”imposizione degli oneri di servizio pubblico”, ovvero alla continuità territoriale tra lo scalo ibleo e gli aeroporti di Roma e Milano. Le tariffe calmierate, operative a partire dal primo agosto 2020, saranno valide tutto l’anno e riguarderanno i voli a/r per Fiumicino – due giornalieri – con tariffa massima di 38 euro per tratta, escluso IVA e tasse aeroportuali, e i voli a/r sui uno dei tre scali milanesi (Linate, Malpensa e Orio al Serio) che avranno frequenza giornaliera e avranno tariffa massima di 50 euro per tratta, escluso IVA e tasse aeroportuali. Restano libere le tariffe per i non residenti in Sicilia. ECCO LE DESTINAZIONI DELLA SUMMER 2020 TI POTREBBE INTERESSARE: AEROPORTO COMISO | easyjet lancia due voli per Berlino e Milano Malpensa

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 feb 2020

AEROPORTO COMISO | easyjet lancia due voli per Berlino e Milano Malpensa

di mobilita

Oggi alle ore 10:30, all’aeroporto di Comiso sarà presentata la Summer 2020 ed alcune novità che interesseranno a breve lo scalo ibleo. Saranno presenti il presidente e l’amministratore delegato della società di gestione, Silvio Meli e Rosario Dibennardo, oltre al sindaco Maria Rita Schembari. easyjet, per la prima volta a Comiso, presenterà due voli. Dal 25 aprile al 24 ottobre verrà effettuato il volo per Berlino Schoenefeld con due frequenze settimanali, mercoledi e sabato, e dal 23 giugno al 29 agosto il volo per Milano Malpensa con due frequenze settimanali, il martedi e il sabato

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 feb 2020

AEROPORTO COMISO | Via libera dal Ministero per la continuità territoriale

di mobilita

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha dato il via libera all’”imposizione degli oneri di servizio pubblico”, ovvero alla continuità territoriale tra lo scalo ibleo e gli aeroporti di Roma e Milano. Si attende ora la pubblicazione del bando da parte di ENAC. Le tariffe calmierate, operative a partire dal primo agosto 2020, saranno valide tutto l’anno e riguarderanno i voli a/r per Fiumicino – due giornalieri – con tariffa massima di 38 euro per tratta, escluso IVA e tasse aeroportuali, e i voli a/r sui tre scali milanesi (Linate, Malpensa e Orio al Serio) che avranno frequenza giornaliera e avranno tariffa massima di 50 euro per tratta, escluso IVA e tasse aeroportuali. Restano libere le tariffe per i non residenti in Sicilia. Soddisfazione dei vertici di SOACO. “La firma del decreto che aspettavamo con ansia, per cui ringrazio la Direzione generale per gli aeroporti ed il trasporto aereo del Ministero, è la dimostrazione della forza del lavoro di squadra che ha fatto sì che le richieste del territorio divenissero realtà – afferma l’amministratore delegato della società di gestione dell’Aeroporto di Comiso, Rosario Dibennardo. Siamo contenti che siano state rispettate le tempistiche. Si attende ora la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale europea della nota informativa sull’imposizione delle tariffe e sul connesso avviso di gara”. “Quanto accaduto è il risultato dell’ottimo lavoro portato avanti dalla politica regionale e nazionale, da SOACO, i cui vertici hanno fatto in tempo i propri adempimenti e da tutti quelli che si sono spesi per ottenere questo importante risultato – commenta il sindaco di Comiso, Maria Rita Schembari. Data l'esigenza dei siciliani di avere prezzi fissi e certi, e quella dello scalo di Comiso di aumentare la presenza di compagnie aeree in aeroporto, confidiamo nel fatto che ENAC accelererà per la pubblicazione del bando entro i termini previsti”. 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 gen 2020

AEROPORTO COMISO | Firmata la continuità territoriale, dal 1 agosto si volerà da Comiso a Roma e Milano

di mobilita

Si è concluso stamattina a Palermo l’iter per l’attivazione delle rotte legate alla continuità territoriale. “Possiamo ottimisticamente pensare che dal 1 agosto, da Comiso si partirà due volte al giorno per Roma ed una al giorno per Milano, con costi accessibilissimi”. Dichiarazioni del sindaco di Comiso, Maria Rita Schembari. “Si è conclusa a Palermo – commenta con soddisfazione il Sindaco di Comiso – la conferenza di servizio Stato/Regione, per la continuità territoriale. Sono molto contenta per la conclusione di questo iter che, seppur in ritardo, giunge al suo atto finale. Ora – continua ancora il primo cittadino – la parola passa al Ministero dei Trasporti per l’apposizione della firma del decreto da parte del Ministro e la pubblicazione, nei tempi più celeri possibile. Ottimisticamente – conclude il sindaco- possiamo pensare che l’attivazione di questi voli potrà avvenire dal primo di agosto di quest’anno. Comiso, sarà collegato con Roma due volte al giorno, andata e ritorno, un una volta al giorno, sempre andata e ritorno, con uno dei tre scali Milanesi. Ritorna quindi ad incrementarsi il traffico aereo nel nostro aeroporto al quale seguiranno altri step per il rilancio”. La conferenza si è svolta nella sala dell’assessorato alle infrastrutture ed in video conferenza con Roma. Lì sono stati presenti per il MIT, la dottoressa Evangelistella ed il dott. Poletti, per l’Enac l’avv. Marotta. A Palermo invece, oltre al sindaco di Comiso, il capo staff del sindaco, il dott. Fabio Melilli, l’ing. Paolo Dierna, l’AD dott. Rosario Dibennardo ed il Presidente Soaco, Silvio Meli. Grande soddisfazione dei vertici e dei soci di SOACO che, soprattutto nell’ultimo periodo, in piena sintonia, hanno spinto per l’avvio della continuità territoriale sullo scalo di Comiso. “Nonostante si sia verificato qualche ritardo in passato, siamo estremamente soddisfatti di essere riusciti finalmente ad attivare la continuità anche sul Pio La Torre – affermano il presidente e l’amministratore delegato SOACO, Silvio Meli e Rosario Dibennardo. Un passaggio fondamentale per il rilancio dell’aeroporto ibleo, per quella dell’intero territorio ragusano e, in generale, per la realizzazione della rete aeroportuale del SudEst. Il cambio di passo è evidente anche se siamo solo all’inizio: non solo occorre accelerare per la pubblicazione del bando da parte del Ministero, che speriamo avvenga entro il primo marzo come detto oggi in videoconferenza, ma, contestualmente, incentivare l’arrivo di compagnie aeree e potenziare collegamenti e destinazioni. Siamo certi che la Regione, che ringraziamo per quanto fatto relativamente alla continuità territoriale, e gli altri enti coinvolti, collaboreranno per il rilancio del nostro aeroporto e del nostro territorio".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 ott 2019

Aeroporti siciliani, presto a bando 6 nuove rotte sociali per la Sicilia

di mobilita

Oggi in IV Commissione, Territorio Ambiente e Mobilità, la Presidente On. Savarino, ha convocato il Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’aeroporto di Trapani, dott. Ombra, e quello di Lampedusa, dott. Tafuri, per discutere sia del rilancio del Turismo nell'Isola, sia per garantire la continuità territoriale  per tutti i siciliani che vivono e lavorano fuori dalla Sicilia. "Il governo Musumeci sta finalmente attivando tutti questi fondi, - ha affermato la Presidente On. Savarino - a breve andranno a bando 6 nuove rotte sociali per la Sicilia, Trapani e Comiso. Quella di oggi è solo una serie di audizioni programmate sul tema aeroporti, in alcune circostanze siamo stati chiamati a porre rimedio a gravi situazioni, e lo abbiamo fatto con senso di responsabilità, ma non basta coprire buchi, serve lanciare una proposta  politica chiara e netta per mettere ordine a questo settore, senza protagonismi di alcuni scali in danno di altri, e l’unico modo per abbattere i costi ed essere veramente competitivi, è mettere in sinergia e collaborazione tutti".  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 lug 2019

REGIONE SICILIANA | Firmato dm per continuità aeroporti Trapani e Comiso

di mobilita

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, in conformità con l’esito della Conferenza di Servizi, ha firmato il decreto ministeriale per imporre gli oneri di servizio pubblico su alcune rotte da e per gli aeroporti di Trapani e Comiso. Il decreto è necessario per assicurare la continuità territoriale aerea siciliana attraverso servizi aerei che siano adeguati, regolari, continuativi e da svolgersi con voli di linea. Gli oneri di servizio diventeranno obbligatori dal 29 marzo 2020. In particolare saranno soggette a oneri di servizio pubblico le rotte da Comiso a Roma Fiumicino e Milano Linate e viceversa, da Trapani a Trieste, Brindisi, Parma, Ancona, Perugia e Napoli e viceversa. Per ogni singola tratta il vettore dovrà garantire all’utenza frequenze minime, orari e un numero minimo di posti. Il decreto prevede anche le tariffe massime da applicare per tutto l’anno su ciascuna rotta onerata, sia per i residenti in Sicilia che per i non residenti. Per assicurare la continuità territoriale da e per gli aeroporti di Comiso e Trapani si è stimato un fabbisogno finanziario massimo complessivo di 48.373.020,30 euro, di cui 31,057 milioni di euro a carico dello Stato e 17,315 milioni a carico della Regione Siciliana, indispensabile per far fronte agli obblighi di compensazione nell’eventualità si debba procedere all’aggiudicazione del servizio per il triennio tramite gare pubbliche, per mancata presentazione di accettazione da parte di un vettore senza compensazione e senza diritti di esclusiva. Per ogni singola tratta il vettore dovrà garantire all’utenza le frequenze minime, gli orari e il numero minimo di posti secondo le indicazioni dei seguenti schemi: Il testo del decreto è liberamente consultabile a questo link: Decreto Ministeriale Continuità Territoriale Trapani e Comiso 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 mag 2019

REGIONE SICILIANA | Si sta lavorando per aggregare gli aeroporti di Catania, Comiso e Trapani

di mobilita

Gli assessori regionali Mimmo Turano e Marco Falcone, su mandato del presidente Nello Musumeci, hanno chiesto alla Sac di individuare un percorso per valutare la possibilità di una aggregazione tra gli scali di Catania, Comiso e Trapani, qualora non dovesse concretizzarsi l'intesa tra l'Airgest e la Gesap di Palermo per la creazione di una unica società di gestione aeroportuale della Sicilia occidentale. L'obiettivo del governo regionale è favorire la creazione di una società unica per realizzare una concreta sinergia tra gli scali dell'Isola per migliorare i servizi, abbassare i costi e valorizzare i diversi territori in un'ottica di sviluppo economico e turistico. «Definire l'acquisizione di Soaco da parte della Sac e individuare un percorso per aggregare anche Trapani, in alternativa alla trattativa già avviata con Palermo - hanno  affermato  gli assessori regionali Mimmo Turano e Marco Falcone - sono due passaggi fondamentali per realizzare il progetto del presidente Musumeci sulla razionalizzazione del sistema aeroportuale in Sicilia. Già ieri  il commissario dell'Irsap, Giovanni Perino, su nostra richiesta ha rappresentato alla Assemblea dei soci di Sac l'opportunità di avviare trattative per l'acquisizione del controllo di Airgest, pur rimanendo privilegiata e razionale l'idea di un unico soggetto di gestione degli aeroporti della Sicilia occidentale».    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 giu 2018

AEROPORTO COMISO | lunedì si firma convenzione bando per incremento flussi turistici,

di mobilita

Lunedi 4 giugno, alle ore 16, sarà firmata la convenzione con i sindaci dei comuni iblei per l'avvio dell'iter del bando di gara per l'incremento dei flussi turistici nel territorio afferente l'aeroporto di Comiso. Ai quasi 7 milioni di euro già stanziati dalla Regione Sicilia, dal Libero Consorzio Comunale di Ragusa, dalla Camera di Commercio del Sud Est e dal Comune di Ragusa si aggiungeranno ulteriori 1,7 milioni di euro stanziati dalla Regione Sicilia con l'ultima legge finanziaria regionale. Capofila del bando sarà il Comune di Comiso e non la società di gestione dell'aeroporto, come ipotizzato in prima battuta. Pertanto le somme messe a disposizione dagli enti pubblici per l'attuazione del progetto non transiteranno più nelle casse di Soaco, società di gestione dell'aeroporto di Comiso. Il ritardo nella firma della convenzione definitiva con i sindaci dei comuni iblei - e la relativa approvazione del progetto, che darebbe il via libera all'iter per la pubblicazione del bando di gara, pronto da tempo – è stato causato dal temporaneo stop legato all'emissione del nuovo decreto dell'assessore regionale al turismo della Regione Sicilia che assegna ulteriori 1,7 milioni di euro per l'annualità 2020 con l'ultima legge finanziaria regionale. Ricevuta la firma del decreto assessoriale, Soaco, il cui ruolo è solamente quello di coordinare e assistere i comuni iblei nella realizzazione tecnica del progetto, si è immediatamente attivata per proseguire - insieme ai Sindaci dei Comuni Iblei, al Libero Consorzio Comunale di Ragusa e alla Camera di Commercio del Sud-Est - l'iter burocratico per la pubblicazione del bando di gara. Stazione appaltante del bando di gara sarà la Cuc (Centrale Unica di Committenza) Trinakria Sud dei Comuni di Comiso – Mazzarrone – Vittoria – Acate - S, Croce Camerina.

Leggi tutto    Commenti 0