Articolo
22 feb 2017

Baleària ha ordinato due nuovi traghetti a gas al Cantiere Navale Visentini

di Fabio Nicolosi

Baleària ha raggiunto un accordo con il Cantiere Navale Visentini per costruire due traghetti gemelli con motori a gas, che avranno una lunghezza di 186,5 metri e una capacità di 810 persone e 2.180 metri lineari di merci e 150 auto. L'investimento complessivo di queste navi innovative sarà di 200 milioni di euro, ed è programmato per essere operativo alla fine del 2018. Con la costruzione di queste due unità, l'azienda fa un passo avanti nel suo impegno per l'utilizzo del gas naturale ed eco-efficienza applicata alla flotta. Le navi possono raggiungere una velocità di 24 nodi grazie a due motori dual con potenza di 20.600 KW. L'utilizzo del gas naturale liquefatto e delle altre energie pulite si riduce di oltre il 40% nelle emissioni di CO2 e di NOx ed elimina lo zolfo e altre particelle. Entrambi i traghetti, con caratteristiche identiche, avranno 123 cabine e 402 posti a sedere per i passeggeri. Per quanto riguarda i servizi a bordo, la scommessa della società è quello di fornire alle crociere un valore aggiunto in modo che i passeggeri si godano i viaggi. Così, Baleària ha una vasta gamma di servizi a bordo, con ristorante alla carta, self-service, bar, negozi e la programmazione audiovisiva, oltre a laboratori e spettacoli di magia per bambini. Il presidente della Baleària, Adolfo Utor, ha osservato che questi due nuovi traghetti consentiranno alla compagnia di navigazione di garantire un servizio migliore ai passeggeri e operatori logistici, mentre guadagneranno competitività. Le due navi smart includeranno l'ultima tecnologia per diventare più sostenibili e garantire la migliore esperienza di viaggio per i passeggeri. Nel frattempo il Cantiere Navale Visentini S.r.l. dichiara di essere molto soddisfatto di questo ordine e di costruire queste navi per conto di Baleària come vendita diretta, a conferma della capacità del cantiere per quanto riguarda il costante sviluppo di progetti nuovi e innovativi in ​​barche di tipo ro-pax, dimostrando di essere molto competitiva in termini di prezzo e di affidabilità. Queste nuove unità sono aggiunti al traghetto crociera Balearia commissionato nei primi mesi del 2016 al cantieri lanaval e che, come quelle due navi, sarà anche alimentati a gas e dotato delle più moderne tecnologie per essere più eco-efficienti. Questa nave intelligente, che sarà la più grande nel Mediterraneo e tra le più grandi del mondo, incorporerà i servizi di una crociera migliorando viaggio esperienziale del passeggero. Con un investimento di 187 milioni di euro, si prevede di iniziare le operazioni in linee Baleares durante il 2019. Questi tre navi future e l'attuale ausiliaria traghetto motore a gas naturale, Abel Matutes (che utilizza questo combustibile nelle manovre e durante la sosta in porto), fanno di Baleària una delle compagnie di navigazione pioniere nell'uso di gas naturale liquefatto nel mondo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 feb 2017

Governo e Anav contro FlixBus

di Alessandro Gori

Nel decreto Milleproroghe approvato alla Camera la settimana scorsa c’è una parte che colpisce le compagnie di trasporto su gomma low cost. Le proteste dei tassisti che occupano le cronache di questi giorni hanno la stessa origine: il decreto Milleproroghe (abusato calderone legislativo dove finisce veramente di tutto) approvato giovedì 21 febbraio. All'interno del decreto però c’è anche un trafiletto, venti righe circa, che ha scatenato il compiacimento dell’Anav (l’associazione nazionale delle imprese di autotrasporto viaggiatori associata a Confindustria) e le ire di FlixBus. Il tutto nasce dall'emendamento di quattro senatori pugliesi del gruppo Conservatori e riformisti (Bruni, Perrone, Tarquinio, ,  e D’Ambrosio Lettieri), testo che prevede che solo gli operatori del trasporto, e non piattaforme digitali, possano ottenere l’autorizzazione a operare nel settore. Per cui una compagnia come FlixBus che opera attraverso una piattaforma web finirebbe fuori legge. Infatti la compagnia tedesca non possiede mezzi, ma si appoggia a società di trasporto locali (una cinquantina), occupandosi della parte logistica, delle prenotazioni e del marketing. Modello di business che ha portato, dall'arrivo di FlixBus 16 mesi fa, a trasportare quasi 3 milioni di italiani in moltissime città del paese. L’emendamento però impone che per ottenere l’autorizzazione di esercizio l’impresa debba eseguire come attività principale quella del trasporto, la società tedesca però è solo una piattaforma. Si tratta nei fatti di una mossa anticoncorrenza che sicuramente non ha molto a che fare col tanto osannato “libero mercato”, ma sembra fatta a posta per proteggere le imprese facenti capo ad Anav che vedono minacciati i loro interessi da operatori internazionali low cost. Secondo l’azienda di tratta di un vero e proprio “blitz contro la concorrenza”. Andrea Incondi, responsabile di FlixBus in Italia sostiene che "così si ledono i principi cardine del nostro ordinamento, posti a presidio dell’attività di impresa e della libera concorrenza per difendere microinteressi particolari, in aperta contraddizione con le norme Ue". Effettivamente se si pensa che pugliese, come i quattro senatori che hanno proposto l’emendamento, è anche il presidente dell’Anav, Giuseppe Vinella, che con la sua azienda Marozzi opera sul tragitto Bari-Roma, lo stesso su cui FlixBus ha iniziato a operare qualche mese fa, qualche sospetto sorge spontaneo. In vista dell’approvazione definiva del decreto FlixBus ha fatto appello al Parlamento, ma il problema è che non ci sono i tempi per rimettere mano al Milleproroghe. Il Governo ha posto ieri la fiducia sulla votazione definitiva.   Per chi fosse interessato ad altre vicende di contenziosi fra operatori locali e stranieri del trasporto pubblico può dare uno sguardo alle vicende toscane.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 feb 2017

Polo Mercitalia, cambiano trasporto merci e logistica

di Roberto Lentini

Sono state presentate al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio le strategie e gli obiettivi del Polo MERCITALIA. Il Polo MERCITALIA avrà il compito di risanare e rilanciare il business merci del Gruppo FS Italiane, sviluppando soluzioni integrate di trasporto merci e logistica che permettano di valorizzare la modalità ferroviaria puntando a raggiungere l’utile già nel 2018 ed il raddoppio dei ricavi in dieci anni (dal miliardo fatturato nel 2016 ad oltre 2 miliardi nel 2026). Il raggruppamento delle società operative in un unico Polo consentirà di ottimizzare i servizi: i clienti potranno confrontarsi con un unico interlocutore, con conseguente risparmio di tempo e risorse. Il Polo MERCITALIA (4.000 dipendenti) prevede nel Piano Industriale 2017-2026 investimenti per 1,5 miliardi di euro: oltre 1 miliardo per il materiale rotabile, 100 milioni per i terminal intermodali (previsti nuovi impianti a Milano, Brescia e Piacenza) in asse con il Gottardo e il Core Corridor Reno-Alpi (Genova - Rotterdam), 100 milioni per l’information technology sicurezza e circa 250 milioni in acquisizioni di aziende per espandere il business. Si tratta dell’investimento complessivo più significativo che le Ferrovie italiane abbiano mai fatto nel settore. Un’attenzione particolare verrà dedicata al rilancio delle attività internazionali che hanno il punto di forza in Tx Logistik, la società del Polo con base in Germania che ambisce a diventare cost/quality leader nei servizi di trazione ferroviaria, da e per l’Italia, sui grandi Core Corridors europei di traffico merci transalpini. Già avviato il rinnovo del materiale rotabile: MERCITALIA Rail ha sottoscritto due contratti di noleggio full maintenance per 20 nuove locomotive elettriche. Inoltre, tra qualche giorno sarà avviato da MERCITALIA Rail e da TX Logistik (congiuntamente) l’iter per acquisire nei prossimi anni fino a 125 nuove locomotive elettriche sia per il mercato nazionale sia per quello europeo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 feb 2017

Sciopero Alitalia, cancellati il 60% dei voli

di Roberto Lentini

A causa dello sciopero proclamato per la giornata del 23 febbraio dalle sigle sindacali USB e CUB Trasporti e dalle associazioni professionali ANPAC e ANPAV (per l’intera giornata ad eccezione delle fasce garantite 7.00-10.00 e 18.00-21.00), e dai sindacati confederali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl-Ta (dalle ore 14, alle 18), Alitalia è stata costretta a cancellare il 60% dei voli programmati, sia nazionali che internazionali. I clienti possono verificare sul sito alitalia.com, alla sezione Info Voli, se il proprio volo è operativo. La Compagnia ha attivato un piano straordinario per riproteggere sui primi voli disponibili il maggior numero di passeggeri coinvolti nelle cancellazioni. Alitalia invita tutti i viaggiatori che hanno un volo prenotato per il 23 febbraio - e anche per la serata del 22 febbraio e per la prima mattinata del 24 febbraio - a verificare lo stato del proprio volo, prima di recarsi in aeroporto, chiamando i seguenti contatti telefonici: dall’Italia il numero verde (completamente gratuito) 800.65.00.55; dall’estero il numero +39.06.65649. Gli operatori forniranno tutte le informazioni e l'assistenza necessarie. Alitalia impiegherà su alcune rotte domestiche e internazionali aerei più capienti per facilitare la riprotezione dei passeggeri. Negli aeroporti di Roma Fiumicino e Milano Linate la Compagnia ha previsto un rafforzamento del proprio personale per assicurare la massima assistenza ai clienti. E’ stato anche incrementato il numero degli addetti al call center. Sul sito alitalia.com, sono inoltre pubblicate informazioni dettagliate sulle modalità di riprotezione, che prevedono il rimborso del biglietto o la possibilità di cambiare il proprio volo senza alcuna penale fino al 10 marzo. Di seguito i voli cancellati   22 febbraio 2017 numero volo partenza arrivo AZ 311 Parigi Charles De Gaulle Milano Linate AZ 1173 Roma Lamezia Terme AZ 1185 Milano Linate Lamezia Terme AZ 1267 Roma Napoli AZ 1431 Roma Torino AZ 1483 Roma Venezia AZ 1566 Milano Linate Alghero AZ 1574 Milano Linate Cagliari AZ 1599 Roma Cagliari AZ 1603 Roma Bari AZ 1625 Roma Brindisi AZ 1645 Milano Linate Bari AZ 1735 Roma Catania AZ 1743 Milano Linate Catania AZ 1771 Milano Linate Palermo AZ 1789 Roma Palermo AZ 1791 Roma Palermo   23 febbraio 2017 numero volo partenza arrivo AZ 60 Roma Madrid AZ 63 Madrid Roma AZ 64 Roma Madrid AZ 71 Barcellona Milano Linate AZ 72 Milano Linate Barcellona AZ 76 Roma Barcellona AZ 78 Roma Barcellona AZ 79 Barcellona Roma AZ 109 Amsterdam Roma AZ 110 Roma Amsterdam AZ 112 Milano Linate Amsterdam AZ 113 Amsterdam Milano Linate AZ 149 Bruxelles Milano Linate AZ 150 Milano Linate Bruxelles AZ 153 Bruxelles Milano Linate AZ 154 Milano Linate Bruxelles AZ 160 Roma Bruxelles AZ 165 Bruxelles Roma AZ 204 Roma Londra Heathrow AZ 207 Londra Heathrow Roma AZ 208 Roma Londra Heathrow AZ 209 Londra Heathrow Roma AZ 210 Roma Londra Heathrow AZ 215 Londra City Airport Milano Linate AZ 216 Milano Linate Londra City Airport AZ 221 Londra City Airport Milano Linate AZ 222 Milano Linate Londra City Airport AZ 238 Milano Linate Londra Heathrow AZ 247 Londra Heathrow Milano Linate AZ 300 Milano Linate Parigi Charles De Gaulle AZ 312 Milano Linate Parigi Charles De Gaulle AZ 313 Parigi Charles De Gaulle Milano Linate AZ 318 Roma Parigi Charles De Gaulle AZ 324 Roma Parigi Charles De Gaulle AZ 325 Parigi Charles De Gaulle Roma AZ 332 Roma Parigi Charles De Gaulle AZ 333 Parigi Charles De Gaulle Roma AZ 352 Milano Linate Parigi Orly AZ 353 Parigi Orly Milano Linate AZ 354 Roma Nizza AZ 355 Nizza Roma AZ 366 Roma Tolosa AZ 367 Tolosa Roma AZ 404 Roma Francoforte AZ 407 Francoforte Roma AZ 408 Milano Linate Francoforte AZ 409 Francoforte Milano Linate AZ 410 Milano Linate Francoforte AZ 413 Francoforte Milano Linate AZ 416 Milano Linate Francoforte AZ 418 Milano Linate Dusseldorf AZ 419 Francoforte Milano Linate AZ 421 Dusseldorf Roma AZ 433 Monaco di Baviera Roma AZ 436 Roma Monaco di Baviera AZ 478 Roma Budapest AZ 479 Budapest Roma AZ 490 Roma Varsavia AZ 491 Varsavia Roma AZ 510 Roma Tirana AZ 512 Roma Praga AZ 513 Praga Roma AZ 558 Roma Podgorica AZ 559 Podgorica Roma AZ 573 Zurigo Roma AZ 574 Roma Zurigo AZ 577 Ginevra Roma AZ 578 Roma Ginevra AZ 583 Tirana Roma AZ 584 Roma Tirana AZ 594 Roma Belgrado AZ 596 Roma Mosca AZ 597 Belgrado Roma AZ 604 Milano Malpensa New York AZ 605 New York Milano Malpensa AZ 718 Roma Atene AZ 721 Atene Roma AZ 722 Roma Atene AZ 756 Roma Teheran AZ 798 Roma Orano AZ 799 Orano Roma AZ 800 Roma Algeri AZ 801 Algeri Roma AZ 802 Roma Algeri AZ 812 Roma Tel Aviv AZ 814 Roma Tel Aviv AZ 826 Roma Beirut AZ 866 Roma Tunisi AZ 867 Tunisi Roma AZ 874 Roma Casablanca AZ 875 Casablanca Roma AZ 886 Roma Malta AZ 887 Malta Roma AZ 894 Roma Cairo AZ 896 Roma Cairo AZ 897 Cairo Roma AZ 1156 Reggio Calabria Roma AZ 1159 Roma Reggio Calabria AZ 1161 Roma Reggio Calabria AZ 1162 Lamezia Terme Roma AZ 1166 Lamezia Terme Roma AZ 1167 Roma Lamezia Terme AZ 1171 Roma Lamezia Terme AZ 1173 Roma Lamezia Terme AZ 1174 Lamezia Terme Milano Linate AZ 1178 Lamezia Terme Roma AZ 1179 Milano Linate Lamezia Terme AZ 1184 Lamezia Terme Milano Linate AZ 1185 Milano Linate Lamezia Terme AZ 1195 Milano Linate Reggio Calabria AZ 1196 Torino Reggio Calabria AZ 1197 Reggio Calabria Torino AZ 1198 Reggio Calabria Milano Linate AZ 1211 Napoli Torino AZ 1218 Torino Napoli AZ 1241 Milano Linate Pescara AZ 1243 Milano Linate Pescara AZ 1244 Pescara Milano Linate AZ 1264 Napoli Roma AZ 1267 Roma Napoli AZ 1268 Napoli Roma AZ 1269 Roma Napoli AZ 1278 Napoli Milano Linate AZ 1286 Napoli Milano Linate AZ 1287 Milano Linate Napoli AZ 1288 Napoli Milano Linate AZ 1289 Milano Linate Napoli AZ 1290 Napoli Milano Linate AZ 1291 Milano Linate Napoli AZ 1293 Milano Linate Napoli AZ 1294 Napoli Milano Linate AZ 1295 Milano Linate Napoli AZ 1297 Milano Linate Napoli AZ 1298 Napoli Milano Linate AZ 1311 Roma Bologna AZ 1314 Bologna Roma AZ 1319 Roma Bologna AZ 1320 Bologna Roma AZ 1321 Roma Bologna AZ 1357 Roma Trieste AZ 1358 Trieste Roma AZ 1363 Roma Trieste AZ 1364 Trieste Roma AZ 1365 Roma Trieste AZ 1383 Roma Genova AZ 1384 Genova Roma AZ 1386 Genova Roma AZ 1388 Genova Roma AZ 1389 Roma Genova AZ 1391 Roma Genova AZ 1392 Genova Roma AZ 1395 Roma Genova AZ 1397 Roma Genova AZ 1412 Torino Roma AZ 1413 Roma Torino AZ 1417 Roma Torino AZ 1418 Torino Roma AZ 1428 Torino Roma AZ 1431 Roma Torino AZ 1432 Torino Roma AZ 1435 Roma Torino AZ 1460 Venezia Roma AZ 1462 Venezia Roma AZ 1463 Roma Venezia AZ 1464 Venezia Roma AZ 1466 Venezia Roma AZ 1467 Roma Venezia AZ 1473 Roma Venezia AZ 1475 Roma Venezia AZ 1487 Roma Verona AZ 1488 Verona Roma AZ 1491 Roma Verona AZ 1492 Verona Roma AZ 1493 Roma Verona AZ 1559 Cagliari Milano Linate AZ 1561 Cagliari Milano Linate AZ 1562 Cagliari Roma AZ 1563 Roma Cagliari AZ 1565 Cagliari Milano Linate AZ 1566 Milano Linate Alghero AZ 1567 Cagliari Milano Linate AZ 1568 Milano Linate Cagliari AZ 1569 Alghero Milano Linate AZ 1570 Milano Linate Cagliari AZ 1574 Milano Linate Cagliari AZ 1575 Roma Alghero AZ 1578 Alghero Roma AZ 1579 Roma Alghero AZ 1581 Roma Cagliari AZ 1590 Cagliari Roma AZ 1592 Cagliari Roma AZ 1594 Cagliari Roma AZ 1595 Roma Cagliari AZ 1597 Roma Cagliari AZ 1598 Cagliari Roma AZ 1599 Roma Cagliari AZ 1602 Bari Roma AZ 1603 Roma Bari AZ 1607 Roma Bari AZ 1612 Bari Roma AZ 1613 Roma Bari AZ 1616 Bari Roma AZ 1619 Roma Brindisi AZ 1620 Brindisi Roma AZ 1621 Roma Brindisi AZ 1622 Brindisi Roma AZ 1623 Roma Brindisi AZ 1624 Brindisi Roma AZ 1625 Roma Brindisi AZ 1629 Milano Linate Brindisi AZ 1632 Bari Milano Linate AZ 1634 Brindisi Roma AZ 1635 Milano Linate Bari AZ 1636 Bari Milano Linate AZ 1642 Brindisi Milano Linate AZ 1643 Milano Linate Brindisi AZ 1645 Milano Linate Bari AZ 1646 Bari Milano Linate AZ 1648 Bari Milano Linate AZ 1649 Milano Linate Bari AZ 1650 Brindisi Milano Linate AZ 1651 Milano Linate Brindisi AZ 1652 Bari Milano Linate AZ 1653 Milano Linate Bari AZ 1675 Roma Firenze AZ 1677 Roma Firenze AZ 1678 Firenze Roma AZ 1681 Roma Firenze AZ 1684 Firenze Roma AZ 1704 Catania Milano Linate AZ 1709 Roma Catania AZ 1710 Catania Roma AZ 1711 Roma Catania AZ 1712 Catania Roma AZ 1714 Catania Milano Linate AZ 1715 Milano Linate Catania AZ 1716 Catania Milano Linate AZ 1718 Catania Milano Linate AZ 1721 Milano Linate Catania AZ 1722 Catania Roma AZ 1723 Milano Linate Catania AZ 1724 Catania Roma AZ 1730 Catania Roma AZ 1733 Roma Catania AZ 1734 Catania Roma AZ 1735 Roma Catania AZ 1739 Roma Catania AZ 1741 Roma Catania AZ 1742 Catania Milano Linate AZ 1743 Milano Linate Catania AZ 1746 Milano Linate Catania AZ 1747 Catania Milano Linate AZ 1756 Catania Roma AZ 1762 Palermo Milano Linate AZ 1764 Palermo Milano Linate AZ 1765 Milano Linate Palermo AZ 1768 Palermo Milano Linate AZ 1771 Milano Linate Palermo AZ 1774 Palermo Roma AZ 1778 Palermo Roma AZ 1780 Palermo Roma AZ 1782 Palermo Roma AZ 1783 Roma Palermo AZ 1784 Palermo Roma AZ 1785 Roma Palermo AZ 1790 Palermo Milano Linate AZ 1793 Milano Linate Palermo AZ 1795 Roma Palermo AZ 1799 Roma Palermo AZ 2009 Milano Linate Roma AZ 2032 Roma Milano Linate AZ 2034 Roma Milano Linate AZ 2037 Milano Linate Roma AZ 2038 Roma Milano Linate AZ 2044 Roma Milano Linate AZ 2045 Milano Linate Roma AZ 2049 Milano Linate Roma AZ 2055 Milano Linate Roma AZ 2059 Milano Linate Roma AZ 2061 Milano Linate Roma AZ 2063 Milano Linate Roma AZ 2068 Roma Milano Linate AZ 2071 Milano Linate Roma AZ 2080 Roma Milano Linate AZ 2088 Roma Milano Linate AZ 2092 Roma Milano Linate AZ 2130 Roma Milano Linate   24 febbraio 2017 numero volo partenza arrivo AZ 59 Madrid Roma AZ 75 Barcellona Roma AZ 229 Londra Heathrow Milano Linate AZ 317 Parigi Charles De Gaulle Roma AZ 507 Tirana Roma AZ 595 Mosca Roma AZ 717 Atene Roma AZ 757 Teheran Roma AZ 803 Algeri Roma AZ 809 Tel Aviv Roma AZ 815 Tel Aviv Roma AZ 827 Beirut Roma AZ 895 Cairo Roma AZ 1154 Reggio Calabria Roma AZ 1162 Lamezia Terme Roma AZ 1184 Lamezia Terme Milano Linate AZ 1242 Pescara Milano Linate AZ 1268 Napoli Roma AZ 1312 Bologna Roma AZ 1356 Trieste Roma AZ 1380 Genova Roma AZ 1432 Torino Roma AZ 1468 Venezia Roma AZ 1490 Verona Roma AZ 1569 Alghero Milano Linate AZ 1572 Alghero Roma AZ 1588 Cagliari Roma AZ 1602 Bari Roma AZ 1620 Brindisi Roma AZ 1626 Brindisi Milano Linate AZ 1676 Firenze Roma AZ 1778 Palermo Roma    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 feb 2017

Il super treno proiettile inglese verrà prodotto a Pistoia

di Andrea Baio

Dopo il treno a levitazione magnetica low cost in progettazione a Pisa, arriva una nuova importante tappa per l'ingegneria italiana (e per la Toscana nello specifico): i nuovi treni proiettile destinati alle ferrovie inglesi del Devon e della Cornovaglia saranno realizzati in Italia, e precisamente negli stabilimenti Hitachi Rail Italy di Pistoia. Una super appalto che prevede la realizzazione di 33 nuove vetture, di cui 20 a cinque casse e 13 a nove casse. Il lotto complessivo prevede la realizzazione di 93 vetture. Oltre le 33 prodotte in Italia, 3 verranno realizzate in Giappone e la restante parte in Inghilterra, dove a breve verrà messa in funzione la prima vettura già realizzata. La tecnologia sfruttata è quella dei treni proiettile giapponese, già collaudata e garanzia di affidabilità. I passeggeri godranno di maggiori posti a sedere, svariati comfort e minori tempi di percorrenza. I nuovi treni saranno a trazione ibrida, sia diesel che elettrica, così da poter essere utilizzati anche sulle linee ancora in fase di ammodernamento. La tecnologia a bordo prevede l'utilizzo di schermi per informazioni in tempo reale e per la prenotazione dei posti a sedere.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
16 feb 2017

Tassisti contro “Milleproroghe” disagi in molte città italiane

di Roberto Lentini

Oggi i tassisti di tutta italia stanno scioperando in attesa della votazione al Senato del maxiemendamento Milleproroghe nel quale è prevista anche una nuova norma che, secondo le organizzazioni dei tassisti, favorirebbe Uber.L'emendamento al DL Milleproroghe prevede infatti un nuovo slittamento, fino al 31 dicembre 2017, all'entrata in vigore delle misure che limitano i servizi di noleggio con conducente (Ncc). "Il ministro Delrio si assuma la responsabilità del governo - tuona Nicola Di Giacobbe di Unica taxi Cgil - La legge 21 si può migliorare ma solo con il consenso delle categorie. Gli impegni presi si rispettano". A Roma lo sciopero si è esteso anche negli aeroporti di Fiumicino e Ciampino, praticamente risulta difficile trovare un taxi. Alcune associazioni dei consumatori sono invece a favore  dell'apertura del mercato.  Il Codacons ha fatto sapere che depositerà un esposto urgente alle procure della Repubblica di Roma, Milano e Torino, di interruzione di pubblico servizio e blocco stradale da parte dei tassisti. Qui riportiamo un'intervista che abbiamo fatto al General Manager di Uber in Italia, durante la prima conferenza nazionale per la mobilità sostenibile tenutasi al Polo Fieristico “Le Ciminiere” di Catania il 19-20 Giugno 2015 che spiegano le ragioni di Uber

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 feb 2017

Quali sono le compagnie low cost migliori d’Europa?

di Fabio Nicolosi

Con una nota di merito per “il comfort dei passeggeri” è Transavia a conquistare per il secondo anno consecutivo la vetta della classifica delle migliori low cost d’Europa di Flight Report, basata sulle valutazioni dei viaggiatori. Una classifica dai risvolti sorprendenti, perché sembra mostrare che l’essere al top del mercato low fare non significhi necessariamente conquistare i favori dei passeggeri. Perché quest’anno l’inarrestabile Ryanair scivola per la prima volta fuori dalla top ten figurando all’11esimo posto, rispetto al settimo della classifica 2016. Tornando al podio, la controllata di Air France, premiata dai viaggiatori con una valutazione di 7,75 punti su 10, è seguita dalla britannica Flybe per la capienza dei velivoli, e da airberlin per le soluzioni di pagamento. Fuori dal podio Il quarto posto è occupato da Norwegian, che, nonostante gli ambiziosi piani sul lungo raggio, nel Vecchio Continente perde due posizioni nell’indice di gradimento del pubblico. Dopo di lei Volotea ed Air Baltic, poco sopra la sufficienza. Seguono poi altri due leoni del low fare: easyjet, secondo i passeggeri comunque “più innovativa di altri attori più giovani del comparto”, ed Eurowings, il braccio low cost di Lufthansa, apprezzato per la "variegata offerta tariffaria". Chiudono la top ten la giovane Wow Air, e la spagnola Vueling, che cede una posizione, perché anche i viaggiatori meno sofisticati “vogliono i sedili reclinabili”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 feb 2017

Nasce Unica Veneto, la carta multiservizi per i pendolari

di Roberto Lentini

Nasce Unica Veneto, la smart card nominativa, personale e multi servizi, per i viaggiatori di Trenitalia e Dolomiti Bus. È stata presentata oggi a Belluno dal Governatore della Regione del Veneto, Luca Zaia, dall’assessore regionale ai Trasporti, Elisa De Berti, dagli amministratori delegati di Trenitalia, Barbara Morgante e di Dolomiti Bus, Natalia Ranza. Il Veneto è la prima Regione in cui viene attivata la smartcard Unica, Belluno la prima Provincia a dotarsene. Unica Veneto offre più integrazione, in una sola card più modi e società di trasporto, più comodità, una rete di vendita ampia grazie all’integrazione, e più sicurezza. Il progetto di integrazione dei titoli di viaggio voluto dalla Regione Veneto procederà per fasi: si parte da oggi con l’emissione delle card, a titolo gratuito la prima tranche di Trenitalia e quelle distribuite da Dolomiti Bus fra il 13 febbraio e il giugno 2017. La card può caricare tutti i gli abbonamenti regionali di Trenitalia per viaggiare in Veneto e interregionali con almeno una località di partenza/arrivo all’interno dei confini veneti e quelli Dolomiti Bus per viaggiare sulle linee della Provincia di Belluno. Da giugno sarà possibile caricare sulle card anche i biglietti di corsa semplice di Trenitalia e Dolomiti Bus. Da settembre i punti vendita delle due società di trasporto potranno vendere reciprocamente i loro biglietti e abbonamenti su Unica Veneto. Gli abbonamenti si possono acquistare su tutti i canali di vendita di Trenitalia e Dolomiti Bus. Se comprati online, al primo viaggio è necessario attivare il titolo sulla card: per Trenitalia appoggiandola a una delle self service nelle stazioni del Veneto, per Dolomiti Bus avvicinando la card al validatore a bordo dei bus.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 feb 2017

Trenitalia Regionale Emilia Romagna: settimo nuovo Vivalto in servizio da oggi fra Piacenza e Rimini

di Roberto Lentini

Prosegue in Emilia Romagna il rinnovo della flotta pendolare di Trenitalia. Un nuovo Vivalto, in servizio da oggi, porta infatti a sette il numero dei convogli di ultima generazione introdotti, a partire da maggio corso dalla società di trasporto del Gruppo FS. Con la consegna nei prossimi mesi di un ulteriore Vivalto, tutti i collegamenti di tipo Regionale Veloce fra Piacenza e Rimini saranno effettuati con le nuove carrozze. Complessivamente sono infatti otto i convogli di questo tipo acquistati da Trenitalia per l’Emilia Romagna, con un investimento di circa 57 milioni di Euro, di cui 10,6 contributo della Regione Emilia Romagna. Pensati per medie distanze e alte frequentazioni, i Vivalto si distinguono per capienza (carrozze a doppio piano per un totale di 600 posti a sedere), migliore fruibilità da parte dei passeggeri a mobilità ridotta, informazione visiva e sonora più puntuale e sistemi per implementare la safety del viaggio. Già attivi a bordo, infatti, i pulsanti di allarme per comunicare via citofono con il personale di bordo in caso di emergenza, mentre sono in fase di attivazione telecamere e monitor per la ripresa e diffusione in diretta delle immagini per un viaggio più sereno e come deterrente contro malintenzionati e vandali. I benefici del progressivo ringiovanimento del parco mezzi regionale di Trenitalia non si limitano però al solo comfort di viaggio. La maggiore affidabilità dei mezzi è infatti elemento essenziale per una maggiore regolarità del servizio complessivo. I Vivalto utilizzano locomotive E464, dotate di sistemi di manutenzione dinamica. Sofisticati sensori installati a bordo dei mezzi trasmettono migliaia di informazioni all’interno delle officine, consentendo ai tecnici di monitorare in tempo reale da remoto lo stato dei veicoli, con l’obiettivo di prevenire i guasti, potenziando la disponibilità e l’affidabilità del servizio per i passeggeri e riducendo al contempo i costi di manutenzione e di servizio. Nell’anno appena trascorso l’89,7% dei treni regionali dell’Emilia Romagna è arrivato puntuale a destinazione, percentuale che sale al 93,3% se si escludono i ritardi provocati da eventi esterni. Dati entrambi migliorativi rispetto al 2015, quando le percentuali erano state rispettivamente dell’89,6 e del 92,9%. Parallelamente sono drasticamente calate le cancellazioni, scese del 50% nel 2016 rispetto all’anno precedente. La conferma del buon andamento arriva anche dal monitoraggio della percezione che i clienti hanno del servizio offerto. I dati consolidati dell’anno 2016 evidenziato una soddisfazione del viaggio nel complesso dell’ 82,5%, in crescita di oltre quattro punti percentuali rispetto al 2015. Il 2017 porterà novità anche per i pendolari delle linee Bologna – Porretta, Bologna – Prato e Bologna – Poggio Rusco dove, d’intesa con la Regione Emilia Romagna, Trenitalia aumenterà il numero di collegamenti effettuati con treni Stadler ETR 350, grazie al conferimento di convogli da parte della Regione. Ricordiamo che già da aprile dello scorso anno Trenitalia garantisce, con treni ETR350, 12 corse fra Bologna e Porretta e 8 fra Bologna e Marzabotto. Si avvicina poi la data che segnerà la vera svolta nel servizio pendolare in Emilia Romagna. Entro il 2019 sarà infatti nuovo l’intero parco dei treni regionali, come previsto dalla gara di affidamento dei servizi ferroviari regionali. Del nuovo parco faranno parte anche i nuovi treni Rock di Trenitalia, la cui produzione è stata ufficialmente avviata a gennaio negli stabilimenti Hitachi Rail Italy. I primi 39 esemplari saranno destinati infatti proprio all’Emilia Romagna.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 feb 2017

PALERMO| Da domani biglietti AMAT, pass ZTL e parcheggi in vendita nei supermercati Carrefour: ecco la lista dei rivenditori

di Giulio Di Chiara

"E' stato siglato un accordo tra Amat e Carrefour che consentirà, a partire da domani, di acquistare i biglietti per il tram e l’autobus, il ticket parcheggio Zona Blu e il pass giornaliero per la ZTL presso tutti i punti vendita Carrefour Market presenti in città. Scopo dell'iniziativa è assicurare la capillarità sul territorio della rete di vendita e maggiore facilità di accesso all'acquisto." I punti vendita a Palermo: Via Bentivegna 14 Via Bernini 59 Via Catania 134-158 Via Castelforte  134-158 Via A. De Gasperi 36 Via A. Diaz 33 B-L Via Lanza di Scalea 642 Via del Levriere 2 Via Libertà 28g Via Oreto 218-222 Via Orsini 17 Via delle Croci 4 Via D. Russo 21 Via Sampolo 27-31 Piazza Strauss 20-31 Via Serradifalco 4 Via Rocco Jemma Via Tommaso Aversa 146-154 Salita Partanna 1-13 Via Borromeo 10 Fonte: http://www.carrefour-sicilia.it/index.php/punti-vendita  

Leggi tutto    Commenti 0