Articolo
24 giu 2018

Incidente al treno Hitachi Rock di Trenitalia

di mobilita

Il treno Hitachi Rock di Trenitalia, durante le prove di esercizio a Velim repubblica Ceca, ha subito notevoli danni a causa di un albero che si trovava lungo il percorso per una tempesta che ha interessato la zona in questi giorni. L'incidente ha provocato la rottura del vetro, danni alla scocca e al pantografo. Il treno, realizzato dalla Hitachi Rail Italy negli stabilimenti di Pistoia era stato presentato ufficialmente il 18 aprile scorso,  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 giu 2018

Alberta Ferretti svela le nuove divise Alitalia

di mobilita

La collezione è stata presentata oggi, in apertura della Settimana della Moda Uomo di Milano e in occasione della doppia sfilata delle collezioni Resort 2019 e Limited Edition di Alberta Ferretti. Alberta Ferretti ha creato una nuova uniforme elegante e senza tempo. Il guardaroba dedicato al personale di terra e di bordo della Compagnia italiana prevede il completo da uomo, il tailleur e l’abito da donna realizzati in fresco di lana blu, un tessuto ‘no season’ dalla mano sottile e traspirante che assicura comfort e libertà di movimento durante il volo e l’attività in aeroporto. I capi sono personalizzati con bottoni incisi con la A di Alitalia in oro satinato e il punto vita della giacca da donna è segnato con un nastro in gros-grain logato con i colori del Tricolore. I capispalla realizzati sono un impermeabile maschile e uno femminile in cotone e nylon waterproof, rifiniti internamente con un’imbottitura rimovibile leggermente trapuntata. Il look include camicie in popeline di cotone con taschino, foulard e cravatte coordinate in twill di seta, guanti in pelle e maglieria in pura lana. Per il servizio di bordo sono stati infine disegnati un gilet e un abito-grembiule in tessuto jacquard logato Alitalia. La nuova collezione Alitalia nasce dall’esigenza di venire incontro alle numerose richieste provenienti dal personale operativo, con l’obiettivo di migliorare la qualità del lavoro di chi le indossa tutti i giorni. Le divise coniugano dunque praticità ed eleganza, per garantire a tutto il personale, di volo e di terra, comfort e benessere in ogni occasione lavorativa e in tutte le stagioni, attraverso abiti comodi e funzionali. A questo scopo, le uniformi, create da Alberta Ferretti, sono state studiate e disegnate dalla stilista tenendo in considerazione i consigli e i suggerimenti del personale Alitalia. “L’idea di portare la creatività, l’eleganza e la qualità del nostro Paese nel mondo, a bordo di Alitalia, mi rende molto orgogliosa. Sono felice di presentare questo progetto durante la Settimana della Moda di Milano in una cornice così ufficiale come Palazzo Reale in Piazza del Duomo”, ha dichiarato la stilista Alberta Ferretti. “La collaborazione con Alberta Ferretti dà prestigio ad Alitalia. Le nuove divise rappresentano un riconoscimento al lavoro di migliaia di colleghe e colleghi che tutti i giorni svolgono con professionalità un compito cruciale per ogni compagnia aerea: assicurare che i passeggeri vivano un’esperienza di viaggio unica all’insegna della qualità. Per questo, abbiamo ritenuto doveroso garantire loro il massimo comfort e benessere nella loro attività quotidiana”, ha dichiarato Fabio Maria Lazzerini, Chief Commercial Officer and Revenue Management di Alitalia.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 giu 2018

Nuovo bollo europeo, ecco tutte le novità

di Roberto Lentini

In arrivo dall’Europa diverse novità per il bollo auto che verrà calcolato non più su quello del mero possesso ma sui chilometri effettuati, premiando al contempo coloro i quali posseggono veicoli meno inquinanti. La proposta, attualmente in discussione alla Commissione Trasporti del Parlamento UE, prevede l'introduzione di un “eurobollo” a partire dal 2023 per i soli mezzi pesanti (bus e tir oltre le 2,4 tonnellate), mentre a partire dal 2026 ad essere tassate col nuovo metodo dovrebbero essere le auto dei privati. Per calcolare i chilometri affettivamente percorsi, senza possibilità di errore e manomissioni, in ogni auto dovrà essere prevista l'installazione obbligatoria di una scatola nera, simile a quella in dotazione in molte auto per ottenere lo sconto sull'assicurazione. Tra i benefici fiscali riconosciuti ai disabili dalla legge 104/92, emerge l'esenzione del pagamento della tassa automobilistica per i veicoli destinati alla mobilità dei cittadini portatori di handicap o invalidi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 giu 2018

Sardegna e Corsica verso Organismo comune di gestione per il trasporto marittimo

di mobilita

I collegamenti tra Sardegna e Corsica, le prospettive di sviluppo nel cuore del Mediterraneo e la formazione di un organismo giuridico comune di gestione è il tema del seminario che si terrà domani a Olbia, sala Expo del Comune in via Porto Romano 8 a partire dalle 9, promosso dall’assessorato dei Trasporti nel quadro del programma “Interreg Italia-Francia marittimo 2014-2020”. L’incontro, aperto dal direttore generale Gabriella Massidda e al quale parteciperanno dirigenti, esperti e consulenti delle amministrazioni di Sardegna, Corsica, Liguria, Toscana e del dipartimento francese Var, farà il punto sul progetto GEECCTT –Îles, finalizzato alla costituzione di un Gruppo europeo di cooperazione territoriale per migliorare le connessioni marittime tra le due isole. Il capofila del Gruppo europeo allargato è l'Ufficio dei Trasporti della Corsica (OTC), designato dai partner Regione Sardegna, Liguria, dalle Autorità portuali isolana e della Toscana nonché dalle Camere di Commercio e dell'Industria del Var, dell'Alta Corsica e della Corsica del Sud. La messa in atto e la gestione di una vera e propria continuità territoriale transfrontaliera permanente, sostenibile e innovativa, gestita direttamente da Sardegna e Corsica attraverso l’organismo europeo in fase di costituzione, è quindi il tema in discussione tra tutte le regioni e gli organismi coinvolti. Sarebbe il primo esempio in Europa, un'iniziativa pilota per altri territori transfrontalieri a beneficio di uno sviluppo sostenibile. Lo strumento di gestione congiunta dei servizi di trasporto marittimi e multi-modali che le due regioni insulari vogliono costituire, dotato di personalità giuridica riconosciuta dal diritto europeo, punta a strutturare un bacino economico Corsica-Sardegna in grado di avere maggiore rilevanza e capacità di impatto dinanzi alle istituzioni europee e di intercettare risorse finanziarie. Una idea forte di assetto territoriale per costruire una entità integrata con i principali flussi continentali, allo scopo di evitare la marginalizzazione e per favorire un destino diverso da quello di mercati di consumo e di destinazioni turistiche stagionali.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 giu 2018

Consegnata presso lo stabilimento Fincantieri di Ancona la nave crociera “Viking Orion”

di mobilita

È stata consegnata oggi, presso lo stabilimento Fincantieri di Ancona, “Viking Orion”, la quinta nave da crociera che Fincantieri ha costruito per la società armatrice Viking. “Viking Orion”, come le unità gemelle, si posiziona nel segmento di mercato di unità di piccole dimensioni. Ha infatti una stazza lorda di circa 47.800 tonnellate, è dotata di 465 cabine e può ospitare a bordo 930 passeggeri. La nave è stata progettata da architetti e ingegneri navali di grande esperienza, tra cui un team di interior design della Smc Design di Londra, e dello studio Rottet di Los Angeles, che hanno voluto trasferire su “Viking Orion” un design moderno di ispirazione scandinava, caratterizzato da un’eleganza sofisticata e al tempo stesso funzionale. Oltre alle cabine, dotate ognuna di balcone privato, la nave presenta anche spaziose suite con ampie viste, due piscine, di cui una a sfioro posizionata a poppa della nave, nonché un’area wellness progettata secondo la filosofia del benessere tipico dei paesi nordici, con sauna e grotta di neve. Le unità Viking sono costruite secondo le più recenti normative in tema di navigazione e fornite dei più moderni sistemi di sicurezza, compreso il “Safe return to port”. Sono inoltre dotate di motori ad alta efficienza, idrodinamica e carena ottimizzate per una massima efficienza con conseguente riduzione dei consumi e sistemi che riducono al minimo l’inquinamento dei gas di scarico e che soddisfano le più severe normative ambientali. La prima della serie, “Viking Star”, è stata realizzata nel cantiere di Marghera e consegnata nel 2015. Le unità successive, “Viking Sea”, “Viking Sky” e “Viking Sun”, consegnate nel 2016 e 2017, sono state costruite ad Ancona, così come la sesta unità, “Viking Jupiter”, varata proprio poche settimane fa. Altre 10 unità prenderanno il mare dagli stabilimenti italiani tra il 2019 e il 2027, a testimonianza del legame di fiducia che unisce il Gruppo Fincantieri alla società armatrice. Fincantieri ha costruito dal 1990 ad oggi 84 navi da crociera (di cui 61 dal 2002), mentre altre 43 unità sono in costruzione o di prossima realizzazione negli stabilimenti del gruppo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 giu 2018

VENEZIA | Un nuovo Bicipark nell’ambito del Tronchetto

di mobilita

Per incentivare quanto più possibile l'utilizzo delle due ruote e rispondere alla sempre crescente domanda, da parte di cittadini e cicloturisti, di strutture per il ricovero delle biciclette, il Comune di Venezia intende realizzare un nuovo Bicipark nell’ambito del Tronchetto. Lo scopo è  di consentire anche un rapido interscambio con i mezzi di trasporto pubblico, accertata l’insufficienza di spazi utilizzabili per la sosta dei cicli a Piazzale Roma, ove deve essere garantito il servizio di custodia, informazioni e assistenza rivolto alla mobilità dei residenti e al turismo su due ruote. Lo spazio individuato è un’area scoperta localizzata al di sotto della stazione di partenza del People Mover, nell’Isola Nuova del Tronchetto.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 giu 2018

Continuano i test per gli ETR. 700 destinati a Frecciarossa

di mobilita

Continuano i test di linea per 17 elettrotreni V250 costruiti da AnsaldoBreda, inizialmente per l'Olanda e successivamente ceduti, dopo appalto a procedura negoziata senza indizione di gara a Trenitalia. L'appalto prevede altresì la manutenzione dei convogli per 5 anni, con facoltà di proroga di ulteriori 5 anni. Tali treni, rinominati ETR.700, saranno inseriti, da dicembre 2018, nel parco rotabili di Frecciarossa e probabilmente sostituiranno in parte gli Etr 500 che saranno trasferiti dal servizio passeggeri a quello merci espresso. Foto di copertina: FullChopper

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 giu 2018

Fincantieri ha consegnato oggi a MSC Cruises “MSC Seaview”

di mobilita

Fincantieri ha consegnato oggi a MSC Cruises “MSC Seaview” presso il cantiere di Monfalcone. La cerimonia di consegna si è svolta alla presenza di Gianluigi Aponte, Armatore nonché Fondatore e Presidente Esecutivo del Gruppo MSC, Pierfrancesco Vago, Executive Chairman di MSC Cruises, Giuseppe Bono, Amministratore Delegato di Fincantieri, e i Governatori della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, e della Regione Veneto, Luca Zaia. Insieme alla gemella MSC Seaside, consegnata a novembre 2017, MSC Seaview è la seconda nave costruita da Fincantieri per MSC Crociere nel giro di soli 6 mesi. Con una stazza lorda superiore a 153 mila tonnellate e una lunghezza di 323 metri, MSC Seaview è la nave più grande e tecnologicamente avanzata ad essere mai stata progettata e costruita in Italia. MSC Seaview definisce nuovi standard nella costruzione e nella progettazione delle navi da crociera ed è tra le imbarcazioni più innovative anche riguardo alla tecnologia ambientale presente a bordo. La nave rispetta infatti i più elevati standard ambientali internazionali e ha ricevuto dal RINA la certificazione “Green Star 3 Design” – l’attestato più completo rilasciato dall’organizzazione – a testimonianza dell’attenzione per l’ambiente prestata in ogni fase della sua realizzazione. La certificazione “Green Star 3 Design” riconosce a MSC Seaview, in particolare, la capacità di raggiungere i massimi livelli di eco-compatibilità grazie alle innovative misure che contribuiscono a ridurne in maniera significativa l'impatto ambientale complessivo. Queste misure includono, per esempio, il sistema di depurazione dei gas di scarico, il trattamento avanzato delle acque reflue, i sistemi per la prevenzione dello scarico dell'olio dai locali macchine, il sistema di trattamento delle acque di zavorra e il piano di gestione ambientale generale della nave. Giuseppe Bono, Amministratore Delegato di Fincantieri, ha dichiarato:  “Senza dubbio ricorderemo MSC Seaview come un’autentica impresa. Infatti, appena sei mesi fa celebravamo in questo stesso cantiere la consegna della nave più grande nave mai costruita in Italia, MSC Seaside, un prototipo del tutto rivoluzionario, e oggi stiamo ripetiamo quel successo con la sua gemella. Si tratta di una performance straordinaria, della quale siamo estremamente orgogliosi, che abbiamo potuto esprimere grazie alle capacità tecniche e gestionali che ci hanno resi grandi e riconosciuti tali nel mondo, e che ci autorizzano a guardare con rinnovata fiducia al futuro”. Ti potrebbe interessare: PORTO GENOVA | Il 9 giugno 2018 verrà battezzata la Msc Seaview

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 giu 2018

REGIONE PIEMONTE | Approvate nuove risorse per le piste ciclabili e la sicurezza stradale

di mobilita

Lo stanziamento di ulteriori 4,5 milioni (oltre ai 10 già inseriti a bilancio lo scorso anno)  per le piste ciclabili e di altri finanziamenti  per progetti sulla sicurezza stradale sono stati  l’oggetto della prima delibera approvata questa mattina dalla Giunta Regionale. 4,5 milioni sono stati inseriti per l’incremento delle assegnazioni del bando “Percorsi ciclabili sicuri” in corso (per portare le risorse regionali stanziate complessivamente a € 14.500.000,00) e consentire di scorrere la graduatoria del bando stesso che definiva gli interventi finanziabili. Nella stessa delibera 171.000 euro sono stati stanziati per lo scorrimento della graduatoria delle scuole che hanno partecipato nel 2017 al bando “Bicibus.pedibus” (Risultano in graduatoria 27 progetti presentati da scuole che non sono stati finanziati per esaurimento delle risorse). 250.00 euro sono stati deliberati per la redazione di un programma regionale per la mobilità ciclabile (con il documento sarà rilevata la rete ciclabile principale ed individuate le priorità di intervento per il completamento e la messa in sicurezza). Inoltre 25.620 euro sono stati allocati per iniziative di comunicazione e 29.000 euro per inziative di educazione verso studenti e docenti. Le misure approvate rappresentano il programma di azione annuale (2018) previsto dal Piano Regionale della Sicurezza Stradale. Con una differente delibera, sono stati autorizzati ulteriori 889.674,54 di fondi Nazionali per la realizzazione in cofinanziamento di un programma per la progettazione e realizzazione di interventi per la sicurezza della circolazione ciclistica cittadina all'interno dei Comuni con popolazione superiore a 20.000 abitanti. Il cofinanziamento sarà erogabile nella misura massima del 50% delle spese ammissibili di progettazione e realizzazione degli interventi che abbiano un importo complessivo di spesa previsto pari o superiore a euro 100.000 e che il contributo massimo assegnabile per ogni intervento proposto fino a € 300.000. “Queste risorse – ha commentato l’assessore ai trasporti della Regione Piemonte Francesco Balocco – testimoniano l’attenzione della Regione alla mobilità su bicicletta, sia in ambito urbano che a fini turistici. Questo tipo di infrastrutture assume per il nostro territorio una rilevanza strategica per i benefici, ambientali, economici e sulla salute dei cittadini che tale modalità attiva di trasporto comporta se opportunamente incentivata e dotata di percorsi funzionali. In particolare è rilevante l’aspetto collegato al cicloturismo per il quale la vocazione turistica della nostra Regione, offre enormi potenzialità per lo sviluppo di un settore già in forte crescita, anche per valorizzare territori oggi considerati marginali che ne possono beneficiare.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 mag 2018

REGIONE SICILIANA | Stanziati centoventi milioni di euro per l’acquisto di 523 nuovi pullman

di mobilita

Il governo Musumeci ha impegnato risorse europee, nazionali e regionali per l'acquisto di 523 nuovi pullman per le aziende siciliane di trasporto, pubbliche e private per un importo di centoventi milioni di euro con la clausola che almeno la metà dei pullman da acquistare dovrà essere ad alimentazione elettrica. Nel dettaglio cinquantadue milioni di euro provengono dal Fesr e saranno destinati ai Comuni per comprare 226 mezzi del trasporto urbano, mentre altri sessantotto milioni del Fondo di sviluppo e coesione destinati alle aziende che espletano servizi urbani ed extra urbani e  serviranno ad acquistare 297 autobus, "La Regione - ha affermato il presidente Nello Musumeci - continua a investire sul miglioramento del trasporto locale nell'Isola. Non solo rinnoviamo il parco mezzi delle aziende, ma offriamo maggiori standard qualitativi ai cittadini contribuendo al risparmio di carburante e alla diminuzione dell'inquinamento atmosferico. Eccellenza del servizio e sostenibilità ambientale erano tra i punti del nostro programma di governo e li stiamo rispettando. Così facendo saremo in linea con le più avanzate Regioni europee"

Leggi tutto    Commenti 0