Articolo
15 giu 2018

Il Frecciarossa arriva nel Cilento

di mobilita

L’estate è Trenitalia: con il Frecciarossa sarà possibile raggiungere in tutti i fine settimana estivi le principali mete turistiche del Cilento. L’opportunità viene offerta grazie a un accordo fra Trenitalia e la Regione Campania per promuovere i viaggi in treno verso le più ambite località di vacanza dell’area cilentana. Oltre al Cilento, infatti, la programmazione estiva di Trenitalia guarda anche a Sorrento, Pompei e Caserta, con la sua Reggia, tutte mete di grande fascino e attrazione turistica, oggi servite dai Freccialink. Il programma e i suoi obiettivi sono stati illustrati nella Sala Freccia, alla stazione di Salerno, da Gianpiero Strisciuglio, direttore della Divisione Passeggeri Long Haul Trenitalia, e da Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania. Alla conferenza stampa erano presenti i sindaci dei comuni collegati e, al termine della breve cerimonia, gli invitati hanno viaggiato sul Frecciarossa 9593 per Sapri che collega, fino al 16 settembre,  il Cilento al resto d’Italia nelle giornate di venerdì, sabato e domenica. Questi gli orari dei due Frecciarossa a cui vanno aggiunti due Frecciabianca sulla rotta Roma – Reggio Calabria che questa estate fermeranno anche ad Agropoli. Frecciarossa 9593  Milano Centrale alle 7:20 – come 9591 – il treno arriva a Sapri alle 14:14 con fermate intermedie a Bologna Centrale (a. 8:22 – p. 8:25), Firenze Santa Maria Novella (a. 8:59 – p. 9:08), Roma Tiburtina (a. 10:27 – p. 10:29), Roma Termini (a. 10:40 – p. 10:53), Napoli Centrale (a. 12:00 – p. 12:20), Salerno (a. 12:56 – p. 12:58), Agropoli–Castellabate (a. 13:22), Vallo della Lucania (a. 13:36), Centola–Palinuro-Marina di Camerota (a. 13:54). Frecciarossa 9590 partenza da Sapri alle 14:52 con arrivo a Milano Centrale alle 21:45. Fermate intermedie a Centola–Palinuro –Marina di Camerota (p. 15:08), Vallo della Lucania (p. 15:26), Agropoli–Castellabate (p. 15:42), Salerno (a. 16:11 – p. 16:13), Napoli Centrale (a. 16:50 – p. 17:00), Roma Termini (a. 18:10 – p. 18:20), Roma Tiburtina (a. 18:27 – p. 18:29), Firenze Santa Maria Novella (a. 19:51 – p. 20:00), Bologna Centrale (a. 20.:35 – p. 20:38) – Reggio Emilia AV (a. 20.57 – p. 20.59). Alle fermate stagionali studiate ad hoc per incentivare i flussi turistici si aggiungono le promozioni estive di Trenitalia che prevedono speciali sconti del 30%, con l’offerta “Insieme”, per gruppi fino a 5 persone; sconti dal 30 al 50% per giovani under 30 e senior over 60 anni con l’offerta “Young” e “Senior”; gratuità completa per minori di 15 anni accompagnati grazie a “Bimbi gratis”; un particolare servizio di accompagnamento esteso a tutti, con un’attenzione particolare a clienti anziani o con difficoltà, che potranno quindi muoversi anche da soli,  e la possibilità di portare il proprio cane in vacanza con sé ad agosto viaggiano al prezzo simbolico di 5 euro. Numerosissime le partnership che Trenitalia ha siglato a vantaggio dei propri clienti, che otterranno speciali sconti e agevolazioni per tutta l’estate pernottando in vari hotel e alberghi, o partecipando a festival, rassegne estive, spettacoli musicali e teatrali, oppure visitando musei e centri espositivi. A conferma dello slogan che accompagna l’intera programmazione stagionale della società del Gruppo FS Italiane: l’Estate è Trenitalia.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 giu 2018

REGIONE LIGURIA | Consegnati i primi due treni Jazz

di mobilita

Consegnati oggi i primi due nuovi treni Jazz per i pendolari e i turisti della Liguria. Il tradizionale taglio del nastro e la presentazione dei moderni convogli, al binario 11 della stazione di Genova Piazza Principe, è avvenuto alla presenza del Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, dell’Assessore Regionale ai Trasporti, Giovanni Berrino, del Sindaco di Genova, Marco Bucci, dell’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Trenitalia, Orazio Iacono e del Direttore Divisione Passeggeri Regionale Trenitalia, Maria Giaconia.  A soli cinque mesi dalla firma del contratto di servizio tra Regione e Trenitalia, siglato a gennaio, sono arrivati in Liguria i primi due dei 48 nuovi treni previsti per i pendolari e i turisti. Convogli dotati di un eccezionale livello di comfort, sicurezza, affidabilità e accessibilità in grado di circolare su tutte le linee, dalla costa all’entroterra. Entro l’estate saliranno a cinque i treni Jazz in circolazione in Liguria a cui si aggiungeranno, dal 2020, 28 Rock e 15 Pop. Con i 20 Vivalto già in esercizio i viaggiatori liguri avranno una flotta rinnovata al 100% e, entro i prossimi cinque anni, più giovane di quasi 20 anni. Il primo dei due nuovi treni Jazz presentati entrerà subito in servizio come Regionale 6184 sulla linea Savona-Ventimiglia: partenza prevista alle 15.55, arrivo nella stazione di confine alle 17.47 per poi proseguire con un turno di più collegamenti giornalieri da Genova al ponente ligure. Il secondo treno Jazz entrerà in servizio a partire dalla prossima settimana. I cinque treni della flotta Jazz circoleranno in tutta la Liguria. Caratteristiche principali treno Jazz Lungo 82,2 metri e largo 2,9 metri, il nuovo treno è in grado di viaggiare a una velocità massima di 160 km orari. Progettato secondo nuovi standard di comfort, sicurezza e accessibilità, conta 309 posti a sedere, più due per disabili in carrozzella. L’ingresso alle carrozze “a raso” del marciapiede facilita la salita dei passeggeri, mentre le pedane retrattili permettono un accesso agevole anche alle persone a ridotta capacità motoria. Molti i servizi a bordo: impianto di videosorveglianza live globale, schermi luminosi interni visibili da ogni punto del treno per le informazioni, impianto di sonorizzazione, scritte in braille, prese di corrente a 220 V per l’alimentazione di cellulari e PC portatili.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 giu 2018

Porto Aperto sbarca sull’Isola d’Elba

di mobilita

Porto Aperto sbarca a Portoferraio. Il prossimo 17 giugno, la città elbana aderirà alla proposta del Port Day nazionale fatta da Assoporti, con la quale verrà celebrata in più scali portuali nazionali una giornata in cui si esalta il legame imprescindibile tra il porto e il suo territorio. Lo farà in compagnia dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale che ha così cominciato ad esportare a Piombino e all’Isola d’Elba il suo programma di apertura del porto alla città, che a Livorno ha compiuto quest’anno 11 anni. In occasione dell’arrivo delle navi da crociera Seabourne Encore e Seadream II e dei traghetti provenienti da Piombino, alle 8.30, presso il Molo Alto Fondale, la Filarmonica Elbana “Giuseppe Pietri”, darà il benvenuto ai passeggeri con la rievocazione storica della Petite Armée e della Fanfara Militare Napoleonica. Alle 12.00 la stessa Filarmonica si esibirà in un concerto aperitivo in collaborazione con i The Horn Project e con il Quintetto di Ottoni Gabrieli. La giornata “porte aperte” si concluderà alle 18.00 con un’altra pregevole esibizione della “Giuseppe Pietri”. «Porto Aperto è uno strumento con il quale a Livorno abbiamo sperimentato in questi anni esempi positivi di integrazione tra il porto e la città – ha detto il presidente dell’Adsp dell’Alto Tirreno, Stefano Corsini – ora intendiamo fare qualcosa di simile sia per Piombino che per l’Isola d’Elba. Il Port Day, iniziativa promossa dall’Associazione dei Porti Italiani (Assoporti), è l’occasione che aspettavamo per cominciare a definire un percorso col quale intendiamo promuovere la cultura del mare in tutto il sistema portuale dell’Alto Tirreno». Soddisfatto l’assessore comunale al demanio di Portoferraio, Angelo Del Mastro: «E’ un’iniziativa che viene fatta per la prima volta a Portoferraio ma alla quale noi crediamo. Il traffico crocieristico sta diventando sempre più importante e quindi abbiamo deciso di concerto con l’Autorità di Sistema di accompagnare i nostri ospiti con dei piccoli concerti, accompagnandoli nel nostro meraviglioso centro storico con della buona musica. Anche la partecipata del comune, la Cosimo dé Medici, farà la sua parte, accogliendo i crocieristi in costumi napoleonici. Intanto, buone notizie sul fronte del traffico crocieristico: tra marzo e maggio si sono imbarcati e sbarcati dalle banchine di Portoferraio 9mila passeggeri.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 giu 2018

REGIONE TOSCANA | Presentate a Pistoia le carte ‘Mobile’ e ‘Multipla’ per il TPL

di mobilita

Presentate a Pistoia le innovazioni, previste dal contratto ponte 2018-19 sottoscritto dalla Regione Toscana con la società Scarl One (che raccoglie tutti gli attuali gestori del servizio di tpl), che cambieranno il volte del servizio di trasporto pubblico su gomma di Copit-BluBus. All'iniziativa hanno partecipato l'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli, il presidente di Copit/Blubus Antonio Di Zanni, il sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi e l'assessore alla mobilità Alessandro Capecchi. "Il contratto ponte, in attesa che si perfezioni il contenzioso sorto in gara, ci consente di non scaricare sui cittadini le negatività dell'attesa del nuovo gestore unico, favorendo invece l'anticipazione di positive novità che ci attendiamo con l'aggiudicazione definitiva della gara regionale", ha detto l'assessore Ceccarelli. "Ciò che sta facendo Copit-BluBus è l'esempio di quello che avverrà in grande scala in tutta la Toscana. Oggi abbiamo presentato strumenti innovativi per la realtà pistoiese, come le carte elettroniche 'Mobile' e 'Multipla', così come altri importanti interventi". Saranno infatti installate le prime 8 paline intelligenti, che comunicheranno l'avvicinarsi del bus in tempo reale, e successivamente ne saranno attivate altre 14. Gli autobus saranno dotati di sistema di controllo satellitare AVM, necessario per segnalare il loro movimento su app e siti consultabili anche dall'utenza. Tutti interventi che fanno parte delle politiche regionali di qualificazione del servizio così come richiede una moderna politica per la mobilità sostenibile, che contempla anche azioni per l'integrazione modale, come gli interventi, ricordati da Ceccarelli, per il raddoppio della linea ferrovia Pistoia-Montecatini, gli investimenti per l'acquisto di nuovi nuovi treni e la realizzazione delle piste ciclabili e delle ciclostazioni. "Queste e molte altre novità, a partire dal rinnovo del parco autobus circolante – ha concluso Ceccarelli - aiuteranno a rendere i servizi più accessibili e più fruibili. Anche l'adeguamento del titolo di viaggio dal prossimo luglio, che ci mette in linea con molte città italiane, va in questa direzione: quella di garantire investimenti necessari al miglioramento costante del servizio. Tale adeguamento coincide tuttavia con l'attenzione riservata ai pendolari ed agli abbonati, grazie all'applicazione di soglie Isee particolarmente elevate e alla detrazione del 19℅ prevista dalla legge di stabilità nazionale. Misure che alleggeriscono l'impatto per chi usa con costanza il trasporto pubblico".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 giu 2018

REGIONE TOSCANA | Chiesta un’accelerazione per i progetti della nuova Darsena Europa

di mobilita

Un cronoprogramma con tempistiche certe sui lavori e un'accelerazione delle procedure. Li ha richiesti il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi nell'ambito del consueto incontro della cabina di regia per la Darsena Europa di Livorno che si è tenuta a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, al quale hanno partecipato, tra gli altri, rappresentanti dell'Autorità portuale, del Comune di Livorno, il sindaco del Comune di Piombino Massimo Giuliani, rappresentanti di ASA Spa, il consigliere regionale Francesco Gazzetti e Vanni Bonadio già componente del Comitato portuale di sistema dell'Alto Tirreno. Manifestando una certa preoccupazione a fronte del ritardo di un anno sui tempi annunciati per la presentazione dei progetti della nuova Darsena, Rossi ha chiesto all'Autorità portuale di accelerare le procedure per i sondaggi e di presentare un nuovo report con le scadenze previste che permetta di aggiornare gli orizzonti sul calendario dell'avanzamento opere. Al tempo stesso ha chiesto di fissare due riunioni a strettissimo giro: una con gli ingegneri dell'Autorità portuale e quelli regionali per approfondire i temi sulle progettazioni. Un'altra, con i tecnici di Eni per discutere proposte innovative di progetti riguardanti lo spostamento del cavo che sta ostruendo i canali di accesso al porto. L'obiettivo è quello di poter dragare liberamente il canale così da portare il fondo a 13 metri e permettere a navi di 120 metri di lunghezza di poterlo imboccare, mentre adesso può accogliere al massimo natanti di 60 metri. L'allargamento dell'accesso al porto e l'intubamento del cavo Eni consentiranno di mantenere alta la collocazione del porto di Livorno nel panorama nazionale e internazionale anche in attesa della realizzazione della darsena Europa. Durante la riunione Rossi ha avuto modo di apprezzare l'avvenuto completamento dell'illuminazione notturna del porto di Livorno che permetterà di prolungare l'attività in condizioni di sicurezza. A questo proposito ha proposto un incontro con i lavoratori interessati per ridiscutere sulle opportunità di lavoro che si aprono grazie alla nuova condizione. Inoltre, a fronte dello schema di convenzione appena approvato in giunta tra Regione, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Comune di Pisa, per finanziare con 6 milioni (altri 6,5 a carico di privati) la realizzazione di una conca di navigazione all'intersezione tra il canale dei Navicelli e l'Autostrada A12 che consentirà il passaggio di grandi imbarcazioni tra la darsena Pisana ed il Porto di Livorno, Rossi ha ribadito la grande opportunità che questo intervento significa per l'economia pisana e non solo. L'opera permetterà la messa in mare di scafi di grandi dimensioni e lo sviluppo anche del settore refitting, rendendo competitiva la cantieristica pisana. La Darsena Europa è in estrema sintesi un unico grande canale largo 350 metri sulle cui sponde si affaccerà una nuova diga foranea, cioè un terrapieno situato esternamente al porto. I fondali saranno escavati passando dai 13 metri attuali ai 20 metri. Potranno così attraccare portacontainer con capacità fino a 12.000 e 18.000 teus, vale a dire quelle in grado di attraversare il canale di Panama dopo l'ampliamento del 2009 o quelle che costituiscono la nuova generazione e rappresentano il futuro del trasporto via mare.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 giu 2018

BARI | Da domani attiva la nuova linea 50 di AMTAB

di mobilita

L’AMTAB S.p.A. informa che in ragione dell’esigenza diffusa della collettività all’utilizzo del Trasporto Pubblico Locale e nella volontà di voler fornire un’indicazione chiara e precisa che riduca al minimo la possibilità di dubbi all’Utenza, si è provveduto ad apportare alcune variazioni. Pertanto, a partire da venerdì 15 giugno 2018, sarà attiva la linea 50 che collegherà con un percorso di tipo circolare piazza Moro con il porto (varco dogana – terminal crociere – stazione marittima). Contestualmente, la linea 20/ verrà definitivamente soppressa. Linea 50 – Percorso circolare con unico capolinea in Piazza Moro (lato infopoint) Piazza Moro (capolinea), via Raffaele de Cesare, via Andrea da Bari, via Niccolò Piccinni, piazza Giuseppe Massari, corso Antonio de Tullio, interno porto (varco dogana), interno porto (terminal crociere), interno porto (stazione marittima), corso Antonio de Tullio, piazza Giuseppe Massari, via Quintino Sella, corso Italia, piazza Moro (capolinea).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 giu 2018

GENOVA | Parte la campagna Summer: più voli, più Volabus, nuove promozioni

di mobilita

Estate: tempo di ferie, di viaggi, di genovesi e turisti che arrivano e partono soprattutto in aereo, grazie alle nuove destinazioni inserite nell'offerta del Cristoforo Colombo. AMT e Aeroporto di Genova, in accordo con l'Amministrazione comunale, hanno lavorato insieme a una serie di iniziative con il duplice obiettivo di continuare a promuovere il rilancio dello scalo cittadino e potenziare il servizio di collegamento dal centro al terminal aeroportuale, grazie a un forte incremento delle corse di Volabus. Più voli dall'aeroporto per 35 destinazioni nazionali e internazionali, più corse di Volabus da e per il centro, tariffe promozionali per il collegamento bus organizzato da AMT: sono queste le novità dell'estate 2018. «Dobbiamo sempre più valorizzare l’aeroporto di Genova come punto di partenza e di arrivo, sfruttando la sua potenzialità di essere un vero e proprio City Airport, vicino al centro della città e al porto - commenta così questa nuova collaborazione Stefano Balleari, Vicesindaco e Assessore alla mobilità - Le nuove corse del collegamento bus con l’aeroporto e le tariffe promozionali che presentiamo oggi vanno esattamente in questa direzione: promuovere sempre di più lo scalo genovese, avvicinarlo ancora di più al centro per attrarre nuovi clienti». Lunedì 18 giugno, proprio con l'entrata in vigore dell'orario estivo, partirà la nuova programmazione di Volabus: la frequenza del collegamento per l'aeroporto passerà da 50 a 25/30 minuti, con un incremento di circa il 50% di servizio rispetto all’estate scorsa. Sarà più facile raggiungere lo scalo con il trasporto pubblico nel momento di massimo afflusso. Pronte anche le nuove tariffe "summer Volabus AMT" con sconti e prezzi più vantaggiosi in particolare per famiglie e gruppi: i bambini fino a 8 anni viaggeranno gratis, al via il biglietto per tre persone a 13 euro (anziché 18 euro per tre persone a tariffa piena, con un risparmio di 5 euro), e il carnet da 8 corse a 34 euro ideale per un viaggio di andata e ritorno per una famiglia di 4 persone (anziché 48 euro per otto corse a tariffa piena, con un risparmio di 14 euro). Resta sempre valido lo sconto per chi acquista il biglietto Volabus online, al prezzo di 5 euro anziché 6, andando nel negozio virtuale di AMT in questa pagina. I nuovi titoli di viaggio "summer" saranno acquistabili da venerdì 15 giugno nelle rivendite autorizzate, all’interno dell’Aeroporto, presso le emettitrici automatiche e nei punti vendita AMT. Ricordiamo che ogni titolo di viaggio può essere utilizzato sulla rete AMT per 60 minuti prima o dopo la corsa su Volabus. Dal canto suo Aeroporto di Genova, per rendere visibile a tutti i genovesi il momento di forte crescita dell’offerta di voli e sottolineare la partnership strategica con AMT ha deciso di “adottare” due bus che gireranno per la città con una grafica dedicata. «Un sistema di trasporti integrato è fondamentale per una città che vuole crescere e trasformarsi. Come AMT cerchiamo di essere sempre vicini a chi crede nello sviluppo e chiede mobilità - sottolinea Marco Beltrami, Amministratore unico di AMT - In Aeroporto di Genova abbiamo trovato un partner eccellente, con un solido piano di crescita e che ci ha trasmesso con chiarezza i propri bisogni. Crediamo che l'attuale offerta, servizio e tariffe, possa essere un ulteriore acceleratore per la crescita del nostro aeroporto». «L’accessibilità dell’Aeroporto di Genova è una componente essenziale nel nostro piano di crescita. Grazie alla partnership con AMT e Comune di Genova, il Cristoforo Colombo sarà sempre meglio collegato alla città. – dichiara Paolo Odone, Presidente dell’Aeroporto di Genova – L’incremento della frequenza delle corse del Volabus, le nuove tariffe promozionali e l’estensione dell’orario fino agli ultimi voli della sera consentiranno a migliaia di liguri e di turisti di muoversi tra aeroporto e città in maniera comoda e conveniente e di utilizzare i tanti nuovi voli introdotti quest’anno. Il nostro obiettivo è quello di diventare il vero City Airport della Liguria: una strategia cui contribuisce la preziosa collaborazione di AMT e Comune di Genova, che ringrazio per l’impegno dimostrato». Di seguito riportiamo il nuovo orario estivo di Volabus, in vigore dal 18 giugno al 15 settembre. Da stazione Brignole (piazza Verdi) a Aeroporto arrivi 0500 – 0525 – 0550 – 0615 – 0640 – 0705 – 0735 – 0805 – 0830 – 0900 – 0930 – 0955 – 1025 – 1050 – 1115 – 1145 – 1215 – 1240 – 1310 – 1340 – 1405 – 1430 – 1500 - 1530 – 1600 – 1630 – 1700 – 1725 – 1755 – 1825 –1850 – 1920 – 1950 – 2015 – 2045 – 2115 – 2235 – 2345. Da Aeroporto arrivi a stazione Brignole (piazza Verdi) 0540 – 0605 – 0630 – 0655 – 0720 – 0745 – 0815 – 0845 – 0915 – 0945 – 1010 – 1035 – 1105 – 1135 – 1200 – 1230 – 1300 – 1325 – 1350 - 1420 –1445 – 1515- 1545 – 1615 – 1645 – 1715 – 1745 – 18.10 – 1840 – 19.10 – 19.35 – 2005 – 2035 – 2100 – 2125 – 2200 – 2315 – 0020.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 giu 2018

VENEZIA | Presentato il nuovo servizio di car sharing Hybrid “YUKÕ with Toyota”

di mobilita

Quasi 700 iscritti; 132 noleggi; 4.600 km percorsi per 430 ore di servizio erogate, di cui il 52% con trazione elettrica, e quindi con inquinamento ambientale e acustico pari a zero, risparmiando così in particolare 230 kg di emissione di CO2.   Sono numeri già davvero importanti quelli del nuovo servizio di car sharing Hybrid “YUKÕ with Toyota” che ha preso il via il 1° giugno scorso, presentato ufficialmente questa mattina, con una conferenza stampa svoltasi all'Isola Nova del Tronchetto, dal sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro e dall’amministratore delegato di Toyota Motor Italia, Mauro Caruccio. Presenti, tra gli altri, anche gli assessori alla Mobilità, Renato Boraso, e allo Sviluppo economico del territorio, Simone Venturini.     “Siamo davvero onorati – ha sottolineato Brugnaro - di poter contare su questa collaborazione: Venezia ha scelto Toyota, e Toyota ha scelto Venezia. Abbiamo voluto fortemente la presenza nella nostra città di questa azienda perché è leader mondiale in questo particolare settore. Con essa lavoreremo fianco a fianco non solo per questo innovativo servizio, primo in Italia, ma anche in prospettiva futura, perché vorremmo far fare a Venezia un ulteriore salto tecnologico verso il futuro.”  Il servizio si snoda attualmente su 15 postazioni, sparse su tutto il territorio comunale, con una flotta di 40 mezzi. Gli iscritti possono, attraverso una apposita app, non solo prenotare l'auto, ma anche materialmente aprirla e utilizzarla. Possono anche scegliere, in caso di urgenza, tra 10 vetture tenute sempre appositamente 'libere', quella per loro logisticamente più comoda.     “Il lavoro svolto insieme alla città di Venezia, nel corso degli ultimi anni -  ha osservato Caruccio - è stato di fondamentale importanza per lo sviluppo e la diffusione di una mobilità sempre più sostenibile. Col servizio 'YUKÕ with Toyota' ogni cittadino potrà contribuire in modo attivo al rispetto dell’ambiente grazie alle basse emissioni delle nostre vetture. Infatti la tecnologia Full Hybrid Electric di Toyota è in grado di funzionare in modalità totalmente elettrica (e quindi ad emissioni zero) per il 50% del tempo nei trasferimenti urbani. 'YUKÕ with Toyota' è un servizio disponibile per tutti, anche per le persone con mobilità ridotta che potranno usufruire di un Toyota Proace Verso.”  Ogni utente può registrarsi gratuitamente al servizio sino al 30 settembre: le auto del car sharing possono circolare liberamente nelle zone Ztl e usufruiscono inoltre del parcheggio gratuito anche sulle strisce blu.     “Sono particolarmente lieto - ha aggiunto il sindaco - che il servizio 'YUKÕ with Toyota', sia sbarcato anche al Lido, con una postazione in viale Santa Maria Elisabetta: il nostro progetto è di rendere infatti l'isola sempre più 'verde', abbattendo l'inquinamento, sia quello derivante da emissioni che da rumore. All'Hybrid Car sharing si affiancheranno così presto degli autobus elettrici.” 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 giu 2018

MILANO | Apre una nuova area verde a Trenno

di mobilita

È fruibile la nuova area verde realizzata dalla cooperativa La torrazza nell’ambito del Piano integrato di intervento in corso in via Fratelli Beolchi, quartiere Trenno. Il giardino, di circa 6mila mq, è dotato di un’area giochi di 500 mq e un pergolato attrezzato con tavoli e sedute. Sono inoltre presenti 92 alberi tra frassini, magnolie, peri, melograni, tigli, oltre a molte essenze arbustive tra cui lavanda, forsizia, spirea e bignonia. Il Piano urbanistico, in larga parte già completato dall’operatore, ha riqualificato l’area di via Fratelli Beolchi, con la demolizione dei vecchi insediamenti produttivi dismessi, la bonifica dei terreni, la ricucitura di percorsi viabilistici pedonali, e la realizzazione di tre edifici di edilizia residenziale convenzionata e libera.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 giu 2018

ROMA | Sabato 23 giugno riparte la Notte Bianca dello Sport

di mobilita

Si svolgerà sabato 23 giugno la Notte Bianca dello Sport, edizione 2018. Un appuntamento assolutamente da non perdere per tutti gli appassionati di sport ma non solo: il programma è infatti ricchissimo di eventi di ogni genere, per una serata all’insegna della pratica sportiva ma anche del gioco, del divertimento e dell’intrattenimento. La manifestazione, giunta alla seconda edizione, negli intenti di Roma Capitale che la promuove punta a dare nuovo impulso allo sport e a diffonderlo. Sport inteso non semplicemente in termini agonistici ma anche come attività sociale, relazionale e culturale che possa divenire occasione di crescita per i cittadini. L’Amministrazione intende, inoltre, valorizzare così il patrimonio di impianti sportivi gestiti tramite affidamento in concessione, e, per il perseguimento di quest’obiettivo, promuove manifestazioni ed eventi che si fondano sull’attività fisica vista come un’opportunità di miglioramento della qualità della vita della persona e, di conseguenza, della collettività. Ecco dunque la Notte Bianca dello Sport: una serata in cui i vari impianti che hanno deciso di aderire restano aperti al pubblico e mettono a disposizione, a titolo totalmente gratuito, gli spazi organizzando tornei, attività sportive e ludiche (con discipline note e meno note), intrattenimento per bambini. Offrendo così alla cittadinanza una serata di divertimento e sport; ma anche l’occasione per conoscere le tante attività svolte dalle strutture, con la possibilità di accedere ad abbonamenti con offerte speciali. In occasione della prima edizione, svoltasi il 9 settembre 2017, si è registrato un notevole apprezzamento, sia da parte dei gestori che hanno organizzato la serata, sia della cittadinanza che ha visto trasformarsi gli impianti in luoghi di festa con numerosissimi partecipanti. D’obbligo dunque replicare l’esperienza, migliorando e integrando la manifestazione con un programma ancor più ampio (visionabile per intero sul sito www.nottebiancadellosport.it ). Dall’atletica al nuoto passando per il tennis, l’hockey, il calcio e tanto altro: gli impianti di Roma Capitale sono pronti a offrire per una notte lo sport per tutti. Inteso non solo come divertimento ma anche come mezzo per diffondere principi fondamentali: inclusione sociale, uguaglianza, rispetto dell’avversario, competizione nel rispetto delle regole e dell’arbitro, lealtà, accettazione delle sconfitte.

Leggi tutto    Commenti 0