Articolo
16 ott 2017

“Volainbus”: un nuovo bus da Firenze all’aeroporto Vespucci

di mobilita

Un nuovo autobus, in aggiunta ai due già in circolazione, e monitor a bordo per le informazioni in tempo reale sull'operativo voli in partenza dall'aeroporto Vespucci. Sono queste le due importanti novità che da lunedì 16 ottobre aumenteranno gli standard qualitativi dell'offerta del servizio Volainbus, la navetta che collega il Centro di Firenze all'aeroporto Amerigo Vespucci. Il nuovo autobus - top di gamma per i servizi di trasporto da/per aeroporto - riprende le caratteristiche dei due bus già in circolazione ed è riconoscibile dalla livrea con lo skyline dei più famosi monumenti di Firenze, chiaro richiamo alla vocazione turistica del servizio. Ampia la capienza interna (37 posti a sedere + 1 riservato per passeggeri in carrozzella e 43 posti in piedi) con particolare attenzione agli spazi per aumentare accessibilità e comfort di viaggio. Il bus è concepito proprio per la clientela delle navette aeroportuali, con agevole e veloce collocazione delle valigie sulle apposite rastrelliere a vista e a portata di mano dei passeggeri anche durante il viaggio. Altra novità che contribuirà a migliorare ulteriormente l'esperienza di viaggio è rappresentata dall'informazione a bordo. Sui display presenti in tutti i bus in servizio si potranno visualizzare informazioni in tempo reale sull'operativo voli in partenza dall'aeroporto Vespucci, così da agevolare la clientela nella programmazione dei propri spostamenti e, più in generale, nella gestione del proprio tempo.Il servizio Volainbus collega in soli 20 minuti il centro città con l'Aeroporto di Firenze, con oltre 330.000 viaggiatori trasportati nel 2016 ed un trend in crescita del 10% nel 2017. Nell'ultimo triennio il volume di passeggeri trasportati è cresciuto di quasi il 30%. Il collegamento, gestito da Busitalia, è attivo tutti i giorni dell'anno. La prima corsa parte alle 5.00, l'ultima corsa alle 00.30. Il costo del biglietto di sola andata è di 6,00 euro, andata e ritorno 10,00 euro. Il potenziamento del servizio Volainbus conferma ancora una volta la solida sinergia e collaborazione tra Busitalia e Toscana Aeroporti. Per la società di gestione "il tema della mobilità da e per l'aeroporto rappresenta uno dei punti chiave su cui si gioca, oggi più che mai, il livello di soddisfazione del cliente aeroportuale. Toscana Aeroporti sta affrontando con spiccata sensibilità questa tematica e, quindi, non può che accogliere con estrema soddisfazione il deciso miglioramento del servizio Volainbus, che da oggi collegherà ancora più confortevolmente l'aeroporto alla città di Firenze ".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 ott 2017

ALTO ADIGE | Liberi senz’auto, nuova brochure sul sistema tariffario nel trasporto pubblico

di mobilita

Per il secondo anno consecutivo torna "Liberi senz'auto in Alto Adige", brochure che raccoglie in modo sistematico tutte le informazioni sul sistema tariffario del trasporto pubblico locale, sull'utilizzo dei titoli di viaggio e degli abbonamenti nonché su diritti e doveri dei passeggeri. Si trova gratuitamente presso i punti vendita del Trasporto integrato Alto Adige e le stazioni ferroviarie, ed è disponibile anche in versione online. Dalla validità dei singoli biglietti e abbonamenti all'utilizzo delle obliteratrici automatiche, dal calcolo delle tariffe alle tessere riservate a studenti e terza età, dal trasporto animali a quello delle biciclette: tutto ciò che c'è da sapere su bus e treni in Alto Adige si può trovare all'interno di questo piccolo manuale disponibile nelle tre lingue ufficiali della Provincia di Bolzano, ovvero italiano, tedesco e ladino. Secondo l'assessore Florian Mussner si tratta di "un ulteriore passo avanti per ottimizzare l'informazione verso i passeggeri e per rendere il trasporto pubblico più trasparente e vicino all'utenza. In cosiderazione dell'introduzione dell'Alto Adige Pass, avvenuta nel 2012, e delle conseguenti modifiche al sistema tariffario precedente e ai successivi adattamenti ed integrazioni, l'opuscolo costituisce un supporto valido sia per gli utenti abituali che per i neofiti", conclude Mussner. La pubblicazione è frutto della collaborazione fra Agenzia per la mobilità (attiva fino allo scorso settembre), Ripartizione mobilità, Ufficio trasporto persone e Servizio informativo del trasporto integrato Alto Adige. In Alto Adige tutti i servizi di trasporto pubblico sono integrati in un unico sistema tariffario con titoli di viaggio comuni. Appartengono al Sistema di trasporto integrato Alto Adige: i servizi di trasporto di linea con autobus urbani, extraurbani e Citybus i treni regionali sulle tratte in Alto Adige e fino a Trento la funicolare della Mendola da Caldaro al Passo Mendola  il trenino del Renon le funivie Renon - Bolzano, San Genesio-Bolzano, Postal-Verano, Colle-Bolzano, Vilpiano/Terlano-Meltina e Rio Pusteria-Maranza I titoli di viaggio e le tariffe del Sistema di trasporto integrato Alto Adige valgono anche sui seguenti collegamenti autobus oltre il territorio provinciale: Malles - Nauders (A)/Martina (CH) San Candido - Sillian (A) • San Candido - S. Stefano di Cadore (BL) Dobbiaco - Cortina d’Ampezzo (BL) 8 Dobbiaco - Tre Cime (BL) Corvara - Arabba (BL) - Passo Pordoi (BL/TN) • Selva - Canazei (TN) Selva - Passo Pordoi (BL/TN) Bolzano - Pera di Fassa (TN) • Ora - Cavalese (TN) Merano - Fondo (TN) L’Alto Adige è suddiviso in zone tariffarie, che rappresentano la base di calcolo del percorso effettuato (in “chilometri tariffari”) e del relativo costo. La tariffa di viaggio su base chilometrica risulta dai chilometri tariffari percorsi moltiplicati con le tariffe chilometriche del rispettivo titolo di viaggio. Una zona tariffaria corrisponde spesso al relativo paese. Località di maggiore estensione possono essere suddivise in più zone tariffarie. Ogni fermata è attribuita ad una zona tariffaria. Per ogni viaggio in treno o autobus vengono conteggiati almeno 10 chilometri tariffari, così come anche le corse urbane o di connessione nelle città di Bolzano e Merano. Nelle altre località per le corse di connessione vengono calcolati 5 chilometri tariffari con l’AltoAdige Pass e 10 chilometri tariffari con la carta valore. Per le funivie, il trenino del Renon, la funicolare della Mendola e alcuni percorsi autobus di particolare rilevanza turistica, sono definite distanze chilometriche specifiche per il calcolo della tariffa di viaggio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 ott 2017

Aeroporto di Genova, Sas presenta il nuovo volo Genova-Copenaghen

di mobilita

Prenderà il via il prossimo 24 marzo il nuovo volo di linea diretto Genova-Copenaghen, operato dalla compagnia scandinava SAS. Il collegamento è una novità assoluta per il Cristoforo Colombo e sarà operato il martedì e il sabato. L’obiettivo della compagnia aerea è quello di aprire in Scandinavia una porta d’accesso sulla Liguria, destinazione sempre più apprezzata e conosciuta nel nord Europa. AS impiegherà aeromobili Crj900 da 90 posti. Tra il 25 giugno e il 13 agosto verrà impiegato un aeromobile più capiente (un A320neo da 174 posti) per rispondere alla domanda del mercato scandinavo nel picco della stagione estiva. SAS ha studiato gli orari del volo per collegare la Liguria non solo alla Danimarca, ma anche a 19 città nei paesi scandinavi e nell’area delle Repubbliche baltiche (tra cui Oslo, Helsinki, Amburgo, Billund, Stoccolma, Riga, Vilnius, Tallinn, Göteborg, Danzica e Varsavia, per citare le più conosciute), che saranno quindi facilmente raggiungibili volando da Cristoforo Colombo e con un solo, breve scalo nell’aeroporto di Copenaghen. I prezzi del volo Genova-Copenaghen, in vendita già da oggi, partono da 49 euro a tratta, tutto incluso. Gli orari del volo: Martedì: Partenza da Copenaghen alle 12:00 e arrivo a Genova alle 14:00 Partenza da Genova alle 14:35 e arrivo a Copenaghen alle 16:35 Sabato: Partenza da Copenaghen alle 11:00 e arrivo a Genova alle 13:00 Partenza da Genova alle 13:35 e arrivo a Copenaghen alle 15:35

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 ott 2017

Nuovo volo Roma-Kutaisi operato da Wizzair

di Roberto Lentini

Wizzair comunica che a partire dal 17 maggio 2018 opererà un nuovo volo che collegherà la città georgiana di Kutaisi con l'aeroporto romano di Fiumicino. Il volo sarà disponibile il giovedi e la domenica con prezzi a partire da 49,99 e sarà operato con un'airbus A320. Ecco gli operativi del volo FCO → KUT 20:30 02:20 -4- KUT → FCO 17:40 19:55 -4- FCO → KUT 18:40 00:30 -7- KUT → FCO 15:50 18:05 -7-

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 ott 2017

Da marzo 2018 l’Aeroporto di Trieste sarà servito dal Frecciarossa

di mobilita

Da marzo 2018 il treno Frecciarossa arriverà all'aeroporto di Ronchi dei Legionari di Trieste. La conferma arriva dall'assessore alle Infrastrutture del Friuli Venezia Giulia, Maria Grazia Santoro. Si crea così l’auspicata connessione diretta tra aeroporto, ferrovia e portualità, in grado di dare forte impulso all'offerta turistica.Il polo intermodale di Ronchi dei Legionari sarà inaugurato in febbraio e prevede, oltre alla nuova fermata ferroviaria, un'autostazione e un parcheggio multipiano da 500 posti auto e un collegamento pedonale con l'aeroporto.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 ott 2017

Le navi del futuro si guideranno da sole e non avranno incidenti

di mobilita

A Shipping and the Law, Franco Porcellacchia, vicepresidente di Ecospray e uno dei dirigenti di Carnival, ha spiegato le nuove frontiere dei motori delle grandi navi. "I motori che abbiamo adesso - ha detto - ottimizzano le emissioni grazie alla manutenzione preventiva e introducendo modifiche che abbattono i consumi. C'è un grosso margine su questo nelle flotte commerciali e turistiche e ci stiamo lavorando con Carnival. E' quello che abbiamo in mente nelle navi che stiamo costruendo: attualmente abbiamo 18 navi in costruzione, sette delle quali sono innovative, usano il gas naturale, su cui siamo dei pionieri, e saranno consegnate tra 2018 e 2022. In più stiamo migliorando sempre di più l'uso degli scrubber che risparmiano combustibile: con i nuovi sistemi una nave da crociera che naviga 16 ore in mare e sta 8 ore in porto risparmia in media 23.520 dollari al giorno". Si è parlato anche di scenari futuri in cui vedremo in mare navi senza equipaggio comandate a distanza oppure che si guidano da sole. E' questo lo scenario lanciato oggi a Matteo Natali, senior project manager di Wartsila, uno dei maggiori produttori al mondo di motori per navi, alla giornata conclusiva della VIII edizione di Shipping and the Law a Napoli. "La nave comandata a distanza - spiega Natali - l'abbiamo testata noi già due settimane fa. Una nave off shore da circa 70 metri che è partita da Aberdeen senza equipaggio, comandata a distanza da San Diego. Ha funzionato. Certo, non ci saranno mai navi passeggeri senza equipaggio, non avrebbe senso, ma penso come primo passo ai rimorchiatori che possono essere comandati dalla nave che deve entrare in porto. Gli basterebbe attaccarsi alla nave con una ventosa o con elettromagnetici e farsi guidare fino al pontile". Ma la vera sfida nell'era della manutezione comandata a distanza con la realtà aumentata e le stampanti 3d a bordo per fabbricare i pezzi di ricambio, è la nave autonoma, guidata dal computer di bordo: "Si guida da sola - conclude Natali - alla nave si dice 'devi essere in quel posto a quell'ora' e il computer aggiusta la rotta a seconda delle condizioni del meteo, del mare, aggiusta la rotta in caso ci siano ostacoli o altre navi e aspetta anche ce si liberi lo slot in porto". La ricerca scientifica per ora si concentra però aui primi passi: riduzione dei consumi e sicurezza: "Il 92% degli incidenti sulle navi - spiega Natali - sono dovuti a fattori umani, se riusciamo ad aiutare gli operatori può essere ridotto in maniera drastica il rischio, ad esempio, che una petroliera perda il suo carico in mare". "Anche quest'anno - spiega Francesco Saverio Lauro, avvocato marittimista e organizzatore di Shipping and the Law - a Napoli i grandi gruppi armatoriali e le industrie del settore hanno fatto il punto sul commercio marittimo sotto gli aspetti finanziari, di sicurezza e tecnologia. Un appuntamento ormai atteso da tutti i protagonisti del settore e che tornerà nell'ottobre 2018".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 ott 2017

ITALO | Le novità della stagione invernale

di mobilita

La stagione invernale di Italo sarà ricca di novità: a partire dall’ingresso in flotta dei nuovi Italo EVO presentati lo scorso 3 ottobre a Rho Fiera Milano in occasione di Expo Ferroviaria 2017.  Italo EVO è un treno all’avanguardia: il più moderno d’Europa in termini di aerodinamicità, sostenibilità e confort. Con i suoi 480 posti a sedere (suddivisi negli ambienti di Club Executive, Prima e Smart), illuminazione a led, porte usb ad ogni seduta ed il nuovo bancone self-service in stile aeronautico presente in Club Executive, allestito con una ricca selezione di cialde di caffè e mini snack per accompagnare il coffee break, i viaggiatori troveranno tutto quello di cui avranno bisogno. Grazie ai 12 nuovi treni, di cui i primi 4 entreranno in servizio a dicembre 2017, Italo aumenterà le frequenze ed inaugurerà nuove tratte. Italo Evo consentirà infatti agli attuali AGV575 di potenziare la Roma-Milano, le due città saranno collegate con un treno ogni 30 minuti nelle ore di punta, i servizi saliranno da 40 a 50 al giorno, crescendo di conseguenza anche i no stop, da 15 a 20. In questo modo i numerosi business travellers che quotidianamente si spostano fra la Capitale ed il capoluogo lombardo avranno ancora più scelta. Grazie all’arrivo di Italo EVO anche per Venezia ci saranno importanti novità: raddoppieranno i collegamenti della città veneta con il Sud, passando dagli attuali 8 ai futuri 16. Oltre all’aumento delle frequenze, nel corso del 2018 ci saranno anche nuove tratte: sarà infatti collegata la linea Torino – Venezia, passando anche per Milano (collegando il Nord – Est in circa 3 ore) e farà il suo ingresso nel network NTV anche la città di Bolzano. Ad accompagnare le novità della stagione invernale di Italo, fra cui il debutto di Italo EVO e l’incremento delle frequenze, anche la nuova campagna pubblicitaria: testimonial ancora Francesco Pannofino, che già in passato aveva indossato i panni di un “particolare” viaggiatore, divenendo protagonista di simpatici sketch con il personale a bordo treno. In questa occasione Pannofinosarà invece affiancato da un piccolo compagno di viaggio che vuol sapere tutto del treno su cui sta viaggiando, continuando a fargli domande su Italo. Gli spot, di cui il primo è on air da oggi in anteprima sui canali social ufficiali di Italo e dal 15 andrà in onda anche in tv, racconteranno così in pillole le tante novità che Italo ha in serbo per i suoi viaggiatori. Le news non riguardano però solo i treni, perché con Italo l’esperienza di viaggio inizia dal momento in cui si arriva in stazione. Per questo motivo sono nate le esclusive Lounge Italo Club, aree riservate ai clienti più affezionati e ricche di ogni tipologia di confort (wi fi, quotidiani e riviste, news in tempo reale, bevande calde e fredde, snack, croissant freschi e panini gourmet forniti da Vyta Santa Margherita, oltre che la costante assistenza del personale Italo); entro l’inverno verrà inaugurata la nuova lounge presso la stazione di Venezia Santa Lucia e si sposterà nella suggestiva terrazza panoramica, che affaccia direttamente sui binari, quella di Roma Termini. Legate a questo processo di crescita ci sono poi le nuove assunzioni: da inizio 2017 infatti l’azienda sta selezionando e formando giovani da inserire sia a bordo che in stazione, oltre che aprire costantemente posizioni di staff. In totale saranno circa 160 i neoassunti e in occasione di questa edizione del TTG i recruiter di Italo sono presenti per far conoscere l’azienda ai candidati interessati ad entrare a far parte della squadra NTV. Marco De Angelis, Direttore Vendite NTV, dichiara “Italo rappresenta oggi una realtà consolidata sul territorio nazionale, apprezzata sia dal segmento leisure che da quello business. La costante introduzione di nuovi servizi testimonia quanto Italo sia attenta alle esigenze dei viaggiatori ed alle richieste provenienti dal mercato, rispondendo alle necessità delle differenti tipologie di passeggeri che ogni giorno scelgono i nostri treni. Questo lavoro è frutto anche della collaborazione con le Agenzie di Viaggio con le quali abbiamo instaurato un rapporto continuativo, ottenendo risultati positivi per ambedue le parti”. Ti potrebbero interessare: Expo Ferroviaria 2017: Italo e Alstom presentano “Italo EVO Italo prova il nuovo Pendolino: in servizio dal prossimo dicembre

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 ott 2017

MILANO | Da sabato il primo servizio di scooter sharing ecosostenibile firmato MiMoto

di mobilita

Nasce a Milano MiMoto, il primo e unico servizio di scooter sharing elettrico ed ecosostenibile della città realizzato da una start up che ha partecipato al bando del Comune di Milano. Da sabato 14 ottobre milanesi, pendolari e turisti potranno districarsi rapidamente nel traffico grazie agli eScooter scelti da MiMoto, omologati per due e con due caschi posizionati nel bauletto. Tutti  i veicoli sono elettrici e quindi ecosostenibili al 100%, easy-to-use grazie alla leggerezza del mezzo, facile da guidare e progettato per la mobilità urbana. Economico con tariffe alla portata di tutti ed efficiente perché abbatte i tempi di viaggio, MiMoto non è vincolato alle stazioni di ricarica. Si tratta di un servizio free floating e senza chiavi: localizzi l’eScooter più vicino tramite App, disponibile per iOS e Android, lo prenoti, parti e una volta terminata la corsa lo lasci dove vuoi all’interno dell’area operativa. Questa comprende tutto il centro di Milano: le principali zone di interesse (Navigli, Città Studi, Lambrate, Morivione, Calvariate, De Angeli, San Siro e Bovisa Politecnico) e i principali distretti universitari tra cui Cattolica, Bocconi, Bovisa, Città Studi/Politecnico e IULM.  Un progetto smart, user oriented e giovane, come giovani (under 35) sono i tre fondatori di MiMoto, Alessandro, Gianluca e Vittorio che hanno lavorato senza sosta fino ad oggi con metodo, ambizione e minuziosità al fine di offrire, all’esigente pubblico milanese, il miglior servizio possibile. I tre founders hanno cercato e trovato imprenditori e professionisti in grado di apportare al progetto un valore aggiunto, non solo dal punto di vista finanziario, ma in termini di expertise e know how, conseguendo un club deal di imprenditori di successo del settore.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 ott 2017

CAGLIARI | Firmata la proroga per la continuità territoriale ma la Ue boccia gli aiuti di Stato

di mobilita

Il ministro dei Trasporti Graziano Delrio ha firmato il decreto di proroga della continuità territoriale aerea di Cagliari. In attesa della pubblicazione della nuova gara sarà la compagnia Alitalia a gestire le rotte per Roma e Milano e a garantire senza alcuna interruzione i collegamenti con gli obblighi di servizio. "Ringrazio il Ministro che ha mantenuto gli impegni assunti nel mese di agosto – dice l’assessore dei Trasporti Carlo Careddu – il collegamento aereo su Cagliari sarà assicurato in attesa della predisposizione del nuovo bando su cui stiamo lavorando senza sosta: questo è un primo risultato importante".  Sui rilievi comunicati quest'oggi dalla Commissione europea, che riguardano sia il bando non assegnato per Cagliari e sia quelli assegnati per Olbia e Alghero, la Regione si dichiara pronta a fornire tutti gli approfondimenti richiesti per difendere il diritto dei sardi alla mobilità. “Si tratta della comunicazione formale di rilievi sui quali abbiamo tenuto lunghe interlocuzioni sostenendo la nostra posizione" dichiara l’assessore Careddu. "Non siamo disposti a subire l’ennesimo tentativo di subordinare richieste essenziali della collettività, dal nostro punto di vista legittime, a un regolamento comunitario generale che riconosce le problematiche legate all’insularità solo parzialmente, limitandosi a consentire l’attivazione di servizi minimi. Siamo tutt’altro che rassegnati - sottolinea l’Assessore dei Trasporti -, e continueremo convintamente a far valere le nostre ragioni a Bruxelles, tenendo in considerazione il fattore tempo. Abbiamo un confronto aperto con le compagnie aeree per individuare con loro la soluzione più appropriata”. I punti toccati dalla Commissione Europea riguardano le frequenze, la capacità, le tariffe e una serie di obblighi addizionali contenuti nei nuovi bandi che per la Regione sono invece ritenuti fondamentali al fine di garantire un diritto sancito dalla Carta costituzionale. “Difenderemo fino in fondo il nostro progetto di continuità convinti che questo modello sia fortemente migliorativo e molto più adeguato a soddisfare le esigenze di trasporto dei sardi e della Sardegna rispetto al precedente" conclude Carlo Careddu. "Siamo in rapporto costante con il Ministero, che sostiene le nostre posizioni; nel mentre gli uffici della Regione stanno elaborando la procedura più snella possibile che permetterà a tutti i cittadini della Sardegna di continuare a volare da e per la penisola con un servizio garantito e di qualità”. In dettaglio, Bruxelles ritiene che gli oneri di servizio pubblico travalichino le disposizioni del regolamento europeo sui servizi aerei (1008/2008). La motivazione si basa sul fatto che la nuova continuità territoriale della Regione sarebbe stata progettata per soddisfare l’intera domanda stimata attraverso i requisiti massimi anziché attraverso i requisiti minimi richiesti dall’articolo 16 del regolamento sul servizio aereo. La Commissione rileva inoltre che, laddove le compagnie aeree usufruissero di risorse pubbliche considerate illegali e incompatibili con l'applicazione delle norme sugli aiuti di Stato, con molta probabilità sarebbero tenute alla restituzione dei finanziamenti.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 ott 2017

E-Vai, la società di car sharing, lancia il servizio di car sharing a domicilio per l’aeroporto di Malpensa

di Roberto Lentini

Dal 16 Ottobre al 15 Gennaio 2018, E-Vai, la società di car sharing del Gruppo Ferrovie Nord,  sperimenterà il servizio di car sharing a domicilio per l'aeroporto di Malpensa Terminal 1.   Basta prenotare la tua auto ed  E-Vai, te la consegnerà all'indirizzo che desideri. Non dovrai fare altro che guidare fino a Malpensa e lasciare l'auto negli appositi spazi E-Vai. Il servizio è riservato ai residenti nei comuni di: Abbiategrasso-Bereguardo-Besate-Borgo SanSiro-Cassolnovo-Cilavegna-Gambolò-Gravellona L.-Morimondo-Mortara-Parona-Vigevano. La stessa modalità di utilizzo è valida per il percorso inverso: dall’aeroporto è possibile salire su una autovettura E-VAI e raggiungere la propria abitazione, segnalando semplicemente all’operatore l’indirizzo dove viene parcheggiata l’auto e l’ora di consegna. Ci saranno a disposizione 5 auto, di cui 3 elettriche e 2 endotermiche al costo di 39 euro a tratta. 

Leggi tutto    Commenti 0