Articolo
19 dic 2017

Ryanair annuncia nuova rotta Brindisi-Verona

di mobilita

Ryanair ha annunciato la nuova rotta Brindisi – Verona, che prevede 2 voli a settimana e sarà operativa dal 25 marzo 2018. I clienti in viaggio da/per Brindisi possono ora approfittare di tariffe ancora più basse e usufruire delle più recenti innovazioni del programma “Always Getting Better” tra cui: – Tariffa ridotta per il bagaglio in stiva – un bagaglio da 20kg, una tariffa da 25€ – Voli in connessione Ryanair a Bergamo, Roma e Porto. – Nuova partnership con Erasmus Student Network che offre agli studenti sconti e una piattaforma dedicata per effettuare le prenotazioni – Riconoscimento vocale Alexa per cercare voli e alberghi e per verificare lo status dei voli sul sito Ryanair.com – Nuovo Ryanair Rooms sul web e sull’app Per celebrare il lancio di questa nuova rotta Brindisi-Verona, Ryanair mette in vendita biglietti da Brindisi a soli €19,99 per viaggiare a marzo e aprile, prenotabili fino alla mezzanotte di domenica (24 dicembre). John F. Alborante, Sales & Marketing Manager Italia, ha dichiarato:  “Siamo lieti di annunciare la nuova rotta Brindisi-Verona che prevede 2 voli a settimana e sarà operativa dal 25 marzo 2018. Per celebrare il lancio, stiamo mettendo in vendita biglietti con tariffe a partire da €19,99 per viaggiare a marzo e aprile, prenotabili fino alla mezzanotte di domenica (24 dicembre). Poiché i posti a questi fantastici prezzi andranno a ruba velocemente, invitiamo i passeggeri a collegarsi subito a www.ryanair.com per evitare di perderli.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 dic 2017

Vard costruirà la prima nave da crociera artica a LNG per Ponant

di mobilita

La controllata di Fincantieri Vard Holdings Limited ("VARD") - una delle maggiori società al mondo nella produzione di navi speciali - ha firmato un contratto del valore di circa 270 milioni di euro con la società armatrice francese PONANT per la progettazione e la costruzione di una nave da crociera di lusso destinata ai viaggi polari, che verrà consegnata nel secondo trimestre del 2021. VARD attualmente ha in portafoglio per PONANT altre quattro navi da crociera di lusso di piccole dimensioni, la cui acquisizione l'anno scorso aveva segnato l'ingresso della società norvegese nel segmento crocieristico. Tra il 2010 e il 2015 Fincantieri ha consegnato 4 navi da crociera extra lusso a PONANT, "Le Boreal", "L'Austral", "Le Soleal" e "Le Lyrial", tutte costruite nel cantiere di Ancona. L'esclusivo e modernissimo expedition vessel ibrido elettrico con propulsione LNG è stato sviluppato da PONANT, Stirling Design International, Aker Arctic e VARD. La nave è specificamente progettata per raggiungere destinazioni polari come il Polo Nord geografico (90° di latitudine Nord), il Mare di Weddell, il Mare di Ross e l'Isola di Pietro I. L'unità, che sarà classificata come Polar Class 2, soddisferà gli standard più elevati di ecocompatibilità e sicurezza. Si tratta in assoluto della prima nave da crociera con caratteristiche di rompighiaccio ibrida elettrica a propulsione doppia, dotato di batterie ad alta capacità e stoccaggio di LNG a bordo. Sarà inoltre dotato di due elicotteri negli hangar interni. L'expedition vessel di PONANT, con una stazza lorda di circa 30.000 tonnellate, sarà lungo circa 150 metri, largo 28, e potrà raggiungere una velocità di crociera di 15 nodi. La nave potrà ospitare 270 passeggeri in 135 cabine, oltre ad un equipaggio di 180 persone. Fincantieri possiede il 79,69% del capitale di VARD e ne consolida integralmente i risultati.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 dic 2017

Accordo di codeshare fra Alitalia e Flybe

di mobilita

Accordo di codeshare fra Alitalia e Flybe, la più grande compagnia aerea in Europa per numero di aerei regional, con base a Exeter (Regno Unito). L'intesa commerciale fra le due compagnie garantirà ai passeggeri Alitalia più opportunità di viaggio per raggiungere l'Inghilterra, l'Irlanda del Nord, la Scozia e il Galles, e darà la possibilità ai viaggiatori del vettore inglese di accedere all'ampia rete di destinazioni servite da Alitalia. I codeshare, già disponibili sui sistemi di vendita, riguardano i collegamenti da e per il Regno Unito: sia quelli diretti in partenza da Milano Malpensa, che quelli con scalo negli aeroporti di Londra (Heathrow e City) o in altri aeroporti europei come Parigi, Amsterdam, Berlino e Monaco di Baviera. Alitalia ha applicato il proprio codice 'AZ' ai voli operati da Flybe fra Milano Malpensa e gli aeroporti di Birmingham, Cardiff, Manchester e Southampton. Inoltre, la Compagnia italiana ha applicato il proprio codice di volo anche ai collegamenti di Flybe dagli scali di Londra Heathrow e City per Aberdeen, Edimburgo, Exeter e Belfast City. Alitalia serve sia Londra Heathrow che Londra City con voli quotidiani da Roma Fiumicino e da Milano Linate. Anche gli aeroporti di Doncaster Sheffield (con voli via Amsterdam, Parigi Charles de Gaulle e Berlino Tegel) e di East Midlands (con voli via Amsterdam) rientrano tra le destinazioni servite in codeshare da Alitalia attraverso i voli Flybe. Grazie al codeshare, i passeggeri possono viaggiare fino alla destinazione desiderata con un solo biglietto, facendo un solo check-in presso l'aeroporto di partenza e ritirando il bagaglio spedito direttamente all'aeroporto di arrivo. I nuovi voli in codeshare possono essere acquistati su alitalia.com e nelle agenzie di viaggio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 dic 2017

BOLZANO | “Bonus pendolari” per ritardi nel trasporto ferroviario

di mobilita

Su proposta dell'assessore alla mobilità Florian Mussner, la Giunta provinciale ha deliberato oggi l'introduzione di un "bonus pendolari. " Una volta all'anno, chi usa regolarmente il treno riceverà un indennizzo nei casi di ripetuti ritardi sulle singole linee ferroviarie", spiega Mussner. Questo rimborso viene previsto nella Carta della qualità dei servizi pubblici (si veda comunicato odierno della Giunta n.4944) concordata con i gestori del trasporto ferroviario e il Centro tutela consumatori. La misura si rifà a un regolamento UE su diritti e doveri dei viaggiatori "e indirettamente punta a garantire e migliorare la qualità del servizio per gli utenti", aggiunge l'assessore. La misura sarà applicata dal 2018 nell'ambito dei rispettivi contratti di servizio riguardanti il servizio di Trenitalia e negli anni a seguire di SAD. L'indennizzo ammonta a un massimo di 50 euro all'anno per persona. Lo standard della puntualità sarà fissato contrattualmente per ciascuna tratta ferroviaria e monitorato ogni mese in base ai tempi effettivi di percorrenza e ai ritardi delle corse, che saranno registrati nel sistema dati. Per ritardo si intende un superamento di più di 5 minuti dell'orario di arrivo previsto del treno. Le violazioni si configurano quando la percentuale mensile dei ritardi superi di oltre l'1% una quota prefissata. Tale quota è del 10% per la linea di Merano, del 3% per la ferrovia della Pusteria e del 5% per la linea del Brennero e la Bassa Atesina. Il bonus pendolari sarà corrisposto una volta all'anno a tutti i viaggiatori in possesso di Alto Adige Pass, EuregioFamilyPass, Alto Adige Pass family, Alto Adige Pass abo+ con tariffa annuale di 150 euro o un Alto Adige 65+ con tariffa annuale di 75 o 150 euro. I titolari devono vantare almeno 30 obliterazioni al mese sulla rispettiva tratta e per il rispettivo gestore del servizio ferroviario. L'indennizzo avviene in modo semplice per l'utente, che si vedrà calcolato il bonus automaticamente una volta all'anno. Per i titolari di Abo+ con tariffa annuale di 150 euro e di Alto Adige Pass 65+ con tariffa annuale di 75 e 150 euro il rimborso sarà calcolato al'atto del rinnovo annuale dell'abbonamento.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 dic 2017

Nuovo servizio ancillary per i clienti Italo

di mobilita

Italo ha deciso di facilitare il viaggio dei propri passeggeri offrendo un nuovo servizio congiunto che rafforzi il concetto da sempre portato avanti di una mobilità sostenibile e contemporaneamente arricchisca anche il programma fedeltà Italo Più. Per questo i viaggiatori Italo potranno usufruire dei vantaggi offerti da appTaxi la nuova applicazione che consente di richiedere una corsa taxi e pagarla con la propria carta di credito in massima semplicità. Un nuovo servizio di mobilità urbana in taxi da e verso le stazioni servite da Italo che va ad aggiungersi a quelli già presenti per migliorare l’intera esperienza di viaggio che non si esaurisce nel solo percorso a bordo del treno. Non solo verrà quindi agevolata la mobilità urbana nelle città raggiunte da Italo e servite dall’applicazione, ma per tutti gli iscritti al programma fedeltà Italo Più sarà anche l’occasione per accumulare ulteriori punti. Dopo aver scaricato l’applicazione, infatti, sarà sufficiente attivare la funzionalità dal menù fidelity ed inserire il proprio codice cliente Italo Più prima di prenotare la corsa per iniziare ad accumulare punti. Per ogni euro speso su qualsiasi corsa tramite pagamento con l’app, con carta di credito registrata, sarà quindi accreditato 1 punto sulla carta Italo Più a partire dal mese successivo. Ovunque ci si trovi basterà tirare fuori il proprio smartphone, aprire l’applicazione, attivare il gps e far partire la richiesta, che sarà ricevuta dalla centrale operativa più vicina. Disponibile per iOS e Android, appTaxi conta ad oggi circa 5.000 tassisti associati in oltre 20 città italiane (del network NtvRoma, Milano, Firenze, Bologna, Torino, Padova, Mestre, Verona, Rovigo e Venezia dove è l’unica applicazione che permette di prenotare anche i particolarissimi taxi d’acqua). Ma i numeri delle installazioni e dei partner aderenti continuano a crescere di giorno in giorno anche grazie alla particolarità di questa applicazione tutta italiana che garantisce un’assistenza telefonica diretta con la centrale in caso di necessità, servendosi di cooperative come Samarcanda a Roma, Taxi Blu a Milano, Socota a Firenze, Cotabo a Bologna e Consorzio Veneto. Inoltre è possibile specificare l’orario della corsa, il numero di posti, il tipo di vettura, eventuali animali a bordo e la funzionalità di geolocalizzazione, del cliente e del taxi, ne permetterà di semplificarne l’incontro richiedendo un servizio prioritario per ottimizzare i tempi di attesa una volta giunti in stazione. Ma le sorprese riservate ai viaggiatori Italo non finiscono qui! Infatti ogni viaggiatore che entro il 28 febbraio 2018 registrerà tramite appTaxi la propria carta Italo Più, riceverà un bonus di ben 50 punti e ulteriori 50 punti verranno accreditati dopo la prima corsa effettuata. Una volta scesi dal treno con un semplice click potrete richiedere la vostra corsa e contemporaneamente accumulare punti per il vostro prossimo viaggio premio su Italo!

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 dic 2017

Arrivato a destinazione il primo treno merci Italia-Cina

di Roberto Lentini

E' arrivato a Chengdu, in Cina, dopo 19 giorni il primo treno merci di linea diretto tra Italia e Cina. Il convoglio, composto da 17 vagoni e 34 container da 13 metri, ha affrontato un viaggio lungo 10.800 chilometri attraversando Austria, Repubblica Ceca, Polonia, Bielorussia, Russia e Kazakistan. Ad attendere il treno c'erano circa 200 persone tra cui i rappresentanti del municipio, del distretto di Qinbai, dell'Amministrazione ferroviaria internazionale di Chengdu e del Consolato generale italiano di Chongqin, oltre a giornalisti da tutta la Cina A Dicembre verrà inaugurato il collegamento in senso inverso, dalla Cina all’Italia e da gennaio la “nuova via della seta” entrerà a regime con due coppie di treni settimanali. La nuova rotta è stata aperta grazie a un progetto tra Polo logistico di Mortara e Changjiu Logistics, colosso cinese del settore trasporti. Ti potrebbe interessare: E’ partito il primo treno merci di linea diretto tra Italia e Cina

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 dic 2017

REGIONE VENETO | Finanziati progetti collegati al bike-sharing

di mobilita

Su proposta dell’assessore all’ambiente, Gianpaolo Bottacin, la Giunta regionale del Veneto ha finanziato con 457 mila euro complessivi una serie di progetti collegati al bike-sharing. Il bando prevede il cofinanziamento, mediante la corresponsione di contributi in conto capitale, di investimenti volti alla riduzione delle emissioni climalteranti attraverso la realizzazione di progetti di bike sharing associati a sistemi di alimentazione mediante energie rinnovabili, comprendendo anche sistemi informatici, hardware e software, e di rete per il monitoraggio e la gestione in remoto delle bici. “Risale a un paio di anni fa l’approvazione della graduatoria delle istanze ammesse a contributo presentate dai Comuni partecipanti a un bando del 2014 per progetti di bike sharing – spiega l’assessore –, ma per mancanza di risorse non è stato possibile procedere con l’erogazione dei finanziamenti. Ritenendo necessario dedicare grande attenzione a tutte le iniziative che possano assicurare il risanamento dell’aria, ho deciso di utilizzare parte delle economie di questo 2017 per dare almeno parziale copertura a quella graduatoria, impegnando circa mezzo milione di euro”. “Proseguendo quindi in un percorso che ci ha visti protagonisti quest’anno di molteplici azioni – conclude Bottacin –, tra cui il bando per la rottamazione di autoveicoli inquinanti da sostituire con mezzi a basso impatto ambientale e quello per la cartellonistica elettronica di informazione finalizzata a contrastare l’inquinamento da PM10, continuiamo a impegnare rilevanti risorse per migliorare la qualità dell’aria e lo faremo anche nel 2018, inducendo il governo nazionale a mettere a disposizione altrettanti finanziamenti,  come stabilito nell’accordo firmato a Bologna lo scorso giugno, insieme alle altre Regioni del Bacino Padano, con il Ministero dell’Ambiente”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 dic 2017

PERUGIA | Presentato il nuovo abbonamento integrato Umbria.Go

di mobilita

E' stato presentato oggi a Perugia dalla presidente della Regione Catiuscia Marini, dall’amministratore delegato di Busitalia Stefano Rossi e dal direttore della Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia Maria Annunziata Giaconia, Umbria.Go il nuovo abbonamento integrato rivolto a chi si sposta con regolarità nel territorio regionale utilizzando i diversi vettori del trasporto pubblico locale PL come treni, i bus urbani e extraurbani, il Minimetrò di Perugia, le motonavi del Lago Trasimeno e la funicolare di Orvieto. Il nuovo sistema segue, a circa due mesi di distanza, il lancio del biglietto Umbria.GO, dedicato soprattutto ai circa 2,5 milioni di turisti che ogni anno scelgono l’Umbria come meta dei loro viaggi. Tre le tipologie di abbonamento previste – Umbria.GO 30, 90, 365 - in relazione ai giorni di validità dell’abbonamento (1, 3 e 12 mesi solari consecutivi). In questa fase di lancio gli abbonamenti sono proposti ad un prezzo promozionale, rispettivamente di 120, 325 e 1080 euro. Il titolo è personale e non cedibile e deve essere convalidato al primo utilizzo. L’abbonamento Umbria.Go sarà in vendita da gennaio nelle biglietterie Busitalia e Trenitalia dell’Umbria, che da oggi si arricchiscono del nuovo punto vendita di Busitalia nell’atrio della stazione di Perugia Fontivegge. Sempre questa mattina infine, nell’atrio della stazione di Perugia Fontivegge, è stata inaugurata una nuova biglietteria Busitalia, nell’atrio della stazione di Perugia Fontivegge. “Siamo contenti che l’Umbria continui ad essere un laboratorio per l’intero territorio nazionale in questo settore – ha sottolineato la presidente Marini -. La giornata di oggi fa parte integrante di una strategia di trasporto locale che abbiamo scelto di attuare, viste le caratteristiche della nostra Regione, e che sempre più è diretta all’integrazione dei vari sistemi, bus, treni, navi e minimetrò che consenta ai cittadini di poter usufruire di un servizio che copra totalmente le necessità di spostamento di ciascuno, lasciando in garage la propria automobile. Lo facciamo insieme alla più grande azienda di traporto italiana ed una delle migliori al livello europeo, quale è il Gruppo Ferrovie dello Stato. In questo modo diamo anche stabilità e certezze alle scelte potendo contare su infrastrutture, mezzi di trasporto ed orari compatibili che fanno diventare la nostra Regione una sorta di città diffusa che al proprio interno offre collegamenti agevoli e adatti e permette anche di ottenere risultati per una migliore qualità della vita”. La presidente Marini ha ringraziato “per la preziosa collaborazione, la Presidenza del Consiglio dei ministri ed i ministeri dei Trasporti e della Coesione Territoriale. Abbiamo realizzato una sinergia importante che ci ha permesso di usufruire di importanti interventi finanziari ed anche di trovare soluzioni innovative che molto presto saranno applicate anche in altre regioni italiane”. La presidente Marini ha infine annunciato una conferenza stampa per mercoledì prossimo, insieme all’amministratore delegato di Trenitalia Orazio Iacono, “che sarà dedicata al tema del Frecciarossa in Umbria”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 dic 2017

Ferrovia della Venosta, da gennaio chiusura fra Merano e Tel

di mobilita

I lavori di elettrificazione della linea ferroviaria della Val Venosta comporteranno la chiusura del tratto compreso fra Merano e Tel: lo stop alla circolazione partirà martedì 2 gennaio e terminerà domenica 18 marzo, sul resto della linea i treni viaggeranno regolarmente, i collegamenti nell'area interessata dalla chiusura saranno garantiti da un servizio di autobus sostitutivi. Gli interventi riguardano l'allungamento del marciapiede alla stazione di Marlengo, l'adeguamento della galleria di Marlengo e la costruzione di un sottopasso a Lagundo. Durante il periodo della chiusura parziale, tra le stazioni di Merano e Tel in entrambe le direzioni, sarà organizzato un servizio di autobus sostitutivi che servirà anche le stazioni di Lagundo (fermata in via Weingartner) e la fermata di via delle Corse a Merano. A causa dei maggiori tempi di percorrenza previsti non potranno essere garantite le coincidenze con i treni in partenza per Bolzano, da segnalare che le fermate di Lagundo (via Weingartner) e Merano (via delle Corse) saranno utilizzabili solo per la discesa in direzione Merano, e solo per la salita in direzione Tel. Nei giorni feriali (sabato escluso) viaggerà inoltre un bus con partenza alle 5.42 dalla stazione di Tel che arriverà direttamente fino alla stazione degli autobus di Bolzano (ore 7.36), mentre un ulteriore bus viaggerà nei giorni di scuola con partenza alle 7.18 dalla stazione di Tel fino a Merano, dove arriverà alle 7.36 alla fermata della scuola Luis Zuegg. Anche tra la stazione di Marlengo e quella di Merano, in entrambe le direzioni, sarà organizzato un servizio di autobus sostitutivi, che farà tappa alla stazione di Lagundo (via Weingartner). Tutte le informazioni relative agli orari sono a disposizione su www.mobilitaaltoadige.info, presso le stazioni ferroviarie della linea della Val Venosta, presso le fermate degli autobus del servizio sostitutivo e al numero 840000471.

Leggi tutto    Commenti 0