Articolo
26 nov 2020

Il CIPE ha approvato il progetto preliminare della linea ferroviaria AV/AC Verona-Padova

di Fabio Nicolosi

Il CIPE completa la definizione della governance del sistema di garanzie dello Stato (SACE) per le imprese italiane che investiranno nell’economia green e per quelle che operano all’estero. Approvato il progetto preliminare dell’attraversamento ferroviario AV/AC di Vicenza e il riparto per l’anno 2018 a favore dei Comuni e delle Province che ospitano centrali nucleari e impianti del ciclo del combustibile nucleare. Approvate altresì misure in materia di monitoraggio degli investimenti pubblici e legalità, infrastrutture, e di ricostruzione post terremoto in Abruzzo. Stanziati 2 milioni di euro per la formazione dei medici di medicina generale per l’anno 2020. Il Comitato interministeriale per la programmazione economica (CIPE) nella seduta del 26 novembre 2020, presieduta dal Ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli e con la presenza del Segretario del CIPE, Sottosegretario alla PCM Riccardo Fraccaro, ha approvato una serie di provvedimenti in materie strategiche. Ecco i principali provvedimenti approvati: E’ stato approvato Piano annuale di attività della SACE S.p.A. che definisce l'ammontare progettato di operazioni da assicurare, suddivise per aree geografiche e macro-settori, evidenziando l'importo delle operazioni da sottoporre all'autorizzazione preventiva del Ministro dell'economia e delle finanze nonché il limite cumulato di assunzione degli impegni (Statutory Cover Limit Cumulato) da parte di SACE S.p.A. e del Ministero dell'economia e delle finanze, per conto dello Stato. Il CIPE ha altresì approvato la nuova Convenzione decennale che disciplina i rapporti e le attività tra Ministero dell’economia e delle finanze e SACE S.p.A. Con queste due delibere si definisce il perimetro delle attività SACE, avviato nel mese di settembre con le delibere CIPE 55 e 56 e con le quali il Governo ha dato prova di rapidità ed efficacia nella definizione delle politiche strategiche che riguardano il rilancio della crescita e la realizzazione degli obiettivi di transizione verso un’economia inclusiva e sostenibile. In materia di infrastrutture il CIPE ha approvato il progetto preliminare del 2° Lotto funzionale “Attraversamento di Vicenza”, della linea ferroviaria AV/AC Verona-Padova e la variazione del soggetto aggiudicatore del “Progetto integrato della mobilità bolognese per il completamento del servizio ferroviario metropolitano e per la filoviarizzazione delle linee portanti del trasporto pubblico urbano” (P.I.M.BO.), attualmente individuato in Trasporto Passeggeri Emilia Romagna S.p.A. (TPER). Il nuovo soggetto aggiudicatore, beneficiario dei finanziamenti è individuato nel Comune di Bologna Il CIPE ha altresì approvato le Linee guida per attuazione dell’articolo 11 della legge 16 gennaio 2003, n. 3, in tema di Codice unico di progetto (CUP). Si tratta del primo importante passo verso la riforma dei sistemi di monitoraggio degli investimenti pubblici a cui è richiesto il compito di fornire dati attendibili, completi e tempestivi per consentire al Governo di prendere decisioni fondamentali per il rilancio dell’economia nel nostro Paese. Il Comitato ha approvato i nuovi schemi di protocolli di legalità e le correlate linee guida per rendere rapidamente cantierabili le opere e mantenere al contempo la vigilanza nei confronti delle possibili infiltrazioni criminali all’interno degli appalti pubblici. Il Comitato ha approvato con due distinte delibere il riparto, per gli anni 2018 e 2019 dei contributi previsti a favore degli enti locali sul cui territorio sono presenti centrali nucleari e impianti del ciclo del combustibile nucleare (articolo 4, comma 1 bis, del decreto-legge 14 novembre 2003, n. 314, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 dicembre 2003, n. 368, e successive modificazioni). L’importo per ogni annualità è di oltre 14,6 milioni di euro. Inoltre il CIPE ha approvato per la ricostruzione dell’area interessata dal Sisma in Abruzzo del 2009 l’assegnazione di 6,5 milioni di euro, nell’ambito del Programma unitario Restart, per agevolazioni a fondo perduto a favore delle imprese danneggiate dal COVID-19 e circa 22 milioni di euro, per la prosecuzione della ricostruzione di alcuni edifici scolastici, che rappresenta un altro passo importante nel percorso di ricostruzione del patrimonio pubblico. Approvato anche il riparto della quota vincolata, nei confronti delle Regioni, relativa alle somme destinate alla formazione dei medici di medicina generale per complessivi 2 milioni di euro e con riferimento all’annualità 2020. Infine il Comitato ha udito varie informative in materia di infrastrutture, Aree interne del paese, ricostruzione post sisma in Abruzzo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mag 2020

VERONA | Il CIPE ha approvato il progetto preliminare del Nodo di Verona Est

di mobilita

Il CIPE ha approvato, nell’ambito della Linea ferroviaria Alta Velocità – Alta Capacità Milano-Venezia, il progetto preliminare del Nodo di Verona Est, con un investimento di 380 milioni di euro per un importante snodo ferroviario per l’Italia e par la sua connessione con l’Europa. Si conclude così la fase di progettazione preliminare dell’intervento complessivo di sistemazione del Nodo AV/AC di Verona lungo la tratta Torino-Milano-Venezia, iniziata con lo sviluppo progettuale dell’ingresso Ovest, il cui preliminare è stato approvato alla fine dello scorso anno. “Aggiungiamo un altro importante tassello al pieno e funzionale completamento della Torino-Milano-Venezia – sottolinea l’assessore ai trasporti e infrastrutture della Regione del Veneto, Elisa De Berti -, opera ferroviaria strategica di fondamentale importanza per risolvere i problemi di mobilità del territorio, in quanto in grado di assicurare una significativa riduzione dei tempi di percorrenza, l’alleggerimento della rete ordinaria e l’incremento della qualità e dell’affidabilità del servizio offerto”. TI POTREBBE INTERESSARE: TAV Milano – Venezia | Al via il secondo lotto della tratta Brescia – Verona TAV Milano – Venezia | Aggiornamento di Febbraio della tratta Brescia Est – Verona

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 ott 2019

MILANO | Presentato il progetto preliminare per piazza Santorre di Santarosa

di mobilita

Ieri l'assessore  all'Urbanistica Pierfrancesco Maran ha presentato al Municipio 8 il progetto preliminare di riqualificazione di piazza Santorre di Santarosa. Viene drasticamente ridotto lo spazio asfaltato, inerbendo i binari del tram, ampliando gli spazi pedonali, rendendo raggiungibile il monumento ai caduti al centro della piazza. con 700 metri quadri in più di verde, 1100 metri in più di spazi pedonali, 22 sedute e 20 alberi in più rispetto alla situazione attuale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 apr 2019

ROMA | Arriva il progetto preliminare per la riqualificazione dell’area di Centocelle

di mobilita

Arriva il progetto preliminare per la riqualificazione dell'area di Centocelle e in particolare di via dei Castani che prevede, da un lato il marciapiede che verrà allargato il marciapiede e dall'altro si manterrà una circolazione stradale in sede più ristretta. "E' un percorso difficile, un cambiamento Copernicano - ha affermato il presidente della commissione Mobilità Enrico Stefàno - Oggi infatti siamo abituati ad usare l'auto (magari lasciandola a caso) anche per "andare ad acquistare le sigarette", siamo colti dal panico quando dobbiamo fare più di 100 mt a piedi per rientrare nelle nostre abitazioni, diamo per scontato insomma che la strada debba essere in larghissima parte occupata (in maniera legale o meno) dalle automobili private. Pensiamo che il "postoautosottocasa" sia una diritto tutelato dalla Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo. Per lo stesso motivo infatti c'è chi mi scrive scandalizzato dalla via Tuscolana dove le pedane per i bus che abbiamo appena realizzato nel progetto della ciclabile "costringono" le auto a dover attendere che gli utenti del TPL salgano e scendano dal mezzo (ma costoro non hanno lo stesso diritto di utilizzare uno spazio che è di tutti?). Questo progetto è importante anche perchè porta un intervento di riqualificazione non più solo al Colosseo, a Monti o a via del Corso, ma in periferia. Quella periferia che rivendichiamo tanto spesso e per la cui dimenticanza da parte delle Amministrazioni costantemente ci lamentiamo. Va considerato poi che in zona c'è tutto il trasporto pubblico necessario per provare, magari solo una volta a settimana, a rinunciare al mezzo privato: metropolitana, tram, una serie infinita di linee di autobus (oggi poco efficienti anche e soprattutto perchè bloccate dalla sosta selvaggia). Personalmente lo faccio tutti i giorni e sono ancora sopravvissuto. Un ultimo focus sul progetto: come vedete dalle immagini nessuno sarà segregato in casa, chiunque potrà continuare ad accedere, anche con la propria auto, alla propria abitazione, box, garage, negozio. Da un lato sarà mantenuta viabilità e sosta in linea, dall'altro la pedonalizzazione, dove saranno comunque garantiti tramite appositi percorsi protetti gli accessi ai passi carrabili. Comprendo perfettamente che il cambio di abitudini spesso ci spaventa, ma se vogliamo far fare un salto di qualità a questa città è necessario un po' di coraggio da parte di tutti. La politica ce lo sta mettendo".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 nov 2018

REGGIO CALABRIA | Approvato il progetto preliminare di riqualificazione della piscina comunale

di mobilita

Ieri, per la prima volta nella storia, la Giunta nazionale del CONI si è riunitasi a Reggio Calabria ed ha approvato il progetto preliminare di riqualificazione della piscina comunale della città. L'nvestimento è pari a 5 milioni di euro, a valere sul Bando Sport e Periferie, che insieme allo Stadio Granillo, allo Scatolone da poco riqualificato, al Palloncino e alla nuova Palestra Polivalente, consentiranno di creare un nuovo polo di eccellenza per lo sport cittadino e di ridisegnare l’assetto urbanistico del quartiere Stadio-Gebbione.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 mar 2018

REGGIO CALABRIA | Approvato il progetto preliminare per la riqualificazione del Parco Baden Powell

di mobilita

La Giunta comunale di Reggio Calabria, presieduta dal Sindaco Giuseppe Falcomatà ha approvato la progettazione preliminare per la riqualificazione del Parco Baden Powell, polmone verde della città ubicato tra la via Reggio Campi ed il quartiere di Sant’Anna.  Il progetto, del valore complessivo di 800 mila euro, finanziato dal masterplan dei Patti per il Sud, andrà ora in progettazione esecutiva ed entro 60 giorni sarà aperta la procedura di selezione pubblica per l’avvio dei lavori.  L’intervento prevede la riqualificazione complessiva del parco e della viabilità circostante, l’installazione di un sistema di video sorveglianza, percorsi dedicati allo sport, un’area ludica per bambini, un chiosco, un’area agility dog, delle aree espositive adibite alla funzione mercatale ed un accesso diretto al Palazzo della Cultura Pasquino Crupi che sarà un’unica continuità con il parco. Soddisfatto il sindaco Giuseppe Falcomatà che questa mattina, accompagnato dal vicesindaco con delega ai Patti per il Sud Armando Neri, dall’Assessore ai Lavori Pubblici e all’Ambiente Giovanni Muraca, dall’Assessore all’Istruzione Anna Nucera, dal consigliere delegato Parchi e Giardini Paolo Brunetti, ha effettuato un sopralluogo nel parco insieme ai tecnici del settore ambiente del Comune di Reggio Calabria e ai progettisti.  «Ritengo sia un intervento strategico per la riqualificazione di quest’area della città - ha commentato il sindaco a margine del sopralluogo - non sarà un semplice restyling ma un’operazione complessiva di rigenerazione urbana che punta alla creazione di una serie di attività all’interno del parco che sarà dunque un punto di riferimento per le famiglie durante tutto l’anno». «L’approvazione del progetto preliminare da il via alla fase operativa dell’intervento - ha aggiunto il vicesindaco con delega ai Patti per il Sud Armando Neri - una volta completata la progettazione esecutiva, entro 60 giorni, sarà pubblicato il bando di gara per il successivo avvio dei lavori».  

Leggi tutto    Commenti 0