Articolo
22 feb 2018

MILANO | Valori Pm10 rientrati, da domani stop alle misure

di mobilita

I livelli delle polveri sottili Pm10 sono scesi sotto il limite di 50 microgrammi per metro cubo. Come registrato dalle centraline Arpa nell’area urbana e metropolitana il 19, 20 e 21 febbraio, il Pm10 si è attestato rispettivamente su 24.2 microgrammi, 46.7 microgrammi e, ieri, su 43.6 microgrammi. Vengono quindi revocate, a partire da domani venerdì 23 febbraio, le misure di contenimento delle emissioni come da protocollo aria della Regione Lombardia che erano state avviate lo scorso 20 febbraio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 feb 2018

Enjoy dal 19 marzo esclude alcune aree di copertura di Roma e Milano

di mobilita

Dal 19 Marzo Enjoy, per aumentare la disponibilità delle auto nelle zone dove vengono maggiormente utilizzate, escluderà dalle aree di copertura di Roma e Milano alcune zone in cui i noleggi giornalieri sono risultati molto inferiori alla media delle città. Area copertura Roma: - eliminazione zona Casal Palocco/Axa e zona Eur-Fonte Meravigliosa.Area copertura Milano: - eliminazione comuni di Settimo Milanese, Cesano Boscone e Buccinasco. Enjoy comunica che è possibile recedere dal contratto entro 30 giorni senza oneri e costi aggiuntivi.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 feb 2018

MILANO | Arriva la terza torre di CityLife, ecco come sarà

di mobilita

La Torre Libeskind diventerà dal 2020 la nuova sede milanese di PwC Italy. Ieri è stata presentata alla stampa alla presenza di Daniel Libeskind, Armando Borghi, ad CityLife, Aldo Mazzocco, ad Generali Real Estate e presidente CityLife e Ezio Bassi, ad PwC Italia. “Dopo le torri firmate Zaha Hadid e Arata Isozaki e l’apertura di CityLife Shopping District, la realizzazione della torre Libeskind rappresenta un ulteriore traguardo verso il completamento del progetto CityLife che si va ad aggiungere a quanto fino ad oggi restituito alla città” - ha dichiarato Armando Borghi, Amministratore Delegato di CityLife - che prosegue: “Siamo orgogliosi di poter accogliere PwC, un player internazionale che arricchisce il business district di CityLife a testimonianza della qualità e della attrattività dell’area, fattori che la rendono un unicum per Milano” “Quale miglior tenant di PwC per un edificio così bello e rappresentativo della nuova forza di Milano e della centralità di CityLife nell’attrarre in città le migliori aziende del mercato globale”, ha commentato Aldo Mazzocco, Amministratore Delegato di Generali Real Estate SpA e Presidente di CityLife. “Con l’arrivo di PwC, la ‘comunità business’ di CityLife si completa nel migliore dei modi e si propone come nuovo centro propulsore della vita di Milano”. Dopo il completamento dei tre piani interrati, i cui lavori sono già iniziati nel 2016, la Torre PwC inizierà ad elevarsi nei prossimi mesi. La torre Libeskind, soprannominata il Curvo, fa parte del progetto di CityLife, intervento di riqualificazione della storica Fiera Campionaria di Milano e l’elemento a cui si ispira il concept della Torre è La Cupola Rinascimentale. Essa viene reinterpretata attraverso il movimento concavo che si sviluppa in elevazione e la Corona posta sulla sommità, entrambi componenti distintivi del progetto. Con i suoi 28 piani, distribuiti in 175 metri di altezza, la Torre al piano terra ospita una hall di ingresso di elevata rappresentanza a tripla altezza, direttamente accessibile sia dal livello -1, dove si trovano lo Shopping District e l’uscita della metropolitana M5, sia dal livello superiore della nuova piazza urbana. Nella zona Nord è stato creato un accesso VIP dedicato posto in diretto collegamento con gli ascensori. Al livello inferiore, in continuità con lo spazio pubblico, è presente un’area congressi con tre sale da 50 posti. La zona esterna della lobby è attrezzata con impianti a pavimento affinché possa essere trasformata in area espositiva a servizio del centro congressi o della Torre stessa. La parte sommitale della Torre, definita Corona, è caratterizzata da un volume vetrato le cui linee geometriche completano l’andamento sferico alla base del concept architettonico della Torre. Da un punto di vista funzionale, esso nasconde i volumi delle torri evaporative, gli ingombri degli extracorsa degli ascensori e dei montacarichi e il sistema di accesso e manutenzione della facciata, BMU (Building Maintenance Unit).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 feb 2018

MILANO | Il brand Allianz sul nuovo Palalido che si chiamerà “Allianz Cloud”

di mobilita

Il Gruppo assicurativo e finanziario Allianz si è aggiudicato il bando per l’acquisizione dei naming rights e ulteriori diritti di sponsorizzazione del Palalido. Il contratto, valido per un periodo di 60 mesi a partire dall’inaugurazione dello storico palazzetto, ha un valore di 1 milione e 840 mila euro, ovvero 368 mila euro a stagione. Il nuovo palazzetto assumerà pertanto il nome di “Allianz Cloud”. La nuova struttura che porterà il nome dell’azienda finanziaria e assicurativa è in fase di completamento del suo percorso di ristrutturazione e sarà inaugurata a maggio di quest’anno. Con una capienza massima di 5.347 spettatori, è stata pensata con un approccio moderno e una vocazione polifunzionale: ospiterà un ampio ventaglio di attività anche extra sportive, come concerti, fiere, conferenze, manifestazioni e convention. Al centro, rimarrà salda la vocazione sportiva del Palalido: un impianto estremamente versatile e adatto alla pratica di numerose discipline, tra le quali il basket, la pallavolo, la pallamano, lo sport per persone con disabilità in palestra, il tennis, il tennis da tavolo, il paddle, la ginnastica artistica, ritmica e similari, lo sport da ring e le manifestazioni relative alla danza. La progettazione dell’impianto ha applicato elevati standard di sostenibilità economico-gestionale, con l’obiettivo di minimizzare i costi; il nuovo Palalido avrà, infatti, un migliore isolamento termico rispetto al passato, con conseguenti risparmi dell’energia utilizzata per il condizionamento. Per quanto riguarda l’isolamento acustico, il doppio strato garantirà un incremento dell’assorbimento delle frequenze a diverse altezze, con un miglioramento delle prestazioni della precedente struttura.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 feb 2018

MILANO | Approvato il progetto definitivo metrotranvia quartiere Adriano

di mobilita

È stato approvato dalla Giunta il progetto definitivo per il prolungamento della metrotranvia Anassagora - Quartiere Adriano - Lotto 2 il cui importo stimato è di circa 15.820.000 euro. Il progetto è stato realizzato da MM S.p.A. e prevede che la metrotranvia 7, che oggi arriva a Precotto, prosegua fino a via Adriano all’altezza di via Vipiteno. L’entrata in servizio è fissata per il 2021. Il progetto include tutte le soluzioni necessarie per l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’accesso di persone con disabilità sulle vetture; le fermate saranno dotate di percorsi tattili secondo i codici LOGES. Inoltre con il prolungamento della metrotranvia 7 è previsto anche quello della pista ciclabile oltre che la sistemazione degli incroci di via Tremelloni con via Anassagora, via Ponte Nuovo e la realizzazione di un anello stradale per migliorare la circolazione complessiva. Contemporaneamente verrà effettuata la bonifica del terreni sottostanti ove previsto. Poiché il capolinea del tram sarà vicino all’elettrodotto Terna già dismesso di via Adriano / via Vipiteno, il Comune ha ottenuto dalla società che fosse smantellato entro il 2018. Il progetto è inserito nel più ampio intervento di riqualificazione urbana del Quartiere Adriano finanziato dal Governo con 18 milioni di euro dei quali 7,9 milioni destinati al prolungamento della linea metrotranviaria che costituiscono la metà dei costi, l’altra metà è finanziata dal Comune che si occupa interamente anche delle bonifiche. Il progetto è stato illustrato e condiviso durante tre incontri con il Municipio 2 e i cittadini negli scorsi mesi di luglio e settembre e a gennaio 2018.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
13 feb 2018

MILANO | Al via i lavori per la nuova sede dell’Associazione per il disegno industriale

di mobilita

Sono partiti questa mattina i lavori per la realizzazione della nuova sede dell’Associazione per il disegno industriale (ADI) e della sua Fondazione, che ha in dotazione la storica collezione del Compasso d’oro. L’intervento è eseguito da Immobiliare Porta Volta S.r.l, nell’ambito del Programma integrato di intervento insistente sulle aree tra via Ceresio, via Bramante e via Procaccini. La futura sede ADI viene realizzata recuperando l’edificio in stile liberty denominato “Tram a cavalli”, realizzato nel 1884 come Centrale Elettrica Edison su un’area precedentemente occupata dalla stazione dei tram a cavallo di Porta Volta. Il complesso insiste su una piazza di circa 8mila mq, di cui 5.988 ad uso pubblico, accessibile sia da piazzale Cimitero Monumentale, sia da via Ceresio, sia da via Bramante. Il progetto della piazza, realizzato dall’architetto Alessandro Sassi, risultato vincitore di un concorso ad inviti promosso dall’operatore, prevede che l’area antistante l’edificio liberty abbia la funzione di punto di ristoro, con panchine, aiuole e una grande fontana. Nell’area che si allunga verso piazzale Cimitero Monumentale, invece, sarà realizzato un terrapieno a verde con la posa di alberature, mentre il parcheggio privato su tre livelli interrati avrà accesso da via Ceresio 7/9. Secondo la convenzione firmata con l’Amministrazione, il soggetto attuatore metterà a disposizione gratuitamente parte degli spazi della porzione nord dell’edificio per attività organizzate del Comune, dal Municipio 8 o da enti ed organismi partecipati dal Comune per l’organizzazione di eventi ed incontri aperti al quartiere e manifestazioni per la promozione e la diffusione della cultura del design e della grafica.   L’intervento, che avrà una durata di circa a un anno e mezzo, consentirà di ampliare gli spazi a disposizione della sede dell’ADI, attualmente localizzata in via Bramante 29 in aree insufficienti a contenere le molte attività della fondazione, e in particolare i 2mila pezzi della Collezione Storica del Compasso d’oro collocati in diverse sedi inaccessibili al pubblico e agli studiosi. La nuova sede, anche grazie ai collegamenti garantiti dalla M5 e da numerose linee tranviarie presenti lungo le vie Procaccini, Bramante e Ceresio, consentirà di realizzare al meglio l’attività no profit svolta da più di 50 anni dall’ADI e dalla sua Fondazione. L’iniziativa consentirà inoltre di recuperare un manufatto di grande interesse storico e ambientale, nell’ambito del profondo rinnovamento dell’area di Porta Volta, in un contesto che vede la presenza di importanti luoghi di interesse pubblico, dal completo recupero della ex “Fabbrica del vapore” di via Procaccini, al progetto della Fondazione Feltrinelli in via Pasubio, alla costituzione dell’isola ambientale delle aree gravitanti su via Paolo Sarpi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 feb 2018

MILANO | Accordo per la nuova illuminazione esterna del Duomo

di mobilita

Si avvicina un grande traguardo per il simbolo di Milano nel mondo: il completamento del nuovo impianto d’illuminazione esterna del Duomo. Nei giorni scorsi, infatti, il Consiglio di Amministrazione della Veneranda Fabbrica ha dato il via libera definitivo a un importante accordo stipulato congiuntamente con il Comune di Milano e A2A per la valorizzazione dell’illuminazione esterna della Cattedrale, che permetterà ai turisti e ai cittadini di Milano di ammirare il monumento simbolo della città in tutta la sua bellezza anche nelle ore serali e notturne. I lavori partiranno a breve e prevedono, dopo il completamento della nuova illuminazione interna della Cattedrale inaugurata il 1 maggio 2015 e di quella della Madonnina, della facciata e delle vetrate ultimata in occasione del Natale 2016, il rifacimento di quella perimetrale e della parte alta del Duomo, comprendente le coperture e le guglie. Le attività per la nuova illuminazione esterna dovrebbero terminare entro dicembre 2018, quando il simbolo di Milano risplenderà finalmente in tutto il suo fulgore, interamente rivestito di nuova luce.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 feb 2018

MILANO | A BIT 2018 borghi, isole, mete esotiche e buon cibo

di mobilita

Saranno tre giornate intensissime tra business, formazione, esperienze e scoperte per operatori professionali e viaggiatori a Bit 2018, organizzata da Fiera Milano a fieramilanocity e MiCo da oggi a martedì 13 febbraio prossimi. E il percorso espositivo, quest’anno ottimizzato per una visita ancora più agile ed efficace, come ogni anno rappresenta i trend più attuali e interessanti. A ogni passo nel layout, un trend da scoprire Il momento positivo che sta vivendo l’incoming si conferma con la presenza in forze a Bit 2018 delle Regioni italiane ed è sottolineata da prestigiose new entry e rientri — Lazio, Liguria e Umbria — oltre alla partecipazione di numerosi altri enti territoriali tra i quali grandi città come Genova, Milano o Roma Capitale oltre a consorzi e associazioni di comuni. Nell’outgoing, la continua crescita del fenomeno city break si rispecchia nella partecipazione di destinazioni europee emergenti come la capitale slovena Lubiana, incontro di eleganza asburgica e una vivace movida, indice di un crescente interesse per l’Europa dell’Est rappresentata a Bit 2018 da Croazia, Polonia, Romania, Russia e Slovenia. Tra le mete più leisure, per chi ama le vacanze outdoor combinate con ricche tradizioni questo è l’anno delle isole, come le Azzorre, meta ideale o le Canarie. Tra le italiane spicca Pantelleria, dove si possono vivere esperienze uniche come dormire in un dammuso, tradizionale casetta di pietra lavica, bere un ottimo passito o fare escursioni in una natura selvaggia e incontaminata. L’area mediterranea e del Medio Oriente si conferma nell’insieme ben rappresentata con Algeria, Cipro, Egitto, Giordania, Georgia, Grecia, Iran, Israele, Marocco, Tunisia e Turchia. Per le destinazioni a lungo raggio si segnalano gli Stati Uniti con Visit USA/Brand USA che, dopo il positivo riscontro della edizione 2017, ha deciso di rafforzare la partnership attraverso un progetto di co-marketing che porterà in manifestazione 100 Agenzie di Viaggi ospiti, tra le quali specialisti con il titolo di Master e USA Ambassador. Allo stand incontreranno gli operatori selezionati soci Visit USA come Global Gsa con Hertz, Delta Airlines, Ncl, Norwegian Cruise Line, Reimatours Tour Operator, Tecnitravel Tour Operator, Utat Tour Operator. Continua anche la crescita dei mercati asiatici dove quest’anno si presenta in modo più incisivo il Giappone insieme con altre mete asiatiche emergenti, come Bangladesh e Cambogia, e “classici” dell’area quali India, Malesia, Sri Lanka e Thailandiaoltre alle isole dell’Oceano Indiano come Mauritius, Seychelles e Maldive. Il turismo più consapevole guarda all’Africa con, ad esempio, l’Etiopia, uno dei Paesi del continente con la storia e la cultura più antiche, e al Centro-Sudamerica grazie a mete alternative ai tour classici come lo Stato brasiliano del Cearà, ideale in particolare per le vacanze naturalistiche per gli appassionati di windsurf o kitesurf. Nei vicini Caraibi gli italiani continuano ad amare molto Cuba e Repubblica Dominicana, ma stanno scoprendo anche le isole “minori” tra le quali una meta accessible luxury come le British Virgin Islands. Si segnala quest’anno la presenza di Tour Operator italiani e internazionali che rappresentano un mix completo di classi dimensionali, segmenti di mercato e target, tra i quali: Acampora Travel, Adrastea Viaggi I viaggi dell’Atlantide, Incoming Italia, Nicolaus, OTA Viaggi, Rusconi Viaggi, Vivere Pantelleria. In rappresentanza di una modalità di viaggio in grande crescita, le crociere, sono inoltre presenti come espositori o partner grandi nomi del settore quali MSC o Costa Crociere. Aree specializzate ed eventi unici Oltre che dal mix di proposte italiane ed estere, la formula esperienziale di Bit 2018 è rafforzata dalla presenza di aree tematiche. A Bit of Taste è dedicata al turismo enogastronomico, uno dei più interessanti trend e tra le motivazioni principali che spingono il turista a visitare l’Italia: quest’anno è infatti l’Anno del Cibo Italiano nel Mondo proclamato da MIBACT e MIPAAF. Un’opportunità unica per le regioni italiane, e una selezione di Paesi esteri, di proporsi con una formula più emozionale, capace di catturare nuovi segmenti di viaggiatori con capacità di spesa medio-alta.  L’area sarà animata tra le altre cose da due cucine con coinvolgenti show-cooking e affondi su prodotti e tradizioni. I Love Wedding si focalizza invece sulla promozione del segmento Viaggi Nozze e Destination Wedding per gli operatori sia outgoing sia incoming. A rafforzare la presenza del segmento sarà anche la partecipazione in manifestazione della Associazione Italiana Wedding Planners. Un’area pensata per le esigenze non solo delle coppie sposate o unite civilmente, ma per tutti coloro che vogliono vivere momenti di magia e per gli operatori che vogliono offrire risposte a questi target. Tra le iniziative più accattivanti spicca il photo booth, dove sarà possibile scattarsi un selfie con bellissimi abiti da sposa e da cerimonia Rinnovata anche la formula per l’importante segmento MICE: in un’area delimitata ad accesso controllato, sono presenti postazioni preallestite per i fornitori della meeting industry che potranno incontrare anche buyer specializzati. Presenti, tra i convention bureau, Bari Convention Bureau Grandi Eventi, Convention Bureau Roma e Lazio, Destination Florence e Sicilia Convention Bureau, mentre tra le presenze regionali Puglia Promozione e Consorzio DMO Padova e tra le strutture alberghiere, tra le altre, Best Western, Hotel Ramada Plaza, Ata Hotels, Adi Hotels, Melia International Hotels, Hotale Castel Monastero o PCO come Biomedical Technologies. Nell’area centrale hanno luogo convegni, seminari e workshop organizzati con il supporto del MICE Advisory Board composto da esperti del settore. Formula dell’Advisory Board anche per Be Tech, l’area dedicata al digitale e alla tecnologia che si è avvalsa della partnership con l’Associazione Startup Turismo per selezionare oltre 30 realtà particolarmente innovative. Le proposte spaziano da soluzioni ad hoc per l’incoming, come app per la valorizzazione del territorio, guide digitali o servizi di traduzione innovativi, fino a un’offerta più prettamente hi-tech sugli sviluppi di punta come  guest experience, booking personalizzato o mobile first, mentre la parte convegnistica toccherà i temi del momento dai social alle blockchain. Il turismo religioso tornerà a essere rappresentato in manifestazione grazie ad un’area di operatori specializzati nel segmento legato alla spiritualità, così come si ripropone l’area dedicata al Turismo LGBT, sempre in collaborazione con Sonders&Beach e IGLTA – International Gay & Lesbian Travel Association, che presenterà non solo le destinazioni più friendly, ma anche le proposte più originali come le crociere LGBT, oltre a momenti di riflessione sui risvolti economici e le opportunità di business in questa fascia di mercato. Bit 2018 offrirà inoltre un ricco palinsesto di eventi, convegni e momenti formativi, tra i quali oltre 90 organizzati direttamente da Bit e NoFrills. Infine, dedicherà grande attenzione al tema del lavoro con Bit 4 Job: l’area dedicata alle opportunità di lavoro e crescita per il settore turismo e hospitality, che quest’anno si fa in quattro: Bit4Recruiting per la selezione di personale qualificato; Bit4Training, eventi e seminari di formazione professionale; Bit4Education, con la partecipazione di enti di formazione e specializzazione; Bit4Coaching, i consigli e il supporto degli esperti ai candidati.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 feb 2018

MILANO | Metropolitana M4, modifiche alla circolazione per la stazione Susa

di mobilita

Da lunedì prossimo, 12 febbraio, per consentire l’apertura di un cantiere necessario alla realizzazione delle scale di entrata e uscita della stazione Susa, sarà necessario restringere il tratto di viale Argonne, direzione Linate, in corrispondenza di via dall’Ongaro. Contestualmente, il tratto di via dall’Ongaro compreso tra via Reina e viale Argonne diventerà a senso unico, percorribile da viale Argonne verso piazza Adigrat. Il tratto di via dall’Ongaro compreso tra via Reina e piazza Adigrat resterà invece a doppio senso di circolazione.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 feb 2018

MILANO | Da lunedì ATM potenzia alcune linee di periferia

di mobilita

Prosegue il piano di potenziamento delle linee Atm: parte lunedì 5 febbraio il potenziamento del collegamento con Linate con l’anticipo del servizio, miglioramenti anche su alcune linee di periferia come Barona, Adriano, Vigentino. I cambiamenti riguardano gli autobus 73, 34, 71 e 86. Progressivamente il Comune e l’azienda di trasporti milanese stanno portando avanti una serie di potenziamenti sulle linee di superficie che servono i quartieri di periferia per incrementare i collegamenti e l’efficienza. I miglioramenti attivi da lunedì riguardano anticipi di servizio la mattina, maggiori frequenze durante la settimana, nei festivi o negli orari di ‘morbida’, più regolarità nelle corse anche per facilitare l’interscambio con le metropolitane e migliorare la qualità degli spostamenti in periferia. Nel dettaglio i cambiamenti riguardano la linea 73: anticipo dell’orario delle prime corse per favorire il collegamento con Linate. In precedenza le prime partenze da Duomo erano alle ore 5:33 e 5:58 con arrivo all’aeroporto di Linate alle ore 5:57 e 6:22. Il nuovo servizio prevede partenze alle ore 5:03 - 5:23 -5:43 e 6:00 con arrivo all’aeroporto di Linate alle ore 5:27 - 5:47 - 6:07 - 6:24. La linea 34 migliora il servizio nei giorni festivi e amplia la tratta da Quartiere Fatima a via Quaranta, sull’intero percorso Quartiere Fatima – via Toffetti con interscambio a Brenta M3, come nei giorni feriali, attuando così una richiesta proveniente dai quartieri e dal Municipio. In precedenza nei festivi, l’interscambio era solo con le linee 24 e 95 e non raggiungeva la metropolitana. Potenziamento anche della linea 71, nella fascia di ‘morbida’ diurna tra le ore 9:00 e le 16:30 nei giorni dal lunedì al venerdì, le frequenze passano dagli attuali 14-15 a 12-13 minuti. Questa linea che serve importanti quartieri di periferia tra il Municipio 5 e il Municipio 6, ha un lungo percorso che in alcuni tratti subisce perturbazioni dal traffico privato. Questo è un passo ulteriore di potenziamento, ma la linea sarà oggetto di attento monitoraggio per individuare sempre migliori soluzioni. La linea 86 viene potenziata nella fascia di punta mattutina dal lunedì al venerdì da Gobba M2 verso Ca’ Granda M5, quindi a servizio in particolare della tratta da Quartiere Adriano in direzione Precotto M1, dove è stato riscontrato il maggior riempimento dei bus, e la necessità di potenziamento. I passaggi da Quartiere Adriano nell’ora di punta compresa tra le ore 7:00 e le ore 8:00 passano da 7 corse con frequenza 10-11 minuti a 8 corse con frequenza 8-9 minuti. La linea sarà monitorata per studiarne progressivi miglioramenti. Per ogni dettaglio è possibile consultare il sito web di ATM www.atm.it.

Leggi tutto    Commenti 0