Articolo
25 mag 2015

Nasce in Sicilia #iovotopendata: si propaga nello stivale l’impegno per i candidati sindaco

di Giulio Di Chiara

In vista delle prossime amministrative, nasce in Sicilia #iovotopendata, un'iniziativa promossa dalla comunità OpenDataSicilia, costantemente attiva e monitorante sul tema dei dati aperti. Ma cos'è "iovotopendata" ? E' un modo interattivo e dal basso per chiedere ai candidati sindaco delle prossime amministrative di impegnarsi  pubblicamente sul tema degli opendata, inserendo alcuni obiettivi condivisi nel proprio programma elettorale. Ma è anche una modalità alternativa di disseminazione dal basso di tematiche che si stanno affermando negli ultimi anni in concomitanza con le recenti disposizioni sulla trasparenza delle amministrazioni pubbliche. A partire da un database (anch'esso costruito dal basso) che raccoglie gran parte di nominativi dei candidati siciliani (a proposito, è davvero difficile reperirli tutti), il team di OpenDataSicilia ha spedito ad ognuno di essi un comunicato che li invita a condividere il contenuto del documento di impegno attraverso una adesione pubblica sul sito iovotopendata.opendatasicilia.it Qualsiasi cittadino inoltre potrà farsi carico dell'iniziativa promuovendola autonomamente tra eventuali candidati di propria conoscenza. Tutte le modalità di sostegno alla campagna sono elencate in questa pagina. Nemmeno il tempo di nascere, che #iovotopendata è stata presa subito a modello da due comunità sorelle, in Basilicata e Puglia, che hanno realizzato la loro versione regionale. Altre regioni si stanno muovendo, nel segno del software libero e condiviso. Sono gia' arrivate le prime adesioni, consultabili nei rispettivi siti. Mobilita.org ha deciso di sostenere questa iniziativa, che sposa appieno la mission di questo sito.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 mag 2015

European cycling challenge: la tua città parteciperà nel 2016?

di Andrea Baio

Torniamo a parlare di "European cycling challenge" , il campionato europeo virtuale dei pedalatori amatoriali. Come funziona? Semplicisissimo. 1) i comuni europei possono iscriversi pagando una quota di 1000€ 2) i cittadini scaricano l'app e tracciano i loro chilometri in bici 3) inizia il campionato e i comuni che pedalano di più, si contenderanno la classifica! Un'iniziativa semplice, virtuosa e divertente, che ha il duplice effetto di promuovere l'utilizzo della bicicletta attraverso la gratificazione dei partecipanti, e premiare in termini di immagine i comuni più sensibili e attivi sul profilo della mobilità ciclabile. Non è nuovo che la competizione virtuosa possa stimolare l'adozione di buone abitudini da parte dei singoli cittadini, e il gioco è un potente persuasore, oltre che un aggregatore sociale che aiuta a vivere meglio la quotidianità. La sfida 2015 è già in corso, e la città attualmente in testa è la Danzica (Polonia), con oltre 125.000 km percorsi in bici, da oltre  1800 partecipanti. Le italiane non se la cavano male, con Roma in terza posizione. Auspichiamo tuttavia che sempre più comuni italiani aderiscano all'iniziativa, già a partire dal prossimo anno. E' importante dare un segnale forte, e darlo adesso che la cittadinanza è più ricettiva e sensibile a istanze come la sostenibilità urbana. La tecnologia ormai può darci una mano e rendere semplice tutto, ma adesso è la volontà politica a dover fare la differenza. Nel frattempo, noi cittadini possiamo cominciare chiedere a gran voce la partecipazione dei nostri comuni all'edizione 2016! E che vinca il migliore!

Leggi tutto    Commenti 0