Articolo
07 lug 2018

GENOVA | Costa Zena Festival, modifiche a circolazione e sosta in centro città

di mobilita

In occasione del 70° anniversario della fondazione di Costa Crociere, sabato 7 luglio si svolgerà la manifestazione Costa Zena Festival che, per un giorno, trasformerà il centro cittadino e una parte del Porto antico in una nave da crociera, con la poppa in via XX Settembre - dove verrà posizionato un enorme scivolo acquatico - e la prua nel mare del Porto antico. Non mancheranno spettacoli, concerti, water mapping e fuochi artificiali. Nelle strade interessate dalla manifestazione verranno modificate circolazione e sosta. dalle ore 22 di venerdì 6 luglio alle 8 di domenica 8 luglio, e comunque sino a cessate esigenze e salvo altre regolamentazioni ritenute necessarie: via XX Settembre, divieto di transito nel tratto compreso tra piazza De Ferrari e via della Consolazione (esclusa). Nello stesso tratto di strada, dovrà essere realizzata una corsia, sul lato monte adeguatamente delimitata, per eventuale transito ai mezzi di soccorso in servizio di pronto intervento e ai mezzi AMIU necessari per la pulizia della zona via Ettore Vernazza, dalle ore 1 di lunedì 2 luglio alle 20 di lunedì 9 luglio divieto di sosta, con rimozione coatta del veicolo degli inadempienti, nel tratto terminale della via, compreso tra largo Fucine e piazza De Ferrari. Inoltre, dalle 22 di venerdì 6 luglio alle 8 di domenica 8 luglio, è ripristinato il doppio senso di circolazione nel tratto compreso tra largo Fucine e largo XII Ottobre, con l’obbligo di arrestarsi all’intersezione con via Sofia Lomellini e di svoltare a sinistra in via XII Ottobre  via Dante, divieto di sosta nel tratto di strada ove la sosta è riservata ai motocicli e ai ciclomotori, ad eccezione dei veicoli a servizio dell’organizzazione dell’evento, dalle ore 1 di lunedì 2 luglio alle 9 di martedì 10 luglio  via Petrarca, dalle ore 20 di venerdì 6 luglio alle 8 di domenica 8 luglio, divieto di sosta con rimozione coatta del veicolo degli inadempienti, su ambo i lati della carreggiata, con la creazione di una corsia debitamente delimitata, sul lato levante, per consentire il transito ai mezzi di soccorso, delle forze di polizia e agli aventi diritto afferenti a via di Porta Soprana e piazza Matteotti piazza de Ferrari, dalle ore 8 alle 22 di sabato 7 luglio divieto di transito  via Fieschi, nel tratto compreso tra via Carducci e via XX Settembre, divieto di sosta, con rimozione coatta del veicolo per gli inadempienti via Ceccardi, tratto compreso tra via Morcento e via Carducci, dalle ore 8 alle 22 di sabato 7 luglio, su ambo i lati della carreggiata, divieto di sosta con rimozione coatta del veicolo per gli inadempienti e contestuale istituzione della sosta ai taxi che vengono ivi spostati da piazza De Ferrari piazza Matteotti, dalle ore 12 alle 20 di sabato 7 luglio, divieto di transito ad eccezione dei mezzi di soccorso in servizio di pronto intervento via Ugo Foscolo, divieto di sosta, con rimozione coatta del veicolo per gli inadempienti su ambo i lati della carreggiata e ripristino del doppio senso di circolazione, con obbligo di arresto e di svolta a sinistra all’intersezione con via Carcassi via Fiodor, sul lato ponente dall’intersezione con corso Aurelio Saffi, per circa 50 metri, divieto di sosta con rimozione coatta del veicolo per gli inadempienti strada Aldo Moro, dalle ore 22,30 e sino a cessate esigenze di sabato 7 luglio, divieto di transito. Servizi speciali di Amt per sabato 7 luglio Metropolitana aperta fino alle 2 di domenica 8 luglio. Ultima corsa da Brin alle ore 1.45 e da Brignole alle 2.05 Collegamento bus via Vannucci - piazza Dante, dalle 8 alle 22., ogni 15 minuti Collegamento bus piazzale Kennedy- piazza Dante ogni 10 minuti, ore 10 - 20 Intensificazione al servizio bus con le direttrici principali, dalle 23 all’1 da Caricamento partiranno i bus diretti verso il Ponente (Voltri) e la Valpolcevera (Pontedecimo) e da via Turati partiranno i bus diretti verso il Levante (Nervi) e la Valbisagno (Prato). Si ricorda che, per tutta l’estate, le linee N1 e N2 sono gratuite il venerdì e il sabato notte,  Le variazioni temporanee di percorso delle linee Amt, da venerdì 6 a domenica 8 luglio, sono consultabili qui

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 lug 2018

ROMA | Iniziati i lavori su viale Marconi e via Cristoforo Colombo

di mobilita

Sono iniziati i lavori di manutenzione di viale Marconi, a partire da piazzale Tommaso Edison fino all’innesto con via Cristoforo Colombo, in entrambi i sensi di marcia. L’intervento è volto a mettere in sicurezza la strada nei punti più ammalorati: saranno quindi ripristinati tratti di asfalto e la relativa segnaletica. A partire dalla seconda metà del mese di luglio iniziano le lavorazioni per la manutenzione con fresatura e tappetatura di circa 15mila metri quadri delle corsie centrali e di parte delle complanari di via Cristoforo Colombo, nel tratto compreso tra via Laurentina in direzione centro, fino alla corrispondenza dell’incrocio con via Alessandro Severo. A partire dal 23 luglio Italgas interviene in un altro tratto di circa cinquanta metri per la manutenzione di alcune condotte di sua competenza. Gli interventi su viale Marconi e via Cristoforo Colombo costano circa 500mila euro lordi e sono realizzati con i finanziamenti dell’appalto semestrale del lotto manutentivo n. 5, che comprende i Municipi VII e VIII. "Le strade di Roma Capitale sono costantemente sotto la nostra attenzione, le loro problematiche vengono affrontate secondo le criticità rilevate. Continuiamo a programmare interventi per ripristinare quei tratti di strada maggiormente ammalorati. Abbiamo programmato oltre 90 lavori, quaranta in corso alcuni dei quali già terminati, e per l’estate ne partiranno molti altri”, dichiara l’assessora alle Infrastrutture Margherita Gatta.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 lug 2018

GENOVA | Nuovi parcheggi moto temporanei in via XII Ottobre

di mobilita

I parcheggi dedicati alle due ruote di via Dante e via Vernazza, momentaneamente soppressi per l’allestimento dell’attesissimo Costa Zena Festival di sabato 7 luglio, sono stati rimpiazzati da una sessantina di stalli provvisori delimitati sul lato destro di via XII Ottobre nel tratto compreso fra l’attraversamento pedonale e i contenitori dell’Amiu. A spiegare questa scelta è Stefano Balleari, vicesindaco e assessore alla viabilità: «Abbiamo cercato di riequilibrare in fase temporanea i posti moto soppressi per consentire lo svolgimento di un evento particolarmente importante che vede Genova protagonista. Non volevamo però penalizzare i tanti cittadini che utilizzano moto e scooter. Così abbiamo ideato questa soluzione per offrire altrettanti parcheggi che saranno ben delimitati e visibili pur non essendo segnalati da dispendiose tracciature evitate in considerazione della breve durata dell’evento».

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 giu 2018

ROMA | Al via pedonalizzazione Via del Corso da Largo Goldoni a Via delle Convertite

di mobilita

Da sabato 7 luglio sarà interamente pedonalizzato il tratto di Via del Corso, da Largo Goldoni a Via delle Convertite. Il provvedimento consentirà la piena fruibilità della strada da parte di cittadini e turisti. Nella zona cambierà la viabilità per il traffico privato e per alcune linee del trasporto pubblico. “Questa pedonalizzazione oltre a rientrare in un intervento di messa in sicurezza del Centro Storico, va ad aggiungersi ai progetti disegnati da quest’Amministrazione a sostegno della mobilità sostenibile. Un intervento che consegna di fatto un’altra area ai pedoni e toglie spazio alle auto. Un’operazione che va nella direzione che stiamo tracciando per Roma”, dichiara la Sindaca di Roma, Virginia Raggi. “Con questo intervento - spiega l’Assessore alla Città in Movimento,Linda Meleo - viene modificata la viabilità con un’attenzione particolare alle esigenze dei residenti e dei lavoratori di zona. Per quanto riguarda il trasporto pubblico sono stati ideati itinerari alternativi  per garantire collegamenti capillari ed efficienti. Come sempre prosegue il nostro impegno a favore della sostenibilità ambientale”. “Il provvedimento  s’inserisce in una strategia condivisa con le autorità di Pubblica Sicurezza, volta a innalzare i livelli di sicurezza reale e percepita da cittadini e turisti nei centri nevralgici di Roma. Con quest’intervento sarà ulteriormente agevolata l'opera di prevenzione delle Forze dell’Ordine, favorendo il controllo di vicinato di cittadini e commercianti che in qualunque momento potranno segnalare situazioni anomale alle numerose pattuglie presenti o alla Sala operativa della Polizia locale di Roma Capitale”, prosegue il Delegato alla Sicurezza della Sindaca, Marco Cardilli. Cambia quindi la viabilità, sia per il traffico privato (auto munite di permesso ZTL, taxi e NCC) che per alcune linee del trasporto pubblico, con via Tomacelli che diventa a sensi unici contrapposti: dal Lungotevere a largo Monte d'Oro solo taxi e Ncc possono proseguire su via Tomacelli in direzione di via del Corso, fino all'incrocio dove sono obbligati a svoltare a destra su via del Leoncino (verso piazza San Lorenzo in Lucina) o a sinistra su vicolo del Grottino (da dove riprendono un breve tratto di via del Corso all'altezza dell'hotel Plaza) le auto private con permesso ZTL devono invece svoltare o a destra, su largo Monte d'Oro e via dell'Arancio, oppure a sinistra verso piazza Augusto Imperatore, che diventa a doppio senso di marcia. Da piazza Augusto Imperatore, per andare in direzione di piazza del Popolo, i veicoli possono girare a destra su via dei Pontefici, attraversare via del Corso e proseguire dritto su via Vittoria. In alternativa, sempre da piazza Augusto Imperatore è possibile svoltare a sinistra verso il Lungotevere, salendo la rampa di via dell'Ara Pacis da largo Goldoni a via del Leoncino/vicolo del Grottino Per quanto riguarda il trasporto pubblico, le linee bus 628, N6 e N25 cambiano itinerario: non transitano più su via Tomacelli e via del Corso ma percorrono via di Ripetta, via Monte Brianzo, via Zanardelli, corso Rinascimento, corso Vittorio, largo Argentina e via delle Botteghe Oscure. I capolinea delle linee 913 e 301 rimangono invariati in piazza Augusto Imperatore.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 giu 2018

REGGIO CALABRIA | Isole pedonali e Ztl sperimentale all’insegna della mobilità sostenibile

di mobilita

La giunta municipale di Reggio Calabria ha deliberato nell’ambito delle iniziative per rilanciare la vocazione turistica della città una serie di provvedimenti di limitazione della circolazione stradale con l’obiettivo di incentivare e favorire lo sviluppo di una rete di pubblici esercenti che offrano spazi aperti all’utenza. Alla luce del Pums ( piano urbano della mobilità sostenibile) che prevede misure di potenziamento della mobilità sostenibile in particolare pedonale e ciclabile e in virtù della delibera già adottata che disciplina le modalità e le caratteristiche delle occupazioni del suolo pubblico e dei pubblici esercizi, la giunta guidata dal sindaco Giuseppe Falcomatà ha deliberato in via sperimentale di istituire una Z.T.L (zona a traffico limitato) fino al 16 settembre in: Via Bruno Buozzi ( tratto compreso tra via Roma e via III settembre) Via Zaleuco ( tratto compreso tra via Giulia e via Biagio Camagna) Via Filippini ( tratto compreso tra via Fata Morgana e via Giulia dalle ore 19,00 alle ore 2,00) Parimenti alla luce delle medesime considerazioni la Giunta Comunale ha istituito un’ area pedonale in: Via dei Pritanei( tratto compreso tra via Cavour e via T.Gulli) Corso Matteotti ( tratto compreso tra Largo Colombo e via Vollaro) Via 2 settembre ( tratto compreso tra via Aschenez e via Torrione) e nelle Traverse F, L, I della via Nazionale di Pellaro nel tratto compreso tra la via Nazionale stessa e la via Longitudinale).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 giu 2018

ROMA | Inaugurata la nuova isola ambientale realizzata nel Rione Borgo

di mobilita

Inaugurata la nuova isola ambientale realizzata dal Municipio a Borgo, finalizzata a valorizzare un tessuto urbano di grande valore storico e artistico migliorandone la fruizione da parte dei cittadini e dei turisti. Un progetto per privilegiare la mobilità pedonale e ciclopedonale e disincentivare il traffico motorizzato. Si tratta di un complesso di interventi a basso impatto e a basso costo, come la realizzazione di corridoi a salvaguardia delle percorrenze pedonali e la modifica della segnaletica per eliminare per quanto possibile il traffico di attraversamento. Un sistema di sensi di marcia contrapposti convogliano quindi i flussi sulle strade perimetrali di viabilità principale, e sono stati montati i dissuasori agli ingressi delle aree pedonali senza naturalmente impedire l'ingresso ai veicoli di emergenza e di soccorso. Il limite di velocità all'interno dell'isola è a 30 km orari. È stato razionalizzato il sistema sia delle soste auto, che sono tutte a pagamento, sia dei ciclomotori. Riviste anche le aree di sosta per carico e scarico merci e le soste riservate alle persone con disabilità. L’intero intervento è costato circa 4.500 euro. La cifra è stata assorbita soprattutto dal costo dei dissuasori in acciaio con sfera ornamentale in ghisa, approvati dalla Sovrintendenza.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 giu 2018

ROMA | Entro luglio i lavori per nuove corsie preferenziali

di mobilita

Entro luglio partiranno i lavori per la realizzazione del primo pacchetto di nuove preferenziali: via Nomentana - Val d'Aosta (da Circonvallazione Nomentana a Via Val d'Aosta); via di Valle Melaina (da Piazzale Jonio a Via Monte Cervialto), così come inizieranno le operazioni per la protezione di quelle esistenti in via Emanuele Filiberto, via Orazio Pulvillo-via Quinto Publicio e viale Libia-viale Eritrea. A seguire partiranno i lavori per la realizzazione di nuove corsie dedicate al trasporto pubblico a piazza Sempione (da via Monte Subasio a via Gargano); viale Jonio (da via Col di Rezia a via Scarpanto); via di Boccea (da Piazza dei Giureconsulti a Via Giuseppe Marello); via Napoleone III; via Principe Eugenio e via Cristoforo Colombo (da viale dell'Oceano Atlantico a viale dell'Umanesimo). Obiettivo è fluidificare il traffico e migliorare i collegamenti a favore del trasporto pubblico. In quest’ottica s’inseriscono interventi più complessi per la creazione di una nuova viabilità per Roma, grazie anche alla stesura del Piano urbano della mobilità sostenibile, che disegna nuove linee tranviarie e metropolitane, passando per le ciclabili e i parcheggi di scambio. Il programma per migliorare le linee prosegue insieme alla razionalizzazione delle fermate, che riguarda al momento cinquanta percorsi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 giu 2018

LA SPEZIA | Firmato il protocollo d’intesa per la realizzazione del nuovo waterfront

di mobilita

Il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, Il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini la Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale Carla Roncallo, il Direttore generale dell’Agenzia del Demanio Roberto Reggi e Mauro Coletta, Dirigente generale Ministero Infrastrutture e Trasporti hanno sottoscritto presso la terrazza del Castello San Giorgio il protocollo d’intesa per la realizzazione del nuovo waterfront della Spezia. È stata così posta la prima pietra del progetto di cambiamento che ridisegnerà completamente l’assetto urbano del fronte mare. Tutti gli Enti firmatari, per le rispettive competenze, hanno concordato sull’avvio di un procedimento a conclusione del quale una rilevante porzione di aree, fino ad oggi territorialmente in capo all’ Autorità di Sistema Portuale, in quanto aree del demanio marittimo, sarà trasferita al Comune della Spezia. Il provvedimento di riassetto del Waterfront rappresenta un’occasione unica per delineare la strategia complessiva volta alla riconquista del rapporto fra La Spezia e il mare. Un legame destinato a rafforzarsi sempre più, grazie al quale la città si appresta a ritagliarsi un nuovo ruolo attraverso la revisione strategica della sua vocazione originaria: da sede portuale a metropoli d’acqua, in grado di attrarre attività diverse tali da valorizzare e rafforzare l’economia locale. “Diamo il calcio d’inizio a un opera che cambierà il volto di questa città e la avvierà in quel percorso di sviluppo che con il sindaco Peracchini abbiamo promesso ali elettori e a cui stiamo dando corpo – commenta il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti -. Oggi si mette la prima pietra, la prima firma, sul waterfront della città: un progetto che trasformerà la Spezia in un hub crocieristico di primaria importanza nel Mediterraneo, che permetterà la realizzazione di tutta una serie di servizi per la cittadinanza e per i turisti, di creare posti di lavoro per la città. Oltre a questo – aggiunge Toti – farà della Spezia il terzo home port della nostra Regione, dopo Genova per MSC e Savona per Costa: qui ci saranno entrambe le compagnie, con anche Royal Caribbean. È un momento, epocale, storico. Riguardo i tempi, si può pensare che nel corso di questo mandato si vedranno i primi risulti di questa grande opera”. “Una giornata importante, un risultato frutto della grandissima collaborazione tra tutti gli enti interessati – aggiunge l’assessore alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone-. C’è ancora molto da fare, molto da costruire, ma credo che, con l’accordo di programma e con l’avvio di un percorso basato sulla condivisione degli intenti, si sia vissuta oggi una giornata storica per la città e per il suo sviluppo futuro. Non solo per questa generazione, ma anche per quelle che verranno”. L’importanza dell’accordo è testimoniata dalla consistenza del trasferimento delle aree per le quali si avvia il percorso, coincidenti con gran parte di Calata Paita. Questo importante passaggio consentirà al Comune della Spezia di disporre, si auspica con largo anticipo rispetto alle procedure ordinarie, grazie al consenso di tutti i firmatari dell’accordo, di aree di pregio su cui poter programmare il proprio futuro, offrire nuove opportunità ed attrarre investitori di prestigio mondiale. IL PROGETTO La Spezia come cittá di riferimento; deve porsi al centro dell'attenzione dell'attivitá economica e sociale nel Mediterraneo Occidentale. Due obiettivi principali: dotare la cittá di una nuova area dinamica e consolidarne il ruolo di nuovo polo turistico. Area d’intervento di circa 300.000 mq dei quali 40.000 mq saranno destinati ad aree verdi. Saranno realizzati, tra le altre cose, una nuova marina, due hotel, un centro congressi e un nuovo terminal crocieristico. Investimento totale di circa 250.000.000 di Euro. La configuarazione dello spazio libero é concepita secondo i criteri dettati necessitá di stabilire e rafforzare la connessione diretta tra il tessuto urbano consolidato con il lungomare. Ampliamento del sistema verde già esistente che rafforza le attività previste nel complesso. Gli spazi terziari e i servizi devono essere concepiti in continuitá con i blocchi edificati della cittá esistente L'intervento completa le dotazioni della cittá e crea nuove funzioni nell'ottica di una implementazione degli usi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 giu 2018

FIRENZE | ‘Lupi di Toscana’, il progetto vincitore del concorso per la riqualificazione dell’ex caserma Gonzaga Lupi

di mobilita

Uno spazio urbano contemporaneo caratterizzato dalla centralità di aree pubbliche, verde e percorsi ciclo-pedonali, con gli edifici che si affacciano sull’asse centrale in un mix di funzioni residenziali, commerciali, sociali e di servizi. È quanto prevede il progetto vincitore del concorso di idee per la riqualificazione e valorizzazione dell’ex caserma Gonzaga Lupi di Toscana, elaborato da Paolo Luigi Poloni di Luino (Varese). Al vincitore andrà un premio di 50mila euro, mentre agli altri sette sarà assegnato un premio di 20mila euro ciascuno per un totale di 190mila euro. Gli altri progetti finalisti sono stati presentati da Fabrizio Rossi Prodi, Pietro Basilio Giorgeri, Romolo Roberto Calabrese, Adolfo Natalini, Emiliano Auriemma, Emanuele Mantrici-Studio Kami e Carlo Terzoli. Il progetto vincitore prevede un lungo percorso nel quale si alternano una serie di spazi pubblici (‘stanze civiche’), che si conclude con la piazza Lupi di Toscana e l’edificio speciale dell’ex palazzina di comando. Il program­ma complessivo comprende 33.500 mq di superficie utile lorda destinato a residenziale (di cui 22mila di Social Housing), 7.500 mq di Sul commerciale, 12mila mq di uffici/terziario/sanitario, 6.500 mq sociale/istruzione/culturale. Sulla base di quanto contenuto nel regolamento urbanistico, i progetti prevedono una percentuale di superficie a destinazione residenziale pari almeno al 60% (con una quota prevalente di housing sociale), mentre il restante 40% riguarda altre destinazioni d’uso, garantendo un adeguato mix funzionale. Come indicato, l’intervento si realizza con la demolizione e ricostruzione dei manufatti esistenti ad eccezione della palazzina Comando notificata come bene culturale e quindi soggetta a restauro. Al concorso, finanziato con un contributo di 260mila euro dall’Agenzia del Demanio, si è giunti a seguito di un percorso di partecipazione ‘Non case ma città 2.0’, che ha visto il coinvolgimento di oltre mille cittadini nella pianificazione dell'area dell’ex caserma e nell’individuazione degli elementi dei quali tener conto nella trasformazione.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 giu 2018

ROMA | Dal 2019 nuovo piano bus turistici

di mobilita

Dal 1 gennaio 2019 a Roma entra in vigore il nuovo Piano Bus Turistici, ecco le principali novità. Le ZTL BUS a traffico limitato diventano tre: A - 24/7 (festivi inclusi) B - dalle 5 alle 24, tutti i giorni (festivi inclusi) C - 24/7 (festivi inclusi) Non sarà possibile per i pullman turistici entrare nel Centro di Roma, delimitato dalla ZTL BUS C. Aumentano le aree di sosta disponibili che la circondano. Verrà riorganizzata la sosta nell'area del Colosseo, riducendo inquinamento e rumore nei quartieri limitrofi, e verrà esteso a tutti i giorni della settimana il numero chiuso per le aree di Colosseo e Vaticano. Non saranno più disponibili abbonamenti per gli operatori turistici, ma si potranno acquistare - solo online - carnet di ingressi da diversi tagli. Carnet di ingressi Tariffe base per Euro 4 Euro 3 FAP: maggiorazione del 90% nel 2019 e del 105% nel 2020 Euro 5: riduzione del 5% Euro 6: riduzione del 10%

Leggi tutto    Commenti 0