Articolo
10 nov 2018

Comunicato Boeing in merito all’incidente del volo indonesiano Lion Air JT610

di mobilita

In merito all'incidente del volo indonesiano Lion Air JT610 che si è schiantato in mare 13 minuti dopo il decollo, a largo di Giacarta con a bordo 189 persone, Boeing ha diffuso un comunicato stampa: "Boeing sta fornendo supporto e assistenza tecnica al Comitato per la Sicurezza del Trasporto Nazionale indonesiano e alle altre autorità governative responsabili delle indagini sul volo 610 della Lion Air. Il Comitato per la Sicurezza del Trasporto Nazionale indonesiano ha dichiarato che il volo Lion Air 610 ha riscontrato un errato input da uno dei suoi sensori AOA (Angle of Attack). Ove opportuno, Boeing, come parte delle sue procedure standard, emette bollettini o formula raccomandazioni in merito al funzionamento dei suoi velivoli. Il 6 novembre 2018 Boeing ha emesso un Operations Manual Bulletin (OMB) per orientare gli operatori verso le procedure esistenti per gli equipaggi per affrontare le circostanze nel caso in cui vi fosse un errato input da parte di un sensore AOA. L'indagine sul volo Lion Air 610 è in corso e Boeing continua a collaborare pienamente e a fornire assistenza tecnica su richiesta e sotto la direzione delle autorità governative che indagano sull'incidente".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 nov 2018

Il primo A330-800 completa con successo il suo primo volo

di mobilita

Il primo aereo A330-800, è atterrato a Tolosa-Blagnac, in Francia, dopo aver completato con successo il suo primo volo, che è durato 4 ore e 4 minuti. L'aereo, il secondo membro della famiglia A330neo, è equipaggiato con motori turboelica Rolls-Royce Trent 7000 di ultima generazione. L'equipaggio della cabina di pilotaggio era composto da piloti sperimentali Malcolm RIDLEY e François BARRE e dalla meccanica di volo Ludovic GIRARD. Nel frattempo, presso la stazione di pilotaggio dei test di volo (FTE), Catherine SCHNEIDER e José CORUGEDO BERMEJO stavano monitorando i sistemi e il comportamento dell'aeromobile in tempo reale. "Il primo volo dell'A330-800 segna l'ultimo arrivato nella nostra efficiente famiglia di aeromobili a cabina larga", ha affermato Guillaume Faury, Presidente di Airbus Commercial Aircraft. "L'A330-800 è un" aereo "eccezionalmente versatile che offre condizioni economiche imbattibili per le compagnie aeree, che vanno da voli brevi a missioni a lungo raggio effettuate da aerei a cabina larga. Attendiamo con impazienza lo sviluppo soddisfacente della campagna di test di volo che culminerà il prossimo anno con la certificazione dell'aeromobile". Il programma di sviluppo dell'A330-800 coinvolgerà circa 300 ore di prove di volo e aprirà la strada alla sua certificazione nel 2019. Il suo omologo e membro della famiglia più grande, l'A330-900, ha recentemente completato il suo programma di sviluppo e test. certificazione, che serviva a validare i motori, i sistemi, il cockpit e le operazioni di volo e di terra comuni della famiglia A330neo. L'A330neo è costituito da due versioni: A330-800 e A330-900. Entrambi i modelli incorporano nuovi widebody Rolls-Royce Trent 7000, nuove gondole, tralicci ali titanio e nuove motorizzazioni, ed offrono un 'spazio aereo da parte di Airbus' esperienza esclusiva per i passeggeri. L'A330-900, più grande, può ospitare fino a 287 posti con una tipica configurazione a tre classi, mentre la volontà del A330-800 per 257 passeggeri in tre classi. Alla fine di settembre 2018, il portafoglio ordini di Airbus includeva 13 clienti con ordini per un totale di 224 A330neo, a cui ne aggiungeremo presto altri. L'A330-800 è il secondo membro della famiglia A330neo e il più moderno velivolo da 250 posti sul mercato, oltre al nuovo velivolo base a cabina larga della famiglia Airbus. Basato sull'A330-200, di cui più di 650 unità sono state vendute a centinaia di operatori, la nuova versione -800 offre una capacità di portata ancora maggiore fino a 8.150nm (simile all'A350), che rappresenta più di 17 ore di volo e copertura del 98% di tutte le rotte operate oggi da velivoli a cabina larga. Questa capacità prestazionale, resa possibile dalle ali 3D ottimizzate, dai motori Trent 7000 a basso consumo e dal nuovo peso massimo al decollo (MTOW) opzionale di 251 tonnellate del NEO, estende il raggio d'azione fino a 1. 300nm rispetto ai precedenti modelli A330-200 e consente di offrire rotte non-stop dal Sud-Est asiatico verso l'Europa e transpacific dal Sud-Est asiatico fino alla costa occidentale degli Stati Uniti. Inoltre, con la sua economia superiore, autonomia, comfort di cabina e esperienza del passeggero rispetto al 787-8, l'A330-800 si colloca nella posizione migliore per sostituire i 767 più invecchiati a breve termine e, più a lungo, al più vecchio A330-200 in servizio. L'A330 fa parte della famiglia di aerei a cabina larga più popolari della storia, con oltre 1.700 ordini da 120 clienti. Oggi ci sono oltre 1.400 A330 in servizio con oltre 120 operatori in tutto il mondo. L'A330neo è l'ultimo membro della famiglia di aeromobili a cabina larga leader di Airbus, che comprende anche l'A350 XWB e l'A380, tutti con uno spazio e un comfort senza pari, combinati con livelli di efficienza senza precedenti e un'autonomia senza rivali.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 nov 2018

RFI, Università La Sapienza e CNIM firmano un accordo per lo sviluppo del trasporto ferroviario a idrogeno

di mobilita

Promuovere lo sviluppo del trasporto ferroviario a idrogeno, approfondendone benefici e sostenibilità. Lo studio è funzionale per la valutazione tecnico/economica dei benefici in termini di impatto ambientale e sociale derivanti dall’alimentazione a idrogeno, rispetto agli altri sistemi di alimentazione e per attivare possibili sinergie rispetto agli sviluppi dell’industria di settore e degli impianti energetici da fonti rinnovabili. L’accordo è stato sottoscritto a Roma da Paolo Gaudenzi del Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale dell’Università degli Studi La Sapienza di Roma, Aurelio Salvatore Misiti del Comitato Nazionale Italiano per la Manutenzione e da Maurizio Gentile, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane). RFI ha concluso, di recente, uno studio sul trasporto ferroviario a idrogeno, in particolare per quanto riguarda le infrastrutture di terra a supporto, a testimonianza del costante impegno a favore dell’innovazione tecnologica e della mobilità sostenibile. L’intesa firmata oggi consentirà di individuare e approfondire le soluzioni più idonee per la produzione e l’approvvigionamento dell’idrogeno, necessario alle celle a combustibile dei treni. Le attività programmate saranno svolte dal DIMA, competente in materia di sistemi energetici e di combustibili a basso impatto ambientale, supportato dal CNIM, specializzato nella produttività e nella competitività delle imprese in particolare nel settore della manutenzione, con la collaborazione e supervisione di Rete Ferroviaria Italiana. L’intesa istituisce inoltre un Comitato Scientifico per definire le metodologie di lavoro, coordinare le attività e validarne i risultati. “In linea con le strategie di ‘Terza Missione’ della Sapienza - ha dichiarato Paolo Gaudenzi - il DIMA offre le sue competenze al mondo delle Imprese e delle Istituzioni per favorire lo sviluppo di soluzioni tecnologiche in risposta alle esigenze che emergono dalla società e tra queste alle esigenze di uno sviluppo sostenibile. Un approccio che desidera stimolare la partecipazione dell’Università all’ecosistema della Innovazione sulla base delle proprie competenze da investire nell’ambito nazionale e locale ma con ambizione di giocare insieme un ruolo di protagonisti nello scenario globale. Questo progetto, ad alto contenuto di innovazione, mira allo sviluppo delle tecnologie dell’idrogeno da utilizzare in sistemi di trazione ferroviaria, è pertanto perfettamente in linea con gli obiettivi strategici delineati nella mission del DIMA”. Secondo Aurelio Misiti - “la Convenzione tra UNIVERSITÀ, CNIM e RFI, firmata oggi presso la sede delle Ferrovie dello Stato rappresenta un deciso passo avanti nei rapporti tra il mondo della ricerca e quello industriale nel nostro Paese. È un segnale importante per la valorizzazione del lavoro di ricerca scientifica e tecnologica e del suo trasferimento nel fondamentale settore dei trasporti. La lungimiranza dei manager di RFI sommata all’alto livello qualitativo dei ricercatori del DIMA e alla grande esperienza del CNIM nel settore, consentirà all’Italia di collocarsi tra i primi al mondo per le innovazioni tecnologiche nei sistemi di trazione ferroviaria”. “RFI è da sempre impegnata nel campo della ricerca e dell’innovazione tecnologica per modernizzare il trasporto ferroviario nel nostro Paese, in termini di efficienza e impatto ambientale, ha commentato Maurizio Gentile. Come Gestore dell’infrastruttura siamo consapevoli dell’importanza strategica di una mobilità sempre più sostenibile e delle opportunità che possono derivare da questo progetto e da questa collaborazione che, nello specifico, permetterà di studiare le migliori soluzioni tecniche di fornitura dell’idrogeno per la mobilità ferroviaria”. Ti potrebbero interessare: Test positivo per il primo treno ad idrogeno Alstom Il primo treno a idrogeno del mondo correrà in Germania dal 2017 Alstom firma contratto per produzione di 14 treni a idrogeno Trenitalia inizierà la sperimentazione dei treni ad Idrogeno

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 nov 2018

BARI | Ferrotramviaria, corsa aggiuntiva da Corato in direzione Bari

di mobilita

Sarà rinforzata con un autobus in più la corsa automobilistica di Ferrotramviaria diretta AS 1005 in partenza alle ore 07,00 da Corato in direzione Bari. Per venire incontro alle esigenze dei viaggiatori, sarà dunque disponibile un bus in più a partire da venerdì 12 ottobre. L’arrivo a Bari è previsto alle ore 07,50. La corsa sarà effettuata dal lunedì al sabato. Non si effettuerà la domenica ed i giorni festivi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 nov 2018

BOLOGNA | 13 e 14 novembre: in bus ai concerti di Claudio Baglioni all’Unipol Arena

di mobilita

In occasione delle due date bolognesi del tour di Claudio Baglioni nelle “arene indoor”, martedì 13 e mercoledì 14 novembre sarà attiva la linea speciale Tper 675, un servizio di collegamento diretto, senza fermate intermedie, tra la Stazione Centrale di Bologna e l’Unipol Arena di Casalecchio di Reno. Martedì e mercoledì, gli autobus della linea 675 partiranno in prossimità della Stazione Centrale, dalla fermata I, su viale Pietramellara, lato farmacia, con corse ogni 20 minuti, attive dalle ore 18 alle ore 20. Al ritorno, al termine del concerto, i bus partiranno da Via Gino Cervi, di fronte all’ingresso 10 dell’Unipol Arena, ed effettueranno le fermate a richiesta: Ospedale Maggiore, San Felice, Marconi, Piazza dei Martiri, Amendola, Stazione Centrale. Per accedere al servizio di bus dedicato agli eventi che si tengono all’Unipol Arena occorre dotarsi del biglietto speciale-spettacoli di andata e ritorno da 5 euro, valido solo per la linea speciale 675, in vendita presso i Punti Tper della Stazione Centrale, dell’Autostazione e di Via Marconi 4, a Bologna, o presso la biglietteria Tper dell’Autostazione di Imola.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 nov 2018

MILANO | Servizi straordinari da e per lo stadio di San Siro per la partita di domani

di mobilita

Per domenica 11 novembre ATM ha previsto un servizio straordinario per agevolare gli spostamenti con i mezzi pubblici dei tifosi da e per lo stadio di San Siro. Metropolitana Per raggiungere lo stadio usate la linea M5 fino a San Siro Stadio o la linea M1 fino a Lotto. Stazioni chiuse temporaneamente dopo la partita Per facilitare l’uscita dallo stadio dei tifosi alla fine della partita, su disposizione della Questura chiuderemo le stazioni M5 di San Siro Ippodromo e Segesta. In alternativa potete usare le stazioni M5 di San Siro Stadio e Lotto o raggiungere a piedi la stazione M1 di Lotto in 10/15 minuti. Bus e navette speciali Le linee 16 e 90/91 sono potenziate con vetture aggiuntive. Abbiamo previsto anche un servizio  navette tra Lampugnano da e per lo stadio. Linee 16, 49, 64, 80 e 98 modificate -Linea 16: prima dell’inizio della partita, viene cancellata la fermata in direzione San Siro Stadio M5 di via dei Rospigliosi prima di piazza Axum. Durante l’evento modifica il percorso con capolinea provvisorio in via Dessié. In uscita dallo stadio, viene cancellata la fermata di via Dessié prima di piazza Axum. -Linea 49: due ore prima dell’inizio della partita, modifica il percorso in entrambe le direzioni tra via Harar e via Morgantini passando da via San Giusto, via Novara e piazza Melozzo da Forlì. Dalla fine della partita per un’ora circa, stessa modifica in direzione Lotto M1/M5; in direzione piazza Tirana, stessa deviazione percorrendo via Novara anziché via San Giusto. -Linee 64 e 80: dalla fine della partita per un’ora circa, modificano i percorsi solo in direzione Bonola M1 e via Piccoli/Quinto Romano, proseguendo in via Novara anziché svoltare in via San Giusto. -Linea 98: dalla fine della partita per un’ora circa, la linea modifica il percorso solo in direzione Famagosta M2. Dal capolinea di Lotto M1/M5 prosegue in piazzale Lotto, via Gavirate e riprende regolare. In metropolitana, pagate con carta contactless Potete fare il biglietto della metropolitana direttamente al tornello con la vostra carta contactless. Basta avvicinare la carta al tornello della stazione di partenza per entrare e avvicinarla al tornello della stazione di arrivo per uscire. Non serve registrarsi al servizio, neanche la prima volta. Il sistema calcolerà automaticamente la tariffa corretta per il vostro viaggio. Per saperne di più e scoprire se la vostra carta è abilitata, visitate questa pagina.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 nov 2018

Ryanair lancia una maxi offerta con sconti fino al 20%

di mobilita

Ryanair ha lanciato oggi una maxi offerta con sconti fino al 20% su tantissimi posti, permettendo ai propri clienti di prenotare una vacanza last minute durante le feste natalizie o un viaggio di Capodanno alle tariffe più basse. Questa fantastica offerta è valida per viaggiare tra novembre 2018 e marzo 2019 ed è disponibile solo sul sito Ryanair.com, da oggi fino alla mezzanotte (24:00) di domenica 11 novembre. Robin Kiely, Head of Communications di Ryanair, ha dichiarato: “L’inverno è arrivato e le giornate sono sempre più fredde. Perchè non consolarsi prenotando una vacanza? Abbiamo lanciato una maxi-offerta con sconti fino al 20% su tantissimi posti per viaggiare tra novembre 2018 e marzo 2019. Questa fantastica offerta finirà alla mezzanotte (24:00) di domenica 11 novembre, consigliamo quindi ai clienti di accedere subito al sito per prendere al volo questa offerta”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 nov 2018

VENEZIA | People Mover chiuso, servizio sostitutivo con bus

di mobilita

AVM informa che il servizio People Mover resterà chiuso per consentire le azioni necessarie al suo corretto funzionamento in coordinamento con il fornitore tecnico. In occasione del fermo impianto verrà attivato il servizio sostitutivo automobilistico AVM/Actv con partenza da P.le Roma (corsia A8) e fermate in Stazione Marittima e Tronchetto (fermata 1394, in strada adiacente al mercato ortofrutticolo direzione P.le Roma). Il fermo impianto è stato deciso per minimizzare l’impatto sulla clientela in un periodo di bassa stagione e garantire così un miglior funzionamento del servizio nei prossimi mesi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 nov 2018

Delta Air Lines elimina la plastica monouso da aerei e lounge

di mobilita

Delta Air Lines continua nella sua operazione di rimozione di una varietà di articoli monouso in plastica – tra cui bastoncini, involucri, utensili e cannucce – dagli aeromobili e dalle lounge Delta Sky Club. L’impegno nella rimozione della plastica monouso segue l’operazione di eliminazione dell’involucro di plastica che conteneva le posate sulla Main Cabin lanciata lo scorso aprile, e porterà ad oltre 136 tonnellate di rifiuti di plastica all’anno – l’equivalente, in peso, di oltre due aerei Boeing 757. Ulteriori azioni a favore della sostenibilità includono l’eliminazione della plastica ritenuta non necessaria dagli amenity kit in classe Delta One e la riduzione del polistirolo nelle caffetterie della sede di Atlanta a favore di alternative riciclabili. Nelle lounge Delta Sky Club le cannucce rosse e i bastoncini di plastica per mescolare zucchero e bevande sono stati sostituiti da cannucce in bambù ecocompatibili e bastoncini in betulla, mentre a bordo cannucce e bastoncini di plastica verranno sostituiti a favore delle stesse alternative a partire dalla metà del 2019. Queste operazioni, insieme, porteranno ad eliminare un totale di oltre 183 milioni di cannucce e bastoncini di plastica nelle lounge e sugli aeromobili Delta. La compagnia ha inoltre iniziato a studiare alternative compostabili per l’eliminazione dei rifiuti delle lounge. A Seattle e Minneapolis, rispettivamente dal 2016 e 2017, Delta collabora con gli aeroporti per gestire i rifiuti compostabili, e sta attualmente studiando le possibilità di utilizzo del compostaggio in tutti i 51 aeroporti in cui si trovano le lounge a marchio Delta.

Leggi tutto    Commenti 0