Articolo
20 apr 2021

Air France riprende gradualmente i voli da Bari verso Parigi

di mobilita

Dal 15 aprile Air France ha ripreso gradualmente i voli tra il proprio hub di Parigi CdG e l'aeroporto Karol Wojtyla di Bari e, a partire dal 31 maggio, comincerà a collegare Bari anche con l'aeroporto di Parigi-Orly. "La ripresa dei voli su Parigi è un segnale importante per il nostro territorio anche in vista dell'imminente stagione estiva: c'è voglia di fare , di tornare a muoversi e l'avanzamento della campagna vaccinale in atto ridà sicurezza e fiducia a tutti noi. La conferma dell'operativo di Air France dimostra l'interesse verso la nostra rete aeroportuale che rappresenta, come noto, l'interfaccia di supporto strategico alla complessiva economia regionale con particolare riferimento al comparto turistico. Siamo convinti che stiamo per tornare a volare in assoluta serenità con una forte ripresa degli scambi che, partendo dapprima dal mercato interno, interesserà anche quello europeo e internazionale . Tutti i Paesi sono impegnati ad ogni livello per tutelare la salute di tutti; Aeroporti di Puglia, grazie alla costante collaborazione degli operatori e delle amministrazioni pubbliche coinvolte, ha adottato decisioni e implementato azioni chiare e coerenti con il primario obiettivo della sicurezza sanitaria quale prerequisito fondamentale per la ripresa delle relazioni sociali" dichiara Tiziano Onesti, Presidente di Aeroporti di Puglia. "Tornare a collegare Bari a Parigi è per Air France e per il Gruppo Air France-KLM di rilevante importanza. Quest'estate, oltre ai tradizionali voli per Parigi-Charles de Gaulle, attiveremo anche collegamenti con Parigi-Orly. Le rotte permetteranno non solo ai passeggeri in partenza di raggiungere le destinazioni aperte al traffico internazionale ma, con la stagione estiva alle porte, daranno un importante contributo ad una veloce ripresa del turismo internazionale diretto in Puglia" dichiara Stefan Vanovermeir, DG di Air France-KLM East Mediterranean. Voli da Bari per Parigi Charles de Gaulle: 2 voli settimanali dal 15 al 30 aprile; 3 voli settimanali a maggio e giugno; 10 voli settimanali a luglio e agosto; 3 voli settimanali a settembre e ottobre. Voli da Bari per Parigi Charles Orly: 4 voli settimanali dal 31 maggio al 29 ottobre. La rete europea è studiata in modo tale che il maggior numero possibile di voli si colleghi alla rete intercontinentale del Gruppo Air France-KLM.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 apr 2021

Air France: la Commissione europea approva gli aiuti francesi alla compagnia aerea sino a 4 miliardi

di mobilita

La Commissione europea ha approvato gli aiuti francesi sino a 4 miliardi di euro per la ricapitalizzazione di Air France, la compagnia aerea di bandiera, attraverso la sua holding. La misura è stata approvata nell’ambito del quadro di riferimento temporaneo per gli aiuti di Stato. La vicepresidente esecutiva della Commissione Ue, Margrethe Vestager, responsabile della politica di concorrenza, ha dichiarato: “La Francia contribuirà fino a 4 miliardi di euro per rafforzare la capitale di Air France e aiuterà la compagnia aerea ad affrontare le difficoltà finanziarie. Allo stesso tempo, il sostegno pubblico verrà fornito attraverso dei vincoli, in particolare per garantire che lo Stato francese sia remunerato, e ulteriori misure per limitare le distorsioni della concorrenza. In particolare, Air France si è impegnata a rendere disponibili fasce orarie presso il congestionato aeroporto di Parigi Orly, dove Air France detiene un significativo potere di mercato. Ciò offre ai vettori concorrenti la possibilità di espandere le proprie attività in questo aeroporto, i prezzi equi e una maggiore scelta per i consumatori europei”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 mar 2021

Attivisti di Greenpeace entrano sulle piste dell’aeroporto di Parigi-Charles-de-Gaulle e dipingono un aereo di verde

di mobilita

Azione dimostrativa dei membri di Greenpeace sulle piste dell'aeroporto di Parigi-Charles-de-Gaulle, per denunziare lo stallo del governo francese in merito alle questioni climatiche. “Mentre l'emergenza climatica richiede una riduzione del traffico aereo, Jean-Baptiste Djebbari (ministro dei Trasporti francese) pensa ancora che un  aereo verde sarà sufficiente", ha detto l'ONG su Twitter.   Dotati di rulli di vernice e pompe, due di loro hanno spruzzato di verde la cabina di un Boeing 777 dell'Air France,  e  successivamento hanno issato uno scriscione in cui veniva riportata la scritta: "C'è un pilota da salvare il clima?" "Oppure" La soluzione: meno aerei ". La Gendarmeria è arrivata dieci minuti dopo l'inizio dell'azione di Greenpeace,.   Non si è fatto attendere il post del Ministro francese: La

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 giu 2020

Air France riattiverà da luglio i voli per 12 città italiane

di mobilita

Dopo aver ripreso, nelle scorse settimane, i collegamenti con Roma, Milano, Venezia, Firenze, Bologna, Napoli e Bari, Air France riattiverà, a partire da luglio, anche i voli per Cagliari, Catania, Olbia, Palermo e Torino arrivando a servire ben 12 città italiane. Air France sta gradualmente rafforzando il suo network: entro la fine di giugno porterà la sua operatività al 20% e, fatta salva la revoca delle restrizioni di viaggio nei diversi paesi interessati, la sua operatività globale raggiungerà il 35% nel mese di luglio e il 40% nel mese di agosto. Air France prevede di servire quasi 150 destinazioni durante l’estate 2020, vale a dire l’80% delle sue destinazioni abituali. Il numero di collegamenti aumenterà considerevolmente per i dipartimenti e territori francesi d’oltremare, nonché per la Spagna, la Grecia, l’Italia e il Portogallo. I voli a lungo raggio riprenderanno gradualmente su gran parte del network, sia per il trasporto passeggeri che per quello merci. Il programma di volo estivo vedrà l’utilizzo di 106 dei 224 aeromobili della flotta di Air France. “Stiamo constatando che le persone hanno bisogno di viaggiare di nuovo e, nel corso dell’estate, riprenderemo gradualmente i collegamenti verso 150 destinazioni in Francia, Europa e nel resto del mondo. Dopo questo periodo difficile, siamo lieti di dare il benvenuto ai nostri clienti a bordo, che potranno nuovamente viaggiare e ricongiungersi con i loro cari. Tutto il personale di Air France, sia a terra che a bordo, si impegna a garantire ai nostri passeggeri i più alti livelli sanitari e di sicurezza”, ha dichiarato Anne Rigail, CEO di Air France. Destinazioni da e per Parigi-Charles de Gaulle (mesi di luglio e agosto): Francia: Ajaccio, Bastia, Biarritz, Bordeaux, Brest, Calvi, Clermont Ferrand, Figari, Lione, Marsiglia, Montpellier, Nantes, Nizza, Pau, Perpignan, Rennes, Toulon, Tolosa. Dipartimenti e territori francesi d’oltremare, Caraibi e Oceano Indiano: Antananarivo, Cayenne, Fort de France, L’Avana, Mauritius, Papeete, Pointe à Pitre, Saint-Denis de La Réunion, Santo Domingo, Saint Martin. Europa: Alicante, Amsterdam, Atene, Barcellona, Bari, Belgrado, Bergen, Berlino, Bilbao, Billund, Birmingham, Bologna, Bucarest, Budapest, Cagliari, Catania, Copenaghen, Cork, Dublino, Dubrovnik, Dusseldorf, Edimburgo, Faro, Firenze, Francoforte, Ginevra, Göteborg, Amburgo, Hannover, Creta, Ibiza, Cracovia, Lisbona, Lubiana, Londra, Madrid, Malaga, Manchester, Milano, Monaco, Mykonos, Napoli, Newcastle, Norimberga, Olbia, Oslo, Palermo, Palma di Maiorca, Porto, Praga, Roma, Santorini, Siviglia, Sofia, Spalato, Stoccolma, Stoccarda, Tbilisi, Tel Aviv, Salonicco, Torino, Valencia, Venezia, Vienna, Varsavia, Zagabria, Zurigo. Medio Oriente: Beirut, Dubai, Il Cairo. Africa: Conakry, Cotonou, Djerba, Douala, Nouakchott, Tunisi, Yaoundé (più altre destinazioni soggette all’ottenimento delle autorizzazioni governative richieste). Nord America: Atlanta, Boston, Chicago, Los Angeles, Messico, Montreal, New York, San Francisco, Toronto. Sud America: Panamá, Rio de Janeiro, Santiago, San Paolo. Asia: Bangalore, Bangkok, Bombay (Mumbai), Delhi, Hong Kong, Osaka, Seul, Singapore, Tokyo. Il programma è soggetto a modifiche e rimane soggetto all’ottenimento delle autorizzazioni governative richieste. Sarà attuato tenendo conto delle misure sanitarie in vigore nei diversi paesi o destinazioni servite. In caso di cancellazione del volo le misure commerciali, disponibili sul sito airfrance.it, consentono ai clienti di posticipare il viaggio gratuitamente o di annullarlo, richiedendo un bonus o il rimborso del biglietto. Prima di qualsiasi viaggio, Air France incoraggia i propri clienti a contattare le autorità competenti per accertarsi sulle formalità per l’ingresso e il soggiorno nei paesi di destinazione e di transito, che potrebbero essere state modificate a seguito dell’epidemia di COVID-19. Air France ricorda che è obbligatorio indossare la mascherina chirurgica su tutti i suoi voli e che i controlli di temperatura vengono effettuati durante l’imbarco. Le operazioni quotidiane di pulizia degli aeromobili sono state rafforzate ed è stata messa in atto una procedura specifica per la disinfezione periodica delle cabine mediante irrorazione di un prodotto certificato in grado di neutralizzare i virus.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 mag 2020

Air France ripristina, gradualmente da oggi, i voli da Parigi Charles de Gaulle per 7 città italiane

di mobilita

Air France prevede, da oggi, di riprendere gradualmente i suoi voli di circa il 15% delle capacità normalmente impiegate in questo periodo dell'anno e sarà gestito da 75 aeromobili della flotta Air France, che comprende 224 aeromobili. A partire dal 18 maggio 2020, il programma di volo, aggiornato fino al 30 giugno 2020 prevede, per l'Italia, con partenza da Parigi-Charles de Gaulle, voli per ​​Bari, Bologna, Firenze, Milano, Napoli, Roma e Venezia, Questo programma di volo aggiornato implica la cancellazione delle prenotazioni per i voli che non saranno operati. Le misure commerciali disponibili per la consultazione su airfrance.com e in tutti i punti vendita consentono ai clienti interessati di riprogrammare o annullare il viaggio senza costi aggiuntivi. Prima di viaggiare, Air France incoraggia i suoi clienti a contattare le autorità competenti per informazioni sulle formalità per l'ingresso e la residenza nei rispettivi paesi di destinazione e di transito, poiché è probabile che siano state modificate a seguito dell'epidemia di COVID-19. Air France ricorda che indossare una maschera è obbligatorio su tutti i suoi voli e che i controlli di temperatura sono stati effettuati alla partenza di ogni volo. Per saperne di più sulle misure sanitarie di Air France a terra ea bordo, fai clic qui .

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 apr 2020

Air France-KLM Group e Air France si assicurano un finanziamento di 7 miliardi di euro per superare la crisi

di mobilita

Air France-KLM Group e Air France si assicurano un finanziamento di 7 miliardi di euro per superare la crisi e prepararsi per il futuro Si tratta di un prestito finanziato dallo Stato francese di 4 miliardi di euro concesso da un sindacato di sei banche a Air France-KLM e Air France. Lo stato francese garantisce questo prestito fino al 90% e ha una scadenza di 12 mesi, con due opzioni consecutive di proroga di un anno esercitabili da Air France-KLM e di un prestito diretto dell’azionista di €3 miliardi dallo stato francese ad Air France-KLM con una scadenza di quattro anni, con due opzioni consecutive di proroga di un anno esercitabili da Air France-KLM. Questo meccanismo di aiuto, che rimane soggetto all’approvazione della Commissione europea, consentirà ad Air France-KLM Group di fornire ad Air France i mezzi necessari per adempiere ai propri obblighi, continuando la sua trasformazione al fine di adattarsi in un settore che la crisi globale ha gravemente disturbato. Lo stato olandese ha inoltre dichiarato la sua intenzione di sostenere KLM Group. Sono in corso discussioni per finalizzare gli aspetti e le condizioni di un aiuto aggiuntivo. Il piano di trasformazione, che sarà finalizzato nei prossimi mesi, includerà impegni economici, finanziari e ambientali. Ciò comporterà in particolare una revisione delle attività di Air France volte ad adattarle alla nuova realtà di mercato causata dalla crisi, rafforzando la sua situazione finanziaria. Questa trasformazione conterrà anche un’ambiziosa roadmap ambientale per accelerare la transizione sostenibile del Gruppo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 set 2019

XL Airways chiede aiuto ad Air France per evitare il fallimento

di mobilita

XL Airways ha chiesto aiuto ad Air France per salvarsi. Occorrono 35 milioni di euro per evitare il fallimento. Il 19 settembre la compagnia aerea aveva comunicato di aver interrotto tutte le vendite dei biglietti a causa di “grandi difficoltà finanziarie”. L'amministratore delegato di XL Airways, Laurent Mignan, in un'intervista a Le Journal du Dimancheha ha dichiarato che la sua compagnia aerea potrebbe diventare l'offerta a basso costo di Air France sulle rotte a lungo raggio. ma da parte di Air France non si è avuta nessuna conferma. Ti potrebbe interessare: XL Airways sospende le operazioni di volo per grandi difficoltà finanziarie   .

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 mag 2019

Con i treni ad alta velocità Air France ha perso il 90% della sua quota di mercato sul corto raggio

di mobilita

Al Consiglio centrale sociale ed economico (CSEC) sono state presentate e discusse le linee guida strategiche di Air France, nonché le loro implicazioni in termini di pianificazione della gestione delle competenze e delle mansioni (GPEC): migliorare le prestazioni operative, offrire il massimo livello della qualità del prodotto e del servizio ai clienti, nonché per ripristinare la competitività di Air France, compreso l'adeguamento della sua attività a corto raggio. L'intera azienda e i suoi dipendenti sono impegnati da anni per garantire che l'azienda si adatti alle condizioni del mercato e alla concorrenza estremamente agguerrita nel settore. Aumento della concorrenza dal TGV Negli ultimi cinque anni, la rete domestica di Air France è stata fortemente influenzata dalla concorrenza delle tratte ferroviarie ad alta velocità, che hanno aumentato la loro capacità su tutto il territorio nazionale, ridotto i tempi di viaggio e sviluppato un'offerta molto conveniente a basso costo. Le autorità francesi hanno assicurato che il viaggio in treno si è espanso nel corso degli anni ed è diventato il principale concorrente dell'Air France sulla rete nazionale, con partenza dagli aeroporti di Parigi o dalle regioni francesi, senza essere soggetto a tasse o oneri direttamente destinati al trasporto aereo. Si prevede che il lancio di quattro nuove rotte ad alta velocità nel 2016 e 2017 attirerà 4,7 milioni di passeggeri aggiuntivi entro il 2020  e su rotte in cui treni ad alta velocità collegheranno Parigi alle province in meno di due ore, Air France ha perso il 90% della sua quota di mercato. Il rapido sviluppo di compagnie aeree a basso costo Inoltre, negli ultimi anni le compagnie aeree a basso costo hanno creato basi nei principali aeroporti e hanno guadagnato terreno rapidamente con politiche di prezzo aggressive e spesso con l'aiuto delle autorità pubbliche. A differenza di Air France, dove il 90% del personale ha sede in Francia, la maggior parte di queste compagnie aeree non ha contribuito allo sviluppo dell'occupazione nelle regioni in cui operano, sfruttando la mobilità europea e basando i dipendenti in giurisdizioni con costi di manodopera inferiori. I team di Air France hanno lanciato diverse iniziative Di fronte a questa situazione delicata, riferisce Air France, i team di sono stati fortunatamente in grado di adattarsi a un ambiente sempre più difficile. Air France ha portato avantia molte iniziative commerciali innovative che hanno migliorato l'offerta per soddisfare le aspettative dei clienti in termini di orari di volo, esperienza del cliente e puntualità, e hanno permesso di mantenere una quota di mercato del 65% sul mercato nazionale. Tuttavia, su alcune rotte non è stato possibile evitare il calo delle entrate né ridurre i costi unitari. Di conseguenza, la situazione finanziaria di Air France si è notevolmente deteriorata sulla sua rete nazionale e nel 2018 ha registrato una perdita di € 189 milioni, in netto calo rispetto al 2017 (€ 96 milioni). Dal 2013, le perdite cumulative ammontano a 717 milioni di euro. Nessuna partenza forzata La pianificazione della gestione delle mansioni e delle competenze (GPEC) di Air France per il periodo 2019-2021 rivela importanti requisiti in materia di assunzioni in numerosi settori della società, ma anche un eccesso di personale nelle attività di operazioni a terra a corto raggio. Air France prevede inoltre di ridurre la propria capacità a corto raggio in termini di km-sedile disponibili (ASK) del 15% entro la fine del 2021. I rappresentanti sindacali dei dipendenti sono stati quindi informati di un piano di partenze volontarie pianificato che potrebbe riguardare fino a 465 posti di lavoro sulla rete domestica, realizzati su un periodo di un anno. Questo piano sarà a breve oggetto di una consultazione con le parti interessate. Non ci saranno partenze forzate. Questo progetto include misure di supporto personalizzate per il personale interessato. Le misure saranno dettagliate e negoziate con i gruppi di lavoro durante la consultazione. "Molti nuovi talenti - piloti, assistenti di volo, meccanici e ingegneri - si uniranno a noi nel 2019", ha affermato Anne Rigail, CEO di Air France, "per sostenere la crescita di Air France, ma abbiamo anche la responsabilità di garantire un equilibrio equilibrato di le nostre attività in determinati settori per garantirne la redditività a lungo termine. Questa è l'idea alla base del progetto presentato oggi per il settore a corto raggio. Condurremo il processo di consultazione con i nostri gruppi di lavoro come parte di un dialogo aperto e trasparente, e ci impegniamo a sostenere tutto il personale che desidera passare a una nuova posizione o sviluppare la propria carriera " "La rete domestica francese è strettamente legata alla storia di Air France", ha affermato Benjamin Smith, CEO di Air France-KLM Group. "Garantisce la sua base regionale e collega le regioni francesi al resto del mondo offrendo diverse migliaia di opportunità di connessione giornaliera. In un mercato altamente competitivo, siamo tutti impegnati a difendere un mercato nazionale che è vitale per Air France e anche a livello mondiale per il Gruppo Air France-KLM. "

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 apr 2019

Le novità di Air France per l’inverno 2019/20

di mobilita

Per il suo prossimo orario invernale, Air France sta rafforzando il suo network a lungo raggio e a medio raggio. La compagnia offrirà ai suoi clienti più voli verso Santiago del Cile, Washington, Napoli, Lubiana e Marrakech, e continuerà il suo servizio verso Belgrado inaugurato nell’estate 2019. Il prossimo inverno, la compagnia aggiungerà frequenze alla sua rotta da Parigi-Charles de Gaulle a Santiago del Cile, che aumenta da 7 a 10 voli a settimana. Tre voli settimanali operati con Boeing 787 (operati il mercoledì, il venerdì e la domenica con partenza da Parigi alle 10:10 e da Santiago del Cile alle 22:55) completeranno il servizio giornaliero operato con Boeing 777 (con partenza alle 23:40 da Parigi e da Santiago del Cile alle 16:45). Per la stagione invernale 2019-20, Air France sta aumentando la sua capacità tra Parigi-Charles de Gaulle e Washington, da 7 a 11 voli a settimana. Quattro voli settimanali operati con Airbus A330 (operati il lunedì, giovedì, sabato e domenica con partenza da Parigi alle 16:40 e da Washington alle 21:30) completeranno il servizio giornaliero con Boeing 777 (con partenza da Parigi alle 13:40 e da Washington alle 18:35). Dal 31 marzo 2019, Air France offre ai suoi clienti un volo giornaliero per Belgrado da Parigi-Charles de Gaulle, operato con Airbus A320, in partenza da Parigi alle 11:00 e da Belgrado alle 14:10. Questi servizi giornalieri continueranno per tutta la stagione invernale 2019-2020. Inoltre, con il suo partner Air Serbia, Air France offrirà un totale di 19 voli settimanali tra Parigi e Belgrado (7 voli operati da Air France e 12 voli in code-share operati da Air Serbia). Per il suo prossimo orario invernale, Air France raddoppia la sua offerta di voli tra Parigi-Charles de Gaulle e Napoli e offrirà ai suoi clienti due voli giornalieri. La compagnia raddoppia inoltre il numero di voli tra Parigi-Charles de Gaulle e Lubiana, da 6 a 13 voli settimanali. Infine, Air France sta aumentando la sua offerta tra Parigi-Charles de Gaulle e Marrakech, da 6 a 12 voli settimanali.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 apr 2019

AEROPORTO GENOVA | Air France lancia il nuovo volo per l’Ecuador in connessione

di mobilita

Prenderà il via il 14 maggio il nuovo volo diretto Parigi-Quito di Air France. Grazie al nuovo collegamento sarà possibile volare dall'Aeroporto di Genova alle capitale dell'Ecuador 3 volte alla settimana (martedì, giovedì e sabato) con un comodo scalo all'aeroporto Charles De Gaulle di Parigi. L'itinerario di viaggio prevede la partenza dall'Aeroporto di Genova alle 6:00 del mattino, per arrivare a Parigi alle 7:40. Il tempo di fare colazione, raggiungere il terminal di imbarco e fare un po' di shopping per ripartire da Parigi alle 13:10 e atterrare a Quito alle 18:10,. Il ritorno prevede la partenza dalla capitale dell'Ecuador alle 20:10 e l'arrivo a Parigi alle 14:20 del giorno successivo. Da Parigi si potrà ripartire alle 21:00 per atterrare a Genova alle 22:35.

Leggi tutto    Commenti 0