Articolo
12 nov 2019

Volotea ha annunciato il suo operativo voli in Italia per il 2020

di mobilita

Volotea ha annunciato il suo operativo voli per il 2020, incrementando l’offerta in Italia con ancora più rotte e più posti in vendita. Con 20 nuove rotte, salgono a 176 i collegamenti disponibili con Volotea in Italia, 125 dei quali esclusivi. Grazie a voli sempre diretti tra medie e piccole città, i passeggeri Volotea potranno contare su un’ampia scelta di destinazioni, pari a quella dei passeggeri che vivono vicino ai grandi hub. Per il 2020 Volotea offre in Italia più di 4,4 milioni di posti in vendita, pari a un incremento del 10% rispetto al 2019. L’anno prossimo, Volotea opererà in Italia un totale di 31.100 voli, attestandosi come la compagnia aerea indipendente che sta registrando la più veloce crescita anno dopo anno, sia in termini di passeggeri sia a livello operativo. Volotea vola da 20 aeroporti e può contare su 6 basi operative: Venezia, Verona, Genova, Palermo e Cagliari e, dal 2020, Napoli. Dopo aver annunciato gli ottimi risultati registrati negli scorsi mesi nelle sue basi, il vettore ha annunciato l’avvio di nuove rotte da tutte le sue basi italiane, incrementando ulteriormente la sua offerta. Grazie all’apertura della base a Napoli, l’offerta locale del vettore sarà di oltre 1.000.000 di biglietti, il 16% in più rispetto al 2019. Recentemente, Volotea, ha sorpassato i 2.500.000 passeggeri trasportati a Napoli e, per i prossimi mesi, ha annunciato sessioni di recruitment a livello locale per individuare 60 professionisti tra piloti e personale di bordo. “Siamo entusiasti e fiduciosi della crescita che stiamo raggiungendo in tutti i mercati in cui operiamo. Alla fine di un anno molto competitivo, continuiamo a crescere per numero di aeromobili, rotte, mercati e personale: allo stesso tempo, miglioriamo nuovamente la qualità del nostro servizio, evidenziando la capacità di resilienza della nostra strategia di collegare medie e piccole città in Europa. Infine, stiamo arricchendo le opportunità di voli per i nostri clienti, offrendo nuove possibilità per viaggiare a tariffe molto competitive, con quasi 350 rotte per il 2020″, afferma Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea. Volotea si aspetta di continuare a crescere in tutto il suo network, stimando di trasportare 8,5 milioni di passeggeri in Europa nel 2020: a tal fine, verranno aggiunti 5 Airbus A319 alla flotta del vettore, che potrà così contare su un totale di 38 aeromobili. Allo stesso tempo, l’anno prossimo, 3 Boeing 717 verranno gradualmente dismessi, accelerando così la transizione del vettore che, entro il 2022, avrà una flotta composta esclusivamente da Airbus. Per capitalizzare la sua crescita, più di 150 nuove posizioni lavorative si concretizzeranno tra il quartier generale Volotea e le sue 16 basi. Nel 2020, Volotea ha annunciato 53 nuove rotte a livello internazionale, per un totale di 346 collegamenti in 90 medie e piccole destinazioni in 14 Paesi. Infine, oltre a Napoli, diventeranno basi Volotea anche Lione e Amburgo, dove verranno create nuove opportunità lavorative e dove verranno basati diversi A319 per potenziare l’operativo voli, offrendo posti aggiuntivi e nuove destinazioni. Quest’ultima base è stata aperta per attivare l’Airbus Shuttle Service di Volotea: dal 4 novembre, e per i prossimi 5 anni, la compagnia connetterà due dei maggiori centri produttivi Airbus a Tolosa e Amburgo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 ott 2019

AEROPORTO VENEZIA | Volotea ha annunciato l’avvio di 3 nuove rotte per il 2020

di mobilita

Volotea ha annunciato oggi l’avvio di 3 nuove rotte per il 2020 alla volta di Lussemburgo, Hannover (rotta esclusiva) e Kalamata (rotta esclusiva), che si vanno ad aggiungere al nuovo collegamento per Lione, il cui volo inaugurale è confermato per venerdì 18 ottobre. Con un’offerta totale di 880.000 posti per volare verso 36 destinazioni, 15 esclusive, Venezia si attesta come la base Volotea con il più altro numero di destinazioni raggiungibili a bordo del vettore. Volotea è operativa all'aeroporto Marco Polo Venezia dal 2012 e, dall’inizio delle sue attività, ha trasportato a livello locale 4,7 milioni di passeggeri, che salgono a 7 milioni a livello regionale, se si considerano anche quelli trasportati dalla compagnia al Catullo. Con le nuove rotte salgono a 36 le destinazioni raggiungibili dal Marco Polo a bordo degli aeromobili del vettore, 15 delle quali in esclusiva. Positivi i risultati raggiunti a Venezia quest’anno: da gennaio a settembre, infatti, sono stati oltre 646.000 i passeggeri trasportati dal vettore presso il Marco Polo, dove è stato registrato un load factor del 94%. Per l’anno prossimo, infine, il vettore scende in pista al Marco Polo con un’offerta totale di 880.000 posti in vendita.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 ott 2019

Volotea aprirà a Napoli la sua sesta base in Italia

di mobilita

Dal 2020, il vettore allocherà presso lo scalo napoletano 2 Airbus A319 e lancerà 1 nuovo collegamento esclusivo alla volta di Alicante (2 frequenze settimanali a partire da aprile 2020); salgono così a 22 le rotte disponibili dallo scalo, 11 delle quali in esclusiva, per un'offerta totale di 1.000.000 di biglietti in vendita per il prossimo anno, 150.000 in più rispetto al 2019. A Napoli si concretizza l'offerta più ricca a livello nazionale della compagnia, che punta a crescere ulteriormente in futuro. Stimati, infine, circa 60 nuovi posti di lavoro legati all'apertura della base. L'apertura della nuova base è legata alle eccellenti performance del vettore a Napoli che, recentemente, ha sorpassato i 2.500.000 passeggeri trasportati a livello locale. Da gennaio a settembre 2019, la low cost ha operato a Napoli circa 5.300 voli (+17% vs 2018), raggiungendo un load factor del 94%. Nello stesso periodo, inoltre, 672.000 passeggeri sono transitati da Napoli a bordo della flotta Volotea, (+21% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente). "Siamo molto orgogliosi di aprire la nostra nuova base a Napoli, una città che ci ha accompagnato nel nostro percorso di crescita, riservandoci un'accoglienza davvero calorosa. - ha dichiarato Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea - Allocheremo presso lo scalo 2 aeromobili A319, configurati con 156 posti. I 2 aeromobili garantiranno una migliore connettività, grazie a collegamenti con orari ancora più comodi, per volare verso 22 destinazioni in Italia e all'estero. Inoltre, presso lo scalo, concretizzeremo numerose posizioni lavorative. Crediamo fermamente nelle potenzialità del territorio e nella partnership di successo instaurata con l'Aeroporto di Napoli. A nome di tutta Volotea vorrei ringraziare le autorità locali e il management GESAC che ci hanno accompagnato in questo percorso di crescita e i passeggeri che hanno scelto di volare a bordo della nostra flotta a livello internazionale, oltre 2,5 milioni dei quali sono transitati da Napoli, ora nostro primo aeroporto in Italia". "Passeggeri, ambiente e territorio sono le linee guida della nostra strategia, fondata sulla consapevolezza del ruolo cruciale svolto dall’aeroporto nell’ambito della filiera turistica. L’apertura della base Volotea a Napoli è un’operazione strategica che risponde ai nostri principali obiettivi: migliorare la connettività, tutelare l’ambiente e generare sviluppo, grazie ad un numero stabile di destinazioni in fasce orarie più comode, minore impatto ambientale e nuovi posti di lavoro”, ha sottolineato Roberto Barbieri, Amministratore Delegato di GESAC. Napoli si aggiungerà, dall’anno prossimo, alle basi già operative del vettore in Italia: Venezia, Verona, Palermo, Genova e Cagliari. A Napoli Volotea ha una line-up di 22 rotte, 11 di queste non sono operate da nessun’altra compagnia: la nuova rotta per Alicante si andrà ad aggiungere ai voli domestici per Cagliari, Catania, Genova, Olbia, Palermo, Torino, Trieste e Verona, e a quelli internazionali alla volta di Cefalonia, Heraklion, Mykonos, Preveza-Lefkada, Rodi, Santorini, Skiathos e Zante in Grecia, Bordeaux, Marsiglia, Nantes e Tolosa in Francia e Bilbao in Spagna. Nei prossimi mesi verranno avviate sessioni di recruitment a livello locale per individuare 60 professionisti tra piloti e personale di bordo, a cui si aggiungerà un Base Manager per tutte le attività di coordinamento. Non va, infine, dimenticato l’indotto generato dai flussi turistici in transito dall’aeroporto e le opportunità lavorative indirette che verranno create.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 ott 2019

AEROPORTO CAGLIARI | Volotea annuncia 4 nuove rotte in esclusiva per il 2020

di mobilita

Volotea, la compagnia aerea che collega città di medie e piccole dimensioni in Europa basata a Cagliari, ha annunciato l’avvio di 4 nuove rotte operate in esclusiva per il 2020 dallo scalo sardo: Atene, Bilbao, Hannover e Deauville. L’offerta totale di Volotea a Cagliari è di 519.000 posti (+26% vs 2019) e, anche per l’inverno, il vettore ha incrementato del 73% il volume di posti in vendita da e per Cagliari. Con l’avvio di queste 4 nuove rotte, salgono a 19 le destinazioni raggiungibili da Cagliari a bordo degli aeromobili del vettore, 15 delle quali operate in esclusiva. Per il 2020, Volotea scende in pista all’Elmas con un’offerta totale di 519.000 biglietti, pari al 26% in più rispetto al 2019. Le frequenze delle 4 rotte esclusive prevedono per Atene - voli da maggio, 2 volte settimana, per un totale di 8.700 posti Bilbao - voli da maggio, 1 volta settimana, per un totale di 5.600 posti Hannover - voli da giugno, 1 volta settimana, per un totale di 5.400 posti Deauville - voli da aprile, 1 volta settimana, per un totale di 9.800 posti Inoltre, la compagnia aerea ha confermato a Cagliari un incremento del 73% nel volume di posti disponibili durante la stagione invernale: per i mesi più freddi, infatti, saranno oltre 87.300 i biglietti in vendita, rispetto ai 50.300 dello scorso inverno. Ottimi i risultati registrati dal vettore nel primo anno di apertura della sua nuova base presso lo scalo sardo: da gennaio a settembre la compagnia ha trasportato 317.000 passeggeri, +53% rispetto allo stesso periodo del 2018, registrando un load factor del 94% e un tasso di raccomandazione del 90%. Alla conferenza stampa di presentazione hanno preso parte Lázaro Ros, Direttore Generale di Volotea, Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Italy & Southeastern Europe di Volotea, Alberto Scanu, Amministratore Delegato SOGAER, l’assessore regionale al Turismo, Gianni Chessa e il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu. “Siamo molto felici dei risultati raggiunti dall’apertura della nostra base sarda e confermiamo i nostri investimenti presso lo scalo – ha dichiarato Làzaro Ros, Direttore Generale di Volotea -. Dallo scorso maggio, l’apertura della base ha permesso di raddoppiare le destinazioni collegate a Cagliari, in un percorso di continua crescita. Abbiamo rafforzato la connettività della Sardegna offrendo, ai nostri passeggeri, voli con orari ancora più comodi durante tutto l’anno. Non va dimenticato, infine, che a Cagliari abbiamo concretizzato circa 50 nuove posizioni lavorative tra piloti e personale di bordo, a supporto dell’economia locale”. “Siamo davvero felici di annunciare 4 nuovi collegamenti dall’aeroporto di Cagliari – ha aggiunto Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Italy & Southeastern Europe di Volotea -. Grazie a questi nuovi voli, andiamo a incrementare ulteriormente la connettività della Sardegna. Siamo certi che le nuove rotte sapranno conquistare i passeggeri sardi che ci hanno riservato un’accoglienza davvero entusiasmante. Inoltre, grazie a questi nuovi collegamenti, puntiamo a incrementare il flusso di turisti incoming desiderosi di visitare Cagliari e la Sardegna”. “I numeri parlano chiaro – ha commentato il presidente SOGAER Gabor Pinna – e mostrano senza tema di smentita che il sodalizio tra l’Aeroporto di Cagliari e Volotea è solido e destinato a durare nel tempo. I dati consolidati a oggi e le previsioni di traffico per i prossimi mesi indicano che l’apertura della base del vettore dello scorso maggio ha impresso una netta accelerazione allo sviluppo del nostro network di collegamenti e contribuito a diversificare e rafforzare l’offerta voli durante la stagione invernale: poter contare su 37.000 posti disponibili in più rispetto all’anno scorso è un vantaggio non da poco in termini di connettività”. Alberto Scanu, amministratore delegato SOGAER, ha sottolineato quanto il tema della mobilità sia un elemento chiave della crescita economica: “Un territorio come il nostro riesce a esprimere le proprie potenzialità solo se riesce a far viaggiare in maniera continua e affidabile persone e merci, oltre che idee. Grazie alla rinnovata partnership con Volotea, siamo oggi in grado di offrire ai Sardi e a chi viene nell’Isola per lavoro o vacanza tante opportunità in più, anche in inverno. Gli scambi commerciali e culturali tra la Sardegna e il resto del mondo non hanno luogo solo in estate ed è per questo che l’Aeroporto di Cagliari collabora con compagnie aeree come Volotea, capaci di contribuire concretamente a ridurre la distanza fra le aziende sarde e i mercati in cui operano a vario titolo”. Per il 2020, sarà quindi possibile decollare da Cagliari alla volta di 19 destinazioni (15 esclusive), 8 in Italia - Genova, Torino, Venezia, Verona, Ancona, Napoli, Palermo, Pescara – e 10 all’estero - Bordeaux, Lione, Nantes, Tolosa, Marsiglia, Praga, Strasburgo, Atene, Deauville, Bilbao e Hannover (le ultime quattro novità 2020).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 ott 2019

AEROPORTO GENOVA | Volotea annuncia una nuova tratta per Creta

di mobilita

Volotea ha annunciato l’avvio di una nuova rotta operata in esclusiva per il 2020 alla volta di Heraklion (Creta). Il nuovo collegamento decollerà da luglio 2020 e, 1 volta a settimana, collegherà lo scalo ligure con una delle più belle isole del mediterraneo. Saranno 3.375 i posti in vendita per volare verso Heraklion. Con la nuova rotta sono 20 le destinazioni raggiungibili dal Cristoforo Colombo a bordo degli aeromobili del vettore, 18 delle quali in esclusiva. Un annuncio in linea con gli ottimi risultati registrati da Volotea a Genova: da gennaio a settembre 2019, infatti, sono stati oltre 315.000 i passeggeri trasportati dal vettore a livello locale, 20.000 in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il vettore, poi, dall’inizio del 2019 ha totalizzato a Genova un load factor del 96%. Per il 2020, infine, il vettore scende in pista al Cristoforo Colombo con un’offerta totale di 434.000 posti in vendita. “Ai nostri passeggeri in partenza da Genova offriamo, per l’anno prossimo, un carnet di 20 rotte che ci attestano nuovamente come prima compagnia per numero di destinazioni raggiungibili dallo scalo – ha affermato Lázaro Ros, Direttore Generale di Volotea –. Siamo felici, poi, da un lato di annunciare la nuova rotta estiva alla volta di Creta e dall’altro di festeggiare gli straordinari risultati raggiunti negli scorsi mesi. Grazie ai nostri collegamenti, ci auguriamo di poter ulteriormente rafforzare il traffico di turisti incoming, desiderosi di visitare Genova e la Liguria, dove siamo presenti dal 2012 e dove abbiamo già trasportato 1,5 milioni di passeggeri. I traguardi raggiunti premiano la nostra strategia di offrire collegamenti fra medie e piccole destinazioni. Infine, abbiamo deciso di sponsorizzare i restauri della Cappella del Doge: è il nostro modo di ringraziare Genova per la grande accoglienza che ci ha riservato”. “Siamo molto felici dell’accoglienza che i passeggeri genovesi ci hanno riservato – gli fa eco Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Italy & Southeastern Europe Volotea –. Voliamo a Genova dal 2012 e, anno dopo anno, abbiamo visto aumentare il recommendation rate che, da gennaio a settembre, è stato del 91%: ciò significa che più di 9 passeggeri su 10 ci consiglierebbero ad amici e parenti per volare da e per Genova”. "Nella primavera di due anni fa Volotea, che operava a Genova già dal 2012, ha scelto il nostro capoluogo regionale per stabilire una delle sue basi principali nel Mediterraneo. - commenta il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti - Era chiaro a tutti che quello era un momento importante anche per il nostro scalo. Era la conferma di un valore strategico sul quale tutto il territorio doveva scommettere, un incentivo concreto a pensare in grande. In questi anni il vettore ha continuato a crescere e a offrire nuove rotte, creando nuovi posti di lavoro e attirando nuovi flussi di visitatori su Genova e sulla Liguria. Se il nostro territorio sta vincendo la sfida della rottura di un isolamento storico lo deve anche a chi, come Volotea, ha investito qui e ha portato il dinamismo di una compagnia giovane, con le idee chiare, che sta diventando protagonista nei collegamenti in Europa. Regione Liguria ha fatto convintamente la sua parte in questi anni e proseguirà nel cercare le soluzioni migliori per garantire lo sviluppo infrastrutturale e commerciale dell'aeroporto". “Siamo contenti degli ottimi risultati riportati da Volotea e soddisfatti del consolidamento della compagnia nel nostro aeroporto per il 2020. – afferma il Sindaco di Genova, Marco Bucci - La crescita esponenziale che ha avuto il “Cristoforo Colombo” negli ultimi anni dimostra come lo scalo abbia enormi potenzialità che potranno essere ulteriormente sviluppate in futuro sfruttando anche la particolarità, quasi unica nel mondo, di un aeroporto molto vicino al centro cittadino. Ringraziando Volotea per l’ottimo lavoro svolto, auspichiamo che ci possa essere un interesse ancora maggiore per collegare Genova ad altre grandi città in futuro”. “Volotea contribuisce in misura determinante alla diversificazione del nostro aeroporto rispetto alle offerte delle compagnie aeree low-cost e tradizionali. – dice Paolo Emilio Signorini, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale - Il piano industriale prevede di conservare questo bilanciamento anche per il futuro riducendo il rischio complessivo dello scalo rispetto alle scelte delle compagnie aeree.” “Dal 2012 a oggi Volotea ha trasportato quasi 1,5 milioni di passeggeri da e per il “Cristoforo Colombo” - ricorda Paolo Odone, Presidente dell’Aeroporto di Genova - L’offerta per la stagione Summer 2020 conferma e consolida l’impegno della compagnia aerea sul nostro aeroporto. La presenza di Volotea a Genova è sempre più radicata: oggi Volotea è la prima compagnia aerea per numero di passeggeri da e per il nostro aeroporto. Quest’estate 1 passeggeri su 3 in partenza ha viaggiato con Volotea. Il legame tra Volotea e la Liguria però va al di là dell’aspetto commerciale e si è tradotto in altre iniziative, come la sponsorizzazione del restauro dell’altare della Cappella del Doge di Palazzo Ducale”. “L’annuncio della stagione estiva 2020 di Volotea conferma la partnership tra il vettore e il nostro scalo. - commenta Piero Righi, Direttore Generale dell’Aeroporto di Genova – L’offerta commerciale di Volotea copre numerose destinazioni leisure, tipicamente estive, ma propone anche rotte annuali sempre più utilizzate per lavoro (come Napoli, Palermo e Catania) o per visitare amici e parenti e che consentono, in aggiunta, di destagionalizzare il turismo verso la nostra regione. I nostri dati sul profilo dei viaggiatori evidenziano come l’incremento dell’offerta di destinazioni da parte di Volotea abbia costantemente allargato il bacino d’utenza del nostro aeroporto, con un numero crescente di viaggiatori residenti nelle Riviere e nelle regioni limitrofe. L’offerta di Volotea ha incrementato la considerazione dei liguri e dei piemontesi nei confronti del “Cristoforo Colombo”, specie verso quelle destinazioni tipicamente coperte dal vettore (Italia, Grecia e Spagna). In quest’ottica, assumono un’importanza ancora maggiore gli interventi finalizzati al miglioramento dei collegamenti intermodali, dalla nuova passerella di Sestri Ponente al potenziamento del servizio Volabus, fino al progetto di cabinovia tra ferrovia e aerostazione inserito nel piano di investimenti per l’aeroporto. A solo titolo di esempio, grazie al nuovo servizio intermodale treno + Flybus l’utilizzo del trasporto pubblico è passato dal 15% del 2018 al 22% del 2019. Il traffico di Volotea contribuisce fortemente ad alimentare questi servizi. Basti pensare che nei mesi di giugno, luglio e agosto sono stati ben 33.000 i passeggeri della compagnia aerea ad avere utilizzato il servizio Volabus o la combinazione treno + Flybus da e per l’aeroporto”. Durante il 2020 dal Cristoforo Colombo sarà possibile decollare a bordo della flotta Volotea alla volta di 10 destinazioni in Italia - Alghero, Brindisi, Cagliari, Catania, Lampedusa, Lamezia Terme, Napoli, Olbia, Palermo e Pantelleria - e 10 all’estero - Ibiza, Malaga, Madrid, Minorca e Palma di Maiorca in Spagna, Heraklion (novità 2020) Atene, Corfù, Mykonos e Santorini in Grecia.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 set 2019

Ottimi risultati di Volotea a Genova durante il periodo estivo con 158.000 passeggeri trasportati

di mobilita

Volotea ha trasportato più di 3 milioni di passeggeri da giugno ad agosto a livello internazionale, con un load factor del 96%. Prima del periodo estivo, la compagnia ha investito 15 milioni di Euro in un ambizioso programma per garantire la protezione del proprio operativo voli e incrementare la soddisfazione dei passeggeri. Investimento che si è rivelato vincente anche a Genova, dove la compagnia ha trasportato da giugno ad agosto circa 158.000 passeggeri (+10.000 vs estate 2018), registrando un tasso di puntualità (OTP 180) del 100%, un load factor del 97% e un tasso di raccomandazione dell’89,88%. Volotea è cresciuta da giugno ad agosto, trasportando più di 3 milioni di passeggeri a livello internazionale, pari a un incremento del 14% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Un balzo di quasi mezzo milione di passeggeri rispetto al 2018, con oltre 1,6 milioni di clienti trasportati in Italia e 1,3 milioni in Francia. Anche in Spagna e in Grecia si è registrato un aumento significativo del volume di passeggeri trasportati, oltre mezzo milione in ciascun Paese. Rispetto allo scorso anno, la Grecia è stata il Paese in cui Volotea ha incrementato maggiormente (+25%) il volume di passeggeri trasportati in questi 3 mesi. Ottimi i risultati di Volotea a Genova durante il periodo estivo (giugno-agosto 2019), dove il vettore ha trasportato circa 158.000 passeggeri da e per 20 destinazioni (18 in esclusiva), 11 domestiche e 9 all’estero. Durante i mesi più caldi, inoltre, Volotea ha raggiunto al Cristoforo Colombo un load factor del 97% e un tasso di raccomandazione pari all’89,88%. Infine, il completion level a Genova è pari al 100%. Molto positivi anche i tassi di puntualità: l’On Time Performance 180 è del 100% e l’On Time Performance 15 è del 78,5%. Nella prima metà del 2019, Volotea ha adottato una serie di migliorie per garantire l’integrità delle sue operazioni durante il periodo estivo: un miglior coordinamento delle operazioni di volo, risorse di back-up e nuovi e ottimizzati servizi dedicati ai passeggeri sia in aeroporto sia a bordo o tramite il call center. Volotea quest’anno ha aggiunto alla sua flotta 6 aerei Airbus A319, avendo così a disposizione un totale di 36 aerei, 4 dei quali hanno rafforzato l’integrità operativa del vettore. Questa flotta di back up, strategicamente posizionata in Francia, Italia e Grecia, ha consentito una rapida risposta in caso di necessità. Questo continuo processo di miglioramento ha dato i suoi frutti durante l’estate 2019: negli ultimi 3 mesi, nonostante lo spazio aereo europeo fosse congestionato, il tasso di puntualità in tutto il network del vettore è stato del 73% (On Time Performance 15 Arrivals- Flightstats) e del 99,5% (On Time Performance 180 Arrivals- Flightstats). Allo stesso tempo, durante questo periodo, Volotea ha incrementato la sua offerta: grazie ai 23.000 voli distribuiti in 3 mesi - pari a più di 270 voli giornalieri – il vettore ha trasportato 3 milioni di clienti, totalizzando un load factor medio del 96%. In tutte le basi è stato registrato un load factor superiore al 95% e, ad agosto, si sono registrate punte del 100% a Bilbao e del 99% a Nantes e Verona. I passeggeri hanno potuto usufruire di una programmazione voli di successo accompagnata da un miglioramento dei servizi a loro dedicati. Tutto ciò ha permesso a Volotea di raggiungere i più alti livelli di soddisfazione clienti registrati durante l’estate con un picco dell’82%. “Questa è stata la nostra migliore estate di sempre dal punto di vista operativo. Siamo estremamente contenti di come il nostro ingente investimento pre-estivo abbia dato i suoi frutti, garantendo la massima affidabilità delle nostre 319 rotte, che sono state operate nel rispetto dei più alti standard di sicurezza” – ha commentato Isidre Porqueras, Chief Operating Officer di Volotea. Nel 2019, Volotea ha aperto 41 nuove rotte per un totale di 319 collegamenti in oltre 80 medie e piccole destinazioni europee in 13 Paesi: Francia, Italia, Spagna, Germania, Grecia, Croazia, Repubblica Ceca, Portogallo, Malta, Austria, Irlanda, Lussemburgo e Marocco. La compagnia aerea stima di trasportare oltre 7,5 milioni di passeggeri nel 2019.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 set 2019

Volotea e DΔNTE Aeronautica collaborano per sviluppare un aeromobile ibrido-elettrico

di mobilita

Volotea ha raggiunto un accordo con DΔNTE Aeronautical per collaborare allo sviluppo di un aeromobile ibrido-elettrico per il trasporto passeggeri. Volotea collaborerà con DΔNTE a un progetto a lungo termine per la configurazione di un piccolo velivolo ibrido-elettrico all'avanguardia, adatto a operare nel prossimo decennio rotte molto corte, ad oggi inesistenti. Il nuovo aeromobile sarà in grado di collegare località di piccole e medie dimensioni, operando così rotte solitamente non redditizie per gli aerei tradizionali e offrendo alternative dove non sono disponibili altri mezzi di trasporto. Questo progetto eco-friendly, guidato da DΔNTE Aeronautical, oltre a Volotea, vede la partecipazione di altre rinomate istituzioni come l'Instituto de Empresa in Spagna, ALTRAN in Europa, l'Università di Sydney e l'Università di Adelaide in Australia. Questo progetto intende potenziare lo sviluppo economico di ambienti rurali e destinazioni turistiche sottoservite da mezzi di trasporto. Inoltre, il nuovo prototipo ridurrà le emissioni in modo significativo, grazie all'utilizzo di motori alimentati da energia elettrica accumulata da batterie o generata a bordo con motori a combustione interna a elevata efficienza. Gli obiettivi green del settore, come la riduzione delle emissioni di CO2 del 50% entro il 2050 (rispetto ai livelli del 2005) auspicata da IATA, potranno essere raggiunti solamente con un radicale cambiamento. L'introduzione di tecnologie alternative ai motori tradizionali e alle turbo eliche è fondamentale per questo scopo. "Come parte della nostra policy di eco-sostenibilità, Volotea collaborerà attivamente con DΔNTE Aeronautical allo sviluppo di questo aeromobile ibrido-elettrico al fine di supportare la riduzione delle emissioni e l'inquinamento acustico dovuto alle operazioni di volo. Volotea fornirà a DΔNTE analisi di mercato e dati tecnici. Gli ingegneri e gli specialisti commerciali di Volotea sono stati incaricati di valutare quest'opportunità di mercato e, allo stesso tempo, di fornire supporto tecnico" ha dichiarato Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea. DΔNTE è una start-up del settore aerospaziale, presente sia in Spagna sia in Australia, creata per innovare il settore degli aeromobili, grazie all'integrazione di avanzate tecnologie manifatturiere e impianti aerodinamici alimentati a elettricità. Per questo scopo, DΔNTE ha dato il via alla progettazione di aeromobili, da 19 a 35 passeggeri, alimentati da Distributed Electric Propulsion (DEP), batterie per l'accumulo di energia e un turbogeneratore a combustione interna con funzione di range extender. Si prevede che questa tecnologia consentirà la commercializzazione di futuri aeromobili completamente elettrici. Sebbene i piani di DΔNTE prevedano in futuro un retrofit che coinvolga un solo impianto alimentato a batteria, questo approccio non sembra realizzabile dal punto di vista commerciale fino al 2030. DΔNTE ritiene, al contrario, che questa soluzione ibrida ridurrà il consumo e le emissioni di oltre il 50% molto prima. "Se vogliamo rendere più sostenibile il mondo dell'aviazione, dobbiamo trovare il giusto compromesso tra obiettivi ambiziosi di riduzione delle emissioni e proposte economiche realistiche. Un aereo completamente elettrico è un obiettivo molto ambizioso a lungo termine, ma avrà un impatto minimo nel breve termine se si tratta di un prodotto di nicchia solo per persone facoltose. I propulsori elettrici con estensioni ibride supplementari rappresentano, invece, un'opportunità concreta di ridurre drasticamente le emissioni a breve termine, perché consentono l'approccio a un nuovo mercato del trasporto aereo regionale, porta a porta, con costi competitivi. In DΔNTE stiamo lavorando alla giusta tecnologia e Volotea sta mostrando l'entusiasmo e l'interesse per trasformare tutto ciò in una realtà commerciale" ha commentato Miguel Madinabeitia, co-fondatore di DΔNTE Aeronautical. DΔNTE collaborerà con Volotea per definire insieme le specifiche di questo futuro nuovo mezzo di trasporto passeggeri, studiando come meglio adattare il prototipo ai mercati e alle rotte in cui la nuova tecnologia potrebbe essere introdotta in futuro. Per avere conferma delle opportunità di mercato, DΔNTE e Volotea lavoreranno a stretto contatto e, insieme a Business School come l'Instituto de Empresa in Spagna o all'Università di Adelaide in Australia, valuteranno e stimeranno insieme il nuovo segmento del trasporto aereo che potrebbe generare profitto e concretizzare migliaia di posti di lavoro. Dopo aver completato con successo questa prima fase, DΔNTE entrerà nella progettazione dettagliata e nella produzione di un prototipo in scala che sarà sottoposto a test di volo prima della sua completa industrializzazione e futura commercializzazione. Volotea e DΔNTE si aspettano che il loro velivolo ibrido sarà una realtà commerciale entro la metà del prossimo decennio. Una configurazione preliminare è già in corso e DΔNTE lavorerà nei prossimi mesi con importanti organizzazioni ingegneristiche e di ricerca aerospaziali, come ALTRAN in Europa e l'Università di Sydney in Australia, per convalidare tutte le ipotesi tecniche e avere già un progetto alla base di una futura fase di flight test.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 lug 2019

Volotea tocca quota 2 milioni di passeggeri trasportati a Napoli

di mobilita

Volotea ha toccato quota 2 milioni di passeggeri trasportati a Napoli dopo 6 anni d’attività. Un traguardo importante che Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Italy & Southeastern Europe di Volotea, e Roberto Barbieri, Amministratore Delegato Gesac S.p.A., hanno festeggiato oggi, premiando la fortunata passeggera, Almerinda Di Benedetto. Almerinda, docente presso l’università degli Studi di Napoli in partenza per Cagliari, è la seconda milionesima passeggera Volotea presso lo scalo campano e ha ricevuto un premio davvero speciale, un anno di voli gratuiti su tutte le rotte Volotea in partenza da Napoli: 9 verso l’Italia – Alghero, Cagliari, Catania, Genova, Olbia, Palermo, Torino, Trieste e Verona – e 13 per l’estero – Cefalonia, Heraklion, Mykonos, Preveza-Lefkada, Rodi, Santorini, Skiathos e Zante in Grecia, Bordeaux, Marsiglia, Nantes e Tolosa in Francia e Bilbao in Spagna. “Tra Volotea e l’aeroporto di Napoli si è instaurata, nel corso degli anni, una perfetta sinergia e siamo davvero felici di festeggiare il nostro secondo milione di passeggeri trasportati presso lo scalo – ha commentato Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Italy & Southeastern Europe -. Oggi abbiamo raggiunto un importante risultato che premia la nostra strategia di offrire collegamenti comodi e diretti dallo scalo verso un ventaglio di destinazioni ampio e diversificato”. “E’ un traguardo importante – ha afferma Roberto Barbieri, Amministratore Delegato di Gesac – frutto di una collaborazione, iniziata nel 2013, che ha visto crescere significativamente il numero di destinazioni servite dalla compagnia aerea spagnola. Al primo collegamento con Palermo si sono progressivamente aggiunte nuove rotte, grazie alle quali Volotea si attesta oggi come primo vettore a Napoli per destinazioni nazionali e isole greche, a dimostrazione del potenziale di crescita dello scalo partenopeo che, da gennaio a giugno, ha accolto circa 5 milioni di passeggeri”. Volotea scende in pista a Napoli con la sua offerta più ricca a livello nazionale, operando dallo scalo 22 rotte, 10 delle quali in esclusiva, per un totale di 920.000 posti in vendita per il 2019. Inoltre, il vettore ha trasportato nel 2018 circa 738.000 passeggeri (+50% rispetto al 2017). Quest’anno, poi, alla programmazione del vettore è stata aggiunta una nuova rotta esclusiva verso Bilbao disponibile 2 volte a settimana. Nei primi 6 mesi del 2019 (gennaio-giugno), Volotea ha registrato presso l’aeroporto partenopeo un tasso di raccomandazione dell’89%, un load factor del 92% e un tasso di puntualità dell’82%. Tutte le rotte da e per Napoli sono disponibili sul sito www.volotea.com, nelle agenzie di viaggio o chiamando il call center Volotea all’895 895 44 04.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 lug 2019

AEROPORTO NAPOLI | Volotea riattiva 6 collegamenti verso la Grecia

di mobilita

Volotea riattiva 6 collegamenti dall'aeroporto di Napoli verso la Grecia:  Heraklion (da lunedì a sabato), Preveza-Lefkada (martedì e giovedì), Zante (lunedì, martedì, giovedì, sabato e domenica), Cefalonia (lunedì e mercoledì), Skiatos (da lunedì a venerdì), e Rodi (martedì, mercoledì e giovedì). Salgono così a 22 voli, 10 delle quali esclusive Volotea, le rotte operate dal vettore presso l’aeroporto di Napoli.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 giu 2019

AEROPORTO GENOVA | Volotea inaugura 4 nuovi collegamenti verso Malaga, Malta, Corfù e Pantelleria

di mobilita

Volotea ha inaugurato 4 nuovi collegamenti verso Malaga (ogni mercoledì), Malta (1 volo a settimana ogni mercoledì), Corfù (1 frequenza settimanale ogni martedì) e Pantelleria (ogni sabato), per un totale di 20 rotte, 18 delle quali operate in esclusiva. Il vettore, infine, ha ripristinato nei giorni scorsi i collegamenti alla volta di Ibiza, Olbia, Atene, Alghero, Brindisi, Palma di Maiorca, Lampedusa, Santorini e Minorca. Genova, dove due anni fa la compagnia ha scelto inaugurare la sua quarta base italiana, è un aeroporto di primaria importanza per Volotea. Dal 2012, il vettore ha trasportato presso lo scalo 1,3 milioni di passeggeri e ha incrementato, anno su anno, la sua offerta, totalizzando un load factor del 96% nel 2018. “Siamo felicissimi di offrire ai passeggeri liguri 4 nuovi collegamenti verso destinazioni di grande appeal come Malta, Malaga, Pantelleria e Corfù e di ripristinare i nostri collegamenti estivi verso numerose destinazioni domestiche e all’estero – ha commentato Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea -. Grazie ai nostri voli disponibili dallo scalo, operati in esclusiva al 90%, offriamo ai nostri viaggiatori un ventaglio di destinazioni ricchissimo che spazia dalle classiche rotte domestiche a voli verso l’estero. Al tempo stesso, riconfermiamo il nostro impegno nel supportare l’economia del territorio attraverso il potenziamento dei flussi turistici incoming verso la Liguria”. “Grazie ai tanti collegamenti di Volotea, partire dal Cristoforo Colombo per le proprie vacanze estive è la scelta più conveniente – ha commentato Paolo Odone, Presidente dell’Aeroporto di Genova -. Siamo grati alla compagnia per la fiducia riposta nel nostro mercato e siamo certi che sempre più liguri sceglieranno Volotea e il nostro aeroporto per le loro vacanze. La lista di destinazioni raggiunte da Volotea è davvero lunga e risponde alle esigenze più disparate. Contiamo anche che grazie al nuovo collegamento tra la Stazione di Sestri Ponente Aeroporto e il terminal del Colombo tantissimi liguri, anche residenti nelle Riviere di Ponente e di Levante, siano ancora più interessati a scegliere l’Aeroporto di Genova come scalo di partenza, visto che ora è ancora più facile, comodo ed economico raggiungere l’aeroporto da tutta la Liguria”.

Leggi tutto    Commenti 0