Articolo
09 ago 2017

Milano | Atm: indette gare per il rinnovamento della flotta

di mobilita

277 milioni di euro la base d’asta per la gara di 80 nuovi tram e 80 nuovi filobus Prosegue il piano di investimenti di Atm per il rinnovo dei mezzi di superficie. Come annunciato nelle scorse settimane, l’Azienda ha indetto due gare per l’assegnazione di accordi quadro per la fornitura di 80 nuovi tram per il servizio urbano e interurbano e 80 nuovi filobus, per una base d’asta del valore di 277 milioni di euro. "Sono i primi passi concreti di un massiccio piano di investimenti per rinnovare i mezzi di superficie. Con questi interventi la qualità del servizio per chi usa tram e filobus migliorerà notevolmente" così il direttore generale di Atm, Arrigo Giana. “E’ solo il primo passo di un lungo cammino per rendere la nostra Azienda ancora più moderna e innovativa, capace di confrontarsi con i migliori operatori europei in termini di qualità del servizio offerto" ha concluso Giana. Il piano globale di rinnovo della flotta Atm ha infatti l’obiettivo di migliorare il comfort di viaggio con mezzi tecnologicamente all’avanguardia, più silenziosi e molto più efficienti in termini energetici e di impatto ambientale. TRAM - Nello specifico, il bando di gara per i tram prevede la stipula di un accordo quadro della durata di 6 anni per la fornitura di 80 mezzi, di cui 50 per il servizio urbano e 30 per quello interurbano. Il primo contratto  applicativo sarà da 30 vetture.  Si tratta di vetture bidirezionali, ovvero che permettono di invertire la marcia riducendo l’impatto urbanistico e viabilistico dei capolinea, con lunghezza non superiore ai 26 metri, dotate di pianale ribassato per una migliore accessibilità, climatizzazione, azionamento di trazione ad inverter e recupero di energia in frenatura e sistemi di videosorveglianza. I nuovi tram, inoltre, saranno dotati di una tecnologia che renderà i mezzi più silenziosi e di sistemi di sicurezza attivi e passivi di alto livello quali ad esempio la resistenza agli urti ed un sistema anti collisione Per il bando degli 80 tram si potranno presentare le offerte entro l’8 gennaio 2018, il valore stimato è di oltre 213 milioni di euro. FILOBUS - Relativamente all’accordo quadro per la fornitura di 80 filobus, anch’esso dalla durata di 6 anni, il capitolato prevede vetture snodate dalla lunghezza di 18 metri che andranno a sostituire tutti i filobus da 12 metri e quelli da 18 metri più anziani, incrementando, così, l’offerta di trasporto. Il primo contratto  applicativo sarà da 30 vetture. I nuovi mezzi saranno tutti dotati di impianto di climatizzazione, pianale ribassato, marcia autonoma in assenza di alimentazione elettrica dalla linea aerea e videosorveglianza per garantire un maggior livello di comfort e sicurezza per i passeggeri. Per  il bando degli 80 filobus le offerte dovranno essere inoltrate entro l’11 dicembre 2017, il valore stimato è di circa 64 milioni di euro.   PUBBLICAZIONE DELLA GARA - Sul sito internet dell’azienda (www.atm.it) nella sezione “Bandi e Gare” sono disponibili gli avvisi pubblici di “fornitura di  tram bidirezionali di media capacità” e “fornitura di filobus snodati ”. Per i contatti, i dettagli relativi alla documentazione necessaria e alle condizioni di ammissione si può fare riferimento al link:  http://www.atm.it/it/ImpreseEFornitori/BandiGara/Pagine/default.aspx.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 ago 2017

I viaggi in treno storico della Fondazione FS Italiane

di mobilita

Binari senza tempo. Si chiama così il progetto della Fondazione FS Italiane che, con il sostegno del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ha trasformato circa 400 km di linee ferroviarie d’altri tempi, ormai prive di trasporto pubblico, in un suggestivo museo dinamico. Con un obiettivo congiunto: valorizzare un patrimonio per lo più sconosciuto al turismo di massa con proposte culturali e artistiche di alto livello. Come la Ferrovia del Lago, da Palazzolo sull’Oglio a Paratico - Sarnico (Lago d’Iseo), la Ferrovia della Val d’Orcia, da Asciano a Monte Antico (SI), e della Valsesia, da Vignale a Varallo. E ancora la ferrovia del Parco detta Transiberiana d’Italia, la più alta del Paese dopo il Brennero, che va da Sulmona a Castel di Sangro, quella dell’Irpinia, da Rocchetta Sant'Antonio-Lacedonia (FG) a Lioni (AV), del Tanaro Ceva-Ormea (CN) e dei Templi, che porta da Agrigento a Porto Empedocle. Così, a bordo di vecchie locomotive a vapore, diesel o elettriche e carrozze d’epoca tipo Centoporte, Corbellini e Terrazzini, si gode del fascino e della quiete di percorsi abbandonati, dove la storia, l’arte e la natura hanno ancora molto da dire. Negli ultimi anni è cresciuto il favore del pubblico verso questo tipo di turismo slow: 60mila i viaggiatori a bordo nel 2016 e 230 gli eventi turistici organizzati (+47% e +39% rispetto al 2015). Abruzzo in testa: la Transiberiana d’Italia è molto amata, mentre la Sicilia è la prima regione per numero di iniziative. Il calendario completo e dettagliato dei tour sui treni storici si può consultare sul sito fondazionefs.it e i biglietti si acquistano su tutti i canali di vendita Trenitalia. Visita il sito della Fondazione FS Italiane PIETRARSA EXPRESS 6 E 20 agosto/3 e 17 settembre da Napoli A Pietrarsa e Portici REGGIA EXPRESS 10 settembre da Napoli a Caserta ARCHEOTRENO CAMPANIA 30 agosto Ee24 settembre da Napoli a Pompei e Paestum CAPUA EXPRESS 10 settembre da Caserta a Capua FERROVIA DEL TANARO 17 settembre da Torino Porta Nuova a Nucetto TRANSIBERIANA D’ITALIA 6 agosto da Sulmona a S. Pietro Avellana e Carovilli13 e 20 agosto da Sulmona a Carovilli 26 agosto da Isernia a Rivisondoli e Campo di Giove 2 settembre da Sulmona a Rivisondoli e Roccaraso 10 e 18 settembre da Sulmona a Roccaraso 15, 16, 17 e 19 settembre da Sulmona a Castel di Sangro 17 settembre da Isernia a Campo di Giove TRENO DEL BAROCCO 6 agosto e 3 settembre da Siracusa a Ragusa 20 agosto da Siracusa a Modica SPONZFEST EXPRESS 25, 26 E 27 agosto da Foggia a Lioni FERROVIA DELLA VALSESIA 3 agosto da Novara a Varallo Sesia FERROVIA DELLA VAL D’ORCIA 3 settembre da Siena a Chiusi Chianciano Terme 9, 13, 15, 19, 22, 25 e 29 settembre da Siena ad Ascianno e Monte Antico 24 settembre da Siena ad Asciano, Buonconvento e ritorno FERROVIA DEL LAGO 10 settembre da Milano Centrale a Palazzolo sull'Oglio e Paratico - Sarnico IN TRENO PER PIETRELCINA 23 settembre da Napoli a Bevento e Pietrelcina 24 E 30 settembre da Salerno a Benevento e Pietrelcina

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 ago 2017

Cura del ferro: CIPE approva contratto di programma (invest. 2017-21) tra MIT e RFI

di mobilita

E' stato approvato al Cipe il Contratto di Programma – parte Investimenti 2017-2021, tra il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e Rete Ferroviaria Italiana. Il Contratto finalizza, tra l’altro, le risorse stanziate con la Legge di Stabilità 2017,  circa 10 miliardi di euro che, sommati alle risorse recate da altre disposizioni di legge (PON, FSC), portano a ripartire, con il Contratto 2012-2016, oltre 13 miliardi di euro. “Ingenti somme vanno a seguire quelle altrettanto corpose recate negli ultimi due anni a vantaggio della “cura del ferro”- commenta il Ministro Graziano Delrio – dai corridoi europei, alla sicurezza, all’ultimo miglio, alle ferrovie minori e tpl”. Il Contratto riporta investimenti in corso e programmati per un totale di oltre 200 miliardi, di cui circa 66 finanziati, infatti  la pianificazione dei fabbisogni è riportata, per la prima volta, con orizzonte temporale decennale, suddivisa nei quinquenni 2017-2021 e 2022-2026. Tra i principali interventi con i finanziamenti 2017 si rammentano: Importanti interventi inerenti la Sicurezza e l’adeguamento ad obblighi di Legge (per 2 miliardi) –con il proseguimento di interventi necessari a contenere i rischi nelle gallerie, nelle zone sismiche e in quelle soggette a dissesto idrogeologico, oltre ad interventi per la salvaguardia dell’ambiente e la mitigazione del rumore, e per la soppressione dei passaggi a livello; Tecnologie per la circolazione e l’efficientamento (688 milioni) – finalizzate all’ammodernamento tecnologico della dotazione delle linee e degli impianti ferroviari, per adeguarne l’efficienza alla crescente richiesta di mobilità; Valorizzazione turistica delle ferrovie minori (36 milioni) - È stato individuato uno specifico programma rivolto alla valorizzazione di tali linee in funzione della fruizione paesaggistica e dell’accessibilità ai siti di maggior interesse sotto il profilo ricettivo, per sottolineare la grande importanza che stiamo riservando al turismo, anche a supporto dello sviluppo economico nazionale. Tra le linee considerate, la Benevento‐Pietralcina, la Campobasso‐Termoli, la Agrigento‐Porto Empedocle; Valorizzazione delle reti regionali (1,3 miliardi) - interventi rivolti a dare ulteriore impulso al rilancio del TPL, mediante la realizzazione anche di interventi individuati di concerto con le Regioni nell’ambito del programma FSC 2014-2020; Potenziamento e sviluppo infrastrutturale aree metropolitane (885 milioni) – importanti interventi upgrading infrastrutturale e tecnologico nei vari nodi metropolitani. Particolarmente significativi gli interventi previsti nell’area metropolitana di Catania; Accessibilità su ferro porti, interporti e aeroporti (700 milioni) – investimenti per avviare, tra l’altro, la fase realizzativa dei nuovi collegamenti con gli aeroporti di Venezia e Genova, e per l’ulteriore potenziamento dei collegamenti ai porti e terminali; Investimenti di Potenziamento e sviluppo infrastrutturale direttrici (5 miliardi di euro) per investimenti di sviluppo delle 13 direttrici così come rappresentate nell’allegato del Mit al Def 2017. Proseguono interventi di potenziamento della direttrice adriatica, ionica e tirrenica nord finanziati anche nell’ambito della programmazione FSC 2014-2020. Si segnalano, tra gli altri, il finanziamento dell’ulteriore fase della Milano-Genova, del “Ripristino linea dei Bivi di Venezia Mestre”, della “Giampilieri-Fiumefreddo”, dell’ulteriore lotto della del linea AV/AC NA-BA “Raddoppio e velocizzazione tratta Frasso Telesino-Vitulano (Benevento)”, cui si aggiungono i 210 milioni di euro destinati alla ripresa dei lavori della Linea Ferrandina – Matera, unica opera di RFI ad oggi iscritta nell’anagrafe delle opere incompiute; Lotti costruttivi (2,6 miliardi) per investimenti sui principali corridoi europei realizzati per lotti costruttivi, finalizzati a completare e potenziare il sistema Alta Velocità e Alta Capacità oltre che i collegamenti con l’Europa. Vengono finanziati il 5° Lotto del Terzo Valico dei Giovi, il 5° Lotto della Galleria di base del Brennero e il 2° lotto della tratta Brescia Est – Verona. TORINO-LIONE, AL VIA DUE LOTTI COSTRUTTIVI Il Cipe ha approvato l’avvio della realizzazione del 1° e del 2° Lotto costruttivo della Linea Ferroviaria Torino Lione sezione transfrontaliera della Sezione internazionale, parte comune italo-francese, oltre a dare il via libera alla articolazione in 5 lotti costruttivi. Con l’approvazione dell’opera secondo la ripartizione in 5 lotti costruttivi in osservanza di quanto disposto dalla legge n.1/2017 di ratifica degli accordi internazionali del 2015 e 2016, dal costo complessivo di 5,5 mld di competenza italiana, e con il finanziamento dei primi due lotti sulla base delle risorse già disponibili (circa 2,9 miliardi di euro) si potrà consentire l’avvio delle gare e, quindi, l’inizio dei lavori, rispettando le tempistiche e gli impegni internazionali sanciti. Inoltre, si permetterà il rispetto degli impegni assunti dal Governo anche per attingere alle risorse Europee già assentite, per oltre 300 milioni di euro. Con l’approvazione dell’istruttoria sono infine garantiti gli impegni assunti, anche in tempi recenti, dal Governo, nei confronti degli enti locali e territoriali interessati dalla realizzazione dell’opera, portando a quasi 100 milioni di euro il valore delle misure di accompagnamento per  interventi di ristoro ambientale e sociale che saranno attuati sulla base di un programma da condividere nell’ambito dell’Osservatorio per l’asse ferroviario Torino-Lione.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
07 ago 2017

Treni, Avellino-Napoli dal 1 settembre 2017

di mobilita

Dal 1 settembre 2017 sarà possibile raggiungere Napoli anche in treno dalla stazione di Borgo Ferrovia ad Avellino, in poco più di un'ora di viaggio. La Regione Campania avvia in via sperimentale le corse che saranno garantite fino a dicembre quando si valuterà la opportunità di mantenere il servizio. A trarne maggiore vantaggio saranno soprattutto i pendolari, lavoratori e studenti universitari, della valle dell'Irno. Le corse previste saranno due, una al mattino e l'altra nel pomeriggio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 ago 2017

Valle d’Aosta, al via le procedure per un piano dei trasporti regionale

di mobilita

Il Governo regionale della Valle d'Aosta, su proposta dell’Assessorato del turismo, sport, commercio e trasporti, ha avviato le procedure per l’acquisizione del servizio di elaborazione della bozza del Piano regionale dei trasporti e dei documenti di Valutazione Ambientale Strategica (VAS). La Regione esercita la programmazione e il coordinamento dei trasporti pubblici mediante il Piano regionale dei trasporti (PRT) previsto dalla L.r. n. 29/1997 (Norme in materia di servizi di trasporto pubblico di linea). La successiva legge regionale 25 novembre 2016, n. 22 (Disposizioni per una ferrovia moderna e un efficiente sistema pubblico integrato dei trasporti) ha inoltre previsto la redazione di un Programma strategico degli interventi, che a sua volta fornisce gli indirizzi per il sistema dei trasporti pubblici valdostano. L'espansione urbanistica è sempre più caratterizzata da fenomeni di dispersione insediativa, che producono diseconomie per la mobilità. La rarefazione dell’insediamento residenziale, produttivo e commerciale aumenta gli oneri legati agli spostamenti di persone e merci e rende più difficile fornire adeguate soluzioni di mobilità, pubblica e privata. Uno strumento che affronti il problema in maniera trasversale, complessiva e strategica è quindi necessario per la Valle d’Aosta e permetterà di analizzare le esigenze di mobilità, coordinando i diversi attori che concorrono a costituirne l’offerta, per ottenere risultati che diano risposte efficaci ai bisogni di oggi, senza compromettere le necessità delle generazioni future e tenendo conto delle risorse economiche disponibili. Per l’Assessore Claudio Restano "con questa deliberazione, il Governo regionale prepara un importante strumento di programmazione del sistema dei trasporti, pubblici e privati. Il Piano regionale dei trasporti potrà fornire alla collettività valdostana risposte per garantire l’accessibilità ai cittadini e ai turisti, per migliorare la qualità della vita e ridurre gli impatti sulla salute, incentivando l’attrattività del nostro territorio anche a favore del paesaggio e dell’ambiente".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 ago 2017

Alitalia: per Flightstats è terza in Europa per puntualità

di mobilita

Nei primi sei mesi del 2017 Alitalia è stata la terza compagnia più puntuale d’Europa e la decima compagnia più puntuale nel mondo. È quanto emerge dai report pubblicati da FlightStats (flightstats.com), nota società americana indipendente specializzata nella rilevazione sulle performance operative nel trasporto aereo. Da gennaio a giugno, l’84% dei voli Alitalia è atterrato puntuale secondo la speciale classifica redatta dal sito. Flighstats segue la metodologia di rilevazione “A14” ovvero con una tolleranza in arrivo di 14 minuti rispetto all’orario di atterraggio previsto. La principale Compagnia italiana si colloca così al terzo posto in Europa - dietro Iberia e Austrian Airlines - con performance operative, secondo la rilevazione, migliori delle tre major europee - British Airways (82%), Lufthansa (80%) e Air France (78%) - e della low cost easyJet (78%). A livello mondiale, Alitalia è decima davanti ai tre principali player statunitensi: Delta Air Lines (82%), American Airlines e United Airlines (80%). Un dato in sensibile miglioramento per Alitalia rispetto ai due anni passati, dove le performance della compagnia si erano attestate all’83% nel 2016 e 76% nel 2015 (quest’ultimo dato condizionato dall’incendio all’aeroporto di Fiumicino del 7 maggio). Poiché nel primo semestre 2017 Alitalia ha effettuato oltre 93 mila voli, il miglioramento di un punto percentuale rispetto allo scorso anno equivale all’arrivo puntuale di quasi mille voli in più rispetto al primo semestre 2016.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 ago 2017

Per i clienti del Leonardo Express uno sconto per visitare la Capitale con City Sightseeing Roma

di mobilita

Raggiungendo il centro della Capitale con il Leonardo Express, il servizio senza fermate di Trenitalia che collega l’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci alla Stazione di Roma Termini in soli 32 minuti, è possibile ricevere uno sconto del 20% sul prezzo dei biglietti City Sightseeing Roma Adulti e Ridotti per le tariffe 24ore, 48ore e 72ore. Per usufruire della riduzione è sufficiente presentare sul bus o in uno dei Visitor Center City Sightseeing Roma il proprio biglietto Leonardo Express utilizzato per viaggiare fino a due giorni prima della visita ai luoghi più suggestivi della Città Eterna. Dall’inizio dell’anno ad oggi, sono stati 3 milioni i clienti, che hanno scelto di viaggiare sui collegamenti ferroviari di Trenitalia tra Roma e l'aeroporto di Fiumicino (servizio no stop Leonardo Express e servizio metropolitano FL1).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 ago 2017

Alitalia: dal 5 agosto voli diretti da Bologna, Venezia e Verona per Ibiza

di mobilita

Alitalia raddoppia l’offerta di voli per le Isole Baleari, una delle mete più gettonate dai turisti italiani durante il periodo estivo. Dal 5 agosto la Compagnia italiana lancerà nuovi collegamenti diretti da Bologna, Venezia e Verona per Ibiza, servizi che si aggiungeranno ai voli già operativi da Roma e Milano. I tre nuovi collegamenti per Ibiza saranno operativi fino al 3 settembre. Con i voli da Fiumicino e da Linate per Palma di Maiorca e Minorca, Alitalia offrirà nella stagione estiva complessivamente fino a 62 collegamenti andata e ritorno settimanali, il doppio rispetto al 2016, fra cinque aeroporti italiani e le isole Baleari. Oltre ai voli con le Isole Baleari, Alitalia offre anche servizi per Barcellona, Malaga. I soci del programma MilleMiglia possono accumulare e spendere miglia anche con questi nuovi voli per le Baleari. I biglietti di tutti i voli da e per la Spagna sono in vendita su alitalia.com, chiamando il Customer Center Alitalia al numero 89.20.10, nelle agenzie di viaggio e nelle biglietterie aeroportuali

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 ago 2017

Ryanair conferma che opererà le rotte da Cagliari a Milano Linate e Roma Fiumicino

di mobilita

Ryanair ha confermato la volontà di operare collegamenti da Cagliari a Milano Linate e Roma Fiumicino in caso di apertura del mercato. La dichiarazione fa seguito ai commenti rilasciati alla stampa da ENAC circa la possibilità di eliminare le restrizioni previste dall’OSP (continuità territoriale) sulle rotte Cagliari – Roma Fiumicino e Cagliari – Milano Linate. Ryanair è disponibile a far partire i collegamenti sulle due rotte da Cagliari, a condizione che siano garantiti gli slot necessari negli aeroporti e che ci sia effettiva conferma della cancellazione delle restrizioni su queste rotte. David O’Brien Chief Commercial Officer di Ryanair ha affermato: “In caso di apertura del mercato, coglieremo l’opportunità di operare i collegamenti da Cagliari a Milano Linate e Roma Fiumicino. A partire da quest’inverno Ryanair è pronta ad offrire ai suoi clienti imbattibili tariffe low cost e un’eccellente esperienza di viaggio su entrambe queste rotte.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 ago 2017

ATV Verona: 67 nuovi bus in strada entro aprile 2018

di mobilita

Il Consiglio di Amministrazione di ATV ha aggiudicato la gara da 18 milioni indetta lo scorso maggio per l’acquisto di nuovi autobus. Entro i primi mesi del 2018 saranno quindi in servizio 67 nuovi mezzi,  che andranno a sostituire quelli più anziani della flotta ancora operativi tra città e provincia. "Grazie alla buona impostazione della gara, ma soprattutto grazie alla nostra solidità finanziaria ed alla credibilità di cui godiamo tra i fornitori, siamo riusciti a spuntare prezzi notevolmente più bassi da parte delle aziende aggiudicatarie – conferma infatti il presidente di Atv, Massimo Bettarello – acquistando mezzi di notevole qualità a cifre assolutamente vantaggiose. Abbiamo potuto quindi  incrementare ulteriormente il numero di nuovi autobus, da destinare in particolare alla rete extraurbana". L'investimento economico complessivo, pari a 18 milioni, il 60% dei quali destinato comunque a rientrare nelle casse di ATV grazie ai finanziamenti che arriveranno in parte dallo Stato tramite la Regione (5,3 milioni + iva), e in parte attraverso i fondi POR (3,8 milioni + iva) ottenuti dall'UE grazie ad un progetto di riqualificazione urbana presentato dal Comune di Verona insieme a quelli di San Giovanni Lupatoto e Buttapietra. ATV, oltre ad anticipare l'intero importo, contribuirà all'investimento con risorse proprie per 6,7 milioni. "Si tratta del piano di rinnovo più massiccio che "Azienda trasporti Verona">ATV abbia messo in campo - aggiunge il direttore generale dell'Azienda, Stefano Zaninelli- sostenibile solo grazie alla capacità sviluppata negli ultimi anni dalla nostra società di generare valore. La buona gestione e gli utili realizzati ci consentono oggi di cogliere le varie opportunità di finanziamenti regionali, nazionali ed europei per il rinnovo del parco autobus. Occorre infatti una solida capacità finanziaria, oggi non certo comune a tutte le aziende di tpl, per essere in grado di contribuire all'investimento coprendolo per il 40% con risorse proprie, senza ricorrere al sistema bancario". Per le tratte extraurbane arriveranno 27 bus da 12 metri di tipo interurbano forniti da Man,  con motorizzazione a gasolio Euro 6 e pianale “low entry” ribassato nella parte anteriore per agevolare al meglio l’accesso delle persone disabili. Per il servizio urbano, entreranno nella flotta 25 nuovi bus Scania, modello City Wide da 12 metri, oltre a 15 mezzi da 18 metri ad alta capacità di tipo suburbano modello Lion’s City prodotti da Man, in grado di trasportare fino a 163 passeggeri e destinati alle grandi direttrici in ambito metropolitano. Questi ultimi saranno mezzi leggermente più corti dei tradizionali autosnodati, per destreggiarsi meglio nella viabilità urbana. I bus urbani  saranno alimentati a metano, permettendo così di coprire praticamente per intero con mezzi ecologici a gas naturale il servizio sul territorio del Capoluogo. Tutti i nuovi bus sono naturalmente attrezzati con pedana per disabili e display ad alta leggibilità per gli ipovedenti e sono predisposti per il servizio di annuncio vocale di prossima fermata. Importante anche la dotazione tecnologica di questi nuovi bus di Atv, che avranno dispositivi che semplificano la vita ai passeggeri con disabilità motorie o visive. E per aumentare la sicurezza sarà garantita la videosorveglianza, l'impianto di spegnimento automatico degli incendi e il "road scanner" per riprendere le immagini della strada e quindi di eventuali incidenti.“   "Risultati come questo - spiega l'Executive director di FNM e consigliere d'amministrazione di ATV Umberto Benezzoli - dimostrano senza il minimo dubbio il valore aggiunto che un partner industriale come FNM può garantire. Arrivare a disporre di una flotta con un'età media di livello europeo, di 6-7 anni, era uno dei propositi dell'operazione che ha portato all'ingresso di FNM in ATV e questo piano è il primo passo che va nella direzione prevista". 

Leggi tutto    Commenti 0