Articolo
03 giu 2019

Dieci anni dell’Alta Velocità italiana, al via le celebrazioni per l’anniversario

di mobilita

Con 300 milioni di passeggeri da dicembre 2009 ad oggi, il viaggio della metropolitana d’Italia continua nell’estate 2019 con più collegamenti e più servizi, insieme all’attenzione costante per i bisogni e le esigenze di chi sceglie Trenitalia per i propri spostamenti. Insieme ai trasporti, l’alta velocità ha avuto enormi benefici anche su PIL, occupazione, turismo e mercato immobiliare dei centri urbani, oltre che per la sostenibilità ambientale con una forte riduzione delle emissioni di CO2. La più grande infrastruttura del Dopoguerra, insieme all’Autostrada A1 Milano-Napoli, conferma così il ruolo storico delle Ferrovie italiane nell’unire il Paese e connetterlo fra le principali aree urbane. I 10 anni dell’alta velocità sono stati ripercorsi oggi a Milano dall’ad di FS Italiane Gianfranco Battisti insieme agli ad delle principali società operative: Maurizio Gentile per Rete Ferroviaria Italiana, Orazio Iacono per Trenitalia e Aldo Isi per Italferr. A celebrare l’evento il cortometraggio firmato dal regista Ferzan Ozpetek con i sogni e le emozioni di tutte le persone, passeggeri e dipendenti, che viaggiano a bordo del Frecciarossa, treno di eccellenza dell’alta velocità italiana. Le novità e i collegamenti dell’orario estivo 2019 di Trenitalia, al via da domenica 9 giugno, sono stati illustrati, oltre che da Orazio Iacono, anche da Tiziano Onesti, Presidente, Paolo Attanasio e Maria Giaconia, rispettivamente Direttore Divisione Passeggeri per Long Haul e Regionale. Grazie a circa 7mila collegamenti al giorno, Trenitalia riesce a garantire un treno in partenza ogni 12 secondi per raggiungere le proprie destinazioni, sia per motivi di lavoro e studio sia per quelli di svago e turismo. Il nuovo orario estivo 2019 di Trenitalia, con ulteriori 190 nuove fermate, garantirà una maggiore copertura fra i centri urbani del Paese e una concreta risposta alla forte domanda turistica stagionale del Belpaese. I viaggiatori sceglieranno fra le migliori soluzioni per raggiungere le proprie mete in treno, anche nell’ottica di ridistribuire i flussi turistici non solo nelle grandi città d’arte, ma anche per le località di medie e piccole dimensioni ad alta attrattività culturale e paesaggistica. Insieme alle novità dell’orario estivo 2019, sono stati presentati i nuovi treni che entrano a far parte della flotta di Trenitalia. Fra questi, quelli dedicati ai pendolari che sono la priorità di tutte le azioni del Gruppo FS Italiane e che andranno a colmare il gap qualitativo del trasporto regionale e metropolitano su ferro. I nuovi treni Rock e Pop, prima sui binari dell’Emilia-Romagna e poi nelle altre regioni, sono parte di un più ampio piano di 600 nuovi convogli regionali che garantiscono il rinnovo dell’80% della flotta regionale. Inoltre, è stata anche l’occasione per presentare il Frecciargento ETR 700 che collegherà, dal 9 giugno, Milano e Ancona con quattro collegamenti giornalieri. I treni sono parte di un più ampio piano di upgrade dei collegamenti e dei servizi da e per Milano e Venezia verso la linea Adriatica. Per fasi saranno complessivamente 17 nuovi treni Frecciargento ETR 700 che circoleranno sulla rete ferroviaria nazionale entro l’inizio del 2020.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 apr 2019

Frecciarossa soppresso perché i macchinisti erano ubriachi

di mobilita

In merito al treno Frecciarossa 9604 delle 5,17, in partenza da Brescia e diretto a Napoli del 28 aprile 2019, soppresso perché i due macchinisti erano ubriachi, Trenitalia ha diramato un comunicato stampa: "In relazione alla cancellazione del treno 9604 in partenza da Brescia alle ore 5.17, la stessa è stata disposta da Trenitalia dopo aver accertato la non idoneità dell'equipaggio alla conduzione del treno. Lo stringente e articolato sistema di controlli, predisposto dall'Azienda a garanzia della sicurezza dell'esercizio e dei propri passeggeri, che prevede anche controlli preventivi e a sorpresa sui propri equipaggi, s i è rilevato pienamente efficace. Nessuno dei 67 passeggeri in partenza da Brescia è stato fatto salire sul treno che è rimasto chiuso e inaccessibile. Tutti i clienti sono stati immediatamente trasferiti con un treno regionale alla stazione di Milano, per poi salire a bordo di un altro treno e raggiungere così la loro destinazione. Con riferimento allo specifico episodio - mai registratosi in precedenza - Trenitalia verificherà eventuali violazioni da parte dei macchinisti degli obblighi contrattuali e della deontologia professionale e si riserva di adottare tutti i provvedimenti del caso".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 apr 2019

Pasqua 2019, in Cilento torna l’alta velocità

di mobilita

A partire dal prossimo 19 aprile, ovvero il Venerdì Santo, in occasione della Pasqua e in previsione dell'estate, nel Cilento tornerà l'alta velocità: ogni venerdì, sabato e domenica, un treno Frecciarossa di Trenitalia partirà alle 6.20 dalla stazione di Milano Centrale, mentre il ritorno è previsto alle 14.52 con partenza dalla stazione di Sapri. Il treno, oltre a raggiungere le principali città italiane, come Roma e Napoli, si fermerà nelle seguenti stazioni cilentane: Agropoli, Vallo della Lucania, Centola-Palinuro-Marina di Camerota e, naturalmente Sapri. Sul sito di Trenitalia è già possibile acquistare i biglietti per raggiungere il Cilento che, dunque, con l'alta velocità diventa più accessibile ai turisti che vorranno godere delle sue bellezze.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 mar 2019

RICCIONE | A primavera tornano le Frecce di Trenitalia

di mobilita

Le Frecce di Trenitalia torneranno a fermare a Riccione. Dopo la novità di Natale e Capodanno, dal 18 aprile dalle principali città del Nord e del Sud della Penisola si potrà raggiungere la località romagnola velocemente, in comodità e sicurezza, lasciando l’automobile a casa. Su trenitalia.com sono già in vendita i biglietti per il Frecciarossa da Torino e Milano, attraversando l’Emilia in direzione Sud fino a Lecce, e dei Frecciabianca che partono da Milano e Venezia, rispettivamente per Bari e per Lecce. I treni fermeranno a Riccione tutti i giorni della settimana, in particolare il Frecciarossa partirà da Torino alle 9.20 e da Milano Porta Garibaldi alle 10.20, con arrivo a Riccione alle 12.44 (ritorno da Riccione alle 18.09, a Milano Porta Garibaldi alle 20:42 e a Torino alle 21.40); il Frecciabianca da Milano partirà alle 7.35 con arrivo a Riccione alle 10.45 (partenza da Riccione ore 21:09 e arrivo a Milano ore 00:25); il Frecciabianca da Venezia delle ore 6.55 raggiungerà Riccione alle 9.45 (ritorno da Riccione alle 19:09 e arrivo a Venezia alle 22:05). Questi treni consentiranno anche i collegamenti diretti tra Riccione e Bari e Lecce, passando per Ancona, Pescara, Termoli, Foggia, Barletta e Brindisi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 gen 2019

Il Frecciarossa ritorna a Milano Malpensa

di mobilita

Il Frecciarossa ritorna a Malpensa dopo circa 7 anni. Era infatti il 13 settembre 2010 quando fu inaugurato il primo viaggio tra l'aeroporto di Milano e la stazione Termini di Roma in 4 ore e 24 minuti, senza passare dalla stazione centrale di Milano. Ma un anno e mezzo dopo,  il 18 maggio del 2012, il servizio venne interrotto per lo scarso afflusso di passeggeri. In questi giorni sono iniziati i test di prova di un Frecciarossa 1000 di Trenitalia tra Milano Centrale e il Terminal 2 di Malpensa in vista della ripresa di collegamenti regolari.  Le condizioni attuali dell'aeroporto di Malpensa sono certamente diverse rispetto a dieci fa, visto che le percentuali di movimento aerei e passeggeri hanno oggi raggiunto flussi considerevoli. Nel 2010 a Malpensa transitavano infatti circa 19 milioni di passeggeri. Oggi i passeggeri che sono transitati nel terminal milanese hanno raggiunto i 24 milioni (Dati 2018). Attualmente gli aeroporti serviti da Frecciarossa sono quelli di Trieste e di Fiumicino. Ti potrebbero interessare: Da marzo 2018 l’Aeroporto di Trieste sarà servito dal Frecciarossa Il Frecciarossa di Trenitalia arriva a Fiumicino Aeroporto    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 dic 2018

Linea Milano – Bologna, dieci anni di Alta Velocità

di mobilita

La linea Alta Velocità/Alta Capacità Milano – Bologna compie dieci anni. Dal 13 dicembre 2008 l’alta velocità è entrata a pieno titolo nella vita quotidiana di milioni di cittadini e questo nuovo modo di viaggiare ha accompagnato e sviluppato anche una nuova concezione, più moderna e ambiziosa, di comunità. Questa importante opera infrastrutturale ha infatti permesso di ridurre le distanze fra le città e, soprattutto, di avvicinare tra loro le persone, che nelle città vivono e lavorano. Il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane racconta i primi dieci anni di questa importante opera infrastrutturale, realizzata con il contributo di tutti i ferrovieri, con una Campagna istituzionale multimediale, teaser dei dieci anni del Sistema Alta Velocità Torino – Salerno che ricorrerà nel 2019, da oggi in onda sulle principali emittenti TV nazionali e sulla stampa quotidiana e periodica. Un successo del made in Italy, preso ad esempio in tutto il mondo, come testimoniano i 350 milioni di persone che hanno viaggiato a bordo delle Frecce AV di Trenitalia. Flotta AV che ha nel Frecciarossa 1000 il treno di punta. Un treno sicuro, ecologico, e costruito per correre su tutte le reti alta velocità d’Europa, anche in versione doppia con più posti e maggior comfort per le persone in viaggio. La linea AV/AC Milano – Bologna è inserita nel Sistema AV/AC Torino – Milano – Bologna – Firenze – Roma – Napoli – Salerno, la più importante opera infrastrutturale e tecnologica, insieme all’autostrada A1, realizzata in Italia nel Dopoguerra, conclusa il 5 dicembre 2009, che ha cambiato lo stile di vita di milioni di italiani e la storia del Paese. L’Alta Velocità italiana ha offerto una nuova esperienza di viaggio con alta qualità grazie alle possibilità offerte dalla rete, all’alta tecnologia costruttiva dei treni (comfort e ergonomia) e ai molti servizi offerti a bordo e in stazione. Come dimostrano gli indici di soddisfazione dei clienti. Il successo di tutti i servizi pensati e offerti alle persone che viaggiano con l’Alta Velocità è un’esperienza preziosa da cui partire per migliorare i servizi del trasporto regionale, con lo stesso entusiasmo e la stessa passione. Il viaggio è e sempre sarà un bel viaggio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 dic 2018

Il Frecciarossa di Trenitalia arriva a Fiumicino Aeroporto

di mobilita

È arrivato con tre minuti in anticipo, rispetto all'orario ufficiale delle 9.52, il primo Frecciarossa con destinazione Fiumicino Aeroporto partito alle 5.37 dalla stazione di Venezia. Con il nuovo orario invernale 2018/2019 in vigore da oggi, domenica 9 dicembre, il treno brand di punta della flotta Trenitalia e simbolo dell’Alta Velocità made in Italy collegherà con corse di andata e ritorno la Città lagunare e l’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci. Una novità voluta dal Gruppo FS Italiane per dare un ulteriore impulso al turismo nazionale e internazionale nonché ampliare le soluzioni di viaggio per chi si sposta normalmente in AV. Altre novità del cambio orario invernale Trenitalia che guardano alla valorizzazione e al potenziamento dell’integrazione tra trasporto ferroviario e aeroportuale, due nuove corse AV che garantiranno gli spostamenti tra l’aeroporto di Roma Fiumicino e le città di Firenze, Pisa, La Spezia e Genova.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 nov 2018

Milano – Venezia: con due corse in più i Frecciarossa salgono a 48

di mobilita

Due nuovi collegamenti Frecciarossa portano a 48 i Frecciarossa tra Milano e Venezia. Il Frecciarossa 9701 parte da: Milano Centrale alle 6.15 Brescia (a. 6.51 – p. 6.53), Peschiera Del Garda (a. 7.12 – p. 7.14), Verona Porta Nuova (a. 7.28 – p. 7.30), Vicenza (a. 7.54 – p. 7.56), Padova (a. 8.12 – p. 8.14), Venezia Mestre (a. 8.28) Venezia Santa Lucia alle 8.40. Il Frecciarossa 9764 parte da: Venezia Santa Lucia alle 20.50 e arriva a Milano Centrale alle 23.15 Qui tutte le fermate: Venezia Santa Lucia parte alle 20.50; Venezia Mestre (p. 21.02), Padova (a. 21.16 – p. 21.18), Vicenza (a. 21.33 – p. 21.35), Verona Porta Nuova (a. 22.00 – p. 22.02), Peschiera del Garda (a. 22.16 – p. 22.18) e Brescia (a. 22.37 – p. 22.39). Milano Centrale alle 23.15 Confermati anche i due collegamenti Frecciarossa sulla rotta Genova – Milano – Venezia. La coppia di treni di andata e ritorno collega il capoluogo ligure alla città lagunare fermando a Milano, Brescia, Verona, Vicenza e Padova. La partenza del Frecciarossa è prevista da Genova Brignole alle 6.58 e da Genova Piazza Principe alle 7.05 con arrivo a Milano Rogoredo alle 8.24, a Milano Centrale alle 8.35, a Venezia Santa Lucia alle 11.10. Ritorno programmato dal Capoluogo veneto alle 15.50, da Milano Centrale alle 18.25, da Milano Rogoredo alle 18.37, con arrivo a Genova Piazza Principe alle 19.55 e a Genova Brignole alle 20.03.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 nov 2018

Il Frecciarossa arriva a Lecce da Torino e Milano

di mobilita

Il Frecciarossa arriva a Lecce, due nuove corse da Torino/Milano per l’Adriatica: 24 Frecce collegano Milano con Rimini, Ancona, Bari e Lecce. Due Frecciarossa in più tra Torino, Milano e le località della costa Adriatica per un totale di 24 Frecce al giorno, con il Frecciarossa che arriva fino a Lecce. Previste sensibili riduzioni dei tempi di viaggio tra il Capoluogo piemontese e Rimini, Ancona, Bari e Lecce: da Torino a Rimini bastano tre ore e 18 minuti invece che quattro ore e quattro minuti. Da Torino a Ancona si passa da quattro ore e 56 minuti a quattro ore e 13 minuti. È invece di sei ore e 47’ la percorrenza Frecciarossa tra Milano e Bari e di otto ore e cinque minuti tra Torino e Bari.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 nov 2018

Salgono a 104, con tre nuovi collegamenti, le corse Frecciarossa che uniscono Roma e Milano

di mobilita

Salgono a 104, con tre nuovi collegamenti, le corse Frecciarossa che uniscono Roma e Milano. Un’offerta che inizia alle 5 del mattino e si protrae entro la mezzanotte, orario in cui è prevista l’ultimo arrivo. Il Frecciarossa 9502 parte da Roma Termini 5.35 e arriva a Milano Centrale alle 9.10. Queste le fermate: Roma Termini 5.35 Roma Tiburtina (a. 5.43 – p. 5.45), Firenze Santa Maria Novella (a. 7.10 – p. 7.30) e Bologna Centrale (a. 8.05 – p. 8.08). Il Frecciarossa 9620 è previsto sempre da Roma Termini alle 10.30 Queste le fermate: Roma Termini alle 10.30 Bologna Centrale (a. 12.25 – p. 12.28) Milano Centrale alle 13.29, Il Frecciarossa 9607 parte alle 6.30 da Milano Centrale e arriva a Roma Termini alle 9.29 Queste le fermate: Milano Centrale parte alle 6.30 Bologna Centrale (a. 7.32 – p. 7.35). Roma Termini arriva alle 9.29 Arrivano così a 56 i Frecciarossa che uniscono Colosseo e Madonnina in meno di tre ore, senza fermate intermedie tra le due città o con fermata a Bologna Centrale. A questi se ne aggiungono altri due con fermate intermedie solo a Reggio Emilia AV in tre ore e due minuti. Gli altri 46 Frecciarossa, che completano l’offerta sulla rotta Roma – Milano e che diventano 49 nella giornata di picco massimo del venerdì, offrono un servizio su misura per ogni esigenza di spostamento collegando anche le altre città del sistema AV: Torino, Bologna, Reggio Emilia AV, Firenze, Napoli e Salerno. Inoltre a Roma e Milano il Frecciarossa assicura una ampia copertura territoriale con fermate nelle altre stazioni delle due città: Roma Tiburtina, Milano Porta Garibaldi e Milano Rogoredo. Da Milano – Centrale (ore 5.20) e Milano Rogoredo (ore 5.32) – e da Reggio Emilia AV (ore 6.09), poi, il Frecciarossa 9601 è il primo treno ad arrivare a Roma Termini alle ore 8.29.

Leggi tutto    Commenti 0