Articolo
14 mar 2019

MSC conferma ordine per navi di lusso a Fincantieri

di mobilita

 MSC e Fincantieri hanno annunciato oggi la firma dei contratti definitivi per la costruzione di quattro navi da crociera di lusso. Pierfrancesco Vago, Executive Chairman della divisione MSC Crociere, ha dichiarato: “Con l’ordine di oggi, MSC entra in un nuovo segmento che ha un forte potenziale a livello globale. Anche se siamo già presenti nel mercato premium con MSC Yacht Club, servizio disponibile sulla flotta MSC Crociere, il nostro nuovo luxury brand consegnerà a questo settore particolare e in forte crescita una nave fantastica e un’esperienza da vivere. Siamo inoltre fieri di collaborare ancora una volta con Fincantieri per lo sviluppo e la costruzione di un’altra innovativa ed esclusiva classe di navi”. Giuseppe Bono, Amministratore delegato di Fincantieri, ha commentato: “Quanto annunciamo oggi conferma la capacità e la forza del nostro Gruppo di convertire il soft backlog in carico di lavoro. Siamo soddisfatti di aver centrato questo importante obiettivo in meno di cinque mesi dall’accordo preliminare. La reputazione di Fincantieri su un mercato complesso come quello crocieristico è ai massimi storici, e la nostra leadership anche nel segmento del lusso, tra i più attivi in assoluto, si rafforza ulteriormente con queste quattro navi, di pari passo alla relazione con MSC e ai suoi piani di crescita.” Le quattro unità avranno tutte una stazza lorda di circa 64.000 tonnellate e saranno caratterizzate dalle soluzioni marittime di prossima generazione e delle più recenti tecnologie per la tutela dell’ambiente. Ognuna sarà dotata di 481 suite e da un design altamente innovativo, e introdurranno soluzioni all’avanguardia per il comfort e il relax degli ospiti. Questo annuncio fa seguito alla firma di un memorandum d’intesa tra le parti dell’ottobre 2018. I contratti, soggetti al finanziamento dell’armatore, hanno un valore complessivo superiore ai 2 miliardi di euro. Come previsto dai termini dell’accordo, la prima delle quattro navi extra-lusso verrà consegnata nella primavera del 2023. Le altre tre entreranno in servizio una all’anno nei successivi tre anni fino al 2026. MSC è la compagnia crocieristica di MSC Group, la seconda società di trasporti e logistica al mondo. Il nuovo brand dedicato al lusso opererà parallelamente al brand MSC Crociere già oggi leader in Europa, Sud America, Golfo Persico e Sud Africa. Fincantieri è l’erede della grande tradizione della cantieristica italiana e uno dei più grandi gruppi navalmeccanici del mondo. Da quando ha iniziato a lavorare con Fincantieri nel 2014, MSC ha ordinato quattro navi, per un valore di 3,2 miliardi di euro. Le prime due, MSC Seaside e MSC Seaview, sono già in servizio. Le prossime saranno consegnate nel 2021 e nel 2023, con MSC Seashore già in costruzione nel cantiere di Fincantieri a Monfalcone.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 mar 2019

Ryanair Sun e il rebranding in Buzz per l’autunno 2019

di mobilita

Ryanair Sun, oggi – 14 marzo – ha annunciato il rebranding in Buzz che avverrà nell’autunno 2019, operando con un Certificato di Operatore Aereo polacco (AOC). Ryanair Sun, una business unit indipendente del Gruppo Ryanair, ha ottenuto il certificato polacco AOC all’inizio del 2018 e ha iniziato a operare per i principali tour operator polacchi durante l’estate 2018 con una flotta di 5 aerei. La flotta di Buzz attualmente comprende 17 velivoli, con una crescita a 25 velivoli prevista per l’estate 2019. Buzz continuerà a fornire i migliori servizi charter di prima classe e a operare i voli di linea Ryanair. Buzz lancerà il proprio sito web e app nell’autunno 2019, dove i clienti polacchi potranno prenotare tutti i voli Ryanair, compresi quelli operati da Buzz. Buzz è una delle 4 compagnie aeree di Ryanair Holdings Group, insieme a Ryanair DAC, Laudamotion e Ryanair UK.  A Varsavia, Juliusz Komorek – Presidente della Supervisory Board di Buzz – ha dichiarato: “Oggi siamo lieti di annunciare Buzz e di vedere il nostro nuovo velivolo rebrandizzato apparire in Polonia il prossimo autunno. Negli ultimi 15 anni, Ryanair è cresciuta fino a diventare la più grande compagnia aerea della Polonia, grazie alla combinazione imbattibile delle tariffe più basse, del miglior servizio clienti e della più grande rete di rotte – e ora ci aspettiamo che Buzz sarà la compagnia aerea No.1 della Polonia” Michał Kaczmarzyk – CEO di Ryanair Sun – ha dichiarato: “Dopo un anno di crescita positivo per Ryanair Sun, siamo lieti che i nostri aerei abbiano un marchio nuovo e unico con il lancio di Buzz. Il nostro obiettivo è offrire servizi di altissimo livello sia ai clienti che ai tour operator. Buzz continuerà a operare voli di linea e charter, con una nostra flotta che raggiungerà 25 aeromobili entro l’estate 2019.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 mar 2019

British Airways rivela la quarta livrea del patrimonio per celebrare il centenario della compagnia aerea

di mobilita

La British Airways ha rivelato oggi il quarto e ultimo progetto della serie di livree del patrimonio per celebrare il centenario della compagnia aerea: un Boeing 747 dipinto nella livrea del Negus. Il Boeing 747-400, iscrizione G-CIVB, è entrato nell'Hangar dell'aeroporto di Dublino lo scorso sabato, dove è stato ridipinto con la prima versione della livrea Negus che adornava la flotta British Airways dal 1974 al 1980, subito dopo la fusione di BOAC e BEA. Il 747 ridipinto tornerà ad Heathrow ed entrerà in servizio a fine mese, volando verso destinazioni a lungo raggio e la livrea storica rimarrà sull'aeromobile fino alla sua dismissione nel 2022. Il Negus è il quarto ed ultimo aereo che verrà dipinto con una livrea storica. La serie speciale di design è stata introdotta per celebrare il centenario della British Airways, in quanto la compagnia celebra il suo passato guardando al futuro. Accanto alle livree del patrimonio, tutti i nuovi velivoli che entrano nella flotta, incluso l'A350, continueranno a ricevere il design attuale di Chatham Dockyard. Alex Cruz, Presidente e CEO di British Airways, ha dichiarato: "Circolano da un po 'di tempo le voci su questa livrea finale, quindi è emozionante confermare che la livrea è Negus. Per noi è particolarmente importante perché è la prima livrea utilizzato dalla British Airways che tutti conosciamo oggi, con la minuscola distinzione "a" e la bandiera dell'Unione sul codino. " Di seguito un video del velivolo 747 che sarà dipinto nella livrea del Negus in partenza da Heathrow per Dublino all'inizio di questo mese.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 mar 2019

ROMA | Automobilisti a giudizio per il reato di interruzione di pubblico servizio per parcheggio selvaggio

di mobilita

Chi parcheggia in doppia fila creando ingorghi sulle strade e bloccando la circolazione di bus e tram ora rischia l’accusa per interruzione di pubblico servizio.  La Procura di Roma ha infatti avviato le indagini su diversi automobilisti pizzicati in sosta selvaggia dopo le numerose segnalazioni degli autisti di Atac Roma che in più di un’occasione hanno trovato macchine di incivili parcheggiate in mezzo alla strada. Preferenziali bloccate, bus imbottigliati nel traffico.  Sono già dieci le persone mandate a giudizio per il reato di interruzione di pubblico servizio per aver parcheggiato l'auto soprattutto in prossimità di binari del tram causandone il blocco.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 mar 2019

ROMA | Domenica 24 marzo primo appuntamento di #VIALIBERA

di mobilita

Torna domenica 24 marzo #VIALIBERA, circuito ciclo-pedonale di 15 chilometri che per un’intera giornata, dalle 10 alle 18, sarà dedicato a pedoni e ciclisti. È la terza edizione della manifestazione e coincide con la quinta domenica ecologica. #VIALIBERA si replicherà in altre tre date: 28 aprile, 12 maggio e 16 giugno 2019, con orario ampliato fino alle 19. L’Amministrazione ha poi previsto l’estensione dell’iniziativa per la domenica inclusa nella Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, a settembre 2019. La rete ciclopedonale, off-limits per auto e scooter, attraverserà tutta la città. Tra le strade interessate: via Cola di Rienzo, via Tiburtina (San Lorenzo), via dei Fori Imperiali e largo Corrado Ricci, via del Corso, via XX Settembre, piazza Venezia, viale Manzoni, via Labicana e via Veneto. Il progetto è promosso da Roma Capitale, coordinato dall'Assessorato alla Città in Movimento con gli Assessorati Sport-Politiche Giovanili-Grandi Eventi, Crescita Culturale, Sostenibilità Ambientale, Sviluppo economico-Turismo-Lavoro, Persona-Scuola-Comunità solidale. Collaborano Municipi e Polizia Locale. Roma Servizi per la Mobilità e Zètema curano l’organizzazione della giornata. “Dopo il successo delle prime due edizioni rinnoviamo un’iniziativa importante che vogliamo rendere un appuntamento fisso per i cittadini, da lasciare in eredità alla Capitale”, dichiara la sindaca Virginia Raggi. “Un’occasione per vivere la città e la strada in modo sostenibile, coinvolgendo tutte le realtà del territorio, associazioni e comitati, esercizi commerciali e soggetti istituzionali come musei, biblioteche e scuole situate lungo il percorso”. “Anche questa volta i cittadini potranno riappropriarsi degli spazi sotto casa e prendere parte a eventi culturali, iniziative di quartiere e attività ludico-ricreative”, aggiunge l’assessora alla Città in Movimento Linda Meleo. “Una giornata di festa per promuovere un diverso approccio alla mobilità e un nuovo uso della strada”. Roma Capitale e la Consulta Cittadina per la Sicurezza Stradale invitano gli enti privi di scopo di lucro, gli organismi associativi, i comitati e i cittadini – attivi nella promozione della mobilità dolce e sostenibile e nei settori artistico-culturale e dello sport – a proporre idee e progetti per valorizzare l’iniziativa. Saranno coinvolti direttamente, come ha preannunciato la Sindaca, negozi, musei, gallerie d’arte, palazzi storici e altre realtà lungo il percorso, con attività mirate o già programmate. Chi contribuirà a valorizzare la giornata con iniziative specifiche, o aderirà con attività ed eventi già in programma, sarà rappresentato nel programma #VIALIBERA in aggiornamento continuo sul portale di Roma Mobilità, dove sono disponibili tra l’altro tutte le informazioni su viabilità e trasporto pubblico, la mappa e le indicazioni di dettaglio sugli itinerari.    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 mar 2019

La nuova compagnia aerea LeOne pronta a decollare dall’aeroporto di Napoli

di mobilita

Dal 1 giugno 2019 inizierà ad operare la nuova compagnia aerea charter maltese "LeOne" dall'aeroporto di Napoli. A maggio 2019 arriverà il suo primo Boeing 737-400 ed effettuerà rotazioni sulla Grecia e sull’Egitto per la stagione estiva.  La compagnia aerea è partner del broker Astra Charters di Roma e One e il marchio è di Aerospace Engineering Service Limited di Malta. "LeOne è il risultato del duro lavoro di un gruppo di professionisti per portare in Italia un prodotto che risponda alle attuali necessità del mercato charter. Buon Volo" , è il ‘saluto’ del ceo Stefano Costantini nell’annunciare l’avvio delle operazioni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 mar 2019

Sono 28 le compagnie aeree che hanno deciso di sospendere i voli del Boeing 737 max

di mobilita

Aumentano le compagnie che hanno deciso di mettere a terra i propri aerei Boeing 737-8 MAX 8 dopo l’incidente che ha coinvolto un aereo di Ethiopian Airlines e a cinque mesi da quello della Lion Air verificatosi in Indonesia. Come misura precauzionale, l'EASA ha pubblicato oggi (12 marzo) una direttiva sull'aeronavigabilità, con effetto a partire dalle 19:00 UTC, che sospende tutte le operazioni di volo di tutti gli aeromobili Boeing Model 737-8 MAX e 737-9 MAX in Europa . Inoltre, l'EASA ha pubblicato una direttiva sulla sicurezza, con effetto a partire dalle 19:00 UTC, che sospende tutti i voli commerciali effettuati da operatori di paesi terzi all'interno, all'esterno o all'esterno dell'UE dei suddetti modelli. Intanto la Boeing ha comunicato che procederà ad un aggiornamento del software dell'intera flotta dei 737 Max 8. "Negli ultimi mesi e in seguito a Lion Air Flight 610, Boeing ha sviluppato un miglioramento del software di controllo del volo per 737 MAX , progettato per rendere ancora più sicuro un velivolo già sicuro. Ciò include aggiornamenti della legge sul controllo di volo del Sistema di miglioramento delle caratteristiche di manovra (MCAS), display pilota, manuali operativi e addestramento dell'equipaggio. La legge di controllo del volo migliorata incorpora gli ingressi di angolo di attacco (AOA), limita i comandi di assetto dello stabilizzatore in risposta a una lettura errata dell'angolo di attacco e fornisce un limite al comando dello stabilizzatore per mantenere l'autorità dell'elevatore". Ecco un elenco delle compagnie aeree (28) che hanno bloccato i propri Boeing 737-8 MAX 8. Aerolineas Argentinas AeroMexico Air China Air Italy Cayman Airways China Eastern Airlines China Southern Airlines Comair (franchise British Airways) Easter Jet Enter Air Ethiopian Airlines Fiji Airways Fuzhou Airlines Garuda Indonesia Gol Transportes Aéreos Hainan Airlines Jet Airways Linee aeree di Kunming Lion Air Lucky Air Mongolian Airlines (MIAT) OKAir (Okay Airways) Royal Air Maroc Shandong Airlines Shanghai Airlines Shenzhen Airlines SilkAir Xiamen Air L'Enac in un comunicato informa che: "Dalle 21:00 di oggi, 12 marzo 2019, visto il perdurare della mancanza di informazioni certe in merito alla dinamica dell’incidente dell’Ethiopian Airlines, avvenuto domenica 10 marzo e che ha coinvolto un velivolo Boeing 737 Max 8, e del precedente incidente di ottobre scorso in Indonesia, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, per motivi precauzionali, ha disposto la chiusura dello spazio aereo italiano a tutti i voli commerciali operati con aeromobili di questo tipo. In accordo con quanto in corso in Europa, gli aeromobili di questo modello non possono più operare da e per gli aeroporti nazionali fino a nuove comunicazioni. Si ricorda che tutti i velivoli Boeing, e quindi anche i Boeing 737 Max 8, sono certificati dalla FAA – Federal Aviation Administration, Ente americano per l’aviazione civile. Le certificazioni degli aeromobili che operano nelle flotte europee sono convalidate dall’EASA - European Aviation Safety Agency, Agenzia europea per la sicurezza aerea. L’ENAC continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con l’Agenzia europea per la sicurezza aerea. L’Ente, inoltre, invita le compagnie aeree operative da e per gli aeroporti nazionali e che utilizzano tali velivoli, a riprogrammare i voli cercando di ridurre al minimo i disservizi per i passeggeri, fornendo tutte le informazioni necessarie nel rispetto dei regolamenti comunitari di riferimento". Dopo l'annuncio di Enac arriva il comunicato stampa di Air Italy "Come compagnia aerea, la sicurezza e la sicurezza dei nostri passeggeri e dell'equipaggio è sempre la nostra prima priorità. Per quanto riguarda il Boeing 737 MAX 8, tutti e tre i nostri aerei MAX 8 vengono messi a terra in conformità con la direttiva emessa dall'ENAC questa sera. Come affermato in precedenza, tutti gli aeromobili che operiamo sono sempre in piena conformità con le istruzioni delle autorità di regolamentazione e le procedure operative del produttore. Air Italy continuerà a dialogare costantemente con le autorità e Boeing per quanto riguarda i nostri aerei Boeing 737 MAX 8 e seguirà tutte le direttive per continuare a garantire il massimo livello di sicurezza e protezione per i nostri passeggeri e l'equipaggio".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 mar 2019

Il più grande aeroporto al mondo a terminal singolo è in Cina e sarà inaugurato nel 2019

di mobilita

Il nuovo aeroporto internazionale di Pechino Daxing dovrebbe essere completato nel settembre 2019 e sarà il più grande aeroporto al mondo a terminal singolo e il secondo aeroporto internazionale di Pechino. E' un enorme complesso costruito alla periferia di Pechino da oltre 220.000 tonnellate di acciaio. Per l'edificazione sono stati stanziati oltre 80 miliardi di yuan (più di 10 miliardi di euro) ed è stato coinvolto il prestigiosissimo studio di architettura fondato da Zaha Hadid a Londra, che si è aggiudicato la gara d’appalto nel 2011. Il design radiale consentirà di ridurre le distanze migliorando notevolmente l’esperienza di fruizione degli spazi da parte dei passeggeri. La distanza più lontana tra il terminal e ogni gate di imbarco sarà al massimo di 600 metri, circa otto minuti a piedi. Diminuirà anche la necessità di bus o treni navetta tra terminal, tipica della maggior parte degli altri grandi aeroporti. Sono previste sette piste, un terminal delle dimensioni di 97 campi da calcio e una ricettività capace di 100 milioni di passeggeri e di quattro milioni di tonnellate di merci all’anno.  Sarà dotato della tecnologia di riconoscimento facciale di ultima generazione sviluppata dalla Cina consentendo di confrontare l’identità dei passeggeri con le informazioni contenute nel database nazionale e sarà possibile ricondurre ai proprietari eventuali bagagli lasciati incustoditi, allo scopo di evitare rischi per la sicurezza. Entro il 2025, i pianificatori prevedono che Daxing sarà in grado di trasportare fino a 72 milioni di passeggeri all'anno.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 mar 2019

Air Italy accetta di operare sulle rotte CT1 da Olbia senza compensazione

di mobilita

Air Italy ha deciso di presentare ufficialmente l’accettazione degli oneri di servizio pubblico per volare sulle due rotte da Olbia (Olbia-Roma FCO and Olbia-Milano LIN) senza compensazione finanziaria. Questa decisione è stata presa con il pieno supporto ed approvazione degli propri azionisti. La decisione è stata assunta quindi in modo completamente indipendente dall’esterno, con l’obiettivo di supportare il proprio staff, proteggere gli investimento e garantire un duraturo futuro al business Air Italy.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 mar 2019

Italo arriva a Bergamo

di mobilita

I treni di Italo arrivano a Bergamo. Già ieri il primo servizio verso Bergamo partito da Napoli passato per Roma, Firenze, Bologna, Verona e Brescia. Questa mattina invece il primo Italo EVO è partito dal capoluogo lombardo. Sono 2 quindi i servizi giornalieri: uno che parte da Bergamo alle 5:30 per arrivare a Roma Termini alle 10:25 e a Napoli Centrale alle 11:45, ed uno che parte da Napoli alle 17:48, passando da Roma Termini alle 19:15, con arrivo a Bergamo alle 23:54. In questo modo i tanti viaggiatori bergamaschi avranno modo di essere collegati al network dell’alta velocità, potendo andare e tornare in giornata a Roma per una riunione o concedersi una piacevole gita turistica in una delle città collegate da Italo. Sarà più agevole lo spostamento anche per tutti coloro che vorranno visitare Bergamo, immergendosi nel fascino di Piazza Vecchia con il Palazzo della Ragione, la fontana Contarini e la Torre Civica, senza dimenticare il Duomo di Sant’Alessandro e la Basilica di Santa Maria Maggiore. Italo, grazie al progressivo aumento della sua flotta che arriverà a contare 47 treni entro inizio 2020, può così avvicinare sempre più il territorio al mercato dell’Alta Velocità, garantendo ora anche ai cittadini bergamaschi viaggi comodi e ricchi di servizi!

Leggi tutto    Commenti 0